SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Figc e Puma hanno presentato oggi al Centro Tecnico Federale di Coverciano la maglia speciale che celebra l’indimenticabile vittoria della Nazionale Italiana di Calcio ai Mondiali del 1982, quando sconfisse al Santiago Bernabéu di Madrid la Germania Ovest con il punteggio finale di 3 a 1.

Maglia Italia celebrativa mondiale 1982

La maglia presenta le stesse caratteristiche cromatiche (team power blue) e tecnologie innovative di quella con cui gli Azzurri hanno raggiunto la finale degli Europei 2012, con l’aggiunta, per l’occasione, di dettagli stilistici che rendono onore alla vittoria della Coppa del Mondo ‘82.

Particolari maglia Italia celebrativa

Rispetto alla casacca utilizzata in Polonia e Ucraina, l’assenza della grafica 3D frontale propone un look retrò ed essenziale che viene arricchito da diversi elementi distintivi: il logo Figc, impreziosito da una grafica dorata; i colori del colletto e degli orli delle maniche blu, con inserto tricolore, richiamano quelli originali, mentre la stampa dorata presente all’interno del collo onora il cammino vittorioso degli Azzurri con i risultati di tutte le partite disputate in Spagna e il numero applicato sul retro ha lo stesso font di quello utilizzato dalla Nazionale dell’82.

Borsa speciale casacca Italia Puma 1982

Per l’occasione è stata realizzata anche una divisa da portiere in colorazione grigia (limestone gray) con le stesse caratteristiche di quella azzurra. La nuova maglia celebrativa Puma sarà indossata dalla nazionale in occasione della partita amichevole contro l’Inghilterra del 15 Agosto a Berna e sarà in vendita in tutto il mondo in edizione limitata di 1982 pezzi in uno speciale packaging.

E’ stata realizzata anche una collezione lifestyle, composta da abbigliamento ed accessori, disponibili da subito nei migliori negozi di articoli sportivi.

  • Alberto Cattani

    Capolavoro

    • Wario

      concordo, mi chiedo come mai non la facciano cosi sempre…

    • tommy

      meravigliosa… spero che la sostituiscano con quella attuale

    • adb95

      questa è ottima, tra le 2 non saprei scegliere… ma sono l’unico a cui piace quella degli europei? Comunque lo scudetto è bello così, e i numeri retro non mi sono mai piaciuti, ma siccome si tratta di una celebrativa degli anni ottanta ci possono stare

    • Albi27

      Bellissima
      La piú bella maglia della nazionale italiana
      Quest’anno puma ha fatto un ottimo lavoro con noi
      Voto 9

    • jak

      Infatti dovrebbero sostituirla immediatamente,anche lo stile dei numeri è favoloso

  • armando

    niente di speciale

  • Phil

    Colletto “abbottonato” a parte, STUPENDA. Mille volte più bella di quella ciofeca che ci hanno fatto indossare agli europei.

    • http://goalislife.blogspot.com TheRealZulie

      Concordo…quella degli Europei faceva…kakà…

  • Torto #13

    Ottima! Questa è una tra le migliori maglie dell’Italia mai prodotte, di certo la migliore prodotta da Puma.
    @ Passione Maglie: ok la collezione lifestyle, composta da abbigliamento ed accessori, disponibili da subito nei migliori negozi di articoli sportivi, ma la maglietta celebrativa da gioco è acquistabile in qualsiasi negozio di articoli sportivi autorizzato Puma o solo sul sito FIGC, vista la quantità limitata?

    • Torto #13

      Ah, se devo essere pignolo, lo scudetto dell’Italia l’avrei preferito come quello dell’82 oppure quello attuale ma più sobrio: con l’alloro un po’ più distaccato e meno squadrato, e senza quelle linee che affiancano il “1982”.
      Ottima la font in stile 3D, come nell’82.
      In definitiva gran bella maglia.

    • passionemaglie.it

      Le maglie sono disponibili anche in altri negozi, non solo sul sito FIGC. Io le ho viste in un negozio della catena Intersport.

      • Torto #13

        Ottimo, la Longoni Sport dovrebbe far parte della catena Intersport. Oggi mi fiondo…

  • corry_32

    QUESTA SI CHE è BELLISSIMA!!!ora mi chiedo…perchè la puma non ci ha fatto giocare gli europei con questa?! 🙂

  • http://sampdoria.forumcommunity.net Blue-Ringed

    La migliore maglia Puma di sempre per l’Italia, come ho già detto non serviva spremere le meningi per fare un capolavoro, è bastato togliere l’inutile bianco e la grafica 3d.

    Adesso speriamo che questa maglia venga usata fino alla confederation e non solo per l’amichevole contro l’Inghilterra 😉

    Aspetto la divisa da portiere, maglia grigia, pantaloncino nero e calzettoni blu! 😀

  • marco

    dovevano mettere il veccho logo non quell’oscenita’ di oggi. continua a non piacermi quel colletto.

    cmq bella iniziativa per spillare qualche soldo in piu’.

  • Ale

    La maglia è bella ma quella del 1982 era molto più scura. Non mi piace molto la tinta dal 2000 in poi il colore è molto più spento. Preferisco la tinta dei Mondiali 90-94

    • Alessandro

      No la maglia del 1982 era proprio di quel colore slavato, purtroppo. Lo sanno bene tutti quelli che ne possiedono una o ne hanno vista una dal vivo per es. a Coverciano.

  • http://www.marcellinux.it Marcello Cannarsa

    mettessero questa come prima , è molto meglio

  • Sandman

    Ma perchè sempre questo colletto orrendo????????

  • FERT

    Non ci voglio credere…..Puma riesce a rovinare la più bella maglia mai prodotta per la nazionale con quel colletto che utilizza per ogni squadra esistente sulla faccia della terra. ASSURDO!
    Peccato il font è ottimo, così come l’assenza del 3D belli anche i bordomanica…..ma questo colletto scusate la ripetitività proprio non lo digerisco…non solo come detto prima è usato per tutte e dico tutte le maglie Puma..il fatto è che è brutissimo!

  • rudiger

    Operazione simpatica e furbetta.
    La maglia (quella moderna) ci guadagna. Ma colletto e tendone figc restano brutti.

