SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

A poche ore dall’anticipo di Serie A contro la Roma, adidas ha presentato la nuova maglia del Milan 2015-2016.

La maglia home rende omaggio ai colori e alla tradizione rossonera grazie al ritorno delle strisce classiche, 5 nere e 4 rosse, senza tralasciare comunque l’attenzione all’innovazione e alla cura del design.

Presentazione maglia Milan 2015-2016

PRIMA MAGLIA MILAN 2015-2016

Dopo una stagione contraddistinta da uno stile futuristico, adidas ripristina le strisce rossonere uguali tra loro, un forte riferimento all’anima del club e alla sua storia.

Colpisce l’uso di un rosso più scuro rispetto alle annate precedenti, un effetto che risulta ancora più evidente durante le partite. Qualcosa di simile l’avevamo visto sempre a Milano, sponda Inter, con le maglie 2013-14. Permane sul cuore lo scudo bianco con la croce di San Giorgio, storico elemento dello stemma di Milano. All’interno della croce troviamo il logo ufficiale club rossonero in tono su tono. Sulle spalle e sulle maniche le tre strisce adidas si colorano di grigio.

Maglia Milan 2015-2016 home adidas

Il colletto è a girocollo e sul retro ospita il ricamo “AC Milan” con il font Milan Type, lo stesso utilizzato per nomi e numeri che quindi rimangono uguali alla stagione che sta per concludersi. La maglia si chiude con un bordo nero in cui è presente un tag con la bandiera dell’Italia e un richiamo ai colori di Expo2015 per rendere omaggio alla città di Milano che, dal 1° maggio al 31 ottobre 2015, ospiterà l’esposizione universale.

“Siamo lieti di presentare la ventiduesima maglia rossonera nata dalla collaborazione dei nostri designer con il team Marketing dell’AC Milan” ha dichiarato Andreas Gellner, amministratore delegato adidas South Europe. “Il lancio della maglia sarà seguito, nei prossimi mesi, da una campagna di comunicazione a livello globale che vedrà protagonisti alcuni giocatori del Milan e sarà veicolata principalmente sui canali digitali e attraverso operazioni grassroots nei principali mercati, come Italia e Cina”.

Dettagli prima maglia Milan 2015-2016

“Questa maglia riflette in un’unica ed elegante dichiarazione alcuni concetti importantissimi, ovvero il connubio fra attualità e storia che rende il nostro club così speciale e la simbiosi fra stile e innovazione, fra eleganza e funzionalità. Sono questi i valori che contraddistinguono il Milan ed adidas. La maglia mostra infatti in modo eloquente il legame forte che esiste da ormai oltre venti anni fra adidas e Milan, due realtà molto unite che condividono profondamente il valore dell’eccellenza nello sport. Siamo molto orgogliosi di questa maglia e lavoreremo strettamente insieme con adidas per supportare il suo lancio nel mondo” – ha dichiarato Jaap Kalma, direttore commerciale AC Milan.

Kit AC Milan home 2015-16

I pantaloncini casalinghi sono bianchi con le tre strisce grigie, ma sono disponibili anche quelli neri da utilizzare in caso di necessità. Neri anche i calzettoni che oltre alle righe grigie del risvolto presentano una banda orizzontale e la scritta “Milan”.

Milan pantaloncini calzettoni home 2015-2016

SECONDA MAGLIA MILAN 2015-2016

Un palcoscenico prestigioso per la maglia away che ha esordito nel derby della Madonnina contro l’Inter disputato a Shenzhen, in occasione del tour cinese della squadra e della International Champions Cup 2015.

Adidas ha voluto omaggiare i tanti tifosi cinesi che ogni giorno seguono il club rossonero con affetto.

Presentazione kit away Milan 2015-2016

La maglia come di consueto è bianca, colore a cui sono legate le più importanti vittorie internazionali del club quest’anno allenato da Sinisa Mihajlovic.

Lo scollo è a ‘V’ da cui si dipanano le tre strisce grigie, più chiare rispetto a quelle della maglia casalinga. Il petto è attraversato da una banda rossa a sua volta arricchita da tante striature rosso scure e nere che sono simbolo di dinamicità e movimento.

Seconda maglia Milan 2015-2016 bianca

Milan trasferta, dettagli maglia 2015-2016

L’orlo delle maniche, così come lo spesso bordo inferiore, è colorato di rosso. Presente anche qui l’etichetta tricolore contornata dai colori di Expo 2015.

I pantaloncini sono bianchi con le tre strisce grigie sui fianchi, riprese anche sul risvolto dei calzettoni che sono decorati da una fascia rossa.

Pantaloncini calzettoni bianchi Milan away 2015-16

MAGLIE PORTIERE MILAN 2015-2016

Due le maglie da portiere riservate a Diego Lopez, Abbiati e Agazzi. La prima è divisa in due tronconi colorati di grigio, chiaro in alto e più scuro in basso. Il colletto è a girocollo sottolineato da un inserto a forma di ‘V’, i marchi di adidas sono in rosso.

La seconda, basata sul medesimo template, è in due toni di nero con inserti di un fucsia molto acceso.

Maglia portiere Milan 2015-2016 home grigia

Maglia portiere Milan nera away 2015-16

LE DIVISE DEL  MILAN 2015-2016 IN CAMPO

Divisa rossonera Milan 2015-2016

Milan-Roma, esordio kit rossonero 2015-16

Siete soddisfatti dalle scelte di adidas per il Milan 2015-2016? Sotto con i commenti!

  • Matteo23

    B-E-L-L-A

    Bella, bella.

    Unica pecca? Le strisce Adidas che si sovrappongono a quelle rossonere con toppone nero, e tricolore sulla parte bassa della maglia. Per il resto è classica ed eccellente.

  • Nicolás

    Bellissima!

    Quando avevamo visto l’anteprima non ero convinto, sembrava troppo semplice, ma visto sui giocatori si vede una maglia molto bella ed elegante, buon lavoro di Adidas quest’anno.

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    È una maglia tanto cupa, che avrebbe guadagnato in leggerezza con il rosso al posto del grigio per le strisce.
    La tag “con i colori dell’Expo” è una boiata, si nota a malapena il tricolore.
    Si poteva fare di meglio, ma rispetto all’anno scorso è già un passo in avanti.

