SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Con il cuore viola! È questo lo slogan scelto da Le Coq Sportif per presentare le nuove maglie della Fiorentina 2015-2016.

Presentazione maglie Fiorentina 2015-2016

Lo storico marchio francese, nuovo sponsor tecnico del club viola fino al 2020, propone una collezione che combina tradizione, semplicità ed eleganza senza dimenticare le caratteristiche tecniche indispensabili nel calcio moderno.

PRIMA MAGLIA FIORENTINA 2015-2016

Maglia Fiorentina 2015-2016 home

Fiorentina home, logo Le Coq Sportif Giglio impresso sulla manica viola Stemma Fiorentina prima maglia 2015-16

Nata negli uffici parigini di design parigini, la maglia casalinga è viola come impone la tradizione. Partiamo dal colletto a ‘V’ in maglieria – contenente la frase ‘Orgoglio Viola’ all’interno – rifinito da una sottile riga bianca, un dettaglio che ritroviamo sulle maniche e lungo i fianchi.

Sul petto ci sono lo stemma della Fiorentina e il nuovo logo performance di Le Coq Sportif con i colori della bandiera francese. Sulla manica destra è impresso tono su tono un grande giglio, il simbolo del club viola.

Pantaloncini Fiorentina 2015-2016 viola

I pantaloncini rispecchiano lo stile della maglia e sono viola con una riga arcuata bianca sui lati. Particolare il finto taschino sul retro con una bandiera viola, bianca e rossa, i colori della Fiorentina e della città di Firenze. I calzettoni sono interamente viola con lo stemma societario sul davanti.

SECONDA MAGLIA FIORENTINA 2015-2016

Cambio di colore per la maglia away, bianca con finiture viola. Tutti i dettagli sono identici alla versione casalinga, compreso il giglio tono su tono posizionato sulla manica sinistra. Bianchi sono pure i calzoncini ed i calzettoni.

Seconda maglia Fiorentina 2015-2016 bianca

Pantaloncini Fiorentina bianchi 2015-16

Il direttore generale di ACF Fiorentina, Andrea Rogg, ha salutato così l’inizio della partnership: “Il legame con le coq sportif è nato con estrema naturalezza perchè sin dall’inizio abbiamo capito quanto avessimo in comune e quante potenzialità potessimo esplorare insieme. Questo marchio è uno dei più prestigiosi che la nostra maglia abbia mai portato sul petto, non solo per la storia di successi che racchiude ma anche per quanto evoca in termini di cultura e di etica sportiva”.

TERZA MAGLIA FIORENTINA 2015-2016

I famigerati inserti in oro, mai amati più di tanto dalla gran parte dei tifosi, sono presenti nella terza maglia blu scuro, anch’essa uguale alle altre nel template di base.

“Le coq sportif nasce come fornitore di abbigliamento sportivo, per questo abbiamo voluto esprimere in modo energico e chiaro il nostro ritorno in quel settore. Abbiamo voluto scegliere una storia vera, fondata sulla condivisione di esperienze e di valori e la scelta di un partner come Fiorentina è stata naturale: è una squadra che genera un’autentica simbiosi con il territorio toscano e i suoi abitanti ed un coinvolgimento unico dei propri fan. Siamo orgogliosi di affiancare la Fiorentina e la città di Firenze in questa visione genuina dello sport: quello che per noi è una sola passione e un solo cuore, un cuore viola” ha commentato Patrick Ouyi, responsabile comunicazione di le coq sportif.

Fiorentina terza maglia 2015-2016 blu

Fiorentina pantaloncini blu third 2015-16

MAGLIE PORTIERE FIORENTINA 2015-2016

Due le divise riservate ai portieri che ha realizzato il marchio francese, colorate rispettivamente di verde e grigio. Su entrambe appare in bella mostra il giglio tono su tono con la punta che fa da sfondo allo stemma della società.

Maglie portiere Fiorentina 2015-16 verde e grigia

Per celebrare l’inizio di questa avventura, Le Coq Sportif ha organizzato l’evento “Con il cuore viola” in Piazza Santo Spirito il 6 luglio, alla vigilia della partenza per il ritiro della squadra a Moena. Dalle 19:30 alla mezzanotte, oltre a vedere le maglie dal vivo, la piazza si animerà grazie a spettacoli di musica, food trucks con prelibatezze toscane e fan zone dedicata ai tifosi di tutte le età.

La festa è aperta a tutti a patto di rispettare il dress code della serata: vestire i colori bianco e viola.

  • Klavs

    Le prime due sono fantastiche!
    Non capisco la scelta cromatica della terza…avrei preferito una maglia rossa.
    Home:10
    Away:8
    Third:6

    • Mro

      Sì, rossa sarebbe stata molto meglio, quella proposta è piuttosto anonima.
      Home 8,5
      Away 6,5
      Third 5

      • UnderUmbr

        Concordo sui voti: home 8 però, away 6,5, third 5. il rosse avrebbe giovato.

  • Magliomane

    Hanno abolito l’oro e gia’ questo e’ un passo avanti enorme.
    Per il resto c’e’ poco da dire: sono maglie molto semplici e pulite, magari un mezzo dettaglio in piu ce lo potevano pure mettere, ma piuttosto che aggiungere roba a caso meglio cosi.
    Voto alle prime due: 6

    La terza, oltre ad essere tetra, non ha motivo di esistere.
    In che occasione avrebbero intenzione di usarla, in europa?
    Voto: 3

  • passionemusica2

    10 a tutte e tre le maglie, senza se e senza ma.

  • Giosafat Scura

    sono le più belle maglie da calcio che si siano viste in serie a da molto tempo a questa parte…pulite, eleganti, un po’ nostalgiche, perfette. Tantissimi complimenti a le coq sportif e alla viola per aver optato per i francesi!!
    p.s.Una maglia della juve con queste caratteristiche sarebbe da sogno :'(

  • Mario

    Minimal ed elegantissime. Non banali. 8

  • Francyinterista

    Bellissime. La loro semplicità le avvicina molto alle divise degli anni ’70, e questo le rende classiche nella loro unicità. Il nero sulla terza ci può stare perché comunque ha qualcosa a che fare con la storia dei gigliati, considerando che la Fiorentina una volta aveva i pantaloncini neri ma come third kit è un po’ troppo misera, sembra più una maglia da allenamento. Comunque ottimo esordio, godibili anche quelle dei portieri.
    Prima: 9
    Seconda: 8 (sul bianco comunque qualcosina in più l’avrei messa, ma va benissimo così, anche perché la mancanza di sponsor, ahimé, in questi casi incide)
    Terza: 6 (idem seconda)
    Portieri: 6,5

    • http://WWW.TEAMCAR.BIZ Stefano11

      la terza a me pare blu scuro…….

  • Swan

    Maglie a dir poco deprimenti, a vederle mettono tristezza.
    Dalla foto la home ha un viola molto spento, la away è perfetta per Wimbledon, la third nera ê la meno peggio, ma cromaticamente troppo simile alla home.
    Ho visto le immagini della maglia del Saint Etienne anch’esso passato a Le Coq Sportif: praticamente la versione verde delle maglie della Fiorentina, perfetta per far risaltare gli sponsor.

  • FDV

    Persa l’occasione per fare qualcosa di memorabile: Sarebbero bastati i bordini biancorossi. Cosi invece vedo un’elegante semplicità, tendente all’imprinting Le Coq anni ’80 ma anche un po’ al banale, stile maglia della finale di Coppa Italia 13-14.

    Elegante ma cervellotico il colore della terza maglia.

    Una nota riguardo il layout del logo LCS: era proprio necessario aggiungerci la bandierina della Francia? (detto da uno che considera la Francia quasi una seconda nazione)

    • LORENZO 70

      scusa, non sono d’accordo su una cosa: negli anni ’80, specie oltremanica, lecoq era tutta un’altra cosa; queste sembrano magliette della salute.

      • FDV

        Hai ragione, ciò a cui mi riferivo io era il Saint Etienne, ma era quello degli Anni 70 non 80, ho confuso i periodi 😉

        • LORENZO 70

          la maglia del saint Etienne lecoq-KB Jardin con le doppie pin stripes orizzontali indossata da platini si trovava in vendita nel sito dell’ASSE qualche anno fa, rifatta dall’adidas tal quale, se non che manca lo stemma della lecoq (ma lo stemma dell’adidas c’e’ solo sull’etichetta all’interno). rifatta tale quale dato che quando i verts indossavano quella maglia il brand francese era un’affiliata dell’adidas, come per l’Italia 82 e per l’Argentina 86.

    • giglio66

      caro Francesco, mi hai tolto le parole dalla tastiera !!!
      Non posso far altro che sottoscrivere ogni virgola di quello che hai scritto.

      Purtroppo lavorare con la società viola non è facile, e credo che anche te di storie e di intromissione della dirigenza sulle scelte stilistiche.
      Tutti noi sappiamo bene perchè è finito il rapporto con Joma, e sicuramente già il fatto di non maver applicato i bordini o inserti color oro (tanto caro al nostro presidente ADV) è una vittoria.

