SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Non abbiamo ancora finito di lamentarci per la mancata espulsione di Sergio Ramos, non abbiamo ancora finito di applaudire l’epica prestazione dei cervi giapponesi, non abbiamo ancora finito di stropicciarci gli occhi per la doppietta di Shibasaki… che vengono presentate le nuove maglie dei Kashima Antlers 2017, sempre marchiate Nike.

Prima maglia Kashima Antlers 2017

Tra i colori usati sulla maglia casalinga per la prima volta nella storia di questo club c’è il blu navy, che rimanda all’immagine del Kashimanada (nome del golfo della città di Kashima). Il rosso, che si fonde nel design a strisce orizzontali (come nel 2008) dando un senso di movimento, invece rappresenta l’anima e la storia dei vice campioni del mondo.

Il cambio del colore di base mixato con quello storico rappresenta l’atteggiamento del club che non teme le nuove sfide, ma nel rispetto della tradizione.

Kit home Kashima Antlers 2017 Nike

Infine l’utilizzo dell’oro per le rifiniture e le patch dei campioni della J.League sulle maniche sono la testimonianza della grande stagione appena conclusa.

Questo è più o meno quello che è riportato sul loro sito ufficiale, secondo me è un tributo alla squadra più forte d’Europa negli ultimi anni, il Barcellona, e l’augurio di ricalcarne le gesta in Asia. E magari un affronto ai campioni del mondo visto com’è andata a finire la finale?

Ovviamente la mia è una provocazione, non ci sono i tempi tecnici, ma la coincidenza è incredibile…

Seconda maglia Kashima Antlers 2017

Anche in questo caso un colore nuovo per i Kashima, ufficialmente denominato Hyper Pink. Questo rosa molto acceso è cromaticamente l’opposto del verde. In questo modo i giocatori risalteranno in campo amplificando la loro presenza con un forte impatto e incutendo timore agli avversari anche nelle trasferte più difficili.

Inoltre questo colore si accoppia molto bene col blu navy utilizzato per la prima maglia e col quale sono state decorate.

Kashima Antlers kit away 2017 pink

Anche questa è la presentazione presente sul sito dei giapponesi. Non ho niente da aggiungere se non il crescente uso di colori fluo o comunque pop per le seconde maglie marchiate Nike.

I pantaloncini sono sempre rosa, mentre i calzettoni sono blu navy.

Particolare maglia away Kashima Antlers 2017 rosa

Video di presentazione

Sparl Brilliance: 2017 Season Official Kit

2017 Season Official Kit PV.

Опубліковано Kashima Antlers 24 грудня 2016 р.

Come vi sembrano i nuovi kit dei Kashima Antlers per la J.League 2017?

  • Felice Tranchina

    La seconda è da galera!

  • Magliomane

    Questi vorrebbero “incutere timore agli avversari” andando in giro vestiti come il tenerone?
    https://i.ytimg.com/vi/N5agxh5_2X4/hqdefault.jpg

    pippopippopippopippo… eeeeeeeeeemoziooooone
    Ma mi facciano il piacere mi facciano!
    😀

    • Sassà93

      a me fa più paura questo coso rosa!

    • Daniele Costantini

      Premesso che, da bambino, il Tenerone mi incuteva decisamente timore, forse anche più del pagliaccio di IT… 😀 …c’è già stato chi, vestito (quasi) come il Tenerone, si è preso le sue soddisfazioni su di un campo di calcio 😉

      http://shop.11freunde.de/media/catalog/product/cache/1/image/1200×698/17f82f742ffe127f42dca9de82fb58b1/w/i/wi_hsv-in-pink__1200px.jpg

      • Franz

        Di maglie rosa schocking ce ne sono state tante, adesso i giapponesi non contenti hanno aggiunto pure i mutandoni in tinta…

      • Geeno Lateeno

        Belo il colletto “a deltaplano rovesciato”

