SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Sembra un paradosso, ma nell’era delle Tv 3D dai colori iper definiti i mondiali di calcio del 2014 potremo tranquillamente guardarli in bianco e nero, data la larga scala di completi monocromatici che le varie federazioni nazionali stanno presentando settimana dopo settimana.

Giusto per dare un tocco vintage alla manifestazione. Si scherza (o forse no). Fatto sta che se non siete nostalgici del bianco e nero e invece vi capita di guardare in tv una partita della nazionale spagnola, assicuratevi almeno di regolare i parametri dei colori perché la Spagna non è mai stata così rossa come adesso.

Presentazione maglia Spagna 2014 mondiali

Madrid. La campagna di adidas “All In or Nothing” ha fatto tappa nella capitale spagnola dove mercoledì scorso è toccato alle furie rosse di Vicente Del Bosque presentare il nuovo kit che gli iberici vestiranno per difendere il titolo mondiale conquistato in Sud Africa quattro anni fa. Nella cornice del Teatro Compac sulla Gran Vìa di Madrid l’intera nazionale ha vestito in anteprima la prima divisa che verrà utilizzata da Iniesta e compagni nel corso dei test match di novembre e dell’avventura brasiliana dell’anno prossimo, durante un evento che ha coinvolto anche lo staff tecnico e i dirigenti della Real Federación Española de Fútbol.

Come accennato prima, la novità maggiore della nuova divisa è la tinta unica dell’intero kit sul quale spiccano i dettagli in oro, che lasciano da parte il blu e il giallo che avevano decorato la camiseta usata nella Confederations Cup 2013.

Maglia Spagna Mondiali 2014 adidas

Frontalmente il rosso della maglia viene segnato da linee verticali declinate tono su tono che si rimpiccioliscono dall’esterno verso l’interno. Sul petto campeggiano ricamati in oro, oltre allo sponsor tecnico al centro, la patch FIFA che identifica gli spagnoli come campioni uscenti sulla destra e lo stemma nazionale sulla sinistra sovrastato dalla stella del Palmarès mondiale.

Per quanto riguarda quest’ultimo dettaglio, il lancio della nuova maglia è stata l’occasione per correggere l’errore delle maglie precedenti che aveva destato tanto scalpore. Il dettaglio in sé era minuscolo ma allo stesso tempo significativo perché rappresenta la discendenza della Spagna dal ramo esatto della famiglia Borbone e non rispecchiava lo scudo presente sulla bandiera nazionale. Al centro dello stemma che rappresenta la famiglia reale spagnola è inserita una mostrina considerata uno scudo all’interno dello scudo e che contiene i tre fleurs – de – lis (gigli) che rappresentano la famiglia Borbone.

Cambio stemma maglia Spagna 2014

Il problema è che questa dinastia ebbe discendenze in più rami, ciascuno dei quali adottò uno scudo araldico differente. Ed ecco il nocciolo della questione: lo scudo che prima racchiudeva i tre gigli era della forma che rappresentava i Borbone di Francia, mentre nel simbolo araldico della discendenza spagnola i tre gigli sono inseriti in uno scudo ovale. Dunque, il simbolo della discendenza è stato revisionato in modo da distinguere gli spagnoli dai parenti francesi.

Chiusa la piccola parentesi storico-araldica, torniamo a parlare della camiseta roja.

Dettaglio maglia Spagna 2014

Maniche e girocollo sono in tinta unita con il resto della maglia e non presentano alcun tipo di inserto, al contrario dei dettagli in oro che non si limitano solo alla solennità degli stemmi federali ma vengono ripresi dalle linee che segnano il profilo maglia e dalle stripes presenti sulle spalle che si interrompono molto prima dei bordi: un sintomo, questo, di come adidas abbia optato per mantenere costante questo dettaglio in tutti i modelli fin ora presentati.

Ovviamente l’elemento che accomuna tutti i team a tre strisce nei mondiali 2014 rimane la banda che solca la schiena e che adesso rappresenta la bandiera spagnola ricreata in costine rosse e oro. Nulla di particolare da segnalare sui pantaloncini e i calzettoni dello stesso colore della maglia che vanno a completare il kit e richiamano semplicemente i dettagli in oro della maglia.

Se dalla prima divisa il giallo è stato sostituito dall’oro, il blu è stato abbandonato ma ha trovato una ricollocazione in due varianti cromatiche sulla divisa dei portieri. Gli estremi difensori avranno, infatti, una casacca declinata sul celeste nei pannelli frontali e posteriori e sull’azzurro nella zona delle spalle e delle maniche, richiamato altresì dai calzoncini. I dettagli in oro restano invariati fatta eccezione per l’inserimento delle bordature delle maniche assenti nella maglia rossa. I calzettoni chiudono il kit e sintetizzano la variazione cromatica della divisa.

Pantaloncini calzettoni Spagna 2014 home

Una divisa, insomma, che rende le furie rosse degne di questo nome e che vuole simboleggiare la passione per vincere omaggiando il periodo d’oro del calcio spagnolo che spadroneggia a livello europeo e mondiale dal 2008 – eccezion fatta per il secondo posto nell’ultima Confederations Cup. E questa passione per la vittoria echeggia nelle parole di Sergio Ramos che sottolinea la fiducia nelle capacità della Spagna nel riconquistare il titolo mondiale, perché non c’è obiettivo più grande che il proprio successo.

Tessuto adizero Spagna 2014

Adidas, dal canto suo, ha promosso la nuova camiseta con lo slogan ‘La Roja o ninguna’ (La Rossa o nessun’altra) comunicando l’intento che non solo i rossi possono e devono difendere i titolo mondiale ma hanno tutte le carte in regola per conquistarne uno nuovo lanciando, così, una nuova sfida alla storia.

Sicuramente la Spagna in total red è una novità, che un po’ ci aspettavamo dati gli ultimi risvolti in tema divise per Brasile 2014. E forse lo sarà anche con la seconda divisa che dovrebbe essere nera con dettagli fluo. Se così fosse potrete giocare tranquillamente con il bilanciamento dei colori della televisione.

  • GIUSEPPE

    fa schifo!