  • Biagio

    Bellissima, nn mi piace solo il logo formato da una toppa(come nella versione originale)

  • Pingback: Camisa da Itália comemorativa aos 30 anos do título do Mundial | Minhas Camisas()

  • MEFISTO

    Togliamo l’alloro e la scritta 1982 dorati dallo scudo e spostiamo le quattro stelle fuori dallo scudo (mantanendo questo visto che la federazione non vuole quello classico per problemi di contraffazione):
    Abbiamo la maglia quasi perfetta per la nazionale di calcio…font bellissimo, inutile bianco e grafica 3d spariti..ripeto: perfezione quasi raggiunta (quasi perchè “la perfezione appartiene solo a dio”..come diceva il mitico Furio :-))

    • SuperFity

      ti quoto al 99%
      le stelle secondo me possono restare dentro il logo FIGC

  • ferro

    …come migliorare una maglia nata male, l’assenza del watermark astratto ,gli inserti tricolore a bordo manica e i numeri tridimensionali gia’ valgono il prezzo del biglietto!

  • Peppe

    Carina, sapete il prezzo? Thanks…

    • Peppe

      Trovata su figcstore.com a 125€

  • roberto

    Lodevole l’iniziativa (anche se un pò in ritardo) ma preferisco molto di più la replica celebrativa di le coq sportif (sponsor tecnico di allora)

    http://www.fashiontimes.it/2012/04/le-coq-sportif-presenta-la-retro-football-club-linea-82/

    • Alessandro

      Pero’ì questa replica ha il bordino tricolore del colletto e maniche sbagliato. Le originali avevano il verde esterno e il rosso interno. Incredibile che Le Coq Sportif non riesca riprodurre nemmeno le proprie maglie… 🙂

  • DY

    Bell’idea, anche se questa maglia non mi esalta troppo. Sarà che – nonostante la vittoria Mondiale – la divisa di Spagna ’82 è secondo me una delle meno riuscite della storia azzurra a livello stilistico (a parer mio, le divise minimaliste di Argentina ’78 resteranno inarrivabili a livello di eleganza e pulizia).
    [img]http://www.storiedicalcio.altervista.org/images/Italia_Germania_Tardelli.jpg[/img]

    Bello però il petto ‘pulito’, senza grafica 3D, che tutto sommato rende questa maglia celebrativa migliore di quella attuale.

    • icowin

      Quelle erano Maglie..

      • Alessandro

        Eh si’, anche se lo scudetto dei mondiali 1978, prodotto da Baila, e’ forse il piu’ brutto degli anni 70.

  • cin8

    molto meglio la polo celebrativa sempre puma.. http://www.figcstore.com/IT/product/741940-005

    • DY

      Non è che è meglio… quella ‘polo’ è in pratica la maglia-replica di quella di Paolo Rossi e compagni! 🙂

      Cmq, non entrando nel merito della realizzazione, devo dire che questa linea-celebrativa del Mundial ’82 è un’altra splendida idea di Puma riservata alla nostra Nazionale. Dubito che con un altro fornitore avremmo avuto un trattamento così esclusivo.

      • Alessandro

        Chissa’ che pian piano la Federazione non si convinca a rimettere il vecchio scudetto classico, magari relegando lo sgorbiaccio – se proprio deve esserci – sulla spalla.. (piccolo pero’ eh?) 🙂

        • DY

          L’attuale stemma è proprio il tentativo di ‘fondere’ il classico Scudetto col logo della FIGC. Il risultato finale è abbastanza opinabile… 🙁

          A questo punto, tanto vale che la Federazione si doti di un proprio logo specifico (come accadeva in passato), e che sulla maglie azzurre ritorni lo storico Scudetto.

    • Alessandro

      Probabilmente quella polo andra’ a ruba.

      • 4lex5

        io prima dell’europeo mi sono preso su ebay la maglia dell’82 riprodotta dalla portoghese copa. qualità molto alta, almeno al tatto (non l’ho ancora lavata) e riproduzione fedele. questa polo ha uno scudetto molto diverso da quello dell’epoca e, peggio ancora, rovinato dalla scritta FIGC

        • Alessandro

          Lo scudetto originale era in plastica, ma certo la stoffa ricamata e’ piu’ morbida da indossare. Quanto alla scritta FIGC, ovviamente sull’originale dell’82 era presente, dunque almeno questo particolare occorre dire che e’ corretto e non c’e’ motivo di contestarlo.

        • Alessandro

          La maglia della Copa sara’ anche di qualita’ come stoffa (non l’ho mai toccata con mano), ma lo scudetto e’ orrendo e completamente sbagliato come disegno, dimensioni e materiali. Del resto la tanto decantata Toffs (tutto fumo e niente arrosto) non e’ che sappia fare molto meglio..

        • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

          Le maglie della Toffs sono bellissime quando le vedi sul sito, poi ti arrivano a casa e dici “e va beh…” 😀
          Almeno non costano troppo. 🙂

        • Alessandro

          Hai ragione. Come materiale sono ottime, ma come dettagli fanno veramente pena. Poi… la maglia dell’Italia del ’34 a maniche corte?! Ma come si fa? Non sono esistite maglie dell’Italia a maniche corte fino al 1965 circa. 🙂

    • rudiger

      Faccio notare il “100% cotone”.

      • rudiger

        … e il prezzo di 45€ (a fronte di 125).

      • Alessandro

        Il caro vecchio (e naturale) cotone! Ci vuole tanto a recuperarlo? :-))

    • Torto #13

      Ottima davvero la polo, com’è ottima tutta la collezione dedicata all’Italia ’82. Un solo rammarico per la polo replica della maglia da gioco ’82: la font non è proprio uguale, io l’avrei fatta identica (anche sulle maglie da gioco che verranno utilizzate contro l’Inghilterra).
      Qui sotto leggo una sorta di polemica sul simbolo FIGC, anche io preferirei lo scudetto classico, anche se quello attuale con qualche semplice modifica non sarebbe male. Unica cosa che non comprendo è il perché questo stemma sia stato commissionato ad un’agenzia grafica inglese… se l’avessero commissionato ad una italiana il risultato sarebbe stato di certo migliore, non tanto per le capacità, quanto perché avrebbe realizzato uno stemma sentendolo proprio, con un senso di appartenenza non indifferente e, non da ultimo, conoscendo i gusti e lo stile italiano (solitamente classico e tradizionale).

    • ellepix

      Concordo pienamente con questo parere. La polo si avvicina molto più fedelmente alla maglia dell’82 ! Poi anche il prezzo mi sembra molto più “umano” rispetto alla maglia “limited”. Anche Le Coq Sportif qualche mese fa ha fatto la stessa operazione nostalgia in corrispondenza dell’avvio degli Europei, ma non ricordo il prezzo di tale versione.

