SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nella splendida cornice del teatro Regio sono state presentate le maglie del Parma 2013-2014 firmate Erreà. Per i crociati, nati il 16 Dicembre 1913, la prossima sarà la stagione del centenario al quale saranno dedicate molteplici iniziative.

La prima è crociata come da tradizione, la seconda a scacchi gialloblù e la terza nera con una banda diagonale sempre in giallo e blu.

Presentazione maglie Parma 2013-2014

Maglia Parma 2013-2014 crociata

Seconda maglia Parma 2013-2014 Erreà

Terza maglia Parma 2013-2014 nera

In aggiornamento…

  • Jackpontex

    Davvero orride..
    lo scudetto celebrativo è imbarazzante, il doppio sponsor pessimo come il colletto della prima e della terza, la seconda invece sembra una maglia da sbandieratori..

    • TITO

      ma perché dici così? non sono male…certo lo stemma è brutto e il doppio sponsor è abominevole. ma io le trovo interessanti. certo, dopo la maglia celebrativa di wembley, questo è un lavoro un po’ mediocre. in effetti hanno utilizzato delle soluzioni abbastanza retoriche. per esempio la seconda maglia: l’idea non è male, ma dovevano abbinarle dei pantaloncini metà blu metà gialli, già che c’erano e il colletto a v bianco è inutile. comunque non possiamo farci niente. l’unica cosa che ci rimane è immaginarle senza sponsor e capire che effetto potrebbero ottenere.

    • adb95

      ma dai…

      6 alla prima perché la croce NON deve essere a mio parere fatta di due strisce sovrapposte, dovrebbero fondersi l’una con l’altra. La striscia che continua dietro secondo me da ancora meno l’idea che sia una croce…

      7,5 alla seconda e 8 alla terza.

      9 allo scudetto del centenario, binomio perfetto tra tradizione e innovazione

      • adb95

        anzi ho sbagliato 8 alla seconda e 7,5 alla terza (semplicemente perché vi prevedo dei numeri dorati sinceramente poco proponibili). Se dovessi sbagliarmi 8 ad entrambe

  • sandrino.14

    Ho paura di come, dove e di che colore verrà messo il numero nella prima…

    • Costanza

      credo che al 90% sarà blu coi bordi gialli 😉 anche davanti ci sono lo stemma e gli sponsor che riportano questi colori 😉

    • ferro

      secondo me sara´giallo bordato di blu

    • vigne

      nero bordato bianco in teoria

    • Torto #13

      Dovrebbero essere nero bordato d’oro sulla home e bianchi profilati d’oro per le altre due maglie.

  • Torto #13

    Bé, ottimo lavoro di Erreà, tutte belle le maglie.

    Buona la home anche se la croce è pressoché identica a quella del 2012/13, ma già era bella quindi hanno fatto bene a mantenerla uguale; ottimo il fatto che il braccio orizzontale prosegua sul retro. I numeri della prima maglia dovrebbero essere neri con bordo oro.

    Valida anche la away a “scacchi grandi”, visto che riprende una storica divisa del parma. Qui probabilmente numeri bianchi profilati di oro.

    Mi fa impazzire la terza maglia: nera con banda diagonale gialloblu… spettacolo. Unica cosa, a meno che lo scollo interno non sia giallo, forse avrei fatto tutto il colletto nero. Anche qui probabilmente numeri bianchi profilati di oro.

    La cosa che veramente stona su queste maglie che riprendono la storia del Parma è lo stemma del centenario, che è troppo moderno per una occasione del genere. Era meglio qualcosa di più semplice, sobrio e azzarderei in stile araldico.

  • Niccolò Nottingham Forest

    Una gradita novità sulla home è la banda orizzontale della croce che continua sul retro della maglia, unica paura personalizzazioni in oro come il logo Errea. Male, lo abbiamo già detto, lo scudetto del Centenario, sarebbe bastato il solito ricamo dei 100 anni. Essendo una maglia classica mi sarebbe piaciuto di più un bel colletto a polo. Promosse: 6 ½
    La away non è una maglia del Parma! Non c’entra niente, perché abbandonare subito la tanto amata maglia a righe gialloblu? Bruttissimo il colletto bianco non richiamato sulle maniche, brutto template, bocciata e stra bocciata: 4
    La third è una bellissima maglia, trascurando il colletto che mi lascia perplesso; ma anche questa non è una maglia del Parma. Già accantonata la bellissima crociata nera?? La mania della sbarrata (per chi non ha questa maglia nel DNA) mi ha veramente seccato: bocciata come maglia del Parma, ma buona la realizzazione: 5

    • Daniele Costantini

      In realtà, questa away dovrebbe essere esattamente la prima “vera” maglia del Parma, quella a scacchi gialloblu del ‘Verdi FBC’ (1913).

      • Niccolò Nottingham Forest

        Mi spiego meglio perché mi accorgo che ho esposto molto male le mie ragioni.
        D’accordo sul fatto che sia la prima storica divisa, ma il mio “non è una maglia del Parma” si riferisce proprio a questo: i tifosi non l’anno mai vista, non ci si identificano, e scommetto che il 70 % dei tifosi non sa nemmeno della sua esistenza, nell’anno del Centenario la riproduzione ci sta (anche se un po’ scontata) ma per me in questo momento è fondamentale che il Parma trovi una precisa identità in fatto di maglie, troppi cambiamenti, troppi modelli, troppi colori. Una quadratura si era trovata: home bianca crociata, away giallo blu a strisce orizzontali e third nero crociata. Basta, andiamo avanti così per un po’.. e invece, pronti via se ne saltano fuori con la maglia celebrativa degli anni 10 e un’improponibile sbarrata. Ecco da cosa deriva la mia frustrazione: maglie davvero ben realizzate ma cambiamenti continui… troppo, troppo frequenti.

        • Daniele Costantini

          Personalmente, ritengo che la ‘quadra’ sia già stata trovata, riportando fissa la prima maglia crociata: è quella l’unica divisa che ‘deve’ identificare il Parma.

          Non condivido invece il ragionamento sulle divise da trasferta. Premetto che sarò per sempre un estimatore della maglia a righe orizzontali gialloblu… 🙂 …ma proprio perché stiamo parlando di maglie *di riserva* (quindi, maglie per antonomasia non iconiche – salvo rari casi eccezionali), credo sia più che lecito *non* fossilizzarsi su template fissi, ma sperimentare invece di anno in anno soluzioni diverse (ed è quel che, a ben vedere, fanno la stragrande maggioranza dei club del mondo).

          Nello specifico, quest’anno cade il Centenario della prima squadra di calcio parmense, il ‘Verdi FBC’, quindi mai come stavolta trovo sensato riproporre questa ‘storica’ casacca a scacchi per celebrare l’importante anniversario 😉 . Che poi la maglia possa piacere o meno, quelli son gusti personali e non li discuto… ma devi dare atto che, l’occasione per rispolverarla, questa volta c’è tutta!

      • passionemaglie.it

        Per quale motivo una squadra dovrebbe avere tre maglie standardizzate ogni anno? Riproporre quella del Verdi FBC nell’anno del centenario era doveroso, non scontato.

        A Parma la conoscono eccome, qui Verdi è un’istituzione. E chi non la conosce ne apprenderà la storia, quale migliore occasione? Poi possiamo discutere su alcuni dettagli, ma l’idea di base è ottima.

