SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Presentate questa mattina le nuove maglie del Palermo 2015-2016 firmate Joma.

La collezione è composta da tre maglie da gioco, due da portiere, materiale d’allenamento, prodotti sportswear e per il tempo libero.

PRIMA MAGLIA PALERMO 2015-2016

Fedele alla tradizione nel suo colore pantone rosa 189-c, la maglia casalinga è caratterizzata dall’aquila che si intravede nel tessuto grazie alla tecnica embossed.

Il colletto è a girocollo con un accento nero, più evidenti invece gli inserti sulle maniche e ai lati del petto. “Rosa come il dolce, nero come l’amaro, dal 1907 i nostri colori” è il motto inserito nel colletto, un dettaglio comune all’intera collezione da gara.

Maglia Palermo 2015-2016 rosanero

Aquila impressa nel tessuto maglia Palermo Stampa US Città di Palermo Logo J di Joma su maglia Palermo 2015-16

Sul retro è stampato il nome ufficiale del club “U.S. Città di Palermo” in stampatello, più in basso i nomi e i numeri neri con un fine bordo bianco.

I pantaloncini sono neri con un intaglio rosa sui fianchi, calzettoni anch’essi neri con il rosa che fa capolino nel risvolto e in una riga verticale sul polpaccio.

SECONDA MAGLIA PALERMO 2015-2016

Più innovativa la maglia da trasferta, di base bianca, con una serie di righe rosa e nere che si incontrano a metà strada creando una fantasia in diagonale. Il colletto, sempre a girocollo, è perfettamente diviso in due dai colori rosa e nero, quest’ultimi presenti anche sul bordo delle maniche..

La fantasia a righe adorna anche la parte posteriore su cui poggiano i nomi e i numeri neri.

Seconda maglia Palermo 2015-2016

Calzoncini bianchi con inserti rosa e nero sempre divisi a metà, sorpresa invece nei calzettoni bianchi dove compare solo il nero come secondo colore.

TERZA MAGLIA PALERMO 2015-2016

La terza divisa è un esperimento fra la modernità della tinta verde con tocchi di giallo fluo e lo stemma vintage degli anni ’80 con la testa dell’aquila, molto caro ai tifosi palermitani. Lo stemma è ricamato sul petto e si adatta cromaticamente alla maglia.

In tinta con la casacca sono anche i pantaloncini e le calze.

Terza maglia Palermo 2015-2016 verde

 

MAGLIE PORTIERE PALERMO 2015-2016

La prima maglia disegnata per i portieri è azzurra con un colletto a girocollo rosa. Il petto è attraversato da una banda contenente l’aquila dell’attuale logo societario riprodotta in serie tono su tono, mentre la parte finale delle maniche presenta una fantasia a pois.

La seconda scelta basata sul medesimo modello è gialla, cambia solo lo stemma riprodotto in tono su tono che raffigura di nuovo quello degli anni ’80.

Maglia Palermo portiere azzurra 2015-16

Tutti i kit sono prodotti con un poliestere elastico e rifiniture Drymx per mantenere il corpo asciutto, in più il tessuto lungo i fianchi è in micromesh e favorisce ulteriormente la traspirazione.

Qual è il vostro giudizio sulla collezione di Joma per il Palermo 2015-2016?

  • squaccio

    Stupende…complimenti a joma…

  • Forza Palermo

    Belle, mi piacciono, forza Palermoooooooooooooooooooooo

  • cosimoskinner

    Atroci, atroci davvero.

    Home: Gli anni 2000 sono finiti da ben cinque anni, perché gli inserti neri a caso stile editor divise di PES?

    Away: La puzza di riciclato della home del Barcellona di qualche stagione fa si sente, forte.

    Third: Bella l’idea di introdurre un logo “vintage”, perché farlo con un colore che cozza fortemente con ogni idea di tradizione?

    Home: Voto 3
    Away: Voto 3
    Third: Voto 4

    Joma, tutto da rifare, si prospettano tempi bui per la samp..

    • sergius

      Atroci queste maglie?????? Il mondo è bello perché è vario…soprattutto in fatto di gusti.

    • Fly

      I gusti son gusti.

      Concordo con cosimoskinner sulla prima maglia, anche a me gli inserti neri messi così non piacciono. Già non li aprezzai con Legea, non mi entusiasmano neanche stavolta. Eccellenti sia la tonalità di rosa, che l’aquila stampata sul petto.