      • Torto #13

        Si, esatto, anche LCS fece un’operazione simile appena prima degli Europei. Pure LCS però non riuscì a riprodurre fedelmente, in modo “spaccato”, gli articoli dell’Italia 1982: il design del materiale era identico, mentre cambiava leggermente lo stemma dell’Italia (penso perché ad oggi LCS non possiede l’autorizzazione ad utilizzarlo) che risultava essere sì il classico scudetto, ma era leggermente allungato; inoltre la scritta Italia sopra di esso cambiava di font. Una cosa comunque quasi impercettibile. Dico questo perché ho visto e toccato con mano tutta la collezione, acquistando poi la “anthem jacket” bianca. Nonostante questa piccola differenziazione è stata una collezione davvero bella ed apprezzabile. Lo stesso vale per la collezione celebrativa di Puma, che però come abbiamo visto ha alcuni particolari che differiscono dalla maglia ufficiale dell’82: la font. Mentre nella polo riproposta da LCS la font era identica a quella del mondiale spagnolo.
        Encomiabili comunque tutte e due (Puma e LCS) le collezioni celebrative del Mundial ’82.

        PS: il prezzo della polo Italia 1982 LCS, era mi pare, 55,00 € mentre l’anthem jacket sui 70,00 €.

  • BFC

    Non ho ben capito: è una replica ? Se è una replica non ci siamo, quella dell’82 era differente – colletto, logo (quest’ultimo scandaloso, penso il peggiore delle nazionali ‘storiche’ che hanno tutte il vecchio badge).

    Se è solo celebrativa può andare, ma allora perchè il font-numero uguale ? Boh, maglia più bella di quella degli europei, ma ibrida.

  • Alessandro

    Un po’ un pasticcio senza capo ne’ coda, perche la maglia originale si differenziava per il particolare colletto, che qui non c’e’. Poi il logo puma potevano almeno stavolta metterlo discretamente sulle spalle e basta. Anche lo scudetto, si poteva finalmente ricorrere all’originale, e non allo sgorbio FIGC.

    Detto questo, vorrei aggiungere che purtroppo la maglia cosiddetta “dell’82” (che in realta’ era la maglia dell’81, pochi se lo ricordano, modello Mundialito in Uruguay) e’ stata la maglia che ha decretato la “fine” delle belle maglie dell’Italia. Ricordi meravigliosi del 1982 a parte, bisogna ammettere che la maglia con quel colore carta da zucchero, i bordini tricolori e il colletto a camicia hanno dato la stura alla serie di obbrobi che da allora si sono suysseguiti, e che durano purtroppo come ben sappiamo fino a oggi, interrotti solo brevemente dalla kombat kappa (con problemi cromatici anch’essa pero’…). La maglia dell’Italia non trova pace.

    • Alessandro

      Ops volevo scrivere “obbrobri” ovviamente… :-))

    • DY

      Concordo col tuo pensiero parola per parola.

      • Alessandro

        Meno male, pensavo che sarei stato linciato!! :-)))

    • marco

      spedire commento alla figc, sperando impari.

    • TDX

      La maglia dell’italia restera sempre quella di messico 70 !! inarrivabile dal mio punto di vista!

      Qui si fa un bel lavoro di restyling per la maglia degli europei ma nulla di piu.

      L’unica cosa apprezzabile e’ l’iniziativa della puma e della figc che finalmente fanno un qualcosa di particolare per la nostra nazionale.

      • Alessandro

        Condivido, la maglia Italia piu’ bella di sempre e’ quella del 1970.

    • Marco

      NOOO dài, il “carta da zucchero” proposto da Kappa è la tonalità più bella di azzurro e, oltreutto, ci differenzia dai Bleus transalpini.
      Ma in linea di massima concordo con te: dal 1982 in avanti si sarebbero potuti vedere lavori decisamente migliori. Fossimo stati con Adidas, magari nel 1990 avremmo avuto lo stesso template della Germania campione del mondo che, con i colori Azzurri, sarebbe stata un autentico capolavoro!

  • Mauri

    lodevole iniziativa, però il font della numerazione non è identico con quello usato nel ’82. a parte che le maglie usate in quel mondiale (le coq sportife) rimaranno inarivabili come disegno. sia la home che away. ho una retro della biancha prodotta da toffs.

    • Alessandro

      Credevo anch’io fossero inarrivabili (come bruttezza), ma mi sono dovuto ricredere: Nike e Puma hanno saputo fare perfino peggio.

      Comunque, tornando all’argomento, questa e’ solo una maglia celebrativa, dunque ha poco senso sindacare sui dettagli. Non e’ una replica e del resto presentarsi con la replica perfetta sarebbe stato anche un po’ patetico. Tra i due mali preferisco questo. 🙂

      • DY

        Le “maglie” Nike del biennio ’94-’96 secondo me vincono il ‘Premio Bruttezza’ a man bassa!
        [img]http://farm4.static.flickr.com/3377/3651556479_3c96a59e98.jpg[/img]
        [img]http://farm4.static.flickr.com/3334/3651557057_62b5e03155.jpg[/img]

        • Alessandro

          Come darti torto? Ma Puma con la Confederations puo’ certamente competere con questi orrori per la palma. 🙂

        • Torto #13

          Andrò controcorrente, ma a me la prima maglia Italia-Nike non dispiace. È figlia del suo tempo.

        • DY

          [img]http://img2.annuncicdn.it/f2/de/f2dee4b0d6a42f01536a637cf8d4de2b_orig.jpg[/img]

          Ti dirò, a me invece la maglia della Confederations Cup 2009 mi è piaciuta… c’era lo scudo ‘extralarge’ come lo Stemma Sabaudo del tempo, c’era lo scollo a V tipico delle prime maglie azzurre… e anche il motivo grafico sul petto, alla fine era una maglia-speciale, lo accetto tranquillamente. L’unica cosa dove si può sindacare è quel ‘celestino’, ma per il resto lo considero uno dei lavori migliori fatti da Puma per la Nazionale.

          [img]http://img357.imageshack.us/img357/3143/63212712.jpg[/img]

          La cosa davvero ‘brutta’ di quella divisa fu l’utilizzo di quei pantaloncini ‘marroncini’, che non c’entrano nulla con l’azzurro e con la Storia Azzurra. Motivarono la scelta col non voler riproporre il colore nero, che poteva essere ricollegato al ventennio fascista, però non regge molto come scusa, dato che frequentemente negli anni ’50 e ’60 la Nazionale giocò con pantaloncini neri.

          [img]http://www.storiedicalcio.altervista.org/images/Mazzola%20Facchetti%20Juliano.JPG[/img]

        • Alessandro

          Be’ ognuno per fortuna ha i suoi gusti, e tutti rispettabili. Certo e’ che il colore della maglia confederations era proprio sbagliato. E debbo dirti che anche lo stemma, sulle maglie anni ’30, non era affatto cosi’ grande. Era piu’ o meno come quello degli anni 70, solo con la corona sopra e il fascetto laterale, sembrava piu’ grande.