  • http://unitalianoinsvezia.com Daniele in Svezia

    La Errea è migliorata tantissimo, rispetto ai tempi in cui faceva scempi al Genoa.
    Certo che quella serie di sponsor è davvero orribile, Navigare in particolare.

  • sandor

    bello lo scudetto stilizzato celebrativo, piu moderno rispetto allo “statico” scudetto tradizionale del Parma.

  • Marco

    Molto bella la prima; la banda nera che prosegue sul retro la promuovo, come anche il colletto alla coreana, dal disegno originale che si discosta da quello Warrior del Liverpool o da quelli Nike.
    Davvero bella la seconda, della quale apprezzo in particolare la finezza di integrazione di “Folletto”, esempio del fatto che l’outline può essere davvero una soluzione per maglie palate o comunque bicromatiche senza inficiare troppo la visibilità.
    La terza è la più moderna del lotto, aggressiva il giusto.
    Promosse tutte e tre; bellissimi i calzettoni, esattamente come dovrebbero essere quelli della Juventus.

  • jojo

    La prima mi sembra rimasta la stessa delle precedenti, particolare la seconda, la terza riprende il modello precedente

  • HenningKreutzer

    Home: si poteva osare qualcosa di più, ma almeno la tradizione del club è salva, e visto quello che stanno combinando altre società (nike su tutte) non è poco. Peccato per gli sponsor un pò invadenti. Voto=7- (un pò inferiore rispetto alla home dello scorso anno)

    Away: Davvero ben fatta: se hanno dovuto rinunciare alle righe giallo-blu per motivi di merchandising non potevano fare scelta migliore. Unica pecca la posizione dello sponsor “navigare” (anche nelle altre due maglie). Voto: 7,5

    Third: ottima la scelta della banda diagonale, con il nuovo logo societario a metà tra il giallo e il blu. Non eccezionale, ma convincente. Voto=6,5

    Complimenti alla Errea!

  • squaccio

    Nella prima apprezzo lo sforzo di creare una maglia sempre nuova con una caratteristica statica come la croce.
    Aspetto di dare in giudizio definitivo quando vedrò le personalizzazioni.

    La seconda avrei stra preferito quella a righe orizzontali ma devo dire che per ma la sufficienza la strappa lo stesso per la bella integrazione degli sponsor.
    Ovviamente sufficienza che scenderà in caso di personalizzazioni orride.

    La terza invece la boccio perchè come detto in altre occasioni, nel mio immaginario il Parma è una squadra solare e quindi colori tristi come nero e grigio non ce li vedo per niente.

    Aprezzo il fatto che però la gialloblu torni ad essere seconda perchè nel campionato appena concluso, indipendentemente dalla volte che è stata utilizzata, era la terza.

  • pongolein

    io mi sforzo di vedere i lavori erreà sotto un’altra luce. A scorgere accorgimenti stilistici nuovi e trovate originali degne di nota, ma non ci riesco.
    Faccio i complimenti al marchio italiano per la sua positiva espansione, per la serata di ieri che ricorda il lavoro svolto negli ultimi 25 anni e se non altro testimonia la passione che ci mettono nel fare quello che fanno.
    Però le maglie che ho visto, a parte due o 3 (forse queste del parma sono le più riuscite), hanno sempre i medesimi difetti: colori poco armonici fra loro e tonalità discutibili, colletti che sono o banali o approssimativi. Poco dinamismo e troppa geometria nelle forme. Ovviamente il mio è un giudizio soggettivo.
    Penso che non comprerò mai una maglia erreà.

    • garg

      Tutto sommato è quello che penso anche io, da non esperto.

  • matteo18

    Bel lavoro da parte di errea che si conferma la migliore marca italiana insieme a macron. Da rivedere il logo celebrativo, che a mio avviso non rappresenta a pieno l’importanza dell’evento.

    • adb95

      dimmi tu che colore va bene allora visto che giallo, blu e bianco sono già impegnati nelle prime due maglie (tra l’altro il nero c’è anche nella prima)

      Rosa forse? Per me il tuo ragionamento dal punto di vista stilistico non ha senso, ma siccome non sono solito fare critiche per non ricevere risposte, stavolta la accetterò volentieri

      • matteo18

        non so se volevi rispondere a me, in ogni caso non parlo di colori, parlo di come è stato realizzato il logo, soprattutto la scritta ‘100’ in quel modo

        • adb95

          chiedo scusa, volevo rispondere a squaccio ma ha visto male

  • Daniele Costantini

    Se non vado errato, la away a scacchi gialloblu dovrebbe riprendere la storica divisa del ‘Verdi Foot Ball Club’ del 1913, la primissima formazione da cui inizia tutta la cronologia sportiva dell’attuale Parma Football Club. Al primo sguardo, c’è il rischio che generi l’effetto ‘Palio di Siena’, invece devo dire che è venuta fuori proprio una bella realizzazione! 😉 Secondo me sarà una delle maglie più belle della prossima Serie A.

    La home è la ‘solita’ maglia crociata (d’altronde, non è che ti puoi inventare chissà cosa con questo template) ma, comunque, apprezzo molto il nuovo colletto. Anche il logo Erreà ‘dorato’ ben si adatta alla casacca (e credo sottintenda celebrare i 25 anni dell’azienda).

    La third invece, nonostante ami molto le maglie sbarrate, non mi piace: sarà per l’accostamento cromatico, sarà per il colleto colorato… ma davvero non riesco proprio a farmela piacere. E’ l’unica del lotto che boccio.

    In generale, promosse 2/3. Il ‘solito’ buon lavoro di Erreà per il Parma 🙂 (non dico ottimo solamente perché, ripeto, a mio avviso con la third hanno fatto un buco nell’acqua).

  • garg

    Da tifoso, non mi gusta tanto la home anche se è ottima l’idea della banda sul retro.
    La away ci può stare anche se troppo scontata. Dispiace per aver già abbandonato le righe orizzontali.
    La terza vista così, con quella specie di nero e quel colletto, non mi piace, forse mi ricrederò.

  • biuck

    mamma mia che schifezza!!! cioè questo è il meglio che errea sa fare per il centenario di un club?!? la prima non è malvagia, la terza è orribile, la seconda così così… bocciate!!!

  • Francesco

    mi ripeto ma preferisco mille volte una maglia bella anche se da catalogo che queste invenzioni. e vedrete la seconda dell’atalanta, anche quella tirata fuori dal cilindro di Errèa dove sono convinto che lavorino dei mentalisti anzichè dei designer…

    • passionemaglie.it

      C’è poco di inventato: prima crociata, seconda a scacchi come il Verdi del 1913. Anche sull’Atalanta, prima di prendersela con Erreà, cercherei di capire chi ha davvero voluto quella maglia (che poi non è neanche brutta).

      Il discorso vale per tutte le aziende: la nascita di una maglia è decisa da vari componenti, non solo dallo sponsor tecnico.

      • Daniele Costantini

        Secondo me, la away giallonera dell’Atalanta 2013-14 segue la “moda” del ‘Borussia-style’ che in questo momento va tanto per la maggiore… 😀

        Premesso che non mi dispiace affatto come divisa, a questo punto avrei proposto una casacca giallorossa (per intenderci, come il Barça 2013-14), tantopiù che il giallo e il rosso sono i colori comunali di Bergamo.

