SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Nel 2013-2014 ritorna a calcare i campi da calcio un classico look del calcio inglese: la Penguin shirt” del Birmingham City.

Kit Birmingham 2013-2014 Diadora

Il palo centrale bianco venne introdotto sulle maglie blu del club per la prima volta nel 1971-1972, stagione che culminò con la promozione nella massima serie. Tra i protagonisti di quella squadra c’era anche Trevor Francis, che dieci anni dopo approderà in Italia alla Sampdoria e successivamente all’Atalanta.

Storica "penguin shirt" Birmingham City anni 70

La penguin shirt del Birmingham negli anni ’70

Dal 1976-1977 si tornò alla tradizionale casacca principalmente blu, ma non sono mancati i richiami al passato realizzati da Pony nel 1997-98 e da Umbro dieci anni dopo.

Maglia Penguin Birmingham City nel 1998 e 2008

La nuova maglia Diadora è estremamente pulita, blu con palo centrale bianco. Del colletto a V contrastano solo i profili in alto. Lo sponsor tecnico e lo stemma del club si trovano in posizione centrale. Il retro come nel modello originale degli anni ’70 è completamente blu e da ciò deriva il paragone con il petto bianco dei pinguini.

Maglia Birmingham City 2013-2014 Diadora

I pantaloncini ed i calzettoni sono a tinta unita, rispettivamente bianchi e blu. Diadora è presente con il lettering applicato sulla gamba sinistra e con il logo all’altezza della tibia.

Pantaloncini calzettoni Birmingham City 2013-2014

Curiosità riguardo il nuovo sponsor che opera in un settore decisamente insolito da vedere su una maglia da calcio: le sigarette elettroniche. Nella versione da bambino invece è stampato sul petto il logo di  Help Harry Help Others, un’iniziativa benefica per la ricerca su cancro.

Maglia Birmingham City bimbo e portiere

La divisa casalinga del portiere è nera, decorata da una serie di sottili righe gialle e bianche sulle spalle e nella parte inferiore.

Vi piace la versione Diadora della “Penguin Shirt” del Birmingham City?

  • http://semplicementescienza.wordpress.com/ MMarans

    Veramente molto carina.
    Soprattutto mi piace il cambio di sponsor nella versione “Junior”.
    Sintomo di un’intelligenza che non tutte le società hanno.

    Avrei preferito che la banda bianca fosse presente anche sul retro, ma resta comunque una maglia molto carina.

    Voto: 7

    • passionemaglie.it

      L’intelligenza è dovuta al regolamento della FA che proibisce l’uso di alcuni sponsor sulle maglie destinati ai minorenni.

      Sono vietati anche sponsor di scommesse e bevande alcoliche.

      • sbom

        Quindi se giocasse un ragazzo minorenne in prima squadra avrebbe la maglia con sponsor diverso dagli altri giocatori??

      • passionemaglie.it

        Sì, teoricamente sì.

  • squaccio

    Maglia con il fronte in un modo ed il retro in un altro: bocciatissima.
    Boccio anche, come detto altrove, la nuova “scritta” diadora che sembra la targhetta di un citofono.

    Peccato, perchè senza questi gravi “errori” sarebbe stata una maglia bellissima.

    • rudiger

      🙂 Il citofono

    • Swan

      Non è un errore, è stata ripresa fedelmente la maglia del Birmingham adottata dal 1971 al 1976 e già riproposta nel 1997 e 2007. Fu chiamata Penguin proprio perché prevede una banda bianca solo sulla parte frontale della stessa.

      • pongolein

        esattamente…se non fosse a tinta unita sul retro non sarebbe “penguin”

    • Dubliner04

      Basterebbe leggere l’articolo magari per capire il perchè di una scelta.. qui il bi-colore ci sta tutto altrimenti che penguin sarebbe?! 😉

  • gaz

    secondo me è bellissima. Ma la diadora in Italia non ha nessuna squadra?

