SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Questa mattina a Castel Volturno è stata presentata la nuova maglia del Napoli 2016-2017, a indossarla c’erano i calciatori Pepe Reina, Allan e Josè Maria Callejon.

Dopo le partnership ufficializzate nei giorni scorsi per la prima volta compaiono tre sponsor: Lete (con un nuovo carattere) e Garofalo confermati davanti, novità il marchio Kimbo sul retro.

Reina Callejon e Allan con la maglia del Napoli 2016-17

Prima maglia Napoli 2016-2017

La maglia casalinga prodotta da Kappa è all’insegna della massima semplicità, il colore è l’azzurro senza inserti in contrasto se escludiamo i due “Omini” dello sponsor tecnico sulle spalle. A voler essere cattivi si potrebbe dire che bastano gli sponsor ad accompagnare l’azzurro di base.

Il colletto è a girocollo, poco più sotto troviamo lo stemma societario (in silicone) e il lettering Kappa, insieme allo sponsor Lete sempre con il rettangolo rosso e al co-sponsor Garofalo su sfondo bianco.

Maglia Napoli 2016-2017 home Kappa

In conferenza stampa Paolo Fulgenzi, capo sponsorizzazioni Kappa, ha affermato: “Per noi il Napoli è l’investimento più importante e strategico nello sport. Sulla maglia non ci sono cuciture, è un tubolare molto attillato che rende facili i movimenti ed esalta il fisico degli atleti”.

Kappa ha riservato per il Napoli il modello Kombat Skin 2017, il più moderno sviluppato dal brand italiano che rispetto a quello fornito a Torino e Sassuolo presenta caratteristiche leggermente differenti: assenza di cuciture per un comfort massimo e vestibilità iper aderente per limitare le trattenute in campo. Gli sponsor sono applicati in uno speciale transfer bucherellato (R-Breathe) per favorire la traspirazione.

Sul retro, il cui tessuto è a rete per aumentare ancora di più la traspirazione, troviamo il nuovo font di nomi e numeri, sullo sfondo di quest’ultimi c’è l’omaggio ai 90 anni dalla fondazione con le date “1926-2016”. Più in basso lo sponsor Kimbo, anche questo con un rettangolo bianco a fare da sfondo.

I pantaloncini sono bianchi con gli “Omini” Kappa sui lati, la squadra avrà a disposizione anche i calzoncini azzurri. I calzettoni sono invece azzurri con risvolto bianco, stemma del Napoli frontale e logo Kappa sul polpaccio.

In attesa di scoprire le divise da trasferta come vi sembra la nuova Kombat Skin del Napoli 2016-17?

  • Davide Mungiguerra

    Troppo troppo semplice la maglia del mio Napoli. Non capisco perché abbiano messo solo due ‘omini’ sulle spalle, non ha senso: o ne metti uno o riempi tutta la manica come da modello kombat di quest’anno. Font accettabile, colore azzurro perfetto. Spero le maglie portiere siano una rossa e l’altra nera. Voto 5 per il modello kombat riservato al Napoli.

    • Davide Mungiguerra

      Ah dimenticavo, sponsor Kimbo sul retro una mazzata in fronte.

      • Simone

        3 sponsor per un top club (che comunque è arrivato 2) non si possono vedere, senza sponsor sarebbe perfetta, riguardo i 2 omini meglio così dopo un Po stancano, ricordo la Juve 1999 2000 erano belle solo a primo impatto

        • bruno travaglione

          Sono d’accordo sui tre sponsor, ma ti ricordo che anche il Barcellona ne ha tre, ma gestiti decisamente meglio.

        • Ciro

          Complimenti per il fotomontaggio… Mi sa che hai dimestichezza con la grafica. in effetti gestire i tre sponsor in questo modo ” alla spagnola ” per capirci rende il tutto meno squallido, perché questa è diventata la nostra maglia, uno squallore. Ps Brunetti Antonio Moio adda’ muri

    • Bestme1

      I due soli omini è perchè al posto di un eventuale terzo va lo stemma della Serie A TIM, TIM Cup o Champion’s League.

  • Raffaele de Simone

    Di questo passo possono partecipare alla Ligue 1.

    • Raffaele de Simone

      Dopo la pasta e l’acqua, giustamente viene il caffè.