      • Francesco

        assolutamente d’accordo! però tra il dire (per chi ha deciso) e il fare (errèa) c’è di mezzo il mare (il designer?) 🙂

      • devis

        scusami PM che intendi per varie componenti? richieste della società? o desideri dei dirigenti…..????

  • matteo

    A mio modestissimo parere x un evento come il centenario si poteva e si doveva fare qualcosina di più…sono tre maglie cosi cosi…io da genoano l’Errea la conosco fin troppo bene…grazie ad Asics e la bistrattatissima Lotto ho finalmente rivisto la casacca rossoblù come doveva essere!!!

  • http://semplicementescienza.wordpress.com/ MMarans

    Davvero belle maglie!
    Peccato per lo scudetto societario che è stato rivisitato e per gli sponsor.

    La seconda è splendida, molto caratteristica, così come la terza.
    La prima, che dire, deve essere così… e basta!

    Voto Home: 6,5
    Voto Away: 8
    Voto Third: 7

    MMarans

  • 8gazza

    IMBARAZZANTI!!!
    Voto Home: 6
    Voto Away: 4 (colletto bianco non si può vedere)
    Voto Third: 2 (più catalogo di così si muore)

  • Cesc Lampo

    A me piacciono sia la home che la away… le maglie con banda diagonale invece non si possono pù vedere dai, io non le sopporto… mi danno l’idea di “cosa ci inventiamo per la terza?” “boh buttaci una banda diagonale che andiamo sul sicuro”… troppo inflazionate, hanno perso qualsiasi tipo di significato… io avrei riproposto la third del 2000 della champion: blu notte con pinestripes orizzontali gialle (non riesco a mettere la foto :-()

  • Stavrogin

    Bella la seconda: apprendo adesso dell’esistenza del Verdi FBC.
    Non capisco però perché, a questo punto, non si sia mantenuto il colletto a polo bianco.

  • marco

    Un centenario all’insegna del cattivo gusto

    1 6—- compitino, nulla da segnalare
    2 4 Palio di siena con un colletto bianco che fa a pugni col resto
    3 3 Una brutta maglia da ciclismo con tanto confusione

  • stefan

    Nonostante tutto lo Sponsor Navigare mi sembra ben integrato.
    Brutto ed “economico” il colletto su prima e terza.

    • ferro

      credo che l´idea fosse fare qualcosa piu´vintage che economica

  • Valdanito 77

    Parlo da tifoso e da appassionato di maglie. Il logo del centenario non mi piace,sembra di un detersivo. Le maglie,home e seconda in particolare,sono senza infamia ne lode,forse a entrambe manca qualche piccolo dettaglio che le renda più vintage o perlomeno più curate.mi davano più un’ idea da centenario quella dell’ultima stagione,o quella del 2010 che possiedo senza sponswor ed è molto classica. La scelta di fare la away ispirandosi al verdi è giusta e sacrosanta,ma proprio per questo mi sarei aspettato una maglia più vintage,mentre questa è troppo standard,poco dettagliata,non ha molto carattere. Sulla terza,il nero accostato al gialloblu non mi dispiace,è la seconda volta che viene proposta e potrebbe diventare un po’ l’emblema dell’era Ghirardi. Un pizzico di delusione c’è perchè mi aspettavo un lavoro più da centenario,e visto che capita una volta sola direi che è stata sprecata un’ occasione ghiotta per fare le cose a puntino! Ma ritengo che quanto fatto sia perlomeno decente e accettabile. Degustibus,si intende.

  • nickfoto

    Discorso molto semplice, a mio modo di vedere: maglie ottime, belle davvero. Scudetto celebrativo disastroso, mi auguro non gli sia costato molto farlo disegnare. E poi il solito discorso degli sponsor obbrobriosi…

  • salmone kalou

    la home è quasi uguale ha quella della passata stagione
    la away è la più bella
    la third io avrei usato la away del anno scorso quella nera con la croce bianca
    scudetto del centenario inguardabile

  • Simone

    Sono dei gran bei lavori presi di per sé, rovinati dal doppio sponsor e dallo scudetto un po’ troppo stilizzato…Ma ci vorrà molto prima che la prima maglia del parma sia così? http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/356/parma-home-maglia-di-calcio-2002-2003-s_19290_1.jpg
    Io quando penso al Parma penso al gialloblu non al bianco blu navy crociato.

    • GIGIO

      Se ci vorrà molto? Credo (e soprattutto mi auguro) di sì, visto che, al contrario di quello che pensi tu, “la” maglia del Parma è quella crociata

    • strajè

      la prima maglia del Parma calcio NON tornerà MAI così. Sarebbe come dire che la maglia della Roma deve tornare ad essere quella della Pouchain o quella della Lazio la maglia/bandiera con l’aquila stilizzata o quella dell’Udinese quella bianca col palo nero. La MAGLIA del Parma è la biancocrociata anche se per quasi un decennio è stata utilizzata la maglia del Rugby Parma per il Parma A.C.
      p.s. bianco nero crociato. La croce blu navy è stata utilizzata soltanto una volta, sponsor tecnico Champion

      • Niccolò Nottingham Forest

        D’accordo con te su tutto… tranne sull’Udinese. Secondo me dovrebbero proporre un sondaggio stile MyROMA o Venezia United, la maglia dei friulani non è quella a righe. Personalissimo parere ma la loro maglia dovrebbe distinguersi, e quella col palo dell’era Zico penso sarebbe la soluzione migliore.

        • strajè

          da non Udinese ti dico che anche a me piaceva più quella. Però è lo stesso discorso, è una maglia utilizzata per un breve periodo, correggetemi se sbaglio, ma credo che anche prima di quella parentesi anni 80, la maglia dell’Udinese fosse a strisce bianconere

      • Simone

        Fila liscio ed è ovviamente logico tutto il discorso, mi rifacevo un po’ ai miei primi ricordi calcistici dato che sono poco più che maggiorenne, intendevo che a me il gialloblu orizzontale ricorda il Parma più di quanto non lo faccia la croce.
        In ogni caso sono due maglie cult (la crociata evidentemente molto più ) e tolte le 3 big credo che assieme alla blucerchiata sia la maglia simbolo per per il campionato italiano all’estero, ho questa impressione.

  • ferro

    non male, ma essendo le divise del centenario il non male suona un po´ come una bocciatura: bella se non bellissima l´idea ispiratrice delle due prime maglie, ma ho alcune riserve sulla realizzazione soprattutto della gialloblu: molto anonimo il colletto, lo avrei preferito a polo e i quadri un po´piu´proporzionati (quelli superiori sono troppo piccoli), come credo dovevano essere all´epoca , il simbolo del centenario poi a me non piace proprio, fa letteramente a pugni col colletto a coreana molto vintage della crociata ( e ci sono gia´gli sponsor a “modernizzarla”….), che dire della terza? purtroppo non riesco a farmi piacere una maglia nera col gialloblu´, a mio avviso non ci sta proprio. si sa qualcosa del font? per me con la striscia nera che continua sul retro l´unica soluzione visibile sono i numeri gialli bordati di blu´. in definitiva comunque non male, ma poteva essere meglio…

  • Swan

    Riguardo alla maglia home sono contento che sia stata mantenuta la croce uguale alla stagione appena conclusa, a mio avviso ben realizzata, e l’aggiunta del proseguimento della parte orizzontale sulla schiena anche se ho qualche dubbio sull’ inserimento dei numeri, ma si vedrà.
    Grande l’idea dell’ away stile Bristol Rovers che riprende la maglia del Verdi, ottima idea ma non una grande realizzazione, avrei preferito un colletto ed uno stile in generale più vintage comunque apprezzo lo “sforzo” di riproporre una maglia storica.
    La third, come già detto da altri, è banalissima. Ormai la maglia a banda diagonale la propinano un po’ a tutti i club italiani, mi sa di qualcosa preparato all’ ultimo momento.
    Purtroppo lo stemma del centenario, a dir poco imbarazzante, e la patacca dello sponsor Navigare rovinano un po’ il tutto. Ultima osservazione, mi sembra che il blu del Parma sia più scuro mentre sulle maglie qui presentate da più sull’azzurro.

