SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

L’attesa è finita, finalmente si comincia. Questa sera la partita Francia-Romania darà il via agli Europei 2016, per la terza volta ospitati sul suolo francese dopo le edizioni del 1960 e 1984. Esordirà la formula del torneo a 24 squadre divise in 6 gruppi, al termine dei quali si disputeranno gli ottavi di finale.

Fatta la dovuta premessa concentriamoci sul nostro pane quotidiano, sui colori e sulle maglie di Euro 2016 che ci accompagneranno nel prossimo mese. Una carrellata senza sosta al termine della quale potrete stilare le vostre classifiche.

GRUPPO A

FRANCIA – Nike

Maglie Francia Europei 2016

ROMANIA – Joma

Maglie Romania Europei 2016 Joma

ALBANIA – Macron

Maglie Albania Europei 2016

SVIZZERA – Puma

Maglie Svizzera Europei 2016 Puma

GRUPPO B

GALLES – Adidas

Galles maglie Euro 2016 adidas

INGHILTERRA – Nike

Maglie Inghilterra Europei 2016

RUSSIA – Adidas

Maglie Russia Europei 2016

SLOVACCHIA – Puma

Maglie Slovacchia Euro 2016 Puma

GRUPPO C

GERMANIA – Adidas

Maglie Germania Europei 2016 adidas

IRLANDA DEL NORD – Adidas

Maglie Irlanda del Nord Europei 2016 adidas

POLONIA – Nike

Polonia maglie Europei 2016 Nike

UCRAINA – Adidas

Maglie Ucraina Europei 2016 adidas

GRUPPO D

CROAZIA – Nike

Maglie Croazia Europei 2016 Nike

REPUBBLICA CECA – Puma

Maglie Repubblica Ceca Europei 2016 Puma

SPAGNA – Adidas

Maglie Spagna Europei 2016 adidas

TURCHIA – Nike

Turchia maglie Europei 2016 Nike

GRUPPO E

BELGIO – Adidas

Belgio maglie Euro 2016 adidas

IRLANDA – Umbro

Maglie Irlanda Euro 2016 Umbro

ITALIA – Puma

Maglie Italia Europei 2016 Puma

SVEZIA – Adidas

Maglie Svezia Europei 2016 adidas

GRUPPO F

AUSTRIA – Puma

Maglie Austria Europei 2016 Puma

ISLANDA – Erreà

Maglie Islanda Europei 2016 erreà

PORTOGALLO – Nike

Maglie Portogallo Europei 2016 Nike

UNGHERIA – Adidas

Ungheria maglie Euro 2016 adidas

SPONSOR TECNICI

Domina adidas con 9 nazionali sponsorizzate, il brand delle tre strisce è anche il fornitore ufficiale del pallone di Euro 2016, Beau Jeu. Subito dietro troviamo Nike con 6 squadre, fra cui i padroni di casa della Francia. Chiude il podio Puma con 5 nazionali capitanate dall’Italia. Un gettone di presenza a testa per le nostrane Erreà e Macron, Joma e Umbro.

Il domandone finale è un grande classico: TOP 3 e FLOP 3, quali sono le migliori e le peggiori maglie degli Europei 2016?

Forza con i commenti, siamo curiosi di conoscere le vostre personali classifiche!

  • Gianpiero Granatino

    Sono un amante Nike, ma quest’anno Adidas è nettamente superiore. Tranne che per la Croazia, una vera opera d’arte.

    Seppur a tratti ci siano delle decisioni discutibili, per Adidas quantomeno personalizzano ogni Nazionale in modo dettagliato. Basti guardare la Spagna, la Russia, il Belgio…
    Non capisco il vizio di Nike di scurire le spalle per quasi tutti suoi club e Nazionali.
    In più, zero personalizzazioni sulle maglie.
    Ancor più odioso, a mio parere, il vizio di dare lo stesso colore a maglia e pantaloncini, ed invece le calze farle di un altro colore. Davvero uno schifo totale.
    Per quest’Europeo la Nike vince, come sempre, per gli scarpini. Per le divise, Adidas é stata superiore.
    Degna di nota Puma, fa sempre bei lavori per le Nazionali minori…
    In Italia continua a fare orrori…

  • Gianpiero Granatino

    In più Adidas si è finalmente decisa a tornare al bianco per la seconda spagnola, dopo essere passati per il celeste, il nero e giallo fluo, il blu scuro. Perfetta la fantasia giallorossa, inutile dire molto “USA94”.
    Sinceramente, oltre i difetti già detti prima, non capisco il verde acqua per il portogallo, il turchese per la Turchia, e tutto quel nero sulla prima divisa…