    • adb95

      bisogna cambiare la Fifa, il problema è alla radice, l’adidas c’entra poco

      • adb95

        LA NOTTE DELLE MONOCOLORE VIVENTI

  • CP9

    Mi sembra una maglia molto povera, quasi un kit da catalogo, per far vedere che sono campioni del mondo si limita a banali e già viste rifiniture dorate. Inoltre senza i pantaloncini blu sembra il bayern dell’anno scorso. Incredibile come Adidas abbia lavorato bene per nazionali come la Scozia, che i mondiali li vede in televisione, e riservi questo ai campioni del mondo…

    • Tux

      no, questo E’ catalogo, catalogo purissimo. maglia UGUALE a quella del Galles, per dirne una. che roba trattare così i campioni d’Europa e del mondo…

    • matneg

      INFATTI!
      Non capirò mai questa cosa!!! Almeno per le squadre più prestigiose potrebbero degnarsi di fare un minimo sforzo e personalizzarle un po’

      • matneg

        Diamine! Piuttosto che farle tutte uguali ci mettano una striscia a caso in mezzo che farebbe schifo ma almeno sarebbe personalizzata.

    • Fakkio

      Parole sante

  • Tux

    NO
    NO
    NO
    NO
    NO
    NO
    NO
    il peggiore presentimento diventa realtà ufficiale
    NON VOGLIAMO DIVISE MONOCOLORE!!! Lo spettacolo del mondiale è anche nei colori delle squadre, TUTTI ROSSI CONTRO TUTTI BLU SI GIOCA SOLO AL CALCIOBALILLA!!!

    Mi rifiuto di commentare ulteriormente questa cosa. sarà bella, sarà brutta, non lo so (ad occhio pure il giallo sono riusciti a sbagliare), non me ne frega niente, stanno per farci assistere ad un mondiale, dal punto di vista dell’estetica delle divise e del rispetto della loro tradizione, straziante.
    Che sia una regola FIFA o solo un caloroso suggerimento, è una schifezza!!!
    VERGOGNA!!!

    • Matteo23

      Perfettamente d’accordo con te.

      • Fede

        La pensi proprio come me. Dove andremo a finire di questo passo?

    • Fely

      hai detto tutto

    • Mario

      Come darti torto! Condivido ogni singola parola!!

    • Cosimoskinner

      Posso solo quotare. Niente da aggiungere, non ci si può mobilitare in qualche modo? una petizione, una cosa del genere, la FIFA non può rimanere sorda…

    • Luca

      Concordo al 100%
      È semplicemente una cosa vergognosa!!

    • gre

      Bravissimo!!

    • ste2479

      concordo con tux…
      d’altra parte in che direzione andasse la fifa si è capito quando ha deciso di fare i mondiali in dubai…
      soldi, soldi, soldi….solo ed esclusivamente soldi…
      e fa niente se i giocatori giocheranno da schifo perchè fuori ci saranno 45 gradi….

      • Swan

        In Qatar. Dubai è negli Emirati Arabi Uniti.

    • http://fantasportcommunity.forumfree.it/ fabimpara

      Come detto da altri, concordo in pieno su tutto.

    • Niger

      Concordo in pieno. STANNO DISTRUGGENDO STORIA E TRADIZIONE DI CENT’ANNI DI DIVISE DEL GIOCO DEL CALCIO.

    • Filippo

      se ci pensate, il monocolore ha senso se si vuole che in partita ci sia una squadra “chiara” contro una squadra “scura”.
      Detto questo, Maglia rossa con pantaloncini blu e calzettoni rossi (o anche blu come gli spagnoli hanno avuto in passato) che problema dava??
      Posso capire, ma non condivido, la scelta dei pantaloncini bianchi per la Germania ma per la nazionale spagnola la trova una scelta ancora più assurda!

      • Roberto

        D’accordo con te al 100%, l’abbinamento rosso-blu è comunque “scuro”! Perchè si vuole proprio il monocromatico???

      • Lucas

        la spagna usava anche i calzettoni neri fino ai primi anni 90

    • elkan

      adesso c’è anche la Spagna ai blocchi di partenza: GIOCHI SENZA FRONTIERE può iniziare!!

      • FDV

        Manca ancora la temibile Ungheria in completo giallo.

    • Carlo68

      Concordo pienamente col tuo pensiero ed aggiungo che la FIFA sta rovinando lo spettacolo dei mondiali sotto tutti i punti di vista con scelte discutibili dettate solamente da interessi di marketing rendendo
      la competizione mondiale puro e semplice business a discapito della storia e della tradizione delle singole nazionali. Speriamo che almeno le partite potranno essere all’altezza, altrimenti….addio bel calcio
      di una volta.

    • nicola

      Guardiamo il lato positivo… almeno hanno fatto sparire il bavaglino…:D

  • Cristian v

    Non mi piace affatto questa maglia, guardandola insieme al pantaloncino e ai calzettoni sembra proprio il completo del Bayern di Monaco! Nulla a che vedere con la classica camiseta de la Roja

  • Fly

    La FIFA è il male del calcio, crea regole inutili come questa dei colori e non fa niente di serio per i gol fantasmi per esempio.

    • Fely

      già

  • pietro93

    Noooooooo!
    Adidas con queste divise monocromatiche si sta suicidando, uccidendo però anche la storia di alcune divise iconiche, come Germania o Spagna.
    Cosa peraltro già accennata da Nike negli ultimi anni con la Francia. Dando già per perso il binomio arancio-nero dell’Olanda (non troppo storico, ma molto gradevole), spero che però Nike almeno non tocchi le divise dei padroni di casa. Vedere il Brasile in calzoncini bianchi come contro l’Italia quest’estate sarebbe da denuncia. Prego anche che non si tocchi l’Uruguay, o che la Francia sia tricolore. Non mi deprimerei per un’Italia all-blue (tipo 2006) ma meglio pantaloncini bianchi

  • Gioele

    Incredibile.. Prima il Galles, poi la Germania, ora la Spagna.. Adesso basta, sì stanno perdendo tutte le tradizioni, producendo divise monocolori.. Delusissimo

  • tot

    ma siamo solo noi appassionati di maglie che ci lamentiamo??
    la fifa sa che il feedback é negativo??

    mio dio, é un vero peccato

  • http://www.portierecalcio.it/ Gaspare Ressa

    A me queste disposizioni FIFA cominciano a rompere le palle.

    P.s. ne facessero una buona: maniche lunghe e imbottite per i portieri, così come c’è l’obbligo dei parastinchi.

  • giallu9

    Non a caso Adidas è da millemila anni sponsor della FIFA, figuriamoci se non abbracciano la nuova politica di blatter e co sulle divise monocolore… Delusione!!!