    • adb95

      Trovo sempre qualcuno che la pensa ugualeidentico a me. Beh mi risparmiate dìil dover scrivere

  • Romy

    Sicuramente migliore rispetto a quella di questa stagione, ma non sopporto quelle tre strisce che cambiano colore ogni anno. Cosa significa il grigio?! Non ci fossero per il mio gusto sarebbe perfetta.
    Da milanista, anche quest’anno, non comprerò la maglia.

  • giopé

    finalmente si torna con una maglia a striscie (che se avesse le striscie invertite e non avesse quel bordo nero alla fine sarebbe MOLTO meglio)

  • Luca_M

    la maglia è bella, ma le strisce grige proprio non le sopporto. voto: 7-

  • gas27

    No, bene!!!
    Indossate sono meglio di ciò che pensavo e finalmente si torna al classico…
    Le striscie grigie non mi disturbano più di tanto mentre trovo un pò bruttina l’assenza del rosso sui fianchi… bellino il bordone sotto ma l’avrei preferito rosso. Forse in generale era meglio invertire tutta la disposizione dei colori ma la maglia è assolutamente promossa!!! Nell’attesa di vedere i giocatori completi anche di calzoncini e calzettoni il mio voto è un 7- .

  • amedeo

    È stupenda, mi lascia senza parole, forse la miglior maglia home di Adidas per il Milan. Le righe sono larghe al punto giusto, non c’è più quell’odioso bianco sulle maniche, sparisce l’archetto sulla schiena, il riferimento al tricolore si limita ad una bandierina in basso (finalmente in verticale), le tonalità dei due colori sono quasi perfette (il rosso è un po’ smorto), il colletto è bellissimo (niente bottoni o inutilità simili), molto apprezzabile la scritta AC MILAN dietro il colletto. Pochissimi e di lieve importanza i difetti: lo stemma di Milano è troppo grande e stona con la maglia visto che è l’unico dettaglio bianco nella parte frontale, non capisco perché le righe non siano continue.
    Inoltre mi ricorda molto la maglia dello scudetto 2010/11.
    VOTO: 9,5 (e complimenti ad Adidas, si è davvero superata)

  • vigne

    Se devo essere sincero la maglia a me piace, anche abbastanza.
    Le strisce grige non mi dispiacciono per nulla, anzi.

    L’unico rimprovero è un mancato bordomanica, nero, e l’assurda dedica all’Expo.

    Da dietro mi ricorda molto questa maglia

    http://www.robertocaissutti.altervista.org/Maglie/Ingradimenti%20maglie/Milan%202000-01%20Albertini%20R.JPG

  • Brio

    Carina, ma non direi che è la maglia piu bella che adidas abbia creato per il milan; tanto per dirne una ho in mente quella del 2008 se non sbaglio, indossata da Beckham. Questa ci si avvicina, finalmente delle righe normali e le maniche strisciate, ma il rosso è un po’ troppo smorto e il grigio non mi convince appieno, cosi come mi sembra abbastanza inutile la fascia nera sul bordo inferiore, che appesantisce il tutto…
    Sono per un 6.5, ma da tifoso sicuramente non comprerò una maglia del Milan fino a che non rivedrò una versione che si avvicini alle maglie sponsorizzate Mediolanum, ovvero a strisce rosse e nere (ovviamente grandi uguali, non si sa mai di questi tempi…) senza altre aggiunte, sia sul busto che sulle maniche.

  • Brio

    Per dire, quanto sarebbe bello poter vedere almeno per una stagione un milan con una maglia così? http://i.imgur.com/HjhD0HBl.jpg
    (magari in un derby contro i veri nerAZZURRI, quelli dei primi anni 90, per intenderci) questo sì che sarebbe un vero colpo di marketing, sono sicuro che le vendite schizzerebbero alle stelle!!!

  • goedi

    perchè mettere ancora lo stemma di milano? ho capito la storia che c’è dietro al simbolo ma vorrei che il milan ritornasse col suo classico emblema

    • Niccolò Mailli

      Non sono d’accordo. Questo è uno dei rari casi in cui la maglia guadagna con uno stemma diverso da quello societario (che non ha nulla di iconico o particolare). Molto evocative queste croci di Milano. Spero che siano mantenute in pianta stabile sulla home. Lo stemma del Milan sta invece molto bene sulle away e sulle terze maglie in quanto stacca e propone i colori della prima maglia. (Spero venga accantonata la mela sbucciata di casa Milan)

      • Eugenio

        Mi trovo totalmente in disaccordo Niccolò. Secondo me lo stemma del Milan è uno dei più completi, dove c’è un nettissimo richiamo alla propria città; Questo stemma, oltre che realizzato male, secondo me impoverisce la maglia del bello stemma che possiede.

        • Niger

          Il problema secondo me non è se siano belli i meno (io non impazzisco nè per la croce di San Giorgio, troppo inflazionata, nè per lo stemma del Milan, odiando lo stile “ovale all’italiana”).
          Il problema è che, passi una stagione ogni tanto, ma insistere su loghi diversi continuamente snatura l’identità del marchio, che è proprio uno di quegli elementi base se si vuole rafforzare l’immagine marketing cui noi italiani siamo indietro. Vi immaginate Barca e Real con stemmi diversi sulla prima maglia per 2 stagioni di seguito?

  • AcMilan1899

    I nomi e i numeri rimarranno gli stessi?

    • Matteo Perri

      Sì, li abbiamo messi nell’articolo.

      • Niccolò Mailli

        Ottimo, temevo i numeri grigi in stile Inter 2011/2012 vista la tonalità delle tre strisce.

  • MOSCA

    Quel grigio estemporaneo è davvero bellissimo, tanto che avrei azzardato anche le personalizzazioni nello stesso colore.

    C’è una pecca così grave da essere in genere un errore di Nike, la mancanza dei bordo manica.

    Per il resto, il colletto mi lascia un pò perplesso, mi pare molto basic, di fatto però nell’insieme è una maglia davvero elegante.