      • Justeeeno

        Per l’anno prossimo il Limoncello Villa Massa si sta già attrezzando

        • Luigi Brio Brioschi

          Una delle cose che apprezzo di questo sito è la simpatia dei commenti come questi 😉 Grazie per avermi aiutato a “digerire” questa maglia!

    • http://Unitalianoinsvezia.com/ Daniele Purrone

      Non vorrei dire, ma anche quando in Ligue 1 mettono 1000 sponsor, cercano generalmente di farlo in maniera più armonica di questa porcheria, non aggiungendo toppe enormi con colori che non c’entrano nulla con quelli sociali.

      Un esempio, il Montpellier due anni fa:
      http://www.soccerstyle24.it/montpellier-maglie-nike-2014-2015-40-anni/

      Un altro, il Guingamp tre stagioni fa:
      http://www.soccerstyle24.it/kit-guingamp-patrick-2013-2014-scapulaire/
      Sei sponsor totali, e solo il cerchio giallo stona.

  • Moa

    Ma che maglia è? Ciclismo?
    Imbarazzante la nullità di questa maglia. Il Napoli merita ben altro.

  • steph-

    orribile

  • Justeeeno

    C’ho la panza, come faccio a comprarla?
    Comunque non sarebbe manco male nella sua semplicità se non fosse per tutte quelle patacche (quella Kimbo dietro è tremenda) che la fanno sembra una maglia da ciclismo. Bello il font per numero e nome. Concordo con chi dice che sembra una maglia d’allenamento, è troppo elementare.
    Kappa si conferma come la solita marca senza alcuna inventiva e che deve la sua stessa sopravvivenza ad uno stile che ormai si avvicina al 15° anno di ripetizioni.

    • Moa

      Io ho comprato quella dello scorso anno. Ahimè anche io ho un pò di panza ma non eccessiva. Sai che taglia ho dovuto prendere? XXXL.
      Normalmente la mia taglia è la L. Pensa un pò!

      • Justeeeno

        Assurdo, e sono nella tua stessa situazione!

  • Carlone

    Non ci posso credere, è orrenda!

  • squaccio

    In queste situazioni di maglie banali il font dovrebbe abbellire la maglia; invece kappa appiattisce il Napoli alle altre proprie squadre e quindi il risultato è che il Napoli avrà un font (brutto) vecchio di un campionato.
    Aspetto di vedere la resa su qualche foto e non sul bozzetto…per ora è sul 5….

  • Riccardo Stabile

    Una sola domanda: perché?!!
    Perché questa assoluta mancanza di dettagli, di ordine, di fantasia? Maglia assolutamente bocciata…voto 4.

  • bruno travaglione

    Non so se valutare la maglia escludendo gli sponsor o no. Ad ogni modo, il modello è visto e rivisto. I due loghetti sulle spalle non hanno senso. O ne metti uno, o ripeti il motivo dei calzoncini. L’azzuro credo sia l’unica nota positiva di questo kit. Questione sponsor: si potrebbe dire che una grande squadra debba avere soltanto un main sponsor, ma poi penso al Barcellona che ne ha tre. Lì però la gestione è completamente diversa e più pulita, lasciando i loghi monocolore. Qui invece ci sono tre patacche e, compresa la maglia, si contano 5 colori (azzurro, bianco, rosso, nero e blu). Un po’ troppi a mio avviso. Il posizionamento è molto curioso. Lete a parte, la pasta Garofalo rimane sullo stomaco e il caffè Kimbo, posizionato dietro fa venire la diarrea :-). Il font preferisco non giudicarlo.

  • http://www.unoxuno.it ezio ilpaKi

    “possa Dio aver pietà di noi”
    cit.

  • The Italian Job

    Fossi tifoso del Napoli sarei furibondo.

    Sul taglio della casacca e sul “vizietto” del fornitore di collocare marchio ed emblema societario in prossimità delle clavicole anziché all’altezza del cuore non c’è ormai più da infierire.
    Mi limito a osservare che ai due patacconi se n’è aggiunto un terzo e che font di nomi e numeri sono davvero al limite della leggibilità.

    Un’altra decisione infelice che mi porta a pensare alla vecchia questione posta sulle pagine di passionemaglie: forse un font unico per tutte le squadre di Serie A, sul modello della Premier League ma di taglio prettamente italiano, risolverebbe parecchie brutture e regalerebbe un fascino extra a molte divise.