    • Tux

      ma sono le federazioni che si piegano ai dkitat FIFA, se la germania monocolore fosse stata un’iniziativa non richiesta di adidas alla sede della casa produttrice si sarebbero sentiti rispondere “bravi, il modello del pantaloncino è molto bello, adesso potete passarci sopra la vernice nera”.
      non è adidas che lancia il monocolore, è la FIFA che si è messa in testa di venirci incontro, a noi telespettatori indifesi, regalandoci partite che possiamo seguire benissimo perché le due squadra hanno kit monocolore che si distinguono perfettamente… un accorgimento CHE NON GLI AVEVA CHIESTO NESSUNO!!!
      che poteva avere senso QUARANTA o più anni fa, NON oggi che abbiamo televisori che sembra di essere praticamente in campo!!!
      Ed è colpa anche delle federazioni!!! le più potenti avrebbero potuto tranquillamente mandare a fanqù blatter e la sua regola assurda senza nessuna conseguenza… ve la immaginate la FIFA che esclude dal mondiale Francia, Germania e Italia perché non si vogliono piegare al diktat monocolore, e poi anche il Brasile perché non vuole giocare coi pantaloncini bianchi?
      se le federazioni più prestigiose si fossero impuntate, oggi non staremmo assistendo allo scempio delle divise secolari delle nazionali più titolate del mondo totalmente stravolte.

      • giallu9

        Io mi baso sulle maglie presentate fino ad ora, che sono tutte Adidas e tutte con completo monocolore, se poi anche le squadre con nike, puma, ecc. li adotteranno (come credo che facciano) allora ti darò ragione.

        • Tux

          puma s’è data al monocolore da anni (vedi Italia), per la Nike bastano due nomi: Francia all blue e Inghilterra all white.
          La Francia neogriffata nike addirittura ha abbandonato il completo blu bianco rosso dopo meno di un anno, e la bellissima mariniere, che poteva diventare la divisa da trasferta più iconica di tutti i tempi, non l’ha praticamente mai indossata… alla FIFA manco le strisce piacciono.
          o credete che sia un caso tutto quel rosso sulle maglie del paraguay e tutto quel celeste su quelle dell’argentina, lasciando al bianco meno del 40% di superficie della maglia?

      • gre

        la nazionale inglese all white era della umbro
        con la nike sono tornati i calzoncini blu come dio comanda

        • Niger

          La umbro era della Nike…e comunque in un ipotetico scontro Inghilterra-Italia ai mondiali (ma contro anche altre squadre neo-monocolore) pensate che si adatterebbe la nazionale italiana ritornando ai calzoncini bianchi come vorrebbe logica o si vedrà il solito incontro tutti bianchi / tutti azzurri come all’europeo?? Saprei cosa scommettere..

  • Bogiones

    La FIFA sta infangando la storia di tutte le nazionali.
    Così non va proprio!

  • francesco

    Adidas, MI HAI DELUSO! Questi kit monocolore sono a dir poco nauseanti. In televisione i giocatori sembreranno 11 pomodori che rincorrono un pallone.

  • Maurizio

    Ma non si può!!!!! Si sta uccidendo la storia del calcio! Io sono favorevole alle innovazioni, ok, ma sono da sempre contrario al rovinare la storia e i colori delle squadre. Dobbiamo fare una petizione da mandare alla FIFA!

  • Giorgiol02

    È uguale alle maglie della Russia cambia solo il colore delle stripes

  • dario p.

    Sembra il Cardiff City.

  • Eduardo

    Sembra il bayern Monaco … Che schifo

  • Dukla

    Storia, tradizione, bandiere, sono le idee in cui credono i romantici come noi … Per i signori della FIFA sono solo parole da asservire al più miope business. Spero che i prossimi mondiali siano un fiasco clamoroso da tutti i punti di vista, soprattutto commerciale!

  • Giovanni

    Non sapevo dell’errore dello stemma! Ma era solo in quella precedente o si va a perdere nella notte dei tempi?

  • Tux

    possiamo lanciare una proposta alla FIGC? siccome l’Azzurra non è stata ancora ufficialmente presentata, finché siamo in tempo facciamo una petizione alla federazione e chiediamo, se proprio devono piegarsi al diktat tutto scuro / tutto chiaro, di spezzare il monocolore abbinando la maglia azzurra ai pantaloncini neri anni sessanta o a quelli marroni stile confederation’s 2009 (oppure a pantaloncini di un azzurro di qualche tonalità più scuro della maglia).
    se dobbiamo rinunciare alla divisa della nostra tradizione, almeno rompiamo questa noiosissima inguardabile monocromia!!!

    • Passione Maglie

      I pantaloncini marroni li tenessero nei cassetti 🙂
      Inutile che ti dica come vestirà l’Italia, lo faceva anche prima delle nuove regole Fifa.

      • Tux

        lo sappiamo 🙁 io però pur di sparigliare il gioco a blatter accetterei per una volta pure pantaloncini fucsia.
        L’Italia lo faceva già prima, è vero (l’uso costante del monocolore risale mi pare al 2004), ma ora comincio a sospettare che certi “suggerimenti”, magari prima solo accennati, abbiano cominciato a circolare già da quei tempi. magari prima alle nazionali più “monocolorabili” senza troppi traumi (Italia, Olanda…), poi a quelle il cui passaggio al monocolore era leggermente più arduo perché le divise richiamavano la bandiera nazionale (penso alla Francia ma anche al Messico, da tempo in verde-bianco-bianco con la misteriosa rinuncia ai tipici calzettoni rossi) ed infine a quelle la cui divisa spezzata era talmente iconica (Germania, Argentina, soprattutto Brasile) da dover preparare il terreno negli anni, agendo prima sulle altre nazionali.

        • Daniele Costantini

          In realtà, già a Francia ’98 giocammo la fase ad eliminazione diretta (contro Norvegia e Francia) indossando il completo azzurro ( http://lafrancianelpallone.files.wordpress.com/2012/11/france-italie-1998-henry_diaporama.jpg ).

          Di sicuro, il total-blue non sarebbe un’imposizione dell’ultima ora per gli Azzurri, che ormai da 15 anni ciclicamente vi ricorrono (e che visivamente non mi dispiace affatto). Fermo restando che la nostra storica divisa sarà sempre quella coi pantaloncini bianchi, punto.

      • elkunazzurro

        OT ..Ma io non mai ben capito perchè veniamo chiamati gli “Azzurri” se poi la maglia è al 90% delle volte blu! 😀

  • Moa

    Per me l’Adidas sta facendo dei lavori pessimi.

  • magliomane

    Boh, che dire. Questa semplicemente NON e’ la divisa della Spagna, per cui di cosa dobbiamo parlare?

  • Mat27

    Più che regole FIFA tutta sta storia del monocolore mi sa tanto di una bella furbata da parte dei vari brand sportivi per provare a lanciare una nuova moda, visto che evidentemente è questa la direzione da seguire in questo momento.