      Seconda maglia: bellissima. Non concordo con le critiche sul copiare il Barcellona. Sì, c’è una leggerissima somiglianza, ma mi paiono due cose differenti. Quella dell’Hoffenheim della Lotto è già più simile.
      Dal punto di vista estetico la trovo eccellente: è innovativa, con un tocco sperimentale, senza però quel senso di pesantezza che molte volte un certo estremismo spinto porta (per esempio molte divise da trasferta Warrior/New Balance, soprattutto quelle del Liverpool). Anzi, la trovo molto leggera e dinamica.

      Terza maglia: ci può stare, se la si userà con parsimonia, in qualche limitata occasione, anche se concordo che il logo vintage non sia adatto.

    • adb95

      Quel template del Barcellona e non solo è COMPLETAMENTE diverso.

      • cosimoskinner

        De gustibus non disputandum est, ragazzi, sono d’accordo anch’io, è che semplicemente non mi piacciono.
        Certo, la seconda è totalmente diversa dal template “pianoforte diagonale” del Barcellona, ma comunque un po’ lo ricorda, ed essendo un ossessivo compulsivo detesto tutto ciò che è asimmetrico, errore mio 😛

        La prima è semplicemente anonima, da due soldi.

        Sinceramente non ricordo di aver mai visto un bel completo da parte di Joma…

  • Alberto

    Belle, la seconda mi ricorda i lavori della Puma, anche la terza a dire il vero. Sarebbe stato bello se il logo anni 80 fosse stato applicato alla seconda maglia! Comunque tutte e tre promosse!

  • Tux

    A me piacciono molto, si vede anche che c’è un certo studio dietro, solo non capisco lo stemma gialloverde della third (la maledetta moda sulle divise diverse dalla home, lanciata da adidas, di colorare lo stemma secondo la maglia). Mi parli di tradizione, recuperi uno stemma vintage, e poi ci metti colori a caso?

  • Al93J

    molto belle! complimenti a joma! mi gasa un sacco il ritorno al vecchio logo sulla terza maglia!

  • Geeno Lateeno

    Molto ma molto belle
    Un plauso per la seconda maglia, davvero una soluzione originale

  • FDV

    La prima maglia non è indimenticabile. Quegli inserti sono il classico tocco moderno che non ha molta personalità ma nello stesso è nel complesso ben fatto grazie alle parti interni con i pois tono su tono. Altro buon tocco la grande aquila embossata.
    Nel complesso comunque carina.

    Nella seconda l’idea della partitura delle pinstripes come quella dello stemma per me è molto buona. Gran bella maglia.

    La terza totalmente estrosa ci può stare, ma non mi sarei giocato lì lo stemma Anni 80.

    • nasty

      mi trovo d’accordo con te; aggiungo solo una cosa: non capisco perché nomi e numeri non siano stati realizzati con il font della scrita US Città di Palermo (che tra l’altro a me piace moltissimo). a mio avviso l’insieme sarebbe risultato molto più armonioso.

  • Angel94X

    Secondo me, Joma con queste maglie ha incarnato lo spirito del detto “croce e delizia”.

    La prima è un “odi et amo” Catulliano. Gli inserti neri a caso sono la persecuzione della maglia del Palermo. Ricordo scempi peggiori targati Lotto, qualche anno fa, e fortunatamente qui il tutto è contenuto. L’assenza poi di particolarizzazioni visibili appiattisce il risultato complessivo. Tuttavia, l’aquila impressa ( con l’inchiostro invisibile ) sul petto è un dettaglio prezioso e salva una maglia destinata altrimenti al naufragio. Da collezione, senza dubbio.

    La seconda è molto più “simpatica”. Colorata, dinamica, elaborata, intrigante. Sicuramente meglio di una maglia completamente bianca e con qualche tocco rosanero qua e là. Sono curioso di vederla in campo.

    La terza è un pò una cafonata, passatemi il termine. Colorazione inusuale accompagnata da dettagli fluo e personalizzazioni gialle. Sicuramente anormale per il Palermo… ma è una third quindi, ci può stare. Bello il ritorno al vecchio logo.