  • Antonikx

    Peccato che non hanno riproposto la maglia a righe orizzontali!!!Per il resto maglie da 6!!!

  • Mario

    troppo brutto lo stemma, il doppio sponsor probabilmente le ha rovinate tutte, i colletti sono accettabili. Errea non si è impegnata tanto, Voto: 5,5

  • fabio

    ma perchè non hanno mantenuto quella giallo-blu orizzontale,migliorandola per esempio mettendo i bordi bianchi fini (tipo quelle di inizio 2000) proponendo quell’aborto di seconda maglia che è imbarazzante ?la prima ormai m’ha stufato,la terza non è male….peccato per il doppio sponsor,tra un pò saremo il primo club ad avere sponsor davanti e dietro (come in argentina)

  • frenz

    Progetto lodevole. Le uniche pecche per me sono: colletti bruttini…. Il doppio sponsor col pataccone folletto è orrido ma non è colpa di errea. Il simbolo dei cent’anni è troppo semplice e non rende. Sembra fatto in fretta e furia. Mi aspettavo una maglia speciale storica senza sponsor con un simbolo fatto ad hoc e bene. Mi viene in mente l’ottimo lavoro fatto per la cremonese (legapro e non serie A) e il confronto è impietoso. Mi sembra che per festeggiare un centenario sia stato fatto pochino…. Poi da una ditta di Parma per il Parma mi aspettavo di più. Maglie carine ma nulla di speciale

  • frenz

    Progetto deludente. Le pecche per me sono: colletti bruttini…. Il doppio sponsor col pataccone folletto è orrido ma non è colpa di errea. Il simbolo dei cent’anni è troppo semplice e non rende. Sembra fatto in fretta e furia. Mi aspettavo una maglia speciale storica senza sponsor con un simbolo fatto ad hoc e bene. Mi viene in mente l’ottimo lavoro fatto per la cremonese (legapro e non serie A) e il confronto è impietoso. Mi sembra che per festeggiare un centenario sia stato fatto pochino…. Poi da una ditta di Parma per il Parma mi aspettavo di più. Maglie carine ma nulla di speciale

  • daniele

    a prima vista sembravano bruttine….poi riguardandole non male, peccato per gli sponsor!!!

  • nobbru

    non male

  • MEFISTO

    Molto bella la Home. è semplice e così deve essere una maglia che vuole essere celebrativa. Altri dettagli la avrebbero appesantita.
    Il secondo sponsor purtroppo rovina il lavoro dell’azienda, senza il simbolo Errea sarebbe a destra e la maglia risulterebbe più pulita.

    Ottima l’idea della away, complimenti al Parma ed alla Errea. I quadri non simmetrici credo siano dovuti a questione di sponsor, che in questo modo si integrano bene.

    Non mi piace molto l’accostamento cromatico nero con il gialloblu e pertanto la third la ritengo la “peggiore”.

    Sugli stemmi “celebrativi” ho la mia personalissima teoria; li trovo spesso brutti o inutilmente appesantiti graficamente.
    Su di una maglia “centenatia” io apporei sempre uno stemma il più possibile fedele a quello dell’epoca ( e quindi molto semplice).

    • MEFISTO

      “Il secondo sponsor purtroppo rovina il lavoro dell’azienda, senza, il simbolo Errea sarebbe a destra e la maglia risulterebbe più pulita.”
      intendevo senza il secondo sponsor…

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    avrei evitato il colletto bianco sulla maglia del Verdi

  • FDV

    A prima vista la maglia crociata non mi aveva particolarmente colpito, ma osservato meglio il colletto mi trasmette un qualcosa di vintage, mi ricorda vecchie maglie girocollo con laccetti.

    Il tocco migliore è senz’altro il braccio orizzontale della croce che gira anche dietro: bellissimo.

    Proprio in settimana avevo avuto modo di apprezzare l’analogo dettaglio nella maglia da trasferta del Boca, della quale apprezzo molto anche i numeri gialli bordati blu. Spero che per il Parma non verrà utilizzato l’oro o in caso contrario, che almeno sia ben bordato.
    https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-frc1/p480x480/382298_10151347172618778_534342886_n.jpg

    La scelta della maglia a scacchi è quella giusta, erano anni che avrei voluto vedere il Parma così e per il centenario era l’occasione giusta. Non mi piace molto però la realizzazione, in particolare il colletto a V bianco e gli sponsor nella trama.

    La terza è esteticamente buona e cromaticamente adeguata viste le altre due, ma la nera con fascia verticale o diagonale gialloblu non riesco ad assimilarla come divisa del Parma, troppa carne al fuoco.

  • rigabarba

    bhe a me piace molto la prima, devo dire che da due anni a questa parte la prima maglia del parma è a mio avviso una delle migliori della serie a, il doppio sponsor non lo trovo poi così orrendo e invasivo, alla fine è giallo blu quindi richiama i colori della squadra ( ci sono in giro soluzioni veramente pessime).

    la seconda a mio avviso dovrebbe essere a strisce giallo blu orizzontali, anche se questa soluzione non mi dispiace (va bene osare un po sulle seconde, sempre che non abbiano qualche significato storico, come la bianca del milan)

    la terza la reputo buona, delle tre forse è quella che meno preferisco.

  • Misteresse

    Premesso che i doppi sponsor sono un “attentato” all’estetica delle maglie, io pagherei per vederli ben integrati come in questo caso sul mio Napoli!! Detto questo, trovo che Errea abbia fatto un ottimo lavoro nel complesso ma la away non mi fa impazzire per come è stata realizzata nonostante ne apprezzi molto il richiamo storico.
    Lo stemma proprio non mi piace!!! do comunque un bel 7,5 ad Errea che continua a piacermi sempre di più…
    STRACOMPLIMENTI per il sito! siete distanti anni luce dai “Social Bar” che si trovano troppo spesso in rete.

  • Roberto

    La migliore è la seconda a scacchi… Ma come pensano di mettere i numeri sulla prima, con la croce che continua dietro? Sovrapposti e in dorato sarebbe un autentico obbrobrio, modello Samp di qualche anno fa! A questo punto tocca sperare che siano in rosso

  • Maurizio72ts

    Belle tutte e tre le maglie anche se la prima, mi sembra, è uguale a quella dello scorso anno. Voto 8 a tutte e tre.

