SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Premessa d’obbligo, non abbiamo la presunzione di decidere cosa sia più bello per tutti, il giudizio è palesemente soggettivo e personale, specialmente quando i sentimenti hanno il sopravvento. Abbiamo voluto però dire la nostra e cercare di selezionare tra Home ed Away quattro maglie (senza nessuna linea guida particolare) per ognuno dei due Club di Milano a partire dagli anni ’90.

Si inizia dal Milan (squadra che stasera nel derby gioca in casa) e partiamo subito con una maglia che ci è piaciuta moltissimo, la Away stagione 1994-95. Colletto rigido e scollo a V, la vera chicca è la parte rossa nella parte superiore e la banda nera più sottile a staccare con il bianco. Semplice ed essenziale, in campo completata da calzoncini e pantaloncini bianchi, gran bel lavoro dello sponsor del tempo, Lotto.

Seconda maglia Milan 1994-1995

Continuiamo sul filone di Lotto, la maglia Home del 1995-96 segue lo stile classico, ma quello che ci piace è la dimensione e l’impatto visivo delle strisce rossonere, secondo noi le proporzioni perfette per la maglia del Milan. Fu la stagione iniziata con l’addio al calcio di Marco van Basten, rimpiazzato da un comunque splendido George Weah e dalla classe di Roberto Baggio.

Weah in Parma-Milan 1995-96

George Weah fra Benarrivo e Cannavaro in Parma-Milan del 1995-96

Saltiamo al 2003-04 e troviamo adidas come sponsor tecnico, attualmente legato ai rossoneri fino al 2023; bande verticali più larghe, ma nell’insieme la maglia trasuda bellezza, tocco in più il font, uno dei più belli visti sulle maglie dei diavoli.

Ancora una Home per il Milan, sempre adidas ovviamente, il collettone bianco ha diviso i critici ed i tifosi al tempo, ma la maglia 2012-13 ci piaceva inserirla in questo poker di casacche. Segnalazione d’obbligo per la divisa a maniche lunghe, nella quale adidas proponeva le strisce nell’avambraccio, a parere nostro un tocco veramente in più e visivamente gradevole.

Maglie Milan 2003-04 e 2012-2013

Duello tra Nesta e Vieri nel 2002-03 ed El Shaarawy con la maglia del “collettone”

Passiamo alla sponda nerazzurra di Milano, l’Inter. L’inizio è con il botto davvero, perchè la Away targata Umbro del 1991-92 è qualcosa per noi di unico, ai limiti della perfezione tra l’avere una maglia da trasferta originale ma non pacchiana, assolutamente non banale e che rende indossata. Il motivo a spicchi nerazzurri è la parte forte, logo Umbro ricamato giallo con il bianco in ogni caso a farla da padrone e lo sponsor Fitgar quasi da lacrimoni per i più nostalgici…

Maglie Inter 1991-92 e 1997-98

Nicola Berti con la maglia away 1991-92 e il “Fenomeno” Ronaldo nel 1997-98

Avanti con una Home, quella del 1997-98; gli interisti soffriranno, l’annata che poteva essere magica, la prima stagione di Ronaldo (quello vero), ma anche il terribile scontro con la Juventus e lo scudetto che va a Torino. Detto questo la maglia è la maglia dell’Inter con bande verticali equidistanti e stemma centrale, con il colletto rigido che si poteva tenere su “alla Cantona”. Con la 10 di Ronnie era la maglia perfetta.

Le altre due maglie che abbiamo selezionato nelle quattro più significative sono la Home 2002-03 e la Away 2007-08, entrambe Nike. La prima era molto particolare nei dettagli gialli (atipici per essere la Home, ma non invasivi) e la parte finale della maglia interamente nera e quindi con le strisce che non arrivavano fino in fondo sul retro. La maglia da trasferta del 07-08 vi sarà semplice capire perchè l’abbiamo segnalata, croce rossa su tela bianca, un modo per ricordare le maglie davvero storiche dell’Internazionale, sicuramente maggiore resa con pantaloncini e calzettoni neri piuttosto che bianchi.

Maglie Inter 2002-03 e 2007-08

Noi abbiamo provato a scegliere, in realtà è la vostra opinione che ci interessa maggiormente. Quali maglie scegliereste per Inter e Milan?