          Hai perfettamente ragione per i pantaloncini marroni. Quelli neri non avevano assolutamente nulla a che fare col fascismo, come del resto i calzettoni neri, usati tranquillamente fino agli anni 50. Resta il fatto che neri o marroni… non avrebbero comunque avuto senso, dal momento che la nazionale uso’ sempre solo i pantaloncini bianchi negli anni ’20, ’30, salvo sporadicissimi casi. Dunque a che serviva tutto il ragionamento? Siamo alle solite: ignoranza crassa sull’argomento da parte di chi se ne occupa. 🙁

  • Mauri

    ecco un’immagine degli eroi sulla quali si può perfettamente vedere il design della numerazione, quale non è uguale a quella riproposta sulla maglia celebrativa.

  • Mauri
  • Luca Becks

    Molto bella, spero che la prossima maglia dell’Italia sia come questa ma con un colletto rivisto

  • Mendo Shutaro

    Bella l’iniziativa e BELLISSIMA la maglia….sopratutto senza le strisce 3d!
    Molto carina anche la borsa….spero solo che Puma non spari un prezzo improponibile! 🙂

  • ccc

    bellissima!!!!!!!!!!
    avrei fatto l’azzurro più scuro, comunque mi piacciono moltissimo i bordini tricolore
    voto: 9=

  • xtreme_rulez87

    questa si che è bella! migliore di quella usata per l’europeo.

  • Nevskji

    è come dovrebbe essere una maglia da calcio.
    semplice, e senza ridicol/patetiche/inutili scritte sul colletto inneggianti all’orgoglio.

  • riccardo morgigno

    La maglia più bella di tutte. Ottimo lavoro anche per la piccola borsetta contenente la maglia. Complimenti alla Puma, nuovo sponsor tecnico anche del Trapani. 1982 pezzi olè

  • Alessandro

    Speriamo solo che non abbiano la balzana idea di accoppiarla mercoledi’ con i pantaloncini azzurri… Altrimenti dobbiamo organizzare una spedizione a via Allegri con torce e forconi… 🙂

    • passionemaglie.it

      Con l’Inghilterra la vedo dura non usare il completo azzurro 🙂

      • Alessandro

        Pero e’ un’amichevole e in tal caso non ci sono le ferree regole FIFA dei mondiali, dunque se loro hanno pantaloncini blu navy, noi potremmo tranquillamente giocare con quelli bianchi. Del resto la maglia celebrativa sarebbe svilita con i pantaloncini azzurri, e l’effetto nostalgia andrebbe a farsi benedire.. 🙂

        • GIGIO

          Non c’entra niente l’effetto nostalgia.
          E’ l’arbitro (con i suoi collaboratori) che stabilisce se i calzoncini differiscono in modo da non creare problemi di confusione tra le 2 squadre.

        • Alessandro

          Rileggi bene il mio messaggio, ho detto che l’effetto va a farsi benedire, non ho detto che decide qualcun altro rispetto all’arbitro.

      • passionemaglie.it

        @Alessandro
        L’Inghilterra ha i pantaloncini celesti del kit away, ma dubito che li abbineranno alla home. Staremo a vedere.

        • Alessandro

          Hai ragione, ma io confido in un gentleman agreement per l’occasione. Domani il mistero sara’ svelato! 🙂

        • zagorakis

          c’è una foto dove vengono indossati dei pantaloncini rossi, ma non so se è stato fatto solo per riprendere la bandiera disegnata dietro sul muro o l’abbinamento è realmente possibile proporlo sul campo, fatto sta che agli europei non si sono visti
          https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/s720x720/523767_10150688215253663_2017831881_n.jpg

        • Alessandro
        • Alessandro

          Lo so che non e’ l’ultima, ma magari possono ispirarsi…

        • Alessandro

          Vedi che ho avuto ragione, si gioca con pantaloncini bianchi per fortuna!!! 🙂

        • zagorakis

          e alla fine sono usciti i pantaloncini rossi che avevo postato, però l’effetto era davvero brutto, l’inghilterra deve avere i pantaloncini blu, ieri sembrava la polonia

        • Alessandro

          Bravo zagor, hai visto giusto con i pantaloncini rossi! Hai ragione, l’effetto era bruttissimo e sembrava la Polonia. La questione e’ che ultimamente l’Inghilterra si e’… “accorta” di non avere il blu nella bandiera, e pertanto ha deciso di espellere quel colore dalla propria panoplia cromatica. Ed e’ un peccato, perche’ un po’ di blu nelle divise dell’Inghilterra ci stava sempre bene. Dopo che la Scozia ha opposto il rifiuto per la formazione olimpionica, e’ evidente che i particolarismi prevalgono ormai anche nei colori. Peccato. Un motivo in piu’ per amare le divise delle nazionali che usano colori extra-bandiera: Italia, Olanda, ecc.

  • pongolein

    bellissima, anche se guardando il template non è che si sono sforzati più di tanto…non fa a giocare sempre con questa?

  • andriego

    Bellissima ed unica. Peccato per i 1982 esemplari… per i comuni mortali non sarà mai acquistabile

  • http://www.stefaniasperandio.com Stefania

    Molto molto bella e gradevole, anni luce avanti rispetto a quella con l’orribile grafica in 3D indossata agli europei… spero che l’Italia tenga questa maglia anche nelle prossime partite!

  • SuperFity

    STUPENDA
    qualcuno sa dirmi se verrà indossata anche per le Partite o è solo un’iniziativa da Store?

    • Alessandro

      Verra’ indossata solo per Italia-Inghilterra di mercoledi’ a Berna.

      • piero

        E SPERIAMO CHE SIA L’ULTIMA

  • john

    il modello è uguale a quella degli europei, cambiano i numeri orribili a mio avviso, e il colletto, questo tipo di colletto non è male.

  • Alessandro

    Quelle righette orizzontali intorno al numero 1982 mi sembrano della serie: “non so proprio che cavolo metterci”.

  • Bastian

    Bella la maglia, peccato però che secondo me, viste le convocazioni di Prandelli e quelle di Hodgson, ce la ricorderemo per la scoppola che prenderemo sul campo (come la storica maglia blu navy che ricordiamo per la scoppola contro l’Islanda). Spero il campo possa smentirmi.