    Probabilmente a questo scempio si è arrivati grazie all’esasperato successo degli scarpini colorati/fluo, che presumo abbiano maggiore impatto visivo su una tenuta da gioco monocolore piuttosto che su un completo policromo.

    A mio avviso in questa storia la FIFA sta recitando il bel ruolo del cattivo. In realtà mi sembra tutto ben architetto dai brand, con un livello complicità non indifferente.

    • Tux

      mah, io continuo a credere che se un brand, fosse pure l’adidas, si presentasse autonomamente, senza avere la FIFA alle spalle, alla federazione tedesca con la roba che abbiamo visto ieri, piuttosto la Germania si presenterebbe ai mondiali vestita Legea.

  • Lorenzo

    Sembra la versione rosse delle divise del Castel Rigone di cui si è parlato qualche articolo fa’: maglie da catalogo con lo stemma attaccato…

  • squaccio

    Bella la maglia della Cina !
    🙁
    Non aggiungo una parola di + a quanto detto per gli altri capolavori adidas in collaborazione della fifa.

    E come detto da un altro utente potrei essere così disturbato da questi abbinamenti cromatici da non seguire il mondiale.

    Fifa vergogna.

  • squaccio

    Matteo & c., per curiosità…che commenti ci sono sulla stampa tedesca e spagnola per questi scempi ?
    (Parlo delle nazionali più “famose” alle quali rea poco se ne aggiungerà un’altra…)
    Mi dispiacerebbe se fossimo solo in Italia a pensare queste cose…

    • elkunazzurro

      In Spagna si dice che è stato quasi un plebiscito per questa questa soluzione “toda roja”..
      Il quotidiano “Marca” dice addirittura che sono stati proprio i calciatori spagnoli (Casillas e Xavi su tutti) ad insistere con la Federazione per avere quest’abbinamento monocromatico.
      Motivo??? ..La vittoria in Francia nelle ultime Qualificazioni.
      A me sembra una scusa campata in aria, poi che davvero piaccia o no agli spagnoli non ci è dato sapere 😀

      • squaccio

        + che stampa intendo su qualche sito di appassionati di maglie come questo, spagnolo o tedesco…oppure se su fb avete intercettato qualche commento…
        io non ho fb quindi non so.

        Giusto per capire se è solo un capriccio di noi italiani che il monocolore l’abbiamo (quasi) digerito, o se anche i tifosi spagnoli, tedeschi ed argentini sono contro questo scempio.

      • Passione Maglie

        Non li sto seguendo sinceramente.
        Le dichiarazioni dei calciatori sono scontate e inutili 🙂

      • Niger

        Posso confermare che al di là delle apparenze nei forum iberici c’è una sommossa popolare :-))

  • gre

    Calcio balilla

  • matneg

    BLEAH!
    Ma che schifo!
    Adesso, obiettivamente, anche se tentassimo l’ardua impresa di essere comprensivi nei confronti delle richieste Fifa di avere divise più distinte, ci può stare se l’auspicio della federazione mondiale è che i due kit (home e away) non si somiglino. Ma a tal fine non sarebbe assolutamente necessario avere solo kit a tinta unita, non ha alcun senso! Per fare un esempio, la Spagna aveva un completo rosso-blu-rosso e uno tutto bianco così da potersi adattare ad ogni evenienza.
    Invece hanno pensato di stravolgere le tradizioni storiche del calcio delle squadre nazionali.
    E poi, in tutta sincerità, storia della tinta unita a parte; per quale assurdo motivo hanno cominciato a fare disegni di maglie di squadre diverse, completamente identiche, con piccole variazioni di colore! Non si possono permettere disegnatori che facciano maglie più fantasiose? Non ha senso tutto ciò!

  • delphic

    togliere il pantaloncino blu dalla divisa della spagna è come togliere i calzettoni neri dalla casacca del manchester united….non ci siamo per nulla, l’oro poi è troppo chiaro come il rosso troppo spento. Non sembra la spagna, sembra l’ungheria o qualche nazione dell’est europa con una casacca anonima (rispetto parlando)

  • rudiger

    Chissà perché la Fifa e $$$ponsor tecnici impongono il monocolore alla divisa ma tralasciano gli $$$carpini, consentendo che ogni giocatore adotti colori personali dal fucsia all’ultravioletto.
    Per quanto mi scervelli non riesco a immaginare un motivo valido per questa di$$$parità… proprio non ci rie$$$co.

  • rudiger

    Del resto che gusto estetico volete che abbia un’organizzazione che adotta quel pataccone informe come simbolo del campione del mondo in carica?

  • rudiger

    A parte tutto, trovo offensivo ai limiti dell’insulto che adidas appioppi a tutte le sue squadre praticamente lo stesso slogan: ‘sto cavolo di “all in tutto o niente” declinato in cento varianti e dieci lingue, che come tutti gli slogan di plastica e impersonali non vuol dire e non comunica assolutamente niente. A tifosi e appassionati scalda gli animi come una minestra del giorno prima.

  • sergius

    La FIFA ha deciso di rovinare l’immagine della competizione più affascinante di sempre con questa minchiata colossale delle divise unicolore. Su Adidas mi sono espresso più volte e non vorrei ripetermi, trovo che una delle più importanti case propduttrici abbia raggiunto in fatto di maglie di calcio dal punto di vista qualitativo il punto più basso della sua storia. Poi magari i materiali sono ottimali, ci mancherebbe, ma Adidas ormai passa dalle corbellerie a strisce allo squallore monocromatico. Qui Adidas c’entra in poco in verità, perchè la FIFA ha deciso di rovinare le divise delle nazionali che parteciperanno ai mondiali. Sulla home della Spagna non mi accanisco perchè se la paragono all’ultima versione con quella oscena V gialla a forma di bavero, questa almeno è dignitosa. Se poi la rapportiamo alla stomachevole genialata della Germania questa è da museo.

  • Davide

    Nooo….non ci siamo, dove è finito il giallo? Il calzoncino blu era mitico. La ricerca delle innovazioni deve essere sostenuta da un rispetto più certosino delle tradizioni. Per dirne una,ad esempio, la nazionale italiana farebbe bene a ripristinare la maglia grigia del portiere coi risvolti azzurri….siamo lontani, siamo lontani. Od anche l’Inghilterra, riprendere il maglione giallo di Banks, dell’unico mondiale vinto nel 1966.