  • Niccolò Nottingham Forest

    Sulla away lo sponsor attraversa il giallo e il blu con una semplice bordatura (bellissimo effetto), ma nella third hanno interrotto la sbarra per inserirlo (effetto abominevole)… ma perche? I colori sono gli stessi??? non lo so… a me dispiace essere critico nei confronti di Errea, stava lavorando benissimo (Blackpool, Parma celebrativa, Brighton, Atalanta celebrativa, grande entusiasmo per la maglia del Cesena ecc…) e poi? Se ne esce con dei lavori così approssimativi per la sua squadra di punta… non so che dire delusione ASSOLUTA.

  • ciguy

    Attendevo queste maglie con grande curiosità, e, a dir la verità, la prima sensazione che ho provato nel scoprirle è stato un “beh..tutto qui?”.
    Mi hanno lasciato un senso di incompiuto, come il ragazzino a scuola che ha buone idee e volendo anche buone doti, ma che non si applica fino in fondo, limitandosi al “compitino”.
    Certo, la sufficienza è raggiunta, e anche ampiamente, ma forse dentro di me speravo in un piccolo “capolavoro all’italiana”..non so se rendo l’idea.

    Certo, c’è da dire che quest’accozzaglia di sponsor ed il logo celebrativo pessimo (non credo c’entri Erreà) non aiutano a valorizzare il lavoro finale.

    HOME: Apprezzo fortemente la fascia nera cucita e non stampata e che prosegue su tutta la maglia. Senz’altro una finezza.
    Forse il fatto che fosse il centenario mi ha fatto sperare che la home si differenziasse un po’ di più da quella dell’anno scorso (magari la croce un po’ più stretta, o altri piccoli accorgimenti), invece per come è dà l’impressione di un dejà vu.

    AWAY: A me non dispiace la trama a scacchi e neppure il colletto bianco. PERO’ (c’è un però) non mi dà minimamente l’impressione di una maglia che richiami qualcosa di antico.
    Avrebbero forse dovuto ‘anticarla’ un po’ di più, magari come suggerito da molti un colletto a polo, magari colori più tenui e non così vivaci (dubito che a inizio novecento i colori fossero così luminosi), o qualcosa del genere. Comunque gradevole.

    THIRD: Basta con sta banda diagonale! Ne vedi una, ne vedi due, tre, quattro e hai la nausea!
    Capisco che sarà celebrativa pure questa, ma avrei pensato a qualcosa di diverso (piuttosto una soluzione tipo away genoa o milan 12/13, o quello che volevano).

    Infine, non per polemizzare e spero che PM mi perdoni, ma io mi sento di comprendere al pari di quanti si “battono” per la tradizionale crociata bianca, anche coloro che rievocano il gialloblù.
    Chi è della mia generazione il Parma lo ricorda e lo conosce praticamente soltanto così (basti pensare che io ho scoperto che il Parma aveva la home crociata solo pochissimi anni fa).
    E che soddisfazione ha avuto con quei colori e con quelle maglie!
    Per dirla in altre parole, ormai è storia pure quella, e, benché io non sia un tifoso parmigiano (quindi magari ho meno sensibilità a riguardo), penso che si possa quasi azzardare a dire che entrambe potrebbero essere di diritto delle home del Parma (magari, perché no, potrebbe essere una soluzione curiosa e originale invertire la home e away, in omaggio a due diversi grandi periodi del Parma).
    E’ un’idea buttata lì, attendo l’ira funesta di PM. 🙂

    • matteo18

      Secondo me è giusto tenere come 1 maglia la crociata, anche io avevo sempre conosciuto il parma con la giallo-blu e mi stupii la prima volta che la vidi crociata, però se quella è la storia è giusto sia crociata…anche perchè il colore era cambiato solo per far diventare il parma uno sponsor.
      Poi c’è da considerare che le varie seconde maglie giallo-blu recenti, non hanno mai avuto il fascino e la bellezza delle storiche.

    • jack

      Si vede che conosci poco la nostra storia. La maglia a scacchi gialloblu ha moti di antico: è la maglia del Verdi football club del 1913 che si sciolse e diede vita al Parma.
      La maglia gialloblu a righe orizzontali è una semplice maglietta, di un circoscritto periodo di tempo, e non può essere minimamente sostituita con sua maestà la Maglia Crociata. Il giallblu c’è ancora, ed è nella secconda maglia. Peccato quest’anno per il logo, veramente osceno, deciso da una società bresciana (….toh che caso) di marketing.

      • ciguy

        Ammetto di conoscere non poco, ma pochissimo (un modo elegante per dire ‘nulla’) la storia del Parma, però da una rapida ricerca mi risulta che la maglia a scacchi giallo-blu della Pro Verdi o dalla Verfi FBC, non ho ben capito, è stata usata per pochi mesi, o al massimo per pochissimi anni.
        Quindi (se fosse vero) non più di quanto non sia stata usata quella giallo blu a strisce orizzontali (con la quale peraltro la vostra squadra ha vissuto un periodo d’oro, dal punto di vista sportivo)!

        Aggiungo che a non conoscere la storia (o forse, più semplicemente, a “fregarsene”) sono in buona compagnia: http://img405.imageshack.us/img405/4673/parmacalciomagliacoreog.jpg

        Se veniva osannata da loro…..

  • Eugenio

    Belline.. lo stemma non mi piace, si poteva usare quello dei 100 anni fa .. La prima non è male, La seconda il colletto doveva essere come la prima, a terza è rovinata dall interruzione della banda diagonale: Un difetto di tutti e tre è la presenza dello sponsor Navigare. La banda orizzontale sulla schiena è orribile . In generale avrei preferito più storia in queste divise.

    Voti 7,5 – 7 – 7

    • Eugenio

      Cioè si , c’ è il richiamo alla storia, ma avrei preferito la away come home ..

  • Difa

    non male la prima anche se avrei visto bene anche il bordomanica nero! la seconda passa solo perchè è un richiamo alla storia (secondo me è orribile) la terza così così… tutto sommato la sufficienza la meritano, ma io preferisco la home di quest’anno e come seconda maglia quella a strisce orizzontali giallo blu (quella del 2005 era favolosa)

    • Difa

      ah dimenticavo… molto bello lo stemma!

  • hangingjudge

    Trovo quasi sempre di troppo l’oro, figuriamoci per una squadra che ha 4 colori sociali quasi ugualmente “sentìti”…spero non facciano i numeri oro, rovinerebbero tutto.
    In generale un buon lavoro, ma mi sembra davvero uno spreco non fare una delle maglie (la più adatta sarebbe la seconda) con caratteristiche vintage anche nel taglio e nei materiali, o magari con collo a laccetti e logo d’epoca…avrebbe potuto renderla indimenticabile per i tifosi come ad esempio lo è quella del centenario del Milan…
    Infine, mi avrebbe stuzzicato l’idea di usare nella stagione del centenario le 3 “prime” maglie che il Parma ha visto lungo la sua storia, con la bianca a dettagli gialloblu da usare come “alternate” come nell’hockey, più che come terza maglia vera e propria. Ma mi rendo conto dell’impossibilità della cosa, sarebbe stato come celebrare l’era Tanzi, che giustamente la nuova proprietà non vuole rievocare.

  • strajè

    bella la prima, semplice, commemorativa
    ottima idea riproporre la Prima maglia storica per la seconda
    orrenda, senza storia e accozzata male la terza
    Lo stemma è brutto forte

  • MiGioPe

    la seconda, seppur storica, mi ricorda il palio di Siena…

  • Andrea Maio

    La prima è uno spettacolo. Il colletto è quello giusto (non doveva essere a polo, secondo me). Avrei solo richiamato il nero al termine delle maniche (come nella stagione scorsa), ma magari nella versione a maniche lunghe i polsini sono neri (speriamo, sarebbe una favola).