Photocredit: andreabs.com

  • squaccio

    Tra le mie maglie cito questa per il Milan
    http://www2.vietbao.vn/images/viet2/bong-da/20504500_images564327_Stam_s.jpg
    mi piace perchè ha la prevalenza del rosso sul nero ed è sfumata.
    Poco classica, ma per un anno ci puo’ stare.

    e sempre restando in tema di maglie particolari, a me per l’Inter piacque molto questa:
    https://amalamaglia.files.wordpress.com/2010/05/maglia_away_inter_2010_11.jpg

  • Magliomane

    Del milan mi ha sempre fatto impazzire la maglia Kappa di fine anni 80 con sponsor mediolanum.
    Lo confesso: sono interista ma ci e’ mancato poco che da bambino diventassi del milan per quella maglia.
    Se vogliamo rimanere pero negli anni 90, allora la successiva versione adidas/mediolanum rimane per me il top (http://www.shirttales.org/wp-content/uploads/2014/05/milan-90-dutch-trio.jpg) a parte ovviamente la tamarrata tutta berlusconiana di mettere coppe e coppette a mo di scudetto.

    Per quanto riguarda l’inter, il meglio lo ha dato senz’altro umbro: l’away backgammon e questa (http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2014/05/27/article-2640576-1E3F1E7200000578-410_634x516.jpg) sono meravigliose.
    La home con sponsor fit-gar, la mia preferita. Quella tonalita di azzurro mantenuta fino al 93/94 era perfetta! (http://i.ebayimg.com/00/s/NzY4WDEwMjQ=/z/5LUAAOSwBahU5IzY/$_1.JPG)

    Se andiamo sul moderno invece voto maglia del centenario, rigorosamente con pantaloni neri (http://media.gettyimages.com/photos/inter-milans-argentine-midfielder-esteban-matias-cambiasso-fights-for-picture-id78110440) e la nerazzurra dello stesso anno, con pantaloni bianchi (http://www2.pictures.gi.zimbio.com/Inter+Milan+v+Roma+Serie+A+fhEAHXbPUynl.jpg)

  • Daniele Costantini

    Banalmente, sul versante milanista mi rimase all’epoca impressa la away del 1995-96, con palo rossonero ( https://pbs.twimg.com/media/B-2Hm4rW8AA9dNg.jpg:large ). Non parliamo di nulla di eclatante, ma comunque di una maglia pulita ed elegante; senza contare che, dopo un decennio di away prettamente bianche in casa Milan, anche un semplice template del genere pareva una boccata d’aria fresca in quanto a stile.

    In fatto di divise casalinghe, come hanno già scritto altri, anche per me le Kappa (e poi adidas) viste a cavallo degli anni ’80 e ’90, con quel rosso così vivo – “televisivamente” al passo coi tempi, come lo descrissero all’epoca – e quell’elegante semplicità, hanno rappresentato l’optimum ineguagliato della maglia milanista.

    ****

    Sulla sponda interista, dovessi scegliere d’istinto mi indirizzerei senza remore verso la divisa europea del 1997-98, quel grigio-nero che fasciò i calciatori meneghini nella vittoriosa Coppa UEFA strappata alla Lazio ( http://www.lemiemaglie.com/images/catalogo/152/gallery_third_uefa_9798_fr.jpg ).

    Ho invece trovato fuori luogo – al di là della soggettiva bellezza – la casacca crociata biancorossa riesumata come away nella stagione del centenario interista. Una maglia che, non so come, è riuscita a raggiungere lo status di ‘storica” seppur, nella storia del club, abbia in realtà fatto da sfondo a uno dei momenti di maggior frizione tra squadra e tifosi.

    Una maglia, quella crociata, creata “a freddo” dopo la forzata, forzatissima fusione del 1928 imposta dall’allora regime fascista tra l’Inter e la neopromossa Milanese; una maglia che era stata deputata a scrivere la nuova storia dell’Ambrosiana, ma che ballò lo spazio di una stagione quando fu chiaro che i tifosi delle due vecchie squadre mai avrebbero sentito loro quella compagine “di regime”, e che appena dodici mesi più tardi dovrà sopperire alla passione rispolverando l’antico nome e rivestendo le storiche uniformi nerazzurre.

