SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo l’immediato ritorno in Serie A, Macron ha presentato le nuove maglie del Bologna 2015-2016 che vestiranno i ragazzi di Delio Rossi.

Il testimonial principale della campagna, il cui motto è #WeAreOne, è il difensore Daniele Gastaldello.

Presentazione ufficiale maglia Bologna 2015-2016

Prima maglia Bologna 2015-2016

Le quattro strisce rossoblù sono sempre al loro posto, la novità è il colletto a polo bianco in maglieria, rifinito da un bordino rosso e blu e chiuso da tre bottoni. Un altro elemento è il tricolore che cinge le maniche, una rossa e una blu.

Farà piacere ai tifosi la vista dell’interno del collo dove troviamo la scritta mitica “Lo squadrone che tremare il mondo fa”, coniata dopo il ciclo di grandi successi del club felsineo degli anni Trenta e primi Quaranta.

Maglia Bologna 2015-2016 rossoblù

Stampa interno colletto maglia Bologna 2015-16 Ricamo retro colletto Bologna home Bottoni colletto prima maglia Bologna

Il lavoro sartoriale di Macron è curato anche nel dettaglio degli spacchi laterali bianchi con un tassello rossoblù, oltre al ricamo Bologna Fc 1909 dietro il collo.

I pantaloncini sono bianchi con una riga rossa a destra e una blu a sinistra, al termine delle quali tornano i medesimi spacchi laterali della maglia. Blu i calzettoni con due righe rosse che delimitano il logo Macron e l’acronimo BFC, mentre sul risvolto compaiono finiture bianche e rosse.

Bologna kit home 2015-2016 Macron

Seconda maglia Bologna 2015-2016

Per le trasferte Macron ha optato per la massima semplicità unita ad un tocco di eleganza. La maglia è bianca con il colletto a polo, le maniche e gli spacchetti laterali ornati da sottili inserti rossoblù.

All’interno del collo e sul retro permangono la frase mitica “Lo squadrone che tremare il mondo fa” e il ricamo con il nome del club e l’anno di fondazione.

Seconda maglia Bologna 2015-16

Bologna away 2015-16 interno colletto Ricamo Bologna FC 1909 maglia bianca Spacchetti laterali maglia trasferta Bologna 2015-16

I pantaloncini sono blu con una riga rossa che scorre sui lati e il bordo della cintura in bianco. All’occorrenza, come si è visto già nelle prime amichevoli, sono utilizzati i calzoncini bianchi del completo casalingo per un effetto total white.

Un riga verticale rossa e blu decora i calzettoni bianchi, anche questi con l’acronimo BFC ricamato sul retro.

Pantaloncini Bologna 2015-2016 Macron

Divisa Bologna away 2015-16

Terza maglia Bologna 2015-2016

Presentata a ottobre in occasione dell’evento di inaugurazione di Borgo Mascarella, è interamente nera con accenni rossoblù all’interno del colletto – sempre a polo – e sugli spacchi laterali. Il colore è stato votato dagli abbonati felsinei nel corso della passata stagione.

Terza maglia Bologna 2015-2016 nera

Presentazione terza divisa Bologna 2015-16 Gastaldello terza divisa Bologna 2015-16 Presentazione terza divisa Bologna 2015-16

Qual è il vostro giudizio sui lavori di Macron per il ritorno del Bologna nella Serie A 2015-2016?

  • giopé

    se non ci fosse quel pezzo bianco sarebbe una bella maglia

    • Ivan

      Molto vero…

  • pongolein

    Maglia molto bella ed elegante che spero non verrà deturpata da sponsor ingombranti e mal inseriti.

  • WhiteBlue

    Preferivo quelle dell’anno scorso!!!

  • Tux

    veramente superba

  • Matteox

    Ci vuole un bel pelo sullo stomaco per dire che questa maglia è bruttina. Secondo me il colletto bianco ci sta, da quel tocco in più senza esagerare.

  • Erry

    Prima dell’avvento di Macron, non credo che il Bologna abbia mai avuto divise con colletto e bordini di colori diversi da rosso e blu, per cui trovo gli inserti bianchi (o ancora peggio quelli gialli!) totalmente estranei alla maglia del Bologna.
    Per questo motivo considero la divisa di quest’anno un leggero passo indietro rispetto ai lavori delle ultime 2 stagioni (entrambi da 10 e lode), anche se il risultato complessivo è una maglia molto elegante, curata nei dettagli (in particolare del colletto) e fedele alla tradizione nelle tinte utilizzate e nella loro disposizione.
    Voto: 9

    • alex 85

      ai tempi di diadora sicuro non li avesse i dettagli bianchi? ho un vaghissimo ricordo

      • Erry

        Direi proprio di no (http://magliamatchworn.altervista.org/category/bologna/), ma se qualcuno ha una memoria migliore della mia posti una foto! 🙂
        Però ricordo bene la “rivolta” dei tifosi quando Umbro nel 2000/2001 propose una maglia a quarti con due sottili linee bianche tra rosso e blu.

    • adb95

      Beh io non penso che il bianco stoni (concettualmente parlando) sulla maglia del Bologna.