    110, lode e bacio accademico per lo stemma e le sue dimensioni.

    • adb95

      Tutto quello che ti pare, ma le personalizzazioni in grigio no… Avresti fatto perdere tre gradi di vista a tutti gli arbitri, non per altro

      • Niccolò Mailli

        Penso che gli arbitri sappiano che Destro ha il 9, Menez il 7 e così via

        • Roberto 85

          Io invece concordo in pieno con adb95, non tanto per le diottrie degli arbitri quanto per la sgradevolezza dell’effetto visivo di una maglia del genere… Non dico che saremmo ai livelli dei numeri gialli della Juve, ma quasi!

        • Matteo Perri

          A leggere il regolamento nomi e numeri in grigio non sarebbero permessi, ma dopo aver visto il giallo sul bianco… meglio che siano bianchi.

        • MOSCA

          Già Niccolò.
          Nel dare il commento avevo pensato al fatto che gli arbitri sappiano tutto, così come i tifosi o chi la guarda in tv.
          Nel senso che ormai (credo) il calciatore è identificabile da tutti ben prima della personalizzazione.

          E appunto, non è chè i numeri gialli su bianco, o quelli dell’Inter di quest’anno siano evidenti in distanza, perciò a quel punto tanto varrebbe giocarsela sulla “eleganza”, e mi sarebbero piaciuti…
          Personalmente, ad esempio, penso a quando Juve e Siena(?) misero i numeri rossi, sebbene non si vedessero da lontano, erano davvero raffinati.

          Riconosco però che adb95 non ha torto perchè non sarebbe tanto uno questione estetica, ma di leggibilità forse non tanto per gli arbitri quanto per il merchandising.
          Proprio come accade per gli sponsor.

      • adb95

        Ci sono delle regole precise per la visibilità grafica.
        E una di queste è che il grigio non va MAI usato per un elemento che debba saltare all’occhio, essendo un colore che si mischia con qualsiasi altro. Come pure MAI si scrive giallo su bianco e viceversa. I grafici che progettano le maglie sembrano spesso ignorare queste regole che anche a me sembravano banali, ma dopo averle assimilate e provate vi assicuro che non è roba da poco…

        • MOSCA

          Ignoravo completamente il problema tecnico legato al grigio, davvero pensavo fosse dovuto a tutt’altro, come ho scritto sopra.
          Grazie per la delucidazione.

  • Renzo

    Finalmente una maglia del Milan. Peccato per le tre stripes grige sul toppone nero

    • Renzo

      Vista in TV il rosso è un po’ troppo scuro. Bah!

  • Ronbo

    Non sono milanista, ma mi sento di esprimermi in quanto fan dell’Adidas.
    Cose positive:
    + i font dei numeri nomi che potrebbero diventare un classico del Milan. Molto riconoscibili e moderni.
    + maglia generalmente equilibrata
    + bello il grigio. Bisogna sempre innovare con qualcosa di piacevole.
    Cose negative:
    – in una maglia a strisce vorrei sempre vedere i bordo manica.
    – le tre strisce Adidas continuano a cozzare con le maglie a strisce. Una buona volta devono pensare una soluzione diversa rispetto alle spalle.
    – il bordo in inferiore della maglia a contrasto è il tema dell’anno per Adidas, ok, ma l’omaggio a Expo è invisibile e basta con sto tricolore. Ossessionati come gli juventini col 33. Volete il tricolore? Vincete lo scudetto.
    – a me lo stemma bianco non piace. Un anno va bene, ma poi basta, dai.

  • Daniele Kanchelskis

    Vado controcorrente, il grigio secondo me stona molto e non ha nulla a che fare coi colori sociali del club. Template discreto ma colori troppo smorti. Belli i font.

  • Baracca

    Maglia (finalmente) da Milan, molto elegante nella sua semplicità. Unico neo, il grigio poteva essere tranquillamente rimpiazzato dal rosso, anche se comunque siamo anni luce avanti all’ingombrante bianco e al terrificante oro.

  • pegaso22

    Passabile e comunque sempre meglio dell’obbrobrio sfornato per la stagione 2014-2015.

  • TiziCrudeliMann

    Sinceramente non so cosa stia combinando l’adidas con le maglie del Milan.
    Per una buona volta mettono righe classiche e rovinano tutto con linee grigie, per non parlare di quel terribile enorme scudetto (ma per quello de gustibus).
    Sto guardando ora la partita contro la Roma e sembra che i colori siano molto più scuri, si distinguono a malapena rosso e nero (sarà colpa del sudore). Boh sarò un po’ troppo negativo ma per la mia squadra vorrei il meglio 😉

  • Fely

    i calzoncini saranno bianchi?

  • Alessandro

    Rosso troppo scuro…

  • Magliomane

    Beh, indubbiamente un passo avanti di proporzioni titaniche rispetto allo scempio dello scorso anno. MA:
    1) Come già dissi un anno fa: rimettete lo stemma del milan! Oltretutto quello NON E’ neanche lo stemma di milano!
    2) Il grigio delle stripes non capisco cosa mi rappresenti. A sto punto perchè non verdi o fuxia?

    Ricapitolando: questa maglia, con lo stemma del milan e le stripes rosse sarebbe da 8 (un punto in meno perchè il milan è brutto per definizione 😀 )
    Così invece, rovinata da dei dettagli senza senso, non va oltre il 6.

    Peccato.

  • Maggo87

    Scusa l’ignoranza perché non è lo stemma di Milano? Le strisce a mio parere sono grigie per scelta estetica che senso dovrebbe esserci, mi piacciono.

    • Alessandro

      Nello stemma di Milano i quattro bracci della croce hanno la stessa lunghezza. Qui quelli orizzontali sono spostati in alto in modo araldicamente scorretto.

      • Alessandro

        Mi spiego meglio: la fascia orizzontale deve intersecare il palo verticale alla sua metà.

      • Antonio

        Credo che il braccio orizzontale della croce (che da greca diventa latina e quindi, in effetti, non rispetta del tutto l’araldica cittadina) sia funzionale all’inserimento dello stemma societario in rilievo in basso a destra dentro allo stemma.