  • Livius

    Tra le top 3: seconda Italia, prima Rep. Ceca, prima Turchia (per originalità)
    Flop 3: prima Islanda, le tre dell’Albania, seconda Belgio

  • Baracca

    Tolta la prima della Croazia (la più bella del torneo per me), le Nike sono di gran lunga le più tristi. Tutte uguali, tutte smorte, hanno riciclato un template, peraltro già di per sé bruttino, per maglie che meriterebbero un certo impegno. Alla faccia di Puma che le ha più o meno diversificate tutte, anche se nessuna mi fa gridare al miracolo. Un po’ meglio adidas, anche se vale comunqje il discorso del riciclo dei template. Il livello generale mi sembra comunque buono, non vedo obrobri neanche nelle nazionali minori.

  • rhakekel

    A dir poco bizzarre la home del Belgio e la away della Svezia.
    Capolavoro Croazia: stranamente qui Nike ha deciso di non usare il super inflazionato template “Roma-style”.

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      In realtà la base è sempre quella, è il motivo a scacchi che la nasconde benissimo 🙂

      • rhakekel

        Caspita, non ci avevo fatto caso. Effettivamente adesso che guardo meglio è proprio così. La differenza con le altre maglie che adottano quel template forse sta nel fatto che per la Croazia non è stata utilizzata una trama più scura su spalle e maniche.

  • Edoardo

    Diciamo che non ci sono nè maglie bellissime ma neanche schifezze. Per me:
    Top 1^: Croazia, Irlanda, Italia
    Flop 1^: Inghilterra, Slovacchia, Galles
    Top 2^: Spagna, Croazia, Italia
    Flop2^: Portogallo, Slovacchia, Galles

  • alibi

    + 1^Germania 2^Russia 1^Irlanda 2^Francia 2^Austria
    – 2^Germania 2^Svezia 2^Portogallo KitsUcraina 2^Spagna
    poi c’è la 1^Belgio. Tra i top se i dettagli fossero stati gialli, malemale quel fluo inopportuno. Tutto sommato, buone le prime maglie nel complesso, quasi tutte in linea con i colori tradizionali e ben curate. 80€ per veri e propri obbrobri tra pigiami e colori improbabili spero non li spenda nessuno tra le seconde maglie che vedo

  • Magliomane

    TOP:
    1) Belgio (magnifiche sia home che away)
    2) Germania (home elegantissima)
    3) Austria-Svizzera-Slovacchia a pari merito (in effetti do una personale nota di merito a puma che mi pare abbia fatto un ottimo lavoro per tutti)

    FLOP:
    1) Portogallo (due completi assurdi)
    2) Turchia (ma siete seri?)
    3) Galles (gli han rifilato gli avanzi di magazzino giusto per non mandarli in campo nudi)

  • miguel

    Top: Croazia (belli anche i calzettoni) – seconda spagna – e seconda portogallo

  • The Italian Job

    Menzioni d’onore per:

    – Belgio away (riuscito omaggio ciclistico)
    – Italia away (ogni tanto cambiare fa bene)
    – Spagna away (fantasia indovinata)
    – Belgio home (bella idea per rendere unica la casacca dei “diavoli” belgi)
    – Albania home, away e third (maglie semplici, ma ben coordinate e identificative)
    – Islanda home (suggerisce l’idea del freddo, e insieme dell’energia dell’isola)
    – Austria away (la casacca austriaca ideale)
    – Slovacchia away (Combinazione ben riuscita. Peccato solo per l’emblema federale)
    – Turchia home e away (set innovativo, coraggioso e ben coordinato fra home e away)
    – Croazia home e away (seconda maglia ben coordinata alla prima, iconicissima, casacca)

    Disperatamente deludenti e/o dozzinali:

    – Germania away (vista dal vivo, stupisce per assenza di personalità)
    – Inghilterra home (bene essere “vaporosi”, ma quelle maniche in contrasto così evidente…)
    – Svezia away (maglia da allenamento? Da tempo libero?)
    – Galles home e away (effetto campetto)
    – Irlanda del Nord home (errore tattico. Per differenziarsi dall’Eire, si fa peggio)
    – Francia away (sciapa. Grandeur, adieu…)
    – Portogallo away (i gusti sono gusti. E il mio resta mortificato da questa visione)
    – Svizzera home e away (per cortesia, ma che emblema è?)
    – Ucraina home e away (Braveheart non è esattamente di casa a Kiev)
    – Repubblica ceca home (fantasia inspiegabile)

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Tra i TOP, non necessariamente nell’ordine:
    Croazia set completo, Russia set completo, Spagna away, Belgio away, Éire home.
    Menzione extra per la maglia bianca dell’Austria, la vera prima maglia, che è ben pulita.