    Home 5 e mezzo
    Away 6
    Third 5

  • sergius

    Per me, abbonato di una vita, questo è il momento più importante e devo dire che anche quest’anno non si può che sorridere. Davvero un bel lavoro in linea col precedente dal quale non si discosta di molto, maglie tutte apprezzabili. La home l’avrei voluta con un colletto con un filo di nero in più ma mi piace lo stesso, bella e originale la away bianca, magari mi dispiacerà non rivedere quella con le due strisce orizzontali rosanero in mezzo al petto, ma questa è ancora più bella. Nulla da dire sulla third. Personalmente ritengo che il logo di una squadra debba essere uno e uno solo, non mi piace l’idea di rispolverare per seconde o terze maglie altri loghi, vecchi o nuovi, vedi Milan quest’anno, per cui avrei riproposto anche per la terza maglia il nostro attuale stemma. Detto questo, complimenti a Joma che anche questa’anno non ci ha deluso.

  • Renzo

    Perché quei fregi sulle maniche e sul fianco alto? Peccato, se no la prima non era male. La seconda non mi piace per niente; mi ricorda una maglia da tennis anni ’70!
    La terza ha un bel verde (cosa c’entrerà il verde non si sa, ma questo è un altro discorso) ma quei bordini fluo? Bah!!!
    Continuo a “toccarmi” in attesa della presentazione delle maglie della Samp…

    • Matteo Perri

      Non so se il verde ha dei riferimenti particolari, ma non servono. È la terza maglia, la più adatta per gli esperimenti.

  • 8gazza

    Inqualificabili
    Prima: bella ma manca qualcosa, nel senso che gli inserti assomigliano più a delle toppe
    Seconda: fare un gessato nero-rosa alternato era troppo difficile
    Terza: può essere utilizzata agli Us Open di tennis da Alexander Dolgopolov

  • alexrn

    PRIMA MAGLIA: Abbasanza anonima,mi ricordano i lavori Lotto,tuttavia non sfigura particolarmente. Potrei comprarla. voto 6
    SECONDA MAGLIA: Scopiazzata da altri template o meno risulta comunque originale per la tradizione rosanero. Mi piace molto di più della prima. Voto 7
    TERZA MAGLIA: Template banalissimo e colori decisamente discutibili,si salva solo per il logo anni 80 (ma provate ad immaginarla senza questo,sarebbe davvero brutta). In ogni caso concordo nel dire che se rispolveri un logo cosa lo metti a fare con colori ad muzzum? (sarebbe un tenativo di unire tradizione e storia al futuro?pfff) voto 5,5
    PORTIERE AZZURRA: Pessima! colore dell’anno scorso,trama con le aquile scopiazzata dalle maglie di allenamento ed improponibile colletto rosa che cozza con l’azzurro e con gli inserti neri. Voto 3
    Nel complesso un lavoro sufficiente dove i punti di forza vengono compensati da quelli deboli.

  • http://WWW.TEAMCAR.BIZ Stefano11

    Home: voto 6,5 si poteva fare meglio, apprezzo il dettaglio a pois, mai dettagli neri sono banali e vecchi;
    Haway: voto 7,5 a me piace, ricorda un po’ le maglie da tennis anni 70, ma non è mal, meglio di molte altre.
    Third: indecente voto, 3. colore insulso, dettagli anche per non parlare del logo old style c colori che non c’entrano per nulla.

    • http://WWW.TEAMCAR.BIZ Stefano11

      dimenticavo per la Hone: ottimo l’aquila inserto nel tessuto, ma con un bel toppone di sponsor ( sicuro!) sarà come non averla.

  • Swan

    Mah, la home è sullo scialbo andante, con gli inserti neri buttati lì tipo Lotto e Legea negli anni passati.
    Colletto triste, pessima l’aquila embossata ed i pallini nell’ interno delle maniche.
    La away è l’unica passabile, colletto con colorazione divisa a metà e pinstripes con suddivisione cromatica diagonale portano un minimo di novità sulla away del Palermo che però non si discosta dalla solita maglia bianca.
    La third è una maglia verde; al solito, per me, inconcepibile apporre sulla maglia uno stemma diverso da quello societario in vigore, qui poi in versione cromatica diversa da quella originale, il peggio del peggio.

  • Baracca

    Un po’ anonima la prima. Carina la seconda. Della terza bellissimo il modello con il vecchio stemma, ho qualche dubbio sul colore. Nera con dettagli rosa sarebbe stata fantastica.