    • Magliomane

      Lo stemma di milano non e’ a forma di “scudetto” e la croce e’ molto piu spessa. Inoltre “l’incrocio” NON deve essere spostato verso l’alto.
      Tanto per fare un confronto: QUESTO e’ lo stemma di milano http://it.wikipedia.org/wiki/Stemma_di_Milano

      Ora, capisco che per ovvie ragioni non si possa replicare lo stemma del comune sulle maglie, ma allora che senso ha mettere sta versione farlocca?

  • squaccio

    Una micro ed una macro obiezione per una maglia che è ampiamente sopra la sufficienza:

    – perchè le strisce grigie e non rosse ? Mi sembra una scelta così illogica…
    – proprio stasera l’ho vista dal vivo in un negozio: il rosso è un pelino troppo scuro. Diciamo che nell’ultima foto è della tonalità che si vede ad occhio nudo semnza giochi di luci mentre l’avrei preferito come nella seconda foto.

    Con righe rosse e rosso meno scuro sarebbe stata da 9.
    Così siamo sul 7 pieno.

  • Giovy37

    Maglia stupenda!! La prima del portiere sarà quella indossata da Diego Lopez contro la Roma.

    • Riky-Nova

      In realtà la maglia da portiere è di due tonalità di grigio (uno chiarissimo) con le tre strisce rosse…c’è la foto nello store online del Milan…è una maglia “personalizzata” per i rossoneri. Quella di Diego Lopez ieri è la top15 da catalogo (che il Milan userà come maglia da portiere di riserva).

      • Gianluca

        anche nel 2013 a maggio sullo store online in anteprima per le maglie 2013-14 c’era la maglia portiere nera: http://www.andreabs.com/00_MILAN/FOTOMAGLIE/2013_14/00_BIG/18maglia/2013_14_1_big.jpg

        invece durante l’anno 13-14 è stata usata di più la maglia verde.

        non capisco perché sullo store non distinguono quali sono le maglie da portiere.

        • Riky-Nova

          Verissimo, diciamo che sullo store vendono la maglia da portiere che è esclusiva, poi non so il parametro seguito dai magazzinieri…

  • Swan

    Maglia da compitino, sembra sia stata prodotta in modo frettoloso, senza cura dei dettagli.
    Un minimo di innovazione con le three stripes adidas color antracite e nulla più.
    Anche cromaticamente mi da la sensazione di una maglia cupa, quasi a voler mantenere un profilo basso.
    Ciò che stride di più e la mancanza del tradizionale stemma del club in favore di uno scudo che, immagino, voglia richiamare lo scudo delle origini ai tempi di Kilpin, perché non può essere paragonato allo stemma del comune di Milano.
    In definitiva, per me, una maglia deludente.

    • Magliomane

      Qualsiasi cosa volessero richiamare – compreso lo stemma dei tempi di Kilpin – hanno fallito alla grande! (http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2011/03/kilpin-milan.jpg)

      • Swan

        Assolutamente. Quello sulla maglia una reinterpretazione della croce di S.Giorgio modificata nello spessore dei bracci e nella forma dello scudo, uno stemma che non ha collegamenti con nulla.
        Come croce di S.Giorgio ha in comune il fatto che sia un elemento presente nello stemma di Milano come in quello di Genova, Padova, Alessandria, Vercelli, ecc.. anche di Londra.

  • Arfonso

    La brutta copia della maglia 2013-2014 col grigio al posto dell’oro

  • Francesco

    cupa cupa cupa e poi quelle toppe nere sulle spalle per far risaltare le tre strisce non sono il massimo. concordo con lo stemmone troppo grande in stile anni ’30. Banale il colletto cmq nel complesso non male questa maglia

  • zagorakis

    Parto col dire che rispetto alla maglia precedente si è fatto un bel passo in avanti, però anche a me questa maglia è sembrata troppo cupa, colpa del rosso troppo scuro e l’abbinamento con i pantaloncini neri non ha aiutato in questo senso. Lo scudo di Milano come variante allo stemma ufficiale per un solo anno ci poteva stare, due di fila diventano troppi. Molto bella la maglia indossata da Diego Lopez ieri sera, ancora più bella quella di color grigio chiaro vista sul sito del Milan

  • Maulet

    Vedendo i highlights di ieri sera ho notato subito una visibilita’ diciamo non ottimale del rosso, come se si trattasse di un granata che va a perdersi nel nero.

    Maglia molto cupa, degna di quest’epoca scialba per i rossoneri.

  • Eleonora

    STRABELLA. Mi piace da morire! Voto 10

  • Chrisdj10

    A me personalmente piace molto. L’unica pecca che ho notato ieri durante la partita è che la maglia a contatto con il sudore o comunque in qualche modo quando si bagna tende a scurirsi molto diventando praticamente nera nella quasi totalità, forse andando a rendere il rosso più vivo si sarebbe ovviato al tutto. Per il resto mi convince!

  • Simone Tonnarelli

    Bella ma il rosso è poco vivace e da lontano le divise appaiono troppo cupe.

  • rigabarba

    voto.7

    maglia semplice ed elegante, l’unico neo secondo me è il rosso troppo scuro, mi ricorda molto per questo discorso la maglia dell’inter dello scorso anno.

  • Jaques

    Sono anche io dell’idea che il rosso è troppo scuro e che con il sudore diventa bordeaux. La maglia è bella come modello è come strisce .. Se il rosso fosse stato più chiaro, sarebbe stata perfetta. Magari con il pantaloncino bianco farà più effetto .

  • Antonio

    Molto, ma molto bella.

    Il fatto che l’Adidas imponga la presenza delle tre strisce sulle spalle di qualsiasi maglia produca si è sempre mal conciliato con le maglie a strisce verticali e il Milan ne ha a volte risentito: le tre strisce rosse non mi convincevano, le bianche introducevano un terzo colore che non ci sta male e che è quello dei calzoncini ma che nella maglia contrasta troppo, le strisce dorate non mi sono dispiaciute nell’ultima versione ma nemmeno quelle convincevano granché. Questo tono di grigio è perfetto.

    Bella la tonalità del rosso, che mi sembra più scuro e mi piace.

