SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Con una conferenza stampa tenutasi all’interno del Geovillage di Olbia, dove la squadra è in ritiro, sono state presentate le maglie del Cagliari 2013-2014. Le nuove divise firmate Kappa, indossate da Marios Oikonomou, Mati Cabrera, Daniele Dessena e Dario Del Fabro , sono state introdotte da Alessandro Steri, per Cagliari calcio, Paolo Fulgezi, in rappresentanza di Kappa, e Giulio Verrascina, in rappresentanza del main sponsor Tirrenia.

Presentazione maglie Cagliari

La prima maglia si differenzia rispetto a quella dell’anno scorso per l’incrocio dei colori sulle maniche, cosicché la maglia viene suddivisa in quattro quarti nei quali si alternano i colori sociali del club, interrotti dalla scritta policromatica del patrocinio della regione Sardegna. Una bordatura inferiore in blu che richiama il girocollo, sul resto del quale è apposto il nome del club. Altrettanto minimali nomi e numeri che sono geometrici e con taglio squadrato.

Alla maglia si accompagnano pantaloncini e calzettoni blu con questi ultimi arricchiti da una banda orizzontale all’altezza del polpaccio.

Maglia Cagliari 2013-2014 Kappa

La maglia da trasferta si differenzia essenzialmente per il layout grafico: predominanza del bianco con una banda diagonale rossoblù all’interno della quale è inserita lo stemma della Sardegna con i quattro mori al posto dello scudetto societario, ripreso anche sui pantaloncini bianchi. Questa è l’unica maglia che presenta la variazione dello stemma cucito in petto.

Completano il kit i calzettoni bianchi bordati in rosso blu.

Seconda maglia Cagliari 2013-2014

La terza e la quarta maglia riprendono lo stesso template riempito con tinte differenti e compongono due divise monocolore, una rossa e una blu. Unica differenza tra i due kit è il bordo dei calzettoni, blu nella prima e rossa nella seconda.

Terza maglia Cagliari 2013-2014

Quarta maglia Cagliari 2013-2014

Varietà anche per i portieri per i quali sono state create altre tre divise: una total green senza alcun tipo di inserto grafico diverso dagli sponsor e dalle varie patch; le altre due presentano una banda orizzontale in rossoblù che si adagia rispettivamente su uno sfondo nero e su uno grigio.

Maglie portiere Cagliari 2013-2014

Le nuove divise, dunque, essenzialmente sono legate alla tradizione del club senza presentare novità da un punto di vista del design e del disegno in sé e che rimangono semplici e sobrie. Stesso ragionamento per le componenti tecniche con cui sono state realizzate le casacche, che ripropongono le’impegno di Kappa nel settore e offrono le giuste performance in termini di traspirazione, comfort, resistenza e leggerezza. Inoltre, tutti gli elementi grafici sono termosaldati esternamente in modo che all’interno della maglia non sono presenti alcun tipo di ricamo per evitare forme di attrito e garantire il massimo comfort.

  • Gluko

    Finalmente il ritorno della maglia a quarti…era ora1
    Mi piacciono tutte, specialmente la seconda, in puro stile Gigi Riva……trovo inutile fare la quarta blu, ma come dico sempre..contenti loro…
    ottima soluzione anche le maglie per i portieri…

    • 19davide99

      si, è vero, mi è sempre sembrata esagerata esegerata una 4a maglia, ma, ormai, dal Cagliari ne siamo abituati

      • cc20

        anche perchè spesso in trasferta si usa la blu quando si potrebbe tranquillamente usare la prima rossoblù

    • Geeno Lateeno

      …. nessuna indiscrezione sulla quinta e sesta maglia?!?!?!?
      🙂

      • Superfity

        hihihihihihi 😀

  • Fubu

    Qualcuno mi può confermare quali squadre della A mancano a presentare le loro maglie? Solo Sassuolo e Livorno giusto?

    • toto’

      si solo le due neopromosse da te riportate

  • Kokorin

    la bianca è molto bella , anche per quello che ricorda. se si potesse acquistare senza sponsor sarebbe da prendere al volo

    • Villacidrese

      A quanto pare sarà possibile acquistarla senza sponsor nei Kappa Store 🙂

      • ale.co

        notizia fantastica!!!!

        • adb95

          obiettivamente gli sponsor rovinano i template della seconda e delle maglie dei portieri, quindi sì, diecisamente una buona notizia

  • http://blog75stc.wordpress.com stefa75

    belle !!

    passi aventi nella prima, manca solo l’inversione dei colori sul retro per essere perfetta

    la seconda è fantastica, semplice e tradizionale

    terza e quarta inutili come al solito

    belle la nera e la grigia dei portieri, finalmente hanno messo i colori sociali pure su quelle !!

  • cc20

    bellissima la bianca anni 60, quasi perfetta la rossobù ( ha ancora il retro blurosso invece che rossoblù)….vorrei lo stemma con i 4mori della maglia bianca anche nelle altre maglie

    • ste

      ma perchè volete l’inversione dei colori nel retro? è perfetta cosi

      • Br1

        perchè il Cagliari è rossoblu, non blurosso.

  • andrea

    Belle, sopratutto la bianca. Buon lavoro di Kappa, anke xk nn ha sporcato la maglia con gli “omoni”!!!

    • Niccolò Nottingham Forest

      Un altro ottimo lavoro di Kappa che quest’anno non ne ha sbagliata una. E’ bastato rimuovere i loghi di troppo su spalle e fianchi ed innovare un po’ i modelli, e l’azienda torinese ha dimostrato che nessun’altro brand italiano può competere con lei (di livello assoluto anche i lavori di Macron che però ho rivalutato alla luce dell’improponibile divisa del Napoli).

  • tegan

    Secondo me sono le migliori di sempre. temevo che visti gli ultimi scivoloni della Kappa anche le maglie del Cagliari potessero toppare, invece hanno fatto un ottimo lavoro. per ora le maglie più belle della serie A.

  • Marco

    Ottime divise, peccato non aver usato il template col colletto sull’away, ce l’avrei visto bene, oppure come dettaglio per impreziosire la terza e quarta muta (avrei preferito una singola terza maglia, anche inusuale cromaticamente).

    Mi aspettavo il ritorno ai quarti data la riproposizione da parte di Kappa di un modello con l’attacco delle maniche alla spalla, buono.

    Bellissima la diagonale sull’away, ottimo da parte di Tirrenia non aver preteso un pataccone per rendere più visibile il suo logo; aspettiamo con ansia un aggiornamento del logo, che torni ad essere il più possibile come questo, con i quattro mori protagonisti.

    Mi lascia perplesso l’assenza della banda rossoblu sulla home da portiere, chissà.

    Piccolo appunto di carattere generale: mi disturba molto meno avere due sponsor posizionati entrambi centralmente come in queste divise (in questo aiuta il template Kappa, che li prevede molto alti) piuttosto che il secondo sponsor sotto il logo del fornitore tecnico stile Torino o Chievo.

  • Wasshasshu

    Kappa ricorda un pochino Nike quest’anno, tutte le loro maglie hanno template molto minimali (non ai livelli di Nike però) facili da personalizzare. Sembra che sia la giusta strada dato che stanno facendo veramente bene, a parte la solita tiritera dello scudetto troppo in alto.