  • Carlo rosanero

    do il mio giudizio da tifoso abbonato in curva da anni e anni:
    Prima maglia
    l’anno scorso era bella ma gli inserti dorati erano l’unica nota stonata, quest’anno semplicità e da tifoso mi va bene così. RIcorda un po’ la maglia Legea con cui arrivammo in finale di coppa italia.
    seconda maglia.
    molto bella la fantasia, non mi convince del tutto il colletto di due colori. con un colletto in tinta unita e lo stemma anni ’80 sarebbe stata da incorniciare.
    terza maglia.
    la joma già l’anno scorso tentò un grigio scuro che non c’entra niente con il palermo. a quanto pare lo fanno perché pensano che il rosa all’estero non sia vendibile. la maglia è brutta, ma quel logo è un logo vintage (bellissimo graficamente) a cui i tifosi sono affezionatissimi e qualcuna la venderanno, ma la maglia non mi dice niente.

    Per concludere, da tifoso sono abbastanza soddisfatto, la Joma fa spesso maglie brutte ma col Palermo ha azzeccato almeno la prima due anni di seguito. peccato per quello stemma bellissimo sprecato su una maglia che coi nostri colori non c’entra niente. coome dice Baracca, se la facevano nera col vecchio stemma sarebbe stata un capolavoro e ne avrebbero vendute tonnellate. peccato

  • Zemann

    La prima maglia è molto bella,stupendo il colletto,anche se mi da l’impressione di incompiuta.La seconda personalmente non mi piace,ho pregiudizi verso le pinstripe,a maggior ragione con l’asimmetria stile barcellona 2012 e steaua bucarest.L’ultima come Terza maglia è tecnicamente perfetta:c’è l’inventiva di un colore diverso,lo stemma diverso,ma tutto questo non è “volgare”,appariscente..è pulita.
    Nel complesso buon lavoro di Joma.

  • marco089

    La terza maglia di che squadra è??? 🙂 🙂 🙂
    Scherzi a parte le prime due a me piacciono semplici e pulite.
    Per quanto riguarda la terza interessante il falco stilizzato , tipo lupetto di Gratton, anche se poi il risultato può essere discutibile, i colori invece non mi convincono per niente.

  • Gianluca

    Molto bella la seconda, un bel connubio di innovazione e tradizione.
    La prima né carne né pesce, bello il complesso ma rovinato dagli inserti che messi cosī danno un’impressione dozzinale.
    La terza ci può stare come terza.

  • https://www.liberopensiero.eu Simone

    Born in the USA.

    La home, con il nero nelle giuste quantità ma nei punti sbagliati, ha al solito un brutto colletto. Gli inserti mi ricordano in qualche modo le ultime maglie Joma della Fiorentina, non so se sia una sensazione oppure un riutilizzo effettivo – “Dimenticare Palermo”

    La away, con un gessato/pinstripes che non si interrompe sul retro, ricorda sì il Barcellona ma anche i New York Yankees. Il taglio diagonale riprende lo stemma, ma data la divisione di colletto e bordomanica forse poteva starci anche un’inquartatura in stile Genoa – “Il Padrino”

    La third ha un bel verde petrolio e sa molto di Australia, Sudafrica e anche la “classic” dei Portland Timbers della MLS. Il font squadrato in stile college, poi, contribuisce non poco all’effetto “Palermo Eagles” che pure sta bene – “Gli Intoccabili”

  • Marcello

    A me piacciono tutte 3…ma la frasetta sul rosa dolce nero amaro, se la potevano risparmiare!

    • alexrnd

      La frase è stata scelta dai tifosi del Palermo tramite un sondaggio lanciato da Joma la scorsa estate.

  • Eugenio

    Ha scelto bene la Samp, Joma si conferma un ottimo marchio. Belle maglie anche quest’anno.
    Nella prima noto solo il colletto come difetto particolare. Del resto bene, ottima cura nei dettagli e bel font anche. Mi sarebbe piaciuta di più con i calzettoni rosa.
    La seconda è molto bella, però forse io avrei semplicemente fatto strisce di colori alternati. Bello però il richiamo allo stemma.
    Bella anche la terza maglia, molto estrosa ma avrei risparmiato il tocco vintage dello stemma per metterlo sulla prima.

