SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Il binomio Girondins Bordeaux e Puma non si smentisce e anche nel 2013-2014 conferma la tendenza a creare nuove maglie originali e mai banali.

Kit Bordeaux 2013-2014 Puma

“Nos couleurs c’est Bordeaux” è lo slogan della campagna di lancio delle nuove divise, che tende a riaffermare il legame tra la squadra e il colore che ne porta lo stesso nome. Le maglie dei Girondins sono storicamente bleu marine, una tonalità molto scura tendente al viola, che venne momentaneamente abbandonata nella prima metà degli anni ’90.

In particolare dal 1994 al 1996 anche la scapulaire venne messa da parte per una maglia rigata prodotta da Asics quasi identica a quella contemporanea dell’Aston Villa.

Zidane maglie Bordeaux primi anni 90

Zinedine Zidane con la maglia del Bordeaux

La prima maglia resta bleu marine,  ma il rosso bordeaux viene inserito nel cuore della scapulaire che è formata da tre V parallele, di cui quelle esterne sono più sottili e di colore bianco. Il colletto è a polo con la scollatura a doppio strato ormai familiare delle maglie Puma, con l’interno colorato di bianco e le due consuete righe una bleu marine e l’altra rosso bordeaux.

Sul bavero e sui bordi delle maniche c’è una doppia rigatura bordeaux.

Maglia Bordeaux 2013-2014

Sul retro in alto è ricamato il logo della città che è storicamente parte integrante dello stemma del club. Le personalizzazioni sono bianche con contorni bordeaux. Più in basso c’è lo sponsor Groupama.

Brechet divisa Bordeaux 2013-2014

I pantaloncini sono in tinta con la maglia ad esclusione della cintura che è bianca con le due strisce Puma King al centro. Nella versione indossata in sede di presentazione da Brechet, solo il centro della cintura è colorato di bianco, è dunque probabile che il calzoncino dell’immagine sia solo un prototipo.

I calzettoni sono bleu marine con un discreto doppio bordino bordeaux nel risvolto.

Pantaloncini calzettoni Girondins Bordeaux 2013-14

Per la terza divisa, che verrà utilizzata nelle coppe nazionali e in Europa League, il colore di base è lo stesso della prima, con un apporto maggiore di rosso bordeaux e un design ibrido a V nella parte alta ed a fasce orizzontali al di sotto del petto, con i due colori principali intervallati da contorni bianchi. Il retro è a tinta unita.

Il colletto è quello alla coreana caratteristico di molte maglie Puma della passata stagione, colorato di bordeaux con due righe blu.

Terza maglia Coppe Bordeaux 2013-2014

Anche i pantaloncini di questa divisa sono bleu marine con profili laterali e un ovale sul cinturone in rosso bordeaux. Al centro di quest’ultimo c’è il logo della città. Bleu marine con risvolto bordeaux e bordino a contrasto i calzettoni.

Calzoncini calze Bordeaux third 2013-2014

Della maglia da trasferta “Atlantique” vi avevamo già parlato al tempo della presentazione nel mese di Maggio.

Fantasia a fiori seconda maglia Bordeaux 2013-2014

Molto interessanti le dichiarazioni rilasciate in sede di presentazione da Denis Brudieux, responsabile del merchandising del club che spiega in particolare i significati delle nuove maglie.

“La presentazione di oggi è il seguito logico di quella di Maggio per la maglia “Atlantique”. Queste tre maglie hanno un punto in comune, sono dei simboli. L’idea è stata quella di fare riferimento a degli elementi identitari. La maglia Atlantique si rifaceva all’oceano, una delle vetrine del sud ovest. La prima maglia è più incentrata sulla città, con il ritorno del colore rosso bordeaux nella scapulaire. La terza maglia fa riferimento alla cultura rugbystica del sud ovestL’idea era quella di realizzare maglie identitarie che tutti potessero apprezzare.”

Poi analizza la differenza di stili tra le tre casacche: “Riuscire a parlare a tutto il pubblico è il dovere del club. Il nostro obiettivo è realizzare maglie dalla forte identità capaci di parlare ai più giovani, agli adulti, alle donne… affinchè tutti possano trovare una divisa che meglio li rappresenti.”

Divise Girondins Bordeaux Puma 2013-2014

Infine il processo di realizzazione con Puma che porta alla nascita dei kit: “Il vero inizio avviene un anno e mezzo prima della presentazione. In quel momento poniamo il concept, le idee dietro le maglie. […] Di seguito arrivano i primi bozzetti che vengono modificati e approvati dal presidente. Raggiunto l’accordo sui disegni si passa ai prototipi. Il prodotto finito arriva al termine del processo ad un anno e mezzo dalle prime riflessioni. Le maglie devono portare avanti i valori del club utilizzando le competenze grafiche e il design di Puma. Questo è sempre il nostro obiettivo.”