      Di base il modello è molto pulito, stile British e mi va bene. Assomiglia davvero tantissimo alla maglia della finale di CI e per questo grido al plagio su quel modello Joma.
      Il triocolore Francese sul logo proprio non lo digerisco per niente, scusate se sono nazionalista ma mi pare davvero ignobile !!!
      La terza maglia alla Fiorentina non serve a niente e te lo dimostra il fatto che nei tre anni passati è stata utilizzata: nel primo anno quella biancorossa inquartata solo in due o tre amichevoli (la leggenda narra che desse noia a Montella…), nel secondo anno e l’anno scorso (rispettivamente antracite e nera) sono state indossate solo nella trasferta di Genova lato Samp.e poi basta. Per cui si tratta di una maglia puramente da marketing, ma non riesco lo stesso a capirne prima il colore (blu scuro) e poi chi casomai la possa comprare…

      Mi piace il layout delle maglia da portiere. Come sapete a Firenze siamo molto attaccati al simbolo della nostra citta: il Giglio.
      Per cui riproposto in grande, tono su tono mi da quel tocco di personalizzazione mai banale.
      Grigio e Verde sono i colori delle maglie indossate dai grandi portieri nel decennio 1970-1980: Albertosi, Superchi, Carmignani, Mattolini e per finire Giovanni Galli (che iniziò a mettere maglie gialle e rosse).

      • FDV

        Sì buonissime le maglie da portiere ma non riesco a smettere di pensare che con collo e polsini viola sarebbero state memorabili.

      • GiulioB.

        Passi il galletto francese simbolo del Coq Sportif, che non è che sia la cosa più avvincente tra i loghi in circolazione, ma poi perché imbruttirlo con un ulteriore cosa pesante mettendo il tricolore francese?

    • Alessandro

      Concordo che i colori francesi nel logo sono fastidiosi assai…

  • Joey K.

    Te l’avevo detto io che i bordini non erano in oro… 😉

  • pongolein

    Ma solo io non ricordo l’esistenza del tricolore transalpino nel loco LCS? Perchè cambiare logo esaltando la propria patria quando in tutte le linee casual e sportive non se fa minimo accenno alla (seppur ovvia) sede del brand?
    Lo trovo di cattivissimo gusto, inoltre il blu vicino al viola è un pugno in un occhio ma vabbè, è un particolare minimo, è più una questione di principio.
    Per il resto veramente troppo semplici, molto eleganti e veramente raffinate ma la sensazione e che con un po’ più di audacia si poteva realizzare qualcosa di meglio.
    Ma non me la sento nemmeno di bocciarle, alla fine lavoro sufficiente.

  • 8gazza

    Chiamiamole minimal, che più minimal non si può!
    Nessun accenno al rosso voto per tutte 6-

  • Vittorio

    Cambiare il proprio simbolo è rischioso e solo pochissime aziende hanno sopravvissuto ma pagando la scelta comunque a caro prezzo. Adidas a suo tempo lo fece ma aveva comunque grandi possibilità visto che sponsorizzava 3/4 del mondiale di calcio. Questo preambolo per dire che le Coq Sportif, che tra gli anni settanta e novanta ha lasciato una impronta indelebile nel calcio che conta, ha inaugurato una nuova era riservando alla sola linea sportswear il gallo inglobato nel triangolo mentre lo ha liberato per la nuova linea pro. Una scelta che a mio parere non convince per diversi motivi: primo fra tutti la riconoscibilità, secondo perché così da un bel calcio e alla tradizione che, come si evince, è la base per chi si pasce di calcio. Terzo e forse più importante, lo stile. E qui veniamo alle mute della Fiorentina. Ho già manifestato più volte che secondo me nella semplicità si nasconda timore e scarsa ispirazione. Sembra che il Galletto si rituffi nel mercato calcistico con le sue zampette timide. Non c’è un’idea, nessuna ispirazione o particolare che possa entusiasmare. Una collezione buttata lì in poco tempo senza ambizione. Se adidas continua imperterrita con le sue three stripes qualche motivo ci sará? La riconoscibilità se non è tutto poco ci manca. Voto 4–

  • Renzo

    Direi essenziali e pulite. L’unico vezzo è il giglio tono su tono sulla manica sinistra, che mi sembra ben integrato e il colletto di tono di viola diverso. Avrei visto bene una terza biancorossa, magari a quarti o palata. Così nera mi sembra inutile. Cmq discreto lavoro.

    • Renzo

      Mi sono accordo dopo che la terza è blu scuro. Bah, ancora più incomprensibile l’utilità

      • Mro

        In effetti senza senso. Però la prima maglia appare bella pulita e affascinante.

  • http://smsgrafica.com smsgrafica

    Bellissime, semplici e pulite. Forse un bordino rosso le avrebbe rese ancora più belle.

    ATTENZIONE: La terza maglia è blu scuro!

  • Geeno Lateeno

    Molto ma molto ma molto belle, anche se della terza (come ha già scritto qualcuno prima di me) non si capisce il motivo del colore. Avrebbe potuto tranquillamente essere un bel rosso, per esempio.
    Fantastiche quelle del portiere.
    Bello il logo LCS.
    Voto incondizionato per prima e seconda: 10
    La terza: 10 lo stesso

    Maglie portiere: 11

  • http://WWW.TEAMCAR.BIZ Stefano11

    personalmente non le trovo male, passo avanti rispetto alle Joma dell’anno scorso:
    Home : semplice, non banale ( il giglio in tono su tono) , con il bordino bianco rosso era da 9, cosi 7,5.
    Haway: idem come away, voto 7
    Third: come sopra ma il colore non lo capisco…è inutile….si sovrappone al viola….rosso o altro era meglio.
    Non capisco tutte queste critiche….se è minimal con eleganza ( e questa lo è) non va bene, se ci mettono troppo non va bene ..decidetevi….
    Fosse stata Umbro tutti ad osannarla!

    • Ark

      Sono totalmente d’accordo con te se fosse stata Umbro tutti avrebbero incensato il meraviglioso lavoro ….Sudditanza psicologica 🙂 detto da uno che colleziona maglie da 35 anni e adorava Umbro , oltre questo le maglie sono molto pulite (forse troppo), ma nessuno ha notato la cosa più importante che il Viola è ritornato ad essere Viola e non una sua gradazione.
      Non capisco la Terza onestamente

  • Firenze Regna

    La viola è fantastica, come tonalità di colore è perfetta. anonima la seconda troppo bianca e diciamo inusuale la terza anche se verrà utilizzata solo una volta a marassi contro la samp, come ormai da tradizione

  • rudiger

    Ingrandendo i dettagli di colletto e manica si nota la differenza tre viola (colletto e manica) e blu (il resto della maglia).
    Sara viola nel cuore ma per me questa maglia è blu, almeno sulle foto.

  • marco

    maglie da catalogo lecoq, sono uguali a quelle del Saint-Etienne

  • MOSCA

    Mah, insomma…
    Chi come me ama LCS resta perplesso, quantomeno.

    Manca completamente l’attenzione, nemmeno la cura, per i dettagli.
    Risvolti vari sono totalmente assenti.
    Basito.

    La bianca è talmente sbrigativa che se l’avesse concepita nike saremo inveiti.
    Basito.

    La scura oltre ad essere incomprensibile non sarà mai usata perché ha una tonalita non troppo diversa dalla home.
    Basito.

    • marco

      condivido, se fosse un lavoro nike sarebbe bocciato in toto

    • http://www.studiotaag.com Angus

      La bianca se l’avessero fatta per il Real l’avremmo piazzata tra le 5 maglie migliori di sempre.
      Le strade da prendere posso andare verso la cura di molti dettagli, o verso l’essenzialità, evidentemente Lcs e Fiorentina hanno scelto la seconda, e io che spesso sostengo la direzione opposta questa volta mi trovo ad apprezzare la semplicità del set, pur concordando con chi avrebbe gradito un bordino rosso come anticipato dalla ditta francese, e pur non gradendo la bandiera francese su una delle nostre divise.

  • JoaquìnForzaViola

    Intendiamoci subito, non sono delle brutte maglie, secondo me forse un po’ troppo minimali e con pochi dettagli ed effettivamente, come leggo da qualche commento sopra, un dettaglio in rosso avrebbe impreziosito senz’altro di più questo già discreto kit.
    Non capisco l’utilità di una terza maglia blu scura dato che il viola della prima (bellissimo!) è già parecchio scuro di suo; molto belle le maglie da portiere! E concludo facendovi notare una discreta somiglianza con la maglia prodotta da Joma utilizzata nella finale di Coppa Italia 2013-14
    http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2014/04/fiorentina-coppa-italia-finale.jpg

  • Arfonso

    Sembrano maglie di un completo intimo, Le Coq Sportif poteva metterci un po’più d’impegno.Io avrei fatto colletto e bordini bianco e viola rispettivamente per le prime due, per la terza il doppio colore bianco-rossoci poteva stare, avrebbe anche richiamato le origini francesi del marchio

  • http://www.studiotaag.com Angus

    Maglie pettinatissime! Mi piacciono molto per essenzialità e tradizione. Sulla prima spicca la cura nei bordi delle machine. Less is more è il vero motto dei designer francesi che l’hanno progettata, non resta che vedere il resto del kit e in particolare il font.