    • Davide Mungiguerra

      Sono furibondo infatti 😛
      Concordo sul font unico per tutta la Serie A.

    • fabio imparato

      lo sono anche io….

    • squaccio

      Totalmente contrario al font unico.
      Basterebbe fare tanti font belli oppure che ogni squadra avesse il proprio, senza cambiarlo ogni anno.

    • Daniele Costantini

      No. Il font è parte integrante del design di una maglia, sono assolutamente contrario a una sua standardizzazione “dall’alto”. Tanti si riempono la bocca con l’esempio della Premier League… che, probabilmente, è solo l’eccezione che conferma la regola. Ogni volta che volgo lo sguardo alla Championship, ad esempio, rabbrividisco letteralmente di fronte alle tante maglie “distrutte” da quel grassoccio font.

      • The Italian Job

        Gentile Daniele, rispetto la tua opinione che come al solito è sensata e ben argomentata.
        Tuttavia non concordo nel merito. Chiaro che servirebbe un font bello e rappresentativo dello stile italiano, e non uno anonimo o grassoccio.
        Credo che i vantaggi, alla lunga, supererebbero i disagi, soprattutto dal punto di vista della “percezione” all’estero del nostro massimo torneo. Che, dal mio punto di vista, ha un disperato bisogno di essere rilanciato anche dal punto di vista stilistico.

        • Swan

          Secondo me il font unificato e la numerazione progressiva conferirebbero un minimo di ordine al caos che regna in Serie A.
          Ragion per cui credo che mai si verificherà.

        • Daniele Costantini

          Credo che il calcio italiano abbia oggi problemi strutturali ben più gravi, del font unico: parlo di veri problemi (infrastrutture, governance, violenza, competitività sportiva) che contribuiscono davvero – e negativamente – alla percezione all’estero del nostro calcio. Non ci facevamo problemi di font, fino a dieci/quindici anni fa.. quando il giocattolo non si era ancora rotto.

          Per buttarla tra il serio e il faceto, la lega che nell’ultimo decennio è più cresciuta (come percezione, ma anche ben altro…), la Bundesliga, l’ha fatto nonostante abbia lasciato completa libertà di scelta, ai suoi club, circa questo aspetto della maglia.

          Tornando in Italia, personalmente trovo che il “font libero” abbia un’incidenza prossima allo zero in quanto a percezione altrui: vedere una maglia tappezzata di sponsor manco fosse la tuta di un motociclista, invece, questo sì che incide negativamente sulla qualità percepita di un campionato; vedi Ligue 1, strada che (purtroppo) anche la Serie A pare voler percorrere con sempre più squadre…

        • The Italian Job

          Perdonami, Daniele, ma mi sembra che tu mescoli argomenti pertinenti (la percezione del torneo italiano all’estero) ad altri che sconfinano nel “benaltrismo” (sono altri i problemi seri del calcio italiano…).
          I primi li accetto, i secondi mi appaiono un inutile corollario alla tua tesi.

          Vero, in ogni caso, quel che dici a proposito dell’invasione degli sponsor.
          Il che mi sembra una implicita conferma del fatto che – secondo prospettive diverse – abbiamo entrambi a cuore l’aspetto estetico e non solo quello strutturale del nostro calcio.

          Una dimensione che non prescinde, tra l’altro, dal redesign di toppe di lega e, ancor prima, del tristo emblema FIGC, che ingloba e finisce per nascondere le quattro stelle di cui dovremmo andare fieri.

        • Daniele Costantini

          Io credo invece che tutti gli argomenti convergano nella medesima direzione, quella di un campionato italiano in fase calante (diciamo così), e che «ha un disperato bisogno di essere rilanciato anche [e quindi non solo, aggiungo] dal punto di vista stilistico».

          Tornando strettamente on topic, rimango della mia opinione: il font unico nel calcio italiano non «risolverebbe parecchie brutture» e non «regalerebbe un fascino extra a molte divise»; più verosimilmente, credo che la situazione generale rimarrebbe pressoché uguale a quella attuale, con alcune maglie cui forse gioverebbe, e altre che ne finirebbero invece affossate (sempre stilisticamente parlando).

        • Angelo Di Bello

          Mi associo. La tipografia è parte integrante del Design. Unificare porterebbe a un piatto piattume.

          C’è ben altro da cambiare nello stile della Serie A (come la sovrabbondanza di sponsor, ma credo se ne sia parlato più e più volte)

  • Edoardo C.