Vi piacciono le proposte di Puma e Girondins de Bordeaux per il 2013-2014? 

  • RiccardoCavallo

    Quanto sono stupende le maglie da trasferta del Bordeaux! 😀

  • Matteo

    Ma “nos couleurs” non si traduce “i nostri colori” (al plurale)?

    • FDV

      Traduzione in effetti un po’ insidiosa. Nos couleurs è senza dubbio plurale, poi però il resto della frase è singolare. Ho cercato un compromesso per restituire comunque il senso dello slogan con il gioco sul colore/nome del club.

      • http://www.forzatoro.net AlessandroP

        c’è da dire che in italiano si dice in maniera simile, per identificare il toro si dice “I colori granata”

      • rudiger

        Se posso suggerire, io tradurrei: “I nostri colori sono il Bordeaux”.

        • adb95

          credo che in francese si usi c’est anche senza tener conto del soggetto, si usa per dare forza alla frase, un po’ come “ici c’est Paris” del PSG

        • FDV

          In effetti come ha scritto rudiger suona

  • ffff

    ZIDANE COI CAPELLI?!

    • kenji

      no sono finti 😛

  • Ark

    Finalmente hanno abbandonato il Rosa..

  • JackSport

    Stupende

  • terzamaglia

    i colletti nuovi puma li eviterei in maglie un po’ piene nella parte superiore come questa (intendo la prima)…secondo me quel colletto la appesantisce. Devo dire che nel complesso sono 3 buone realizzazioni, originali e personalizzate…non amo la motivazione della seconda maglia (il rugby pur essendo aquilano mi è sempre stato antipatico) e, sempre per quanto riguarda la seconda maglia, i pantaloncini li avrei fatti bianchi per un minimo di distinguibilità in più rispetto al primo kit.

    piccola curiosità…spero di non sbagliare ma quella maglia del 96 di bordeaux e aston villa l’ha avuta anche la reggiana!

  • http://goalislife.blogspot.com FZ

    Elegante la home, favolosa nel suo essere così particolare la away…la terza non mi convince del tutto: il design fa quasi pensare alla Union Jack, cosa drammatica per lo sciovinismo francese…

    Peccato x il pataccone KIA che rovina (soprattutto) le due maglie scure…

  • thelastofakind

    Molto belle e originali le due da trasferta.
    La prima invece viene rovinata da quel bruttissimo doppio collo pasticciato (nelle diverse salse in cui è stato proposto, mi disturba in tutte le Puma di quest’anno…bocciatissimo!!!).
    Anche il colletto se viene tenuto basso (come nell’ultima foto) va a cozzare con la V frontale e sta malissimo. Meglio alzato.

  • JomaViola

    La prima ha il colletto più brutto degli ultimi vent’anni
    La seconda Atlantique è davvero carina e originale…
    La terza è STUPENDA, la migliore delle tre, unica pecca il fatto che le righe siano solo frontali
    In conclusione:
    1°: 5,5
    2°: 7
    3°: 8

  • Eugenio

    Bellissime maglie. La prima molto bella , non mi piace il doppio strato e il colletto. Per i calzoncini preferisco il prototipo a quelli di Brechet. Quella per l’ Europa League é spettacolare: semplice, molto innovativa .. Molto bella. Peccato che lo sponsor sia uno dei più brutti mai esistiti da mettere su maglie da calcio. Mi sono molto piaciute le parole di Denis Brudieux, soprattutto mi sono piaciute molto le rappresentazioni delle divise, anche se c’ entrano poco con la città.

    Voto 8,5 – 9,5 – 9,5

  • m@dyebo

    prima maglia colletto brutto,forse un po’ troppo “piena” nella parte alta del davanti,la V sembra quasi una collana e la patacca kia è il medaglione 😉
    seconda maglia Atlantique stupenda!!!
    terza maglia confusionaria secondo me,magari la facevano tutta a righe orizzontali davanti e dietro veniva meglio.
    Voti:
    1: 5,5
    2: 8
    3: 5

  • Delphic

    La V bordeaux e bianca mi piace molto, ma il colletto della maglia è terribile. È sgualcito, largo, sembra, un orrore. La seconda divisa, quella bianca, non mi piace per nulla, sembra na camicia di magnum p.i.. La terza, qualla a mo di nion jack non mi dice nulla. Tutto sommato n 6.5 per la prima, un 3 per quella bianca ed un ns per quella da trasferta europea.