    La sola perplessità che ho è data dal difficile abbinamento della maglia viola (più scura delle ultime) con i pantaloncini neri che per me rappresentano un elemento importante da riportare in uso.

  • Gio

    Forse un po’ esagerate in quanto a semplicità (che comunque sinceramente apprezzo), un qualcosina in più si poteva fare, ma le preferisco di gran lunga a quelle dell’anno scorso. Bello il giglio sulle maniche, molto ma molto meno la bandierina della Francia nel logo, ma dai…

    Vedremo come renderà la divisa completa, ma mi aspetto una sensazione di pulizia, eleganza ed ordine, sensazione che l’anno scorso assolutamente non avevo.

    • http://www.studiotaag.com Angus

      Io mi aspetto una racchetta inserita kit, visto lo stile tennistico del set di maglie 🙂 Comunque penso che ne venderanno moltissime, e tanto basterà alla dirigenza per per sentirsi soddisfatta delle scelte.

  • Ope83

    Si saranno posti il problema che, sulla Third, nomi e numeri dei giocatori saranno scritti in bianco? E’ un problema che ebbe anche il Toro una quindicina di anni fa e anche in qualche altra stagione: maglia nera e scritte bianche. E fu un accoppiamento che i tifosi non gradirono, ovviamente, tanto che per una partita furono utilizzati nomi e numeri granata…illeggibili…

    • Matteo Perri

      La terza maglia è blu scuro, non nera.

  • Stefano. P

    A mio avviso mancherebbe una bordatura di rosso ( com’ era stato anticipato ) per renderle molto più accattivanti. Quelle del portiere hanno il giglio che le distingue leggermente anche se il modello ” pigiama ” ahimè non cenna ad essere abbandonato.

  • andrea

    Tutte e tre molto belle!
    Credo le semplicità e l’immediatezza siano i punti forti di queste maglie.
    Da tifoso granata comprendo un pò il dispiacere dei fratelli viola nel non aver nuovamente la maglia rossa…ma la terza di questo blu molto scuro non è poi così male.
    Però, la maglia rossa è un pò come la seconda bianca con la striscia obliqua stile River per noi del Toro e credo che i sentimenti vadano comunque rispettati

  • MKKKX

    semplici e pulite, nel complesso buon lavoro anche se forse, almeno sulla terza avrei osato un pò di più.

  • PAOLOMARA

    Maglie imbarazzanti quanto insulse. Banalità infinita per una maglia che con piccole aggiumte di particolari poteva diventare preziosa ed accattivante. Oltretutto viene venduta ad un prezzo decisamente sopra la media (€ 120).

    http://www.lecoqsportif.com/it-it/e-bottega/collezione-calcio-uomo

    BOCCIATA. senza se e senza ma.

    • GianGio87

      Stai parlando della versione da gara… Anche adidas o Nike hanno le maglie in versione da gara che costano dai 40 ai 60 euro in più. Fai una guerra sul nulla.

      • GianGio87

        Infatti la replica della maglia della fiorentina costa 80 euro.

        • PAOLOMARA

          come no. lcf è paragonabile ad adidas e nike per mercato, distribuzione, visibilità, prestigio.

    • GianGio87

      E con ciò? non perché non sei tizio o sempronio devi vendere a minor prezzo…

    • matteo18

      Anche altri brand lo fanno è vero. La cosa che mi lascia perplesso però è che la replica è leggermente diversa da quella “autentica”, in particolare nelle maniche. Potevano evitare.

  • anthony

    semplici e pulite,
    avrei preferito logo LCS tutto bianco (senza rosso e blu)
    Home molto bella,
    nella Away ci stavano i bordi viola sulle maniche,
    nella Third non approvo il blu scuro, ci stava rossa.
    portiere molto bella (unica pezza logo LCS di cui sopra..):

    Home:9
    Away:7
    Third:6

  • Giovanni

    E il rosso???

  • fabimpara

    Maglie semplici ed eleganti, forse troppo sermplici, a me piacciono si piú quelle dedicate ai portieri.

  • Stavrogin

    Saranno pure simili (certamente lo sono), ma per me tra questa maglia e quella della finale di CI c’è un abisso. Le differenze sono poche ma decisive, prima tra tutte i bordi delle maniche, che lì erano bianchi e contribuivano ad innalzare l’invadenza complessivamente di tale colore oltre i livelli di guardia.
    Sono invece piuttosto soddisfatto di questa, anche se la presentazione contemporanea dei dettagli bianco-rossi per le t-shirt lascia un po’ l’amaro in bocca per la loro assenza qui.
    Apprezzo il giglio tono su tono sulla manica, apprezzo l’accento molto elegante su colletto e bordini dato da un viola diverso rispetto al resto, mentre non apprezzo l’invadenza del tricolore francese sul logo, qualcosa di inaspettato e francamente non necessario.

    Per la seconda e la terza, a me l’utilizzo dello stesso template della prima è sempre sembrato il modo migliore per dare unità al tutto. Certo, visto il minimalismo del template, la versione bianca risulta davvero asciutta. La terza è una bellissima maglia (e mi continuo a chiedere perché mai il blu notte sia così poco diffuso nelle maglie da calcio), che sia poco utile non è una novità – e non mi riferisco solo alla Fiorentina.

    Attendo di vedere i pantaloncini, anche per capire se sarà riproponibile il mix prima maglia / calzoncini neri, che era forse l’unica nota lieta dell’altrimenti dimenticabilissima maglia della scorsa stagione.

  • Daniele Kanchelskis

    Pantaloncini neri e/o bianchi sulla home e viceversa viola sulla trasferta ed è la maglia più bella dai tempi di quelle Ennerre o della Reebok ’96.
    Maglie asciuttissime, al limite dell’essenziale, ma di fatto molto belle ed eleganti. Sarà un piacere veder giocare la Viola.
    Per chi si lamenta del rosso: con buona probabilità verrà aggiunto dal solito Save the Children (speriamo piuttosto che nessuno sponsor invasivo rovini la divisa) e, di fatto, in realtà il rosso (tolto il giglio societario) non è mai stato un colore della Fiorentina..

  • marco

    due canotte per i nostalgici delle maglie che furono.

    mi dicono poco o niente.

    vorrei capire se ci sara’ lo sponsor.

  • Simone

    rispetto a quelle dell’anno scorso, pur nella loro semplicità, sono anni luce avanti soprattutto per la mancanza dell’odiato oro!!!!! trovo inutile la terza maglia ma ormai è una prassi di tutte le società. molto belle ed eleganti le prime due, CAPOLAVORO la maglia del portiere (specialmente quella grigia).
    P.S. anche joma iniziò bene poi, per colpa di alcuni “consigli” andò via via scemando… spero che le coq sportiff rimanga della sua linea di lavoro.

  • homeaway

    nnooooo…………………
    la bandiera francese sulla maglia noooo…………….
    Inqualificabile la presunzione di metetre i colori della bandiera francese sulla maglia della squadra di Firenze……..
    Denotano presunzione ed arroganza, tutte francesi….appunto……….

  • squaccio

    Stu pe nde

  • marco089

    Secondo me le maglie sono bellissime, con il colletto a polo sarebbero state perfette.
    7 a tutte e tre; belle anche quelle dei portieri

  • vitt

    ma stiamo scherzando?

    sembrano delle t shirt da allenamento

  • adb95

    Non amo il minimal quando si tratta di maglie. Eppure non voglio bocciarle a priori.
    E comunque se fai una maglia minimal contano i dettagli, quindi:

    Primo: fuori luogo i taglietti rosso e blu nel logo Lecoqsportif, per carità ste cavolate…
    Secondo: mi è sempre piaciuto quel tipo di taglio delle righine del colletto.
    Terzo: vediamo il font. Conterà molto in una maglia così semplice.

    Meritano le maglie del portiere

  • Danyn3

    vado contro tendenza. A me non piacciono. Sembrano Polo casual per uscire. Le Coq Sportif si è sprecata, la realizzavo anche io una maglia così.
    Per carità NON sono orrende, ma bisogna innovare, ogni anno alla Fiorentina consegnano maglie uguali, bah

  • ifix

    maglie stupende… tutte! voto 10,5

  • GC9

    Al primo sguardo non posso che dire che sono belle, semplici ed eleganti. Molto bello anche il giglio tono su tono sul braccio. Analizzandole nello specifico, credo che sulla viola il bordino biancorosso sarebbe stato perfetto, mentre per la gradazione del colore mi riservo di vederla dal vivo. La away forse l’avrei vista meglio con un colletto e a quel punto sì che sarebbe stata perfetta per Wimbledon! La terza, invece, mi piace. Credo che l’unico motivo di esistere sia per una questione di marketing, ma non ne vedo il problema…è un bel colore che nella collezione della Fiorentina mancava, qualcuno potrebbe volerla aggiungere! Semmai mi chiedo come mai nessuno abbia gridato allo scandalo per i bordini dorati! Ad ogni modo sarà interessante vedere che font utilizzeranno e capire quale sarà lo sponsor, a quel punto il quadro sarà completo.

