SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Lo stupendo “Teatro Massimo” ha fatto da cornice questa mattina alla presentazione delle nuove maglie del Palermo 2016-2017. Testimonial per un giorno delle divise firmate Joma sono stati i calciatori Carlos Embalo, Andrea Rispoli e Aleksandar Trajkovski.

Prima maglia Palermo 2016-2017

Maglia Palermo 2016-2017 Joma

Seconda maglia Palermo 2016-2017

Seconda maglia Palermo 2016-2017

Terza maglia Palermo 2016-2017

Terza maglia Palermo 2016-17 nera

In aggiornamento…

  • Andre

    Trovo la seconda maglia davvero degna di nota.
    La prima insomma…quella patacca nera sul collo potevano risparmiarsela, mentre la terza credo abbia un tocco davvero gustoso.
    Bel lavoro!

  • squaccio

    Semplici…belle…promosse !
    Forse di brutto sta solo il rettangolino dietro la prima ma è un dettaglio.
    Complimenti a joma, sono 2 anni che realizza delle maglie notevoli per il Palermo.

  • mdstyle

    Home: molto simile a quella di due anni fa, poi non capisco perché non si possano abbinare dei calzettoni rosa piuttosto che neri.
    Terza: perché invece dell’oro non si è usato il rosa? A mio modesto parere sarebbe risultata molto meglio. Avremmo avuto una terza maglia riconducibile comunque ai colori della società. e invece niente.
    Una domanda, quando termina il contratto con la Joma?

    • http://batman-news.com manuelmay

      alla fine di questa stagione

    • MOMPRACEM

      Tra l’altro,con il rosa al posto dell’oro, mi pare molto meglio esteticamente !!

    • Fischio

      Credo che il color oro sia un richiamo all’aquila dello stemma societario, tutto sommato è anche giusto cambiare ogni tanto 🙂

    • mdstyle

      Bastava poco, davvero poco! E sarebbe stata, secondo me, una delle più belle maglie della storia del Palermo Calcio! Ci sono andati vicinissimi, ma non hanno considerato il rosa…perché???

    • sergio59

      La nostra divisa ufficiale è stata sempre così, maglia rosa, pantaloncini e calzettoni neri con dettagli rosa, spero resti così più a lungo possibile.

  • Raffaele de Simone

    Non sono un fan di Joma, ma quest’anno con il Palermo ha fatto un buon lavoro. Concordo con chi ha commentato proponendo una versione rosa a sostituzione dell’oro sulla terza, ma già di per sé è una bella maglia. Non sono d’accordo con coloro i quali trovano superfluo i dettagli neri sulla prima. Piuttosto vorrei focalizzarmi sulla doppia banda orizzontale rosa-nero sulla seconda tenuta: sarebbe stato secondo me più carino se avesse seguito il modello di sfondo dello stemma societario una piccolezza, ma avrebbe avuto più senso a mio avviso.

  • Superfity

    speravo finalmente nei calzettoni rosa, purtroppo mi è andata male…tuttavia direi che si tratti di un lavoro più che dignitoso

  • Angelo Di Bello

    Tutte e tre buoni lavori con difetti vistosi.

    Prima: Via il nero massiccio dal collo, dietro e forse anche davanti. Darà l’impressione che qualcuno stia strangolando il giocatore.
    Seconda: I graffietti neri rovinano una potenziale gran maglia, se proprio sembrava loro troppo bianca potevano agire sul bordomanica.
    Terza: a me è stato insegnato che i colori metallici si usano con parsimonia. Come qualcuno ha già detto, sarebbe stata molto meglio col rosa al posto dell’oro.

    Avendo in mente gli ultimi lavori di Joma l’impressione è che comunque il Palermo sia stato trattato discretamente fin qui.

  • Alessandro Cottone

    Mi domando chi sarà il prossimo sponsor tecnico del Palermo, essendo l’ultimo anno di Joma. Ma visto l’andazzo della società non ho grandi speranze… e pensare che avevamo raggiunto l’apice con Puma!

  • Swan

    Zzzzzzzzz

  • Domhnall

    Mah brutte non son brutte… però Joma aveva iniziato abbastanza/parecchio bene nei primi due anni con la Fiorentina per poi crollare nel mediocre… piping eccessivi, sbaffi e triangoli colorati che fanno pensare a maglie ‘cheap’… non so. Promosse ma senza entusiasmo.

  • RobMon

    Il problema fondamentale delle maglie del Palermo è che con la prima e la seconda non si osa mai: ogni anno la prima è tutta rosa con bordo maniche e colletto neri (ogni tanto ci scappa qualche linea sparsa a caso sempre in nero) e la seconda è sempre tutta bianca con piccoli richiami ai colori societari.
    Sono ormai diversi anni che spero in qualche kit con una maggiore presenza di nero o anche con qualche tono su tono che renda le maglie meno “piatte” e la Joma ci è andata vicina con la seconda maglia dello scorso anno che, però, non mi ha convinto pienamente.
    Discorso totalmente opposto per le terze maglie che, da quando è subentrata la Joma, sono sempre state dei capolavori: quella grigia con dettagli rossi del 2014/15 era sublime e ho apprezzato molto anche la voglia di osare con quella dell’anno successivo in verde scuro e giallo.

    La stessa identica storia si ripete anche quest’anno:
    – maglia “Home” banalissima, anche se meglio delle due precedenti (avrei osato con delle maniche totalmente o parzialmente nere)
    – maglia “Away” peggiorata rispetto alla precedente (e fateli vedere un po’ di più ‘sti due colori!)
    – maglia “Third” spettacolare: ottima scelta di colori, con l’oro che richiama i dettagli dello stemma, e grande idea quella di confermare il logo “old style”

    Il font di nomi e numeri non mi convince, ma lo trovo più gradevole del precedente.