    La 2a è bella ma sempliciotta. Avrei curato più i dettagli (es.: maniche bianche come il colletto).

    La 3a non mi fa impazzire, ma di sicuro la nera con croce bianca del 2012-13 era migliore di gran lunga.

    Concludendo, aspettavo particolarmente la crociata e sono ,olto più che soddisfatto!

  • passionemaglie.it

    Dopo, forse, risponderò alle solite crociate pro maglia gialloblù. Forse, perchè sono stufo di dover spiegare perchè la maglia del Parma è quella crociata, basterebbe leggere la storia.

    Per ora vi anticipo che il Parma presenterà in seguito una maglia speciale che sarà utilizzata nella partita più vicina alla data del compleanno: 16 Dicembre. Non posso rivelare altro, ma ovviamente sarà vintage in tutto e per tutto.

    • squaccio

      Matteo secondo me è un discorso storico / sentimentale / cromatico
      (paroloni !)

      la maggiorparte delle persone che scrive qua dentro credo che stia sui 30 anni e quindi ricorda con piacere e nostalgia gli anni della fanciullezza.
      Infatti in moltissimi rimpiangono le maglie anni ’80/90.
      Ed oggettivamente rispetto a quelle “vergini” degli anni 60/70 possono essere orribili.

      Magari tra 10 anni si rimpiangeranno le maglie con il doppio sponsor “perchè mi ricordavano la fanciullezza”.

      Quanto alla maglia del Parma credo che molti della nostra età rimpiangono quella a strisce gialloblu sia perchè cromaticamente è + bella ed anche perchè quello era un Parma vincente.
      E come detto in altri topic la croce con lo sponsor vicino (dentro(fuori/esterno) perde il 50% del suo fascino.

      Detto questo, ovvio che la maglia è dei tifosi della squadra, quindi la parola spetta ai tifosi del Parma.

    • pongolein

      Parma è gialloblu!!! =P
      Cmq è vero ogni 3 mesi si ripete in un articolo questa discussione…eheh

    • passionemaglie.it

      @squaccio
      I tifosi del Parma hanno già deciso. Se così non fosse avreste visto almeno una manifestazione in tal senso allo stadio. Leggasi comunicato dei Boys Parma: http://www.boysparma1977.it/nord/vita/0809/vita_0809_013009001.php

      Il Parma ha fatto un grave errore in passato, ora è tornato sulla retta via. Giusto così, chi è in disaccordo cambi squadra. Chi invece non è tifoso dovrebbe prima informarsi, poi forse scrivere.

      Un conto è dire mi piace più la gialloblù (comprensibile), tutt’altro arrogarsi il diritto di chiederne il ritorno al posto della crociata. Che poi il Parma iniziò a vincere con la maglia bianca, non di certo con quella a strisce che arrivò solo nel 98-99 e durò sette stagioni, di cui l’ultima come casacca away. Sette.

      Il Parma ha quasi 100 anni, davvero dobbiamo discutere su quale sia la sua maglia iconica?

      Io adoro la gialloblù a strisce, mi fa molto piacere vederla qualche stagione. La seconda del Parma deve essere gialloblù, lo stile può variare di anno in anno.

    • Paolo

      Il problema è sempre lo stesso: ci sarà sempre qualcuno che apre il sito per la prima volta e sarà convinto di dire qualcosa di originale o, perlomeno, condiviso da molti affermando che la maglia gialloblu è per lui più rappresentativa. Su FB vi ho già dato un suggerimento se volete evitare la solita sfilza di commenti: un disclaimer all’inizio di ogni articolo che riguardi il Parma! 🙂

    • rudiger

      Cit. PM: “crociata pro maglia gialloblu”
      Pessima scelta di vocabolo. Meglio: “movimento pro maglia gialloblu” 🙂

  • m.

    le prime due davvero molto belle. la terza la trovo allucinante come abbinamento di colori e le due strisce diagonali oramai le fa chiunque…

  • LM

    Belle, ma per il centenario di una squadra, una cosa unica, mi aspettavo qualcosa di particolare. Il logo del centenario è brutto, mentre la prima maglia mi piace, mi interessa sapere il colore dei numeri dato che c’è quella linea orizzontale. Bella la seconda, preferivo quella a righe gialloblù, ma se questa è la vera maglia storica, ben venga. La terza, anche se ne ho viste moltissime, è ben fatta, e con questi colori rende moltissimo. Peccato per il doppio sponsor, invadente e messo in posizioni strane.

  • biancoscudo

    6,5 alla prima
    4 alla seconda, mi sembra una divisa da fantino non una maglia da calcio
    7,5 alla terza

  • Boogie

    Maglia crociata in campo. Gialloblù della città nel tifo e in tutto ciò che gira intorno alla squadra (comunicazione visiva). La trovo un'”anomalia” straordianaria. Così come nello stemma, squadra e gente che si uniscono.

  • rudiger

    Come al solito faccio finta di non vedere i due orrendi sponsor che rendono questa maglia inaquistabile, per me. Anche il logo errea avrebbe bisogno di un ritocco deciso.
    La prima non è male, il dettaglio della croce che “gira” sulla schiena è molto originale e da mantenere. Sarebbe davvero iconica se la croce si interrompesse in alto sotto un colletto bianco e in basso prima del fondo maglia. Pantaloncini anonimi; calzettoni molto belli, a parte la macchia gialla del marchio tecnico.
    La seconda è interessante ma ha dei difetti (per me ovviamente): 1) colori troppo vivaci, preferirei un giallo e un blu meno accesi; 2) partitura orizzontale troppo alta, squilibra la maglia, sarebbe stata più bella con l’incrocio dei quarti in linea con i bordomanica; 3) avrei invertito i colori delle maniche per una vera divisione in quarti; 4) il colletto bianco ci sta proprio male.
    La terza è brutta come il 90% delle maglie sbarrate e il 95% delle maglie nere.

    • rudiger

      *inacquistabile

  • Alessio

    Gran bel lavoro di Erreà.
    Peccato che il secondo sponsor “Navigare” sia un pugno in un occhio.
    Prima maglie bella, classica e innovativa al tempo stesso.
    La seconda maglia per me è la “vera” maglia del Parma. Da applausi.
    La terza è meno di mio gradimento, ma pazienza.

  • sasà

    scusate ma sulla maglia bianca…sarei curioso di sapere la numerazione di quale colore sarà visto che dietro alle spalle c’è quella fascia orizzontale nera…. saranno illeggibili i numeri…

    • Stavrogin

      Guarda il primo commento di FDV, credo proprio che la soluzione sarà simile a quella linkata.

    • passionemaglie.it

      I numeri saranno neri con bordo bianco e dorato.

      • Stavrogin

        Ah, mi era sfuggito.
        Uhmmmmmm. da vedere.

  • Lusko

    sono classiche sicuramente.. la seconda con tutto il rispetto che ho per i tifosi di Parma è veramente brutta.. sarà storica.. ma è proprio brutto l’accostamento..

    Per come fattura delle maglie come materiale e come importanza storica per me poteva essere fatto di piu.. sono storiche ma non vi danno l’idea che rimandino poco ai primi calci al pallone della verdi?