    Ps. Trovo VERGOGNOSO che sulla maglia di una delle più importanti squadre italiane spicchi il galletto con i colori della Francia e non ci sia alcuni riferimento al nostro Tricolore. Davvero imbarazzante al punto da farmi passar la voglia di acquistare la maglia.

  • Eddar

    Immagino la prima e la seconda in sponsor Nintendo *_*. Sono da sbavare, così deve essere una maglia di calcio! Tanta tradizione ed un pizzico di innovazione! 9 ad entrambe.
    La terza non è male, ma doveva essere rossa! Voto 6
    Quelle dei portieri fanno il panico. Voto 9.5

  • Giovanni

    Elegantissime!
    Lo trovo un ottimo esempio del detto “less is more” applicato i kit di calcio.

    Unica piccolissima miglioria che si poteva studiare? Il colletto a polo.
    Ma già così sono bellissime.

    Speriamo scelgano un font all’altezza!

  • Roberto 85

    Molto belle le prime due, e lo dice uno che non ama la troppa semplicità in una maglia… Ma queste sono davvero ottime! Male il colore della Third, che come già detto da altri DOVEVA, per storia e “stacco cromatico”, essere rossa. Voti:
    Home 8
    Away 7,5
    Third 4,5

  • Pegasus

    Scusate ragazzi, ma come fate a dire che sono stupende? Cioè queste maglie qui può farle chiunque, anche squadre del campionato amatori hanno maglie simili, comprate a 15€ all’ingrosso da qualche marchio secondario. Adesso non è che le cose semplici devono per forza essere belle. Siamo nel 2015, un po’ di innovazione un po’ di cattiveria nel design. Ci poteva stare anche una maglia sobria così, magari la prima ma poi bisognava osare sulle altre due. Invece qui sono 3 maglie monocromatiche, dove l’unica cosa che spezza il colore è la bandiera della Francia nel logo (inguardabile) nel campionato italiano di Serie A.

    • Matteo Perri

      Le cose semplici non sono per forza belle, ma vale pure il contrario 🙂

      Per me Le Coq ha sprecato una grande occasione, bastava aggiungere un profilo rosso e il giudizio saliva a dismisura. Discutibile anche la scelta del template unico, ancora di più sapendo che è uguale alle tre divise del Saint-Etienne. In ogni caso mi viene difficile bocciarle.

  • Angel94X

    Concepite come inno all’eleganza, per me queste magliette sfociano in una deprimente banalità.

    Il brand francese ( Il cui logo è fastidiosamente patriottico ) poteva scegliere quantomeno di adottare soluzioni differenti per i Kit lontani dall’Artemio Franchi. La Home, nella sua estrema pulizia, non è nemmeno male. Ordinata e sobria, ma lontana dai miei ideali di completino da calcio ad 11. Gran tocco di classe il giglio sulla manica tono su tono, al quale avrei comunque dato maggiore visibilità. ( Le maglie da portiere, ad esempio, sono sicuramente le migliori della collezione ).

    La seconda è francamente incommentabile. Design riciclato.. come la third, e quell’eleganza che nella prima era un punto di forza, si trasforma in vuotezza e banalità. Vedo una maglia interamente bianca e un’altra interamente nera assolutamente prive di una storia o di un’identità. Poi, logicamente, De Gustibus.

    Home 6 e /
    Away 4
    Third 4

  • Zemann

    ECCEZZIONALE!ottima entrata di LCS che finalmente torna alla ribalta.Via l’oro,colletto e bordo maniche perfetti!Se proprio si deve cercare il pelo nell’uovo direi la scelta dello stesso template per tutte e tre:nella terza si poteva osare qualcosa in più.
    Sarà un piacere vedere questa maglia la domenica.

  • Angelo

    Una domanda per Passionemaglie: su internet girava una foto presa dal twitter del brand transalpino dove veniva svelato un bordino biaco-rosso, credo si riferisse al girocollo. Alla luce delle foto dell’articolo, devo pensare che fosse un fake?

    • Matteo Perri

      No, era una t-shirt della collezione Le Coq, ma tutti i giornali l’hanno presa come un’anticipazione. C’è chi ha persino pubblicato una maglia fake dell’Italia 1982 trasformata in maglia viola.

      • Filippo

        A proposito della collezione Le coq della fiorentina posso dire che è veramente notevole!
        Belle le felpe, e tutta la linea allenamento.
        Stesso discorso vale per l’ASSE, maglie troppo semplici ma linea allenamento/tempo libero stupendamente classica!

  • Al93J

    tutte molto belle. un paio di dubbi sulla terza: perchè non farla di una tonalità diversa, per esempio metà rossa e metà bianca, riprendendo maglie del passato? è molto simile alla prima così. in ogni caso, promosse a pieni voti

    • Luca65

      La maglia biancorossa a quarti usata come terza maglia tre anni fa e maglia storica in quanto è stata la prima maglia della Fiorentina è stata bocciata dai giocatori poichè il bicolore rendeva più difficile riconoscere i propri compagni durante le fasi veloci del gioco.
      La scelta del blu la trovo strana in quanto molto vicino al viola. Se non puoi usare la maglia viola, non puoi usare neanche quella blu. A meno che non la si voglia usare, per esempio, come maglia di coppa.
      Comunque le maglie per me sono splendide. Il tifoso viola (io lo sono) è in generale molto tradizionalista e personalmente più la maglia è solo viola e meglio è. L’unico appunto può essere il tricolore francese sotto il galletto ma è compensato dall’assenza di un marchio più invasivo sul petto o, peggio, sulle maniche come molti brand usano fare.

      • Matteo Perri

        @Luca65
        La blu puoi comunque utilizzarla talvolta in trasferta al posto della viola, di certo non è indispensabile.

        • matteo18

          Negli ultimi 2 anni la terza maglia è stata sinonimo unico di “trasferta contro la Samp”. Più spesso è stata riutilizzata come maglia da portiere(sia per la grigia 13/14 che la nera 14/15). Mi auguro che quest’anno venga usata almeno in qualche trasferta di E.League altrimenti è inutile crearla.

  • Luigi_TR

    prima maglia stupenda…anche se avrei usato un tono di viola meno carico e più chiaro…sperando che i font siano di colore bianco voto 8
    seconda e terza maglia semplici, carine ma nulla di più voto 6
    maglie portiere voto 7 anche se avrei fatto di dimensioni minori il giglio, e poi quella grigia è bella mentre quella verde è brutta quindi il colore gioca molto la sua importanza

  • Luca_M

    le divise dei portieri sono carine, stranamente sono abbastanza personalizzate con il giglio (cosa che approvo in toto): 7/.
    La home è molto bella, una maglia pulita senza tanti fronzoli dopo quella dell’anno scorso ci voleva eccome: 8/.
    La away avrebbe meritato un po’ più di viola, tuttavia è anch’essa molto pulita e vale lo stesso discorso della home: 8-.
    La third è un po’ brutta, avrei preferito una maglia rossa e viola, così scura tra l’altro ha anche poco senso dato il viola scuro della home. manca anche qui il viola: 5.

  • F093

    La Viola finalmente, ovviamente, meritatamente, tradizionalmente, sorprendentemente, rispettosamente, magnificamente, passionalmente, immediatamente, totalmente, semplicemente….VIOLA!!!!!

    F093
    old style

    PS Per me, modestamente, è davvero una gran maglia. 🙂

  • baldo

    Avrei preferito una maglia meno classica ,qualcosa di più creativo , dinamico per fare di una maglia ,un messaggio ,la fiorentina con la sua fiorentinità rappresenta sempre una ricerca (nella sua polemicità)per migliorarsi.

    saluti baldo

  • salvatore

    tutte semplici e belle…ma la terza è blu??

  • Firenze Regna
    • NelloStileLaForza

      Sobrio e pulito, in linea con la maglia.

  • Basilisco82

    che dire? meravigliosa quella viola, una delle piu belle che abbia mai visto per una squadra di calcio. Elegante e pulita

  • tomato

    Allora: onestamente più che minimal o eleganti io le trovo semplicemente povere… non hanno niente di bello, sono tre maglie a tinta unita senza spunti particolari.
    Tra l’altro l’unica cosa che veramente apprezzavo di Le Coq Sportif era il logo classico col gallo nel triangolo, e lo hanno pure modificato coi colori francesi… Insomma mi sembrano le copie taroccate della maglie Joma per la finale di coppa 2014.
    Spero che dal vivo, magari grazie ad una trama particolare del tessuto, possano risultare davvero più eleganti ma viste così sembrano solo noiose.