    • tyu94

      in serie a e b no forse qualcuna in lega pro ma ultimamente diadora ha laorato molto all estero

    • Nyk

      Diadora, la casa madre di Caerano San Marco (TV), praticamente non si occupa più di abbigliamento tecnico per il calcio concentrandosi, per ora nelle calzature sportive puntando sul know-how di casa madre Geox.

      In altri paesi, come gli Stati Uniti o il Regno Unito, Diadora non distribuisce direttamente ma ha un licenziatario del marchio che, praticamente, agisce in autonomia come se fosse un’altra Diadora.

      Da qui i contratti di fornitura tecnica con alcuni team inglesi. In USA i contratti di fornitura credo siano troppo onerosi in termine di lavoro e di investimento visto che lì c’è il fornitore unico.

  • Torto #13

    Bella a mio parere, mi piace come modello e mi pare ben rifinita; bello anche il colletto.
    Inizialmente avevo criticato il retro perché tutto blu, ma visto che negli anni ’70 era effettivamente così significa che per fare questa maglia si è attinto dalla storia del club e quando si fa ciò a me fa molto piacere.
    A sto punto come unici “nei” vedo il rettangolo attorno al lettering Diadora e un po’ (ma neanche più di tanto) i loghi dello stesso sponsor tecnico sulle spalle.
    Promossa, voto 7,5.

  • m.

    meraviglia!

  • gre

    bellissima

    sorpreso dalla diadora

  • Simone21

    Mai piaciute le divise del Birmingham e mai piaciuta Diadora, ma qui il lavoro è ben svolto. Una domanda da ignorante in materia Birmingham, il retro della maglia non poteva continuare il tema “penguin” utilizzando dei numeri blu?

    • FDV

      La maglia penguin era tale proprio perchè bianca di fronte ma non sul retro. Negli anni ’70 la scelta fu questa, giusto rispettarla anche nella riproposizione moderna. Insomma non va confusa con le manie attuali dei retromaglia monocolore.

      • squaccio

        Grazie sia a te che all’utente sopra per la spiegazione.
        Però non mi piace molto questa “sfasatura”…

        • Simone21

          Chiarissimo e molto gentile FDV!
          In effetti neanche a me convince, ma forse con numeri e nomi risulterebbe più pulita con il retro interamente blu.

        • FDV

          Io acquistai la versione del 2008 a 5 £ a Londra nelle svendite di fine stagione. In effetti fino a quando non ho appurato che il retro era blu anche negli anni ’70 avevo preso anche io con grande fastidio l’assenza del bianco posteriore.

          Comunque se dopo la “Penguin” omaggiano anche la “German flag” giuro che la compro. http://i103.photobucket.com/albums/m125/payne4444/Birmingham%20City%20FC/TFBelgiumFlagKit.gif

  • Swan

    Maglie Quasi impeccabili, rovinate dalla provincialata del logo Diadora sulle maniche ma per il resto davvero belle. Mi fa piacere che il Birmingham City sia tornato alla Penguin shirt che contraddistingue questo club dai tanti altri con gli stessi colori sociali. Invidio i club inglesi per il fatto che possono attingere dal loro passato per riproporre in versione moderna dei kit vintage molto belli. Bellissimo lo stemma degli anni 70 BCFC con le lettere intrecciate tra loro. Sponsor molto discutibile ma hanno avuto l’intelligenza di cambiarlo nella versione kids.

    • ciguy

      provinciaata?
      Non ho mai sentito definire “provinciale” l’adidas, che con le tre strisce è la piu invasiva di tutte a livello di uso del marchio, o la Puma che anch’essa mette il logo sulle maniche.

      Insomma, se lo fanno “certi” marchi va bene, in altri invece viene sistematicamente fatto notare

      • Swan

        Il logo sulle maniche è una provincialata in generale, vale per Diadora, Puma e chiunque lo metta, a maggior ragione nella riproposizione di una maglia del 1971. In questo caso la Diadora sarebbe stata molto più apprezzata per aver prodotto in chiave moderna un kit storico del club e di averlo fatto bene senza dover mostrare i sui loghi a tutti i costi avendo già un lettering più che distinguibile fronte maglia. Riguardo ad Adidas loro non mettono nessun logo sulle maniche, le tre righe sono parte integrante della maglia come potrebbero esserlo delle pinstripes, è il loro storico template da 40 anni.