  • Giammarco

    Sarà che per me il mondiale ’82 è l’inizio della Storia, e quindi tutto quello che viene dopo fatica ad avvicinarglisi, ma questa maglietta non riesco a guardarla senza un moto di fastidio. Con la maglia vera c’entra poco, il colletto è il solito improponibile a cui siamo abituati, sullo stemma stendo un velo pietoso, e il logo dello sponsor tecnico si poteva davvero evitare. Sono tifoso della Lazio e Puma non mi è mai piaciuta, ma a parte questo, per favore lasciamo in pace quello che appartiene ad un popolo intero e non può essere svilito per discutibili operazioni commerciali.

  • matteo18

    Bellissima! Peccato sia pressochè introvabile se sono solo 1982

    • Alessandro

      Be’ 2000 maglie non mi sembrano poche comunque, non credo proprio sia un problema trovare questa maglia.

      • William

        Il problema è il costo…

        • Alessandro

          Questo e’ vero.

    • piero

      QUESTA E’ BELLISSIMA MA DAI!!!!!!

      • passionemaglie.it

        Piero, oltre a scrivere in minuscolo, come tutti, ti invito a rispettare le opinioni altrui.

        Se a te non piace qualsiasi prodotto Puma va bene, ma se a tanti altri la maglia piace magari non è proprio da buttare 🙂

  • Nuxx

    Alemeno in questa potevano correggere i bordomanica dell’Ungheria.

  • jack15

    incredibile, basta mettere colletto e bordini azzurri e togliere quella boiata in 3d e sembra molto più bella!

  • Gianluca

    Eh sì, veramente bella, speriamo prendano lo spunto per darcene una così fra 2 anni.

  • tommy

    capolavoro assoluto

  • Geeno Lateeno

    Mi chiedo…. e vi chiedo…. per quale motivo le quattro stelle vengono fatte sparire all’interno dello scudetto quando sarebbe a parer mio molto meglio metterle in evidenza.
    Ne abbiamo ben quattro….. spagnoli inglesi et similia sembra abbiano vinto tutto loro….

    • tommy

      penso per un fatto di squadra top cioe e da 100 anni e piu che siamo conosciuti come squadrone da battere assieme a brasile e germania… squadre come inghilterra francia e spagna hanno cicli e il mondiale vinto pensa sara l’unico…

    • Alessandro

      E’ vero, nello scudetto sono nascoste, e se fossero poste sopra sarebbero piu’ in vista. Ma io personalmente penso che si potrebbero anche togliere del tutto o al massimo mettere sulla spalla. Su queste benedette stelle si e’ creato un mito un po’ stupido, come si vede dalle nazionali… “parvenu”, che vinto un mondiale si cuciono subito la stella. In realta’ le stelle andavano messe solo dopo le 3 vittorie, mai prima. E infatti ne’ Brasile ne’ Italia ne’ Germania hanno mai avuto stelle prima della tripletta. Ma questo sembra se lo siano dimenticato tutti. 🙂

    • DY

      Neanche io sono un fan delle stelle, fosse per me dovrebbe essere netatmente ‘separate’ dallo scudetto. A suo tempo, accolsi favorevolmente la decisione della Kappa di scindere le stelle dallo scudetto, e di spostarle sulla manica.

      Anche sulle stelle mondiali, poi, c’è una ‘confusione’ come al momento in Italia: ad es. l’Uruguay ha vinto 2 titoli Mondiali, ma sfoggia 4 stelle, considerando come ‘Mondiali’ anche i 2 titoli Olimpici del 1924-1928… (cosa che invece non fa il Belgio):
      [img]http://www.elutillero.com/image/490×490/agpjaG9yZXN0b3Jlcg0LEgRGaWxlGOba9AIM.png[/img]

      • DY

        Ecco la foto:
        [img]http://www.sportingplus.it/public/25388448_maglia_uruguay_banner.jpg[/img]

        • Alessandro

          Hai ragione, devo dire che le 4 stelle dell’Uruguay, anche se non del tutto ortodosse in senso stretto, mi sono sempre apparse abbastanza “giustificate”, dal momento che a tutti gli effetti i tornei olimpici del 1924 e 1928 furono dei mondiali veri e propri, con quella partecipazione massiccia di squadre professionistiche che fino ad allora era mancata, e che non sarebbe piu’ tornata in seguito per vari motivi. Come ben sai il mondiale venne istituito nel 1930 proprio perche’ le Olimpiadi non potevano piu’ ospitare il torneo professionistico di calcio. Ecco perche’ in fondo sulle 4 stelle dell’Uruguay si puo’ chiudere un occhio. Fondamentalmente rappresentano a tutti gli effetti 4 titoli “mondiali”.

        • DY

          Discorso condivisibile, infatti i tornei olimpici di calcio fino al 1928 erano intesi proprio come ‘Mondiali di Calcio per Dilettanti’.

          Però il fatto che il Belgio (che visto lo scarno palmarès, avrebbe motivi ben maggiori per cucirci anch’esso la stella del torneo olimpico del 1920), non segua l’esempio della Celeste… mi fa dire che gli uruguayani sono un po’ degli “sboroni” 😀

          Poi anche la FIFA, che in pratica sulla questione ha detto “non decidiamo nulla, fate come vi pare…” ha contribuito alla confusionaria situazione.

    • rudiger

      Interessante discussione. A me le stelle piacerebbe evidenziarle, se insieme allo stemma o separate non mi importa, basta che si vedano. Ad esempio al centro del colletto, o sulla manica, o al centro del petto (perché no?). Poi l’oro su blu sta proprio bene.
      L’uruguay per me fa bene a evidenziare i titoli olimpici. Peró finché Cio e Fifa si faranno i cavoli loro, tenendo separato grande calcio e olimpiadi, a scapito dello spettacolo e dei tifosi, direi di tenere separati anche i palmares. Calcolando il nostro titolo olimpico del 36 potremmo mettere una stella sulla divisa della nazionale olimpica (sempre che prima o poi ci qualifichiamo per giocarla ‘sta olimpiade).
      Non credo che ci fosse una regola per mettere le stelle solo dopo il terzo mondiale vinto. Semplicemente prima dell’86 (mi pare) nessuno aveva pensato di evidenziare i titoli vinti. Quindi mi sembra giusto che chi ha vinto anche un solo mondiale se ne faccia vanto sulla maglia.

      • Alessandro

        Si’, potremmo mettere la stella olimpica, ma vista la considerazione che ha il CONI per gli storici simboli sportivi italiani (ha fatto fuori lo storico scudetto italiano in favore dell’orrido “codice a barre” del CONI… ) mi sa che possiamo scordarcela.

        Quanto alle 3 stelle dopo i 3 mondiali, non c’era nessuna regola in effetti: era una di quelle belle tradizioni non scritte che sono state travolte dalla “sboronaggine” delle federazioni e dalle esigenze di mercato delle multinazionali. Sic transit gloria mundi… 🙂

        • rudiger

          Sei sicuro di questo? Non ne ho mai sentito parlare.

