SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

In un evento organizzato davanti l’iconico Liver Bird e con migliaia di tifosi presenti dal vivo e connessi tramite streaming, New Balance ha svelato la nuova maglia del Liverpool 2016-2017.

Ospiti speciali sono stati Robbie Fowler e Jason McAteer, mentre dell’attuale rosa dei Reds erano presenti il capitano Jordan Henderson, Philippe Coutinho, Simon Mignolet e Jon Flanagan.

Divisa Liverpool 2016-2017

Per New Balance si tratta del secondo anno di partnership con il Liverpool, il quinto se consideriamo invece il periodo di Warrior Sport che fa comunque parte del famoso brand americano.

Prima maglia Liverpool

Si nota l’assenza del bianco, il colore per antonomasia sui dettagli delle maglie dei Reds. Al suo posto c’è il giallo oro, usato per rifinire il bordo del colletto alla coreana e per loghi e sponsor. Il giallo non è una novità assoluta, infatti fu utilizzato per un decennio già a metà anni ’70, anche se a quei tempi colorava solo lo stemma e il logo dello sponsor tecnico Umbro.

Lo stemma rimane quello del Liver Bird con l’acronimo LFC, rispolverato proprio con l’avvento di Warrior nel 2012.

Maglia Liverpool 2016-2017 home

Sullo sfondo della maglia, sia davanti che sul retro, compare un motivo a righe orizzontali tono su tono. Anche questo dettaglio l’abbiamo visto in passato sulla casacca del 1998 firmata Reebok.

Nascosta sul bordo interno è stampata una celebre frase di Ian St John: “There’s no noise like the Anfield noise”. Immancabile sul retro il ricordo delle 96 vittime di Hillsborough con le fiammelle, strage di cui proprio pochi giorni fa, a distanza di 27 anni, la polizia ha riconosciuto le sue colpe.

All’insegna della massima semplicità sono i pantaloncini e i calzettoni. Entrambi sono rossi con il giallo in contrasto sui loghi.

A livello tecnico la maglia incorpora parti di tessuto in mesh per favorire la traspirazione, inoltre è priva di cuciture interne per donare ai giocatori il massimo comfort. Anche gli stemmi e lo sponsor sono stampati e non ricamati.

Maglia portiere Liverpool

A Simon Mignolet, il portiere titolare dei Reds, è toccata una divisa verde brillante con tre inserti neri bordati di bianco che ricoprono le spalle e una parte del colletto. Il logo NB, il Liver Bird e lo sponsor Standard Chartered sono in bianco.

In verde con finiture nere sono anche i calzoncini e i calzettoni.

Maglia portiere Liverpool 2016-17 verde

Cosa ne pensate della seconda ‘fatica’ di New Balance per il Liverpool 2016-2017?

  • Aurelio Cirella

    Col bianco al posto dell’oro sarebbe stata bellissima…purtroppo questa mania di mettere l’oro ovunque (e senza motivo) non la capirò mai !

  • Filippo2605

    L’oro non mi piace per niente e la maglia non mi entusiasma ma è da vedere in campo perché l’immagine è piuttosto strana

  • Antonio C

    Molto simile a quella d’esordio di Warrior (oggi NewBalance) di 4 anni fa. La maglia di per se e’ di lodevole bellezza, avendo nella semplicità’ il suo punto piu’ forte. Personalmente avrei preferito il colletto con due bottoni e senza bordino giallo, con il bianco al posto del giallo (o oro) nel resto degli elementi. Tuttavia rimane comunque una gran bella maglia.

  • squaccio

    Su una maglia così iconica le differenze sono fatte dai dettagli:
    colletto e rifiniture.
    Ed entrambi non mi piacciono…

  • Magliomane

    Ma sto giallo che c’entra? BOOOOOOOH
    Semplicemente questa NON è la maglia del liverpool, quindi, a meno di non essere dei fashion-blogger, c’è poco da commentare.

    • Swan

      Non è del Liverpool, è chiaramente della Maceratese.

      • Magliomane

        Avrei detto del Catanzaro, invece il Liverpool – lo confermo! – non è giallorosso 😉

        • Swan

          Mi fa piacere che tu abbia capito che quella sulla Maceratese era una semplice battuta.
          In generale ti dirò che pur dovendo accettare il tuo punto di vista, non lo capisco.
          Questa è una semplice maglia rossa assolutamente attinente ad un club come il Liverpool, direi una delle più simili alle maglie del passato indossate dai Reds.
          Lo stemma in oro è stato usato per un decennio a cavallo degli anni 70 e 80 e non è la prima volta che vengono utilizzate bordature in oro.
          Lo sponsor in oro neanche lo considero.
          A me personalmente questo kit non entusiasma granché, però lo trovo a norma con i requisiti di questo club.

          Ps: Maceratese biancorossa a strisce.

        • Magliomane

          Secondo me c’è una bella differenza tra l’utilizzo di QUALCHE dettaglio in oro e fare la maglia giallorossa 😉

        • Sassà93

          La reputi una maglia giallorossa davvero?

        • Magliomane

          È rossa con inserti gialli, come la roma, come il catanzaro, quindi sí, la reputo una maglia giallorossa.
          Altrimenti nemmeno la roma ed il catanzaro lo sono.