    Ottima la cura dei dettagli.

    Lo stemma, un gioiello.

    Vestibilità e qualità del tessuto, da quel che si vede e dall’esperienza degli ultimi anni, ottime.

    Voto 9 che sarebbe stato un 10 se anche il logo Adidas e lo sponsor fossero stati grigi.

  • Roberto 85

    A me il grigio delle stripes sembrava addirittura dorato, ma sarà il ricordo delle vecchie maglie… Ad ogni modo è una bella divisa, molto meglio di quella della stagione scorsa! Positivi anche la larghezza delle strisce rossonere ed il mantenimento dello stemma di Milano, che sul rossonero spicca notevolmente! Voto 7

  • Fely

    Anche il Bayern ha giocato con la nuova divisa…

  • Eugenio

    Bella maglia, un passo avanti rispetto a questa stagione, più classica.
    Sul campo la maglia appare un po’scura, ma credo che fosse l’abbinamento ai pantaloni neri a fare quest’impressione.
    Il rosso poteva essere più acceso, per le strisce avrei puntato sul bianco o il rosso ma va bene anche il granite.
    Orribile lo stemma, un grosso colpo nell’occhio che rovina tutto. Non vedo stemma migliore di quello vero da utilizzare.
    A rovinare il tutto anche il font, bruttissimo, troppo sottile.
    L’omaggio all’Expo è francamente inutile, non guasta né migliora la maglia.
    Una maglia più classica che, insieme all’altrettanto classica maglia dell’Inter, speriamo ci facciano vedere il classico derby.

  • Edoardo

    La maglia mi piace. Non apprezzo 3 cose
    – strisce grigie
    – ancora quel logo
    – le strisce adidas si interrompono malamente con le strisce rosso-nere

    per il resto niente da dire, molto meglio di quel coso strano creato quest’anno

    voto 7-

  • dario

    Ma sono io che ci vedo male o il rosso è troppo scuro?
    Se così fosse, non vedo perché esaltare questa e denigrare quella dei nostri cuginetti di uno-due anni fa, con quell’azzurro talmente scuro da perdersi nel nero.

  • ale.co

    Magli eccellente, la migliore dei rossoneri degli ultimi anni, secondo me. Mi piacciono le strisce adidas che appaiono meno invasive del solito. Una sola pecca, il rosso mi pare un po’ troppo scuro.

  • Jaques

    Io l’ho appena acquistata in un adidas store .. Posso confermarvi che il rosso è molto scuro .. Confrontandola al rosso di tutte
    Le vecchie maglie del Milan la differenza è parecchia .. A parte il discorso del rosso, la maglia è molto bella .. Vestibilita strisce e tessuto.. Tuttavia il rosso più scuro è comunque una novità che forse rende la maglia più elegante .. Ma avrei preferito un rosso poi vivo

    • dario

      Notizie dei pantaloncini bianchi? Li hai visti nello store?
      C’è la possibilità che vengano utilizzati i neri anche in casa come nel 2005 (se non erro)?

      • Jaques

        I pantaloncini in vendita erano bianchi con le strisce adidas grigie.. Credo che il pantaloncino utilizzato in casa sarà sempre bianco come da tradizione ( a parte gli anni 2000-2001 e 2005).

  • Pancrazio

    non mi piace…cioè bel disegno ma il rosso è troppo scuro
    sembra quella dell’inter dell’anno scorso,non si distinguono i colori

  • Marco

    Maglia nel complesso bella. Le linee grigie a parer mio non stonano, anzi rendono la maglia più elegante e innovativa. L’unica pecca che io considero è lo stemma (non che sia brutto, anzi è rappresentativo in quanto è il simbolo della città) ma preferisco il tradizionale stemma ovale. Finalmente un colletto semplice senza bottoni. Sembra banale dirlo ma anche i calzettoni rispettano la logica dell’utilizzo delle strisce grigie. Aspetto di vedere la seconda maglia che secondo me dopo una creazione così, promette bene.

  • Daniele Costantini

    Immagino che la maggior parte del tifo rossonero tirerà un sospiro di sollievo per il ritorno a una classica palatura… tuttavia, guardando il risultato finale, provo in parte dei rimpianti per la maglia della stagione che va a concludersi: un esperimento forse fin troppo creativo ma, a mio avviso, più affascinante di questa nuova versione 2015-16.

    Quel rosso, tornato ora così scuro, è forse “storicamente” più vicino ai colori originari del Diavolo – nel 1986 Berlusconi, appena insediatori a Milanello, tra le prime cose volle per le maglie milaniste un rosso più acceso, “televisivamente” al passo coi tempi -; tuttavia, l’effetto che mi trasmette la nuova divisa è di uno scuro indefinito, dove le due tinte si mescolano (quasi un replay di quanto visto con l’Inter 2013-14) finendo così per perdere tutta la carica e la potenza dell’abbinamento fra rosso e nero.

    Neanche quel grigio riesce a prendermi appieno (pur se lo preferirò sempre al color oro). In generale, la trovo una divisa poco audace rispetto a quella che va a sostituire. Pochi dettagli, poche invenzioni… una casacca che non sa quale strada pigliare, forse (suo malgrado) la personificazione perfetta degli odierni e instabili tempi rossoneri.

  • salvopassa

    Per esser bella è bella, per carità…
    Ma sono l’unico che dalle foto del campo non scorge più alcuna distinzione tra le strisce? Sembrano infradiciate di sudore e stinte…

  • sergius

    Dopo anni di porcherie a base di righine strozzzate, tende da salotto, collettoni bianchi, stemmi ridicoli e quant’altro, finalmente è tornata la maglia del Milan e non posso che esserne felice per cui faccio pure finta di non vedere le tre strisce Adidas sovrapposte a quelle rossonere che stanno come un pugno in occhio. Saluto quindi con entusiasmo il ritorno di una maglia che non si vedeva da troppo tempo.

