SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La stagione di Lega Pro 2014-2015 entra nel vivo e proprio come l’anno scorso è giunto il momento di concentrarci sulle divise più particolari di questa affascinante categoria, tornata dopo diversi anni alla sua antica formula.

Un campionato che non vanta la visibilità di Serie A e B, dove l’organizzazione del marketing rimane, tranne in alcuni casi, piuttosto deficitaria ed estemporanea. Questa situazione porta talvolta le squadre a scendere in campo con divise provvisorie o con quelle della stagione precedente in attesa delle maglie definitive; per queste ragioni abbiamo preferito attendere il giro di boa prima di passare in rassegna i lavori più interessanti.

Maglie Cremonese 2014-2015 Acerbis

Nel girone A continua la partnership tra lo sponsor tecnico italiano Acerbis e la Cremonese, un sodalizio che fino a questo momento ha prodotto lavori molto coraggiosi e non certo tradizionali. Se le divise utilizzate la scorsa stagione avevano fatto storcere il naso ai puristi per l’uso del blu e per la particolare forma delle strisce, i completi di quest’anno strizzano maggiormente l’occhio alla tradizione, puntando tutto sull’abbinamento unico nel nostro panorama calcistico: il grigiorosso.

Maglia Cremonese 2014-2015 home

La divisa casalinga ritorna quindi sui binari della tradizione e presenta tre strisce verticali grigie che attraversano il corpo rosso della maglia. Le strisce sono a loro volta ornate da quattro sottilissime pinstripes rosse. Il colletto, l’elemento più elaborato della casacca, è rappresentato da un girocollo con doppio bordino rosso e grigio, chiuso elegantemente da due bottoncini rossi. Dal colletto si sviluppa un grosso inserto grigio che occupa l’intera zona delle spalle, interrompendo le strisce verticali.

Cremonese divisa casalinga 2014-15

Al centro del petto, proprio sotto il colletto trova spazio il lettering dello sponsor tecnico, cucito in un discreto nero; discrezione che non contraddistingue invece il logo di Acerbis, proposto in un giallo molto acceso su entrambe le maniche. Sul petto, inserito nella striscia grigia a sinistra troviamo anche lo stemma societario della squadra di Cremona, fondata nel lontano 1903. La zona centrale del busto è occupata dal main sponsor, Italinox.

Font numeri Cremonese 2014-15 home kit

Il pannello posteriore è caratterizzato da un grosso inserto rosso che interrompe il motivo palato e ospita le numerazioni, proposte in un interessante font. La divisa si completa con pantaloncini e calzettoni rossi rifiniti dal grigio.

Per la divisa da trasferta Acerbis punta tutto su sobrietà ed eleganza, proponendo una casacca interamente bianca abbellita da pinstripes verticali alternate in grigio e rosso. I colori societari ornano anche il bordo manica e il girocollo.

Cremonese maglia trasferta 2014-2015

Le pinstripes sono mantenute anche sul retro, dove compaiono le numerazioni applicate in nero con bordo rossa. Stessa disposizione per loghi, stemma societario e main sponsor rispetto alla divisa casalinga. Completano il kit pantaloncini bianchi con inserti grigiorossi e calzettoni bianchi.

Seconda divisa Cremonese 2014-2015

La collezione proposta da Acerbis ritrova la divisa away della passata stagione, blu con strisce verticali grigie, retrocessa quest’anno al ruolo di terza scelta.

Come abbiamo visto la Cremonese ha completamente rivoluzionato il proprio look, abbandonando le audaci sperimentazioni della passata stagione per proporre un qualcosa di più tradizionale senza dimenticare le ultime tendenze; se pensiamo a quanti top club utilizzano il doppio bottoncino in questa stagione.

Qual è il vostro giudizio su questo cambiamento? Come valutate le nuove divise della Cremonese?

 Photocredit parziale: Ivano Frittoli, Alessandro Sanna

  • giopé

    non mi piace

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Divise oneste, non particolarmente di spicco ma nemmeno eccessivamente brutte.
    Per la Cremonese, per quanto possa far storcere il naso ai puristi, vedrei molto bene anche un motivo a hoops o addirittura integralmente a strisce diagonali.

  • squaccio

    10 passi in avanti rispetto all’anno scorso, però c’è qualcosa che non mi quadra; soprattutto la chiazzona rossa dietro.

  • NelloStileLaForza

    Con la particolarità unica della maglia palata rosso-grigia, la Cremonese dovrebbe puntare sulla sobrietà.
    In particolare, non capisco perché abbinare un dettaglio ricercato come i bottoncini (la cui realizzazione, però, mi sembra particolarmente cheap, tipo automatici da tute per bambini) con le pinstripes che “sporcano” le strisce grigie, e soprattutto con la grande campitura rossa sul retro.
    Nel complesso, mi sembra una casacca indecisa fra tradizione e modernità, fra ricercato e dozzinale.

  • squaccio

    …dimenticavo: la grigia ha le pin stripes anche dietro ?

    • Niccolò Mailli

      Ciao Squaccio

      Si, le pinstripes sono presenti anche nel pannello posteriore. Le numerazioni sono nere bordate in grigio.

      • squaccio

        Allora la maglia da trasferta è proprio carina….

  • mimmo20

    non mi piace ma non per come è fatto il kit, sono i colori che non si possono vedere insieme

  • sergius

    Rispetto alla porcheria multicolore della passata stagione già siamo sul normale, tuttavia non mi entusiasma. Quella bianca finisce per essere inevitabilmente la più accettabile.