        • Daniele Costantini

          Più che per l’insolito colore – una scelta di marketing ante litteram volta ad avvicinare il pubblico femminile al Volksparkstadion – o per vittoria del ’77 in Coppa delle Coppe, quella casacca anseatica passò agli annali soprattutto per i pronunciatissimi lembi del colletto, divenendo da allora la maglia dalle “grandi vele” 😉

          http://www.mopo.de/image/6410346/max/1920/1080/dd70627f5cc56dd2d5ee1d01b8addae7/VE/rosa-trikots-jpg.jpg

        • The Italian Job

          Che ributtante meraviglia!
          Non oso pensare quali prese in giro siano toccate a Kevin Keegan quando i compatrioti, all’epoca ben poco inclini a simili innovazioni, l’hanno visto indossare una casacca rosa con due trapezi bianchi a penzoloni…

        • Daniele Costantini

          E secondo te, un tipo come Keegan – un bel figlio di buona donna, sportivamente parlando! – si lasciava prendere in giro tanto facilmente? A loro rischio e pericolo… 😀

    • Geeno Lateeno

      Unico neo i calzettoni scuri

  • Sassà93

    La prima maglia è molto bella, peccato per le strisce assenti dietro forse per non fare una copia spudorata di quella del barcellona. Away insomma…

  • Guardiano

    Sulla home il Cosenza 16-17 ha fatto scuola vedo…

    • Sassà93

      ehhhhh sì hanno sicuro copiato il cosenza per una maglia a strisce orizzontali!!

      • Guardiano

        strisce orizzontali, maniche monocolore blu, retro monocolore, pantaloncini blu… e comunque era chiaramente una battuta.

        • Franz

          Mi pare che la maglia sia davvero piu’ simile a quella del Cosenza che non a quella del Barcellona dell’anno scorso, almeno per quanto riguarda la tonalita’ dei colori.
          Non so se sia davvero un tributo al Barcellona, quantomeno non ritengo questa somiglianza “imbarazzante” come qualcuno dice.
          Il Barcellona ha avuto le strisce orizzontali in una (sciagurata) stagione, gli Antlers gia’ in passato hanno adottato questo template. Poi che le maglie siano sempre di nike e che le striscie orizzontali siano sempre strisce orizzontali e’ un altro discorso.
          Quanto ai al blu navy, mi pare che nelle maglie giapponesi quasi ogni anno ci sia la “prima volta” di qualcosa.

      • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

        Da cosentino ho inviato personalmente a Nike i bozzetti del Cosenza, confermo quindi quanto scritto da @Guardiano:disqus 😛

        A me la maglia piace tanto, peccato per il retro monocolore. Certo è ovvio che la sensazione di già visto è innegabile, ma non farei drammi.

        • Guardiano

          Io avevo fatto una battuta, però sta’ a vedere che… 😀
          Ko-sen-tsa banzai!!!

  • Angelo Di Bello

    Imbarazzante somiglianza con il Barcellona che risulta ancora più fuori luogo in una squadra dove il Blu Navy non è proprio di casa.

    Non saprei come definire (senza esser troppo duro) la seconda. Ma devo ammetterlo: le ragioni con cui Nike spiega le proprie scelte diventano sempre più esilaranti.

    Diciamo che sono entrambe maglie “da vendita” purissime.

  • Eugenio

    Alla fine che ricordino Barcellona, Cosenza o Amburgo sono sempre giapponesi, non è da loro che ci aspettiamo tutto questo granchè.
    La prima mi piace, secondo me aver reso più scuro il blu contribuisce a valorizzare meglio la maglia.
    Il rosa magari non è per niente bello, ma me lo vedo addosso a quei giapponesi. Ci puo stare.