    È una maglia del napoli sembra una della kipsta o per iniziative benefiche, semplicissima senza neanche mezzo dettaglio è dozzinale, se fossi un tifoso del napoli non mi verrebbe proprio voglia di comprarla. Gli sponsor la rovinano completamente e il font è particolare anche se potrebbe starci bene.

    • bruno travaglione

      Hai raginone, infatti a prima vista sembra una maglia da allenamento!

  • Davide Mungiguerra

    Questa è l’ultima bella maglia del Napoli.

  • xFred23x

    non tifo napoli, ma credo che meriti una maglia migliore di questa, fatta da qualcuno come adidas o nike

    • Davide Mungiguerra

      Adidas non mi dispiacerebbe, Nike piuttosto mi ammazzerei. Sinceramente credo che la Puma o la Umbro sul Napoli potrebbero fare un buon lavoro.

      • Daniele Costantini

        A proposito di Nike, sinceramente ricordo delle buonissime maglie durante la sua esperienza napoletana (1997-2000). Certo, oggi la situazione “stilistica” dello swoosh è obiettivamente un po’ diversa… 🙂

        • giumarto

          Dopo aver visto l’Inter, qui avrebbero messo i calzettoni rossi…

      • Alberto Castagna

        Purtroppo quando ci sono degli sponsor così invasivi con delle toppe colorate il design della maglia passa secondo me purtroppo in secondo piano.

  • fabio imparato

    maglietta della salute azzura con 3 toppone in plastica applicate sopra.
    Malissimo.. e come è brutto vedere la nostra maglia ridotta cosí

  • Nick 88

    Aspetto di vederla indossata ma il colore è bellissimo. In generale Kappa sta sfornando degli ottimi lavori per la Serie A.

  • GIUSEPPE

    l’azzurro è perfetto, per me la maglia del Napoli deve essere così tutta azzurra senza fronzoli, non mi piacciono gli omini che nella versione maniche lunghe si ripetono su tutta la manica “una festa”.
    Senza omini gli avrei dato un 8 pieno ma con questa festa tra omini Kappa + sponsor un 4 pieno

  • Nico

    che delusione: anche quest’anno rimandiamo l’acquisto della maglia alla prossima stagione. quando finiremo di far disegnare le maglie a degli emeriti incompetenti? le proposte su internet dei tifosi dei mesi scorsi erano di gran lunga migliori. LETE diversa e con lo sfondo più grande, quando semplicemente sarebbe stato meglio la sola scritta bianca; GAROFALO passata dallo scudo nero a quest’obbrobrio bianco; KAPPA sulle maniche doppio; i numeri erano più belli quelli del 2015-16. ripeto, che delusione. e si tratta solo della prima maglia… ma la Kappa realizza anche kombat semplici e azzurre che poi andiamo a personalizzare da soli?

  • salvopassa

    E quindi anche quest’anno siamo al circolo vizioso Presentazione maglia del Napoli > Choc di appassionati alla vista degli sponsor > Eventuale aggravante della monotonia Kappa > Ricerca dei colpevoli tra società e sponsor tecnico > Valanga di commenti e chissà di acquisti (comunque non mio).
    Mi spiace che tutti gli anni la mia squadra ci riduca a questo, perdonateci SoccerStyle per questo imbarbarimento!!!

  • Superfity

    A mio avviso è perfetta…stupenda

  • grey alien

    Ma la kappa in più di 16 anni dalla fine degli anni 90′ che innovazione ha apportato sul mercato stilistico moderno?
    Nussuna,sembra la maglia dell’Italia a Corea Giappone 2002,la scelta della società di mettere quella patacca dietro è infine il coronamento di un’incubo

  • Marco

    Bella questa divisa per l’allenamento!

  • Daniele Costantini

    Ci sta, un ritorno a una semplice maglia azzurra… ma in tal caso, devi realizzare davvero una semplice maglia azzurra. Stop. Ci sono varie scelte che non apprezzo in questo kit, dal “doppio” logo sulle spalle – o metti tutta la fila di kappini, oppure ne metti uno solo -, a una vestibilità francamente eccessiva – uno sportivo come Reina sembra avere la pancetta, figuriamoci quale sarà l’effetto addosso al tifoso medio! -, per finire nell’ormai arcinoto inserimento degli sponsor in casa napoletana, tutto improntato alla visibilità a scapito della bellezza.