    La home è molto bella, veramente molto bella. Senza i quarti non mi sembrava più il Cagliari, la cosa più positiva della maglia è naturalmente il ritorno di questa fantasia. Bene il colletto (ultimamente vanno di moda quelli strani, molti anche ben riusciti ma un girocollo fatto come si deve è un po’ una boccata d’ossigeno), le maniche, come dello stesso template avrò sicuramente detto da qualche altra parte, forse le avrei preferite più corte, così forse sono un po’ pesanti (specie perché sono del tutto spoglie, kappino a parte).

    Ho un debole per le sbarrate, specie se rossoblù. Adoro il fatto che la sbarra sia l’unico dettaglio colorato della maglia (a parte i loghi Kappa), e che sia molto molto grande, perché questo rende la maglia molto sbarra-centrica e se c’è qualcosa che adoro di più di una maglia sbarrata rossoblù, è una maglia sbarrata rossoblù barra-centrica. Qui Kappa ha fatto BINGOH! I quattro mori come scudetto sono il non plus ultra, fosse per me estenderei questa soluzione anche alla home e a tutte le altre.

    La seconda e la terza sono compitino che più compitino non si può, si vede bene che neanche Kappa ha ben chiara l’utilità di queste due maglie. Boh!

    HOME 7
    AWAY 8,5
    THIRD ?
    FOURTH (che emozione!) ?

  • m.

    diciamo che, per quanto bella, l’idea della banda diagonale rossoblu non era inedita a fine anni Sessanta, nè lo sarà quest’anno…
    al di là di questo sono maglie più da Cagliari rispetto a quelle degli anni precedenti, la rossa e la blu sono abominevoli quanto a senso, ma è una scelta che oramai si ripete da tempo…

    • Kokorin

      la rossa porta fortuna e non si tocca 😀

  • Alessio

    Mi piacciono. Quattro divise sono troppe, ma sono belle.

  • toto’

    belle

  • Filippo

    Leggermente diverse dalle anteprime.. la home doveva avere il colletto e le maglie dei portieri la fascia più alta

  • sergius

    Grande riscatto kappa con le maglie del Cagliari, davvero molto ma molto belle. Accolgo con compiacimento il ritorno alla maglia a quarti (era ora!) e un applauso lo faccio alla away che mi fa tornare indietro nel tempo, ai tempi del mitico Gigi Riva. Ma parte gli amarcord è davvero molto bella, nonostante lo sponsor. La terza e la quarta e quelle dei portieri sono già viste ma non mi dispiacciono. In definitiva gran bella home (tranne i numeri che non mi piacciono proprio), stupenda la away, senza nè infamia nè lode le altre.

  • gaz

    Da tifoso del Cagliari posso dire di essere abbastanza soddisfatto.

    Bella la prima, semplice, pulita (7,5). La seconda è divina (8). La terza ormai è tradizionalmente rossa (6,5). La quarta abbastanza inutile (s.v).

    Siamo uno dei pochi club a non avere un pataccone per sponsor, meno male.

  • iCiro

    Il logo tirrenia è inguardabile… non avrei mai pensato di dirlo ma non è visibile.Inquina la striscia trasversale, una contorno bianco sarebbe stato perfetto.Su Cabrera la striscia sembra enorme… sulla maglia da sola ci calza a pennello.I font non mi entusiasmano molto ma comunque stupenda la prima maglia
    Home 9
    Away 8

    • cc20

      sul logo tirrenia inguardabile lo pensano tutti i tifosi del casteddu 😀 ….che sia poco visibile meglio 🙂

      • iCiro

        Io sono Napoletano , abito a Napoli ma tifo Cagliari e anche io non amo calcisticamente il Napoli ma essendo un grafico certe cose le noto subito e per i miei punti di vista è un pugno nell’occhio il celeste sul rosso e il blu ^^

        • cc20

          il logo tirrenia personalmente non lo odio perchè napoletano ma per quello che ha rappresentato la compagnia di navigazione ….cè ne sarebbe da dire ma non è il luogo adatto….cmq sei un grande :D….forza casteddu

  • broscky

    condivido le opinioni di molti di voi… finalmente il ritorno della rossoblu a quarti sulla e home, e molto bella anche la seconda maglia con la banda rossoblu diagonale… e concordo con tutti coloro che affermano la non necessità della quarta maglia… onestamente però, a mio parere, trovo due pecche: gli scudetti sono posizionati troppo in alto (quasi sulla spalla), e poi il font scelto per nome e numeri è inguardabile… troppo squadrato… avrei preferito qualcosa di più classico… ma nel complesso buon lavoro… tutto sommato anche gli sponsor una volta tanto si inseriscono bene nel contesto della maglia senza quegli inguardabili quadratoni…

  • hangingjudge

    Molto bella la seconda, peccato per il secondo sponsor, mentre quello principale essendo del territorio (anzi, “il” territorio), la valorizza. Il font dell’Olanda mi intrigava molto,copiarlo così spudoratamente, e per più squadre, mi sembra una vergogna per un’azienda come la kappa che potrebbe e dovrebbe puntare a essere tra le prime al mondo dopo le 3 “superpotenze”

  • gaz

    A proposito, mi sapreste dire se nella bianca la striscia rosso-blu continua anche dietro?

    E comunque son d’accordo con chi vorrebbe i 4 mori anche in quella di casa. Sarebbe bellissima. Un po’ come il Liverpool, che nelle maglie mette solo il Liver bird, non tutto lo stemma.

    • broscky

      d’accordissimo con te 🙂

  • jojo

    Devo dire che quelle di quest’anno sono delle belle maglie, soprattutto quella da trasferta.
    I maglia voto: 6,5
    II maglia voto: 7
    III maglia voto: 6
    IV maglia voto: 6
    Complimenti !

  • Mario

    Buone, non lo scempio visto su altre maglie, ma comunque non molto emozionanti. Le rovina tanto quel font orribile! Direi KAPPA stavolta promossa ma con una sufficienza stentata.

  • ciguy

    Non solo non capisco l’utilità generale di avere 4 divise, ma, nello specifico, non capisco a cosa serve averne una completamente rossa, e l’altra completamente blu.
    Ogni volta che saranno indossate, vorrà dire che si poteva benissimo giocare con la home.

    Tanto premesso, trovo molto bella, nella sua semplicità, la prima maglia.
    Se non fosse stato per il secondo sponsor, e per i colori “arlecchineschi” della scritta SARDEGNA (che sono un pugno in un occhio in una maglietta non a tinta unita), sarebbe stata perfetta.

    Sulla away devo dire che, nonostante non ne possa proprio più delle magliette con la banda diagonale (stra-abusate ultimamente) il risultato nello specifico è gradevole.
    La sensazione, però, che mi lasciano è di vedere la maglia del Bologna nella away, e del Genoa in quella del portiere.

    In conclusione, tuttavia, anche grazie ai “loghini” Kappa ben posizionati e delle giuste proporzioni, non posso che giudicare positivamente il lavoro complessivo per le maglie del Cagliari, font incluso.
    Fossi un tifoso, quuest’anno forse la comprerei.