    Tra i FLOP, non necessariamente nell’ordine:
    Francia set completo, Galles away, Inghilterra set completo, Germania away, Ucraina set completo, Belgio home, Svezia away, Portogallo set completo.
    Nota di biasimo per la maglia rossa dell’Austria, che dovrebbe essere la away.

  • Stefano Stewie Alessi

    Nike deludenti nel complesso. Top 3: seconda Belgio, seconda Spagna e seconda Russia. Flop 3: prima Francia, prima Inghilterra e prima Italia.

  • Paolo D

    Con 200 euro in tasca comprerei:
    Belgio away
    Polonia Home
    Islanda away
    Le mie scelte sono un mix di sentimenti personali e gusti.

    Tornando a parlar di maglie in senso stretto:

    Concordo con chi ha lodato puma, e piccolo avvertimento per che dovesse criticare lo stemma al centro nella maglia della Repubblica Ceca: la maglia più iconica della Cecoslovacchia è quella di euro 76, con il logo della Repubblica Socialista Cecoslovacca al centro.
    http://www.ripensia-sport-magazin.ro/wp-content/uploads/2016/03/Cehoslovacia-la-CE-1976.jpg

    • The Italian Job

      Giusta osservazione quella sulla Cecoslovacchia, Paolo.
      Per me l’unico particolare che si salva della odierna maglia della Rep. Ceca è proprio lo stemma centrato. Lo sfondo “ton sur ton”, come ho già scritto, mi sembra invece prestestuoso e infelice.

  • Angelo Di Bello

    Francia 6-4,5
    Romania 5,5-5,5
    Albania 8-8-7
    Svizzera 6,5-5,5

    Galles 4,5-5
    Inghilterra 5-5,5
    Russia 6-7
    Slovacchia 5,5-4,5

    Germania 6-4,5
    Irlanda Del Nord 4,5-6,5
    Polonia 7-7
    Ucraina 6-6

    Croazia 6-6,5
    Repubblica Ceca 6-5
    Spagna 7,5-5
    Turchia 4-4

    Belgio 5,5-6,5
    Irlanda 7-5
    Italia 6-5
    Svezia 6,5-5

    Austria 6-5,5
    Islanda 7-6,5
    Portogallo 5-5,5
    Ungheria 5,5-5,5

    • Angelo Di Bello

      Postilla: se l’Albania tra 50 anni non sarà più riuscita a qualificarsi per un altro torneo ricorderanno con onore questa maglia. Difficilmente potevano presentarsi con una divisa che rappresentasse di più paese e soprattutto bandiera. Complimentoni al grafico che le ha fatte, sarà il mio prossimo acquisto

    • Angelo Di Bello

      Grazie del “voto positivo” Matteo 🙂

  • squaccio

    Aspetto di vederle in campo…per esempio la maglia della Francia vista ieri è ancor più brutta che in foto…

    da una occhiata veloce non è un torneo di belle maglie, la nike fa molti passi indietro con questo doppio colore tranne che con la Croazia (se non avrà il retro monocolore); adidas si butta sul classico senza strafare mentre molto molto belle nostra 1a e 2a Austria che dovrebbe essere la 1a.
    Maglia dell’Albania in foto spettacolare e migliore di tutte.
    Aspetto di vederla in campo anche se la prima partita me la sono già persa…

    • Angelo Di Bello

      Ti dirò avevo intravisto dal vivo in amichevole la nera, ed era un po’ peccato perché aveva il torso con la grafica grigio e le maniche nere, una differenza che dava un po’ fastidio.

      La prima vista oggi non solo non ha il problema delle maniche ma la grafica era pure quasi invisibile a una certa distanza, rendendola una maglia rossa semplice e pure elegante. Coi pantaloncini neri e calzettoni rossi poi è la morte sua.

  • prip

    Io stravedo per le maglie dell’Islanda e e per le away del Belgio (in stile ciclistico) e Galles (che fa molto rugby). Molto bella la soluzione della Croazia, ma essendo una maglia iconica “di suo” la considero fuori concorso.

  • UnderUmbr

    La mai personale classifica:

    1- Irlanda del nord Away
    2- Galles- Home
    3- Svezia Home
    4- Austria Away
    5- Belgio Away

  • UnderUmbr

    La away dell’Irlanda poteva essere una delle migliori, ma l’orribile sponsor 3 al centro ucciderebbe anche una divisa disegnata da Picasso…..peccato…

    • prip

      Lo sponsor 3 non apparirà in campo, vedremo come apparirà lì per giudicare

      • UnderUmbr

        Grazie. fiuuuuu molto meglio senza quel 3 orribile.