      E aldilà di questo la maglia non è affatto male…

      • Erry

        Infatti, per me resta una maglietta da 9, ma le ultime due erano da 10! 🙂

  • slapstick

    non amo la maglia del bologna, che tra le rossoblu del calcio italiano trovo sia la meno affascinante ma il template dell’anno scorso mi piaceva molto di più.
    il colletto bianco, così vistoso, sembra posticcio e toglie eleganza alla divisa

  • Gluko

    Più la guardo e più mi piace….ammetto che avevo visto una spoilerata di questa maglia e quel colletto bianco non riuscivo a digerirlo, non è mai esistito in nessuna maglia del BFC…ma come ho detto prima..più la guardo e più mi piace…grazie macron ( da tifoso e non).

  • http://www.sambeleza.it Denim73

    Da tifoso rossoblu sono estremamente deluso.
    Non mi piacciono i colletti a polo classici stile tennis e in questo caso la pessima scelta viene ulteriormente aggravata dall’uso del bianco. L’enorme striscia bianca contenente i bottoncini di chiusura sembra un pezzo di nastro adesivo attaccato maldestramente, che spezza la continuità delle strisce rossoblu.
    Fastidiosa anche la rifinitura bianca sulle maniche.
    Ovviamente verranno adottati i soliti pantaloncini bianchi, al posto dei ben più eleganti blu.
    Per quanto mi riguarda, Macron ha indovinato solo la maglia away 2013/2014 e la home 2014/2015.
    Tra l’altro il pessimo home kit verrà affiancato da una terza maglia di colore nero, probabilmente l’unico insieme al viola che mai e poi mai dovrebbe essere accostato al BFC.
    Mi auguro che questa sia l’ultima stagione col marchio Macron sulle maglie del mio Bologna e il fatto che non ci sia stata una conferenza stampa con presentazione ufficiale mi fa ben sperare…

    • Gluko

      Concordo sulla terza maglia nera…non esiste!!!!

      • Roberto 85

        Già… Purtroppo, per me sarebbe dovuta essere gialla! Ma da quell’orecchio Macron non ci sente… Quando si tratta di farla celeste, grigia (!) verde, verdolina o “color corda” come lo scorso anno decide da sola, quando deve scegliere tra gialla o nera fa decidere agli abbonati (che ovviamente scelgono male, seppure per pochi punti percentuali, 44% a 40%). Che disdetta! Allora provo a ripeterlo, per la quarta stagione di fila: almeno l’anno prossimo, visto che stavolta con la nera sono quasi arrivate pari nelle preferenze, la terza vogliamo una buona volta farla GIALLA???

    • Pietrogno

      Il terzo colore nero non è stato scelto proprio da voi tifosi?

      • Gluko

        Hai ragione..ma evidentemente non da me e denim 73… 😉
        Io, personalmente, sono contrario alle maglie nere in generale

        • Francesco

          si ma se lo sai anche vorrei capire perchè ne fai una colpa di Macron. Comunque quando leggo commenti del genere su una maglia, che può piacere o meno, su cui c’è della ricerca e della personalizzazione unica mi vien da pensare che meritereste tutti le maglie fotocopia della Nike stile Atalanta e Verona.

    • Magliomane

      Premetto che anche io odio le maglie nere, quando non fanno parte della tradizione del club, ma nello specifico, perche tanto astio per la scelta del nero?
      Ho una mia teoria, ma mi piacerebbe sentirlo da un bolognese 🙂

      • Yido

        Sono Riminese, tifoso del Bologna,non credo nessuno ti debba spiegare come mai, nella nostra regione, nessuno veda di buon occhio le maglie nere..al di la di questo nettamente meglio la maglia dell’anno scorso, questa ha troppo bianco.

      • http://www.sambeleza.it Denim73

        Da Bolognese e tifoso rossoblu ti dico che i motivi sono tre:
        1) Politica
        2) L’odio nei confronti della juventus
        3) L’accesissima rivalità cestistica tra le due anime della città, non a caso soprannominata Basket City. Per molti Fortitudini come me, vedere l’amato BFC indossare uno dei due colori simbolo dell’odiata virtus è insopportabile.

        Guarda caso, ma è solo un caso (forse), Macron, oltre a essere sponsor tecnico della virtus fino al 2020 è da poco entrata a far parte della fondazione virtus come socio partecipante…

        • Fly

          Mah, senza offesa, ma mi sembrano tante inutili paranoie. E Macron avebbe quindi alterato i risultati di un sondaggio tra i tifosi del Bologna FC, poiché interessata a mettere a tutti i costi una maglia nera alla squadra? A quale scopo poi? Attuare un lavaggio del cervello ai tifosi della Fortitudo e farli passare all’altra sponda cestistica della città?

          Cavolo, Frank Underwood non può nemmeno pulire le scarpe a questi.

          Per il resto, da interista che si è visto l’Inter giocare in rosso, posso solo dire: se questi sono i problemi, è evidente che non ne avete di peggiori nella vita.

      • Matteo Perri

        @Denim73
        Considerato che la maglia nera è stata scelta dai tifosi, qualsiasi teoria in cui sia coinvolta Macron viene automaticamente meno. Per il resto spesso ci si dimentica che la maggior parte delle persone non fa tutti questi collegamenti a politica e rivalità, sceglie quello che gli piace e basta.

        E meno male aggiungerei… 🙂

      • Magliomane

        Si, anche io avevo pensato alla politica. A tal proposito mi limito a commentare con un “Bah”.

        Alla virtus non avevo pensato invece.