  • FDV

    Per la prima e la seconda maglia ho solo una parola: finalmente!

    Finalmente le maniche invertite per la rossoblu, ancora meglio con taglio dritto e finalmente la banda diagonale rossoblu per la bianca, che abbinata allo scudo con i 4 mori è davvero il massimo. Nonostante l’ispirazione al passato, l’effetto della maglia è comunque molto moderno, per qualcuno potrà apparire come un difetto, io invece la vedo come una qualità.

    La maglia rossa l’ho volentieri assimilata come terza fissa del Cagliari dai tempi di Macron mentre la blu non mi dice proprio niente.

  • Walter

    Sicuramente le migliori maglie kappa di questa stagione
    il cagliari è stato l’ultimo a presentarle
    e l’attesa è stata ampiamente premiata con un ottimo lavoro.

  • Torto #13

    Gran bel lavoro di Kappa con il Cagliari: era ora 🙂
    Home ed away sono pressoché perfette, non aggiungo altro. Così come sono ottime le due maglie dei portieri con banda rosso-blu orizzontale.
    Non mi piacciono invece le tre maglie monocromatiche.
    Unica pecca in tutte lo stemma del club troppo alto. Benissimo i 4 mori nello scudo per sulla maglia bianca.

  • raido

    Mi sembrano davvero valide le maglie del Cagliari di questa stagione, finalmente si torna alla maglia a quarti.
    Avevo molta paura, viste le divise di Torino e Sampdoria, di un eventuale colletto a giropolo.
    Ottima la Away dove lo stemma dei quattro mori è bello in vista sopra la striscia diagonale rossoblu, bene la rossa portafortuna e la (inutile) maglia blu.
    Ottime le maglie da portiere con la banda orizzontale (peccato per il vergognoso secondo sponsor, non solo a livello estetico).
    Nota di merito i Kappini, che in questa stagione non hanno fatto grossi danni in nessuna maglia.
    Sapevo che prima o poi una grande azienda come Kappa avrebbe tirato fuori l’orgoglio realizzando dopo tanto tempo delle buone maglie da calcio.

  • Rosso blu

    Chiedo scusa a me la maglia NON sembra a quarti,per essere tale sarebbe dovuta essere rosso-blu anche nel retro invece di blu-rossa…

    • cc20

      piano piano riusciranno a farla come deve essere, diamogli tempo 😀

    • FDV

      Anche io la ricordo rossoblu anche sul retro negli anni ’90, Da Umbro a Biemme passando per Erreà e Reebok.
      Per la precisione la maglia era nella parte frontale con le maniche invertite, mentre sul retro era a metà rossoblu. Diciamo che a differenza del Genoa le maniche erano a tinta unita.

      Si intuisce da questa foto.
      http://www.cagliaricalcio.net/media/0/12991735923550/cagliari_1993-94.jpg

      Devo dire però che a livello estetico preferisco la disposizione attuale, la trovo più naturale.

  • aLeeeKaraliS

    Il miglior lavoro che Kappa abbia mai fatto per il Cagliari.
    La maglia home per tradizione torna a quarti ed è semplice e pulita mentre per quanto riguarda la maglia away forse avrei aggiunto un tocco di rossoblù sul colletto o sulle maniche come la away 2012/13 ma la banda diagonale è stata una sorpresa piacevole per noi tifosi più giovani che non abbiamo ricordi di divise tanto gloriose, con i quattro mori ciliegina sulla torta.
    Sulla terza maglia invece si prosegue sulla falsariga del lavoro della Macron e che la Kappa ha ereditato ovvero maglia tinta unita semplice e senza fronzoli direi quasi anonima ma che negli anni recenti ha portato tante soddisfazioni.
    La quarta onestamente mi intriga anche se in questo caso un tocco di rosso non sarebbe stato male.
    Per quanto riguarda le maglie dei portieri la banda orizzontale non mi dispiace affatto sopratutto sulla nera. La verde ormai è maglia storica 🙂

    1^maglia voto 7,5
    2^maglia voto 8
    3^maglia voto 6,5
    4^maglia voto 6

  • Renzo

    Belle, la prima e a seconda. Inutili (ma non brutte) la terza e la quarta. Le pecche di quest’anno della kappa sono lo stemma della società troppo in alto (vedi anche Samp e Toro) e il font orrendo dei numeri. Peccato (discorso ormai ozioso) che la bianca fasciata trasversalmente abbia le due scritte degli sponsor che la rovinano…(una multicolore e l’altra azzurra che si sovrappone al rossoblu!)

  • tyu94

    belle

  • mosca

    Bella la home che ripartita in quadri è ineccepibile.

    La menzione speciale è ovviamente per la bianca, fantastica dell’intramontabile template con la diagonale, ed impreziosita dai 4mori.

    La rossa è ormai un classico contemporaneo, la blu va bene da pregara.

    Fino ad oggi ho trovato tra il serio ed il carino lo sponsor sardegna con quei colori, tuttavia, affiancato a tirrenia diventano invadenti e discordandi.

    Rovinano il tutto soprattutto nella bianca.

  • Diegocontu

    Da tifoso penso che siano piuttosto belle. Soddisfazione per la prima maglia che e tornata ad essere come dev’essere. E poi, la bianca e proprio strepitosa, se poi si puo comprare senza gli sponsor sara ancora meglio!
    Scritta Tirrenia sempre inguardabile per un sardo…questo si sa!

  • Roberto

    Belle belle belle belle, menzione d’onore per la seconda che è un piccolo capolavoro e per il font dei numeri! Voti:
    Home 7,5
    Away 8
    Third 6,5 (ha i pantaloncini rossi, quindi in alcune gare serve perchè si distingue nettamente dalle altre due)
    Fourth S.V. (ecco, questa invece non serviva, si poteva utilizzare tranquillamente la Home che ha anch’essa i calzoncini blu)

  • Matteo18

    kappa quest anno ha fatto ottimi lavori, le uniche 2 cose che mi lasciano perplesso sono l utilità di avere 4 maglie e come pensano di scrivere “NAINGGOLAN” con quel font 😀 serviranno 2 maglie

  • ippo72

    Bene l’idea di riavvicinarsi al rossoblu a quarti per la divisa principale. Dico avvicinarsi perchè la perfezione sarebbe stato il retro blurosso e non rossoblu. La bianca è bellissima. Sulla rossoblù c’è anche da dire che la stra-perfezione sarebbe stata i quattro mori come nella bianca anzichè l’orribile ovale. La rossa esteticamente è gradevole ma io la userei solo ed esclusivamente in caso di confondibilità con rossoblù e bianca, insomma se dovessimo affrontare un Vicenza, tanto per dire. Tradotto in soldoni in questa stagione non la userei mai. Menchemeno la abbastanza inutile blu, anche se con questa divisa abbiamo violato il campo dove da più tempo non si vinceva (una quarantina d’anni) per due stagioni consecutive (quello della Roma). Da tifoso del Cagliari spero in un più frequente uso della rossoblù in trasferta. E mi compiaccio della non eccessiva frandezza dei loghi Kappa.

