SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Davanti a un centinaio di persone, tra addetti ai lavori, stampa e tifosi, sono state svelate oggi le nuove maglie dell’Atalanta 2016-2017.  La presentazione è avvenuta presso lo store ufficiale della Dea situato all’interno di Oriocenter.

Presentazione maglie Atalanta 2016-17

La prima curiosità che è subito balzata all’occhio è stata l’assenza di giocatori della prima squadra come modelli; il club orobico ha voluto omaggiare se stesso ed in particolare il proprio settore giovanile, facendo posare gli atleti Enrico del Prato e Filippo Melegoni dell’under 17 nonchè Edgar Albani e Giorgio Brogni dell’under 15, tutti freschi campioni d’Italia nelle rispettive categorie.

maglie atalanta 2016-2017

Tornando alle divise da gioco, quest’anno il club bergamasco ha optato soltanto per due divise, (oltre alle due del portiere di colore giallo fluo e pesca), rinunciando così alla terza maglia.

Prima di descrivere nel dettaglio le nuove casacche è necessaria una premessa: le maglie non sono disegnate per l’Atalanta, ma fanno parte del catalogo teamwear di Nike. In base al contratto di sponsorizzazione il club bergamasco ogni stagione sceglie il modello da adottare fra quelli a disposizione nel catalogo, proprio come potrebbe fare una qualsiasi squadra presso un rivenditore Nike.

Prima maglia Atalanta 2016-2017

Per la home i colori naturalmente sono il nero e l’azzurro, ma gli stessi non vengono abbinati ed accostati in maniera classica ed equilibrata: il petto è interamente nero (dove in bella vista emergono il “baffo” e lo stemma sociale), da qui partono verso il basso ben 15 strisce neroazzurre con un effetto sfumato in entrambi i versi.

I pantaloncini e i calzettoni sono totalmente neri.

Seconda maglia Atalanta 2016-2017

Se la prima divisa è all’insegna della novità, la seconda tenta di avvicinarsi alla tradizione, ma con una pecca fondamentale: l’assenza del nero.

La maglia away è infatti total white con un colletto a V azzurro da cui parte una riga che prosegue sulle spalle e termina sull’orlo delle maniche. Anche in questo caso il kit è completato da calzoncini e calzettoni bianchi.

Riguardo alla presentazione delle divise il direttore generale dell’Atalanta Umberto Marino ha affermato : La novità c’è, adesso aspettiamo il responso della piazza, perché l’importante è capire cosa pensano i nostri tifosi delle nuove divise.”

In ultimo è da segnalare una bella iniziativa dell’Atalanta verso i tifosi che nella giornata di giovedì 7 luglio e venerdì 8 acquisteranno la nuova maglia ufficiale presso lo store: la società inviterà gli acquirenti a scattare una fotografia di “squadra” con tutti i giocatori di Gasperini, prima dell’amichevole estiva contro il Giana Erminio del 21 luglio.

  • Davide Mungiguerra

    Orrore.

  • Angelo Di Bello

    *si alza dalla sedia e va in bagno*

    *non ci è dato sapere cosa succede in bagno*

    • Geeno Lateeno

      Uno dei commenti più salaci (ed indovinati) mai letti. Complimenti.

      Le maglie sono assai penose – in particolare la away, insignificante.

      • Angelo Di Bello

        Così mi è venuto appena vista la maglia. Un commento d’istinto

  • giangio87

    Tra l’orrido e l’orrido… che costava a l’atalanta mantenere le divise (bruttine) della stagione passata? va beh che si tratta di catalogo, però veder ridotta così una società professionistica… (io non disprezzo i modelli teamweare, ma a volte in alcuni casi son di una bruttezza unica).

  • squaccio

    …ma è proprio così conveniente fare il contratto di sponsorizzazione con terze parti con grandi brand ?
    Lo chiedo anche a noi stessi (Foggia), l’unica fortuna è che noi essendo una squadra di serie C non dovrebbe toccarci il materiale catalogo di quest’anno…quindi maglia dell’Atalanta o anno scorso o due anni fa.
    Tornando in tema, maglia orrenda.
    Ah…mi sa retro nero. Già visto nel catalogo. 😉
    Ps: l’altra non la considero proprio.