  • Vittorio

    Non ci siamo! D’accordo con la maggior parte di voi trovo queste divise povere, prive di idee e poi il simbolo nazionale ridotto a un monocromatico oro…. Poi la Spagna ha come colori il rosso e il giallo vivo , ma scherziamo? Dove sta andando adidas? Sono molto deluso, le maglie le coq dell’ 82 erano più belle! Poi i simboli delle singole nazioni vanno mantenuti nei propri colori, purtroppo hanno maggiore libertà con le seconde maglie che si scatenino li….

  • Marco

    Un ottima divisa, in generale, semplice, pulita e con qualche dettaglio di qualità (la trama frontale ad esempio), sarebbe l’ideale per commemorare una stagione trionfale del Liverpool. Non della Spagna.
    L’assenza del giallo, prima ancora del blu, mi fa storcere il naso; sarebbe stato così peggio rispetto all’oro? Penso di no.
    Se proprio avessero voluto usare l’oro, perché non limitarlo al logo della federazione (nonostante trovi al limite del blasfemo il logo monocolore su una divisa da casa)?
    L’unica cosa che promuovo senza remore è la modifica del logo, con quello corretto, dettaglio che per ovvie ragioni non avevo mai colto, prima di leggerne lo scorso anno.

  • frenz

    Pessima…. Non posso dire altro…

  • Junglefever

    “Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te.”

    Adidas, redimiti e cancella questi abomini!!!!!!!!!!!!

    • rudiger

      🙂

  • ZampaZampa92

    Sembra più la maglia del Bayern Monaco che quella della Spagna…

  • FDV

    Qui riesco a non farne una questione di guerra santa per l’eliminazione totale del blu, in quanto la concezione di un kit per certi versi celebrativo dell’anima roja impreziosita con l’oro dopo le vittorie di Europei, Mondiali ed Europei posso accettarla come licenza ultramoderna.

    Il risultato però al contrario degli intenti è davvero molto povero.
    Lì sotto avrei visto bene pantaloncini blu navy anche se di norma li preferisco azzurri per la Spagna.

    Tanto per non sbagliare è brutta anche la divisa da portiere.

  • MEFISTO

    Qualcuno fermi questo scempio……..

  • cisky

    Già quando avevano tolto i calzettoni neri alla Spagna, ero perplesso. Avevo accettato poi il passaggio a quelli blu e infine mi ero rassegnato pure al passaggio ai calzettoni rossi. Ma i pantaloncini pure rossi sono troppo. Come per i casi di Germania e Colombia, questa non è la divisa della Spagna. Questa regola FIFA delle divise monocromatiche è una cosa senza senso, anzi vi confesso che personalmente invece di fare chiarezza rende le squadre irriconoscibili se uno vede una partita in tv per caso senza sapere chi sta giocando. Germania Spagna con queste divise ad esempio la prenderei forse per Fulham- Liverpool

    • salvopassa

      Esattamente, il paradosso che ci regalano questi genialoidi è proprio quello. Anche perché solo un ritardato (con tutto il rispetto per) o uno che passa lì per caso può non riconoscere una squadra dall’altra.

  • Fakkio

    Vedere questa schifezza mi fa apprezzare di più il lavoro Puma per l’italia di quest’anno,almeno c’è dell’originalità. Questa la faceva meglio decathlon. Monocolore a go go anche nel simbolo come la Scozia. Perchèèèèè

  • Oisselo

    Spagna francia adesso sembrerà una partita di biliardino!

  • Niger

    Su as.com e marca se leggete i commenti è un plebiscito di rabbia contro i pantaloncini rossi, molto peggio di quello che si legge qui. Anche se poi se si vanno a vedere i sondaggi (che però riguardano solo l’estetica della maglia) vincono misteriosamente i “mi piace”. Mah…

  • salvopassa

    Stiamo assistendo in tempo reale a un delirante, costante, e probabilmente irreversibile processo di anaffettività sportiva. Ormai la questione è proporre un format, in cui gli attori in gioco sono sempre meno (FIFA, federazioni, e due multinazionali che si spartiscono la torta).
    Il risultato? questo appiattimento massificato di peculiarità cromatiche, iconiche, storiche, che: o non vengono proposte, o vengono riprodotte con mezzucci patetici adatti più a una maglietta da souvenir a San Marino (la scritta Russia bubblegum, su tutte) che a un completo sportivo, sempre meno simbolo di un rituale condiviso e sempre più oggetto di lottizzazione e specchietti per le allodole, vincolato a regole assurde (il monocolore, ma ci rendiamo conto?) e semplificazioni che manco un videogioco arcade anni 80…
    Il bello è che solo un anno fa sostenevo che almeno con le nazionali potevamo spaziare con la creatività, visto che le divise dei club erano già sulla via della depressione…
    Facciano come vogliono, il giochetto è il loro. Dal canto mio, non spenderò mai una cifra VERGOGNOSA per tanta pena.

  • Mario

    Ragazzi, seriamente… A me oltre a sembrare Bayern o Cardiff City sembra la CINA… Mi viene da vomitare.

    • rudiger

      Anche io ho detto “Cina” a prima vista. Il futuro…

  • Eug

    A me le maglie dell’Adidas stanno piacendo, ma questa penso sia la peggiore finora. E’ vero, troppo effetto “Bayern” nel complesso, ma secondo me ritorniamo sempre all’unico problema: la monocromaticità delle divise! Se proviamo a immaginare questa stessa maglia abbinata a dei pantaloncini blu, già il discorso cambierebbe almeno un po’, pur rimandendo una maglia un po’anonima.
    Non vi pare?

    • cisky

      Verissimo, Eug, non sono i modelli in sé, è il fatto che cambiano i colori di pantaloncini e calzettoni senza alcuna necessità reale o finalità propositiva.

  • Stavrogin

    Che tristezza enorme.

  • giallu9

    Che poi i calzoncini della spagna non dovrebbero avere la bandiera?
    http://img1.iol.it/c/imgs/foto/794/13/178/spagnaiyalia-confederations-cup_1016941Photogallery.jpg

    • cisky

      Sui dettagli di stemmi e bandiere, si può discutere, ma secondo me diventano questioni più marginali e tollerabili, rispetto alle mutazioni di colori di calzoncini che sono state sdoganate ovunque. Guardando una partita difficilmente ti cade l’occhio sugli stemmi( salvo primissimi piani su infortuni con giocatori a terra), mentre se si presentano col pantaloncino rosso fiammante mentre tu ti aspetti blu scuro, a me spettatore il dubbio che non sto guardando la Spagna viene sicuro :).O quantomeno, dico: “Ma perché hanno i calzoncini rossi? Il magazziniere si è dimenticato di portare quelli giusti?” 🙂

      • giallu9

        D’accordo con te, ma il fatto che ci sia lo stesso stemma presente sulla maglia mi fa pensare che sia stato un lavoro molto superficiale

  • onlyviola

    sempre ottimo lavoro per il bayern monaco…. ops! scusate è la spagna

  • TDX

    E’ questo sarebbe il trattamento per i campioni del mondo??? Vergogna adidas e vergogna fifa.