    • iCiro

      La blu la si usa contro la Roma, la rossa contro Juve,Napoli,Chievo(Verona ???)

      • Niccolò Nottingham Forest

        E che senso ha scusa?? Con la Roma si puo usare la away con i pantaloncini blu della home. Con la Juve si può tranquillamente usare la home, lo stesso per napoli e chievo. Con il verona va benissimo la away.

        Le due maglie sono in più… inutili.

        • cc20

          quoto niccolò

        • ippo72

          Straquoto anch’io Nicolò. C’è da dire che io, un po’ come molti qui, non amo il modernismo per le maglie e l’invadenza degli sponsor. Un plauso alla Kappa che non ha messo i loghi giganti.

      • Martone

        qualcuno crede ancora che gli abbinamenti sono scelti con il criterio ordinato prima-seconda-terza? il cagliari utilizzerà rossa o blu perché le vorrà usare, anche se potrebbe giocare con prima o seconda

        • iCiro

          Infatti questo dico , le utilizzeranno solo con queste squadre che ho detto non perchè non possono mettere la away o la home ma per loro scelta…

        • ippo72

          Credo nessuno lo creda (scusa il bisticcio di parole). E’ una questione di merchandising, non stiamo dicendo nulla di nuovo. Sta di fatto che nel 2011/12 sono andato da Cagliari a Torino per vedermi Juventus-Cagliari, partita finita 1-1 e, ti sembrerà una sciocchezza, la divisa rossoblù mi ha dato maggiore piacere per un grande risultato. Come a dire la ciliegina sulla torta o il fiore all’occhiello.

  • LM

    Davvero molto belle, l’unico difetto sta nel font di numeri e nomi e nel doppio sponsor. Ottima la prima, si torna alla storica maglia a quarti, e Kappa la propone nel migliore dei modi, peccato solo per il colletto a girocollo, volevo quello a polo. La seconda è la perfezione: semplice, classica ma sopratutto elegante. Lodevole il fatto di non usare Tirrenia con la toppa, dato che si vede poco. Buone la terza e quarta, anche se credo che saranno inutili, ma comunque mi piace il modello. Perfette quelle da portiere, peccato per quella verde, anche in quella volevo la striscia bicolore, ma comunque non posso che essere soddisfatto del lavoro che Kappa ha fatto al Cagliari. Forza Casteddu !

    • Niccolò Nottingham Forest

      Sottoscrivo tutto: parola per parola!

  • il Tradizionalista

    Se non fosse per questi sponsor ridicoli (Tirrenia per quello che significa in negativo per la Sardegna, e il logo stesso della regione, ridicolo nei colori veramente stravaganti e fuori contesto) queste maglie sarebbero da 10. Tradizione rispettata sia nei tagli che nei colori. bellissima la away (magari la banda appena appena piu stretta) e bellissimo il vero e unico stemma della squadra, quello antico che ricorda tanto il mitico Cagliari anni 70. Le rosse e blu sono in piu ,quindi Senza Voto. Lo ripeto ancora una volta: BASTA SPONSOR e basta la mancanza di gusto nei colori,dimensioni ecc di certe patacche ridicole. Ormai anche gli stemmi rischiano di finire dietro la schiena per far vedere Solo l’arroganza di sponsor veramente osceni. FATE QUALCOSA per evitare di contunuare cin sti scempi.

  • Luca

    Belle le prime due, specialmente la bianca.
    Trovo un po’ inutili la rossa e la blu: se proprio avessero voluto fare una terza maglia, avrebbero potuto optare per un colore di sfondo giallo o verde con inserti rosso-blu.
    Orribile il font.
    Voto casa: 8
    Voto trasferta: 9
    Voto terza: 5
    Voto quarta: 4

    Saluti 🙂

  • Swan

    La maglia home, grazie al solito posizionamento dello stemma sulla clavicola, mi sa di versione economica di quella del Genoa, la away di quella del Bologna. I kit rossi e blu, oltre che inutili, sono gli stessi da anni, idem il kit verde da portiere. Il font e’ copiato da quello dell’Olanda, lo stemma societario e’ stato sostituito dallo stemma regionale sulla away ( ma non dovrebbe avere i mori senza benda che guardano a destra? ). Unica nota positiva il ridimensionamento dei loghi Kappa, per il resto tristezza assoluta.

    • cc20

      a me sembrano quelle del genoa e del bologna le versioni economiche vista la migliore qualità di kappa rispetto a lotto e sopratutto macron

    • Niccolò Nottingham Forest

      Discorso assurdo quello delle versioni economiche, sopratutto se parlimao del brand con i prezzi (e a parer mio la qaulità) più alti del panorama.

      • Swan

        Assurdi sono i prezzi per delle maglie il cui modello è pressoché uguale da 15 anni a questa parte e sulla cui qualità migliore rispetto a questa o quella marca avrei grossi dubbi a riguardo.

        • cc20

          già che scrivi che son uguali da 15 anni fai capire quanto ne capisci di materiali e qualità

        • Swan

          Chissà, magari più di te. Tieniti ben stretto queste fantastiche maglie.

        • Niccolò Nottingham Forest

          Swan parliamo onestamente: hai maglie della Kappa? Perché rispetto quello che dici ma ho una divisa del Copenhagen utilizzata parecchie volte per giocare e il colletto è ancora stretto come il primo giorno, la maglia è ancora aderentissima e i colori sono smaglianti come appena acquistata; lo stesso vale per una maglia della Roma del 2009, anche li nessun problema. Puoi criticare il design e la poca innovazione dei modelli (tuo parere), ma sulla qualità trovo difficile intavolare una discussione, perché, come ti ripeto, i materiali sono ottimi. Riguardo al confronto hai ragione, non posso confrontare il brand in assoluto, ma ho maglie della Lotto, della Nike, dell’Adidas, della Legea, della Umbro, della Puma, della Max e della Givova e ti posso garantire che (secondo me) sono il top assieme a Lotto, Umbro e Adidas (parlo di materiali e di tenuta all’uso e ai lavaggi).

          Non volevo offenderti con il termine assurdo, anzi, leggo sempre con molta attenzione i tuoi commenti (soprattutto sul calcio inglese).

        • Swan

          @ Niccolò: easy, nessuna offesa da parte tua. Si, le mie critiche sul design Kappa sono ripetute e convinte: principalmente non digerisco il fatto che si insista su un modello per anni fino alla nausea ma ci sono anche altri aspetti delle maglie di loro produzione che mi lasciano molto perplesso (posizione stemma, colletti, font, ecc.). Riguardo ai materiali negli ultimi anni non ho avuto modo di testare personalmente una loro maglia; ho visto dei tifosi allo stadio indossare delle maglie kappa del Perth Glory di qualche stagione fa ed il colore sembrava sbiadito. Ho visto un ragazzo indossare la maglia del Torino n.10 (Di Michele) con le lettere mezze staccate e ho letto i commenti su questo sito di tifosi della Roma e del Doria che hanno avuto problemi con le loro maglie. Altri, come te con la maglia del Copenaghen, sono soddisfatti delle loro maglia che si mantiene bene nel tempo…boh, la mia opinione è che come materiali sono nella media. Obiettivamente non saprei fare una graduatoria su chi è il top riguardo ai materiali, ad esempio due settimane fa ho testato la home del Liverpool (Warrior) e mi è sembrata valida. Riguardo Umbro ti do ragione, ho ancora le maglie della stagione 1990/91 di Newcastle e Luton Town in condizioni soddisfacenti.