  • Marco

    Molto bella. Il colletto bianco ci sta e legherà benissimo con i pantaloncini, che saranno anch’essi bianchi. Sobrietà ed eleganza, nel rispetto delle tradizioni. Questi gli ingredienti a mio avviso più graditi ai tifosi.

  • TheMaradona

    Bella molto bella
    Vogl-8

  • Hernam

    Bellissima e molto elegante, mi piacciono moltissimo i colletti a polo.

  • Giovanni

    FIGATA TOTALE!!!!!!!!!!!
    è vero, parlo da tifoso rossoblu…ma sono sempre ultra-critico sulle shirt della mia squadra. Però questa è veramente incredibile!!

  • sancatte

    elegante equilibrata e discreta. Ottimo lavoro

  • Renzo

    Secondo me è bella, equilibrata e ben rifinita. Il colletto bianco credo che sia la prima volta che appare sulle divise del Bologna (magari mi sbaglio), e non sta neanche male, però c’entra?

  • Luca_M

    ottima maglia di macron, forse un po’ troppo bianco col colletto, per il resto va benone: 9.

  • Mr.74

    Molto bella, direi al momento la migliore maglia, e poi finalmente un colletto a polo, quest’anno sembra che se ne siani dimenticati tutti!

  • Baz

    Bella, a prima vista non mi ha convinto molto il colletto con tutto quel bianco, ma bisogna ricordarsi che il bianco è pur sempre il terzo colore del Bologna, in quanto richiamo alla bandiera civica della città che compare anche nel crest, quindi tutto sommato ci sta!

  • Francesco

    Io comunque ai tifosi che disprezzano una maglia del genere e Macron e i suoi lavori in generale, soprattutto per una squadra di provincia come il Bologna, auguro 10 anni di Nike, Kappa o Puma. Con tutte le squadre del tuo campionato con lo stesso template da catalogo e zero ricerca dietro. Cavolo i lavori di Macron possono anche non piacere, ma almeno sai che dietro c’è della ricerca e dell’impegno, e soprattutto che è un pezzo unico con particolari distintivi.

    • Marco

      Mah, la squadra di provincia sarà la tua,senza offesa……
      E non dimentichiamoci che la Macron è proprio di Bologna,quindi dovrebbe quantomeno avere il medesimo trattamento delle altre cosiddette big della Macron.

      • http://www.sambeleza.it Denim73

        Mi hai letteralmente tolto le parole di bocca… o per meglio dire le lettere dalla tastiera 🙂

  • Fabio

    Onestamente la trovo una maglia davvero insipida: l’unico tentativo di “ravvivarla” è il colletto bianco, peraltro secondo me davvero mal riuscito. Alla Macron si sarebbero potuti impegnare un po’ di più. Voto 5,5

  • Crygol 27

    Finora la piu’ bella maglia della serie a, macron si conferma, per il Bologna fa (quasi) sempre ottimi lavori… Voto 8.

  • Gianluca

    Bellissima maglia, il colletto bianco non ci sta male per niente. Capisco chi si lamenta per il fatto che il bianco è un inedito, d’altra parte una piccola novità ogni tanto non sconvolge. Poi ci si dimentica che se la X squadra ha avuto il tal colore nel 1973, e lo si riprende oggi come richiamo a quella particolare maglia, era una novità all’epoca… non so se mi spiego… Altra cosa è avere il rossoblu come colori sociali e fare una maglia rosa e celeste..

  • Roberto 85

    Bella maglia, anche se sapere che la terza sarà nera e non gialla mi rovina un po’ l’apprezzamento della Home. Ad ogni modo, per cambiare un po’ il colletto bianco ci sta e non trovo che la rovini, anche se la mia preferita delle ultime 10 stagioni rimane la bellissima 2010/2011 con colletto blu e serigrafia in bianco dello stemma del BFC sul fianco (di quell’annata era splendida anche la Away, con fascia orizzontale rossoblù e numeri rossi)! Comunque, voto 7 alla maglia 2015/2016, sperando che sia di buon auspicio per la stagione!

  • rudiger

    Una buona maglia ma quel colletto mi ricorda quello inamidato che portavo all’asilo, e non è un ricordo piacevole.
    Boccio anche la solita scritta banale.

    • Niccolò Mailli

      Ti riferisci al nome del club dietro al colletto o alla frase stampata al suo interno?

      • rudiger

        Entrambi, ma più la frase interna.

  • sergius

    Il colletto a polo ci sta, ci sta meno il fatto che sia bianco. Per il resto la home è apprezzabile.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Che classe!
    Il colletto bianco è bellissimo. I bottoni automatici pure. Forse avrei fatto i bordini della manica come quelli del colletto, cioè rosso e blu attaccati tra loro a fine manica e un poco di bianco a separarli dal rosso o blu della manica stessa.
    Ottimo lavoro di Macron.

    • Boogie

      Io invece i bottoni automatici di plastica da tuta da lavoro li trovo proprio “cheap” ancor più in un colletto a polo tipo rugby che vuol avere la pretesa di essere di classe.
      “Dio sta nei dettagli” diceva quello…

  • rudiger

    Parere personale: per me una maglia a quarti rossoblu dovrebbe avere il torso diviso a metà e completare l’alternanza a quattro con le maniche. Com’era una volta la maglia del Bologna.
    Io questa la vedo “a sesti”.