  • Simone

    Della prima maglia mi incuriosisce il cerchio che continua sulla schiena.

    La seconda mi ricorda l’Atletico Van Goof. Non è male, ci dovrò solo fare l’abitudine.

    La terza non mi piace. Già è stata concepita male dato il difficile accostamento di nero, giallo e blu, ma poi mi sembra di vedere che ci sia un giallo per la banda, un giallo per il simbolo Errea e un giallo per il logo Navigare, senza avere la certezza che il giallo dello stemma sia lo stesso del logo Errea.

    • Stavrogin

      Ora che me lo fai notare, mi sa che è vero, ci sono 4 gialli diversi in quella maglia (banda, stemma del Parma, logo Errea, logo Navigare). Niente male…

  • Ferro

    Riproporre la maglia del Verdi FBC l’anno del centenario, equivale a riconoscere che la squadraa sia nata con quella denominazione il 27 luglio 1913 e non il successivo 16 dicembre con la nomea di Parma FBC… La prima maglia del Parma, per tanto, è gialloblu e non crociata!

    • DY

      …esattamente, come la prima maglie della Juventus era rosa e non bianconera… non per questo se ne chiede il ritorno 😀 A mio avviso, c’è da fare una netta distinzione tra ‘prima maglia’ e ‘maglia storica’, due concetti differenti che però sovente vengono confusi.

      Che poi, a dirla tutta, questo Centenario personalmente lo trovo più inerente i 100 anni del “calcio a Parma”, poiché se vogliamo parlare di ‘continuità storica’, l’attuale ‘Parma FC’ discende dall’AC Parmense nata nel 1968 (a sua volta emanazione della ‘ARCI/Salvarani’ attiva dal 1956), un ramo calcistico differente da quello nato col ‘Verdi FBC’ nel 1913, che si concluse nel 1969 col fallimento dell’AS Parma’.

      Sarei curioso di sapere cosa ne pensa PM, e come si rapportano in città 🙂

      • rudiger

        Secondo me per questioni del genere ci vorrebbe un secondo sito: passioneclub, visto il valore che si da alla fondazione delle società. Io avrei da scrivere enciclopedie sull’argomento, parlando di due sole squadre 🙂

        • Stavrogin

          OT velocissimo, en passant* e curioso: tua opinione sul possibile approdo di Mancini?

          * PM, tempo fa mi assicurasti che prima o poi ci sarebbe stato un forum vero e proprio… a quest’ora avrei potuto fare questa domanda a rudiger “in privato”, senza rischiare di scatenare l’inferno (cit.) 😉

        • rudiger

          Per rispetto a PM non rispondo. Non cambierei avatar, comunque.

        • Stavrogin

          Charissimo 🙂

      • Ferro

        Ogni diatriba sulla questione maglia viene puntualmente e arrogantemente stoppata dai “vecchi saggi” con un: “La prima maglia del Parma era crociata, quindi deve essere così”… Ora si sbagliano.

        • DY

          Credo che i “vecchi saggi” sappiano fin troppo bene quale sia stata la prima maglia utilizzata dal Verdi FBC, ben prima di questa presentazione 😀

          Come avevo già scritto nel precedente commento, c’è da fare una netta distinzione tra ‘prima maglia’ e ‘maglia storica’. La ‘prima’ maglia gialloblu a scacchi del Verdi è stata usata per pochi anni, dato che già nel 1919 debuttò la ‘storica’ maglia bianconera crociata.

          La maglia crociata è stata usata dal 1919 al 1951, nuovamente dal 1958 al 1983, ed attualmente dal 2005, cioè per quasi 70 anni della storia del club.

          Il gialloblù è stato usato brevemente agli albori, e altrettabto brevemente a metà anni ’50; arrivò poi la maglia bianca (Parmalat docet) degli anni ’80 e ’90, e solo nel 1998 la nuova -e breve- era gialloblu, presto conclusasi al 2004.

          Alla luce di tutto ciò, direi che c’è poco da discutere su quale sia la *vera* maglia del Parma…

          Anche io, essendo cresciuto negli anni ’90, inconsciamente identifico maggiormente il Parma con la maglia bianca, o gialloblu… ma la storia di un club *centenario* non si può -e non si deve- circoscrivere alle mere scelte di marketing (questo furono) attuate in un delimitato ventennio.

  • aldo

    La prima e la terza voto 8, solo per via delle bande sovrapposte e non uniche e il solito brutto doppio sponsor, per quanto riguarda il logo, dobbiamo rassegnarci sarà purtroppo quello. Il tocco di classe è il colletto alla coreana bellissimo.
    La seconda 8 perché hanno sperimentato ed è uscita molto bene, ottima

  • vittorio

    per me è bella solo la prima con il colletto molto originale. le altre sono banali e lasciano poco spazio alla fantasia. Nella storia del parma possono attingere a cose più interessanti.

  • shikkar

    lo so che la crociata è la maglia originale del parma storico ma la giallo blu a strisce orizzontali era bellissima. la comprai al tempo e la ricomprerei di nuovo fosse fatta in modo adeguato. la crociata probabilmente la comprerebbero solo i parmigiani.

  • Vico

    Non mi piacciono proprio

    La seconda almeno è originale ma sembra da fantino.

  • MAX-PD

    brutto lo stemma dei 100 anni ma la maglianerocrociata ha sempre il suo bel perchè e la maglia gialloblu’ è bella. La terza è venuta male

  • Riccardo

    Belle tutte tre a mio parere, mi piacciono sopratutto perché oltre all’ estetica riportano quelle da trasferta
    I colori sociali del Parma
    Unici difetti sono le righe sovrapposte nella prima ,davvero brutte messe così, e il colletto nella terza che secondo me stava meglio se si completava
    Home 6
    Away 7,5
    Third 7

  • Andrea

    Away e Third stupende!
    Home: voto 7
    Away: voto 9
    Third:voto 10

  • FZ

    A me personalmente piacciono molto. Il difetto è l’invadenza del secondo sponsor, ‘Navigare’. Un logo meno invasivo avrebbe contribuito a rendere ancora più belle le maglie.

    Sulla terza boccio solamente il colletto blu: o si sceglieva il gialloblu anche lì come la banda diagonale, altrimenti era meglio bianco così da fare un effetto eguale e contrario con la prima maglia.

    E cmq a me il logo del centenario piace.

  • Vito76

    Tutto cio’ e’ colpa del presidente Ghirardi che si ostina a volere la maglia home con la croce anziche’ il bel giallo-blu a stisce orizzontali dei primi anni 2000 o al limite il bianco con bordi giallo-blu che vigeva fino a fine anni 90.Sara’ anche una divisa storica questa che e’ tornata in auge negli ultimi anni e che qualche tifoso dei ducali di una certa eta’ e’ a ffezzionato e dice che la vera divisa del Parma e’ questa pero’ purtroppo il marchainaidins ti riempe questa croce piena di scritta rovinando il fascino della croce che per carita’ non sara’ malaccio ma con questi sponsor stampati sopra la “sporcano” non poco.Io direi a questo punto di tornare al bianco con bordi giallo-blu’ che non stonava affatto o a limite creare un old-stile in chiave moderna con una croce sfumata nei bordi piu’ piccola e decentrata,cosi’ da non veder queste pataccone sopra la croce.

