SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Anche per quest’anno il sodalizio tra il Bari ed Erreà continua a tenere banco per quanto riguarda la fornitura tecnica dei biancorossi. La società emiliana ha disegnato le tre nuove maglie che “vestiranno” la stagione 2013-2014 dei pugliesi in cadetteria. Scopriamole insieme.

Presentazione maglie Bari 2013-2014

Diciamo pure che il lavoro di Erreà non fa gridare al miracolo, anche perché il modello è identico per tutti e tre i kit previsti dall’azienda, tuttavia la resa è più che sufficiente. Rispetto allo scorso anno, tornano lo scollo a V e il colletto a polo, una peculiarità che aggiunge un po’ di carattere ad una maglia storicamente con uno stile fin troppo semplice.

Divisa Bari casa 2013-2014

L’opera di particolarizzazione della maglia continua con la scritta “Galletti”, noto soprannome dei giocatori del Bari, che fa da sfondo in tutte e tre le maglie, spiccando particolarmente sulla terza. Ultima novità sono le sette sottili linee che, dal centro e più precisamente dal logo dello sponsor “Fashion District”, si dipanano verso l’esterno quasi come fossero dei raggi solari.

Apprezzabile, inoltre, il font di nomi e numeri che si discostano in maniera originale e apprezzabile dal solito stile adottato da Erreà.

Maglia Bari 2013-2014 Erreà

Parlando dei colori, non ci sono innovazioni in tal senso e la tradizione è rispettata: prima maglia completamente bianca, con colletto, linee, loghi Erreà e parte terminale delle maniche in rosso. Discorso analogo per i pantaloncini, che sono bianchi con inserti rossi.

Una curiosità sui calzettoni: pur essendo quelli del kit home bianchi con risvolto rosso, c’è stato modo di vedere abbinati quelli previsti per la divisa da trasferta con maglietta e pantaloncini del kit home durante le partite ufficiali: in particolare ciò è avvenuto nel match contro la Reggina, in cui i calabresi indossavano dei calzettoni completamente bianchi in abbinamento alla divisa amaranto. È quindi facile presupporre che questa soluzione, in presenza di situazioni analoghe, possa ripetersi durante il corso della stagione.

Seconda maglia Bari 2013-2014

La seconda maglia è il perfetto negativo della prima: ogni particolare rosso diventa bianco, viceversa il colore principale da bianco diventa rosso. Unica nota da sottolineare è la scritta Galletti di sfondo, che in questa variante si nota meno essendo realizzata con un rosso scuro che non riesce a risaltare più di tanto, soprattutto se osservata da lontano.

Discorso completamente opposto, invece, per la third: qui lo sfondo “Galletti” è ben visibile essendo il contrasto, tra il rosso della scritta e il blu scuro della maglia, molto più netto. Per il resto, la maglia è un perfetto mix delle altre due: i particolari del colletto e delle maniche sono in rosso come nella prima maglia, mentre i loghi di Erreà sono bianchi come nella seconda.

Terza maglia Bari 2013-2014

Ciò che però unisce veramente le tre maglie, sono le linee al centro di cui parlavamo in apertura di articolo: ogni striscia bianca è intervallata da una rossa, richiamando perfettamente i colori sociali del Bari per un risultato apprezzabile. Questo dettaglio è tuttavia presente sia nella home che nella away, ma è difficilmente evidenziabile a causa del tono su tono. Infine, anche nei calzoncini, blu come la maglia, troviamo inserti rossi e bianchi; i calzettoni sono blu con risvolto rosso.

Un lavoro semplice, ma efficace quello di Erreà: cosa ne pensate?

  • hernam

    lo sponsor sta malissimo lì dove l’hanno messo e i raggi fanno pietà…
    le scritte galletti fanno sembrare la terza maglia una scatola di biscotti.
    bocciatissime

    • http://goalislife.blogspot.com FZ

      Hai espresso perfettamente il mio pensiero!