  • Matte

    ragazzi inutile accanirsi contro le Coq. come dichiarato nella conferenza di presentazione di stamani dal direttore esecutivo Baiesi, la maglia al 99.9 % è sempre decisa da Andrea della Valle. colpa sua se i template delle tre divise sono sempre uguali, andando spesso a rendere la seconda molto, troppo banale .quindi i partner di Fiorentina si devono “accomodare” alle richieste del patron (motivo principale del divorzio con Joma). Detto questo, le maglie mi sembrano minimal, ma decisamente più belle dei “troiai” dell’anno scorso. Certo è facile fare meglio dell’ultima stagione, dove veramente ADV ha dato sfogo al peggio di se. La maglia di quest’anno è semplice, avrei preferito una maggiore aggressione del colletto (magari a polo) e magari rendere ancor più visibile il giglio sulla spalla. Sulla terza maglia dal vivo secondo me renderà di più, ma tanto la vedremo in campo solamente in trasferta contro la Samp :D. per un giudizio completo resta da sempre da vedere la vestibilità. i font ed i calzettoni non mi paiono irresistibili. cmq Coq assolutamente promossa.

    HOME: 8
    AWAY: 6
    THIRD: 7

    • GianGio87

      Ma è il medesimo modello delle maglie del Saint-Etienne con solo qualche piccola modifica nei dettagli (la riga che scende dal fianco) per il resto sono il medesimo modello (e con eccezione della prima medesimi colori per seconda e terza).

  • BolognaAlè

    Veramente le migliori fini qui!
    complimenti a LeCoq

  • cisky

    Semplici, nulla da dire. Meglio così che con stramberie. Solo la terza non mi sembra indovinata nella scelta del colore

  • Daniele
  • Cerquetovic

    Non capisco perchè molti si stiano esaltando nel commentare queste tre maglie. Ok capisco i nostalgici degli anni 70, ok capisco il calcio romantico degli altri tempi e il “NO AL CALCIO MODERNO”, ma qui siamo al ridicolo. Voglio dire, una maglia viola e una bianca. Punto. Non un minimo dettaglio, un qualcosa. Perchè dovrei spendere 70 euro per una maglia viola? In qualunque outlet una maglia viola da passeggio LCS la paghi 10 euro! Sarà che sono nato in tempi diversi, ma non capisco questa ostentazione dei vecchi tempi, del dire: “eeeh come sarebbe bella senza sponsor, pulita…” Vabè punti di vista…

  • Davide

    Spesso basta seguire la tradizione senza loghi e disegni futuristici, e i lavori vengono ben fatti. Sobrie e eleganti home e away, voto 9; strano il nero nella terza,voto 5. Anche la maglia del portiere col giglio è da 9!

  • Luca B.

    Con quel colore non si può fare tanto di più :-D.
    Ottimo lavoro per tutte tranne che per quelle dei portieri.

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    ma boh, niente male eh…
    ma a me piaceva di più la prima Joma.

  • mat

    volete La pulizia delle maglie vecchio stile? ecco qua, ora non rompete però col fatto che sono banali o troppo semplici.

    Secondo me FAVOLOSE ! a parte la terza che non ha motivo di esistere di quel colore

  • Aldo

    La home è una gran bella maglia semplice e priva di fronzoli.
    Come si evince da questa divisa, non c’è bisogno di stregonerie per creare qualcosa di apprezzabile, non conosco la qualità di questo marchio che non amo particolarmente, ma almeno in questo caso ha tirato fuori proprio una bella maglia.
    La away di fatto uguale alla Home non sarebbe nemmeno male se riportasse i colori principali del club, questa pero è una brutta abitudine ormai troppo diffusa.
    Non capisco sinceramente il motivo di una terza divisa di tonalità scura (come la prima) non riesco ad immaginare in quale occasione possa venire utilizzata
    Da vedere come saranno con gli sponsor
    voto

    Home 8
    Away 6
    Terza 5

    Home 8

  • Gusto

    bellissima la prima maglia, finalmente hanno eliminato l’oro.
    sarebbe bello se venisse abbinata con pantaloncini bianchi e non in un completo tinta unita viola.

  • Lupi

    ottime. pulite. eleganti. il giglio tono su tono poi e fantastico. poi se rimangono cosi senza troppi sponsor su e giu sono da 10.
    Home 10
    Away 10
    Third 5 (fosse stato un altro colore diciamo “diverso” 10)
    Portieri 10

  • NelloStileLaForza

    A me piacciono, anche se – da fan di Le Coq Sportif – mi unisco a quanti rimpiangono il vecchio logo e non si spiegano l’aggiunta dei colori nazionali francesi.

    Per la Fiorentina, bene che sia scomparso l’oro, davvero pacchiano.
    Peccato invece che manchino i dettagli bianco-rossi, colori storici del club.

    Dal punto di vista dell’“araldica del calcio”, per la “Viola” mi piacerebbe una collezione che comprenda seconda maglia bianca e terza rossa.
    Oppure una seconda maglia palata – o a quarti – bianco-rossa.
    Di certo il blu-scurissimo-che-a-tutti-sembra-nero non ha nulla a che vedere con la squadra, e infatti sembra non piacere a nessuno.

  • out of mind

    Dopo le nefandezze dell’anno scorso ben venga la banalità se poi è impreziosita dall’assenza dell’oro dalla home. Semplicità estrema che va più che bene per la maglia viola ma non per la bianca e la blu che risultano troppo anonime.
    L’uso del blu scuro per la terza è poi incomprensibile dato che probabilmente come nelle ultime stagioni verrà usata solo in casa della Samp. Un completo rosso sarebbe stato molto più adatto.
    Sul tricolore francese del logo lcs esprimo profonda amarezza.

  • SuperFity

    MI unisco al coro…Maglie pulite e bellissime…Aspetto solo di vedere la loro vestibilità, spero non siano troppo larghe ( ma non mi pare)
    Ottimo lavoro ! ! !

  • nevskji

    finalmente mi sembrano di nuovo viola e non blu elettrico.
    ps: ragazzi, ma nel 2015 ancora state a vedere i colori di un logo?

    • NelloStileLaForza

      Si pensava di continuare anche nel 2016.
      Scherzi a parte, non capisco quale nesso c’è fra l’anno in corso, e il guardare i colori di un logo.
      Presumo che su PM verranno sempre presi in esame, al pari di tanti altri dettagli dei kit.

      • nevskji

        provo a spiegarmi: mi riferisco al fatto che a qualcuno non vada giù che venga mostrato in maniera così “spudorata” la bandiera francese. mi chiedo, quindi, se nel 2015 questa cosa possa avere un senso.

        • NelloStileLaForza

          Ora capisco il senso del tuo commento, Nevskij.
          Personalmente non ho nulla contro la Francia, anzi, ma critico il logo dal punto di vista grafico: secondo me era più incisivo in versione moncolore.
          Quanti ne fanno una questione nazionalistica, sono d’accordo con te, vivono probabilmente nel passato.

  • Marcello

    Prima 10
    Seconda 7
    Terza 7

  • mat

    Una domanda? essattamente, quale può essere l’utilità del taschino sul retro dei pantaloni?!?

    • Matteo Perri

      Per chi lo compra è ottimo se lo utilizza nel tempo libero.

  • Mr.74

    Notevli! Righine verticali eleganti e che si integrano in maniera gradevole su una maglia di rara bellezza. Giglio tono su tono di dimensioni adeguate, e apprezzabile la scelta di posizionarlo sulla spalla sinistra. Fantastici colletto e giromanica. Via l’oro, e via inserti ed elementi di dubbio gusto. Anche la tonalità del viola, mi sembra più bella. C’è poco da dire, per quanto mi riguarda, al momento queste tre maglie(mi piace anche la scelta del nero per la terza) si collocano di diritto sul gradino più alto del podio. Voto 9,5 a tutte e tre

  • Squoty

    Semplicità e purezza sono i due aggettivi che rispecchiano le nuove maglie viola,carine, ma sinceramente non mi hanno colpito molto e poi preferivo di gran lunga il vecchio sponsor tecnico.Anche se non mi hanno colpito molto devo ribadire che sono carine!

  • Eugenio

    Da quel che si era visto nelle anticipazioni, non mi aspettavo nient’altro: maglia semplicissima con rifiniture bianche. Appunto, bianche e non oro: questa forse è una delle poche ( o forse l’unica ) cose positive di queste maglie.
    Il problema è che queste maglie non sono semplici, sono minimal.
    Cioè, niente, non sono niente. Non ci sono dettagli, che in maglie del genere fanno molto. Né colletto, né bordini. Niente.

    L’unica delle tre che si salva leggermente è la prima: non sembra, ma comunque c’è un minimo di bordo e soprattutto i gigli sulle maniche.
    Ma del resto non c’è nulla: la seconda e la terza sono completamente vuote. Questo perché non c’è attenzione, non c’è cura. E lo stesso per il Saint Etiènne.
    Poi il logo: per carità, non sono nazionalista e non mi dà fastidio l’idea che rappresenti la bandiera francese, ma perché il logo non è questo ? http://fyi.cl/wp-content/uploads/2011/11/Le-coq-sportif-400×300.jpg
    Le maglie dei portieri invece sono quasi ottime, ma manca anche qui l’attenzione al dettaglio.

    In generale, bastava avere un po’di cura in più, di attenzione, sarebbero bastati dei bordini biancorossi sul colletto e sulle maniche e staremmo parlando di un altra maglia. Questo perché nelle maglie semplici si contano queste cose. Peccato.

    • Matteo Perri

      Quello sulle maglie è il nuovo logo di Le Coq per i prodotti performance. Un po’ come adidas che fa differenza tra le collezioni Originals e appunto Performance.