        • Alessandro

          Parli delle tre stelle? Il Brasile le mise dopo la terza Rimet, nel 1970, proprio perche’ le regole FIFA prevedevano l’assegnazione definitiva della Rimet dopo 3 vittorie, come si usava fare all’epoca (ad es. la Coppa Internazionale fu assegnata all’Italia definitivamente dopo le 2 vittorie ’30 e ’35) e dunque le tre stelle all’inizio simboleggiavano proprio le 3 rimet e la sua definitiva vittoria. Alla vigilia della finale di Spagna 82 si comincio’ a parlare del fatto che una delle due finaliste (Germania e Italia) avrebbe potuto finalmente anche lei apporre le 3 stelle sulla maglia, anche se ormai sia la Rimet che la regola di assegnazione era cambiata. Ma la tradizione della “tripletta” era rimasta. Ora si e’ completamente persa quell’idea. 🙂

        • rudiger

          Grazie. Non ricordavo questo particolare.

        • rudiger

          Daniele (più su) ha postato un link che mostra una maglia brasiliana con due stelle nel 67-68.

  • nasty

    mi pare che quando si tratta di nazionale ci stiamo ormai abituando a vedere maglie orribili…qui si parte da un lavoro per me osceno, quello degli ultimi europei, con un risultato mediocre che però ci fa gridare al miracolo. ma se ripenso alla maglia dei mondiali in sudafrica mi tornano gli incubi, ed è solo uno dei tanti esempi.

    • Alessandro

      Purtroppo hai perfettamente ragione… 🙁

    • DY

      Secondo me quest’anno abbiamo una seconda maglia a dir poco stupenda, ed una prima maglia assolutamente oscena. Farei giocare l’Italia sempre con la Away 😀

  • William

    Dal retro sembra davvero uguale a quella del 1982.

    Davanti ha alcune pecce, tra cui quell’orribile logo della FIGC, che per l’occasione avrebbero potuto rifare come quello vecchio.

    Per il resto è davvero molto molto molto bella! Peccato che non potrò comprarla visto che costerà sicuramente più dell’assicurazione della mia auto… 🙁

    P.S.: curioso di scoprire come saranno calzoncini e calzettoni.

    • Alessandro

      Costa 125 euro.

      • William

        Alla faccia della crisi… -.-

        • Alessandro

          vedrai che non ne vendono una e a Natale ce la rifilano scontata a 40 euro..

    • rudiger

      Quello che giustamente chiami orribile logo figc è pensato appunto come logo commerciale e dunque non lo toglieranno mai, soprattutto da maglie celebrative messe in vendita. L’unica speranza di liberarcene è che venga rivisitato (in meglio, ovviamente) per farlo assomigliare di più allo scudetto.
      Tra l’altro non capisco perché non abbiano registrato una versione originale, codificata, dello scudetto come logo figc; un po’ come ha fatto il comune di roma con lo stemma cittadino che vedete (modificato ovviamente) nel mio gravatar.

      • http://Unitalianoinsvezia.com Daniele

        Non penso proprio che lo scudetto, di fatto una versione della bandiera italiana, possa essere registrato come logo commerciale.

      • Alessandro

        Comunque bisogna dire che tra il 1999 e il 2006, dunque per ben sei anni, lo scudetto tradizionale era tornato sulle maglie, nonostante i loghi e gli sgorbi FIGC esistessero. E mi risulta che le varie kombat della kappa siano state tra le maglie piu’ vendute della Nazionale (ancora oggi sono ricercate dai collezionisti), e anche meno falsificate. Dunque forse quella era la strada giusta da percorrere: la dimostrazione che non e’ vero che tradizione e mercato non possano andare d’accordo.

      • rudiger

        Non credo sia difficile prendere uno scudetto, apporci 4 stelle e la sigla figc (se proprio necessario), cambiare qualche forma, qualche bordino, qualche orpello, e registrare il tutto come un marchio originale. Lasciando però la bella forma a scudo e il tricolore unito e tradizionale.
        Ci metti un bel fondo azzurro (così si codifica anche il colore, e non se ne parla più) e il gioco è fatto. Senza ciambelle, forchettoni e obbrobri vari.
        Oppure separi le due cose: scudetto sul cuore e stemma “commerciale” figc su una manica, dentro/dietro il colletto, sul pantaloncino o dove comunque non dia fastidio.
        Non sono contro la modernizzazione degli stemmi, è inevitabile, ma le peculiarità vanno mantenute: lo scudetto è solo nostro, comune a tutti gli italiani… per la verità anche le buone forchette, ma questa è indigesta 🙂

        • Alessandro

          Certamente si potrebbe fare: la Federazione Rugby in questo e’ maestra. Ha uno scudetto classico bellissimo inserito nel contesto del logo federale. Lo stesso potrebbe fare la FIGC, ma questo implicherebbe intelligenza, buon gusto e rispetto della storia, tutte cose che a via Allegri mancano da 30 anni, com’e’ sotto gli occhi di tutti.

  • passionemaglie.it

    Per quelli che volevano la copia esatta: nessun brand copia integralmente una maglia per giunta prodotta da un’altra azienda. Non solo per eventuali diritti che magari non esistono, ma per una pura questione d’immagine.

    E’ una maglia celebrativa che riprende alcune caratteristiche di quella originale, non è una replica. Sullo stemma preferivo anche io quello di allora, ma la Federazione ha adottato una scelta ben precisa in merito, piaccia o non piaccia.

    • SuperFity

      Passione maglie: sai percaso se i pantaloncini saranno gli stessi dell’europeo o la PUMA ha apportato modifiche anche su di essi per l’occasione (magari eliminando i risvolti azzurri) ?

    • passionemaglie.it

      Non penso abbiano realizzato anche calzoncini e calzettoni per l’occasione, l’avrebbero mostrati o comunque ne avrebbero parlato.

  • Alessandro

    A proposito di maglie celebrative, gia’ nel 1982, a poche settimane dalla vittoria, Le Coq Sportif per cavalcare l’onda, produsse a sua volta una maglia celebrativa della vittoria, utilizzando la maglia originale e apponendovi il suo logo e una piccla scritta Campioni del Mondo, floccati. Non essendoci un accordo diretto con la Federazione dovette cucire uno scudetto con le tre stelle “fatto in casa” e senza sigla FIGC. 🙂

  • piero

    MA STA PUMA FARA’ MAI UNA MAGLIA DECENTE NON NE PRENDE UNA MANCO QUESTA COMMEMORATIVA BO

  • piero

    MA POI PERCHE STE 4 STELLE NON STANNO FUORI AL LOGO DA FAR RISPLENDERE SULLA MAGLIA NEL LOGO NON SI VEDE NULLA SIAMO L’UNICA NAZIONE A NASCONDERLE

  • piero

    • Alessandro

      Comincia tu.