  • marco

    Non sono un grande amanti di quei colletti e nemmeno di quei font da videogioco anni 90. concordo con chi fa notare che quegli inserti neri ricordano l’editor di pes…

    Non mi convincono un gran che le tre maglie, apprezzo l’uso dello stemma vintage sulla terza maglia, cosa che secondo me dovrebbero fare un po’ tutte le squadre visto che e’ anche una maniera per vendere la terza.

    In generale poteva andare meglio ma si nota che la joma per lo meno cura molto le maglie delle squadre con cui ha firmato accordi.

    e questo visto che ormai le grandi marche rifilano i cloni dell’anno prima…e’ gia’ qualcosa.

  • MEFISTO

    Mi chiedo il senso di riprendere uno stemma storico e poi declinarlo con colori inusuali…
    Home buona ma niente di indimenticabile come già detto. L’aquila sul petto tocco di classe ( peccato che con la toppa sponsor scomparirà, almeno su quelle da gara)
    Away buona, vivace esperimento che ci può stare e riprende lo schema dello scudo.
    Third…bhe è una terza maglia quindi va bene tutto. Mi ricorda una maglia da portiere più che da uomini di movimento. Male, come già detto sopra, lo scudo storico privato dei colori storici…

  • Mr.74

    Semplice e conciso. Rispetto ai kit dell’anno scorso, mi sembra che si sia fatto complessivamente un notevole salto all’indietro.

    Home 5

    Away 4,5

    Third 3

  • adb95

    In quegli inserti, pur sentendo l’odore di vecchi editor maglie c’è qualcosa che mi piace.
    La seconda è potenzialmente ottima, per il coraggio dell’idea

    La terza, boh non saprei…
    Verde? ok
    Minuscoli inserti gialli? ok
    Numeroni gialli? ok
    Stemma anni 80′? ok
    Ma non tutto insieme…

    • adb95

      Il font lo avrei lasciato senza bordino. Appesantisce molto alla vista

  • http://www.studiotaag.com Angus

    Non mi entusiasma il font (gusto personale), per il resto credo che Joma abbia fatto un buon lavoro, con la terza ha fatto un azzardo che al momento riesce a convincermi.
    Nella personalizzazione dei dettagli si vede un buon lavoro, io qui qualcosa noto, e a parer mio (pur non impazzendo per le pinstripes) saranno anche ben vendute.

    Promosse.

  • Luca_M

    prima divisa carina, tuttavia niente di eccezionale (7), la seconda non mi piace, la joma avrebbe potuto fare molto meglio (5/), la terza è un’accozzaglia di buone che prese singolarmente hanno il loro fascino, ma messe tutte insieme fanno un arlecchino senza capo né coda (3).

  • Vittorio

    Bello rivedere l’aquila della Pouchain tornare a volare seppur in una improbabile maglia verde. Credo che l’intuizione di Lotito di rispolverare la maglia bandiera abbia mosso qualcosa. Gli echi degli anni ’80 continuano a rimbombare. Tornando a Joma ho apprezzato molto la collezione della fiorentina 2013/14 ma poi c’è stata una forte involuzione. Anche le nuove divise del Palermo sembrano rispecchiare questa involuzione. Se qualcuno apprezzerá lo stile semplice io invece vedo grande trascuratezza. Bocciatissime

  • Francyinterista

    Tutte belle tranne la prima, rovinata da quelli inserti senza senso che io odio, simili a quelli messi sulla maglia dell’Italia del 2010 o sul quella attutale.

  • giopé

    la prima e la terza sono stupende
    la seconda é orrenda

  • Crygol 27

    Rispetto alla passata stagione passo indietro per home e third, passo avanti per la away…
    Nella prima non mi piacciono i fregi neri messi un po’ a casaccio, voto 5,5.
    La seconda la trovo invece una gran figata perché sulla solita base bianca apporta una fantasia coerente ma originale… Voto 7, 5.
    La terza non la capisco e mi piace veramente poco, voto 4, 5…

  • Alessio

    prima maglia: bellissima. forse i fregi neri non sono il massimo della vita, ma a me nel complesso piace molto.
    seconda maglia: per me è quasi un capolavoro.
    terza maglia: trovo assurdo inserire un simbolo sociale diverso da quello ufficiale. per il resto, la maglia è complessivamente gradevole, pur se appare pressoché impossibile trovare un aggancio con la storia del Palermo.

    Nota negativa: il font. mi pare davvero bruttino.

