SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

In vista del prossimo campionato di Lega Pro sono state presentate a Ronzone le nuove maglie della Cremonese 2016-2017. La prima novità è lo sponsor tecnico, al posto di Acerbis per i prossimi tre anni il materiale sportivo sarà fornito da Garman.

Modelli d’eccezione sono stati Stefano Lucchini, Pasquale Maiorino, Giuseppe Gemiti e Riccardo Galli.
Divise Cremonese 2016-2017

Attraverso un comunicato, Garman ha espresso tutta la sua soddisfazione per questa nuova partnership: “E’ con grande soddisfazione che oggi presentiamo il connubio tra Garman e U.S. Cremonese. Abbiamo già avuto il piacere di collaborare con la gloriosa società Cremonese alcuni anni orsono e oggi siamo qui a testimoniare questo nuovo sodalizio convinti che insieme raggiungeremo ottimo traguardi. La società U.S. Cremonese è un’azienda di grandi tradizioni, alla quale va portato rispetto. Da parte nostra ci sarà la massima cooperazione e disponibilità, consapevoli che Cremona è una città professionalmente esigente e profondamente legata ai colori dell’amata società. Garman milita sul territorio da molti anni e questo rafforza la sua immagine a livello provinciale e maggiormente nazionale. Auguriamo alla U.S. Cremonese ed ai suoi sponsor ogni bene ed ogni successo”.

Come sottolineato dall’azienda nel comunicato, per Garman si tratta di un ritorno a fianco della Cremonese. L’azienda di Manerbio aveva già firmato le divise dei grigiorossi dal 2000 al 2005 prima di Macron e Acerbis, i precedenti partner tecnici.

Prima maglia Cremonese 2016-2017

La prima maglia propone le storiche tinte grigiorosse disposte su un insolito template palato, con tre strisce verticali molto spesse arricchite da pinstripes rosse che corrono lungo il palo centrale e sui fianchi. Le maniche sono rosse con bordi grigi coordinati allo scollo a V.

Il lettering di Garman è cucito in bianco lungo la clavicola mentre i loghi dell’azienda bresciana sono posti sulle maniche in grigio.

Maglia Cremonese 2016-2017 Garman

Seconda maglia Cremonese 2016-2017

La seconda maglia, bianca e lilla come quella delle origini, omaggia la storia del club con i colori utilizzati fino al 1915. La maglia bianca, chiusa da un girocollo lilla, si abbina a pantaloncini e calzettoni neri.Seconda maglia Cremonese 2016-2017

L’ultimo precedente riguardo questa divisa storica è stata la versione lanciata da Acerbis nel 2013 per celebrare i 110 anni dalla fondazione del club.

Terza maglia Cremonese 2016-2017

Come terza maglia Garman propone un kit blu navy con colletto a V rosso e bordo manica grigio. Sottili strisce diagonali grigie e rosse si alternano sul pannello frontale della casacca. La maglia, molto apprezzata in sede di presentazione, si abbina a pantaloncini e calzettoni blu con inserti grigiorossi.

Terza maglia Cremonese 2016-2017

Maglia portiere Cremonese 2016-2017

Nel corso della presentazione è stata svelata anche la nuova maglia dei portieri. La colorazione grigio e verde acido riempie un disegno spezzato sul quale il main sponsor si adatta in maniera molto armonica.

Maglia portiere Cremonese 2016-2017

Per il suo ritorno Garman sperimenta con la prima maglia, puntando invece sulla storia per il kit da trasferta. Come giudicate le nuove divise della Cremonese 2016-2017?

Photocredit: Ivano Frittoli – SportGrigiorosso

  • squaccio

    Per la prima manca da molto…troppo una semplice maglia grigiorossa.
    Questa per di più è una scopiazzatura dell’attuale template adidas. Bocciata.

    Al di là delrichiamo storico la seconda mi sa di triste…bocciata

    Strabella la terza…quella da portiere audace ma ci puo’ stare.
    Promossa.

  • Geeno Lateeno

    Bella la prima stile Juve in grigiorosso, in quanto a originalità è infatti un po’ sospetta la tempistica.
    La seconda va bene per l’Anderlecht.
    La terza è molto bella.
    Quella da portiere è sicuramente originale – promossa.

    Vedo che ci sono due sponsor differenti, io lo avrei messo “di sbieco” anche sulla third

  • Angelo Di Bello

    Prime due sufficienti direi, la terza un po’ audace ma non orrenda.

    Quella del portiere è una cartina stradale??? Solo a me sa di scuola guida?

    • The Italian Job

      Anche a me evoca la segnaletica stradale

  • The Italian Job

    Davvero curiosa la illuminazione sopravvenuta ai designer Garman – “palatura spessa con pinstripes” – in coincidenza col varo di analogo template da parte di una nota multinazionale.

    Sarcasmo a parte, i fornitori “minori” non possono probabilmente competere sui materiali, quindi dovrebbero fare dell’originalità la propria cifra.

    Più apprezzabile, in questo senso, la away che richiama la maglia delle origini.
    Senza infamia e senza lode la third, che ricorda un po’ troppo una maglia da allenamento.