    • Il Divino

      Pensa che quella del foggia saranno uguali a questa

      • squaccio

        Non credo proprio….

        • Carmine Cerveza Frìa Lentini

          Il problema èche questi Grandi Brand nella maggior parte dei casi non offrono contratti di sponsorizazzione tecnica, ma meri contratti di fornitura tecnica con aziende terze rispetto alla società calcistica, quindi lo si fa solo per avere il Baffo sulla maglia, ma la società non ne cava un euro (Vedi Bari )

    • Fili Jfc

      ma è proprio così conveniente fare il contratto di sponsorizzazione con terze parti con grandi brand ?

      sottoscriverei quello che hai scritto per 100 volte.
      L’atalanta ha spesso avute divise interessanti durante la partnership con Erreà.
      Poi non ha senso avere il retro monocolore…

      • Lorenzo Spinetti

        Con errea erano maglie di tutt’altro livello, da quando c’è Nike solo maglie scialbe senza un’identità e che non rappresentano il popolo neroazzurro

  • Angus

    ALT! C’è certamente del sacrilego nel mettere tanto nero su una maglia storica come quella dell’Atalanta, e di sicuro si potevano curare maggiormente alcuni dettagli, ma la soluzione è certamente interessante.

  • FDV

    Maglia home peggio di quella del Milan.

  • Federico

    io avrei invertito la sfumatura

    • Il Divino

      Il catalogo presenta quella maglia

  • Magliomane

    Questa mania del nero ovunque mi sta seriamente stufando.
    Maglie tetre ovunque e questa non fa eccezione…. inoltre scommetto una cocacola light che il retro è pure monocolore (ovviamente nero).
    Inutile dire che la boccio in pieno

    • Luigi Brio Brioschi

      Dove te la recapitiamo la coca light?
      Scherzi a parte, secondo me se le strisce sfumate continuassero dietro sarebbe anche una bella idea, anche se la vedrei meglio in un campionato come la Bundesliga dove storicamente di anno in anno si gioca coi colori sociali. Purtroppo visto l’andazzo degli ultimi anni temo anche io che il retro sarà monocolore.

  • Alessio Cristino

    Queste divise faranno sicuramente discutere. Ad ogni modo credo che sarebbe stato il caso di spezzare tutto quel nero con dei calzettoni azzurri, spero che ci pensino le altre squadre che indosseranno lo stesso modello.

  • Paolo Mandelli

    l’orrenda bruttura

  • Marco

    Porca vacca che boiata, supera quella del mio Milan, che almeno ha il davanti più che bello, questa roba però è inaccettabile anche in Germania. La seconda è la solita maglia da catalogo banale della Nike, già tanto che non ha le maniche di una tonalità leggermente diverso dal resto

    • Luigi Brio Brioschi

      C’è di buono che con le maglie da catalogo almeno l’Atalanta si salva dal Vapor Kit 🙂

  • Daniele Costantini

    L’idea della palatura che sfuma nel monocolore – dal basso verso l’alto, o anche viceversa – è a mio avviso molto buona per cercare di “innovare” una maglia altrimenti quasi sempre uguale a se stessa (e per questo difficile da “unicizzare” di stagione in stagione).

    Un’idea molto buona. Sulla carta.

    Tuttavia, la resa finale sopra la maglia atalantina è abbastanza indigesta (per non dire inguardabile), con un busto davvero troppo nero, troppo tetro. Ricorrendo a dei calzettoni azzurri, forse si potrebbe salvare l’effetto nerazzurro… in caso contrario, faccio davvero molta a fatica a promuovere questo kit.

    Quanto alla away, semplicemente, dal buio alle luce…

  • Edoardo C.

    Maglia alquanto strana lo spazio col nero è forse di più di quello col nerazzurro, all’inizio ho dovuto farci l’occhio se proprio volevano farci la sfumatura (anche se per me non c’è un vero lavoro dietro ma è del catalogo) la potevano fare iniziare più in alto tipo dove inizia il bianco sulla maglia dell’Ascoli 2015/16. La seconda è solita divisa anonima, senza entrambi i colori sociali e con solo lo stemma appiccicato lì che ci sono da 3 anni.