  • rudiger

    Non mi piace la prima che usa una V troppo sottile. Nel confronto con le altre due è meno incisiva.
    La maglia per le coppe sarebbe stata un po’ più bella con le strisce bordeaux e non rosso accese. Il riferimento al rugby sa di pretestuoso, se non fai girare le strisce anche sulla schiena.
    Queste prime due maglie sono rovinate completamente dal pataccone dello sponsor che spicca come un water in salotto.
    La terza (meno violentata dallo sponsor) è il vero contributo di quest’anno del Bordeaux e di Puma alla comunità delle maglie da calcio. Divertente e fresca come un’estate sull’atlantico. Giurerei che l’ha curata un team di creativi diverso dalle prime due. Complimenti.

  • LM

    Quella bianca l’ho già commentata, quindi dirò , riassumendo, che quella europea mi piace un casino senza sponsor, mentre la prima mi sa di vintage, e quindi mi piace molto anche questa. Comunque tutte promosse.

  • FDV

    Per me la prima a parte il doppio scollo è straordinaria, mi viene da chiedermi come abbiano fatto a non pensarci prima e mi riferisco al bordeaux nella scapulaire.

    La maglia europea cromaticamente mi piace, ma il mix di V e strisce orizzontali non mi piace per nulla. In più di rugbystico ci vedo francamente poco.

    La bianca la trovo troppo ardita a livello cromatico e di design.

  • tot

    colletto tremendo nella prima
    la atlantique é x me la piú bella
    x la terza, nonostante sia un amante (tra i pochi) delle tinte unite dietro le maglie a righe, qua mi sarebbe piaciuto vedere le strisce continue
    cmq ottimo lavoro puma

  • Liar89

    non promuovo la seconda perchè c’è troppa union jack come qualcuno ha già osservato e poi perchè comunque è troppo carica.
    La prima è semplice (il che per quanto mi riguarda spesso è un punto a favore) e molto gradevole.
    Questa volta però mi ha colpito la terza, eh lo so non è molto “semplice” ma che devo fare mi piace da morire anche se anche io come FDV la trovo forse azzardata a livello cromatico ma il design non lo posso proprio criticare.

  • cris

    A parte il colletto della prima e seconda maglia che mi ha un po’ stufato, trovo che Puma abbia svolto un lavoro stupendo. Bellissimi anche i pantaloncini

  • CP

    Il colletto della prima maglia lo trovo francamente inguardabile, peccato perché va a rovinare una maglia altrimenti molto bella.

  • squaccio

    Domandona: vedo nella foto di Brechet un font di nomi e numero non proprio puma:
    anche nella serie A francese si usa un font comune a tutte le squadre ?

    • Swan

      Si, è un font comune a tutti i club di Ligue1.
      La home del Bordeaux è nettamente la migliore delle tre anche se quel colletto le fa perdere punti, molto bella invece la V bordeaux bordata di bianco.
      Della away si era già parlato, bene come polo o camicia per il mare e meno per una maglia da calcio.
      La third trovo cromaticamente inutile, inoltre odio il fatto che nelle coppe venga utilizzata una maglia diversa da quella canonica. Inoltre volendo abbinare hoops e scapulaire solo nella parte frontale hanno fatto un mega pasticcio.

  • Alessio

    Da quando ho letto che una celebre attrice porno francese è tifosissima del Bordeaux, ho iniziato a guardare con maggior simpatia i girondini.

    Ciò detto, la prima maglia mi convince poco. Sarebbe stata bella se avesse avuto uno “scapolare” più ampio.
    La seconda mi convince di meno.
    La terza mi piace.

  • Maver

    Vorrei la seconda senza sponsor!!

  • Luigi – TR

    si salva solo la prima alla quale darei un 6
    le altre sono orrende…mi chiedo come è possibile non solo concepire ma approvare maglie del genere…ma de gustibus…

  • Maurizio

    Mah… la prima maglia non mi piace… quella bianca è bella per andare in giro d’estate, ma non mi sembra una maglia da calcio. La terza la trovo molto bella.

    Io non capisco però come poter presentare una maglia con la frase “Il nostro colore è il bordeaux” quando invece il tuo colore non è bordeaux e vai a presentare una maglia blue! Insomma la campagna pubblicitaria la trovo fuori luogo.