      • Eugenio

        Ah, capito.. Anche se secondo me il logo di adidas Originals sarebbe bello da applicare anche sulle maglie da calcio.. Molto più elegante, come del resto facevano in passato.

  • Beppo Sax

    qualcuno, magari fiorentino, sa spiegarmi perché hanno scelto di indossare pantaloni in tinta unita ed abbandonare il bianco? per quanto tempo, la fiorentina, ha avuto un completo VIOLA-BIANCO-VIOLA? secondo me sarebbe molto più elegante e tradizionale. grazie.

    • Stavrogin

      I pantaloncini bianchi sono stati usati dagli inizi fino all’inizio degli anni ’80.
      E’ con l’avvento degli sponsor (j.d.farrows, nel 1981) che viene introdotto il pantaloncino viola e da allora, che io ricordi, la divisa ufficiale ha sempre previsto il pantaloncino viola (con eccezioni in talune partite, ovviamente – come accadeva anche in precedenza al contrario quando il panta era bianco).

      C’è da dire però che agli albori del calcio in pratica tutte le squadre avevano i calzoncini bianchi, quindi un mero confronto sul numero di anni “in bianco” vs numero di anni “in viola” non ha molto senso.

      Piuttosto, almeno dal mio punto di vista, io direi che un trend che si protrae da 35 anni è ampiamente “tradizione”; e quindi che la Fiorentina è tutta viola (e personalmente mi piace così).
      Poi ovviamente se un anno venisse proposto in un kit ufficiale home il calzoncino
      bianco nessuno griderebbe allo scandalo.

      PS Ovviamente se mi sbaglio, corrigetemi (semi-cit.)

      • Stavrogin

        Ripensandoci, nei miei ricordi delle partite di fine ’80/inizio ’90 (l’era “Crodino”) i calzoncini sono quasi sempre bianchi. Non vorrei quindi essermi sbagliato nel dire che il kit ufficiale era tutto viola, anche se su internet la versione che va per la maggiore è proprio questa.

        • Daniele Kanchelskis

          Ricordi relativamente bene, il panta-bianco è stato usato negli anni sessanta e settanta alternato al nero fino ad inizio anni ’80. Dall’81 è stato introdotto il pantaloncino viola con l’introduzione del nuovo controverso stemma dei Pontello e di parecchio rosso (mai stato presente in passato). La combinazione è durata fino a fine anni ’80, dove la Fiorentina è spesso scesa in campo con calzettoni e/o calzoncini bianchi. La tinta monocromatica è arrivata dal 1991/92 in poi con l’arrivo dei Cecchi Gori e mai più abbandonata (salvo l’anno di C2 di Florentia Viola)

    • Luca65

      In realtà il completo monocolore viola ha fatto la prima apparizione sul finire del campionato 80/81 sponsor tecnico Adidas. Prima i pantaloncini erano stati in prevalenza bianchi (colore “ufficiale” da quando la divisa della Fiorentina è diventata viola) e a volte neri. Ricordo ancora le prime volte che lo vedemmo allo stadio era una cosa per l’epoca piuttosto nuova il kit monocolore.

  • ee

    secondo me dove non possono usare la prima maglia perchè troppo simile a quella dell’avversario non possono usare neanche la terza…

    • Beppo Sax

      che poi, la terza maglia, alla fiorentina, non serve a nulla. viola la prima, bianca la seconda. la terza è inutile.

      • Stavrogin

        Esatto.
        Per la Fiorentina in particolare la terza è un “di più”, evidentemente legato a motivi di marketing più che pratici sul campo.
        Per questo direi che l’obiezione sul colore “simile” a quello della home, seppur correttissima nel merito, non è poi così rilevante.
        La terza esiste per essere venduta, e per essere usata “ogni tanto” (se sei il Napoli: quasi sempre) indipendentemente dai colori avversari…

        PS Non che tutto ciò mi piaccia, eh. La mia è solo una descrizione dell’esistente…

        • Eugenio

          In realtà la terza maglia del Napoli quest anno è stata quella bianca, ma il concetto è quello..
          Comunque, anche per me la terza maglia per la Viola non serve… Al massimo userei la maglia inquartata biancorossa ( ora che non c’è più Montella forse l’avremmo potuta vedere più spesso ) oppure Rossa.

  • Alex Naples

    Troppo povere c’era una buona base di fondo ma l hanno vanificata minimal all ennesima potenza tutte 6 –

  • Paolo

    Mi unisco ai commenti che lamentano il mancato impiego dei “bordini” bianco-rossi su girocollo e maniche e che avrebbero reso la home quasi perfetta.
    Per quanto concerne la terza maglia, che come colore mi rimanda alle bellissime maglie di allenamento della reebok, ritengo occorresse osare un po’ di più, magari utilizzando proprio il viola come colore secondario, in modo ben più invadente di quanto non facciano le sottili righe bianche.
    Il giudizio finale rimane comunque sospeso, non riuscendo a capire dalle foto la tipologia di tessuto utilizzata.
    P.s.: ma nella terza maglia, il giglio sulla spalla sinistra manca o non riesco a vederlo io?

    • Matteo Perri

      Non si vede molto ma c’è, le 3 maglie sono identiche nei dettagli.

  • sergius

    Tutto sommato belle, essenziali ed eleganti. Home una spanna superiore a quella con inserti d’oro della passata stagione, ma anche le altre due non sono affatto male. La terza non è il massimo dell’utilità ma tanto verrà usata tre o quattro volte al massimo. Promosse quelle dei portieri.

  • unaquilotto

    Il logo Le Coq Sportif me lo ricordavo diversamente.Mi aspettavo di trovare il triangolo con il gallo dentro

    O l’hanno cambiato,oppure hanno voluto fare una cosa diversa

    La maglia molto semplice.Pulita.Anche se a tratti mi sembra un po troppo spoglia

    Tutto sommato accettabile però

    Mi piace come hanno fatto i gigli,tono su tono,leggermente più scuri della maglia,così da non renderli magari troppo visibili e forse invadenti

    Anche gli altri ricami leggermente più scuri mi piacciono

    La prima maglia come detto tutto sommato è accettabile.Non è un capolavoro ma passabile insomma

    Stesso discorso per la seconda che è estremamente semplice

    La terza è sicuramente la più bella.Anche qui molta semplicità,ma a differenza delle altre due,mi ispira di più

    Buon lavoro anche con quelle dei portieri.Anche qui molto pulite,molto semplici.Il giglio sul lato della maglia mi piace molto

    Insomma un lavoro passabile.Molta semplicità,forse anche troppa,ma comunque accettabile direi

    • unaquilotto

      Come sempre mi scuso se mi sono dilungato troppo nel commento

  • Baracca

    Sono tutte fantastiche, sembrano maglie anni ’70. Unico appunto, ma un’inezia proprio, il logo “colorato” di Le Coq. Però ripeto è un’inezia. Per me queste sono maglie da calcio perfette, semplici, eleganti, che nella loro semplicità racchiudono però l’identità della squadra che rappresentano. Una third rossa sarebbe stata a questo proposito fenomenale.

  • Matteo97

    Molto(forse troppo)semplici tutte e tre le divise.Mi piace molto la away con il giglio tono su tono,giglio che mi convince meno nella home,molto bello il blu della third anche se non ha molta utilità per la fiorentina per ovvi motivi.Per i portieri bella l’idea del giglio che occupa una bella fetta di maglia

  • Giovanni

    Impeccabili. Semplici, eleganti e quel giglio tono su tono sulla manica a personalizzarle.

    • Giovanni

      Aggiungo l’unica modifica che avrei fatto: sulla maglia bianca, il giglio nella manica l’avrei fatto viola.

  • Francesco

    Bella la prima. Dato che è completamente viola magari potevano tentare di movimentarla con qualche cucitura un po’ più all’avanguardia, ma ok così dai. La seconda e la terza non che siano brutte, ma sono la riproposizione della prima con colori diversi…qui onestamente avrebbero dovuto sforzarsi di più

  • Crygol 27

    Maglie molto semplici ed eleganti ma un po’ troppo sobrie.
    La migliore e’ senz’altro la home a cui manca solamente il rosso accostato al bianco sui bordini per essere eccellente ma già così mi piace, voto 7.
    La seconda fa molto maglia della salute il che non e’ necessariamente un male però un po’ piú di viola non avrebbe guastato. Voto 6
    La terza e’ bella, quanto la prima, ma ha il grave difetto di essere inutile… Voto 6.
    Bellissime le maglie da portiere con il mega giglio tono su tono, da 7,5!
    Insomma, promosso in pieno il primo lavoro di la coq sulla Fiorentina!

  • squaccio

    …riconfermando il 10 pieno per tutte, forse per dare un minimo di vivacità al kit casalingo io riproporrei l’abbinata maglia viola, calzoncini bianchi e calzettoni viola.

    Per carità, è un suggerimento: qualunque soluzione è meglio delle ultime maglie dei gigliati (tranne forse la joma del primo anno).