    • Magliomane

      Ma la maglia del bologna non e’ mai stata a quarti (tipo genoa o cagliari), a parte una breve parentesi con umbro nel 2000
      Che poi non era proprio a quarti, ma vabbe, era comunque una delle maglie piu brutte mai indossate dai felsinei
      http://k15.kn3.net/taringa/5/4/5/7/7/8/2/absolute_terror/898.jpg?9446

      Che io ricordi e’ sempre stata “a sesti”, come la chiami tu.
      https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/b/b8/Giacomo_Bulgarelli.jpg

      Correggetemi se sbaglio.

      • rudiger
        • Magliomane

          Appunto, se guardi bene non e’ a quarti tipo genoa, e’ a “sesti” tipo…… chesso, tipo bologna. 😀

        • Magliomane
        • rudiger

          C’è comunque differenza. Avevo sintetizzato troppo. Provo a spiegarmi meglio.
          In passato le maglie del bologna avevano quattro “bande” di colore: le due centrali che prendevano il tronco e le due laterali, alternate, che coprivano fianco e maniche (che erano sempre lunghe), anche se poi le maniche erano bicolori, ma sempre con uno dei due colori prevalente.
          Più recentemente, con eccezioni, le sei “bande” sono più nettamente distinte e posizionate: quattro sul tronco e due sulle maniche (che sono sempre corte e quindi meno evidenti che in passato). Insomma: prima si percepivano quattro partizioni, con un’asimmetria per me piacevole e peculiare del Bologna. Ora io conto quattro partizioni più maniche, con un disegno complessivo più comune nel panorama delle maglie da calcio.

        • Eugenio

          Ricordo anche la bellissima maglia del centenario :http://www.ansa.it/webimages/foto_large/2009/10/4/re204x5iX_20091004.jpg

  • Ulisse

    Ogni anno dico che è difficile giudicare la maglia della mia squadra, lo confermo. In effetti il colletto bianco sembra posticcio, non mi piace il bordino sulla manica ! Cmq non brutta voto 7 !

  • 8gazza

    Bella bella!!!
    Ora speriamo che il font sia degno di questa maglia.

  • Magliomane

    Con la maglia dell’anno scorso si era raggiunta per me l’assoluta perfezione per il bologna.
    Solo eliminando da quella maglia gli omini macron e gli sponsor sarebbe potuta essere meglio.

    Con queste premesse e’ quindi inevitabile che quest’anno ci sia un leggero passo indietro, ma direi che siamo comunque nel campo dell’eccellenza in ogni caso. Ottimo lavoro di macron ancora una volta.
    Voto 8+

    PS1: hey, niente monocolore sul retro? Ma sono pazzi? 😀
    PS2: Matteo Perri, lungi da me volerti dire cosa fare del tuo sito, ma se posso permettermi un suggerimento, quando aggiorni la pagina con la maglia away, fai comparire l’articolo in cima alla lista di homepage, altrimenti ci perdiamo la news come e’ gia successo con l’away dell’inter e la home del verona e chissa quante altre! 😉

    • collezionista_34

      Approvo e sottoscrivo il PS2. Suggerimento utilissimo!

    • Matteo Perri

      Avete assolutamente ragione ragazzi, ma come ho già detto c’è un problemino tecnico che devo risolvere appena la smettono di tirare fuori 65 maglie al giorno 🙂

      • squaccio

        Matteo ricorda anche che spessissimo l’aggiornamento non è automatico all’accesso del sito, ma bisogna premere f5…è un annetto che sta questoproblema fastidioso…

      • alberto

        PS2 sottoscritto anche da me.
        il sito è veramente bello Matteo, questa è l’unica pecca…

  • Alex Naples

    Bella di classe fa piacere vedere una società come il Bologna con una divisa degna di tal nome voto 9

  • squaccio

    Maglia di Bologna e Lazio accomunate, per me, dallo stesso destino:
    hanno avuto due maglie così belle l’anno scorso che si potevano solo peggiorarle.

    Il colletto bianco, purtroppo, è una novità che si paga alla legge del merchandising che ogni anno vuole una maglia diversa.

    A me il colletto non piace per nulla, ma meglio sconvolgere il colletto che le righe o l’alternanza o i colori.
    Ps: ad essere puntigliosi lo stemma mi sembra troppo piccolo e decentrato.

    • collezionista_34

      Lo è anche secondo me, e vedendo bene la parte opposta, con il lettering macron messo nella “giusta” posizione, ma non a cavallo delle strisce, l’effetto peggiora. Sembrerebbe disordinata e fatta male.

      Il fatto è che o piazzavano lo stemma nel mezzo della banda rossa, facendolo sembrare forse ancor più piccolo, o proprio a ridosso della banda blu, e forse ancora peggio. Asimmetria pensata, direi. Risultato discutibile… per una gran maglia, però, proprio molto Bologna.

  • Marcello

    Mi accodo anche io fra gli estimatori di questa maglia, pur riconoscendo che quella dell’anno scorso era meglio.
    Il colletto bianco è una novità che non mi dispiace quasi fosse un’americanata che sancisce la nuova era USA del Bologna.
    Non avere poi la schiena di un unico colore non ha prezzo!!!!
    Voto: 7

  • BolognaAlè

    Boh, l’avevo già vista spoilerata qualche settimana fa, e nn mi aveva convinto. Continuo a ritenerla poco convincente: quel colletto non ci sta a dire nulla, ma certamente mi piego alla legge del merchndising e l’accetto. Inaccettabili sono invece i soliti fastidiosi omini sulle spalle: inguardabili
    attendiamo la seconda che sarà……………. bianca!