    • passionemaglie.it

      La maglia del Parma è quella crociata, bella o brutta che sia.
      Ghirardi ha il merito di non aver avuto lampi di “genio” nel volerla cambiare, come erroneamente fatto da chi l’ha preceduto.

      Non sarà uno sponsor a fargli e farci cambiare idea (parlo da tifoso del Parma). E non ho neanche una “certa età”.

      • Vito76

        Lo so che la vera disiva del Parma e’ quella bianca con la croce nera enorme sul petto da abbinare o a calzoncini neri o bianchi,pero’ converrai con me che non la si usava da anni sostituendola con il bianco senza croce e con inserti giallo-blu sulle maniche o sui bordi delle medesime.Il Parma torna in A nella stagione 1990/91 e gico il suo primo torneo nel massimo campionato dopo tanto tempo con la divisa bianca senza croce ultizzando la stessa identica maglia dell’anno prima abbinata non piu’ ai calzettoni gialli ma bianhi con strisioline giallo-blu sulle maniche e colletto con piccola zip.Il completo bianco senza croce il Parma lo usa fino alla stagione 1997/98 con unas moltitudine di ornamenti diversi in ogni stagione con bordi sempre giallo-blu’ ma impostati sempre diversamente e con colletti di varia forma.Poi nella stagione 1998/99,non so perche’,abbandona il bianco per sfoggiare un giallo-blu con strisce orizzontali con calzettoni a volte gialli a volte blu’.All’inizio la divisa a strisce mi fece storcere il naso ma poi ho fatto l’abitudine tanto che a lungo andare mi piaceva pure.Tu fai un discorso di storia e tradizione dove in linea di massima mi trovi daccordo pero’ ti ricordo che la maggirparte delle squadre di club ha cominciato a giocare nella propria storia con divise dai colori completamente diversi da quelli attuali variando spesso piu’ di 2 divise nella propria storia.Allora seguendo questo ragionamento la Roma dovrebbe giocare con il completo verde visto che fu la sua prima divisa storica ed la Juventus in rosa.Nel corso della storia cambiano i colori e se quella divisa e’ stata messa in soffitta mi sembra poco logico rispolverarla dopo tanti anni e per cio’ dico che il Parma a mio avviso sarebbe duopo che tornasse al bianco senza croce con bordini giallo-blu’ come ai bei tempi negli anni 90.Io facevo riferimento a persone di una certa eta’ di quelli dai 50 anni in su’ che hanno visto le divise con la croce per gli anni 70 e 80 ed il presidente Ghirardi (classe 1975) piuttosto giovane ha voluto accontentare,magari chissa’ su richiesta di questi tifosi meno giovani che rivendicavano la croce sul petto.

        • passionemaglie.it

          Perdonami Vito, ma la tua teoria fa acqua da tutte le parti. Tifo Parma, per cui credo di conoscere un po’ la storia della maglia.

          In primis la crociata è tornata nel 2004, Ghirardi arriverà tre anni dopo. Non è stata una sua decisione, la tifoseria da tempo premeva per il suo ritorno. Emblematica la foto di Chiesa e Balbo nel 1999, al termine di Parma-Inter, con la crociata indossata sotto la maglia da gioco: http://www.settorecrociatoparma.it/wp-content/uploads/2013/05/ChiesaBalboCrociata.jpg

          Fra la crociata e le altre divise c’è una differenza abissale nel numero di anni in cui sono state utilizzate. Gli esempi di Juventus e Roma non sono calzanti.

          Penso basti per farti capire il motivo per cui il Parma non deve più cambiare divisa. E se non ti basta leggi pure questo comunicato dei Boys: http://www.boysparma1977.it/nord/vita/0809/vita_0809_013009001.php

        • rudiger

          La prima e unica divisa storica della As Roma è rossa con i bordi gialli. In verde giocava uno dei tre club fondatori.

  • caracalla

    mi piacerebbe rivedere come home la bianca con rifiniture giallo blu di inizio anni 90 anche se so che la home storica del parma è la crociata..come seconda una giallo-blu a righe orizzontali. tra i tre modelli qui presentati forse quella che mi piace un pochino di più è la 3rd

  • http://www.mirkozebrone.it Mirko Zebrone

    Ottimo lavoro con l’Atalanta, insufficiente col Parma. Fallito il tentativo di Errea di dare alle casacche parmensi il giusto appeal nell’anno del Centenario.
    Cominciamo male (per colpa di altri) con lo stemma sociale per il centenario, veramente qualcosa di inguardabile e raccapricciante. Un bambino l’avrebbe disegnato meglio!
    Maglia casalinga: solito standard, da anni utilizzata dai parmensi da quando hanno deciso di abbandonare le righe orizzontali giallo e blu. Voto 6

    Seconda maglia: voto 4 sulla fiducia (che possano decidersi a ritirarla!). Seppur con colori differenti, ricorda la maglia prodotta “Mass” del Siena 2005-2006 (anno più, anno meno). Non c’azzecca nulla nemmeno con le linee della parte destra dello stemma del Parma, quindi maglia non-sense.
    Siccome alle persone le cagate piacciono, potrebbe riscuotere gli stessi consensi della maglia rosa con stella nera gigante che la nike produsse per la Juventus.

    Terza maglia: voto 5. La banda diagonale bi-colore è l’unica nota di colore in una maglia che a tinta NON viva.

  • Luca2573

    ..non proprio orribili ma neanche da impazzire. Rimpiango le maglie champion..

  • DY

    …e l’arrivo di Cassano al Parma ha “svelato” anche il font dei numeri di maglia: http://fcparma.com/wp-content/uploads/2013/07/cassano-con-direttore1-955×460.jpg

  • Danilo

    Personalmente apprezzai l’idea per le maglie dell’anno scorso (prima bianca con croce nera e seconda al rovescio nera con croce bianca) e che avrei benissimo riproposto anche quest’anno.
    La prima rimane un classico indimenticabile, anche se secondo me sarebbe stato l’ideale (anche per l’occasione del centenario) l’introduzione di un colletto a polo e le bande nere sulle maniche (insomma un po’ come l’anno scorso! xD). Seconda orrida, ottima se i giocatori fossero stati degli sbandieratori. Terza sufficiente, non spaventa ma non fa nemmeno impazzire.

    1° – 8
    2° – 4
    3° – 6

  • William

    Sono tutt e tre molto belle a mio parere, anche se avrei visto bene un colletto a polo almeno sulla seconda.

    Della prima non mi convince il colletto.

    Il logo del centenaio invece è inguardabile!

  • WHU1978

    Errea basta . Povero Parma…

  • WHU1978

    La maglia home come modello base e carina bianca con croce blu…ma gli sponsor il logo errea dove e messo sta male poi non parliamo del simbolo con il numero 100 che spunta….Terrificanti tutte e tre le divise…

  • ANTHONY

    dopo ieri sera confermo i miei primi dubbi sulle leggibilità dei numeri nella home (bianca), si confondono troppo con la striscia nera orizzontale;
    dettaglio da migliorare (se si è ancora in tempo)..

  • William

    Se può interessare a qualcuno, ecco un’anticipazione che gira su internet della prima maglia del Pescara 2013/14 (domani sera ci sarà la presentazione)
    http://goo.gl/sbTF3W

  • Francesco

    Già su maglie celebrative non dovrebbe esserci lo sponsor, qui ce ne sono addirittura due!