Dalla scorsa giornata in Lega Pro è andata in scena l’iniziativa “Non c’è partita senza avversariopromossa dall’Assocalciatori, una campagna contro la violenza nei confronti dei giocatori fortemente voluta dal presidente Damiano Tommasi.

Fino al termine del campionato i capitani delle squadre scenderanno in campo a maglie invertite, sul terreno di gioco insieme ai gagliardetti scambieranno pure le casacche.

Monopoli-Cosenza maglie invertite

L’iniziativa scaturisce dagli spiacevoli episodi di violenza che hanno coinvolto le piazze di Ancona, Matera, Catanzaro e per ultimo Taranto. Un gesto semplice, di certo non risolutivo, che vuole essere anche un’assunzione di responsabilità da parte dei calciatori, con l’obiettivo di placare questo moto di violenza decisamente preoccupante.

Proprio poche settimane fa avevamo raccontato un gesto simile nel nostro “Venerdì Vintage”, quando nel 1994-95 tutte le squadre di Serie A e B scesero in campo a maglie invertite.

Photocredit: Fotolive Simone Venezia – Gabry Latorre