    Home: 7
    Away: 6
    Third: 9

    Tutto sommato siamo sopra la sufficienza e nettamente sopra i precedenti Puma e Legea.

  • Angus

    La prima maglia ha 2 difetti, quei dettagli un po’ Anni Zero posti ai lati del collo, e la toppa nera sul retro, che poteva almeno essere sfruttata in maniera più curata. Nella seconda quella banda tagliata dietro il logo lascia un sapore un po’ standard, su una maglia già povera di carattere. La terza è interessante principalmente per la scelta del logo vintage in outline tono su tono. Essendo una terza l’oro è giustificato, ma come per altri anche per me il rosa sarebbe stata una scelta più azzeccata. Malino il font.

  • Marco

    Carina la prima, molto bella la seconda, incompleta la terza. Mi chiedo perché oro e non rosa? Tutto sommato però è un buon kit per il Palermo

  • Daniele Costantini

    Maglia home nel solco della tradizione, bella ma non bellissima: a mio avviso, infatti, non si sentiva la necessità di tutti quegli inserti neti, che finiscono solo per “appesantire” inutilmente un template di per se votato alla semplicità. Altrettanto semplice la away che, tuttavia, con pochi elementi piazzati al posto giusto riesce a essere decisamente affascinante. Infine, assolutamente promossa la third… ma qui, lo ammetto, non faccio testo: personalmente, avallo qualsiasi proposta capace di ricordarmi le mitiche Lotus JPS di Andretti e Senna 😉

    • mdstyle

      la third è copiata dalla rispettiva della Juve dell’anno scorso.

      • Daniele Costantini

        Copiata mi sembra un termine abbastanza forte, se mai un club e/o un’azienda possano arrogarsi il diritto di “possedere” l’abbinamento nero-oro. Detto questo, come per la casacca palermitana, apprezzai anche la scorsa third juventina per il medesimo (possibile) rimando “motoristico” 😉

  • The Italian Job

    Il rosa, abbinato al nero, è universalmente riconosciuto come il colore che identifica il Palermo.
    Perché non valorizzarlo maggiormente, con calzettoni rosa nel kit casalingo, una banda rosa-nero più evidente nel secondo e dettagli rosa nel terzo?
    Mi sembra un’opinione piuttosto diffusa, segno che forse Joma avrebbe potuto osare di più.

  • Aurelio Cirella

    Buona la prima maglia, anche se preferivo quella dell’anno scorso…molto bella la terza…per quanto riguarda la seconda, mi sa che sono l’unico al quale non dice nulla…

  • Pai Swonz

    Molto bella la prima maglia molto elegante..decisamente migliore di quella da primi anni 2000 dell’anno scorso…unica nota negativa per me è la tonalità di rosa, che come l’anno scorso è troppo accesso e saturo…lo storico rosa del Palermo è un rosa più chiaro e ”sbiadito”,decisamente più elegante

  • Amedeo Marconi

    Non capirò mai la necessità di joma di riempire di arzigogoli le maglie, accetto qualche inserto qua e là sui fianchi, maniche e spalle ma cosa mi rappresentano i triangoli nero intorno al colletto; buona la seconda; abbastanza positiva la terza
    Voti: 4 1/5; 6; 6

  • Forza Palermo

    Il colore rosanero è sempre bello

  • sergio59

    Eccomi come ogni anno a commentare la maglia che per ovvie ragioni di tifo attendo con più trepidazione. Direi che anche quest’anno Joma non mi delude, anzi fa meglio della passata stagione. Home giustamente rispettosa di una tradizione che non va stravolta, rosa pallido ancora bellissimo, dettagli apprezzabili tranne quel spazio nero sul collo che prosegue dietro e che francamente non mi entusiasma ma non mi induce a lamentarmi più di tanto. Anche home e third vanno bene, quella bianca presenta dettagli originali, molto belli calzoncini e calzettoni, quella nera con l’aquila serigrafata è di gran luna preferibile alla third della passata stagione.

  • Stefano

    non male, peccato per la nera che io darei sempre ai portieri e per quella testa d’aquila (ma ormai è proprio una moda serigrafare una patacca sulla maglia)

  • Renzo

    Ma perché rovinare una buona maglia con quella toppa nera sotto il colletto posteriore? Seconda, così così. Non i piace che la striscia orizzontale si spezzi. Terza per me brutta … nero/oro, santa pace!

  • Lorenzo

    Ohhhh… finalmente vedo un set da serie A che mi piace!!! Pochi orpelli inutile e antiestetici, attenzione alla tradizione e un tocco di movimento sul layout… approvate tutte e tre!!! Forse la riga vertical su fianchi (disegnata o coda di topo?) l’avrei messa anche sulla away (non sulla terza sennò andava a scuipare il disegno), ma sono quisquiglie. Son proprio delle belle maglie!!

  • Stavrogin

    Da tifoso viola ho apprezzato il lavoro di Joma di recente (con la notevole eccezione della stagione 2014/2015 in cui la maglia con i graffi oro sulle spalle era di un paio di spanne inferiore al livello estetico usuale dell’azienda). Qui si conferma la sobrietà e la dinamicità del brand, specie nel caso della away: una soluzione originale ma misurata. Unica pecca la toppona nera dietro il colletto nella home. La terza invece mi pare puro marketing e tenderei a non considerarla né in positivo né in negativo.