    • ippo72

      Per swan. Il logo storico della Regione Sardegna ha i mori con la benda sugli occhi e non sulla fronte e inquadratura del profilo sinistro (cioè sguardo verso sinistra). L’inversione dello sguardo e lo spostamento della benda sulla fronte è una innovazione (a mio parere scellerata) di un po’ di anni fa. Lo stemma è di derivazione spagnola e ricorda una vittoria di un cavaliere con una tunica bianca e croce rossa sui saraceni (le quattro teste di moro mozzate disposte, appunto, su una bandiera bianca con croce rossa). Con il dominio aragonese sulla Sardegna fu portato qui e questo divenne il simbolo. Qualcuno, un po’ di anni fa, salito al potere, interpretò, chissà perchè, la benda sugli occhi come simbolo di schiavismo e invertì lo sguardo perchè si deve guardare avanti. Personalmente non sono per niente d’accordo, è un simbolo e basta. E poi, sarebbe a dire che fino a che arrivasse lui a “svegliarci” eravamo schiavi?

      • Swan

        Grazie della spiegazione, non capivo il perche’ della differenza fra stemma del Cagliari e quello della regione Sardegna.

        • cc20

          ippo72, alcune precisazioni, i 4 mori in origine erano sbendati, ecco perchè soru cambiò lo stemma della regione con quello originale, la benda piano piano calò sugli occhi nelle varie trascrizioni ( prima non c’erano fotocopiatrici e stampanti :D) quindi si può dire che i mori bendati sugli occhi son quelli sbagliati, io lo scoprii in una visita all archivio di stato di cagliari dove vidi anche gli stemmi originali dell epoca e dove mi raccontarono la storia, consiglio una visita …http://it.wikipedia.org/wiki/File:Cruz_de_Alcoraz,_1536.jpg

      • Niccolò Nottingham Forest

        @ ippo72 e cc20: interessantissime ricostruzioni storiche! Mi ha sempre incuriosito il vostro stemma!

        • ippo72

          Sì, cc20, la storia della benda che “scivola piano piano” la conoscevo anch’io. Ma è cosa davvero della notte dei tempi. Per me (per quel niente che posso contare) il simbolo è profilo sinistro e benda sugli occhi. E a chi mi dice che i mori dovrebbero guardare avanti io dico che sta bene che guardino alle spalle per non farsi fregare. Chi è sardo sa che da queste parti si dice che l’asino sardo lo freghi una volta solamente. In quanto a Nottingham, il significato della mia bandiera ha sempre affascinato e incuriosito anche me. Vabbè che sono di parte ma la ritengo, come disegno, come fascino e per come desti curiosità e non sia banale, una bandiera bellissima e comunque una delle più affascinanti al mondo.

  • rudiger

    Preferisco la prima a metà, ma anche a quadri rimane bella. La seconda ha una bella diagonale, larga e curva come mi piace. Lancio un appello per “liberare” i quattro mori: l’lovale con dentro lo scude mi sembra una cella. Molto meglio lo scudo bianco sulla seconda.
    Non mi stupirò mai abbastanza di come qualcuno possa approvare una “logo” come la scritta Sardegna in technicolor: manco sui giornalini delle adolescenti si vedono soluzioni del genere.

    • cc20

      purtroppo il logo così l’ ha voluto cellino e finchè ci sarà lui ce lo dobbiamo tenere

  • Niccolò Nottingham Forest

    Si vedono le novità tanto attese: la home ritorna a quarti e i quattro mori ritornano sulle divise; l’unica piccola delusione è che dopo i lavori per Sampdoria e Torino, aspettavo con ansia i colletti a polo anche per i sardi (la away sarebbe stata allucinante).
    La home è pulita, molto gradevole e le personalizzazioni sono bellissime; nient’altro da dire: è la maglia perfetta per il Cagliari (abbandonata la divisa bipartita degli ultimi anni a favore della classica maglia a quarti), se i due sponsor fossero stati bianchi sarebbe stata da perdere la testa. Voto 8.
    La away è il piatto forte, storica, evocativa, in una parola: stupenda. Lo spessore delle due barre diagonali è perfetto ed è bellissimo lo stemma con i quattro mori (ho sempre apprezzato l’idea di Kappa di inserire uno stemma sulla home ed uno più semplice e storico sulle away, portata avanti con le maglie della Roma e da quest’anno del Torino). Anche qui gli sponsor “pittoreschi” aggiungono troppo colore ma sono i soliti discorsi. Voto 8,5.
    La terza e la quarta sono inutili; non che siano delle brutte divise, anzi (magari avrei mantenuto lo stemma dei quattro mori per renderle un po’ più personalizzate). Come già scritto sopra quando saranno utilizzate la rossa e la blu, si sarebbe potuto usare senza problemi la home, quindi che senso hanno queste divise? Perché non una terza grigia o verde per una volta? (magari col modello della away, o addirittura della home sfruttando due tonalità dello stesso colore). Voto 5 ad entrambe.
    Una nota di merito a Kappa per la cura e l’attenzione dimostrate per le divise dei portieri; in particolare quella grigia è davvero bellissima! Una divisa di un’altra epoca, la classica maglia da portiere impreziosita dall’inserimento dei colori sociali. Solo Fiorentina e Udinese hanno mostrato la stessa attenzione per la realizzazione delle maglie dei portieri. Bravissima Kappa.

  • MARCO0890

    Ottimo lavoro di kappa questa volta, dopo gli orrori di torino e sampdoria, mi piace la away “old style” (se si può dire…) da allenamento terza e quarta.

  • Niccolò Nottingham Forest

    Senza nulla togliere all’ottimo lavoro svolto da Kappa per la divisa away, volevo esternare una mia idea che da un po’ di tempo mi affascina: e cioè vedere il Cagliari in campo con una “maglia bandiera” della Sardegna, da utilizzare come divisa away (o magari inizialmente come maglia per la Coppa Italia).
    La divisa ricalcherebbe quella utilizzata dalle campionesse della Sassari Torres, e cioè una maglia bianca crociata di rosso con i quattro mori inseriti nelle quattro sezioni. L’unica perplessità riguarderebbe l’inserimento degli sponsor. Cosa ne pensate? (Cagliaritani soprattutto?)

    http://www.illatv.it/ivid/Torres_femminile_1280.jpg

    • MARCO0890

      Non sono cagliaritano, ma penso che sia veramente un’ottima idea, ricorderebbe quella dell’inter del centenario, ma con i mori ai quattro lati e con uno sponsor semplice “tipo tirrenia” sarebbe molto meglio

      • Niccolò Nottingham Forest

        A proposito di sponsor, le campionesse sono scese in campo con un’altra variante di maglia che prevedeva lo sponsor al centro della croce (non è possibile l’ottima soluzione delle divise del Parma perchè lo spessore è molto inferiore).

