SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo gli Stati Uniti, i padroni di casa della prossima Copa America Centenario, Nike ha presentato le nuove maglie del Brasile 2016.

Guidati dalla stella Neymar, la nazionale brasiliana vestirà due divise della collezione Vapor Kit che incorpora l’innovativa tecnologia Aeroswift.

Neymar maglia Brasile 2016 Copa America

Prima maglia Brasile 2016

L’immancabile giallo “Canarinho” è accompagnato dalle finiture verdi sul colletto e sui fianchi, il modello è il medesimo utilizzato anche per le casacche delle nazionali Nike a Euro 2016.

Il petto, evidenziato dalla speciale trama geometrica con parti del tessuto in mesh traspirante, ospita lo stemma della CBF applicato a caldo e lo swoosh.

“I kit del Brasile 2016 rappresentano un sistema completamente nuovo di abbigliamento costruito per la velocità”, afferma Martin Lotti, creative director di Nike. “Il nuovo Vapor Kit con la tecnologia Aeroswift ha richiesto due anni di sviluppo, abbiamo lavorato insieme agli atleti per soddisfare le loro necessità, finalmente possiamo vedere i nuovi kit in azione per le migliori squadre del mondo”.

Maglia Brasile 2016 home Nike

L’orgoglio brasiliano è simboleggiato con l’apposizione di numerosi dettagli visibili solo da vicino. La scritta “Brasil” sul retro del colletto, le parole “Amor” e “Orgulho” nella parte interna dell’orlo delle maniche, il diamante della bandiera brasiliana circondato dalla frase “Nascido Para Jogar Futebol” posto all’interno della maglia.

I pantaloncini sono blu con le strisce verdi sui lati, i calzettoni bianchi. Secondo un’indiscrezione Nike avrebbe disegnato anche i calzoncini gialli, ma la federazione pare abbia bocciato la proposta. Continueremo dunque a vedere il completo giallo-bianco-bianco che in passato è stato oggetto di svariate critiche.

Scritta Brasil, retro colletto

 

Seconda maglia Brasile 2016

Se pensavate che il Brasile fosse stato risparmiato dal modello con il corpo e le maniche di un unico colore, differenziato dalla tonalità, vi sbagliavate. Per la divisa away Nike ha realizzato una maglia blu con le maniche e le spalle più chiare, formate da una fantasie a righine oblique.

A completare il tutto abbiamo gli inserti verde/giallo fluo sul colletto, lo stesso colore si nasconde sotto le strisce traspiranti che scorrono lungo i fianchi.

Seconda maglia Brasile 2016

I dettagli tecnici e le varie iscrizioni dedicate al Brasile e alla nazione sono identiche a quelle della maglia casalinga. I pantaloncini sono bianchi, mentre i calzettoni sono più fantasiosi grazie alla striatura sfumata che riprende i colori della casacca.

Secondo Nike è un omaggio alla velocità dei calciatori brasiliani.

Divise Brasile Copa America Centenario

La Copa America Centenario partirà il prossimo 3 giugno, il Brasile è inserito nel girone insieme a Ecuador, Haiti e Perù. Vi piace il nuovo look della nazionale brasiliana?

  • Guardiano

    che qualcuno ci liberi da questo template!!!

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Manca solo il Cile… per ora 😀

  • Davide Mungiguerra

    Personalmente l’ho trovata una maglia strana, il disegno pare più adatto ad una maglia termica da indossare sotto che ad una maglia da gioco. Nel complesso però può essere accettabile per il Brasile. Forse avrei fatto il giallo un po’ più acceso, ma magari è slavato solo in foto e in campo risulterà più intenso.

  • salvopassa

    …“Il nuovo Vapor Kit con la tecnologia Aeroswift ha richiesto due anni di sviluppo”….
    E quindi insomma non è rimasta una giornata per studiare altri template! 😀
    Poretti, ‘na faticaccia!

  • pongolein

    Verde sempre più mortificato, non sono i verdeoro ormai, sono i verdeblu! La riduzione ai minimi termini di un contrasto cromatico che potrebbe potenzialmente esaltare la maglia mi rattrista, soprattutto nella maglia “carioca”. Noiosa.

  • squaccio

    Appena sufficiente la prima, mediocre la seconda per il solito doppio colore.
    Se ripenso all’ultima away brasiliana del mondiale mi viene da piangere.

  • Vittorio

    Purtroppo siamo alle solite. Qualcuno mi ha preceduto sostenendo che ormai sembrano maglie termiche, io le chiamo maglie della salute. Ovviamente il concetto che Nike voglia creare maglie totalmente tecniche lo abbiamo digerito ma vorremmo un po’ di personalizzazione altrimenti la sensazione è di una serialità miserrima. Per quanto riguarda il Brasile almeno Nike non ha avuto ( o forse non ha potuto ) svariare troppo ed è rimasta abbastasta sul tradizionale nei colori e nella composizione coi coordinati ( pantaloncini e calzettoni ). Con l’aria che tira nell’azienda statunitense possiamo sentirci soddisfatti oppure forse meglio dire che possiamo contentarci. Dimenticavo: i buchini termosaldati? Spariti? Altra grande invenzione di traspirabilità caduta nel dimenticatoio…

  • rudiger

    Non sarò io a criticare una maglia libera da scritte e da inserti inutili come bande, strisce, cime di alpi, scaglie di drago e alabarde spaziali. Neanche sul materiale mi sento di eccepire: da quando si è passato dal cotone alle bottigliette di plastica per me siamo in un altro sport… e in questo sport a me basta che il Brasile abbia la maglia gialla e i pantaloncini verdi o blu.
    Concordo che l’accenno dei pettorali di mazinga non sia il massimo dell’eleganza ma in tv si fa notare come Dzeko in classifica marcatori, quindi…

  • Magliomane

    Mettiamola cosí, non credo rimarrà nella storia come la maglia del brasile migliore di tutti i tempi.
    E questo perchè voglio davvero essere gentile e non voglio infierire.