  • Stavrogin

    In tv sembrano di un colore scuro uniforme, l’effetto è davvero simile a quelle dell’Inter dell’anno scorso.
    La mia impressione è che gli stilisti trovino queste soluzioni (vedi anche pinstripes dell’Inter di quest’anno) per “nascondere” un po’ le strisce, rendendo le maglie più vestibili nel quotidiano, sperando che questo aiuti le vendite.
    Però (secondo me) i tifosi preferiscono la maglia con gli elementi tradizionali al posto giusto…

  • Hernam

    Da milanista mi piace, anche se vista allo stadio è un po’ cupa, forse dato dal fatto che con la roma il milan ha giocato coi pantaloncini neri e non con quelli bianchi.
    La principale pecca per me è la predominanza del nero sopratutto sui fianchi e sulle maniche, la magli del milan dovrebbe essere rossa e nera, non nera-rossa, avrei preferito i colori invertiti.
    Comunque la maglia nel complesso è bella, da 7-7.5

  • Alessio

    Bellissima, peccato che con il sudore dei giocatori tenda ad assumere una colorazione un po’ troppo scura.

  • Maiuk83

    Rispetto alla maglia di quest’anno, Adidas sta ritrovando la “retta via” con un prodotto più vicino alla tradizione, ma secondo me ancora non ci siamo… Il rosso mi pare un po’ troppo “smorto”, con l’effetto, quando indossato, di apparire più un granata-nero che un rosso-nero (un po’ come fece Nike con il blu nella maglia dell’Inter 2013/14), poi con le 3 stripes grigie (ah, pardòn, granite) l’aspetto funebre è completo… Il template mi ricorda quella della stagione 2003/04 (nella versione senza coccarda tricolore http://classic-shirts.com/eng_pl_2003-04-AC-MILAN-SHIRT-M-17817_2.jpg http://classic-shirts.com/eng_pl_2003-04-AC-MILAN-SHIRT-M-17817_4.jpg). Non capisco perché Adidas non possa talvolta rinunciare alle 3 stripes, almeno con le maglie palate (che puntualmente conferma di “soffrire”), solo questioni di marketing? Ricordo le stupende divise griffate dal brand tedesco nei primi anni ’90 prive delle striscie (http://it.uefa.com/MultimediaFiles/Photo/3rdParties/FordClassicsUCL/01/84/51/86/1845186_w2.jpg): quelle sì che, a mio parere, rappresentavano appieno il Milan, senza inserti neri che interrompevano la continuità delle righe rosso-nere, etichette tricolori o altri orpelli. In ogni caso, tirando le somme, lavoro migliorabile ma sicuramente 10 volte migliore di quella cosa indistinta indossata nell’attuale stagione. Voto 7.

  • gas27

    Allora, vista in tv è oggettivamente troppo scura, però secondo me ha il suo fascino…
    Sembra che Adidas sia passata da un capo all’altro, prima con la maglia “multicolor” e un po’ frivola di questa stagione, poi con questa nuova molto sobria, elegante, opaca e un pochino tetra…
    Comunque, ribadendo il mio giudizio positivo, come ho già scritto per me la maggior pecca è quella di non aver metto strisce rosse nei fianchi… voto 6 e mezzo!!!

  • pongolein

    Maglia che dopo le anticipazioni definii molto bella.
    Devo correggere Parzialmente la ribasso le mie valutazioni iniziali, principalmente per un motivo: rosso veramente troppo spento.

    Ho criticato fortemente il passaggio dall’azzurro al blu sempre più scuro per quanto riguarda l’inter, e purtroppo quest’anno vedo questa metamorfosi concretizzarsi nella maglia del mio amato milan.
    Le strisce tornano ad essere “vere”, niente acrobazie stilistiche, eleganti anche le altre soluzioni, sobrie ma non banali, come il colletto e il colore grafite sulle three stripes, ma manca quasi totalmente la luce. Maglia “spenta”, scura, un po’ triste, che sembra quasi non ingranare quando l’inquadratura la coglie.

    Lo stemma poi, io sono un estimatore del nostro scudetto originale, dove le strisce e la croce sono elementi fondamentali e non trovo giusto escluderne uno in funzione di un secondo, sebbene rappresenti lo stemma cittadino.

    Maglia che valuto poco al di sopra della sufficienza.

    • Eugenio

      Concordo su tutto. Spero che i pantaloncini bianchi rendano la maglia meno cupa, perché col rosso così scuro perde molto, soprattutto dal punto di vista estetico.

  • Gusto

    ma sbaglio o indossata diventa scura che il rosso-nero diventa bordò e nero? comunque alle strisce grigie a questo punto avrei preferito rimanessero le strisce bianche.

  • NelloStileLaForza

    Telegrafico: rosso troppo scuro; emblema di Milano sbagliato; strisciatura adidas antracite infelice.
    Risultato: un kit oscuro e senza gioia.

  • Mr.74

    La maglia è bella non c’è che dire, coerente sistemazione delle strisce verticali rossonere(finalmente mi verrebbe da dire…) look semplice ma ricercato nei dettagli, e anche il tessuto mi sembra piuttosto evoluto. Ciò che non mi sta piacendo di Adidas, è l’ossessiva omologazione, prima l’archetto posteriore…adesso quest’orlo, fettuccia o come altro vogliamo chiamarlo, che fa capolino in fondo alla maglia. Non che sia un dettaglio antiestetico in assoluto, anzi ha anche il suo perchè, ma non capisco perchè debba comparire tassativamente su tutte le maglie dei club Adidas.Comunque Voto 8

  • vigne
  • DavidDiMichelangelo

    Finalmente una maglia più “da Milan” rispetto alle cose sempre più orripilanti viste negli ultimi 3 anni. Con un rosso più acceso ed un bianco (o lo stesso rosso acceso) al posto del grigio delle 3 strisce sarebbe stata veramente una gran maglia. Oltretutto con una maglia così scura il portiere non può essere in divisa nera, ci vuole una divisa più chiara altrimenti nei calci d’angolo non si capisce un accidente. Comunque stavolta Adidas riguadagna qualche punto. Voto 7.