    • passionemaglie.it

      Giochino finito, buona giornata.

  • Tux

    si sono persi l’occasione di creare divise speciali per i 150 anni dell’Unità d’Italia e 100 anni della maglia azzurra (questa ricorrenza sarebbe stata giustificatissima per una maglia speciale! Come hanno fatto a perdersela?), ora finalmente PUMA e FIGC tentano un’operazione-ricorrenza, per fortuna plausibile (sto ancora ridendo per il girocollo Juve della Nike “per ricordare la Coppa Italia del ’42″…).
    Questa maglia -identica a quella dell’Europeo, semplicemente senza motivi in traslucido e col colletto azzurro anziché bianco, ed i bordini tricolori sulle maniche- va obbligatoriamente abbinata coi pantaloncini bianchi.
    L’Inghilterra tanto dovrebbe giocare coi suoi classici pantaloncini blu… no? O la maledetta orrenda mania del monocolore non ha più freni?

    • SuperFity

      la divisa dell’inghilterra è attualmente totalmente bianca…Possiamo sempre sperare in una “cortesia” però….potrebbero abbinare i pantaloncini della “away” sul primo KIT ma la vedo dura

      • DY

        L’Inghilterra che fa una “cortesia” a noi italiani? Adesso pretendi un po’ troppo… 😀

    • GIUSEPPE GALLI

      Per i 150 anni dell’Unità d’Italia la F.I.G.C. ha celebrato l’evento con una maglia nuova in dotazione agli arbitri A.I.A.-F.I.G.C. unendo la cosa alle celebrazioni del centenario dell’A.I.A.

      Per quello che riguarda la nazionale sono d’accordo, il centenario della federazione poteva essere celebrato con una maglia ideata per l’occasione.

      Seguendo i commenti della pagina pero’ volevo comunque farvi notare che rispetto alle altre nazionali, l’ITALIA ha sempre qualcosa di esclusivo nella linea, qualche “particolare” che la PUMA ha sempre messo nelle collezioni.

      Il ricamo FIGC nella linea confederations cup lo trovo esaltante. per gli amanti della divisa azzurra, la storia del calcio italiano, puo’ essere rappresentata dalla riedizioni delle maglie del 34′ e 38’…
      davvero mitiche.

      • Alessandro

        Per carita’ speriamo che alla Puma non ti sentano: al solo pensiero di una riedizione delle maglie del ’34 fatta dalla Puma si rabbrividisce, e la mano corre al calcio della pistola. Lascino in pace la Storia (della quale hanno dato ampia dimostrazione di non conoscere assolutamente nulla) e si dedichino solo ai loro sgorbi moderni, con i quali gia’ fanno sufficienti danni…

  • dfg

    splendida! ora levare la scritta dorata 1982 , mettere al suo posto le 4 stelle ed esce la migliore maglia dell’italia da non cambiare mai

  • Francesco

    E’ una bella idea, la maglia mi piace. Piu’ di quella ufficiale usata per l’europeo. Certo che 120 euri non sono pochi…. Piuttosto prendo la replica in vendita su toffs.

    • Francesco

      Per me una divisa bellissima dell’Italia è quella Diadora per i mondiali 90

      • DY

        Se c’è una maglia azzurra che odio, è proprio quella in triacetato lucido di Euro ’88 e Italia ’90! 😀

        • Francesco

          ahahah…. gusti differenti 🙂

  • gg

    ce voleva tanto?Nun se potevano fa venì st’idea tre mesi fa?

  • Aurelio Cirella

    …Questa maglia è spettacolare ! a me, grafica frontale 3d a parte, quella degli europei non era dispiaciuta affatto…questa, invece, così semplice è PERFETTA e paradossalmente, quei numeri retro sono sicuramente un font più carino rispetto a quello attuale !

  • andrea

    molto bella e fa venire in mente splendidi ricordi! oggi però a mio parere sarebbe improponibile, faccio l’esempio del Napoli che quest’anno utilizza dei numeri con un font come questo.. a me non piacciono proprio!

    • Alessandro

      Non per nulla sara’ usata una sola volta, a quanto pare… 🙂

  • Francesco

    Credo di si, visto che è nella pubblicità di questo sito 🙂

  • francesco

    ed ecco il colletto azzurro…la sostituiamo con la maglia ufficiale per favore?

    • Alessandro

      Purtroppo siamo tutti vittime di un equivoco di fondo. Noi crediamo ingenuamente che la Puma, o chi per lei, cerchi la maglia piu’ bella, la maglia migliore, per usarla e tenerla… in realta’ il compito dello sponsor tecnico e’ solo e unicamente quello di produrre cinicamente una nuova maglia, visibilmente diversa, ogni tot. anni (1-2). Se un anno il collo e’ a V, la volta dopo DEVE essere girocollo, se il colletto e’ bianco, la volta dopo DEVE essere azzurro o di altro colore, se lo stemma e’ al centro la volta dopo DEVE essere a lato ecc. ecc.
      Dunque (purtroppo per noi) ha poco senso cercare la maglia “ideale”, perche’ anche ammettendo che ci fosse, dopo un anno sarebbero comunque “costretti” (si fa per dire) a cambiarla in ogni caso…

  • Maurizio

    A mio modesto parere quella che verrà usata nella prossima amichevole è una bella maglia. Vista da dietro, poi, con quel tipo di numeri mi par di ritornare indietro di 30 anni.
    Sarei anche contento se la potessero usare per le prossime qualificazioni mondiali (ma so che sarà una speranza vana 🙂 .

  • dario

    niente altro da dire che maglietta bellissima! Anche in televisione si vede una bella differenza con le maglie degli ultimi anni.

  • rudiger

    Ma che bella, vista in tv! La sto ammirando dall’inizio della partita.
    Il colore mi sembra più scuro di quella “in carica”. La tonalità più scura e l’assenza del collettone bianco aggiungono personalità alla nostra divisa. Anche l’assenza dei nomi sulle spalle per me è una miglioria.
    Ma non si potrebbe proprio tenere questa?

  • Alessandro

    Diciamo pure che a vederla in TV, piu’ che Spagna ’82 sembra di vedere Italia ’90…

  • DY

    Sono stato piacevolmente sorpreso dal vedere la maglia in TV, soprattutto nel vedere il ‘classico’ abbinamento coi pantaloncini bianchi, e con l’Inghilterra che ha accettato di indossare i pantaloncini rossi per farci un favore (non l’avrei mai detto!).