  • Aldo

    Gran bella maglia che per certi versi rispetta la tradizione rossoblu (quattro strisce) con il colletto bianco che da eleganza e alleggerisce il tutto. Insomma la maglia vista cosi appare senza grossi difetti, anzi le righine alle maniche spezzano la monotonia delle strisce e portano un pizzico di eleganza anche li senza essere troppo invadenti
    voto
    Home (naturalmente) 7

  • Swan

    Maglia molto bella, la migliore mai indossata dal Bologna da anni.
    Il colletto a polo con bordini a contrasto per me rimane il top, il fatto che sia bianco con bordi rossoblu è la soluzione ideale.
    Bene anche i bordomanica che però avrei preferito anch’essi bianchi, odio fregi tricolori sulle maglie che non siano scudetto o coccarda coppa Italia.
    Mi deludono un po’ i panta troppo semplici ed il fatto che le calze non siano ad hoops come nella scorsa stagione, ma visivamente rimane comunque un buon kit.

  • Cesc Lampo

    Va bè, il kit della passata stagione secondo me è stato il più bello d’Italia, infatti è stato un peccato non vederlo in Serie A… questa maglia è comunque bellissima e i bordini a contrasto con un giro di bianco sono una cosa pazzesca… benissimo Macron che ormai da qualche anno sforna per la sua squadra di casa dei lavori eccellenti!

  • Mr.74

    Ulteriori considerazioni a margine, su quella che come ho già detto, ad oggi considero la maglia più bella in serie A. Innanzitutto, sarà che Macron è bolognese, ma ancora una volta, il trattamento per il Bologna, risulta di un’esclusività ed originalità difficilmente riscontrabile per altri(e stiamo parlando di un brand la cui migliore qualità è proprio quella di fare lavori molto esclusivi). Ho già detto che il colletto mi piace molto, non solo perchè finalmente si rivede un colletto a polo(credo che a parte l’inter, e forse il Chievo, anche se la maglia ancora non è stata presentata, nessuno abbia proposto un colletto a polo). Ma soprattutto mi sta bene anche il bianco, che si abbina bene ai pantaloncini(storicamente bianchi) e che in qualche modo ha sempre molto integrato il rossoblu felsineo. Terzo elemento che apprezzo molto, è la vestibilità, finalmente un pò meno attillata….se penso alle denim del Napoli, che a parte tutti gli altri difetti…avevano un’aderenza imbarazzante! Voto 8,5

    • http://www.sambeleza.it Denim73

      Intervengo solo per dire che, se è vero che i pantaloncini bianchi prevalgono largamente nella storia rossoblu, è altrettanto vero che i blu rappresentano ben più della classica eccezione che conferma la regola. Penso al ’74-’75 con la coccarda sul petto, al ’78-’79 con la salvezza all’ultima giornata contro il Perugia imbattuto di Salvatore Bagni, all’80-’81 col capolavoro di Gigi Radice dopo il -5 di penalizzazione, all’81-’82 con l’esplosione di Mancini e la prima retrocessione in B, all’87-’88 con la cavalcata trionfale dei ragazzi di Gigi Maifredi, ai primi anni 2000… e ho citato solo alcuni esempi…
      Io li ho sempre preferiti blu, lo spezzato per me si addice solo alle maglie a tinta unita.

      • Mr.74

        Non vorrei fare il fenomeno, ci mancherebbe altro. Ma so bene che spesso il Bolgna ha usato anche i pantaloncini blu, e ti assicuro che ricordo a memoria e di persona, perfettamente le divise che hai citato a partire da quelle dell’81-82. Ho detto solo che per buona parte della sua storia,il Bologna ha utilizzato pantaloncini bianchi, questo vorrà pur dire che il bianco è comunque un colore che insieme al rosso e al blu ha spesso avuto un ruolo importante nelle divise del Bologna. In ogni caso, senza scomodare corsi e ricorsi storici, io mi sono soprattutto riferito ad un discorso estetico, trovo che un colletto a polo bianco, si abbina benissimo ai pantaloncini bianchi, è questo è uno dei motivi per il quale non solo il colletto bianco non mi infastidisce, ma lo trovo un ulteriore punto di forza di questa maglia molto bella.

      • BFC

        I pantaloncini blu, in 106 anni di storia, sono stati usati in maniera continuativa dal 1974-75 al 1980-81. Già nel 1981-82 si era tornati prevalentemente al pantaloncino bianco, che è quello classico e originario della maglia del Bologna – particolare che peraltro distingue il BFC da tutte le altre squadre rossoblù.

        • Roberto 85

          Aggiungi pure che si sono usati in maniera continuativa, anzi continuativissima, anche dal 1999/2000 al 2005/2006 compreso… E non è che ci stessero tanto male!

    • Magliomane

      Io voto pantalone bianco tutta la vita!

      • BFC

        @Roberto 85: parlavo dei ’70. Il periodo che hai citato non lo considero nemmeno. A mio avviso abbiamo avuto le peggiori maglie del Bologna ever, anche cromaticamente.

        • Roberto 85

          Ah ok! No, è che avevo letto “in 106 anni di storia” e quindi non pensavo ti riferissi solo agli anni ’70… In ogni caso probabilmente è vero, quelle dal 2000 al 2006 sono state le maglie peggiori di sempre del BFC (non tanto per i colori quanto per lo stile, secondo me)! Salverei solo quelle dal 2001 al 2003, probabilmente.