    Mi spiace, ma fin quanto la società partenopea persevererà in questa “politica stilistica”, per me il Napoli avrà sempre le peggiori maglie della Serie A. Maglie, infatti, più adatte alla Ligue 1. Anzi, no: oltralpe, hanno almeno la decenza di scontornare gli sponsor…

  • Nevio

    cessione sicura di higuain…non c’è la taglia adatta.
    uno scempio. poi ci si lamenta se si vendono poche maglie..ma chi la compra?

  • marco089

    Nella sua semplicità secondo me è una bella maglia, non mi è mai piaciuto il bianco sulla divisa del napoli, mi piace anche la tonalità di azzurro; peccato però che sembra una carta di credito……

  • Angelo Di Bello

    Font estremo, extra patacche sponsor. Il resto è poco mascherato con un el colore

  • Miro

    Semplicemente disgustosa… un’altro sponsor e possono giocare con la bicicletta

  • Gaetano

    La maglia nel complesso non mi dispiace. Bello l’azzurro e la forma, molto minimal… Non mi piacciono gli omini che si ripetono sulla manica. Sugli sponsor non mi esprimo… ogni anno la stessa storia. Troppo invadenti.

  • squaccio

    Raga non vedo più il font dopo l’aggiornamento dell’articolo…c’è speranza che sia un altro da quello precedentemente postato ?

    • The Italian Job

      Già… È letteralmente scomparso!

      • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

        Nessuna speranza, stavo solo aggiornando 🙂

        • squaccio

          Mi illudi….. 🙁

  • Swan

    È una t-shirt azzurra della Fruit of the Loom di taglio slim fit.
    Fa pietà già al netto degli sponsor.
    Spero che i tifosi del Napoli la boicottino.

  • LucaM

    tra poco finiremo perggio di francia e brasile. ma sono davvero necessari tutti questi sponsor?
    comunque la maglia è un po’ anonima, gli unici accenni di colore sono dati proprio dagli sponsor. voto 3.

  • 97GEO

    Maglia azzurra senza nessun contrasto dopo quella già molto semplice dello scorso anno. Che riesce incredibilmente ad essere troppo semplice e troppo complicata allo stesso tempo. Gli sponsor, che sono l’unica cosa da commentare di questa maglia, fanno sempre più pena. Il senso dei due kappini sulle maniche con la striscia sulle maniche poi?
    Peggio anche dell’atalanta, che sarà anche un template ma almeno gli sponsor sono relativamente innocui.

  • Marco

    Possono fare il template più bello del mondo (questo sicuramente non lo è) ma quando applicano questi sponsor la maglia perde di dignità prima ancora che di bellezza. Kimbo e Lete, avete un logo formato solo da lettering, mannaggia a voi, fatelo applicare in monocromo! Sarebbe stata tutta un’altra cosa.

  • Luigi Brio Brioschi

    Bleah

  • Marco

    Ho fatto una prova al volo: volendo lasciare la patacca Garofalo per ragioni di leggibilità, mi sembra che senza tutto quel rosso inutile, la maglia sia molto più elegante.

    • mdstyle

      Sono d’accordo con te, gli sponsor sarebbero comunque leggibili e sicuramente più apprezzati dai tifosi e quindi probabili consumatori.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Ogni anno nei commenti compare la stessa foto con gli sponsor monocromatici :))

      • rudiger

        E’ una tradizione estiva, rassegnati. Come le polemiche Chievo-Hellas, le critiche al modello kombat di Kappa e le code sulla Salerno Reggio Calabria.

    • Vittorio

      Bravo ma visto che sai farlo, prova, ti prego, a mettere la scritta Lete in rosso con profilo sottile bianco, un Kappino al posto della scritta Kappa sul petto e il bollino societario Napoli all’altezza del cuore. Ah dimenticavo, togli i cappini in spalla. sarei curioso di vedere come sta.

      • Marco

        Personalmente preferisco la versione con lete tutto bianco, non perde di riconoscibilità né di leggibilità. Il rosso sulla maglia del Napoli non l’ho mai capito.

        • bruno travaglione

          Questa pure poteva essere una soluzione, con la gestione dei tre sponsor come fa il Barcellona.