  • Amedeo

    è vero questa nuova regola della fifa è una porcata, come tutte le altre fatte da blatter;
    è vero che alcuni completi tutti in tinta sono belli come per esempio l’Italia nel 2006, e l’Inghilterra nel 2010, però sono state belle trovate proprio perché sono stati delle eccezioni e per giunta dovute o a scelte cromatiche di singole partite o al desine di un determinato periodo, ma io non credo sia giusto imporsi per cambiare divise tradizionali come il pantaloncino nero della germania o dell’argentina che per carità sono davvero bei completi ma avrei preferito fossero stati scelti dalle rispettive federazioni, e per esempio in questo caso specifico la divisa della nazionale Spgnola è molto povera anche perché poteva almeno mettere qualche bordino blu, così è troppo pesante da vedere

  • Keel

    Maglia senza identità, come tutte le altre Adidas.

  • Fabrizio

    Ragazzi è inutile inveire contro adidas, perchè anche i kit di Nike e puma saranno monocolore e io responsabile è soltanto uno: la FIFA e il suo amabile quanto presidente Blatter! Ora io mi chiedo e vi chiedo solo una cosa: per quale motivo si vogliono solo divise chiare o solo divise scure? Quale è la ragione di questa esigenza? Se qualcuno sa spiegarmelo sono qui ad orecchie aperte…

  • sofaraway

    Unico commento per tutte le maglie viste finore
    VERGOGNA

    La cosa bella è anche vedere accostamenti cromatici…baaaah non ci credo ancora che vedremo spagna con pantaloncini rossi, argentina e germania bianchi
    UN INCUBO

    che poi voglio vedere che problema si è avuto a seguire Italia-Germania o Italia-Spagna ai recenti europei, o Spagna-Germania ai mondiali in sudafrica
    Mah!
    Calcio sempre più ucciso

  • Stavrogin

    Avevo sentito dire che gli spagnoli sono gli unici che non vedono male questa rottura con la tradizione, perché il blu è il colore dei Borbone e la casa reale non è proprio al massimo della sua popolarità ultimamente.

    Personalmente invece penso che considerazioni di stampo politico perdano rilevanza di fronte all’affetto per una maglia e i suoi colori, sviluppato comunque in decenni di storia.

  • LM

    Porca miseria, una federazione come quella spagnola non può permettere allo sponsor tecnico di proporre divise così tanto abominevoli. Sembra quella del Bayern di due anni fa, solo che mentre il Bayern ha cambiato più volte lo stile della maglia, una nazionale deve tenere i suoi colori invariati, salvo stravolgimenti politici, invece quella spagnola, come quella tedesca, scozzese, argentina giusto per qualche nome, lo cambia per questioni di visibilità (non so di cosa si confondano) ma sopratutto stravolge quello che si salva. I difetti sono principalmente sui colori, talmente sbagliati che fanno passare in secondo piano modello e stemma privo dei suoi colori. Il rosso è troppo chiaro e acceso, manca il giallo, colore che ha accompagnato la nazionale per tutta la sua storia tranne adesso, e i pantaloncini che dovrebbero essere blu. Nulla da dire, queste divise vanno bruciate, e rimarranno nella storia come la divisa più brutta delle Furie Rosse. Adidas, che macelli stai combinando…

  • http://goalislife.blogspot.com FZ

    Ok, abbiamo capito che – piaccia o non piaccia – bisogna subirsi le divise monocolore…

    Quindi inutile dire che il pantaloncino blu sarebbe stato meglio, ecc.

    Andiamo quindi sulle cose criticabili a prescindere da questa follia: avrei preferito un rosso più accesso, così come un giallo più vivo sulle striscette, senza per forza andare sul color evidenziatore delle ultime.

    Infine: ma non si poteva tenere il logo colorato, che era super bellissimo?!?!?!

  • Stavrogin

    PM: ti risulta che il nuovo kit della Svezia abbia i calzoncini azzurri (e maglia ovviamente gialla)? Se sì, come si spiega? …Devo andare subito a scommettere per il Portogallo? 😀

    • rudiger

      🙂 Se PM Conferma vado a scommettere anche io!

  • andrea

    Nel Liverpool giocano tutti quei spagnoli?

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Penso sia la peggior maglia della Spagna mai vista. Ricorda vagamente quella del 2008 (http://img250.imageshack.us/img250/94/spainhssno90709bgp3.jpg), ma almeno là c’erano i calzoncini blu. Non aggiungo altro.

  • broscky

    ma siamo sicuri che non sia la maglia del bayern monaco dell’anno prossimo? inguardabili… la fifa sta riuscendo nell’impresa di devastare quelle poche cose di buono che ancora restavano, ovvero le maglie e i kit…

  • Eugenio

    Esta camiseta es puramente roja .Y también muy hermosa.
    Complimenti, questa è una maglia da nazionale. Anche se qualcosa di colorato la potevano mettere eh ?

    Voto 9

    • sergius

      …da nazionale di calcio balilla. Se poi per te il calcio deve essere d’ora in avanti rossi contro blu o gialli contro verdi, allora ti capisco.

      • Eugenio

        Ho detto solo il mio parere .. E comunque, se hai letto bene, ho scritto : ” Anche se qualcosa di colorato la potevano mettere eh ? ” Ok, in effetti è troppo semplice e priva di colori, magari io ho pure esagerato, però se avessi messo 8 e non 9 cambiava qualcosa ? Sempre quello sarebbe rimasto il mio parere.

  • Valerio

    Ma se le regole FIFA sono queste, come mai il Messico gioca con lo spezzato? Sempre più confusione…

    • Tux

      no, vedrai che ai mondiali si presenteranno in all green, o al più (ma ci credo poco) con pantaloncini e calzettoni bianchi, rinunciando al rosso

  • Roberto

    Io non capisco una cosa: dando anche per assodato che la Fifa voglia (discutibilmente) far sì che ogni partita diventi “squadra chiara” contro “squadra scura”, mi chiedo perchè non si possa comunque mantenere gli abbinamenti di colore SCURI! Ad esempio, perchè la Spagna (maglia rossa) non può giocare con i calzoncini BLU??? Resterebbe comunque tutta “scura”, e nelle gare contro le “all white” non avrebbe problemi! Lo stesso vale per Portogallo, Costa Rica, Cile e tutte le altre con maglia rossa e calzoncini blu! Questa proprio dovrebbero spiegarmela… In un eventuale Spagna-Italia, ad esempio, basta che i nostri giochino in bianco, a prescindere dai calzoncini rossi degli iberici!