      • passionemaglie.it

        Le tre strisce sono un marchio registrato ed a tutti gli effetti fanno parte del logo di adidas.

        Che poi siano esteticamente più gradevoli è un altro discorso. Facendo un’analisi obiettiva come “presenza del marchio” sono alla pari di tutti gli altri.

        • ciguy

          è esattamente quello che intendevo io.

          Sull’essere gradevoli o meno, se ne potrebbe parlare per ore.
          In alcuni casi probabilmente sì, in altri invece c’è da rimanere allibiti (Milan home e West Ham sono, quest’anno, esempi che parlano da soli).

        • Nyk

          Tra le altre cose gli altri produttori, proprio in virtù del fatto che le tre strisce sono un marchio registrato, hanno vinto una causa in sede FIFA per poter apporre il loro logo lungo le maniche delle divise, cosa che prima era proibita e giustificata da Adidas proprio con l’argomentazione che le tre strisce non erano una proposizione del logo societario ma un elemento che era parte integrante del design della maglia.

  • andrea89

    peccato per il retro, rovina una maglia davvero molto ben fatta e curata.
    voto 7

    • Giangio87

      il retro è volutamente in quel modo perché negli anni 70 quando era stata concepita quella maglia il retro era monocromatico blu… hai mai visto un pinguino con la parte posteriore bianca?

  • Davide

    A me piace molto.. Bello il richiamo alla storia. sorpreso da diadora che di solito si basa sul compitino

  • ElisaB

    Non è gran che nonostante la riproposizione di una maglia storica, veramente brutto il nuovo logo Diadora oltretutto anche ingombrante.

    Oscena la seconda maglia!

  • ElisaB

    Scusate la maglia del portiere volevo scrivere!

  • ferro

    a mio avviso molto bella , tradizione in versione moderna

  • Eugenio

    Non mi piace questo stile penguin. Poi come al solito boccio tutte quelle con lo stemma in mezzo. Questo fatto di censurare lo sponsor della sigaretta elettronica non lo gradisco, i bambini non dico che debbano fumare ma sto casino di violare lo sponsor.. E comunque, chi cavolo ha deciso di mettere lo sponsor della sigaretta elettronica ?

    Voto 6–

    • passionemaglie.it

      Non c’è nessuna censura, in Inghilterra hanno delle regole e le fanno rispettare. Tutte le maglie per i minorenni non possono avere sponsor di scommesse, alcol, tabacchi, etc.

      • Filippo

        e se debutta in prima squadra un giocatore minorenne? sulla sua maglia viene applicato lo sponsor “per adulti” o “per bambini” 😀

        • Daniele Costantini

          I precedenti ci sono… ecco il più recente, il 17enne Mariusz Stepinski che ha debuttato ad inizio anno con la prima squadra del Widzew Łódź, e non ha potuto esibire sulla sua maglia lo sponsor ‘birrario’: http://www.amalamaglia.it/2013/03/20/stepinski-under-17-lodz/ 😉

        • Eugenio

          Che esagerazione .. -.-

  • delphic

    Bellissima, molto semplice e british, vestibilità ottima e c’è davvero coerenza ed uniformità tra maglia, pantaloncini e calzettoni. Non ci vuole tanto per fare una divisa decente, la Diadora lo dimostra in pieno, a differenza di qualcun’altro…

  • sergius

    Bella…bella…bella….il Birmingham City torna ad indossare una bella maglia dopo alcune stagioni in cui ha indossato kit davvero molto mediocri. Due anni fa poi sfoggiò un colletto lungo e tagliato bianco che non si poteva vedere. Bella maglia, un ottimo ritorno al passato e maglia davvero gradevole da vedere.