        http://goo.gl/B5E4Fr

        • cc20

          il cagliari aveva già avuto una maglia simile della erreà nel 95-96 credo
          http://goo.gl/g3NWiP

  • zagorakis

    davvero un buon lavoro: prima finalmente a quarti, bella la banda diagonale della bianca, terza e quarta (quest’ultima inutile) non mi entusiasmano ma ne apprezzo la pulizia. Apprezzabili i lavori kappa di quest’anno (ho apprezzato molto l’assenza dei logoni e il diverso taglio delle maniche), quelli per il cagliari ritengo siano i lavori migliori

  • ifixtcen

    lo stemma della regione con i 4 mori anche sulla prima ed era da 10

    • cc20

      non è lo stemma della regione, e lo stemma storico del cagliari….che poi i 4 mori son anche la bandiera della sardegna ma lo stemma della regione è ben diverso

      • ifixtcen

        hai ragione… ma nella fretta mi sono fidato di quello scritto da passione maglie in alto “Dopo due anni torna la prima maglia rossoblù a quarti. Novità anche la seconda con fascia diagonale rossoblù e lo stemma della Regione con i quattro mori. Confermate la terza maglia rossa e la quarta blu.” … bisogna tirare le orecchie al sito prima…

      • ifixtcen

        un momento… ritiro tutto… ma come fai a dire che lo stemma della regione é ben diverso???? vai su google immagini e vedrai che lo stemma della regione autonoma sarda é molto simile allo scudo della seconda maglia…

        • cc20

          chiariamo, quello nella maglia bianca del cagliari è lo stemma storico de cagliari calcio, i 4 mori son anche la bandiera della sardegna che quindi ritroviamo pure nello stemma della regione che è cmq diverso come scudo http://finalmeetingcost.altervista.org/stemma-regione-sardegna-8%20copia.gif……..questo per dire che quello nella maglia non rappresenta la regione ma è la riproposizione del vecchio stemma del cagliari

    • Riccardo

      state facendo solo casino, i 4 mori sono la bandiera della sardegna, intesa non come regione sardegna ma come popolo sardo, lo stemma del cagliari calcio è quello della prima maglia, nella seconda ci sono i 4 mori solo per appartenenza alla sardegna, ve lo dico perchè sono sardo..informatevi bene prima

      • Kane

        Hmmm no,Il Cagliari dalla sua nascita fino 1996 ha avuto come stemma i 4 mori e non l’insipido scudetto ovale che conosciamo ora.

  • alex85

    Secondo me la kappa con i kappini è una delle marche col desing migliore. Gli stemmi alti purtroppo li stanno facendo tutti (la lazio poi..), dubito sia una scelta dei marchi tecnici, lo sponsor sardegna colorato è strano ma non sta male, il tirrenia neanche ma non penso sia la scritta più amata a Cagliari. La quarta maglia che a molti pare inutile ha un suo perchè secondo me, magari è l’alternativa alla rossa 🙂 verrà usata come maglia portasfiga 🙂 comunque tutte belle. Ps, il font dei nomi è perfetto per SAU

  • daniele

    come al solito la Kappa si contraddistingue per le sue copie…
    le maglie da portiere nera e grigia sono identiche a quelle del portiere del Genoa di 2 anni fa!
    i numeri sono identici a quelli di Doria e Torino..
    la kappa ormai e’ una ditta da catalogo..

    • cc20

      il font è nuovo di quest anno e viene usato dalle squadre che vestono kappa, poi le maglie con bande orizzontali non le ha inventate ne il genoa ne altre squadre, utilizzarle non significa copiare,son disegni tipici nel mondo del calcio da decenni

    • Martone

      c’è sempre qualcuno che getta fango parlando di copie come se gli stili classici li avesse inventanti solo un club o un’azienda, poi la parola catalogo porta tutto a un livello superiore

  • Cesc Lampo

    Kit molto molto bello… delle squadre Kappa, il Cagliari mi sembra nettamente quella vestita meglio…

  • Niccolò Nottingham Forest

    Nelle divise da portiere grigia e nera avrei abbassato un pò lo sponsor bianco Tirrenia in modo che fosse centrato tra le due fasce rossoblu.

  • TITO

    il font dei numeri e nomi non c’entra niente con tutta la maglia.
    che, tra l’altro, è un discorso che vale anche per samp e toro.

  • http://goalislife.blogspot.com FZ

    Sinceramente addirittura una quarta maglia mi pare esagerata…

    Tra le 4 “butterei” la blu. Bellissima la away.

    Portieri: stupenda la grigia con la banda orizzontale rossoblu. Di contro, la nera l’avrei lasciata senza la suddetta banda, come la verde. Evitando così l’effetto Cagliari-Milano… 😀

  • rigabarba

    stupenda la seconda veramente molto bella…….

  • http://Yahoo Eugenio

    Bella la prima, avrei soltanto fatto la riga monocolore rosso – blu. Bellissima la seconda,con quello stemma fantastico .. Peccato quelli sponsor che hanno rovinato tutto. Terza e quarta scontatissime e inutili.

    Voti 8 – 9 – 7 – 7

  • Peppe

    Tolti alcuni difetti (font numeri) e ovviamente gli sponsor (specie quello della Tirrenia), sono maglie ottime, la seconda è spettacolare, con la banda diagonale e i quattro mori.
    Perché quel dannato font, mi domando io?!?
    Voto home: 7,5
    Voto away: 9
    Voto third: 7

  • delphic

    A me piaceva di più la home divisa a metà. Cmq belle divise, sopratutto la seconda, direi che è perfetta. Stupende anche le maglie del portiere. Certo che la kappa almeno una volta nella vita potrebbe anche sforsarsi di più per la terza casacca e sfornare qualcosa di diverso.

  • Moscardelli best in the world

    Belle maglie senza i Kapponi anche se 7 maglie tra portiere e da gioco mi sembrano anche troppo

  • Difa

    Finalmente un po’ di cambiamento da parte di kappa! Bella la prima che ritorna ad essere a quarti, bene anche la seconda con quella banda diagonale! la terza invece l’avrei preferita di un colore diverso, per staccare di più dalla prima. Stesso discorso per la quarta (che potevano tranquillamente evitare), che fatta così è davvero inutile!

  • William

    belle tutte!

    Peccato solo per il solito logo troppo in alto, ma per il resto le trovo davvero belle!

    Anche quelle da portiere con la banda orizzontale mi piacciono!

    I kappini invece che i kapponi mi piacciono di più! Se li usassero anche al posto del lettering sarebbe fantastico.

  • gabbibbo71

    1^ 7 e 1/2 per i kapponi ai fianchi spairiti; però i veri quarti vorrebbero il rosso e blu al contrario sulle spalle.
    http://img24.imageshack.us/img24/9378/esf6.jpg

    2^ 8 e 1/2 ottima scelta, ho cercato ma la diagonale forse erano 40 anni che tornava.
    http://www.cagliaricalcio.net/media/1/13062333327300/1968-69.jpg
    3^ Rossa n.g.
    4^ 10 e lode. Al contrario di molti che la ritengono utile, io la ritengo indispensabile, fondamentale, basilare: se in Coppa Italia il Cagliari incontra il Vicenza, le altre 3 maglie non può utilizzarle!!!!!!!!!!!!!!! Sarà obbligatoria quella blu.