        • Valerio

          Mi sembra (ma non vorrei dire una sciocchezza) che quando è stato approvato il terzo sponsor dalla Lega (il quarto, contando anche quello tecnico il regolamento prevedesse che venisse applicato sotto il numero

        • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

          Esatto Valerio, lo sponsor sulle maniche non è consentito in Italia

        • Vittorio

          Innanzitutto grazie per la tua disponibilità. Allora, la scritta lete così mi piace molto ma garofalo e Kimbo non si possono guardare. Che ne pensi degli omini Kappa come ai bei tempi? secondo me funziona molto di più. Poi il simbolo societario a quest’altezza è un’altra cosa. sei d’accordo? Poi la maglia a giro collo così proprio non mi piace ma tant’è e ce la teniamo.
          Grazie ancora e complimenti.

      • RedMax

        Il marchio Lete semmai è blu.

        • Vittorio

          Mai detto il contrario infatti era un esperimento. Il blue su fondo azzurro chiaro a distanza manca di effetto per questo ho pensato al rosso e al profilo bianco.

  • Ivan Vitolo

    Non c’è limite al peggio, il font lete diventa più grosso e si arricchisce di dettagli, la patacca garofalo si è allargata ed è diventata rettangolare, altra patacca sulla schiena che a confronto un volantino della Conad ha molto meno roba, l’anno prossimo mi aspetto lo sponsor Brioschi sulle maniche.
    Forza Azzurribiancorossoneri!

  • http://Unitalianoinsvezia.com/ Daniele Purrone

    Maglia bella in partenza, ma 1) i 4 Kappa sulle spalle fanno ridere 2) gli sponsor (non parliamo poi dei relativi colori, che nulla c’entrano col Napoli) distruggono completamente l’effetto.
    Fossi un tifoso del Napoli non comprerei mai una porcheria simile.

  • GIUSEPPE

    sono solo due omini sulla maglia a maniche corte non ne possono mettere in più per non coprire gli spazzi delle toppe della lega e della uefa, le maniche della maglia a maniche lunghe sarà piena di ometti 🙁

  • Davide Mungiguerra

    Da quando è stata presentata alle ore 12 fino ad ora la sto guardando in continuazione, con tanta disperazione. Solo ora mi sono accorto che di questo passo tra qualche anno lo stemma sarà posizionato in gola.

  • squaccio

    Vedendo anche il lettering dell’anno scorso, sbaglio o la scritta lete si è ingrossata ?
    Le lettere sono più ciotte…so che a Napoli si mangia bene però… 😀

    • Ivan Vitolo

      Si, il font Lete si è ingrossato e in più hanno aggiunto un effetto ombra/rilievo.

  • Vittorio

    Che il Napoli debba avere anche uno sponsor tra le chiappe mi sembra davvero troppo. Pur non volendo fare i conti in tasca a nessuno, il Napoli è l’unica squadra di serie A che usa le divise come il Goteborg degli anni ’80 (MA ALMENO QUELLA VESTIVA ADIDAS).
    Hanno scambiato la divisa partenopea per un volantino pubblicitario. Sarebbe bastato lasciare la scritta Lete in rosso su fondo azzurro senza il mega quadrante e sarebbe stata una sponsorizzazione molto elegante. Poi dove piazzare il Bollino della Garofalo non l’ho ancora pensato ma in qualche maniera si poteva fare…sul Kimbo mi arrendo! Veniamo alle maglie: si, la tonalità di azzurro è giustissima ma a parte quello c’è il problema dei due kappini…perchè due per spalla poi non si capisce? La maglia è di un semplice che lascia senza parole….ma sti due Kappini sono peggio dello sponsor Kimbo. Per concludere, non comprendo la necessità solo estetica di porre tutti i simboli societari sotto l’orecchio dei calciatori….credo che l’azienda torinese necessiti di un cambio urgente.

  • https://www.facebook.com/ThenNowForeverWwe DoubleD

    Photoshop fatto male, ma da smartphone non ho saputo fare di meglio, ma rende l’idea di come l’avrei fatta io… Decisamente più bella

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Però se si cancellano gli sponsor sono bravi tutti (o quasi) 😀

  • Amedeo Marconi

    La maglia di per sé è bella nella sua semplicità, poi però ci sono gli sponsor che la deturpano, personalmente non mi piace il font, aspetto quella della champions league con un solo sponsor.
    Voto: 5 1/5

    • Luca A.