    Insomma, trovo quantomeno singolare che una maglia del genere, per quanto affascinante, sia stata scelta nel 2008 per rappresentare l’intero secolo nerazzurro! 😀

    • Saverio Biliotti “Borriellone”

      La maglia delle coppa uefa 97/98 era in cima alla lista, ma trattandosi di Derby e di campionato, siamo voluti rimanere in tema 😉

      Quella maglia mamma mia…

  • collezionista_34

    Per il Milan, colpevolissima mancanza della maglia del centenario!
    http://www.magliarossonera.it/img199900/cent120_2000.jpg
    Pressochè perfetta, adidas fece un lavorone. Non ricordavo l’away 94/94, proprio bella e mai più riproposta con tanto rosso. A proposito di rosso, c’era anche un kit interamente rosso in quegli anni che non mi dispiaceva affatto http://www.classicfootballshirtscouk.com/ekmps/shops/4dd49f/images/ac-milan-1997-1998-adults-xxl-away-4th-football-shirt-maglia-italy-2400-p.jpg, simile a questa del link ma senza palo centrale sfiumato. L’unica immagine che ho trovato è di ebay ed evito di linkarla.

    Per gli sponsor tecnici, parlando degli anni 90, kappa, e lotto si sono avvicendati bene e fatto delle gran maglie, pulite e rispettose. adidas, da Zaccheroni in poi per intenderci, ha alternato gran maglie (centenario appunto, ma anche quella a bande larghe degli anni di ibra era notevole: http://www.calciatori-online.com/images/articoli/zlatan-ibrahimovic-milan.jpg, e qualche gran third nera) a gran c****e, inclusa quella con il collettone bianco da voi citata. Non tanto per il tanto bianco, o non solo per quello, ma perchè nel suo insieme era terribile, troppo pacchiana, tricolore sparato ovunque, colletto appunto esagerato, vestibilità o troppo aderente o troppo larga…

    Parlando di inter, mi trovo d’accordo con Borriellone sulla maglia umbro, pressochè perfetta. Anche Nike successivamente ha sbagliato poco (non citando le pinstripes dell’anno scorso), ha sempre mantenuto pulizia e canoni giusti sulle home, sbagliando di tanto in tanto la tonalità dell’azzurro/blu, ma evitando pacchianerie con oro e tricolori vari. Perfetta fu l’accoppiata home/away del 2011 mi pare, con strisce strette e away con banda diagonale nerazzurra. E non mi dispiacevano la home squamata post triplete né la away con dragone – quello era una dragone, non un biscione – un po’ tamarrette ma che colpivano nel segno.
    Mi lascia piuttosto indifferente invece quella crociata, della quale apprezzo solo la riduzione ai minimi termini del pur storico sponsor.

    Un caffè offerto a chi mi legge fino in fondo!

    • NelloStileLaForza

      D’accordissimo sulla maglia milanista del centenario, anche per me una delle migliori.
      Non mi piaceva per nulla, invece, quella interista col Biscione-Dragone.
      PS. Caffè accettato 😉

  • salvopassa

    Noto con sommo gaudio che nessuno si azzarda a rivangare maglie dell’ultimo quinquennio (e direi decennio) a parte giustamente la maglia del Centenario dell’Inter. Ci sarà un motivo…

  • zagorakis

    il Milan alla fine degli anni 80 e nella prima metà degli anni 90 ha avuto maglie spettacolari (e una squadra straordinaria), questa la considero LA maglia rossonera https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/b/bb/Van_Basten_Gullit_Rijkaard_(1988).jpg
    Venendo a tempi più recenti, credo che la migliore sia questa http://www.calcioworld.it/imgb/5937/ibramilan-due-motivi-per-il-si-.jpg moderna, ma rispettosa della tradizione.
    Per l’Inter cito la bellissima maglia umbro con logo in giallo e le righine all’interno dello scollo, mentre in tempi più recenti l’elegante maglia dell’anno di grazia 2010 http://it.uefa.com/MultimediaFiles/Photo/competitions/DomesticLeague/01/48/62/83/1486283_w2.jpg

    • Saverio Biliotti “Borriellone”

      Lo sai che a me quella del 2010 insomma, ni….

