fbpx

Dopo la consueta pausa invernale tipica del mondo calcistico asiatico e nordamericano, ritroviamo ai nastri di partenza i 18 club che si contenderanno l’edizione 2019 della J.League, la massima serie del campionato giapponese. Per l’occasione rinnoviamo il nostro appuntamento con uno dei campionati più interessanti dal punto di vista dell’estetica e del design.

Hokkaido Consadole Sapporo

Hokkaido Consadole Sapporo 2019

A vestire il club più settentrionale del Giappone ritroviamo l’italiana Kappa, che dopo diverse stagioni rinuncia a richiami a tema Ainu (la minoranza indigena che abita l’isola dell’Hokkaido) oppure invernali e invece propone una trama a spina di pesce in stile Herringbone (tweed).

Nel punto di incontro tra i pali di rigatura diagonale opposta, si alternano pinstripes di colore diverso. Lo stesso schema, ma con colori diversi, si ripete sulla maglia away e su quella da portiere. Il risultato ricorda una maglia a palatura stretta accompagnata da pinstripes verticali. Purtroppo, come di consueto, il Sapporo non pubblica foto ufficiali delle maglie, ma solo delle semplici rappresentazioni grafiche.

Cerezo Osaka

Come tutti i club di punta europei che vestono Puma, anche quelli giapponesi hanno subito un “trattamento melange” per la stagione corrente. Le ciliegie di Osaka vedranno le loro maglie decorate da una grossa V con effetto melange. La V in questo caso assume il significato di vittoria. Il motivo generale, invece, è quello del battito che pulsa tra gli appassionati delle città di Osaka e Sakai.

FC Tokyo

Come di consueto il club della capitale, sponsorizzato Umbro, non si accontenta di una maglia rossoblù semplice oppure di uno stile che si ripete negli anni, optando per una casacca divisa diagonalmente in una parte blu e una rossa. I due blocchi di colore ospitano a loro volta varie bande diagonali di tonalità diverse di blu e rosso che donano al kit un aspetto moderno e dinamico.

La seconda maglia è bianca con pinstripes verticali grigie. Inoltre l’intera maglia è attraversata da ulteriori sottilissime e quasi impercettibili pinstripes diagonali grigie.

Gamba Osaka

I nerazzurri di Osaka, anch’essi griffati Umbro, indosseranno una maglia composta da finissime pinstripes nere, blu e azzurre. L’alternanza dei colori e la diversità di spessore di ogni righina danno vita a quella che sembra una classica maglia palata nerazzurra, dentro la quale si nasconde però una versione gigante dello stemma del club.

La maglia away ripete lo stesso schema, ma in questo caso le pinstripes sono orizzontali e alternano il grigio e il bianco.

Júbilo Iwata

Il motivo scelto da Puma per accompagnare la grafica sul petto trova le sue origini nella geografia: le quattro strisce rappresentano i quattro fiumi principali che attraversano la prefettura di Shizuoka, tra cui il fiume Tenryu che sfocia nell’Oceano Pacifico proprio tra le città di Iwata e Hamamatsu.

Il motivo grafico si ripete anche sulle maglie away e third della collezione.

Kashima Antlers

Kashima Antlers 2019

I neocampioni d’Asia rinnovano il loro consueto appuntamento con l’innovazione, proponendo insieme a Nike l’ennesima versione della loro maglia rossoblù. Nel 2019 è caratterizzata da un motivo a righe orizzontali.

Meno azzardato, almeno nel disegno, il completo away, colorato di blu navy con finiture rosa fluo.

Kawasaki Frontale

Kawasaki Frontale 2019

I campioni in carica del Kawasaki Frontale indosseranno un completo melange celeste realizzato da Puma. In questo caso il tema è la frequenza generata dai tifosi nello stadio durante i 90 minuti delle partite in casa. A dare un tocco di personalizzazione in più a un espediente grafico proposto piuttosto spesso negli ultimi anni ci pensa la F nascosta nella grafica.

Matsumoto Yamaga

Matsumoto Yamaga 2019

I neopromossi giocheranno nella splendida città ai piedi delle Alpi Giapponesi con una divisa adidas in stile “Celtic Glasgow”, a fasce orizzontali bianche e verdi. I pantaloncini saranno neri. Fuori casa, invece, indosseranno una semplice divisa bianca con dettagli verdi

Nagoya Grampus

Nagoya Grampus 2019

Spesso e volentieri si dice che la maglia della Sampdoria sia una delle più belle, se non la più bella, del panorama calcistico mondiale. Quindi è abbastanza sorprendente che finora quasi nessuno abbia provato a imitarla. Quest’anno ci provano i “grampi” (la specie di delfino che decora il tetto del castello di Nagoya) della città più grande del Giappone centrale, con un risultato più che dignitoso a mio modesto parere.