  • Luca65

    In realtà il completo con i pantaloncini viola fu iniziato ad usare già alla fine del campionato 80/81 sponsor tecnico Adidas.in quel campionato la Fiorentina iniziò con il panta bianco poi passò al nero e verso la fine del campionato al completo viola. Nei primi anni’90 a volte è. Stato riproposto il panta bianco che resta il pantaloncino storico della muta della squadra dal momento in cui la divisa è diventata viola.

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Minimale, senza oro, viola. Bella.
    Manca il rosso? Pazienza, c’è l’anno prossimo per recuperare al meglio. Credo sarà ben recepito il messaggio della tifoseria, anche giustamente.

  • Daniele Costantini

    Un esordio assolutamente promosso, quello di Le Coq Sportif con la Viola, ma che non (mi) convince appieno: su tutto il laroro, aleggia un costante “sì, però…” che lascia un po’ d’amaro in bocca.

    La home, come già fatto notare, all’apparenza pare ricalcare quella realizzata da Joma per la finale 2014 di Coppa Italia ( http://www.soccerstyle24.it/2014/04/maglia-fiorentina-coppa-italia-finale/ ). All’apparenza… perchè a mio avviso quella 2015-16 è nettamente di altro livello, di un’eleganza che rasenta quella di una polo. Insomma: quando minimalismo, per fortuna, non vuol dire banalità 😉 . Questa è una “vera” maglia viola, con solo qualche piccolo dettaglio bianco ad esaltare ancor più tale tinta. Sono curioso di vedere quale sarà il font scelto ma, salvo cataclismi, per me sarà questa una delle migliori divise della prossima Serie A.

    Circa away e third, non posso non lodare anche qui l’eleganza di base e, nel caso della terza casacca, anche la bellezza del colore scelto. Ciò nonostante trovo a dir poco scandaloso che, per un club “di livello” qual è la Fiorentina, si vada a utilizzare un unico template per tutte e tre le maglie stagionali. Passi per la seconda… ma sulla terza, qualcosa di diverso me lo dovere mostrare! Ripeto, non che siano brutte uniformi, anzi… ma questa scarsa fantasia, per uno dei club più noti d’Italia, non riesco ad accettarla.

    Capitolo estremi difensori. Delle uniformi semplici e apprezzabili, certo… ma mi sanno tanto di lavoro dell’ultimo minuto: “-sono rimaste le divise dei portieri… non sappiamo che inventarci… -metteteci un giglio, và, che quantomeno non si sbaglia…” 😀 . Diciamo che c’è modo e modo di ‘giocare’ con il Giglio Bottonato ( http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2010/02/fiorentina-95-96-reebok.jpg )

  • Fabrizio

    Belle, senza ombra di dubbio; ma quel tricolore francese ovunque…:-S

  • Alessio

    Meravigliose!!!
    Come hanno notato altri prima di me, però, identiche a quelle del Saint-Etienne.

  • rudiger

    La bandierina francese sulla chiappa destra apre interessanti prospettive di discussione 🙂

    • Luca65

      Il tricolore sul pantaloncino, anche se può trarre in inganno, non è la bandiera francese ma è viola bianco rosso. Il viola unito ai colori della città di Firenze. E’ un insieme che si vede molto spesso anche in sciarpe e bandiere della Fiorentina.

  • Stavrogin

    Eh, in realtà guardando bene è un tricolore viola-bianco-rosso. Mossa furbetta di LCS.

    • rudiger

      Non so, non mi fido dei colori della foto.

      • rudiger

        Però in effetti potrebbe essere.

        • Stavrogin

          Vanno certamente guardate dal vivo, però il confronto con il logo LCS, dove il blu è inequivocabile, mi fa pensare che quello sia in effetti un viola.

        • Matteo Perri

          100% viola bianco e rosso.

        • rudiger

          Ah però. Allora ha ragione Stavrogin: mossa furbetta.
          Comunque sono ancora più convinto che il viola di maglia e pantaloncini non sia abbastanza viola. Basta guardare la differenza tra la bandierina e quello che c’è intorno.

    • vigne

      @rudiger

      avevo un professore alle superiori che un giorno si era comprato una camicia, a detta sua blu…tornato a casa la moglie gli chiese “ma ti piace quel colore?” “Perché, è blu!” “No, è viola!”. E in classe tutti la decretammo viola.

      Non è che c’hai anche tu lo stesso “””problema”””? 🙂

      • rudiger

        Mah, può essere. Io comunque vedo una differenza tra il colletto e la maglia, e siccome il colletto mi pare “più viola” direi che la maglia è “più blu”.
        Ai tempi di Antognoni non avevo dubbi che la Fiorentina fosse viola, adesso devo pensarci un po’ su. Se poi è solo un problema mia e del tuo ex professore, meglio così. Però mi sembra che il calcio sia meno colorato di una volta, a parte il moltiplicarsi di fluorescenze varie.

  • Janek

    Splendide. Nella loro sobrietà, le più belle maglie della serie A.
    E con netto distacco.

  • Jack

    Capisco che piaccia lo stile minimale…ma cosi è troppo. Onestamente se non fosse per il colore viola non avrebbero nulla di particolare. Non che la linea non mi piaccia ma sembra veramente una linea da kit basic; la bianca in particolare onestamente non si può vedere, un po’ troppo tutto bianco. La prima ci stà anche se sarebbe bastato il giglio in tonalità più chiara invece che più scura e mi avrebbe convinto ancora di più. Ultima critica che ho già letto è la effettiva troppa somiglianza con la maglia della finale di coppa italia (che tra l’altro mi piace di più)
    http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2014/04/fiorentina-coppa-italia-finale.jpg
    Il colletto poi è lo stesso utilizzato nel 2013 dalle maglie adidas.
    La terza non riesco a spiegarmela.

  • Cris

    Molto elegante la prima maglia, ottima vestibilità. Probabilmente la più bella divisa della Fiorentina degli ultimi anni. Riguardo alle altre divise si poteva a mio parere, osare un po’ di più.
    Comunque graditissimo ritorno di Le Coq in Italia

  • Niro

    Quando discutiamo della maglie della Fiorentina bisogna partire dal presupposto che per esaltare il colore viola, la semplicità e la pulizia sono più che sufficienti data la particolarità del colore. Magari è nella seconda bianca che si deve osare un po’ di più. Più che altro vorrei tanto vedere prima o poi una tonalità di viola un po’ diversa, diciamo più vintage. Poi sarebbe meraviglioso se prima o poi si decidesse di fare la terza rossa crociata di bianco ricordando così la bandiera della Repubblica Fiorentina.

    • Luca65

      Piacerebbe anche a me vedere un anno un viola più chiaro stile anni 70. Mi piace anche l’idea della terza maglia crociata. Potrebbe essere studiato per il prossimo anno, se non proprio la maglia, almeno un richiamo alla bandiera della Repubblica Fiorentina.

  • Dave78

    La Fiorentina meriterebbe di vincere lo scudetto solo per le maglie. Fantastiche.

  • forzatoro

    queste maglie le disegnava anche mia nonna, mica bisogna essere dei geni….
    che votazione di può dare al nulla, a qualsiasi mancanza di impegno o studio o sforzo…?
    al nulla il mio voto è: incommentabili……

    • Janek

      Non sono d’accordo, la stessa maglia in granata sarebbe uno schianto…

  • Andersrain

    1) Preparo un template senza verificare che qualcosa di simile sia già stato proposto alle squadre che andrò a vestire.

    2) Lo stampo in 6 colori diversi, di cui 3 destinati alla Fiorentina, 3 al Saint Etienne.

    3) Propongo il lavoro ai tifosi delle squadre di cui sopra, come se fosse studiato appositamente per questa o quella strada..

    Il risultato finale può anche piacere, ma il senso di sufficienza riservato alla Viola, mi lascia perplesso.

    A mio parere un’occasione persa.

    P.S. Almeno per questa maglia non credo che ADV abbia influito sul risulato finale. A meno che ADV abbia potere nel disegnare anche le maglie del Saint Etienne.

  • ViolaBS
  • Matteo

    Nonostante Le Coq Sportif sia un brand francese non condivido i riferimenti alla bandiera della Francia (la bandierina sul taschino dei pantaloncini e il richiamo del blu, bianco e rosso sul logo). Anche se il marchio è francese la Fiorentina è una squadra italiana, quindi avrei preferito dei richiami alla bandiera italiana.

    • Matteo Perri

      Sul logo ok ma l’avranno registrato così quindi potremmo discuterne all’infinito. Sul taschino il tricolore è viola, bianco e rosso, l’ho specificato nell’articolo.

      • Giuseppe

        Semplici, fin troppo, ma belle. Magari con l’ aggiunta di uno sponsor sarebbe bella. Quelle del Napoli invece potrebbero essere le più belle di tutte, ma ci sono tutti quegli sponsor!!!

  • Il Tradizionalista

    BELLISSIME e tradizionali. Questa è la maglia della Fiorentina finalmente. Unica nota stonata è proprio il logo de la Coq S.