    • Prip

      Se devo essere sincero, prima che Adidas (e Puma, che col Borussia Dtm ha fatto una cosa simile) creasse quella fantasia, già nell’estate 2015 avevo visto una maglia palata con pinstripe: la biancoceleste del FBC Saronno, prodotta dal misconosciuto fornitore Primato 😀

  • bulabula

    premessa:il grigio topo col rosso è per me osceno
    parlando solo delle maglie…la prima non mi dispiacque,seconda è anonima tendente al bruttino,la terza mi piace assai e qvella del portiere….devo ancora capire se mi piace o no

  • Rhakekel

    Credo che la maglia della Cremonese, assieme a quella della Samp e della Spal, sia tra le maglie più affascinanti della serie A.
    La home è davvero ben fatta, nulla da ridire. La away bianca con bordi viola sinceramente non l’ho capita. La terza sufficiente.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Sulla maglia away c’è la spiegazione nell’articolo

      • Rhakekel

        Ah me la ero persa, sorry. Non sapevo la cremonese adottasse quella divisa in origine.

  • Magliomane

    Salvo solo la prima (e solo se ha le strisce sul retro), nonostante la palese scopiazzatura da adidas, fatta pure maluccio, tra l’altro. Voto 6- – – – –
    L’away mi pare una di quelle maglie farlocchissime che indossano i bambini del terzo mondo quando giocano a pallone nel campetto sgangherato dietro casa. Voto: 2
    Della terza apprezzo lo sforzo di fare qualcosa di personalizzato, ma il risultato è bruttino: Voto 5- – – – – – –

    In conclusione, brutto periodo per le squadre piccole: da un lato gli orribili template dei grandi marchi, dall’altro i piccoli marchi che non riescono proprio a sollevarsi dalla mediocrità.

    Le uniche che si salvano sono i marchi “medi”: io obbligherei tutti a vestirsi Macron o Umbro per legge! 🙂 🙂

  • Alex76

    Trovo il prodotto di Garman molto valido visivamente molto bello…Poi Garman l ho sempre apprezzata sin dai tempi del Brescia!Voto 7.5

  • Prez

    Quando si ha un abbinamento cromatico così particolare, come quello della Cremonese, penso che non sia necessario ricorrere a template azzardati e convenga rimanere sul classico, in quanto sono proprio i colori a far riconoscere la società tra le altre.
    Venendo al caso specifico la Home non mi convince, un po’ perchè presenta uno stile già visto quest’anno da altri brand, un po’ per quel colletto grossolano che poco si adatta alla divisa. Voto 5.
    La seconda rimanda leggermente alla maglia storica della fondazione, ma il lavoro di Acerbis era nettamente migliore. 5 1/2.
    Poi la Third, forse la più riuscita, ma non capisco la differenza di colore tra colletto e bordomanica. Voto 6.
    Piccolo appunto: quattro maglie presentate e sponsor tecnico posto in quattro punti differenti, disorientante.

  • Miro

    Garman, complimenti!

  • Swan

    Ma alle presentazioni delle maglie fanno fatica a fare delle foto che mostrino il kit completo di panta e calze?
    Home con template copiato ma passabile, away deprimente (sarà pure la maglia delle origini ma è veramente misera), third passabile.
    In tutte e tre le maglie colletti orribili, in definitiva un set di maglie non granché.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Rispondo alla domanda: capita persino che non scattino foto o che siano ai limiti della decenza, basterebbe solo un po’ di buona volontà…

  • Renzo

    La home non è male (spero che il retro non sia monocolore). La seconda riprenderà anche i colori storici, ma uno sforzo in più l’avrebbe resa meno scialba. La terza mi ricorda un pigiama che avevo da ragazzo….

  • Franz

    Mi associo ai commenti che ho letto sul template, diciamo “ispirato” a quello di brand più famosi e a quelli su alcune finiture (colletto in primis) un po’ tirate vie: la Cremonese non sarà il Real Madrid, ma si poteva fare un po’ meglio.
    Commento sullo sponsor: un plauso all’integrazione nella maglia del portiere (che per il resto è atrocemente oscena), resta però il rammarico di avere un logo con molto grigio per una delle pochissime squadre con la maglia molto grigia: l’integrazione poteva essere fatta meglio.

  • Daniele Costantini

    Assai apprezzabile la home, nonostante strizzi non troppo velatamente l’occhio a certe recenti proposte adidas; come ha già fatto notare giustamente qualcuno, tuttavia, ormai da qualche anno si sente la mancanza della classima maglia palata della Cremonese. Ciò nonostante, questa proposta 16/17 di Garman è assolutamente promossa.

    Giudizio invece negativo per la away, davvero troppo sciatta, e per la third, che a mio avviso mette troppa carne al fuoco senza che ciò scaturisca in qualcosa di memorabile. Voglio invece premiare l’audacia del kit approntato per i portieri, forse fin troppo originale ma dal sicuro impatto 😉 . In appendice, un plauso per l’applicazione del jersey sponsor, correttamente scontornato: lo capiscono in Lega Pro, ma non evidentemente in Serie A (se lo stesso lavoro lo facessero a Napoli…)