SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Tornato in J.League 1 dopo un anno di purgatorio in seconda divisione, il Gamba Osaka ha presentato le nuove divise Umbro per il 2014.

Nato nel 1980 quale sezione calcistica della Matsushita Electric Industrial, proprietaria del marchio Panasonic, è l’ultimo club giapponese ad aver conquistato l’AFC Champions League.

Presentazione kit Gamba Osaka 2014

Rispetto alla passata stagione Umbro propone una prima maglia più classica nel consueto motivo palato nerazzurro, con le righe assenti sulle maniche e sui fianchi. Tocchi di rosso sono presenti in vari punti della maglia, a simboleggiare l’alba di un nuovo capitolo nella storia del club dopo la retrocessione. L’obiettivo del Gamba Osaka, manifestato anche dallo slogan “Rising G”che accompagna il lancio, è quello di tornare ai vertici del calcio giapponese.

Ad uno sguardo ravvicinato si può cogliere il dettaglio della trama che riprende il diamante Umbro anche sulle maniche e sul retro. I pantaloncini ed i calzettoni sono entrambi neri con finiture di rosso e blu.

Maglia Gamba Osaka 2014 Umbro

La seconda maglia è invece bianca con un colletto in cui si alternano il blu e il nero. Il rosso della rinascita caratterizza il logo Umbro sul petto e all’interno del collo. Anche qui è stata mantenuta la trama con il diamante Umbro in tono su tono, meno che sulla parte sinistra frontale, dove le linee si colorano di sfumature nere e blu.

È abbinata a calzoncini e calzettoni bianchi.

Seconda maglia Gamba Osaka 2014

Il Gamba Osaka è l’unica squadra della J.League vestita da Umbro, la cui partnership iniziata nel 2003 ha ormai superato i dieci anni. Un rapporto duraturo sottolineato dal pattern utilizzato per lo sfondo di tutta la collezione 2014, incluse le mute da portiere fornite in tre colorazioni: rosso, nero e giallo.

Maglie portiere Gamba Osaka 2014

Infine un dettaglio tecnico sui tessuti, trattati con tecnologia Cooltransfer+plus per assicurare la traspirazione della pelle.

Nell’attesa di conoscere i risultati in campo come giudicate le uniformi del Gamba Osaka 2014?

  • FDV

    Integrazione cromatica tra nero blu e rosso molto bella.

    Fa strano vedere lo stile Umbro declinato in maniera così moderna, anche se meno rispetto allo scorso anno. Il risultato infatti è migliore, sicuramente per quanto riguarda la prima maglia.

    La seconda invece non mi convince. La fantasia a zig zag come sfondo o tono su tono è passabile, ma colorata diventa eccessiva soprattutto per via del richiamo al logo Umbro.
    Mi fa ripensare però ad una vecchia maglia anni ’90 del Gamba, una delle prime che ricordi della J-League e per la quale stravedevo, quando Mizuno la faceva da padrone. http://bit.ly/1jnADDy

  • Daniele Costantini

    Trovo la home un po’ “sconcertante”: troppo pasticciata, troppa carne al fuoco… insomma, non lo vedo come un lavoro ‘tailored’ 😀

    La away si fa apprezzare di più. La trama nerazzurra sul lato sinistro mi rimanda alle fantasie tipiche degli anni ’90 (e infatti, al primo sguardo, l’ho associata alle seconde maglie atalantine e pisane di quel decennio…). La promuovo ampiamente, a differenza della divisa casalinga.

  • Junglefever

    90’s is back!!!!

  • dimarge

    Sempre più Jap-specializzati. Grandi PM!!!

  • Ivan

    Tra le peggiori “Umbro” che abbia mai visto.

  • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

    Il rosso in fondo alla maglia home è un pò esagerato, altrimenti sarebbe davvero un lavoro eccezionale.

    La away è fantastica. Puro stile anni ’90 rivisitato, sarebbe eccezionale rivedere pattern simili di nuovo in giro per l’Europa!

    Unica cosa che non mi convince sono i colletti: negli ultimi anni la Umbro ne ha fatti di eccezionali, questi peccano un pò per la semplicità di composizione.