  • Erry

    TOP:
    1) Belgio home: elegante, innovativa identitaria. Per me è un capolavoro
    2) Belgio away: la riproposizione della maglia ciclistica è un vero colpo di genio. Anche questa è elegante con uno stile decisamente vintage: pur essendo qualcosa di totalmente inedito per i campi da calcio, rimanda alla tradizione sportiva in cui il Belgio si è maggiormente distinto
    3) Austria away e Germania Home (ex aequo): nostalgia pura!

    FLOP
    1) Irlanda del Nord home: brutta tonalità di verde, maniche blu scure, finiture adidas bianche… e soprattutto quella banda blu-azzurra… perché???
    2) Germania away: di che colore è? righette stile “costumone da bagno primo ‘900” incrociate con il colore delle peggiori divise militari del blocco sovietico.
    3) Ucraina home: per la tovaglia arancione che hanno applicato sul petto.

  • gabriele

    TOP
    1-Germania Home
    2-Spagna Home
    3-Turchia home

    FLOP
    1-Svezia Away
    2-Irlanda del Nord Home
    3-Belgio Away

  • salvopassa

    Per me le migliori sono quelle che riescono a coniugare stile e identità nazionale, e che spiccano rispetto alla massa. Quindi per me il top 5 è
    – Svizzera away
    – Albania home
    – Spagna away
    – Belgio home e away

    Sempre molto belle, anche se abbastanza classiche, Ucraina home e away, Ungheria home (tonalità di rosso perfetta), Austria home.
    Io sulle away in generale sono favorevole a sperimentazioni cromatiche, poi adoro le strisce orizzontali. Quindi ottime Svezia away e Galles away, un po’ meno Germania away.

    Per il flop 3 vincono in scioltezza Francia, Inghilterra e Portogallo, home o away vedete voi…

  • Fabrizio Tallarico

    Spagna away top, molto belle anche le maglie del Belgio: brava Adidas! Bene anche le away Puma di Austria ed Italia. Flop incontrastato il vapour-kit-buono-per-tutti di Nike, Croazia esclusa.

  • Paolo Santachiara

    Top 3 :
    1- Russia 1a Divisa
    2- Spagna 2a Divisa
    3 – Irlanda 1a Divisa (senza sponsor ovviamente

    Flop 3:
    1- Turchia 2a Divisa (in un fase finale europea solo quella Olympic del portogallo nel 96 è stata piu brutta)
    2- Svezia 2a Divisa
    3 – Francia 1a Divisa

  • Magician Lord

    La più bella quella dell’Islanda poi Slovacchia e Irlanda…le più brutte Turchia Croazia Francia

  • Franz

    Adidas stravince su Nike, Puma nel mezzo. Saro’ ripetitivo, ma il problema di nike e’ la ripetitivita’ … 😉 : con tutti i tentativi alla fine un buon accostamento cromatico lo troveranno per questo template!
    In generale, molto belle Belgio, Spagna away e Svezia away. Comunque, una delle piu’ brutte e’ di adidas ed e’ la Russia home (ma anche la away potevano svilupparla meglio).
    Per quanto riguarda Puma, l’Italia e’ senza dubbio la migliore, sia home sia away. Alla Svizzera away manca solo lo sponsor Lasonil e poi sarebbe perfetta…
    Tra le maglie da catalogo Ungheria batte Galles nettamente.
    Macron stavolta un po’ delude: bene per la estrema personalizzazione di una squadra non certo di prima fascia, ma tutte quelle righe appesantiscono e la terza maglia e’ inutile.
    Ottimo errea per l’Islanda, semplice ma non banale.
    Umbro delude e non poco: il derby va all’Irlanda del Nord.
    Joma indolore sulla Romania, un po’ hanno scopiazzato Nike…

  • GC

    Secondo me uno dei tornei con le peggiori maglie.

    Top 3:
    1. Italia (però se ne sono viste di migliori negli anni);
    2. Belgio (seconda – La vedrei benissimo per il ciclismo, ma qui parliamo di calcio…);
    3. Spagna (nonostante mi sia sforzato di trovarne altre mi sembra la meno peggio).

    Flop 3:
    1. Ce ne sono alcune così semplici da sembrare (essere) povere (Romania, Galles (prima), Slovacchia, Polonia, Austria, Ungheria);
    2. Russia (prima);
    3. Maglie Nike con maniche orripilanti e in particolare la prima della Francia, quelle dell’Inghilterra e la prima del Portogallo).