  • Vittorio

    Purtroppo le maglie per me più belle di entrambe le squadre non sono tra le foto mostrate nell’articolo. So che il popolo milanista amava molto le collezioni lotto ma io gli ho sempre preferito il modello super innovativo per l’epoca della Irma.
    Aveva oltre ad un bellissimo diavolo stilizzato anche il quadrante sulla schiena per il nome del calciatore(cosa che arrivò quasi trent’anni dopo). Sempre in ambito Milan mi piacevano molto le maglie cappa che in un primo periodo la ditta torinese produsse anche in un materiale sintetico pesante per la stagione invernale con le strisce più larghe e per ultima la adidas 1991/92. Per quanto riguarda l’Inter sono pressochè d’accordo con il bell’articolo di Saverio: l’intera divisa umbro del primo anno di Ronaldo era perfetta. Sia la prima quanto la seconda erano tra le migliori mai avute dall’Inter. Vorrei, in conclusione, ricordare anche la maglia spettacolare della Puma dell’anno 1980/81.

    • salvopassa

      Hai ragione Vittorio, questa è la più bella tra le maglie away:
      http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/342/internazionale-away-football-shirt-1997-1998-s_4489_1.jpg

      Alla fine la home era quella che mi piaceva di meno, con quello stemma centrale così asimmetrico.

      • Saverio Biliotti “Borriellone”

        Si poi se ci si mette a riguardare e riguardare, cambi un pò idea. E’ fatto di getto l’articolo, il cruccio più grande è omettere la maglia 97-98 della finale Uefa, ma era rigoroso.

        La 10 di Ronnie però, mamma mia..

  • Swan

    Le migliori del Milan in tempi recenti: 2002/03 e la maglia del centenario.
    Dell’Inter dico 1992/93 e 2011/12.
    Di entrambi i club non giudico le away, praticamente tutte uguali o comunque molto simili.
    Salvo la crociata dell’Inter per una semplice questione estetica, preferibilmente con panta neri.

    • Saverio Biliotti “Borriellone”

      Panta neri per forza!!!!!

  • sergius

    Le maglie home delle due milanesi sono sempre belle quando sono regolari e rispettano la tradizione. Personalmente concepisco quella dell’Inter a strisce medie dove l’azzurro deve essere azzurro, con panta e calzettoni neri, mentre quelle del Milan le vedo preferibilmente con righe più sottili con panta bianchi e calzettoni neri. Ne ho viste tante così, ma ne ho viste anche di orride, non ultime proprio quelle della passata stagione dove l’Inter dopo una stagione di strisce nero blù fu addobbata con una divisa nera rigata modello baseball e il Milan con una improbabile quanto orrida tenda da salotto. capisco le esigenze di mercato ma a tutto c’è un limite, già quest’anno siamo tornati alla normalità ma temo che non duri a lungo.

  • Lia

    Che nostalgia per la Serie A degli anni ’90. Campionati favolosi in tutto e per tutto, maglie comprese!

  • Mr.74

    Beh Lotto era avanti, bellissime tutte le maglie del Milan targate Lotto, sia home che away, persino una third azzurrognola, dai motivi un pò azzardati, mi piaceva molto. Adidas ad ondate…ha alternato ottimi lavori(Specie con le away…) ad altri del tutto discutibili. Per quanto riguarda l’Inter, memorabile la home Umbro 1997-98, semplice, d’impatto e molto rappresentativa, per le maglie Nike…ottime alcune(l’ultima home è decisamente apprezzabile) pessime ai limti del disgustoso altre.

  • Mosca

    Tolte le recenti a pelle di serpente e gessato, quella con Zanetti, per me, è stata la maglia più brutta e soprattutto fastidiosa dell’Inter, aggravata da quel insulso, e poi finalmente accantonato, stemma.
    Era una maglia di una pesantezza e rigidità terribili, come ogni scelta che Nike prova a fare tentando di aggiungere qualcosa che non ne è in grado di dare.
    Sulla home, già a partire dal 91 le sfornate di Umbro sono state di un livello sempre altissimo, le ultime poi lasciarono un vuoto di stile incolmabile.

    Così, restano anni luce più belle ed inarrivabili le Umbro.
    Quella di Berti l’ho in collezione da appunto “qualche annetto” ed è ancora notevolissima sotto tanti aspetti, così come, tuttosommato anche le away del biennio successivo a sponsor Fiorucci, con la banda erano top.