      D’accordo su tutto. Maglia molto bella nella sua semplicità un po’ anni ’80. Peccato per quegli sponsor (troppi e ingombranti) e per un font che secondo me stona con la linearità della maglia.

  • Stefano

    La maglia non sarebbe male, ma trovo orrenda la forma e la dislocazione degli sponsor, soprattutto kimbo dietro la schiena (era meglio in lettere bianche sulla manica al posto dei bordi che non ci sono), e il pantaloncino invaso sui lati da omini kappa come del resto le maniche invernali, che sembrano brulicanti di insetti. Anche i numeri non sono granchè

  • Stefano

    A questo punto spero solo che anche in Champions ce ne sia una azzurra, così con un solo sponsor e leggermente più piccolo sarà più acquistabile, altrimenti niente…

  • superspook

    sugli sponsor siamo tutti d’accordo e ci mancherebbe…la maglia è semplice e bella ma la vestibilità ultraskinny la trovo davvero davvero brutta. basterebbe una vestibilità slim

  • sergio59

    Maglia semplice, pulita e con una tonalità di azzurro molto bella, per il resto con tutti quegli sponsor più che su un campo di calcio la vedrei meglio su una pista di formula uno.

  • Magliomane

    Sembra la sottomaglia da mettere derante le partite invernali da tanto è semplice.
    Non sarebbe neanche oscena, se non fosse per quei soliti odiosi sponsor (mo pure kimbo… a posto siamo!)

  • birrinoferoce

    solita maglia della salute- collant…

  • Mav

    Bastava mettere un omino per lato. La font non ha senso, ci voleva più semplice e più marcata, avrebbe reso lo sponsor un tutt’uno pure accettabile. Colore e stile maglia belle.

  • Renzo

    Il colore e la semplicità (positivi) sono rovinati dalla vestibilità (effetto liabel) e dagli sponsor (argomento ormai trito e ritrito)

  • MrPickwick

    credo che l’obiettivo principale di una maglia, oltre a quello di mettere in mostra gli sponsor, sia vendere il più possibile. Bene, io una maglia del genere non la comprerei manco se costasse 5 euro

    • Nevio Pizza

      magari 5 euro si, dai.
      il problema è che la taglia XXXXXXXXXXXL non credo esista

  • Nevio Pizza

    ho finalmente capito cosa stona di questa maglia.
    sembra una delle maglie puma che di solito vengono preparate per le nazionali africane….per esaltare il fisico dei calciatori. solo che a napoil abbiamo callejon e allan, che così sembreranno ancora più mingherlini 😀

  • Nevio Pizza

    quasi dimenticavo.
    questa è l’unica volta in cui una presentazione con le modelle non avrebbe dato fastidio a nessuno….

  • Classick

    Deludente! Anche Kappa si è messa a fare maglie superattillate che ti stritolano! Non mi piace questa vestibilità.
    C’era proprio bisogno di tutti quei simbolini kappa? Non bastava uno?
    Persiste ormai da molti anni il problema degli sponsor, forse tra i più deturpanti della Serie A.
    Sicuramente un peggioramento dall’anno passato.

  • Il Tradizionalista

    L’insopportabile dittature di sponsor e cattivo gusto congenito incurabile. Son passati anni e nessuno ha posto rimedio contro l’antiestetica patacca rossa. Se mettono la scritta bianca su sfondo celeste vendono meno bottiglie? Poi quello che temevo in passato si sta tristemente avverando: uno, due, tre sponsor, messi un pò ovunque a lerciare maglie che non meritano questa fine.

  • Accio

    La maglia più brutta del della storia del calcio Napoli.Ancora non posso crederci….. Voto 0

  • rudiger

    Io non ho più parole per esprimere la pena delle recenti divise del Napoli. Solidarietà ai tifosi napoletani che amano la maglia.
    Ai romanisti che si lamentano dell’assenza prolungata dello sponsor sulla nostra, dico: date un’occhiata a questa, nulla impedisce a una società menefreghista di rovinare la maglia per raccattare due spicci… che poi magari spreca comprando mezzi giocatori.
    La maglia Kappa non la commento perché è solo un cartellone.