      Secondo me senza i raggi e con lo sponsor messo “meglio”, era una maglia senza infamia e senza lode…ma così…

  • rudiger

    Nelle prime due è aprezzabile la cura dei dettagli ma, a mio gusto, non il risultato, un po’ piatto.
    La terza purtroppo mostra i “galletti” che per fortuna erano nascosti nelle altre due, relegandola nella categoria, non meritevole, delle maglie bizzarre.

  • Eug

    Quello sponsor lì è inguardabile, peccato; comunque tre belle maglie. Avrei limitato la parola “galletti” solo alla parte posteriore sotto il colletto. Tappezzare le maglie in questo modo (soprattutto la terza) sa un po’di pacco di biscotti come hanno detto più su 🙂

  • Eug

    Piccolo particolare che ho notato: anche nelle prime due maglie le strisce sono 14! (solo che non si vedono bene perchè tono su tono)

    • Marco Cundari

      Grazie, non avevo notato il particolare dalle foto. Aggiorno l’articolo! 🙂

      • Eug

        Di niente 😉

  • FDV

    il colletto delle maglie non mi fa impazzire, mentre non mi dispiace la V sul petto formata dal fascio di righe, ottima in particolare in versione bicolore sulla terza. peccato peró per il minisponsor piazzato proprio al centro.

    Discorso a parte per quanto riguarda le scritte Galletti, che mi ricordano le Barca di quando le maglie dei blaugrana erano prodotte da Kappa: accettabili sulle prime due maglie, allucinanti in rosso su quella blu, per le quali mi trovo costretto ad utilizzare l’inflazionata stroncatura: “da bancarella”. Davvero pessimo dettaglio.

  • Niccolò Mailli

    Belle le prime due, un lavoro pulito e tradizionale ma con la giusta dose di innovazione e dinamismo conferita dal motivo a righe nella parte frontale.
    Pessima invece la posizione dello sponsor, apprezzo la scelta di impattare il meno possibile sul risultato finale utilizzando dimensioni ridotte, ma visto il modello specifico di questa maglia l’effetto è dei più pasticciati. Rovina quello che sarebbe stato un ottimo lavoro.
    Della terza mi piace il colore e anche l’idea del soprannome stampato su tutta la maglia che rende la maglia una curiosa variante delle prime due, però a questo punto avrei lasciato perdere il motivo a righe (così c’è un troppa confusione). Avrei proposto questa curiosa variante: niente stemma societario, e la scritta “Galletti” in corrispondenza dello stemma l’avrei messa in bianco, così che sarebbe risaltata appunto come stemma sociale. Chissà l’effetto finale! In fondo è la terza maglia…
    Home 7
    Away 7
    Third 6

  • MARCO0890

    secondo me sono bella maglie , confermo Errea tra le migliori in Italia, l’unica pecca che secondo me è inguardabile sono le scritte “galletti” sulla Third

  • Stavrogin

    Vedo molte cose che mi piacciono:
    . il colletto a polo
    . uno sponsor piccolo e ben integrato
    . l’uso dello stesso template per tutte e tre le maglie
    e nel complesso mi pare un ottimo lavoro.

    Unica pecca le scritte Galletti, che per fortuna si vede solo nella terza.

  • squaccio

    Bellissime le prime 2 maglie: semplici, tradizionali e con quel minimo di novità che non disturba.

    La 3a se non fosse per la scitta “galletti” visibile, sarebbe stata dello stesso livello delle altre.
    Ma così scende sotto la sufficienza.

  • Swan

    Home ed away sono davvero mediocri per i miei gusti. L’unico dettaglio che le caratterizza è la pseudo V sul petto ma si vede davvero poco ed è rovinata dal quadrato dello sponsor.
    Non disprezzo invece la third dove la V composta da righine biancorosse è più visibile e l’accostamento blu navy e rosso da un po’ più di grinta alla maglia. La scritta galletti è un po’ spiazzante, contribuisce a dare vivacità alla maglia ma in modo discutibile.

  • frenz

    Il progetto è bello e intrigante ma viene rovinato dallo sponsor. Non mi è mai piaciuto il simbolo del Bari, vorrei vedere un bel restyling. Qualcun’altro è d’accordo?