I kit sono stati disegnati da Mizuno.

Oita Trinita

Al contrario di quanto fatto per i club storici della J.League, nel caso del neopromosso Oita Trinita, Puma ha deciso di optare per un template base per entrambe le maglie: blu con formstripes nere nella versione casalinga e bianca con formstripes blu la away. Non solo le maglie non sono state degnate di una presentazione ufficiale, ma addirittura lo store ufficiale le presenta solamente in forma grafica, senza foto.

Sagan Tosu

Il club del’isola di Kyūshū, sponsorizzato da New Balance, ha a disposizione quella che è forse la palette cromatica più estesa del mondo (lo stemma conta ben 8 colori), ma continua a sfoggiare maglie azzurre e rosa. A presentarle è stato Fernando Torres, arrivato a metà campionato nell’anno scorso e fresco di rinnovo per un’altra stagione.

Sagan Tosu 2019

Sanfrecce Hiroshima

Sanfrecce Hiroshima 2019

La nuova divisa delle tre frecce di Hiroshima riprende lo stesso modello che Nike ha proposto allo Zenit di San Pietroburgo. In questo caso l’ispirazione deriva dal movimento armonioso del mare interno di Seto, sul quale si affaccia la città di Hiroshima, nonché dalle forme appuntite tipiche delle gru di carta, l’origami che più di tutti è associato alla città e alla sua tragica storia. La maglia da trasferta, invece, utilizza il modello base Nike di quest’anno, ma utilizzando colori inediti e interessanti.

Shimizu S-Pulse

Shimizu S Pulse 2019

Grande assente sulle nuove maglie dello Shimizu S-Pulse è il consueto globo terrestre. A sostituirlo c’è la solita grafica a motivo di frequenza. Ma in questo caso si tratta di un ottimo lavoro simbolico e di integrazione con lo sponsor principale. La piramide rappresenta ovviamente la silhouette del monte Fuji, mentre la grafica nell’insieme crea una S che sta per Shimizu (la città), Shizuoka (la prefettura) e soccer, come viene chiamato il calcio in Giappone.

Shonan Bellmare

shonan Bellmare 2019

I bei colori dell’area costiera dello Shonan, ovvero il blu del mare e il verde lussureggiante delle foreste, si intrecciano sulle maglie dell’omonimo club griffato Penalty. Il disegno è ufficialmente denominato “Victory Tapestry” e vuole rappresentare i sogni dei sostenitori e dei membri del club che si intrecciano per dar vita a un tessuto foriero di vittorie: perfetto esempio di quanto surreali siano le spiegazioni ufficiali dei club giapponesi in merito ai disegni eccentrici adottati sulle maglie.

Urawa Red Diamonds

Urawa Reds 2019

Anche quest’anno Nike è riuscita a trovare un modello che richiami i diamanti per il club ai margini della Grande Area di Tokyo. Si tratta di una leggera palatura tono su tono data dalla sovrapposizione di rombi di tonalità diverse di rosso. È la prima volta nella sua storia che gli Urawa Reds indossano una maglia a strisce verticali.

Vegalta Sendai

Vegalta Sendai 2019

Completi gialloblù in casa e bianchi in trasferta per il Vegalta Sendai che si affida ad adidas. Il template è lo stesso per entrambe le versioni: maglia tratteggiata diagonalmente in modo irregolare. Il colore usato per il tratteggio è l’oro e il concetto richiamato dal disegno è quello di una luccicante stella cadente chiamata a illuminare il cammino della squadra nella prossima stagione.

Vissel Kobe

Vissel Kobe 2019

Il set di di maglie che indosseranno Andres Iniesta, David Villa, Lukas Podolski e compagni è confezionato da Asics e prevede lo stesso modello declinato in tre combinazioni cromatiche differenti: prima maglia rossa e bordeaux, maglia da trasferta bianca e grigia, terza maglia nera e grigia. Il template che si ripete su tutte le maglie, comprese quelle da portiere, è rappresentato da fasce orizzontali tono su tono abbastanza fini. Le fasce di tonalità più chiara sono decorate da un motivo a sottili pinstripes oblique.

Yokohama F. Marinos

Yokohama F Marinos 2019

Il motto che accompagna i completi dei marinai di Yokohama è “Urban Elegance Tricolore”, anche se forse gli sponsor sono un po’ troppi per poter strizzare l’occhio alla moda streetwear. Il template della maglia away, che rivedremo su diverse maglie Adidas durante la prossima stagione, vuole richiamare il gioco di riflessi di luce sulla superficie dell’acqua nel complesso portuale di Yokohama.

 

Bonus J2 League

Per concludere, lanciamo un’occhiata alla seconda serie giapponese, la J2 League, con una selezione delle maglie più interessanti e particolari.

Quali sono le divise della J.League 2019 che vi hanno colpito maggiormente?