        • franzperez

          Hai perfettamente ragione… è decisamente giallorossa questa! Quasi più di quella della Roma…

  • salvopassa

    Capisco le ritrosie sul giallo, personalmente lo gradisco molto ma capisco che possa esser giudicato poco coerente con il LIverpool.
    In ogni caso una maglia elegante e all’altezza, il colletto ricorda quelli di fine anni ’80 di Umbro.
    Per me è un 7 pieno.

  • Davide Mungiguerra

    Un vero peccato. Col bianco avrei dato un 9 senza pensarci un secondo. #occasionesprecata

  • Angelo Di Bello

    Non so voi ma a me il Liverpool senza bianco e con l’oro al suo posto non va giù

  • Franz

    quindi, per lo stesso principio, quella del 2012-2013 non sarebbe una maglia del Real Madrid perche’ c’e’ un bordino arancione???
    http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2013/05/real-madrid-maglia-2013-2013.jpg

  • Magliomane

    Rispondo con una contro-provocazione: se l’anno prossimo il liverpool fosse rosso con inserti VERDI, tu non avresti nulla da obiettare?

    • Franz

      Se per inserti consideriamo solo il bordino del collo (io non considero decorazioni i colori degli sponsor), credo che non apprezzerei il risultato cromatico, direi che sicuramente sarebbe una innovazione, ma continuerei a ritenerla una maglia rossa.
      Peraltro il verde e’ presente nello stemma, quindi potrebbe essere una sorta di richiamo al logo.

  • Vittorio

    Ho già espresso dubbi e apprezzamenti a NB in passato ma devo ammettere in questo caso che non riesco a trovare grandi complimenti. La divisa non è male in sé ma come ho spesso detto, mi auguro sempre che un brand sappia innovare in qualche modo o riadattare cercando qualcosa dal passato. I tessuti traforati non sono una novità e stanno cominciando a stancare. Il colletto alla coreana con chiusura a polo corta rappresenta quanto di più banale si possa proporre di questi tempi. A parte che ormai le maglie sono dei manifesti pubblicitari pieni di belle frasi da andare a cercare tra maniche, fondi o colletti direi che non c’è molto da aggiungere fuorché la maglia del portiere è di un brutto che spaventa.

  • Eugenio

    Per quanto mi riguarda il problema non è il giallo oro.. Anche se il colore classico è il bianco, qualche anno di alternanza ci può stare.. Ciò di cui ho da ridire di questa maglia è l’aspetto generale.. Il colletto non mi piace.. Le maniche non sono rifinite.. Insomma, si poteva fare di meglio.

  • rudiger

    A parte l’ovvia antipatia per il club, ho sempre apprezzato (e a volte invidiato) la divisa tutta rossa del Liverpool. Da quando le maglie sono diventale minimali e loro hanno adottato gli inserti gialli, la divisa ha perso carisma, per me.

  • Daniele Costantini

    Un buon template, per me il migliore fin qui visto a Liverpool dall’inizio dell’era Warrior/NB. Una maglia di cui apprezzo la semplicità, andando a ricalcare il modello della stagione 2012-2013 ( http://www.soccerstyle24.it/la-maglia-del-liverpool-2012-2013-firmata-warrior/ ) in cui, similmente, il colletto henley si erge a unico, vero vezzo stilistico.

    Certo, non nego che anche io, quest’anno, mi sarei aspettato un ritorno in grande stile del bianco… mentre Warrior/NB, al contrario, sembrano avere una vera e propria passione per il giallo! Vero è che questo colore ha contrassegnato l’epoca d’oro della squadra di Paisley e Fagan in CoppaCampioni (1977-1984), però il colore secondario dei Reds rimane storicamente il bianco.

    Al contrario, a Warrior/NB va ogni volta fatto un plauso per aver “liberato” dallo scudo il bellissimo Liver Bird e averlo rieletto prepotentemente a protagonista della maglia.

  • Renzo

    Bellissima. Non ho altro da aggiungere. Uno dei pochi casi in cui l’oro è usato e dosato in maniera non pacchiana.

  • http://portici5stelle.it giopé

    molto bella peccato per i colore giallo per i loghi e sponsor (se fossero stati bianchi sarebbe stato molto meglio)
    cmq continuo a non gradire il bianco su colori chiari come il verde della maglia del portiere

  • http://portici5stelle.it giopé

    molto bella peccato per il colore giallo per i loghi e sponsor (se fossero stati bianchi sarebbe stato molto meglio)

    cmq continuo a non gradire il bianco su colori chiari come il verde della maglia del portiere

  • The Italian Job

    Ci sta cambiare ogni tanto – se si parla di Liverpool – il colore secondario da bianco a giallo dorato (non è oro, in ogni caso).
    Si tratta pur sempre di un colore presente nella palette del club, e l’abbinamento non risulta sgradevole.

  • Bruceprotto

    La maglia del Liverpool cambia sempre poco.La prima e’ quasi sempre simile……

  • LucaM

    non capisco questo voler usare il giallo al posto del bianco: è legato a qualcosa di comprensibile del passato del liverpool o è come l’oro sulla fiorentina di ormai quasi 10 anni fa?