  • Gianluca

    la maglia non è male, le tre strisce nere non si vedevano dal 2008-09.
    Le uniche pecche:
    – le strisce adidas sulle spalle che non si vedono, piuttosto le facevano bianche o rosse come sono sempre state,
    – il rosso della maglia è un po’ troppo scuro e ricorda la prima maglia dell’inter del 2013-14,
    – infine non sopporto lo scudo bianco con la croce di san Giorgio: un anno può andare bene ma due anni di fila è davvero troppo

  • Giulio

    Maglie indegne, il rosso è così scuro da confondersi col nero dando impressione di un accozzaglia di colori. Fantasia standardizzata al massimo e strisce che sembrano disegnate da un bimbo piccolo. Ulteriore passo falso di adidas, casa indegna di occuparsi di calcio. Ribrezzo totale!

    • Matteo Perri

      Manca poco che invochi il fallimento di adidas, “casa indegna di occuparsi di calcio” è giusto un tantino esagerato 🙂

  • salvatore

    le tre strisce grige direi poco adatte in quella colorazione riportata poi anche ai lati dei calzoncini…inoltre il collo lo trovo poco aderente… e quindi di scarsa vestibilità. Inoltre la scelta della tonalità di rosso la trovo poco adatta.

  • Stavrogin

    Ma perché Honda si tira su un colletto che non c’è?

  • Mr.74

    Ad integrazione del commento precedente, aggiungo che anche io trovo positivo l’utilizzo del grigio per le strisce adidas, si integra bene e sicuramente non è pacchiano come l’oro utilizzato due stagioni fa. Venendo alle note dolenti, condivido in pieno i commenti di chi ha osservato che adidas ha avuto, ha e probabilmente avrà sempre, un problema con le squadre a strisce verticali. Ci sono state in passato delle soluzioni che hanno reso meglio, ma fino a quando sulle spalle faranno capolino le tre strisce Adidas, sarà difficilissimo avere una resa estetica apprezzabilissima. Sempre in accordo con i critici, anche io, vedendo Milan-Roma, ho osservato che le maglie rossonere si sono impregnate disgustosamente di sudore, al punto da far apparire il rosso talmente scuro da sembrare granata…amaranto…bordò. Insomma, se le varie tecnologie climacool…adizero e chi più ne ha più ne metta….garantiscono traspirazione, leggerezza, e rapida veicolazione del sudore….perchè queste maglie dopo 5 minuti diventano delle zuppette indecorose?

  • stefeno

    maglia bella..
    con i il sudore però il rosso diventa molto scuro. Viste in lontananza dalla tv sembra così un completo all black

  • dario

    Se si continua così, al prossimo derby della Madonnina chi gioca fuori casa dovrà indossare la maglia away bianca. Se questa maglia fosse stata presentata quest’anno, non si sarebbe potuto fare altrimenti. Vediamo cosa combina Nike con l’Inter, ma anche con l’azzurro “giusto”, con questo rosso smorto mi sa che la away sarà inevitabile.
    A questo punto mi chiedo a cosa sia dovuto l’entusiasmo che leggo nei commenti.
    Come fate a parlare di “maglia classica e rispettosa della tradizione” se viene a mancare persino l’elemento più rappresentativo di un club (i colori sociali)?
    Più che l’ennesimo azzardo stilistico del brand tedesco, sembra una grave gaffe: quella maglia tetra che affoga nel grigio utilizzato come terzo colore nella maglia, nei calzoncini e nei calzettoni, rispecchia fedelmente i tempi bui della società rossonera.
    Un effetto non voluto, ma rappresenta alla perfezione questa nobile decaduta del calcio mondiale.

  • Marco Del Longo

    mi ricorda la maglia del 2003-2004 non fosse per il rosso troppo scuro

  • Angel94X

    Ben venga il ritorno delle strisce classiche sulla maglia del Milan, nonostante però io abbia apprezzato tanto lo stile della maglia precedente. Trovo armonioso e curato il kit nel suo insieme ma noto comunque dei dettagli che stonano. In primis, la tonalità di rosso che reputo un po’ troppo tendente al nero ( Basti guardare la sintesi della partita con la Roma per rendersi conto che qualcosa non va), sembra che i designer stiano commettendo lo stesso errore che la Nike fece con la maglia dell’Inter, nonostante in quest’ultimo caso io abbia apprezzato la comparsa di un blu più scuro,tornando al Milan,non posso sorvolare sullapatch celebrativa dell’Expo.. L’ho trovata una boiata priva di qualsiasi fondamento, sia logico che estetico. Infine, lo stemma… Non odiatemi, sarà l’abitudine, ma il Milan senza il suo storico logo proprio non riesco a vederlo.

    Contrariamente a molti, mi trovo ad apprezzare le strisce color grafite che sembrano rendere il kit più slanciato ed elegante. Personalmente, reputo il lavoro di Adadis complessivamente buono, seppur non eccellente. Spero che la Nike si sappia regolare di conseguenza anche per l’Inter, con la speranza di non vedere mai più un derby come quelli di quest’anno.

    Voto 7 pieno.

  • Jack

    Molto bella.. però mi manca il classico stemma societario :C

  • Fabrizio

    Il rosso tende decisamente all’amaranto. Un rosso corsa o alfa sarebbe stato più appropriato. Bella maglia comunque.

  • Farais

    Questa ha lo stesso problema delle maglie degli ultimi anni dell’Inter: è che quando sono bagnate, da lontano sembrano tutte nere. Io non so che idee hanno per proporre queste maglie alle milanesi oppure è proprio una scelta per rappresentare gli anni bui delle di Milan e Internazionale! Io come maglia del Milan ho in mente la maglia del 1989 (prodotte dalla Kappa) con il rosso ben acceso! E che sia rosso, non porpora!

  • Giangio87

    La maglia del Milan mi suona di: “Vorrei ma non posso”.

  • FDV

    Come hanno già scritto in molti, la maglia risulta troppo cupa per via della tonalità del rosso che con il sudore arriva a confondersi con il nero.

    Resta in ogni caso una gran bella maglia, con le tre strisce grigie che danno un tocco particolare e moderno, anche in linea con i colori cupi.

    L’unica cosa che trovo impropria sono i calzettoni senza rosso: neri e grigi per me non hanno senso.