  • Luigi – TR

    molto molto molto belle…non amo i colletti a polo ma devo dire che questo ci stà d’incanto…quando la macron fà cose semplici le fà sempre stupende…quando si azzarda in cose particolari (tipo Napoli ultimi anni) fà delle tamarrate pazzesche (tipo Nike)

  • Luigi – TR

    Gastaldello sembra un chierichetto però eheheh

  • Alessio

    Anche io sono un fan del colletto.
    Bianco però mi pare eccessivamente invadente.
    Per il resto la maglia è bellissima.

  • Filippo

    Boh a me non convince, i colori mi sembrano spenti…

    • Luigi – TR

      è proprio quello il bello…i colori del Bologna sono un pò spenti…tipo Barca…non è il rosso-blu acceso alla Genoa che poi a me personalmente non piace…è più un azul-grana quello del Bologna

      • Roberto 85

        Sono gusti, a me sinceramente da bolognese il rossoblu brillante dell’epoca di Baggio, Andersson e Signori non dispiaceva affatto! Poi è chiaro, nell’apprezzare una maglia contano anche età e ricordi personali…

  • Vittorio

    Come si é già detto Macron oggi è l’azienda che confeziona meglio le divise da calcio. Rifinisce sempre con accuratezza sartoriale e appleal modaiolo con l’aggiunta di attenzione tecnica. La nuova divisa del Bologna non si discosta da questa cura ma a mio parere il colletto bianco sulla Rossoblu non mi piace e stacca troppo dal contesto. Io considero il terzo colore adatto solo in certi casi qui è troppo importante anche se evidenzia una cura al dettaglio meritevole di lodi.
    Voto 6,5

  • MOSCA

    W Gastaldello…in barba a tutte le foto da supereroi che campeggiano ultimamante!

    Maglia vista allo store.
    Bellissima tanto da poter anche non piacere.
    Tutto ruota attorno al colletto, i puristi lo rifiutano altri lo accettano e vi trovano quel tocco in più.

    Io sono tra i puristi eppur la approvo perchè, questo tipo di interventi è quello che, semmai, si può accettare.
    Fosse stato blu, o rosso sarebbe stato meglio, ma tutta l’inusuale sta nel bianco.

    La maglia ha classe, ricercata come una Umbro anni 90.
    Nulla da aggiungere, per la cura dei particolari con questa del Bologna siamo a livelli altissimi, da top brand mondiale, senza paura di smentita.

  • Eugenio

    Preferisco quella dell’anno scorso, ma anche questa per me è molto bella ed elegante; il problema è quel colletto bianco che non ci sta benissimo con la maglia. Ottima comunque. Calzettoni un po’ monotoni, gli avrei fatti a strisce.

  • tazio

    Tanto bella quella dell’anno scorso, quanto brutta quella di quest’anno. Il bianco nella divisa del Bologna dovrebbe essere presente solo nei numeri e nei pantaloncini. Il colletto a polo è bello, sarebbe stato sufficiente lasciarlo blu. La terza maglia nera non mi piace perché non c’entra niente con i nostri colori e non per motivi politici (ricordo all’amico riminese che non tutti la pensano come lui e che 6 dei nostri 7 scudetti sono stati conquistati quando il nero andava “abbastanza” di moda. Anche e soprattutto nella nostra regione). Avrei optato per il verde, in onore alla seconda maglia utilizzata in vari campionati del passato più glorioso del club.

    • Roberto 85

      Ancora verde, dopo tutte quelle (non molto riuscite) già viste negli ultimi anni? Pietà! 😀

  • Marcello

    Tutti a guardare il colletto, ma i due inserto sulle spalle come li trovate?
    Indossate si notano poco, sullo scaffale sembrano un po’ superflue. Non so, mi sbaglio?

  • Marco

    Credo che la maglia vada contestualizzata a pantaloncini e calzettoni, con relative bande e inserti. Il “completo” da gara è superbo, elegante e assolutamente diverso da quanto si è visto di recente in serie A, dove lo sfoggio di “mascheronate”, con abbinamenti discutibili e a volte inguardabili è stao piuttosto diffuso. Poi, ovviamente, de gustibus…

    • Tazio

      Assolutamente diverso non direi proprio. Basta guardare la maglia del Milan 2012-2013, dalla quale probabilmente la Macron ha preso spunto.

  • Angel94X

    Sono sempre stato fatalmente attratto dal kit del Bologna sia per la palatura decentrata che per i colori molto scuri ed accattivanti del club. Macron ha sempre realizzato kit all’altezza dellla società felsinea e quest’anno il lavoro prodotto non è da meno. A me fa impazzire il gusto retrò del completo che riesce ad imporsi senza sfociare nell’anacronismo. La cura dei dettagli è maniacale e coinvolgente. La fascia tricolore che chiude ogni manica è una trovata di eleganza pura che si abbina al vistoso colletto a polo bianco ove spiccano i bordini rossoblu. Diversamente da altri, non trovo di cattivo gusto la scelta di un utilizzo così marcato del bianco che contribuisce a spezzare la bicromia del completo.. Certo, quella striscia sotto il colletto sembra nastro isolante, ma da una visione d’insieme e personalmente parlando, noto un completo coerente, elegante ed old style!

    Ampiamente promosso, voto 7 e mezzo!