    Piccola digressione , dello stesso anni dell’away di Berti, anche la terza gialla rimane un capolavoro irripetibile.

    Sul Milan ricordo meno il lavoro di Lotto, che rimpiango però per le losanghe.
    Non ricordo nemmeno le away.
    Ma tanto per Lotto quanto poi per adidas ricordo invece un dettaglio inspiegabile che mi tormentava: il microscopico stemma societario che davvero scompariva ed era meno evidente per fino del logo fornitore.

    Arcano

  • pongolein

    Le maglie più belle negli ultimi 20 anni sono state decisamente quelle indossate dalle compagini milanesi nella seconda metà degli anni 90. Colori accesi, tradizione rispettata, inizio di personalizzazioni e rifiniture tecniche che esaltavano il prodotto finale. Mi piace molto il quadriennio lotto del milan ma anche il “secondo avvento” di adidas propose modelli piacevoli. Nell’inter menzione speciale per le maglie umbro ma anche per alcune nike di fine millennio veramente ben fatte.
    Un radicale cambiamento a mio avviso si è avuto nell’estate 2002, quando le squadre adottarono le linee che i due brand realizzarono per le squadre del mondiale nippocoreano, con la retina (acerrima nemica di inzaghi) sopra una maglia rossa per noi casiavit e la maglia con la parte posteriore bassa improvvisata (anch’essa con retina) per i cugini bauscià. Dico che trattasi di cambiamento perchè la sensazione è che lo studio delle casacche sportive fece un passo in avanti proponendo sempre modelli più tecnologici che tendevano ormai a cambiare a ogni stagione.
    Negli ultimi anni si son viste alcune belle maglie (milan 08/09, se vogliamo anche 10/11) mentre per quanto riguarda l’inter soprattutto quest’ultima, ma bene anche la maglia 11/12. Menzione di disonore assoluto per le maglie del milan fra il 12/13 e il 14/15, un mix fra francamente brutto e dissacrante, mentre per l’inter veramente triste la tonalità che assunse l’azzurro sempre fra il 12/13 e il 14/15 dove addirittura l’azzurro fu mortificato in pinstripes che fecero storcere il naso ai più).
    Complimenti per l’articolo davvero un bell’excursus.

  • Eugenio

    Complimenti per l’articolo, bella trovata.
    Concordo in generale con le maglie citate nell’articolo, ma ci sono anche altre bellissime maglie che a parer mio meritano:
    INTER
    Per quanto riguarda l’Inter, bellissime le seconde con Fiorucci come sponsor e le maglie di fine millennio, con l’ultima umbro 97-98 perfetta e le prime Nike, maglie semplici che rispecchiavano la tradizione. Negli anni 2000 diciamo che dal 2003 al 2008 le prime maglie sono state belle, ma non particolarmente. Ma quelle a cui sono più legato ( per ovvi motivi ) sono quelle del Triplete (http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2009/07/le-tre-nuove-divise-dell-inter-2009-2010.jpg).. Del periodo post Triplete bello il kit 2011-12 e la seconda 13-14 (http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2013/07/seconda-maglia-inter-2013-2014.jpg), fino al kit di quest anno bellissimo dopo anni bui.
    MILAN
    Passando al Milan, anche qui concordo con le scelte. Bellissime le maglie Lotto, anche per me in quelle maglie abbiamo visto le proporzioni perfette per il Milan. Degli anni 90 dico anche la maglia dello scudetto (http://goo.gl/yP6fn5) e quella del centenario (http://goo.gl/bipGCO). Del nuovo secolo ottima la prima e anche la seconda del 03-04 come avete scritto e 05-06 (http://www.magliarossonera.it/protagonisti/img_giocR/ruicosta14.jpg).. Poi a parte la prima del 06-07 tutte carine.. Mi sono piaciuti anche i kit 09-11.

    Un bel viaggio nel tempo di un derby che reputo il migliore al mondo per il suo particolare fascino, anche se ha avuto dei momenti di grosso calo come l’anno scorso, il punto più basso delle due squadre negli ultimi trent’anni, sia dal punto di vista dei giocatori che di maglie. Ma quest’anno vedo una rinascita e spero che piano piano il derby ritorni quello di sempre. 🙂