SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Non sempre per un club calcistico associarsi ad un grande marchio di articoli sportivi è sinonimo di successo in ambito vestiario. Basta vedere quanto successo alla Roma con i tifosi che l’anno scorso hanno promosso la maglia fatta in casa rispetto ai precedenti kit marchiati Kappa. Lo stesso sta avvenendo in questi giorni oltre la Manica dove il Southampton ha presentato il kit casalingo per la stagione 2014-2015.

Interrotto il contratto con Adidas, i Saints hanno deciso di non cercare un nuovo sponsor tecnico e la decisione è dunque stata quella di farsi le maglie in casa.

E mai come in questa occasione scelta è stata più azzeccata. Tornati in Premier League dopo diverse stagioni difficili i Saints hanno ben impressionato, ma una cosa mancava al club che ha avuto la sua stella più grande in Matt Le Tissier. Le strisce verticali.

Southampton kit Home 2014-2015

Si perchè i kit Umbro ed Adidas avevano stravolto la tradizione del club del sud dell’Inghilterra, cancellandone la storia negli ultimi due anni. Prima un kit rosso con pinstripes bianche firmato dalla casa di Manchester che molto va a ricordare il nuovo kit dell’Inter per la prossima stagione, poi un kit total red con inserti bianchi da parte della casa tedesca.

Inutile dirvi quale era il parere dei tifosi alla presentazione di queste divise, senz’altro belle ma certamente non inerenti con il club. In molti avevano addirittura dichiarato lo scorso anno di non sognare neanche lontanamente l’acquisto della maglietta rossa. Si può allora ben comprendere la felicità dei supporters Saints nel vedere il nuovo il nuovo kit home che riporta il classico modello a righe biancorosse.

Ora il Southampton è veramente tornato in Premier League.

Maglia Southampton 2014-2015 home

Lo sfondo è bianco con cinque righe rosse che al loro interno hanno delle pinstripes rosso scuro poste in diagonale. Il colletto a V è rosso mentre il tema a strisce non prosegue lungo le maniche dove il bianco è solo posto ad ornamento al rosso che assume il ruolo di colore dominante.

All’interno del colletto è posto un logo completamente bianco del club, mentre sul retro ecco apparire il soprannome Saints. Nuovo è anche lo sponsor principale Veho.

Dettagli prima maglia Southampton 2014-15

Ma il ritorno alle strisce sarebbe stato fine a se stesso se il lavoro non fosse stato completato. Infatti così come le maglie anche i pantaloncini del Southampton erano stati cambiati negli ultimi due anni.

Di consuetudine neri erano diventati rossi nel tentativo di stravolgimento tentato prima da Umbro e poi da Adidas. Ovviamente anche qui i tifosi si sono potuti dichiarare soddisfatti visto il tanto atteso ritorno al colore nero con il rosso limitato in una riga di ornamento sui lati.

Southampton pantaloncini calzettoni 2014-15

Il club ha deciso di osare invece per quanto riguarda i calzettoni proponendo una più fantasiosa trama rossa con cerchi di colore più scuro. Anche qui compare il soprannome Saints in bianco nel retro.

In attesa di scoprire il nuovo kit away, voi da che parte state?
Meglio il tentativo di rinnovamento proposto da Umbro ed Adidas oppure la tradizione rispolverata per la prossima stagione?

  • mosca

    L’homemade mi sembra la strada più giusta quando i fornitori stravolgono le peculiarità della maglia creando quei “malumori” che ben conosciamo.

    Non solo, in questi tempi di colossi imperanti che dettano legge, crearsi il kit in casa è qualcosa anche di molto poetico.

    …e quindi la maglia dei Saints è indiscutibilmente quella giusta.

  • WhiteBlue

    La maglia la trovo bella… Trovo fantastico il logo dei saints e per questo mi sarebbe piaciuto vederlo leggermente più grande… I calzettoni mi piacciono particolarmente specialmente per la scritta saints…. Le pinstripes nelle righe verticali rosse mi piacciono anche se avrei preferito che le righe verticali continuassero anche sulle maniche. Le maniche solo rosse sembrano più chiare in quanto le pinstripes sulle righe verticali danno una sensazione di colore diverso

    • WhiteBlue

      Cigliegina sulla torta pantaloncini neri… Wow

      • adb95

        trovatemi uno che difende Umbro e Adidas in questa situazione: lo scuoio vivo…

        onore al Southampton che ha avuto gli attributi per mandarle a casa tutte e due

        • milwaukee

          adb95 ahahaaha son caduto dalla sedia 🙂 comunque queste maglie son veramente belle con il tono su tono delle strisce.

  • Riccardo

    Il rispolveramento non è così male..però dipendi se lo fai bene..
    La maglia in se è normale..però per un club che ha avuto divise diverse…

    Home5,5

  • GIGIO

    Finalmente è tornata la VERA maglia del Southampton, dopo gli orrori proposti da Umbro e Adidas

  • cris

    Molto bella. Se le maniche fossero state a strisce sarebbe stata perfetta

  • MARCO0890

    Complimenti al Southampton mai presa decisione migliore, le maglie degli altri anni erano inguardabili.

  • Alberto

    Finalmente il ritorno alle strisce verticali bianche e rosse.. COME DEVE ESSERE AGGIUNGEREI!!!
    L’unica pecca, a mio parere, è l’assenza comunque del logo dello sponsor tecnico.. Così come quella della Roma dell’anno scorso sembra una maglia replica da bancarella..

    Cmq bellissima maglie, colori molto vivi (ottimo!) e giusti pantaloncini neri!
    Voto 8.5!

    Forza Southampton!

  • squaccio

    Stupenda. Nulla da aggiungere.