  • Danilo

    bellissima la prima e elegante il colletto bianco!!! voto 10
    x il resto sarebbe bello vedere una terza verde a ricordo del primo scudetto

  • Aletag

    Potete dirne quante ne volete.
    Gran maglia!❤️

  • AlèBologna

    E come avevo anticipato… la seconda, appena uscita, è tutta bianca (come da tradizione)

  • Matteo Perri

    Aggiornato il pezzo con tutte le foto della maglia bianca da trasferta.

  • Gluko

    Elegantissima la away….fin troppo direi….ottimo lavoro….il BFC potrà anche giocare il torneo di Wimbledon a questo punto.

    • Roberto 85

      Eh, aspetta lo sponsor… Che tra l’altro, da quanto ho sentito, quest’anno non si sa se sarà ancora NGM oppure uno nuovo!

      • adb95

        Siamo arrivati al punto che è inutile giudicare la maglia compresa di sponsor

        • adb95

          Elegante la seconda comunque. E cosa più importante allo stesso tempo riesce ad avere un po’ di rossoblu addosso

  • FilippoVR

    Molto bella, elegante e con uno stile vagamente retrò! Complimenti ottimo lavoro.

  • Swan

    Solita maglia bianca uguale a centomila altre, null’altro da dire.

  • Luca_M

    anche la seconda è molto bella, molto sobria ma meglio così rispetto a una jeans o mimetica: 7/.

  • Mario

    maglia away bella ed elegante forse però troppo semplice io avrei preferito ad il ritorno alla banda rossoblu in diagonale da Sin a destra . una seconda maglia che per i tifosi rossoblu ha quasi lo stesso della prima e se non sbaglio e’ stata votata tempo fa come seconda maglia più bella di tutti i tempi per i club italiana

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    la seconda sarà pure bella, per il golf tennis o il tempo libero, perchè non è una maglia da calcio

  • squaccio

    Il problema della bellissima maglia da trasferta sarà lo sponsor: se sarà rosso o blu avrà un senso, altrimenti si rischierà di avere una maglia bianca con prevalenza di colore dello sponsor (nero, verde…) rispetto ai minimi dettagli rossoblu.

    Quindi il mio giudizio resta sospeso.

  • albeJuve

    tutto già visto…classiche ma troppo semplici. Voto 5.

  • NelloStileLaForza

    Altroché le “maglie da catalogo” dei presunti top brand… Questo è un bell’esempio di legame fra la tradizione di una squadra e un serio lavoro di ricerca da parte di un’industria del territorio.

    Personalmente preferivo quelle dell’anno scorso, per certi versi inarrivabile, ma promuovo ampiamente anche questo kit: niente colori “immaginari”, o estranei alla tradizione; rispetto del template pur contemplando un’innovazione (il colletto inaudito, che comunque richiama i calzoncini); un piccolo vezzo asimmetrico ampiamente attestato nella storia dei kit del Bologna, ovvero le maniche, una rossa e l’altra blu.

    Mi piacciono anche i calzettoni a tre colori, forse l’unico miglioramento rispetto alla divisa 2014-15, che hanno il merito di riprendere il bianco di colletto e calzoncini.

    A mio avviso, un ottimo lavoro.

    • clodoveo

      de gustibus – personalmente preferisco la home dell’atalanta firmata nike a tutto quello che ha sfornato macron quest’anno all’interno e guori dei confini italici. ed il bologna con il colletto bianco o giallo alla macron non si può vedere.

      • NelloStileLaForza

        De gustibus, Clodoveo, ma fino a un certo punto…

        Il colletto può piacere o non piacere – io, come ho scritto, preferivo quella dell’anno scorso – ma a mio avviso c’è sempre una certa differenza fra lavori personalizzati e ricercati, e una maglia identica nel template a mille altre: la differenza fra ricerca artigianale, che ritengo un plusvalore, e appiattimento industriale.

        So che in tanti non la pensano come me: una certa quota di tifosi preferisce vestire una maglia banale purché marchiata da una certa azienda che ritiene prestigiosa o simpatica, piuttosto che una maglia “speciale” realizzata da un altro marchio.

        Ammetto senza problemi che a volte si vedono template da catalogo più riusciti di certi esperimenti personalizzati e infelicissimi (mimetismi, jeans, scritte sulle chiappe e boiate varie), ma non mi sembra questo il caso.

        • clodoveo

          preferisco per stile altri marchi italiani..la macron ..tranne che per determinate eccezioni..la trovo piuttosto volgarotta

        • NelloStileLaForza

          Rispondo al commento di Clodoveo: liberissimo di trovare antipatico questo o quel marchio, ma come fai a definire “volgarotta” una ditta che sforna una maglia come la seconda visibile su questa pagina, praticamente di stampo tennistico?
          Come la maglia-bandiera della Lazio?
          Come le maglie dello Sporting Lisbona?

          Le uniche produzioni censurabili di Macron negli ultimi anni furono, a mio avviso, le famigerate uniformi “fantasia” (diciamo così…) per il Napoli: non solo volgarotte, quelle, ma proprio tamarre.
          E aggiungo anche la brutta casacca del Gazelec Ajaccio di quest’anno, realizzata di un improponibile rosso-arancione e nominata peggior maglia della Ligue 1 da France Football.