  • LucaM

    no dai, dopo il milan anche la dea? ma per favore… la away poi non ha neanche un minimo di nero solo bianco e azzurro (manco fosse l’away dell’empoli). 1 a entrambe. con tutto il rispetto ma i club che non vengono considerati da nike “top club” dovrebbero optare per macron, errea, lotto ecc. almeno avrebbero una divisa decente.

  • Paolo D

    Davvero bella la Home, mi spiace dirlo ai tradizionalisti, ma per una volta che c’è l’idea di fare qualcosa di originale non si è sfociati nel ridicolo.
    Da bambino degli anni 80, ricordo perfettamente che le maglie atalantine avevano una tonalità più scura di quella dell’Inter, quindi il nero ci sta alla grande qui. Sponsor non invasivo (bianco, una riga).. Promossa con un 7.
    Away bianca come deve essere.

  • Superfity

    A me la sfumatura piace, solo avrei invertito il nero con il blu per dare più risalto a questo colore e in modo tale da equilibrare un poco le due tonalità dato che calzoncini e calzettoni sono neri…tuttavia non mi dispiace, se guardo la divisa dell’Inter con i calzettoni gialli preferisco questa dell’Atalanta

  • The Italian Job

    Non vorrei tagliare le opinioni con la proverbiale accetta, ma la prima maglia mi sembra semplicemente molto brutta.

    Non ne faccio una questione di modernità o di tradizione, unicamente di estetica: è una casacca inutilmente funerea, e accompagnarla con calzoncini e calzettoni neri non aiuta a ravvivarla.

    L’immagine combattiva della Dea, la “regina delle provinciali”, ne guadagna?
    Sarei curioso di conoscere l’opinione in merito dei sostenitori bergamaschi.

    • Civi97

      Eccomi
      Tifo Atalanta da quando sono nato e ho le maglie di ogni stagione da non so quanti anni fino ad oggi,comprerò anche questa ma sono il primo a dire che credo sia una delle peggiori divise della Dea da anni
      Tutto quel nero non mi entusiasma per niente,non lo trovo”Da Atalanta”,pantaloncini e calzettoni anonimi,ovviamente neri
      Away non male ma comunque fin troppo semplice come negli anni passati,il fatto che non abbia richiami al colore nero ma solo al blu non mi turba particolarmente
      Va bene che sono di catalogo,però…
      A questo punto avrei preferito l’ormai visto e stravisto Vapor Kit,che purtroppo non possiamo avere

  • Aurelio Cirella

    …eppure con la sfumatura al contrario (nero in basso) secondo me non sarebbe stata poi neanche così male…peccato…

  • marco089

    Maglie abbastanza anonime, soprattutto la seconda.
    Anche se devo dire che per un anno ci possono stare, non penso che nel catalogo nike ci sia tanta scelta.

  • punkabbestia

    Ma che gente triste e mugugnosa, io la trovo bella, e originale! Voi vorreste sempre la stessa maglia riscaldata, più sembra vecchia più è bella. Purtroppo per voi il nuovo avanza . Chissene se è da catalogo, rimane comunque bella

  • Renzo

    Prima: brutta forte
    Seconda: semplice maglia bianca, almeno non è di cattivo gusto!

  • Vittorio

    Purtroppo alcune squadre di medio range, hanno l’ambizione di sentirsi come le grandi ed in questi casi preferiscono avere forniture di marchi prestigiosi piuttosto che prodotti di alta qualità. Questo è il caso della rispettabilissima e nobilissima Atalanta. Quando facciamo una considerazione simile, e naturalmente non sono stato il primo a farla, ogni giudizio sulla divisa in questione diventa inutile.

  • Giovanni

    A mio avviso le maglie Nike da catalogo sono tutte semplici, pulite ed efficaci, ma spesso colori della maglia e colori sociali non coincidono ( vedi Hellas). Ma decisamente non è questo il caso: da quando l’Atalanta è passata a Nike ho trovato le prime maglie semplicemente perfette, e anche questa volta trovo che la missione sia riuscita (se proprio dovessi cambiare qualcosa, aumenteri la quantità di blu in proporzione, ma la sfumatura, come soluzione, non mi dispiace affatto). Per quanto riguarda la seconda, l’anno scorso avevano il problema contrario: maglia completamente bianca con baffo e inserti sui fianchi neri, risolvendo con nome e numeri blu. Probabilmente quest’anno adotteranno la soluzione contraria: maglia con inserti blu, quindi nome e numeri neri.