  • pongolein

    Profondamente contrario a questa logica di impoverire le maglie privandole dei loro colori. In questo caso la svolta minimal coinvolge anche il bellissimo stemma iberico.
    Vale il discorso fatto per le altre recenti produzioni adidas: una maglia molto bella ma che ha poco a che fare con lo scopo per il quale verranno utilizzate.
    Molto bella la trama del tessuto, ma è una delle poche cose che si salvano.

  • out of mind

    Possiamo costituire un comitato “No alla monocromatizzazione delle divise” ?

  • mosca

    Davvero niente male questa maglia per la Russia…

    • out of mind

      Vero. E pensare che alla Russia hanno fatto maglie che starebbero bene alla Lettonia.

  • Simone

    Non ho nemmeno più la forza per commentare come dovrei.

  • sergius

    Non ho capito, se paradossalmente la Spagna gioca una partita del mondiali mettendo i pantaloncini blu cosa fa la FIFA…multone gigantesco, sconfitta a tavolino, cacciata dai mondiali, fustigazione in pubblica piazza? Ridicoli al cubo!

  • kalash

    Il problema non è l’Adidas, ma la FIFA…

  • rudiger

    Allora, per fare chiarezza:
    Il regolamento della prossima coppa del mondo si può leggere qui http://fifa.to/oxzkIB (grazie a Marco Scurati di amalamaglia.it per la segnalazione)

    A pagina 44, la regola 35 comma 2 recita: “Each team shall inform FIFA of two different and contrasting colours (one predominately dark and one predominately light kit) for its official and reserve team kit (shirt, shorts and socks). In addition, each team shall select three contrasting colours for the goalkeepers. This information shall be sent to FIFA on the team colour form. Only these colours may be worn at the matches”.
    Ovvero (traduzione mia): “Ogni squadra presenterà alla Fifa due kit (composti da maglia, pantaloncini e e calzettoni) uno ufficiale e uno di riserva, di colori differenti e contrastanti, uno prevalentemente scuro e uno prevalentemente chiaro. Inoltre selezionerà tre colori contrastanti per i portieri. Questa informativa sarà spedita alla Fifa tramite il modulo dei colori di squadra. Solo questi colori possono essere indossati nelle partite.”

    Il successivo comma 5 dice testualmente: “FIFA will inform the teams of the colours that they shall wear for each match. As far as possible, each team shall wear its official colours as declared on the official team colour form. If the two teams’ colours and the match officials’ colour might cause confusion, in principle, team A in the official match schedule shall be entitled to wear its official team kit and team B
    shall use its reserve team kit or, if necessary, both teams may have to wear a combination of their official and reserve team kits. FIFA will endeavour to ensure that each team wears its official team kit at least once during the group stage.”
    Traduzione (sempre mia): “La Fifa informerà le squadre sui colori che indosseranno per ogni match. Se possibile ogni squadra indosserà i suoi colori ufficiali dichiarati nel modulo dei colori ufficiali della squadra. Se i colori delle due squadre e dei giudici di gara causassero confusione, in linea di principio, la squadra Indicata come A nel calendario ufficiale avrà il diritto di indossare il suo kit ufficiale, e la Squadra B userà quello di riserva o, se necessario, entrambe potrebbero dover indossare una combinazione dei due kit. La Fifa cercherà di assicurare che ogni squadra indossi il proprio kit ufficiale almeno una volta durante la fase a gironi.

    La parola chiave è “predominately”: prevalentemente scuro e prevalentemente chiaro, non vuol dire “totalmente” scuro o chiaro. Quindi, per me, se non ci sono altrove altre indicazioni o documenti ufficiali che aggiungano specificazioni in merito, la monocromia non è una regola imposta in maniera ferrea dalla Fifa. Ne conseguirebbe che la “colpa” di questo pasticcio ricade su federazioni e sugli sponsor tecnici, in percentuali tutte da stabilire.

    • Daniele Costantini

      Da quel che ne so, è dai tempi del Telstar di Mexico ’70 che adidas è ininterrottamente sponsor della FIFA; di conseguenza, se la federazione mondiale inizia a mostrare una spiccata predilizione per la “prevalente” monocromia, dubito che l’azienda tedesca non recepisca la cosa.

      Come diceva qualcuno, a pensar male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca…

      Come hai poi giustamente sottolineato, alla fine spetta alle singole federazioni nazionali accettare o meno le proposte monocromatiche preparate dallo sponsor tecnico: diciamo quindi che c’è un concorso di colpa! 😀

  • Ste79

    la tonalità del rosso mi sembra sbagliata…

  • doctor rebel

    Il punto di rosso delle nuove maglie della Spagna per il mondiale 2014 non è per niente consono alla tradizione delle Furie Rosse. Deve essere più acceso. Don Luis Suarez Miramontes sicuramente disapprova. Questa tonalità non va bene nemmeno per la salsa di pomodoro.
    Vorrei fare qualche precisazione sullo stemma. Partiamo dallo scudetto azzurro con i tre fiordalisi d’oro posto al centro dell’emblema. Quelle sono le armi reali di Francia e indicano solo la famiglia reale, qualunque essa sia, non quella dei Borbone, che è stata l’ultima a portare la corona francese. Le famiglie che si succedono sul trono di uno stato,ne adottano le armi reali. Così è per la Francia che, nel corso dei secoli,ha visto come re, nell’ordine, i Carolingi, i Capetingi, i Valois ( con anche i rami collaterali dei Valois- Orleàns e Valois-Angoulème e, appunto, i Borbone. Tutte queste famiglie, salite al trono, hanno ereditato lo stemma azzurro con i gigli d’oro il cui primo uso documentato risale al 1211, quando il principe Luigi ( poi re Luigi VIII° il Leone ) usò un sigillo che portava questo emblema ( all’inizio era ” D’azzurro seminato di fiordalisi d’oro “, ossia il campo azzurro era stipato di fiordalisi; dal 1375 è stato trasformato nell’attuale, forse per simboleggiare la Trinità ). Quindi, l’emblema reale di Francia non simboleggia la famiglia Borbone. Tant’è che, in araldica, quando si fa riferimento a un emblema reale si può dire ” di Francia ” o ” D’Inghilterra “, a prescindere da chi siano le famiglie regnanti. La forma dello scudo, inoltre, non distingue alcun ramo della famiglia. Ciò che distingue lo scudo di cui parliamo è la differenziazione, ossia una figura che viene aggiunta allo stemma originale per diversificarlo. Ve ne sono molteplici. Nel caso di cui parliamo, la differenziazione è una ” bordura ” cioè una cornice di un colore diverso da quello del campo dello scudo. Questa bordura è rossa perché ” Di Francia alla bordura rossa ” è lo stemma del ducato d’Angiò. Infatti, il primo re Borbone di Francia era Filippo ( i cui nonni erano Luigi XIV il Re Sole e la prima moglie, Maria Teresa d’Asburgo-Spagna ) che era, appunto, duca d’Angiò. Inoltre, lo stemma del regno di Navarra, che è quello in basso alla destra della nostra visuale, ha la trama della catena sbagliata: è troppo corta. Ah, Adidasse, Adidasse! Se un po’ di buon gusto ti arrivasse!