  • Stavrogin

    TOP 3
    Belgio away
    Turchia away
    Russia away

    FLOP 3
    Galles away
    Ucraina home
    Austria home

  • Civi97

    Le mie classifice sono:

    Top:
    -La Away della Spagna,bellissimo il gioco di triangoli rossi e gialli che a quanto ho capito va a riprendere la”heat-map”sul gol di Torres 4 anni fa come scritto da voi nell’articolo dedicato
    -La away della Turchia,ottima di sfumatura di colori delicati come il bianco e l’azzurro
    -La home dell’Ucraina,tema a quadrettoni tono su tono che fa effetto”Camicia elegante retrò”

    Flop:
    -Tutto il kit dell’Albania,quella che credo sia l’aquila stilizzata fa davvero un effetto brutto sulla divisa
    -Away della Germania,l’idea delle strisce orizzontali può passare,ma il colore a mio parere è il vero flop
    -Home Repubblica Ceca,non mi piace l’idea delle”V”tono su tono che vanno a ingrandirsi verso il basso,secondo me lavoro pacchiano di Puma

  • FDV

    Inizio dalle Flop

    -Inghilterra home

    -Germania away

    -Repubblica Ceca home

    Le Top

    -In cima metto la bianca dell’Austria, che ricorda finalmente gli Anni 80

    -Immancabile la Croazia, della quale preferisco la blu, la biancorossa alla lunga può dare un po’ di mal di mare.

    -La bianca della Spagna.

    Meritirebbero posto nella Top anche il Belgio in particolare per la away , la Svezia e la Svizzera, anche in questi casi per le away. Promosse pienamente anche Italia, Albania e la bianco-turchese della Turchia. Simpatica anche la azzurra della Slovacchia.

  • Renzo

    Top 3: Belgio (away), Spagna (home), Irlanda (home)
    Flop 3: Spagna (away), Galles (away), Turchia (away)

  • Save

    Perchè la Francia ieri ha giocato con la seconda maglia diversa da quella indicata da voi?

  • Antonio

    Top 3:

    1. Germania away;
    2. Svezia home;
    3. Austria home.

    Flop 3:

    1. Turchia home;
    2. Slovacchia home;
    3. Spagna away.

    Menzione speciale anche per Portogallo home, Belgio away, Islanda home e Ungheria home.

    Nel complesso, ottimi lavori di Adidas (eccettuata la stravaganza away Spagna e pigiama away Svezia), non male in certi casi il template con le maniche di tono più scuro delle maglie Nike, ma è stucchevole ripeterlo per tutte le squadre. Per il Galles avrei osato di più, si rimpiange la Umbro. Puma anonima come sempre, nel nostro caso un po’ originale la seconda ma niente di che, la prima da bancarella e con fastidiose stripes fa rimpiangere la versione precedente che è l’unica che mi era piaciuta molto.

  • Eugenio

    Ad Europeo ormai finito, ecco le mie considerazioni finali.
    L’europeo dei brand lo vince sicuramente adidas per la sua originalità (che si vede nello spostamento delle stripes sui fianchi) e perché dopo un mondiale 2014 deludente riesce a riportare le proprie squadre su un alto livello (germania e spagna su tutte). Bene anche con i piccoli club come Galles e Irlanda del Nord. L’altra finalista è Puma, che è riuscita a fare un grande passo in avanti facendoci vedere ottimi lavori come Italia e Austria. Bene le piccole, deludente Nike, che con questo uso sfrenato del Vapor Kit in stile anni ’00 ha danneggiato alcune sue squadre (Francia, Inghilterra) favorendone però altre (Portogallo, Croazia).
    I lavori che ho apprezzato maggiormente sono stati:
    -Albania (grande lavoro, Macron);
    -Galles (seppur da catalogo molto adatte alla Nazionale gallese);
    -Germania home (finalmente la vera Germania!)
    -Irlanda del Nord home (bei colori, ci sta);
    -Croazia (semplicemente magnifiche);
    -Spagna (anche lei rivitalizzata, la seconda è arte);
    -Belgio (spettacolari, la seconda in campo è ancora più bella);
    -Italia (la sorpresa dell’Europeo,da anni non si vedevano maglie così belle);
    -Portogallo home (unica veramente valorizzata dal Vapor Kit);
    -Islanda (da libro cuore, un po’ come Macron).

    Nella FLOP 3 ci metto:
    1. Germania away (per favore.. per favore..)
    2. Ungheria (mi dispiace, ma mi danno troppo di maglie di 6-7 anni fa);
    3. Francia e Inghiltera home (poverette, danneggiate da questo modello).
    (4). (Svezia away) (???????)