    • raido

      Obbiettivamente la prima maglia che hai postato tu non è una maglia a quarti, ma un puzzle di pezzi di stoffa Rossoblu 🙂

      http://img834.imageshack.us/img834/8515/duxy.jpg
      Questa è una maglia come si deve 😀

      • gabbibbo71

        Cercavo uno scatto per far capire che la maglia a “quarti” si vede:
        – fronte: quarto rosso e quarto blu;
        – retro: quarto rosso e quarto blu.
        Nel tuo link non si vede come prosegue dietro la maglia.

        • raido

          In realtà nella maglia scelta da te il retro non è invertito, facci caso guardando la schiena di Suazo.
          Oltretutto non è nemmeno una maglia a quarti, dato che le maniche sono dello stesso colore del lato a cui sono attaccate, l’illusione dell’inversione è data dai fianchi colorati a contrasto e dalla striscia blu che si trova sulle spalle.

          Probabilmente avresti potuto scegliere una foto migliore 🙂

  • sasà

    finalmente la versione a quarti e mi sembra che il blu sia finalmente meno scuro…ultimamente la prima maglia in tv sembrava rossonera e non rossoblu. La seconda è favolosa mi ricorda la mia fanciullezza, ed anche il ritorno dello stemma dei 4 mori…peccato però la posizione un pò troppo verso la spalla…ma si sa gli sponsor innanzi tutto…

    • ippo72

      C’è da dire che tradizionalmente, il blu è molto scuro. Nei colori del gonfalone della città (da cui il rossoblù), quest’ultimo colore è molto scuro.

  • ippo72

    Poichè sono da poco in questo affascinante forum, per la curiosità di tutti mi permetto di scrivere quel che sò sulla storia dei colori sociali del Cagliari. La squadra, cosa che non tutti sanno, nacque con i colori nerazzurri a strisce verticali, presto cambiati nel rossoblù attuale in onore dei colori del gonfalone della città. I Quattro Mori ci sono stati dall’inizio e rappresentano non lo stemma della città (che è uno scudo a quarti con due castelli e altri due scudi crociati alternati diagonalmente con a lato due angeli) ma lo stemma della Regione, o perlomeno la bandiera che identifica la Sardegna nel mondo. Divisa di riserva è stata storicamente il bianco. Una modifica nella gerarchia dei colori si ebbe negli anni 60, dopo la prima storica promozione in A, allorquando, a poco a poco, il bianco divenne la casacca principale, si dice per volere di Scopigno forse dando un occhio anche alla scaramanzia, visti i risultati che si ottenevano. La casacca bianca aveva la banda diagonale che vediamo oggi nelle nuove divise. Successivamente arrivò una variante e la banda diagonale rossoblù fu sostituita con una sorta di “cravatta” sul collo e laccetti. Particolare, quest’ultimo, che fu ripreso anche negli anni 90. La divisa bianca con cravatta e laccetti, tanto per intenderci, fu quella dello scudetto. In quell’anno in casa il rossoblù si utilizzò solo nella gara col Milan. Nel 1970/71 i Quattro Mori lasciarono spazio allo scudetto tricolore. Il bianco rimase come prima muta fino agli inizi degli anni 80. Dopodichè, tornati al rossobù che conosciamo oggi come prima muta, voglio sottolineare una straordinaria fedeltà al colore per quanto riguarda le gare interne. Per quasi un quarto di secolo (dai primi anni 80 al 6 novembre 2005, gara Cagliari-Treviso di A col Cagliari in maglia bianca) il rossoblù ebbe pochissime eccezioni. Che sono: Cagliari-Genoa Coppa Italia 1987-88 (bianco), Cagliari-Torres C1 1988-89 (rosso), Cagliari-Rimini C1 1988-89 (rosso), Cagliari-Licata B 1989-90 (bianco) a cui, volendo, si può aggiungere la gara amichevole 1989-90 di fine stagione Cagliari-Inter di doppio festeggiamento (Inter Campione, Cagliari promosso in A, anche in questo caso divisa bianca).

    • ippo72

      Per chi è maniaco della precisione c’è da dire che in questo lungo lasso di tempo in due stagioni di B (1985-86 e 1989-90) in qualche gara casalinga il Cagliari si presentò con maglie con importanti varianti nel disegno classico. Nel 1985-86 sul petto appariva una vistosa “C” e le maniche erano bianche, nel 1989-90 nelle gare contro Cosenza, Monza e Barletta la maglia era rossa con una banda orizzontale blu e coccarda di Coppa Italia Serie C. Dopo il già citato 6 novembre 2005 a tutt’oggi, Cagliari ancora sempre in maglia rossoblù escluso Cagliari-Chievo, Cagliari-Bologna, Cagliari-Fiorentina, del 2008/09, tutte in maglia rossa.

  • Daniele Costantini

    Solo per il fatto che sulla home cagliaritana ritorna lo schema a quarti, c’è da festeggiare 🙂 . Questo nuovo font scelto da Kappa per le sue squadre, invece, non mi esalta proprio.

    Ottimo il ritorno della away sbarrata, anche se forse avrei visto meglio una sbarra rossoblu più “snella”, e spostato i Quattro Mori sul lato destro del petto; su questa maglietta, avrei inoltre inserito una bordatura bianca per il logo Tirrenia, che invece senza genera il brutto effetto di “mescolarsi” cromativamente con la sbarra diagonale.

    Alla luce di queste due divise, non capisco l’utilità di una third rossa e – soprattutto – di una fourth blu; quest’ultima, in particolare, mi domando davvero quando potrà essere utilizzata…

    Avrei invece visto benissimo, come third, una delle maglie inventate per i portieri, tipo la grigia con la fascia rossoblu orizzontale 😉

  • gabbibbo71

    Segnalo ai detrattori della Kappa quanto segue.

    ALBO d’ORO SCUDETTI ITALIANI PER SPONSOR TECNICO

    Kappa/Robe di Kappa: 10
    Nike: 7 + 1 revocato
    Addas: 5
    Lotto: 5
    Puma: 2
    NR: 2
    Hulsport: 1
    Asics: 1
    Patrck: 1

    • Daniele Costantini

      Non vedo cosa c’entri tutto ciò col mero giudizio estetico di una maglia… 🙂
      ____

      A latere, facendo i conti dal 1978 – anno della liberalizzazione degli sponsor tecnici – ad oggi, Kappa ha dalla sua il fatto di essere stata legata per vent’anni alla squadra più titolata d’Italia (la Juventus).

      Non dimentichiamo poi che, solo in anni recenti, il mercato italiano si è aperto stabilmente anche ai marchi stranieri (ad es. Nike è arrivata ‘solo’ nel 1997-98 col Napoli: http://www.spazionapoli.it/wp-content/uploads/2012/01/97-98.jpg ), i quali giocoforza partono da una posizione di svantaggio rispetto a chi era già presente.