    • Matteo Perri

      Può piacere o meno, ma usare gli stemmi storici non è assurdo. Pensa a quanti giovani tifosi verranno a conoscenza di questo logo della loro squadra, senza la sua riproposizione forse non l’avrebbero mai scoperto.

      Senza contare le emozioni che potrebbe dare a chi invece ha vissuto quelle annate.

  • mb–

    La prima e la seconda sono ovviamente un passo indietro rispetto allo scorso anno, visto che lì si arrivò quasi alla perfezione.
    La terza, son l’unico a pensarlo, è una figata pazzesca 😀
    E poi come ha detto l’admin, se non si usa un po’ di fantasia sulla terza maglia…

  • Magliomane

    La doppia tonalita rosa e gli inserti random della prima non mi entusiasmano, ma tutto sommato e’ un lavoro buono. Mi chiedo solo perche non vengano mai sperimentate altre soluzion gia adottate nella storia del palermo, tipo strisce verticali rosanero, sarebbe interessante cambiare nel rispetto della tradizione ogni tanto.

    La seconda non mi piace. A parte che e’ uguale a quella dell’hoffenheim, ma poi le striscine rosa da lontano neanche si vedranno. Indipendentemente da questo comunque e’ una soluzione che non mi piace per niente.

    La terza e’ una terza, quindi ben vengano gli esperimenti.

    Voto complessivo: 6

  • MOSCA

    Concordo con FDV sullo stemma storico usato solo per la terza, poteva essere il tocco di classe che alzava prepotentemente il livello generale, invece quasi in sordina verrà sfoggiato su una divisa che vedremo pochissimo probabilmente.

    Bella l’away, design atipico che crea un movimento interessante nella sua semplicità, davvero una buona maglia.

    La verde ha nello stemma l’unica noda di interesse per il resto, passi l’estro del colore, ma appunto resterà qualcosa di totalmente limitato a poche apparizioni.

    La home, che dire: bah.
    Io sono tra i sostenitori della divisa casalinga da lasciare in conservazione criogenica per averla identica nei secoli, ma ammetto le infrazioni alla regola quando queste hanno qualcosa che ne ammetta l’esistenza.
    Qui, quegli inserti non hanno davvero ne capo ne coda, anzi paiono quasi degli errori.
    Brutti.

    Chiudo col font, lo trovo mostruoso una specie di omaggio riuscito male al mio “sega master sistem”. Incomprensibile.

  • Toti

    A me piacciono. Lo stemma della terza è un tuffo al cuore. In merito alla frase all’interno del colletto è la storia stessa dei colori rosanero. Fu un amico dell’allora presidente Giosuè Whitaker, a scriverla in una lettera suggerendo il cambio dei colori sociali da rosso blu a rosa nero, a causa dei risultati altalenanti della squadra. Rosa come il rosolio che il Whitaker produceva è che era solito bere dopo le vittorie e nero come l’amaro che produceva e che beveva dopo le sconfitte. La lettera è del 1905 il cambio di colori avvenne nel 1907. “Dal 1907 i nostri colori ” lo ha aggiunto, ottimamente, la Joma.

  • hangingjudge

    Seconda maglia molto bella. Avrei fatto il colletto interamente rosa per accentuare la partitura diagonale. Occhio che l’effetto degli sponsor(s) potrebbe essere devastante.
    La terza azzardata…il colore mi piace, ma perde molto senza il giallo dei numeri. Concordo con chi dice che il logo vintage sarebbe stato meglio sulla seconda, ma probabilmente è l’unico elemento che dà un vero appeal commerciale alla terza. Bello che il portiere abbia una maglia dedicata, (suppongo) dello stesso giallo delle personalizzazioni per ricreare una sorta di effetto negativo.

  • Petrich

    Seconda maglia spettacolare , classe pura !!!!!!! voto 10e lode
    Prima maglia antichissima , voto 3
    terza maglia banale, buona l’idea dello scudetto vintage, voto 5

  • Luigi_TR

    prima maglia senza infamia e senza lode…carina… voto 6,5
    seconda maglia la trovo francamente brutta…è bellino il colletto e l’idea dei colori inveriti a bordo manica voto 4
    terza maglia orrenda voto 2

    aspetto di vederle al completo con i pantaloncini e i calzettoni per dare un giudizio definitivo

  • cisky

    Per me: prima sufficiente, seconda inferiore allo scorso anno, terza sgradevole

  • Luca B.