    • Nevio Pizza

      concordo amaramente con te. tra l’altro, davvero non ho mai capito perchè gli amici romanisti si lamentino della loro maglia…colori stupendi, e di solito maglie belle e rispettose della tradizione. fermo restando che LA maglia della roma è quella di voeller e giannini, magari si verifica che un anno il giallo possa essere più o meno “carico”, un altro anno il colletto possa non piacere…ma mai (dico MAI) ho visto una brutta maglia della roma. il mio napoli, ahimè, non mi pare goda dello stesso trattamento…eppure è così semplice: replicare all’infinito la maglia ’87/’88…

  • Lorenzo

    Pare un pigiamino estivo……

  • Stavrogin

    Al consueto scempio pubblicitario, si è aggiunta una vestibilità ultra-aderente che francamente non vedo chi accontenti (anche uno col fisico di Cristiano Ronaldo penso preferirebbe, per ragioni di sensazioni/comodità, una maglia un minimo più morbida).
    L’unica cosa apprezzabile è l’idea (molto teorica) dell’estremo minimalismo del template (solo azzurro senza nessun inserto), peccato che poi tra sponsor tecnici e commerciali l’azzurro diventi quasi un attore non protagonista.

  • BornCrazy.it

    Troppi sponsor nelle magliette… Non siamo le squadre argentine…. Maglia che delude di gran lunga le aspettative. Spero che i tifosi del Napoli si facciano sentire… Non so quanto pagano alla “Robe di Kappa” ma ci andrei a fare il grafico con molto piacere… troppo semplice…

  • Eugenio

    Se andiamo di questo passo, penso che a Napoli si rimpiangerà per anni la maglia dell’anno scorso.. questa qui è veramente difficile da commentare. Che poi, più che per tutti gli sponsor presenti (va sempre peggio…), quel tessuto cos’è?! Solo a vedere quei tre mi fanno pena..

    • Vittorio

      bellissima, Bravo

  • CiroNaples

    Il mio ideale di maglia del Napoli è molto lontano a quanto pare…

    • Leovvi

      bella, l’impotazione dei vari stemmi/ loghi al centro, meno per me il collo bianco

  • teo’s

    Poi dice che uno è cattivo e prova gusto a prendere a male parole Kappa.. Ma dico io, ma si possa da 15 e rotti anni proporre sempre la stessa maglia variando solo la posizione dei Kapponi tra maniche e fianchi?! Cioè io boh, come si suol dire.. Se poi ci mettiamo pure il carico da 11 col la cartellonistica pubblicitaria firmata De Laurentiis ecco che abbiamo firmato l’omicidio perfetto di una delle più iconiche maglie della nostra Serie A. Io salvo solo l’azzurro in questa maglia che mi sembra un bell’azzurro Napoli, per il resto manderei tutto al Macero. Aridatece Ennerre, per l’amor di Dio!!

  • Tab

    Maglia anonima, sponsor pacchiani e invasivi, font dei numeri ridicolo, pure la ripetizione in serie degli “omini” della Kappa è troppo ridondante. A tutto ciò si aggiunge il solito stemma del Napoli calcio, uno dei più brutti di tutto lo sport mondiale.
    Davvero pessime.

  • RedMax

    Cmq tutti gli anni sempre gli stessi commenti sugli sponsor: so 10 anni che abbiamo Lete e il suo pataccone e sappiamo che l’integrazione degli sponsor sulla maglia del Napoli non è curato per niente! Io credo ci sia un’imposizione degli sponsor per avere maggior visibilità (a scapito pi della resa generale della maglia) perchè non è possibile che in 10 anni e cambiando anche sponsor tecnico, a nessuno sia venuto in mente da prendere spunto dagli esempi on-line dei tifosi e utilizzare solo le scritte. Già senza i patacconi dello sfondo sarebbe un’altra cosa.

    Per quanto riguarda la maglia in sè: bello solo il colore!
    I kappini sulle maniche sono solo 2 (su quella a maniche lunghe i kappini arrivano fino ai polsini) perchè credo, come già indicato da qualcuno, che ci andranno le toppe Serie A e compagnia bella.

  • squaccio

    Ho visto la gallery fotografica della prima amichevole giocata oggi dal Napoli in ritiro su un quotidiano sportivo, da qui una domanda ed una considerazione:

    – il font è quello vecchio…cambiata idea o soluzione temporanea ?
    – le maglie sono così aderenti ed i calzoncini così lunghi e larghi che danno l’orribile effetto che si giochi in gonnella…per piacere basta con le maglie superextraultra aderenti !!!