          Per il resto, mi sembra che produca ottimo materiale e che sia una realtà in forte espansione.
          Se però ritieni fatte meglio le casacche da catalogo della Nike, non insisterò per convincerti…

  • Jack

    Veramente molto bella la seconda; semplice ma impreziosita dai dettagli. E’ vero che è molto minimale ma è un bellissimo esempio che non serve inventarsi strisce o strani effetti per fare una bella maglia. Apprezzo molto come viene valorizzato il calzettone .

    • Jack

      tra l’altro non so se avete notato i numeri che sono blu con l’ombreggiatura rossa. 8 abbondante per Macron

  • MOSCA

    Vista anche questa, dal vivo è davvero notevole.

    Sudori freddi in attesa degli sponsor….

    Matteo, non per rigirare il coltello nella piaga, volendo essere cinici si potrebbe parlare della maglia d’allenamento.
    A Verona coglieranno il contesto giusto per certe divise…

  • Angel94X

    La maglia away è una boccata di raffinatezza che va respirata a pieni polmoni. L’asetticità del completo non pecca di personalità e nonostante l’assenza di caratterizzazioni marcate, il kit è perfetto per la società felsinea. Sulla falsa riga dell’ottimo lavoro svolto per la maglia home, anche l’away atterra su una soluzione elegante senza idee stravaganti o effetti speciali di vario genere. Maglia essenziale, dettagli preziosi e template affascinante. Anche se, dovendo essere onesto, la semplicità del completo mi sembra eccessiva per i campi da gioco. De Gustibus..

    Macron è un brand che mi intriga parecchio. Confeziona sempre lavori curati nei minimi dettagli e la qualità, l’originalità e la contemporanea tradizionalità dei completi sono da ammirare.

    Voto Away: 7+

  • Giuseppe

    Veramente belle: semplicissime ma allo stesso tempo anche eleganti
    1a: 7
    2a: 7
    3a: 6 (ancora non presentata)

  • rudiger

    Una maglietta da 80 euro coi bottoni di plastica bianca.
    No al calcio moderno.

  • Luca

    Pessima la prima, splendida la seconda

  • Paolo73

    Da interista do un bel 9 alla home. Sarà per via del fatto che non vi compaiono sponsor; molto classica e lineare. Non male il colletto a polo bianco, che a qualcuno farà un po’ storcere il naso, ma che io ho sempre apprezzato soprattutto nei casi in cui la maglia è abbinata a calzoncini bianchi.
    La away è, per così dire, senza gloria e senza infamia: un total white che mi pare il risultato finale del classico “compitino”. Voto 6.
    Da vedere, prima di darle un giudizio, la third “total black”.

  • Patrizia

    INSERIRE NELLA MAGLIA UN MANDALA COLORATO CON QUESTI
    COLORI ARANCIO ROSSO BLU VERDE INDACO

    ANCHE PICCOLO VICINO ALLA STEMMA BFC

    • NelloStileLaForza

      Ma anche no.

  • Armando

    Carina la terza maglia! Unico dubbio sull’articolo: “nera con accenti rossoblù”..forse “accenni”?

    • Matteo Perri

      Obiezione accolta!

  • Alessandro

    Home:6.5
    Away:8.5(abbinata con pantaloncini e calzettoni blu è da 10)
    Third:5(troppo triste e secondo me è troppo fascista)

    • Matteo Perri

      Se è fascista per il solo colore… credo che nel 2015 si può anche non pensarlo 🙂

    • Daniele Costantini

      Se le cose stanno (ancora) così, povero Casale… 😀

      Siamo nel 2015, sarebbe bello lasciar finalmente perdere Arpinati e cose varie.

  • squaccio

    Bella però…la vedo poco da Bologna…

  • Paolo73

    Mah, sarò strano io, ma personalmente trovo questa third un po’ troppo anonima; come se ne vedono tante, insomma. Un’intera divisa “all black”, senza neanche un richiamo dei colori sociali tradizionali, non ha molto senso, per come la vedo io.
    Voto: 5.

  • Swan

    Le polo nere mi piacciono, tipo una bella Fred Perry con bordini a contrasto su colletto e maniche: sportiva ed elegante al tempo stesso.
    Questa del Bologna è una maglia da calcio da 15€ totalmente anonima il cui scopo è quello di far risaltare bene gli sponsor; stesso discorso per la away bianca.

  • Alessandro Scapin

    no ma io scherzavo ovviamente è poi donò genoano e genoa Bologna anni 30/40 la faccenda dello scudetto

    • NelloStileLaForza

      Nell’occasione, che in realtà risale agli anni ’20, il Bologna giocò con una maglia verde bordata di nero: quella sì che avrebbe un senso storico.

  • NelloStileLaForza

    Forte delusione per la terza maglia.
    Si sapeva che sarebbe stata nera, colore che non apprezzo se non per i club che l’hanno nel loro DNA, quindi non mi aspettavo certo che mi facesse impazzire.
    Così, però, appare davvero troppo povera: una lavagna già pronta per il marchio dello sponsor. Che, essendo legato alla Curia bolognese, crea un vertiginoso effetto “divisa da prete”.

  • Roberto

    Io come spunto per le maglie della prossima stagione apprezzerei molto un nettuno stilizzato da inserire magari nelle maglie da trasferta (stile terza maglia del Toro) oppure anche al posto del classico logo sepre sulle divise da trasferta. Penso che darebbero un tocco di classe e personalità in più ai già ottimi kit realizzati da Macron nelle ultime stagioni.