  • sergius

    I raggi a forma di v che convergono sullo sponsor piazzato al centro non mi piacciono per nulla. La classica maglia biancorossa del Bari poteva essere innovata in modo diverso. Delle tre comunque preferisco la away, ma la third se non fosse riempita dalla scritta “galletti” sarebbe bella perchè evidenzia un bell’accoppiamento di blu e di rosso. Ammiro molto i lavori Erreà, questa volta siamo sulla sufficienza.

  • stefan

    maglia da poveri

    • Niccolò Mailli

      Questa non l’ho capita….

      • Stavrogin

        Vorrà dire (spero) che è una maglia dall’aspetto cheap.

  • crazyce

    personalmente l’idea della v fatta con i raggi mi piace, lascia a desiderare che partano dallo sponsor e non dal centro del petto, (la vedrei perfetta come v sulla maglia del brescia), la terza ha troppi galletti, avrei fatto la metà delle file, con un carattere molto più piccolo e alternate in bianco rosso.

    p.s. ma un bari in stile croazia o una seconda con gli scacchi in striscia stile psv come lo vedreste?

  • LM

    Belle le prime due, semplici ma con dettagli piccoli e significativi che rendono la maglia più “unica”. Belle le righe orizzontali, punto di forza, peccato per l’obbrobrioso sponsor che si interseca e rovina l’effetto. La terza sembra un pigiama, e ho detto tutto. Gli anni ’90 sono finiti.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Ma, non mi soddisfano. La “V” formata dalle righe sottili è poco da Bari, c’azzecca poco. E poi lo sponsor al centro, dove convergono i due bracci della “V” prende troppo l’occhio; lì ci avrei messo lo stemma del club. La ripetizione della scritta “Galletti” per tutta la maglietta mi sa di maglia da bancarella in particolare sulla blu; inoltre ricordano moltissimo le scritte “Barça” presenti sulle divise dei catalani nella prima metà degli anni ’90 (http://img20.imageshack.us/img20/9761/zy31.jpg). Rimandate.

    • elkunazzurro

      Wow ..il bianco sulla maglia del Barça !!!

    • hernam

      Mamma mia, “agghiacciande” questa maglia del barcellona!

  • Ulisse

    Già viste in tv, non mi piacciono ! Le righe sono assolutamente antiestetiche, la terza poi sembra veramente una scatola di biscotti (bel paragone).

  • zagorakis

    Terza maglia a parte (brutto l’effetto delle scritte “galletti”), le prime due sono buone maglie, ma mi piacerebbe vedere maglie home con una presenza più massiccia del rosso come avveniva negli anni ’90.

  • kalash

    Da tifosissimo del Bari, imploro: liberateci da Errea!!! Ci tratta ogni anno peggio…

  • stefano t

    le maglie in se secondo me sono belle.
    lo sponsor messo li è la cosa peggiore.

  • Superfity

    Lo sponsor è tanto piccolo quanto fastidioso…rovina tutto però lo fa con classe…piccolo , discreto, ma messo proprio nel punto peggiore…un po’ come prendere una caccola e metterla al centro della fragola di una fetta di torta…
    Ma la cosa più raccapricciante è proprio che, nonostante tutto…lo sponsor resta illeggibile…SACRIFICIO INUTILE…great job ! !

  • Roberto

    A me la terza in blu del Bari è sempre piaciuta molto, dalla stagione 1998/99 l’abbinamento del blu notte con bianco e rosso mi è sempre sembrato estremamente suggestivo! In quella di quest’anno avrei eliminato le scritte “Galletti”, ma per il resto la trovo una maglia ottima… Voti:

    Home 6,5
    Away 6,5
    Third 8 (senza i “Galletti”)

  • Eugenio

    Tutte e tre maglie bellissime ( tranne forse la terza ), anche molto comode da indossare. Peccato che poi si è aggiunta la patch di San Nicola. Comunque belle maglie .. FORZA BARI !

  • Pingback: Tutte le maglie della Serie B 2013-2014()

  • dario

    Qualcuno ha una maglia rossa in più del Bari 2013/14? Magari il n.10 Lugo? O anche senza nome e numero. Grazie e SEMPRE FORZA BARI!