    Non ultimo: che bello il petto della maglia azzurra “pulito”, senza numerini come una volta… non si può fare sempre così?

    • Alessandro

      Sembra Italia-Polonia… 🙂

  • Antonio

    Maglia bellissima, perchè non adottarla anche per le prossime partite? In TV mi sto soffermando più sulla maglia che sulla partita!!!!

  • Di Firenze vanto e gloria

    Maglia davvero bella..ma ammetto che da possessore della maglia azzurra degli europei sia come vestibilità che come maglia in se vado in controtendenza e dico che la maglia è molto buona! Poi per carità è il mio parere personale

  • William

    @Passionemaglie, su Facebook ho visto qualche foto di una maglia del brasile usata nell’amichevole di ieri contro la Svezia. Era una maglia celebrativa del mondiale in Svezia. Ci farai un articolo?

  • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

    Continuano a lasciarmi perplesso le tinte d’azzurro scelte dalla Puma. Le trovo troppo sbiadite e smorto (certo, con come il disastro della Confederation Cup).
    Sono d’accordo che negli anni ´70/anni ´80 la tinta fosse troppo tendente al blu. Ma quelle attuali continuano a piacermi pochino.
    Secondo me l’azzurro della nazionale dovrebbe essere questo:
    http://www.gianfrancoronchi.net/foto/v/maglie_calcio/Nazionale/Eraldo+Monzeglo+-+Maglia+Nazionale+1934.jpg.html
    Come ai tempi dei Savoia, che, appunto, hanno dato il colore alla maglia…

    • Alessandro

      Sul colore delle maglie della Nazionale c’e’ parecchia confusione, perche’ troppo spesso ci si basa su immagini televisive o vecchie foto, cromaticamente spesso falsate. Per capire bene i colori occorre obbligatoriamente vedere con i proprio occhi le maglie originali. Da questa osservazione diretta si evincera’ per esempio che:

      1. Le maglie degli anni ’70 non e’ vero che fossero scure/blu: erano invece di un azzurro abbastanza medio. A volte, in foto e TV, appaiono piu’ scure di quanto non fossero in realta’. Solo le maglie Baila usate in Argentina 78 erano una tonalita’ leggermente piu’ scura, ma appena appena.

      2. Le maglie di Spagna 82 e seguenti Le Coq Sportif, erano di un azzurro abbastanza spento e slaato, e piu’ chiaro delle precedenti, quasi un carta da zucchero.

      3. Le maglie Diadora – queste si’ – erano un azzurro scuro, che potrebbe essere definito quasi blu.

      • Alessandro

        “slavato” volevo scrivere.. 😉

      • rudiger

        Anche sull’azzurro “carta da zucchero” c’è da discutere: per qunto ne so si intende un celestino che tutt’al più può ricordare certe maglie del napoli. Non mi pare che le divise, anche le più chiare, della nazionale si siano mai avvicinate a questa tonalità.
        Per me comunque il colore più bello, evocativo, potente, per la nazionale è il blu del ’78.

        • Alessandro

          Be’ non e’ che devi prendere alla lettera, intendo carta da zucchero per dire un azzurro abbastanza chiaro e spento che ha una certa dose di grigio, diciamo. Se riesco pubblico qualche immagine di confronto.

      • http://Unitalianoinsvezia.com Daniele

        Si, forse sbaglio. Io ho ancora da qualche parte una vecchia Diadora periodo Italia 90 e confermo che è decisamente bluastra. Però continuo a pensare che l’azzurro del 34 sia il vero azzurro.

        • Alessandro

          Hai ragione, certamente le maglie anni ’30 erano di un azzurro molto bello. Quel bel colore e’ durato certamente ancora fino alla fine degli anni ’70, poi e’ iniziato il carosello delle tonalita’. 🙂

  • italia30

    SPETTACOLARE! VOTO 10!
    …Peccato però, che a Ferragosto 2026 faranno la replica di quella di Berlino…azzurra/blu/oro; mi spiace dirlo ma speravo che in quella finale usasse la maglia bianca.. comunque SEMPRE FORZA AZZURRI!

  • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

    Un giorno mi piacerebbe vedere qualche maglia storica della nazionale rifatta dai ragazzi di Spensley.it, che hanno fatto fatto dei lavori meravigliosi con Genoa e Catania.

    • Francesco

      Fanno dei lavori molto belli, se allargassero la gamma pero’…..

  • rudiger

    Mi erano sembrate più scure in tv. Forse effetto del sudore o delle regolazioni cromatiche della tv.
    [img]http://www.sportlive.it/pictures/20120816/italia_18.jpeg[/img]

  • Baronetto di Marca

    Bellissima. Anche se tornerei a quella casacca proprio, quindi più blu che azzurro.

  • Alessandro

    Ho letto in giro che squadre come Inter, Milan e Juventus vendono tra le 400.000 e le 600.000 maglie a stagione. Mi chiedo quante maglie venda ogni anno la Nazionale italiana. Qualcuno ha qualche dato in proposito?

    Nel frattempo sembra che la maglia commemorativa sia gia’ agli sgoccioli, rimane solo la S e la M. 🙂

    • Alessandro

      …come non detto: semnra che ora sia di nuovo in stock in tutte le taglie! 🙂

  • davide

    meravigliosa sta maglia, anche il font dietro è mooolto bello, e molto meglio di quello ufficiale, potrebbero usare questa!

  • Andrea Arnaldo Matacena

    non ho parole … bellissima !!!

  • marius 98

    bellissima…. piena di significato ed evoca molti ricordi

  • ENRICO

    Solo una parola: meravigliosa!

  • Alessandro

    Mi piace notare a margine come – compresa la partita di ieri con Malta – l’Italia abbia giocato 5-partite-5 consecutive con maglia azzurra e pantaloncini bianchi, cosa che non capitava da tempo immemorabile. Mi pare incoraggiante. 🙂

  • roberto

    SPETTACOLARE!!! DOVREBBERO INDOSSARLA FINO AL PROSSIMO MONDIALE!IL TRICOLORE STA MEGLIO SULAA TINTA UNITA CHE SUL BIANCO,BELLA ANCHE QLL DEGLI EUROPEI MA QUESTA è MOLTO PIU’ SOBRIA E DI CONSEGUENZA RISPECCHIA MEGLIO LO STILE ITALIANO. BELLA

  • Luigi – TR

    molto molto bella
    l’unico elemento che non mi piace è il colletto

  • Roberto

    Dove è possibile acquistare questa maglia?

    • Alessandro

      Credo sia superesaurita da un pezzo. l’unica è cercare su ebay.