  • toto’

    la prima è stata rovinata da colletto troppo grande e da V troppo sottile,è appena sopra la sufficienza.La seconda molto bella e allegra ma forse troppo simile alla prima per colori.La terza bellissima,solita seconda o terza maglia puma di quest’anno,è molto vivace e colorata.
    HOME-6.5
    AWAY-7
    THIRD-9

  • raido

    Mi piace questa dimostrazione di fantasia che ci offre la Puma. Le maglie sono originali e mi colpiscono molto positivamente (ho rivalutato la Atlantique, che adesso mi garba, e non poco).
    La terza divisa mi delude un po (il disegno che forma una K non mi convince, in generale è una maglia troppo pasticciata), ma in generale mi sembra che Puma abbia realizzato un bel lavoro (soprattutto personalizzato) per il Bordeaux.

    • Flying Fenders

      malignità: quella K sulla third sarà un velato richiamo allo sponsor?

      • raido

        Sarebbe fin troppo studiato e praticamente invisibile, al limite del messaggio subliminale 🙂

  • Difa

    Non mi entusiasma nessuna delle tre. Sicuramente da apprezzare l’impegno di Puma per creare qualcosa di diverso ogni anno, però mi sembrano un po’ “confusionarie”. nella prima non mi piace il colletto e la V (che mi piace di più nella forma delle altre due maglie). Della seconda non mi piace molto il motivo floreale. La terza non è male.

  • Djibril

    a me di Bordeaux piace solo il vino….

  • Dukla

    La prima si può anche salvare, la away e la third sono da ospedale pschiatrico! (e comunque sempre meglio della third del Liverpool!!)

  • sergius

    La prima non è malaccio, anche se la V del Bordeaux è tradizionalmente posizionata in modo centrale e più ampio, ma comunque è una maglia discreta. La away più che su un campo di calcio la vedrei meglio in un’asta televisiva di quadri, la terza pare la bandiera della Gran Bretagna, non mi piace per nulla. In definitiva non mi entusiasmano, anche se nei particolari (vedi colletto) sono ben curate.

  • ste2479

    la seconda se la guardi più di cinque secondi ti fa venire il mal di testa..
    sarà stata fatta apposta per stordire gli avversari ??

  • Ngando

    Home – Ok tranne il colletto
    Away – Bellissima
    Third – Potevano farla tutta a strisce

  • pongolein

    belle e particolari, pumate a parte (colletto ovviamente su tutte) le promuovo.
    Tra i kit puma mi sembrano senza dubbio quelli più caratteristici.
    Anche se preferivo un po’ più di “bordeaux” nella home.

  • Torto #13

    Tutte e tre le maglie sono valide, la prima per sobrietà e semplicità, la away e la third per “ardimento”.
    Nella home avrei visto meglio la scapulaire un po’ più grande e il colletto in questo caso l’avrei preferito non a polo ma semplicemente a “V” o girocollo. Bello però l’inserimento del bordeaux nella scapulaire.
    La third non mi spiace affatto, una soluzione ibrida e mai vista tra “V” e righe orizzontali: ci sta.
    La bianca è molto particolare, più da pallavolo, ma mi attira.

  • Toti

    Ciao a tutti, a proposito di Puma, qualcuno sa darmi notizie sulle nuove maglie del Palermo? Ho sentito che sarebbero rimaste le stesse dello scorso anni. Grazie

  • http://www.unoxuno.it paKi3946

    questa è la procedura che ogni squadra e ogni fornitore dovrebbe adottare:
    la home deve essere tradizionale, la away differente, la third originale(se da collezione meglio!)
    qui hanno rispettato e bene queste tre semplici regole.

    10 all in!

  • Riccardo

    Carina la prima nn tanto la seconda perché è quasi uguale alla prima e la terza è bella la sfumatura della v

    Home 7
    Away 5,5
    Third 6

  • William

    Belle belle belle!!

    Ma quella home vince per distacco! Ed è la prima maglia in cui il bicolore Puma King sta bene!

    Non mi piacciono troppo i pantaloncini invece.

  • johnny tomato

    mah…. io non condivido la maggior parte dei commenti.
    la seconda sembra fatta con scampoli di un costume da bagno, la terza non ha senso sia come scelta cromatica (simile alla prima) sia come disegno (sopra con V, sotto a strisce). l’unica che mi può piacere è la prima, ma quell’inserto nel colletto effettivamente stona un po’.

  • elkan

    la prima maglia è stupenda, unica gemma delle maglie pume di quest’anno..

  • vigor breda

    … vabbene voler proporre maglie brutte,pero’ ‘sta volta puma se n’è approfittata!
    unica cosa positiva i capelli di zidane… ma lo sponsor panzani??