  • Geeno Lateeno

    Molto belle le pinstripes, davvero un tocco di classe

  • Jak Carate Brianza

    bella

  • 8gazza

    MAMMA MIA CHE SPETTACOLO, IMMAGINO LA MAGLIA DELL’INTER COSI’….COMMOSSO!!!!

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Che gran bella divisa!
    Complimenti al Southampton per essere tornato alla divisa tradizionale a strisce bianco-rosse. E complimenti a designers che si sono occupati di questa maglietta. Mi piace anche che all’interno delle strisce rosse ci siano delle piccole righe oblique di tonalità più scura, che danno dinamismo alla casacca senza però appesantirla. Anche le maniche tutte rosse non mi danno fastidio.
    Bene anche il ritorno ai calzoncini neri. Buoni anche i calzettoni a riprendere lo stile delle strisce rosse in doppia tonalità.
    Promossa senza ombra di dubbio.

  • GianGio87

    Maglia ricca e non carente di dettagli, a prescindere dallo stile voto 10.

  • Classick

    Che sollievo vedere questa maglia:-)
    l’anno scorso avevano una maglia terribile!

    Le maglie fatte in casa a me piacciono, sono sempre abbastanza originali, almeno si evitano template riproposti a più squadre.

  • jojo

    beh come maglia non è male, e poi non c’è Southampton senza le striscie verticali bianco-rosse. Certo fa effetto vedere una squadra sena sponsor tecnico però in questo caso la scelta ha avuto un buon risultato

  • Ulisse

    Bella, proprio bella…..

  • Renzo

    Molto bene il ritorno alle righe verticali. Molto bene i calzoncini neri. Così così i calzettoni. Bene i dettagli senza che appesantiscano il tutto. Io avrei fatto anche le maniche a strisce, cmq un buon lavoro.

  • sergius

    Ritorno alla tradizionale maglia a strisce con pantaloncini neri e perdippiù fatta in casa senza imposizioni e trovate allegoriche dei colossi del settore…basta questo per promuovere a pieni voti la nuova home del Southampton.

  • Swan

    Da storico simpatizzante dei Saints sono contento del ritorno della maglia a strisce.
    Bisogna direche il kit Umbro con pinstripes non era male e che nella storia del club non è la prima volta che la maglia a strisce venisse accantonata.
    Ad ogni modo mi sembra un buon kit, anche se nulla di memorabile. Non mi convince la bordatura del colletto poco lineare e l’inserto rosso con scritta Saints sul retro.
    Un po’ scarni i pantaloncini, belli calzettoni e ben integrato lo sponsor.

  • Vittorio

    Magari avessero agito così in casa inter. Ottima soluzione che porta nelle casse del denaro direttamente alla società. Antesignano di questa iniziativa fu l’Atletic Bilbao poi oltre la Roma non rammento iniziative simili. Voto 8

  • FDV

    La maglia in sé non mi piace molto, ma è impagabile (anche se doveroso) il passo indietro alla divisa tradizionale dopo due anni insensati, l’ultimo in particolare.

  • biuck

    la maglia è bella, ben rifinita, un bel taglio, attillata ma non troppo; i calzoncini sono del colore giusto, i calzettoni invece non mi entusiasmano! forse la dirigenza dovrebbe farci un pensierino sul mettersi a produrre maglie, visto che gli vengono meglio degli acquisti (ogni riferimento ad osvaldo non è puramente casuale!)!

  • TITO

    che meraviglia le maglie fatte in casa!

  • anthony

    bella maglia e divisa guastata da uno sponsor troppo invadente.
    capisco leggibilitsponsor ma questo lo si legge dal parcheggio! esagerato il bordo nero logo sponsor a mio avviso, per il resto voto 8.

  • Mr74

    Kit non entusiasmante, ma godibilissimo, e soprattutto rispettoso della tradizione del club. Credo che la strada dei brand chiamiamoli di secondo piano…o ancor meglio dell’home made(come nel caso specifico) sia quella giusta(considerato anche il felice esperimento della Roma lo scorso anno, direi anche per club più importanti…). Umbro prima e adidas poi avevano affibbiato al Southampton degli inguardabili pigiami da catalogo che ne spersonalizzavano e offendevano la gloriosa tradizione.

  • broscky

    una maglia così come deve essere… classica… niente di più da dire… mi piace molto… lavori pietosi, i precedenti (qualcuno mi dice adidas e umbro? 🙂 )

  • ferro

    siamo sicuri che non siano umbro??? 😀

  • Wasshasshu

    Perché interrompere la palatura? Peccato, il kit è comunque accattivante. E peccato anche per i calzoncini poverissimi.

  • Lord Balod

    Io avrei dato una seconda chance a Umbro…comunque kit ottimo!

  • collezionista_34

    Proprio carine, apprezzabilissime considerando che sono homemade. Complimentoni, e per l’intero completo, non solo per la maglia.

  • DavidDiDonatello

    Come aspetto in sé e per sé darei 6,5 perché è una divisa carina ma nulla di speciale, ma come lavoro autoprodotto da un club per rispolverare la tradizione e ascoltare i tifosi che invocano delle divise degne di rappresentare la loro squadra del cuore merita 8, specialmente in un mondo dove gli sponsor tecnici offrono contratti milionari. Grandi Saints!

  • http://fmita.m4d.it Simone

    La differenza tra una maglia per una squadra e una maglia per vendere in Asia.
    Con questo credo di aver detto tutto.

  • pongolein

    Maglia con qualche cucitura di troppo che la appesantisce, ma finalmente, una MAGLIA da saints!!! La doppia tonalità di rosso con le bande diagonali rischia di rendere le strisce più scure, ma è un problema da poco. La maglia è bella e sono contento di questa iniziativa “self made”. Questa è una vera maglia british =)