  • Alex Naples

    Adidas a mio avviso ha snaturato troppo questa divisa che nonostante questo per me è da 8 da appassionato di maglie non mi piace il fatto che il rosso sia diventato quasi granata la boiata dell’expo non aggiunge semmai toglie… mentre per le strisce grigie fumo sono eleganti ma stonano un po’ con il colore principale il rosso scuro che non andrà giù a molti tifosi del Milan che amano la tradizione come anche il cambio di logo societario

    • Matteo Perri

      Ciao Alex, per il futuro puoi cortesemente evitare di utilizzare le abbreviazioni?

      Trpp, nn, ke, x, ftt, fanno parte di una “lingua” incomprensibile. Se tanti anni fa aveva un senso (risparmiare sms), ora per fortuna non è più necessario.

  • Sandro FC

    Cugini rossoneri, era meglio la maglia dell’anno scorso.
    Il top delle maglie del milan richiamanti la tradizione del club rimane la maglia per il centenario (che vi invidio).

  • emiliano

    Ma le classiche righe rosso e nero dove sono? Queste sono bordeaux e nero. Rivoglio la storica maglia anni ’90. Ovviamente con lo stemma del Milan.

  • Giulio

    Salve ragazzi,
    per me è un piacere poter visitare questo sito quando posso. Voglio solo rammentarvi
    che l’ articolo non è ancora completo. Non è per sminuire il vostro lavoro, sul serio, ma spero che sia solo una semplice discordanza. Grazie per l’ attenzione.

    • Matteo Perri

      Ciao Giulio, a volte può capitare nei periodi più densi di notizie. Spero che il nuovo aggiornamento sia di tuo gradimento 😉

  • Matteo Perri

    Articolo aggiornato con la nuova maglia away e le divise da portiere!

  • Beppo Sax

    la seconda maglia non mi dispiace per niente.
    ma la prima è troppo scura durante la partita e le tre strisce grigie sono lugubri, meglio bianche a questo punto.

  • MOSCA

    Divisa da portieri grigia un pò triste, da pigiama in pile sul divano durante l’inverno.

    L’away invece mi piace, di rosso nero non so quanto ci sia ma riprende il frazionamento colori della home appena accantananta, quindi la promuovo.

    Concordo sui giudizi a posteriori della nuova maglia casalinga, troppo scura inoltre ha colori quasi fossero visti dietro un filtro polarizzante.
    Non piace particolarmente, interessante di certo ma a quel punto preferivo di gran lunga la “bizzarra” della scorsa stagione.

  • squaccio

    E’ solito discorso sulle away: bisogna sperimentare e va bene sperimentare, ma a me non piace.
    Mi ricorda molto la maglia della Germania con la scala di diversa tonalità del rosso che avrebbe dovuto formare il loro tricolore.

    …e sinceramente il grigio è troppo presente in questa collezione.

    Maglia del portiere forse meglio la seconda, la prima è di un grigio troppo chiaro.

    Ps: dal punto di vista dell’ordine è più bello avere nel topic di una squadra prima e seconda maglia, ma siccome gli aggiornamenti continuano ad essere problematici diciamo che me ne sto perdendo più di qualcuno….forse meglio creare un topic a maglia e non a squadra, soprattutto se vengono presentate in date diverse.

    • jc

      È vero, per chi non segue la pagina Facebook è praticamente impossibile rimanere aggiornati seguendo solo il sito. Una soluzione potrebbe essere quella di far risultare come nuovi gli articoli anche quando vengono solamente aggiornati.

  • Mr.74

    Per quanto riguarda la seconda maglia, mi verrebbe da dire(ironicamente!!!) la fantasia al potere…..Di una noia mortale, come tutte le away del Milan, da più di quindici anni a questa parte. Considerato che per il Mialn l’away è una specie di feticcio portafortuna, io la semplificherei il più possibile, oppure la valorizzerei, ma in maniera più accattivante. Questa, come tante altre prima di lei, mi sa di trito e ritrito!

  • MM531

    Seconda mediocre, non ha niente di particolare. Il grigio chiaro di logo adidas e 3 strisce non c’entra nulla, e la fascia centrale, che vorrebbe essere accattivante, è invece piatta e noiosa. Le sfumature, poi, sono banali ed antiestetiche… il derby delle maglie, quest’anno, credo proprio sia nostro, perché abbiamo lasciato i nostri problemi al Milan: colori troppo scuri e banalità generale, sia su prima che su seconda. Ma le third faranno entrambe ribrezzo, stando alle anticipazioni. Menomale che nessuna delle milanesi ha le coppe europee.

  • Angel94X

    Torno per esprimere il mio personale punto di vista sulla maglia Away.

    Avevo visto le anticipazioni da tempo ed ero impaziente di poterla vedere ufficialmente. La reputo una delle migliori maglie Adidas di questa stagione per diversi motivi che mi appresto ad esporre.

    Innanzitutto, il taglio della maglia è grintoso ed aggressivo, sensazione accentuata anche dal dinamico colletto a V. I tocchi di rosso vivo che decorano gli orli delle maniche e il bordo inferiore ( che tanto ho criticato nella collezione Adidas di quest’annata ) accendono il completo che viene ulteriormente impreziosito dai dettagli argentei che meglio dell’oro si prestano al duro compito di arricchire la maglia senza appesantirla. La ciliegina sulla torta è la banda orizzontale. Soluzione trita e ritrita, per carità, ma il look futuristico che Adidas ha realizzato mi piace parecchio. Volendo deragliare da canoni terreni, sembra quasi che i colori dell’A.C. Milan si rincorrano per fondersi tra loro in un mix dinamico ed accattivante che movimenta l’intero completo. L’effetto delle striature è quindi a parer mio, pienamente promosso e giustifica il motivo per cui reputo questo kit molto migliore rispetto l’Away del Bayern Monaco che, seppur somigliante, criticai a scena aperta.

    Away: 8

  • Swan

    Praticamente è la stessa away dell’Inter, cambiano solo i colori della fascia sul petto e le tre strisce sulle maniche.
    Ennesima dimostrazione del fatto che il 90% delle maglie away in Italia, da secoli, sono tutte uguali o comunque molto simili tra loro.

    • http://www.forzatoro.net AlessandroP

      già