      In generale, non comprendo quale concetto vuoi far passare col tuo elenco: non credo che Kappa si possa ‘arrogare’ meriti per quegli scudetti: in campo scendevano Scirea, Platini, Baresi, Van Basten… non certo i designer dell’azienda sportiva 😀

      • shibax

        forse sottintende che kappa porta fortuna 🙂

      • pongolein

        magari vuol far notare a chi associa il grande club per forza al grande marchio (che poi si riducono a due) che in italia il maggior numero di titoli è stato vinto da squadre con brand kappa.
        Sono sicuro che questa statistica tra 10 anni verrà stravolta dal duopolio nike adidas visto che essa è espressione di tempi, passatemi il termine, quasi romantici del nostro calcio, ancora antecedenti al boom economico che attorno alla nostra passione ruota. Purtroppo kappa non gioca ad armi pari con i colossi mondiali non per qualità od originalità dei prodotti forniti, ma per potere economico contrattuale (non può arrivare ad offire le decine di milioni che offrono i brand più grandi).

        • Daniele Costantini

          @shibax, la motivazione della “fortuna” mi pare abbastanza risibile; ho già evidenziato in precedenza come Kappa abbia goduto, in passato, quasi di una sorta di ‘monopolio’ nel calcio italiano di vertice, vestendo la Juventus pluri-scudettata e (brevemente) Milan.
          ____

          @pongolein, sono d’accordo sul fatto che tale ‘classifica’ risulterà stravolta nel giro di un decennio.

          Dissento in toto, invece, sul fatto che Kappa non giochi ad armi pari coi colossi mondiali (Adidas, Nike e Puma) solo per ragioni prettamente economiche: marchi ‘minori’ come l’italiana Macron e la spagnola Joma, sono lì a dimostrare che anche nell’ambito di piccole realtà possono nascere prodotti di qualità, originali e innovativi.

          E’ in quest’ultimo settore che Kappa, a mio avviso, paga attualmente il suo più grosso divario rispetto alla concorrenza: obiettivamente, è dai tempi delle ‘Kombat’ di Euro 2000 (ormai tredici anni fa) che Kappa si limita, per il 95% delle sue squadre, a proporre l’ormai noto template attillato con girocollo…

          E sia chiaro, ti sta parlando una persona che invece aveva apprezzato molto il corso stilistico di Kappa – originale e creativo – degli anni ’90 (uno su tutti, il template che univa righe verticali e strisce curve del 1997-98: http://www.soccerstyle24.it/2010/06/dal-newcastle-1990-91-inter-2010-11-le-maglie-a-strisce-verticali-piu-strane/ )

        • pongolein

          @daniele, pensa che nel mio commento avevo scritto per inciso dopo “…non gioca ad armi pari con i colossi mondiali non per qualità od originalità dei prodotti forniti” la frase “al massimo si colloca un gradino sotto ai top brand da questo punto di vista” ma poi ho pensato di rimuoverlo per non creare delle polemiche infinite, proprio memore anche dei problemi di natura tecnica e qualitativa che affliggevano alcuni modelli del recentissimo passato, roma su tutte.
          Quindi come vedi avevo colto questa sfumatura che ho preferito “censurare” perchè il fine del discorso era un altro.

          Con potere economico e contrattuale intendo le grandi sponsorizzazioni di quelle 7-8 squadre in europa che nei prossimi 10 anni si spartiranno il 90 (per non dire il 100%) dei titoli nazionali e continentali.
          Se la realtà di macron è bellissima (e qui mi permetto di equipararla alle big anche per qualità dei prodotti senza riserve) è comunque improbabile che qualche top club di livelo assoluto (e parlo di quei famosi club che stanno nella top ten della classifica forbes) possa avere sponsorizzazioni diverse da quelle due che monopolizzano il mercato, con puma subito dietro, forse l’unica che può ambire ad avere sponsorizzazioni di club e federazioni prestigiose (finale di champions 13 e euro 2012 vedeva una formazione puma presente).

          Ripeto: non è scientifico che ci sia una correlazione fra prestigio del brand e successi della squadra, però considerando che i top club marchiati nike e adidas ricevono sponsorizzazioni milionarie che in alcune circostanze superano addirittura il main sponsor (parliamo di decine di milioni) ahimè, sarà difficile per un’azienda diversa da queste 2 (3 contando puma) inserirsi in questo ristretto novero di club che per i prossimi decenni si contenderanno tutto il contendibile (esiste come termine? non lo so).

          Poi con progetti lungimiranti, strategie vincenti e crescita continua (vedi appunto macron) nulla vieta che in tornei dove il livello qualitativo è andato appiattendosi in seguito alla crisi (che mi puzza tanto di scusa per disinvestire, ma questo è un altro discorso) anche altri brand possano sponsorizzare la squadra campione.

  • Upuntou*

    L’UTILISSIMA QUARTA MAGLIA.

  • Lino

    Mi piacciono molto tutte quante, potrebbero sembrare spoglie ma lo stemma del Cagliari le rende particolari e riconoscibilissime.
    Per chi non comprende la terza rossa, ricordo che, a parte il discorso scaramantico (motivazione che personalmente ritengo di nessun valore), un utente tempo fa scrisse su Passionemaglie che questa maglia ha origine dall’alluvione che qualche anno fa colpì Cagliari, alluvione che distrusse i magazzini della società e costrinse ad utilizzare, in alcune partite, una maglia rossa di emergenza. Un episodio del genere secondo me autorizza il Cagliari a mantenere questa maglia per sempre, come prima, seconda o terza. La blu invece, effettivamente, è di troppo.

  • cc20

    la kappa dovrebbe rilasciare più foto con dettagli alla presentazione delle maglie, guardando l amichevole cagliari – catania ho notato che i calzettoni hanno lo stemma dei 4 mori sul retro, un particolare che mancava da molti anni nei kit del cagliari, qualche foto del particolare sarebbe stata gradita e avrebbe fatto crescere i commenti già positivi per kappa

  • Lolop

    Il colletto aderente alto è una lungimirante iniziativa del reparto deisgn kappa.
    auspico la variante lupetto per la quinta maglia.

    • ippo72

      Buona questa!

  • Pongolein

    Compimenti a Kappa, lavoro di pregevolissima fattura. Home assolutamente particolare pur mantenendo i suoi tratti caratteristici, la parte centrale è sempre bicolore e non si Invertono i colori sul retro, mentre l’elemento di rottura è rappresentato dalle maniche di colore diverso. Forse sono un po’troppo simili alle maglie del genoa ma sfido io a realizzare due maglie rossoblu che hanno la medesima disposizione dei colori senza che una ricordi un po’ l’altra. Away ottima, si può discutere sull’ingombranza dei due sponsor che spezzettano la banda diagonale ma il risultato è, mi ripeto, ottimo. Solita third porta fortuna che ci sta e quarta tutto sommato inutile. Nel complesso un lavoro da 7.5

    • pongolein

      ovviamente *complimenti…scrivere dal cellulare è ogni volta un’impresa =)

  • Pingback: In anteprima le maglie del Cagliari 2014-2015 realizzate da Kappa()

  • Piazza

    where can i find the cagliari shirt long sleeve? 🙁