SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La presentazione di mister Giancarlo Favarin, gradito ritorno alla piazza dopo la promozione che ha riportato la Fidelis Andria in Lega Pro due annate addietro, ha visto svelate ai tifosi anche le maglie che i Leoni Azzurri indosseranno nella stagione sportiva 2016-2017.

Come già annunciato dalla società, c’è stato il cambio di sponsor tecnico in casa Fidelis, col passaggio da Erreà a Givova, dopo appena un anno di contratto con il marchio emiliano. La novità assoluta per questa stagione riguarda la presenza del leone rampante sulle maglie dei federiciani, tanto acclamato sui social dai tifosi biancoazzurri. Ma guardiamo nel dettaglio le maglie.

Presentazione divise Fidelis Andria 2016-17

Prima maglia Fidelis Andria 2016-2017

La maglia casalinga è un modello completamente personalizzato per la Fidelis. Lo sfondo è interamente azzurro con un colletto a V arricchito da due righe bianche, le stesse che ritroviamo sulle maniche e in fondo.

Come anticipato in apertura la novità assoluta è il leone rampante sul fianco sinistro della divisa. Un leone bianco stilizzato che riprende quello dello stemma societario. Questo dettaglio, presente in modo simile nel biennio 1997-99, ha raccolto diversi giudizi positivi da parte della piazza.

Maglia Fidelis Andria 2016-2017

Seconda maglia Fidelis Andria 2016-2017

La maglia da trasferta è invece bianca con il leone in azzurro, sempre in bella vista sul fianco. Il colletto è a forma di V ed è colorato di azzurro e blu navy, una fantasia ripresa sull’orlo delle maniche e sulla fascia orizzontale che ricopre il petto.

Seconda maglia Fidelis Andria 2016-2017

Terza maglia Fidelis Andria 2016-2017

La terza maglia si presenta di colore arancione con uno scollo a V che sfocia verso il petto, separando così l’inserto nero e bianco che caratterizza le spalle e le maniche. Persiste il leone sul fianco sinistra, stavolta colorato di nero.

Fidelis Andria terza maglia 2016-2017

Maglie portiere Fidelis Andria 2016-2017

Per quanto riguarda le divise dei portieri, Givova ha realizzato tre modelli differenti. La prima è interamente gialla con colletto a V e leone nero sul fianco. La seconda divisa riprende la maglia away ma su sfondo rosso con colletto e bande orizzontali azzurre e bianche. La terza è infine grigia.

Il marchio Givova ha fatto sapere che nel corso della stagione sarà presentata anche una maglia “special edition”. Lo scorso giugno la società fece un sondaggio in merito tramite Facebook, a vincere fu il colore giallo, vedremo se i tifosi saranno accontentati.

Capitolo sponsor, anche per la prossima stagione sul petto ci sarà il brand Saporosa, nota azienda casearia andriese. Per il momento non è dato sapere se sul retro comparirà il co-sponsor ILFres.

Photocredit: Gianluca Albore


A cura di Donato Virgilio con la collaborazione di Tuttofidelis

  • Magliomane

    Sto viziaccio tutto italiano di presentare le maglie facendole indossare alle donne non lo capirò mai! Almeno cacchio datele la loro taglia!
    Comunque si dai, non mi sembrano niente male, soprattutto se la home sarà abbinata al pantalone bianco.

    • Geeno Lateeno

      Ma anche un paio di taglie in meno….

      • superspook

        e con ampia scollatura

  • Geeno Lateeno

    Senza infamia e senza lode……
    Visto che poteva andare molto peggio, promuoviamole tutte e tre con un bel 6 1/2 (che ai miei tempi non era mai da buttare via).

  • Luca Antonio Asmonti

    La modella sponsorizzata “Saporosa”. Che abbinamento elegante!
    Quanto al leone, mi ricorda quello dello stemma del Brescia anni ’80 o quello delle sigarette MS.

    • The Italian Job

      Appena ho visto le foto mi sono sentito in testa la voce di Ugo Fantozzi che, dopo aver spinto la punta della lingua all’angolo della bocca, sillaba in tono libidinoso “Saporosa di Puglia”… Davvero un effetto grottesco.