    Il logo Joma non è neppure male (benchè ricordi latticini e derivati) a differenza di concorrenti come Givova o Macron per esempio.
    Le maglie sono incredibilmente fuori dalla storia.
    Tremende.

  • Gusto

    “Rosa come il dolce, nero come l’amaro”
    sembra lo slogan di una trattoria o di un bar.

    • NelloStileLaForza

      Veramente sembra una frase storica legata alla nascita del club.
      Senza offesa, a me sembra più da trattoria o da bar il tuo nickname…

      • Gusto

        sì ma io non rappresento una squadra di calcio della massima serie italiana. Sinceramente, meglio le maglie che questa frase storica. 🙂

        • NelloStileLaForza

          Giusta osservazione, Gusto.
          A me, invece, più che la frase storica atterisce la spaziatura di default e il corpo della A accentata nella scritta “U.S. CITTà DI PALERMO”. Ma non hanno un grafico che può adattare i font da computer, alla Joma?

  • NelloStileLaForza

    Bellissima l’idea di riproporre il vecchio logo, che mi ha fatto saltare sulla sedia. Poi ho guardato meglio i colori, e sono riatterrato.
    Perché non impiegarlo sulla seconda maglia, con i colori originali e non virato in verde?

  • Daniele Kanchelskis

    Prima senza senso. I baffi neri sulle maniche sono roba di 10-12 anni fa, alla editor di PES come dice qualcuno. Anche gli inserti neri sulla maglia li trovo invasivi e senza un nesso logico nell’economia della divisa. Da 5,5..

    La seconda neanche mi piace: in genere apprezzo i pinstripes ma messi così e alternati in quella maniera mi lasciano veramente perplesso. Per non parlare del colletto bipartito.. bocciata. 5

    Terza di per se manco troppo cessa ma.. col Palermo non ci azzecca veramente nulla.. idem 5.

    Non capisco Joma sinceramente, dopo annate d’esordio ad ottimi livelli (e vale sia per Fiorentina che per Palermo), scade poi in pacchianate non comprensibili..

  • paolo

    Discretamente belle, il colore rosa è sempre bello

  • Beppo Sax

    condivido le perplessità in merito a quegli inserti neri nella parte superiore-laterale che fanno molto prima metà anni’2000 quando sulle maglie, comprese quelle delle nazionali, comparve di tutto. da non-palermitano, per me rimane insuperabile, proprio per la sua semplicità, la maglia della Puma della stagione 2013-2014.

    la seconda invece non mi convince per niente ed io sono un fan delle “righine”. qui si è veramente forzato troppo con quelle righe nere che partono dal basso e diventano rosa. troppo stacco. avrei preferito righine nere e rosa anche se l’effetto sarebbe stato forse troppo “brasileirao”.

  • ee

    belle maglie, nella terza divisa però avrei usato lo stesso scudetto delle altre però.

  • Alex Naples

    Pacchiane l ultima poi sembra uscita da un carcere di massima sicurezza 4

  • rudiger

    Il Palermo ha uno di quegli accostamenti di colori che permetterebbe di gridare al miracolo ogni anno. Quest’anno direi di no.
    Lo stemma vintage non lo ricordavo: buona idea ma il tocco di verde acido ci sta come il ketchup sulla pasta con le sarde.

  • Giuseppe

    Belle e carine

  • Raff

    Belle la prima e la seconda
    Brutta la terza
    E vero bisogna fare esperimenti
    Ma mi sa che questo esperimento non è riuscito

    Home-7
    Away-7.5
    Third-3

  • Maurizio

    Tutto sommato promosse. Decisamente migliori di quelle dell’anno scorso.
    Casa – voto 8. Bel disegno, che unisce tempi moderni e storia.
    Trasferta – voto 8. Hanno osato un po’ in casa Joma, ma il risultato mi piace. Complimenti
    3a maglia – voto 4. Questa secondo me, oltre ad avere un template scialbo, ha colori che non mi garbano proprio

  • Roberto

    Home: da premettere che non amo il colore rosa nelle maglie (per quanto sia il colore principale della prima maglia da sempre) e mi piacerebbe che inserissero un po’ più di nero.
    Poco nero nel colletto, grafiche nere sulle maniche e ai lati del petto pessime (inutile ripetere che sembrano uscite dall’editor di PES) e zone puntinate sotto le ascelle che, secondo me, in gara daranno esclusivamente un effetto sudore. Unica nota positiva l’aquila tono su tono (come la terza dell’anno scorso) anche se con lo sponsor verrà quasi completamente nascosta. Voto: 5