  • Mr.74

    Mahh, di acerbis e’ ancora in circolo un vecchio template che esordi’ con l’Albinoleffe, attualmente utilizzato soprattutto dai portieri dei team acerbis, che francamente denota(parere personale) tutta la mediocrità di questo brand. Queste divise apparentemente sono interessanti, e ricercano innovazione e fantasia…ma dopo un’occhiata meno sommaria, mi convincono davvero poco, specie la home. I caratteristici colori della Cremonese, meriterebbero qualcosa di meglio!

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Metto da parte il campanilismo e mi concentro solo sulle maglie in modo obiettivo 😉

    Maglia home
    Di certo migliore di quella della passata stagione, ma ancora “lontana” dalla Cremonese: troppo poche le tre righe grigie in campo rosse, non mi piace il pannello grigio sulle spalle/maniche, così come l’inserto grigio nel sotto-manica; avrei preferito le maniche totalmente grigie, ad esempio. Anche il retro mi lascia un po’ perplesso quasi totalmente rosso. E poi quella riga orizzontale in modalità Nike 2002, per di più con il nome della squadra scritto all’interno… brutta. Pure la font dei numeri non mi piace. Benissimo il colletto con chiusura a bottoni, che però per classicità stona su una maglia parecchio moderna. Ottime le ormai consuete corde di violino nelle righe grigie.
    Sulle maglie home proverei con i numeri blu (anche se non è tradizionalmente da Cremonese), dato che come colore è presente nello stemma societario.

    Maglia away
    Davvero bella, semplice e che strizza l’occhio al passato.
    Lo stemma societario l’avrei posizionato più in basso, in entrambe le casacche.

    Maglia third
    Ci sta come terza, non di certo come seconda.

  • Faretra

    Ma perchè di nuovo le pinstripes rosse nelle strisce grigie?? Io non le sopporto!
    A parte questo la prima non è malaccio ma c’è troppo rosso rispetto al grigio; bella invece la Away.

  • Magliomane

    Per me c’è ancora troppo rosso, ma nel complesso la home non è male… in ogni caso mille volte meglio di quella roba là dell’anno scorso.

    Sulla maglia da trasferta invece posso dire che mi piace, magari con un altro colletto sarebbe stato meglio, ma direi che è promossa.

  • Daniele Costantini

    Parto dal presupposto che, con ogni probabilità, solo con una maglia a pois si sarebbe potuto fare peggio delle divise dello scorso anno! 😀

    Venendo alla nuova home, mi ritrovo nella schiera di coloro che non disprezzano l’idea delle ‘corde di violino’. E’ un modo come un altro per variare lo stile di una maglia palata, storicamente il template più difficile su cui mettere mano: il risultato finale della maglia cremonese può piacere o meno, ma è quantomeno sintomo di uno studio a priori.

    Il problema di questa casacca, a mio avviso, risiede altrove, ovvero nel raccordo tra busto e maniche e, soprattutto, nell’enorme pannello rosso sulla schiena: addirittura, io avrei lasciato i numeri bianchi a contatto diretto con le strisce grigiorosse, dato che non ritengo la cosa possa dare così gravi problemi di leggibilità…

    Circa la away, fantasia portami via… ma perlomeno le pinstripes hanno evitato la banalità di un’ennesima maglia bianca di cortesia. Una casacca sicuramente ben migliore della third blu, probabilmente rimasta in catalogo unicamente come triste monito per le generazioni future 😀

  • Swan

    Direi che la home della Cremonese non è granché ma neanche da buttare.
    Discreto il colletto, apprezzabili le pinstripes sulle righe grigie; come detto da altri c’è comunque troppo rosso rispetto al grigio, anch’io avrei visto bene maniche raglan grigie.
    Pessimo ed inutile il quadratone rosso sul retro, bastavano numeri bianchi bordati di nero (anche per questo auspico un font unico in serie A, B e C).
    Panta e calze di un anonimato totale, vedrei bene calze ad hoops grigionere.
    Che dire della away…avrà le pinstripes ma è la solita noiosissima maglia bianca comune ad altri 6000 club italiani.

  • xtm87

    non mi piacciono, poi quella bianca sembra un pigiama.

  • Eugenio

    Be’, di certo si vede un passo avanti rispetto alla scorsa stagione.. Molto grande.. Ma non completo : il colletto, per quanto elaborato, non mi piace; avrei preferito un più semplice colletto a polo.. Il retro no : cioè, troppo rosso.. poi quella righina..
    La seconda è più interessante, e soprattutto le pinstripes continuano sul retro.. molto bene.
    Bella squadra davvero la Cremonese.. Speriamo che sali di categoria, anche se quest’anno, come per il Venezia, la vedo dura..

  • Roberto 85

    Bè, di certo sono migliori degli obbrobri della scorsa stagione… Ma personalmente continuo a preferire le belle casacche di parecchi anni fa, ricordo in particolare quelle con lo sponsor “Moncart” (credo della stagione 1995/96) che per me da osservatore esterno sono e saranno sempre “la maglia della Cremonese”. Voti:
    Home 6+
    Away 6

  • Marcello

    Non mi piacciono, da tempo la Cremo non ha maglie all’altezza di quella Moncart sobria ma decisamente migliore

  • Alessio

    La prima maglia mi pare al di sotto delle potenzialità. Brutta la chiazzona rossa dietro, ad esempio.
    La seconda maglia mi pare invece abbastanza riuscita.

  • mosca

    i bottoni su una home così non sono affatto integrati.
    Il template non mi pare adatto, ne risulta un innesto fuori luogo e a prescindere lo studio delle bande è quantomeno complicato.

    Infinitamente meglio l’away, meno forzata.

    Orribile il logo sulle maniche, una sorta di quello che fu sulla Fiorentina con Fila, ma decisamente fuori contesto.