  • salvopassa

    Oh sapete che vi dico? Fosse stata 10 cm più in alto, la sfumatura mi sarebbe piaciuta parecchio! Così non è sufficiente, ma almeno c’è uno straccio di idea, per un anno ci può stare.

  • Mattia Cavallo

    Partendo dal presupposto che nel catalogo maglie con strisce verticali non ce ne sono, penso che sarebbe stato neglio una tinta di blu più chiara o comunque più accesa, cosi la maglia sembrerà sicuramente nera dalla tv

  • grey alien

    L’effetto sfumato della home con parte all black superiore mi piace,la away è da catalogo,quindi scialba e dimenticabile.

  • superspook

    qualcuno fermi la nike per amor del cielo

  • Amedeo Marconi

    Tutte maglie da catalogo, apprezzo la prima per la modernità anche se non corrisponde all’ideale di maglia dell’Atalanta
    Voti: 6 1/5 home;
    5 1/5 away;
    Portieri 6

  • Miche’

    …effetto Turchia invertito, a quanto pare, mah!?

  • Mr. ZEBRO Official

    Amici atalantini, vi invidio per nulla. In risposta ad un errato commento, le società calcistiche non hanno potere in merito alla scelta delle maglie, quindi si beccano quelle che Nike & Co. le rifilano.
    Prima maglia inguardabile, hanno tirato una secchiata di quel nero che sarebbe servita nella maglia da trasferta. Quest’ultima è veramente anonima.
    Erreà fa maglie normali e fortunatamente, nella maggior parte dei casi, le va bene e sensate.

  • sergio59

    Prima maglia che sul campo sembrerà praticamente nera, non ho dubbi che si avvia a conquistare la palma di lavoro peggiore della serie A 2016/2017.

    • Paolo Mandelli

      è un’ardua battaglia tra questa e quella del napoli… non è scontato che questo ambito trofeo lo vinca l’atalanta 😉

  • birrinoferoce

    non discuto se sia da catalogo o meno, non mi interessa, la nike fa i suoi modelli e li propone ( come tutti…), ma qualcuno pur li approva e li accetta , io una maglia cosí per la Dea la trovo brutta a prescindere, la away poi…

  • Stefano

    un’altra magliaccia, pensate che nelle figurine panini si vedrà solo il nero, ma che senso ha? la seconda poi buona per il napoli o la lazio, ma lì il nero del bordo dov’è?

    • squaccio

      Mi hai fatto venire in mente un’altra cosa abominevole………….. -_-

  • Classick

    Non mi piace, troppo nero. Avrebbero potuto fare la sfumatura in corrispondenza dello sponsor e poi far riprendere le strisce gradualmente in alto, in modo che solo la parte centrale con lo sponsor restasse nera

  • Il Tradizionalista

    Dai su, poi dicono che esagero. Mi chiedo chi fermerà questi scempi. Ma li pagano per fare questi pastrocchi. V E R G O G N A

  • Valerio

    Avevano finito il blu?

  • rudiger

    Bergamo bassa: bene.
    Bergamo alta: male.

    • Stavrogin

      😀

  • Lorenzo

    HOME Forse un po’ troppo tetra…. se le sfumature fossero cominciate più in alto FORSE la maglia avrebbe avuto più senso… o forse invertendo i colori… boh… così veramente bruttina…
    AWAY Una delle milioni di maglie sottomarca che si trovano negli ipermercati sportive per rivestire la propria squadra di calcetto con budget risicato.

  • Stavrogin

    Se fossi tifoso della Dea magari avrei un’altra reazione, non lo so… però a me come cambiamento non dispiace. E’ vero che l’effetto finale è un po’ cupo ma tutto sommato è una maglia esteticamente sensata, persino sobria direi (a differenza di quella del Milan), nonostante l’uso delle sfumature.

    La seconda senza infamia e soprattutto senza lode.

  • Fran Castell
  • LucaM

    ma ci sarà una terza divisa?

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Pare di no, anche in Lega non l’hanno registrata

      • LucaM

        a proposito di lega, non hai mica il link relativo al documento della lega dove sono registrate le varie prime, seconde e terze maglie della serie a?