    • rudiger

      Molto interessante.

    • Stavrogin

      Insomma lo stemma è ancora sbagliato! 🙂 Ahi ahi.

      • Doctor Rebel

        Grazie, amici. Mi è scappato un errore di battitura che ho individuato solo ora e del quale mi scuso. Filippo duca d’Angiò era, naturalmente, il primo re Borbone di Spagna e non di Francia. Il primo re Borbone di Francia fu Enrico IV. E sì: lo stemma è ancora sbagliato…

    • leevancleef

      Quindi in sintesi, se ho capito bene, lo stemma della Spagna reca una simbologia francese? Passa come simbolo di una famiglia (i Borbone), ma è in realtà il simbolo delle armi reali di Francia?

      • doctor rebel

        Sì, Leevancleef. Questo perché il primo re di Spagna appartenente alla famiglia Borbone, che allora era solo francese, fu Filippo, duca d’Angiò. I nonni paterni di Filippo erano Luigi XIV° re di Francia ( il Re Sole ) e Maria Teresa d’Asburgo ( nel 17° secolo la dinastia regnante di Spagna era il ramo spagnolo degli Asburgo ). L’ultimo re di Spagna della famiglia Asburgo, Carlo II°, era il fratello minore di Maria Teresa d’Asburgo e morì nel 1700. Nel suo testamento, egli nominò suo successore come re di Spagna il suo pronipote appunto Filippo d’Angiò, che così divenne capostipite del ramo spagnolo dei Borbone, che regna sulla Spagna ancora oggi. Carlo II°mise una precisa clausola testamentaria per la quale Filippo di Borbone poteva salire sul trono di Spagna solo se avesse rinunciato per sempre, per sé e i suoi eredi, ad ogni diritto sul trono di Francia. Ed è proprio l’emblema del duca d’Angiò che compare nel centro dello stemma reale spagnolo attuale, in ricordo del capostipte della dinastia. Lo stemma presente sulla maglia della nazionale spagnola porta al centro uno scudo azzurro con i tre fiordalisi d’oro ( lo si vede all’inizio di questa pagina ); ma questo emblema indica il regno di Francia ed è adottato dalla famiglia regnante, comunque si chiami, come ho spiegato nel mio precedente intervento. La sua presenza sullo stemma reale spagnolo, quindi, per le ragioni che ti ho appena spiegato, è un controsenso! Ma non solo: lo stemma appena sostituito sulla maglia della Spagna aveva altri errori marchiani: La corona in cima alla colonna che vedi alla nostra sinistra è sbagliata, perché deve avere la forma della corona del Sacro Romano Impero; I capitelli e i basamenti delle colonne devono essere uguali; Il castello del quadrato ( ossia del quarto, come si chiama in araldica )superiore alla nostra sinistra ha un disegno sbagliato, con le torri troppo sottili; sotto le colonne, le onde del mare oceano devono essere azzurre e argento ( in araldica, l’argento è simboleggiato dal bianco, così come l’oro lo è dal giallo ); il leone rampante nel quarto superiore alla nostra destra deve essere su campo argento e non lilla; il fiore che si trova in punta dello stemma non è un fiore, ma un melograno ( simbolo della città di Granada ) e anch’esso deve essere su campo argento e con i suoi colori naturali; la catena dello stemma del regno di Navarra, che si trova sotto il quarto con il leone rampante ( Leòn )ha una trama più lunga; le colonne devono essere d’argento; il nuovo stemma, invece, non reca colori e quindi, lo stemmino centrale con i tre fiordalisi d’oro non è differenziato con la bordura rossa ( Angiò ), perché i bordi separano soltanto le varie parti dello stemma. Che pasticcio! Spero di essere stato esauriente. Però, se ci si documentasse prima di realizzare degli stemmi storici…

        • Passione Maglie

          @doctor rebel
          Questo è corretto in ogni particolare?
          http://goo.gl/Ps5VBJ

          Non mi capacito di come si possa sbagliare stemma 🙂

  • Lorenzo

    Si fa un mondiale in Brasile, che è sinonimo di colore e vengono creati questi obrobri, spero che non facciano giocare il brasile in tinta unita se no

  • Doctor Rebel

    Brava, Passione Maglie!Lo stemma ( o, se vogliamo, le armi reali di Spagna ) che hai indicato è corretto. Dovrebbe essere questo lo stemma campeggiante sulle maglie delle Furie Rosse! Hai notato come la trama della catena dello stemma della Navarra sia più lunga rispetto a quella degli stemmi disegnati dall’Adidas? Credimi: sbagliare lo stemma è come sbagliare le generalità di una persona. Sarebbe come se io ti chiamassi ” Forza Maglia “. Nemmeno io mi capacito di come si possa sbagliare una cosa così importante come un emblema nazionale. E per evitare errori, in questo caso, sarebbe bastato veramente pochissimo: per esempio, osservare una bandiera spagnola! Non mi stupirei, fra l’altro, se fosse l’ennesimo scempio dei ” creativi “, che magari hanno “giudicato” che la trama della catena della Navarra fosse troppo lunga e quindi poco ” fashion “! Non sarebbe neanche la prima volta. Bah…

  • Pingback: Maglia Portogallo Mondiali 2014 Nike in duplice tonalità di rosso()

  • Adriano

    Io non accetto il simbolo della federazione spagnola in mono cromo. E’ un dettaglio fondamentale per la maglia spagnola e dà vivacità a tutto il kit. Grave errore da parte di ADIDAS voto 4