SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Solita presentazione in grande stile quella organizzata dalla FeralpiSalò, la società verde-azzurra nata nel 2009 dalla fusione tra il Salò e il Feralpi Lonato. Sull’affascinante Lungolago Zanardelli di Salò la squadra al gran completo ha salutato centinaia di tifosi, turisti e appassionati, mostrando le maglie 2016-2017 firmate Erreà per il prossimo campionato di Lega Pro.

All’evento ha partecipato tutto il consiglio direttivo, con il presidente Giuseppe Pasini, i vicepresidenti Dino Capitano, Alessandro Franzoni, Giovanni Goffi, il direttore generale Marco Leali, il segretario generale Omar Pezzotti e il direttore sportivo Eugenio Olli.

Le maglie della FeralpiSalò 2016-17 vestite dalle modelle

Se l’anno scorso l’unica maglia della collezione ad essere sostituita era stata l’iconica casacca verde-azzurra, per l’imminente stagione i leoni del Garda hanno svelato la nuova divisa da trasferta, che sostituisce quella nera lanciata nel 2013-2014.

Nelle partite casalinghe la squadra gardesana mantiene così invariata la divisa della scorsa annata, mostrata comunque sul palco assieme al nuovo completo da trasferta e alla nuova divisa da portiere.

Font FeralpiSalò 2016-17

Prima maglia FeralpiSalò 2016-2017

Come già detto non ci sono novità, si prosegue con la maglia a quarti verdi e azzurri arricchita dal bianco che colora il colletto alla coreana e la parte di tessuto in mesh che ricopre i fianchi. Le finiture sono dorate come i leoni dello stemma societario.

Seconda maglia FeralpiSalò 2016-2017

Passiamo alla nuova maglia da trasferta: Erreà, sponsor tecnico della Feralpisalò con cui è stato prolungato il contratto fino al 2019, propone un look total black.

Il modello presenta un colletto molto elaborato, che si apre a Y su un lembo triangolare bianco. Un collare di tessuto nero costituisce la parte posteriore del colletto confinando i bordini a Y colorati nella parte frontale. I due lembi del colletto richiamano i colori sociali e si coordinano perfettamente ai bordini delle maniche con l’azzurro sul lato destro e il verde a sinistra.

Altra caratteristica della nuova maglia dei leoni del Garda è la gessatura dorata formata da cinque pinstripes che decorano il busto della casacca, proseguendo anche sul retro. Le personalizzazioni bianche, contraddistinte da un font simile a quello della Premier League, si abbinano cromaticamente al tassello centrale del colletto, al logo Erreà e allo storico main sponsor Feralpi Siderurgica.

Le decorazioni dorate continuano anche sui pantaloncini con l’oro a colorare i bordi inferiori e la striscia laterale. Più spogli i calzettoni, interamente neri.

Kit FeralpiSalò 2016-17 Erreà

Terza maglia FeralpiSalò 2016-2017

Non era presente sul palco, ma la società ha confermato la divisa dorata usata nella passata stagione.

Maglie portiere FeralpiSalò 2016-2017

Colori appariscenti per i portieri, a partire dalla maglia rosa acceso con colletto a girocollo nero e grafica a linee spezzate che ricopre tutto il busto. Sempre in rosa sono i pantaloncini e le calze. La seconda opzione per gli estremi difensori è verde fluorescente.

Un’abitudine particolare quella dei verdeazzurri che rinnovano il loro guardaroba un pezzo alla volta. Cosa pensate di questa strategia e qual è il vostro giudizio sulle maglie della FeralpiSalò 2016-2017?

Photocredit: Fotolive Simone Venezia e Filippo Venezia

  • Angelo Di Bello

    Il bianco spezza in maniera drammatica, i fianchi rovinano la maglia.

    Troppo spesse le pinstripes sulla seconda, peccato il colletto era molto sfizioso.

    Verde-azzurro è un abbinamento molto bello, ma si deve fare meglio di cosi

  • sergio59

    Troppo bianco nella home, l’avrei preferita solo verde-azzurra, ma resta sicuramente apprezzabile. Away più che promossa, direi molto buona, il font dei numeri modello Premier League poi è stupendo, di gran lunga il migliore in assoluto e rende le maglie ancora più gradevoli. Nel complesso ottimo lavoro.

  • Guardiano

    Se non ci sono particolari preclusioni (chessò, magari i tifosi la pretendono esattamente così per questioni di campanile o tradizione) io lavorerei un po’ sulle tonalità di verde e azzurro per renderle più cromaticamente armoniose.

  • The Italian Job

    La maglia veramente unica del Feralpi Salò non lascia mai indifferenti – e le modelle nemmeno.

    Scherzi a parte, sono d’accordo con tutti i commentatori che mi hanno preceduto: il bianco sui fianchi appesantisce una maglia altrimenti molto caratteristica, tuttavia le tonalità di verde e di azzurro potrebbero essere corrette.
    I calzettoni, come puntualmente notato nell’articolo, sono davvero poveri rispetto al resto delle uniformi.

    Aggiungo che purtroppo il doppio sponsor annienta buona parte del lavoro fatto per amonizzare gli elementi del kit: se già l’abbinamento “Feralpi siderurgica – Fonta Tavina” è impegnativo, quello “Feralpi – Las Vegas” risulta davvero tragico per via dell’elemento rosso.

  • Swan

    Al contrario dei ragazzi che mi hanno preceduto, il bianco sui fianchi, che riprende il colore di colletto, panta e calze, rende la maglia caratteristica ed armoniosa con il resto del kit.
    Unica maglia a quarti in Italia che abbia uno straccio di inserto a spezzare la rigidità del template.
    Visto che è una bella maglia ed è la stessa dello scorso anno, c’è il pericolo che la riciclino per le prossime dieci stagioni.
    Anche la away è carina e curata, però in entrambi i kit vedo che i calzettoni sono stati completamente trascurati e la disposizione di stemma e numero dei pantaloncini è stata fatta con grande approssimazione.

    • The Italian Job

      D’accordo con te, Swan, sul concetto ma non nel merito.
      È vero che un inserto sui fianchi aiuta “a spezzare la rigidità del template” a quarti, ma questo mi sembra troppo abbondante.
      Forse l’impressione deriva dal fatto che è ripreso nel sottomanica; forse semplicemente perché nelle ultime stagioni ci siamo abituati a vedere inserti in contrasto ridotti a una strisciolina ampia sì e no due dita.

    • sergio59

      Ragionamento che non fa una piega Swan, però in pratica la maglia della Feralpi Salò non è più verde-azzurra ma bianco-verde-azzurra in considerazione che il bianco non è più un dettaglio ma un terzo colore dominante. Va da sé che resta una bella home.

    • Swan

      Si, gli inserti sui fianchi saranno anche abbondanti, ma si abbinano bene a panta e calze e comunque la maglia fronte e retro rimane equilibrata con la giusta alternanza tra azzurro e verde.
      Probabilmente degli inserti bianchi più sottili sarebbero stati l’ideale, ma mi stanno bene anche larghi piuttosto che rinunciarvi del tutto.
      Apprezzo il “coraggio” del Salò.