    Away: le pinstripes (di qualsiasi colore esse siano) sul fondo bianco danno un atroce effetto pigiama e penso che avrò difficoltà a togliermi questa idea dalla testa, rosa troppo pallido per essere sovrapposto al bianco e non amo molto neanche il colletto bicolore. Se avessero messo il logo anni ’80 su questa, tuttavia, sarebbe stata appena più graziosa. Voto: 5

    Third: bellissimo l’accoppiamento di colori, anche se bisogna riconoscere che col Palermo non abbiano niente a che fare. Amo i loghi vintage (questo fra l’altro è uno dei più belli) e mi piace l’idea che siano inseriti anche su una sola delle divise; purtroppo la terza dell’anno scorso era un capolavoro, quindi non riuscirò ad apprezzarla per bene, ma nel complesso un buon lavoro. Voto: 7

    Complessivamente, su tutte e 3 le maglie, la Joma ha fatto un passo indietro rispetto alle precedenti, l’anno scorso ho preso la terza che era una delle maglie più belle della Serie A (e anche della storia del Palermo), quest’anno non so se ne comprerò una, ma se dovessi farlo andrei nuovamente sulla terza, la più particolare di tutte.

  • FilippoVR

    Per me
    Home 7,5
    Away 6,5
    Third 5

  • Mr.74

    Per un giudizio complessivo su Joma, attendo di vedere le maglie dell’Empoli. La sensazione però, è che il brand spagnolo rimanga un pò mediocre e deludente.

  • heartpalermo

    Magliette orrende, come tutte quelle targate Joma. Per la prima, avrei rispolverato la mitica maglia a strisce rosa e nere alternate, o una maglia bellissima che il Palermo indossava ai tempi di Arcoleo tutta rosa con due strisce verticali parallele rosa su un lato. Mai più vista, peccato… Questa attuale è del tutto insulsa, già vista, inguardabile.
    Seconda maglia: terribile. Anonima come tutte le maglie bianche (che detesto cordialmente, ma le ha prescritte il medico?) se proprio si doveva farla bianca si poteva tenere quella dell’anno scorso che almeno era più caratterizzata.
    Terza maglia semplicemente inguardabile. Sarebbe stato meglio farne una nera con le striscette rosa…
    Quelle dei portieri sono bruttissime, ma d’altra parte da Joma non si può aspettare altro.
    Voto: 2 per tutte.

  • mdstyle

    che ne dite di queste versioni?

    http://hostpicture.altervista.org/di/QC2P/PAaraba.jpg

    http://hostpicture.altervista.org/di/BCAO/PAliberty.jpg

    http://hostpicture.altervista.org/di/R00N/PAplume.jpg

    Portare la Storia della Città di Palermo sulle maglie del Palermo calcio, tanto da meritarsi di essere indossata dalla stessa Storia della Città.

    Tre modelli: Liberty, Arabo e Plume

    Il primo modello richiama lo stile floreale e faunesco dello stile Liberty presente in Città: La maglia rosa pensata come la pelle dove vi compaiono sopra dei tatuaggi neri simbolici, una corona di rose che decora il girocollo, le piume delle ali dell’Aquila al di sotto delle braccia, la serpe nutrita dal seno del Genio di Palermo, uno dei tantissimi simboli della Città caro ad ogni Palermitano, dei ghirigori floreali che partono dal retro della maglia ed infine alcuni importanti monumenti della Città stilizzati in fondo alla maglia. Il font dei numeri non può che essere Liberty.

    Il secondo modello Arabo, una semplicissima, ma anche elegantissima idea:riportare sulla maglia con due tonalità di rosa le splendide decorazioni arabe che decorano le stanze e i cortili dei più ricchi monumenti della Città di Palermo. Tono su tono anche sul retro e font dei numeri in nero stile arabo.

    Il terzo modello Plume, crea tante piume appuntite come spine: Sull’attuale maglia della Joma del Palermo è stata semplicemente aumentata la presenza del nero con delle originalissime decorazioni che richiamano a delle piume o delle spine. Rendendo lo stile della maglia più aggressivo e originale.

    • Corkos

      Bellissime…. se rimangono sul pc e non le vedremo in campo!