  • tyu94

    molto molto bella e devo dire che il dietro tutto blu non è malaccio

  • xtm87

    brava diadora, è davvero una bella maglietta.

  • Bear Grylls

    Home bellissima
    Away bella anche se potevano lasciarla nera senza aggiungere gli inserti gialli

  • Alessio

    Molto ben fatta.

  • Marcos

    Non male dai, alla fine riprende un modello storico quindi va più che bene…spero che la Diadora possa tornare anche in Italia a grandi livelli, se lo meriterebbe

  • pongolein

    Mi piace questa trovata, mi piace la penguin, e mi piace diadora alla quale auguro di tornare protagonista anche in italia.
    Probabilmente a diadora associo le maglie più belle della storia recente della roma

  • TITO

    veramente bella. diadora lavora ancora con qualche squadra italiana? perché, voglio dire, non starebbe male in serie A…

    • ciguy

      Sì, una soltanto: gli arbitri! 🙂

  • Luigi – TR

    completo molto bello…senza fronzoli, sobriom di sicuro impatto visivo sui campi da gioco e in tv

  • alessio

    il retro tutto blu esteticamente non mi piace, ma se nella storia era così è giustificato..certo, esteticamente parlando, se anche il retro fosse stato come il fronte sarebbe stata uno spettacolo! originalissima, l’unica con il bianco in mezzo e il colore ai lati all’opposto di ajax ed arsenal (per fare un esempio). promossa!

  • Stefano

    Bella, mi piace molto (lettering diadora escluso) voto 8

  • Beppe

    Non sarebbero male, ma la scelta di fare il fronte completamente bianco e il retro azzurro è da bocciare, perchè crea confusione, anche agli stessi cgiocatori che la indosseranno….

  • Riccardo

    Carina ma nn è il massimo mentre quella del portiere è carina solo per le righe gialle
    Home 6
    Portiere 5

  • lfc

    Bella, pulita e distrutta dai due “diadoroni” sulle spalle e dall’orrendo logo dell’azienda veneta

  • William

    Molto molto bella questa maglia. Pulita e sobria.

    Lo sponsor non disturba troppo, a differenza del lettering diadora. Quest’ultimo sarebbe stato meglio metterlo senza la bordatura.

    Nota di demerito per pantaloncini e soprattutto calzettoni: troppo scialbi. Soprattutto i calzettoni sono quelli che si comprano al mercato.

    • William

      Ah! La maglia da portiere invece mi piace davvero molto!

  • LM

    Bellissima. Dal passato si trovano sempre idee geniali da riproporre che possono diventare simboli di moda.In questa maglia, che avrei preferito senza sponsor, anche se non è invadente, trovo come difetti solo la presenza dei loghi e la scritta Diadora. Brutto nella versione da bimbi quello sponsor ma giusto cambiarlo. In più quella per i bambini sembra tutta bianca con solo le maniche blu, a differenza di quella per adulti.

  • stefano t

    questo logo diadora è tra i più brutti in assoluto del panorama del materiale sportivo.
    se la gioca solo con quello legea con l’omino che fa la rovesciata. sembrano disegnati da bambini delle elementari

  • Davide

    Sembra quella del Wigan…

  • Peppe

    Molto bello il davanti della prima, avrei fatto pure il retro così…peccato perché sarebbe stata fantastica. Così manca qualcosa.
    Voto: 6,5

  • WHU1978

    peccato per lo sponsor ed il marchio Diadora sul petto e sui pantaloncini

  • Stavrogin

    Complimenti a Diadora: operazione nostalgia riuscita quasi perfettamente. Il “quasi” è dovuto alla scelta di aggiungere nel palo centrale anche la scritta diadora, che insieme allo stemma e alle due righe dello sponsor fa sembrare il tutto una specie di elenco su Word con testo centrato…

  • PeppeF95 SSCN

    Molto bella, e trovo interessante la somiglianza (non voluta) dei template delle due squadre di Birmingham (il West Brom sta poco fuori dalla città), l’Aston Villa e appunto, il City.