  • jc

    ok, una cosa sono eleganza e semplicità, e ci stanno, e le apprezzo sempre. Ma qua è proprio mancanza di idee allo stato puro. Non un inserto rosso in 3 maglie, non un colletto particolare, tre template uguali per tutte e tre le maglie. Non mi piacciono per niente. Negli ultimi anni le uniche maglie della Viola che mi sono piaciute discretamente sono quelle dell’esordio di Joma (soprattutto la biancorossa col pantaloncino nero).

  • gioia viola

    trovo siano splendide nella loro semplicità
    forse eccessiva ma nel complesso belle maglie
    nessuna maglia della fiorentina ha mai eguagliato quelle col cerchio rosso intorno al numero dei primi anni ottanta
    queste evitano quanto meno ori argenti gialli senza senso frecce geometrie gratuite
    sono pulite lineari nell’insieme un voto alto certamente al gallo di francia

  • Mariano

    Ottimo lavoro!!!!!!!

  • Vladimiro Clericetti

    2014/15 – 2015/16 : da un estremo all’altro.
    Facessero fare alle aziende il loro lavoro…

  • KingLC

    La bandiera francese sul retro dei pantaloncini la trovo abbastanza fastidiosa. La Fiorentina è italiana, non francese, Le Coq dovrebbe seguire la tradizione della società in questione, non la propria (esattamente come l’adidas che inserisce ovunque tricolori italiani sulle maglie del Milan). Per il resto sono belline. Ma quel dettaglio non m’è piaciuto proprio!

    • Matteo Perri

      La bandiera sui pantaloncini non è della Francia (testo nell’articolo).

  • ferro

    fantasia al potere…

  • Costanza

    Bellissime. Finalmente sparisce l’oro sulla prima maglia! Semplice, elegante, con dettagli ricercati (giglio sulla spalla), speriamo che un eventuale main sponsor non la rovini…
    Avrei variato un po’ di più la seconda maglia per metterci del viola in più…la terza mi piace altrettanto; adoro il blu scuro ma è un gusto personale, per la nostra terza maglia sarebbe bello un ritorno al rosso.
    Home: 10
    Away: 7
    Third: 7,5

    Peccato per i prezzi esorbitati, per fortuna anche la versione a 75€ non subisce troppe modifiche (materiali e bordo maniche) e quindi resta nel media del mercato per i tifosi…

  • GianGio87

    Io non so come si possa giudicare con un voto 10 dei modelli riciclati. Medesima collezione che ha il saint-etienne, cambiano solo i dettagli ed il colore di quest’ultimi oltre che della prima maglia e materiale d’allenamento. Fossi un tifoso della viola sarei arrabbiato per avere il medesimo template ed il medesimo colore dominante per tutte le divise (a parte la prima maglia). Per me il lavoro globalmente è da 5

    • Pietrogno

      Quindi tu dai voti alti se la maglia è originale ed esclusiva non se ti piace. Fiorentina e Saint-Etienne le hanno presentate in contemporanea non è la collezione dei francesi dello scorso anno eh….. potevano fare di meglio comunque

      • Giangio87

        Si, Che sia medesimo anno di collezione o anni differenti per me il giudizio non cambia. Sono i club con maggiore visibilità che hanno in Francia ed in Italia, meritavano ambo le squadre un trattamento più esclusivo che non si limitasse ai dettagli.

  • Antonio

    Da parte mia, giù il cappello. Da amante del minimalismo come sono, le trovo perfette, pulite, tradizionali, eleganti. La viola sarà la prima e una delle poche che comprerò in quest’anno di declino generale. Bella veramente. Voto 9 che sarebbe arrivato a 10 con l’aggiunta di una sottile linea rossa insieme alla bianca (o alla viola nella away).

  • Antonio

    P.S.: Ho chiesto ad alcuni amici tifosi del Real Madrid qui in Spagna se la away della Fiorentina con lo stemma dei merengues non si potrebbe considerare la migliore maglia del Real degli ultimi 40 anni (eccettuata forse quella del centenario), e si sono mostrati assolutamente d’accordo. Frecciatina per ridimensionare un po’ i top brand. 😉

  • Mr.74

    Per la prima volta in questo contesto, faccio un passo indietro e ritratto. Ho visto altre immagini, e devo dire che non sono entusiasta di queste divise. Bene inteso, l’eliminazione dell’oro, e di elementi inutili che sporcano la maglia rimangono fattori pienamente apprezzabili, ma la resa complessiva e’ un po’ carente. Ho un concetto di minimalismo migliore, rispetto a quanto proposto da le coq sportif, e tutto considerato, queste maglie mi rimangono un po’ povere e prive di slancio, ottime come maglie da allenamento insomma. In più aggiungo che il logo del galletto con i colori della bandiera francese, e’ un’inutile e velleitaria caduta di stile…..come se macron, legea….o chi per loro, ponesse il tricolore italiano accanto al logo sulle maglie di club stranieri. Bocciate no, ma abbondantemente ritrattate. Voto 6

  • Antonio

    Ho appena acquistato la away nello store online della Fiorentina. Ho dato una sbirciata alla prima maglia e ho visto che ne esistono due varianti: una che costa 120 euro, l’altra, “normale”, 75. Sto cercando di dedurre dalle foto dei dettagli quali possano essere le differenze ma non ne trovo: in questo caso, nemmeno la descrizione sul sito aiuta, essendo uguale per le due versioni. Qualcuno sa darmi qualche delucidazione in merito?

  • Maurizio

    Saranno anche minimal, ma non mi piacciono. Sembrano maglie anni 60… capisco i nostalgici, ma siamo nel 2015. La terza blu scuro quando hai la prima viola, poi? Me la spiegate? Visto che non mi sembra neppure che il blu sia un colore che rappresenti qualcosa a Firenze o nella storia della Fiorentina.

  • Antonio

    Anch’io, come Mr.74, dopo il primo entusiasmo iniziale, ero sul punto di ritrattarmi parzialmente pensando che queste maglie siano effettivamente al confine tra il minimal e il troppo minimal, poi alla fine ha vinto il mio radicalismo classicista e l’entusiasmo, se possibile, è aumentato. Mi sono anche chiesto: e se invece del logo di Le Coq Sportif ci fosse stato il logo Umbro? Confesso con timidezza che in quel caso non avrei avuto tentennamenti, forse anche perché Umbro non solo realizza lavori minimal, ma perché la qualità dei tessuti che utilizza è superiore (ricordo per esempio Inghilterra 2011). Per questo sono ansioso di ricevere il pacchetto con la maglia per vedere se il 100% poliestere con cui è realizzata sia comunque di buona qualità – come per esempio nelle maglie Adidas – o farà rimpiangere la scelta di materiali elastici di Kappa e Macron, per esempio. Ritornando a Adidas e Real Madrid, che ho menzionato nei miei interventi qui, va detto invece che la maglia di quest’anno, sia pur migliore esteticamente rispetto alle anteriori (a mio avviso), presenta una trama discutibile che alla vista ricorda le maglie da bancarella (ho avuto l’occasione di vederla in un negozio qui in Spagna), contrariamente a quanto è possibile vedere nel caso delle maglie della Fiorentina. Vi dirò se il mio 9 aumenterà di mezzo punto quando avrò la anelata away tra le mani.

  • FilippoVR

    Secondo me c’é poco da dire STUPENDE! Beati gli amici della fiesole che hanno maglie così belle.

  • 3nigm4

    Eleganti sì, ma tre maglie uguali. Piatte. Viva la fantasia.

  • Antonio

    Mi è arrivata oggi la away. Stupenda. Anche la qualità del tessuto è ottima. Pensandoci su (è vero che bianco e rosso sono i colori di Firenze, ma la Fiorentina ha occasionalmente utilizzato ritocchi di rosso o rosso come colore della terza maglia solo a partire dagli anni ottanta) la sottile riga viola è più che sufficiente nell’eleganza minimal della maglia. Il mio voto sale da 9 non a 9,5 ma a 10.

  • Tab

    Dico la mia con enorme ritardo sulle maglie della Viola.

    Davvero belle la prima e al seconda maglia.
    Trovo un po’ ridondante usare lo stesso identico modello per la terza con un colore poi che non ha niente a che fare con quelli societari e della città. Avrei preferito una sperimentazione diversa usando il binomio bianco e rosso tipici della città di Firenze come ha fatto in passato Joma (adoravo quelle maglie bicolore).

    Come ho già accennato la viola e la bianca sono splendidamente eleganti. L’unico appunto è il giglio sulla manica. La trovo una idea splendida e mi piacerebbe che diventasse un punto fermo di tutte le maglie della Fiorentina (non si può pensare a Firenze senza avere in mente il giglio 😀 ).
    Il problema è che questo dettaglio risulta davvero troppo poco contrastato e non si nota praticamente mai, che peccato!
    Sia chiaro, approvo l’elegante scelta del tono su tono, una figura con un colore totalmente diverso da quello della maglia sarebbe stata visivamente troppo invasiva, però così scompare e mortifica l’ottima idea avuta da LCS. Facciamo vedere un po’ di più quel bel giglio!

    Ad ogni modo trattandosi del primo anno di collaborazione questo lascia ben sperare, restano tra le maglie migliori della Serie A, merito anche dell’assenza (o quasi) di sponsor deturpanti.