  • LM

    Tutte bellissime. Bella la prima, particolare l’utilizzo del rosso che comunque ci sta bene. ottima la seconda, in puro stile anni’90, così come quelle da portiere. Belli gli sponsor, che non sporcano a maglia, e lo stemma, particolare per la disposizione delle stelle. Infine, solita porcata col numero davanti, non lo sopporto proprio. Umbro is back.

  • Eugenio

    Lo sponsor che con quelle maglie e con quel campionato non dovrebbe proprio starci,un po’come cane e gatto, sono riusciti benissimo in una realizzazione che mi lascia scioccato.

    HOME : Mi sarei aspettato una cosa tipo questa, di cui più classica si muore : https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSddFsdm7kl5lV-gDOy9MFuM8xh096KIZ0wTe5MRqJgkyaojB9fNw , e invece no : ci troviamo davanti una maglia non spettacolare, ma fatta bene, con i dettagli molto curati e con una resa generale ottima.

    AWAY : Già detto da alcuni, da molto da anni ’90. Ma è fatta molto bene: anche questa ben curata e degna di un campionato giapponese. Anche quelle dei portieri, che hanno gli stessi dettagli, sono resi bene.

    Voti 8 – 8,5

  • jc

    Come ogni anno le maglie di Umbro per la squadra di Osaka sono interessantissime. Aldilà del discorso bello e brutto, presentano sempre un design particolare, ma studiato e caratterizzato da ottimi materiali (che ho potuto provare con mano nei vari negozi Kamo durante una recente visita in Giappone: maglie davvero eccezionali, anche a livello di prezzi però!).

    Però non ho mai capito una cosa. Umbro è sempre stata molto generica con le sue maglie: pochi template ma buoni, curati, con poche variazioni e materiali sempre piuttosto simili. Il Gamba Osaka é sempre stato un discorso a parte: design moderni ed eccentrici, maglie per nulla riferibili a uno qualsiasi dei template Umbro, materiali completamente diversi. Cioè è come se ci fosse una Umbro per il Gamba Osaka e una Umbro per il resto del mondo. C’è un perché particolare?

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    La maglia home è troppo “moderna” per essere targata Umbro: troppe cuciture strambe, righe che si interrompono. Mi ricorda la Umbro che andò alla deriva tra la seconda metà degli anni ’90 e la metà dei 2000.
    La maglia away è incredibilmente anni ’90, con la texture del logo Umbro in parte in trasparenza ed in parte colorata con i colori del club. E la parte di texture colorata mi fa impazzire, forse perché mi ricorda le magliette che c’erano quand’ero bambino. Sta di fatto che mi piace. Peccato anche qui per le troppe cuciture, non ci fossero state le scena sarebbe stata tutta per la texture colorata. Se l’Inter avesse ancora oggi Umbro questa maglia sarebbe stata perfetta come away.

  • 8gazza

    Le peggiori Umbro di sempre!!!

  • LORENZO 70

    se la nuova umbro, per recuperare un po’ di tradizione, ha scelto gli anni ’90, ha sbagliato strada dall’inizio.

  • Swan

    La home non mi sembra nulla di eccezionale ma comunque discreta: gradisco il predominio del blu sul nero e l’aggiunta dei dettagli in rosso. La away è troppo miscellaneous anni 90, uno stile che non ho mai granché apprezzato.

  • Stefano

    Mi sembrano maglie fatte da qualche distributore locale, vedi Cagliari di qualche anno fa.
    Mi sbaglio?

  • frenz

    Bellissimo effetto anni 90. Promosse!

  • FDV

    Ho focalizzato il capo Umbro anni ’90 con forse la fantasia zig zag più simile a questa del Gamba Osaka: pantaloncino dello United 92-94 http://bit.ly/1f9bRDO

  • Fely

    una delle rare volte in cui umbro ha deluso 🙁

  • MattiaBG

    La prima anonima, ma la seconda e quelle da portiere le trovo “stupendamente” anni ’90!

  • ferrocarriloeste

    quanto mi piace la seconda maglia!!

  • albeJuve

    Tutte BELLISSIME!!!! 2^ maglia voto 10. Grande Umbro!!!