  • Gianni 81

    Complimenti a Nike per la fantasia… Aspettiamo le maglie di club per farci die risate!!! Ho sempre amato Nike, ma devo dire, dopo tanti anni, che Adidas è un passo avanti… Sarà per colpa della fuga dei designer Nike?

  • Stavrogin

    Sinceramente, immaginando il template, temevo le maniche verdi, per cui alla fine questa maglia è un sollievo. Certo, “promossa per mancanza di danni” non è il giudizio più lusinghiero che si possa dare…

  • Eugenio

    Anch’io salvo questa maglia per mancanza di danni 🙂
    Si può solo dire che questa è una maglia del Brasile, ne più ne meno.
    Anche la seconda mi piace. Le maniche così ci stanno. Sui calzettoni.. Avrei preferito non leggere l’inutile pretesto di Nike 🙂
    E il Brasile è salvo. Meno male.

    • Stavrogin

      In effetti, potevano dire che era un omaggio al mare di Copacabana… 🙂

  • Daniele Costantini

    Io, invece, questa maglia non la salvo. Dopo averla vista alla prova anche con quella che è la sua nazionale di riferimento, purtroppo devo constatare cone Nike pare essere regredita, stilisticamente parlando, al Mondiale 2002, quando similmente propose per le sue rappresentative una muta di divise pressoché identiche in fatto di template – se non erro, tutte legate alla linea Total 90 all’epoca appena lanciata.

    Premesso che quel colletto non mi è piaciuto fin da quando lo vidi per la prima volta la scorsa estate, per me il Brasile non può limitarsi a sfoggiare un template come tanti – tantopiù in un palcoscenico così importante. Una maglia che raggiunge sì la sufficienza, ma che lascia molto amaro in bocca.

    • Eugenio

      Concordo su quel colletto, anch’io quest’estate ho espresso le mie perplessità su alcuni aspetti di questo modello.. Ma dato l’approccio di Nike a queste competizioni estive, penso che questa maglia debba salvarsi perché è stata lasciata libera da colorazioni diverse e ha mantenuto l’aspetto tradizionale. Non hanno fatto maglie esclusive per la Francia paese ospitante , non mi aspettavo niente di diverso per la povera selecao 🙁

      • Daniele Costantini

        Non aver creato una maglia ad hoc per la Francia padrona di casa a Euro 2016 (per giunta in quello che sarà l’ultimo Europeo “tradizionale” prima della rivoluzione globetrotter del 2020), è stata forse la pecca più grave di Nike nelle recenti proposte per le sue Nazionali. Su questo non ci piove.

        Fatto sta che il Brasile rimane sempre il Brasile, mentre la “Coppa America Centenario” rimarrà qualcosa di unico: vista l’occasione, mi sarei aspettato un briciolo di attenzione in più verso la Nazionale più famosa del pianeta.

        Questa non è una maglia che si può dire brutta in senso assoluto, ho già scritto che nonostante tutto raggiunge la sufficienza… ma più adatta, dal mio punto di vista, a occupare un biennio “vuoto” piuttosto che essere sfoggiata nell’edizione celebrativa della più importante manifestazione calcistica d’oltreoceano.

    • FDV

      Io sintetizzerei questo inaspettato approccio di Nike come un mix tra la standardizzazione estrema tipica del periodo tra il 2000 e il 2005 e l’eccessiva ricerca della performance a danno dell’estetica (e della fruibilità per i tifosi) delle maglie Diadora della Roma per la Champions League 2004-05 http://bit.ly/1o7bp0T

      • rudiger

        Le maglie indossate dai brasiliani nelle foto pubblicitarie non mi sembrano aderenti al massimo come quelle della Diadora. Vedo anzi una scampanatura delle mezze maniche e larghe pieghe sui fianchi.

        • FDV

          Vero, anche dopo averle viste in campo, la vestibilità non è sembrata aderente. Resta il ricordo di quelle maglie Diadora per la trama del tessuto tecnico resa molto evidente.

  • FDV

    Che pochezza la prima maglia, non trovo altro da aggiungere. Meno peggio la blu.

  • Vito76

    Piu’ della maglia o del kit in se,per altro non un granche’,vorrei discutere sul fatto che la Nike ha sempre un occhio di riguardo sul Brasile rispettando sempre la composizione di maglia,calzoncini e calzettoni rigorosamente giallo-blu’-bianco non facendo la stessa cosa con altre nazionali ed un esempio lampante sono le nuove divise per gli europei di Francia e Inghilterra che hanno visto un po mescolarsi in maniera confusionale i propri colori nella composizione e non al loro posto.Mi chiedo come mai con il Brasile l’azienda americana rispetta sempre la composizione classica e con le nazionali europee no? Il Brasile non e’ mai stato tutto giallo o a limite con calzoncini bianchi e calzettoni blu’ come del resto a volte scende in campo in base al kit dell’avversario.Allora o tutti o nessuno perché non trovo giusto che ai sud-americani si rispetti la tradizione e per nazionali europee quotate come i verde-oro vedono le loro divise rovinate da questi colori mescolati a casaccio.

  • matlar

    Se nella seconda foto togliessi lo stemma del Brasile,penserei che si trattasse della maglia dell Australia. A mio avviso la maglia della “Selecao” piu bella degli ultimi tempi è questa in foto (con pantaloncini blu e calzettoni bianchi). Anche lo stemma bello grande,e senza la scritta “brasil” sotto è piu pulito e visibile