  • hereandthere

    La somiglianza con la maglia del Barcellona dell’anno scorso è lampante (anche perché è praticamente lo stesso template di Nike), tuttavia tra una maglia e l’altra c’è una stagione intera in mezzo (oltre a trattarsi di due squadre all’estremo opposto del continente eurasiatico), quindi non la vedo tanto grave. Inoltre, come ha scritto Matteo nell’articolo, gli stessi Kashima Antlers hanno già avuto una maglia molto simile in passato, sempre Nike, nel 2008.
    In ogni caso la prima maglia è molto bella, il navy e il rosso si abbinano benissimo e il gradiente sull’esterno le da un tocco moderno e di spicco rispetto a quella dei catalani. Unico dubbio: il comunicato parla di prima volta per il blue navy, ma a me sembra che questa tonalità sia stata usata spessissimo in questi 15 anni di connubio tra Nike e Antlers.
    Sull’away poco da dire, veramente brutta. Il rosa shocking non mi è mai piaciuto, né sulle maglie di calcio né altrove (ad altri può piacere, eh), e inoltre il template è semplicissimo e banale.

    Infine una curiosità: graficamente e cromaticamente bellissimo il logo sotto la patch dei vincitori della J. League. Se ho capito bene si tratta di un logo per promuovere l’unità delle cinque municipalità idealmente rappresentate dai Kashima Antlers (Kashima, Kamisu, Itako, Hokota, Namegata, tutte nella prefettura di Ibaraki). Sull’away dovrebbe apparire lo stesso logo ma con varie tonalità di blu invece del rosso.

  • rudiger

    Qui c’è del materiale per i sociologi, secondo me: ci vorrebbe un autorevole studioso di popoli e società per spiegare perché mai un club ambizioso di una nazione ricca e fiera dovrebbe scimmiottarne un altro a mezzo mondo di distanza.
    Ma più probabilmente a Nike avanzavano stock di maglie spagnole e le hanno spedite agli adolescenti giapponesi.
    Sulla maglia di Peppa Pig, e sul terrore che mi ispira, soprassiedo per rispetto alle policy del sito.

  • hereandthere

    Aggiungo due curiosità, dato che non ci sono tanti spazi nei quali si possa parlare di maglie giapponesi 🙂

    1. Quella che secondo me è la miglior maglia degli Antlers (anche se è una maglia da allenamento) https://uploads.disquscdn.com/images/f51f8aca2a6035352da524d34afb1b2b0552e40490d0a31fe0a27bea91e0e46a.png

    2. La precedente maglia a strisce orizzontali, del 2008, sempre Nike
    https://uploads.disquscdn.com/images/84aaca294c5189982ee82f2973e3a5d732c27b8235f2ba637713385eb25b8f1f.jpg

    • Franz

      Se (davvero) ti piace la maglia d’allenamento degli Antlers che riporti, resterai soddisfatto dalla maglia Mizuno dei Nagoya Grampus per il 2017

      • hereandthere

        Non particolarmente. Quella sopra mi piace, perché è un tartan vero (e non tono su tono, come nelle tovaglie del supermercato) e, perché l’abbinamento cromatico funziona. Certo, è una maglia difficilmente proponibile oggi, ma negli anni’90 l’avrei probabilmente comprata e indossata.
        La nuova dei Grampus, invece, non è male, ma non è molto originale. Inoltre ero un fan particolare dei lavori di Le Coq Sportiv per la squadra di Nagoya, per me sempre tra le migliori maglie giapponesi degli ultimi anni (insieme a quelle del Gamba Osaka), quindi più di tanto non riesco ad apprezzarle.

  • The Italian Job

    Gentile Bertelli, confermo il mio apprezzamento per la linea di approfondimenti legati al calcio nipponico, fonte inesauribile di suggestioni psichedeliche, e colgo il destro per domandare una precisazione: che significato ha il cappello da cowboy riprodotto sulla parte alta del dorso?

    • Franz

      sponsor (accessori per auto, marca giapponese). Il logo sarebbe invece secondo me perfetto per un qualche fast food texano, unto e bisunto e con tanta salsa barbecue!!
      http://www.yellowhat.ae/