  • squaccio

    Nonostante qui sopra molti bocciano la moda della serigrafia di lato, io la promuovo alla grande, specie se fatta bene tipo questa.
    Prima molto molto bella per la serigrafia, lo scollo a V bicolore ripreso anche sulle maniche.
    La seconda appena sufficiente; promosse la serigrafia ma la boccio per la dobbia tonalità di blu diversa rispetto allo stemma.
    La 3a hanno preso una maglia da portiere avanzata al Carpi e l’hanno spedita ad Andria.
    Magari avrei invertito la 3a con la maglia da portiere gialla o rossa.

    • The Italian Job

      Concordo per quanto riguarda la scelta della terza maglia: la rossa con fascia bicolore sarebbe stata molto più adatta.

    • Nick 88

      Mi associo anche io. D’accordo su tutto ma avrei mantenuto il modello della prima maglia per tutti e tre i kit.

  • Gimobae

    Innovative. Soprattutto la home, con le sopracciglia della signorina a altezze sfalsate 😀

  • superspook

    la prima come estetica ed essendo di 10 taglie più grandi sembra una maglia da hockey

  • Angelo Di Bello

    Non dispiace la home, non dispiace la away. Third vabbè, il template con quei colori sta abbastanza male…

    Per essere una neopromossa in LegaPro, trattata con i guanti.

    • can-to-na

      La Fidelis é al secondo anno di LP. La scorsa stagione era con Erreà.

      • Angelo Di Bello

        Chiedo venia, avevo letto male quella parte nell’articolo. 🙂

  • Franz

    Insolita la prima maglia con il reggiseno integrato, sembra il modello Aero nike di quest’anno…

  • Miro

    Givova sprofonda sempre di più.. mi dispiace che una società come la Fidelis Andria si debba subire maglie del genere.

  • Swan

    Un set di maglie che andrebbe bene per un club di Seconda Categoria, ma con la provvidenziale stampa sul fianco per gettare fumo negli occhi.
    Cheap crap.

  • Eugenio

    Tra Lecce ed Andria che differenza..
    Passando alle maglie, il modello della prima non mi piace tanto.. E tra l’altro se le avessimo viste addosso ai calciatori avremmo potuto vederle meglio.
    La seconda va bene. Mi piace la serigrafia, è sempre un elemento positivo.
    La terza è praticamente la maglia dei portieri del carpi dell’anno scorso.

  • Luca Antonio Asmonti

    L’acconciatura frisé della modella con la maglia bianca è molto 1992.

  • aleste85

    l’unica cosa più brutte delle maglie sono le “modelle” che hanno scelto per indossarle

  • Prez

    Poco, veramente poco. Tre lavori che sembrano fatti con troppa superficialità, e non basta una stampa sul fianco a togliere dall’anonimato queste divise.
    Home con troppi inserti bianchi, leggevo più simile ad una maglia da hockey. Concordo, 4 1/2.
    Away leggermente più gradevole, mi ricorda una third dell’ Atalanta di qualche anno fa, 5.
    La terza non è adatta ai giocatori di movimento, 4.
    Peccato, sembra che GIVOVA faccia belle maglie solo al Chievo.

  • Daniele Costantini

    Quando alle elementari, durante la ricreazione, ci si riuniva in gruppo per mettere in atto l’antico e nobile rituale dello scambio delle “doppie” 😀 , tra le poche figurine che sottraevo sempre c’era quella argentata raffigurante lo stemma della Fidelis Andria: anche se ne contavo già una mezza dozzina, mi piaceva troppo avere in mano quello stemma così originale, così diverso dal resto dell’iconografia calcistica italiana.

    Rivedere quello stesso stemma, fare oggi la parte del “leone” sulle maglie andriesi, non può che rendermi felice 🙂 . Decisamente promossa la home, dove il leone riesce a ben risaltare sopra la base blu, e dove le doppie righe ornamentali applicate alle bordature della maglia ben si amalgano allo stile stilizzato dell’animale. Decisamente una casacca ben fatta.

    Effetto che invece si perde sulla away, dove peraltro mi disturba non poco l’evidente differenza cromatica tra il bianco della divisa e quello del jersey sponsor. Bocciata in toto, invece, la third, più adatta a un portiere che non ai calciatori di movimento. Diciamo che con la Fidelis Andria, quest’anno, Givova è preda di una bella altalena di giudizi.

  • can-to-na

    Ecco i font numero/nome scelti per le maglie Givova della Fidelis Andria 2016/17. Personalmente non apprezzo il gothic per i nomi tra l’altro discordanti (e per fortuna) con i numeri.