È il 12 febbraio 1995 quando all’Olimpico scendono in campo Roma e Inter per la 19ª giornata di campionato. Durante lo schieramento c’è una sorpresa, i vari Totti, Balbo e Giannini indossano la maglia nerazzurra, di fianco a loro Bergomi, Fontolan e Bergkamp sfilano con la casacca giallorossa.

La partita si gioca due settimane dopo la tragica morte di Vincenzo Spagnolo, il tifoso genoano ucciso durante uno scontro fra ultras del Grifone e del Milan. Da qui l’idea di entrare sul terreno di gioco con le maglie invertite, un gesto ripetuto anche negli altri match di quella giornata in Serie A e Serie B.

Roma-Inter 1995 a maglie invertite

Accantonata la cronaca passiamo alle maglie sfoggiate da Roma e Inter nella stagione 1994-95, rispettivamente firmate da Asics e Umbro.

Maglia Roma 1994-1995 Asics

Nell’annata in cui la futura bandiera Francesco Totti siglava il suo primo gol in Serie A, la Roma indossava una maglia rossa con finiture giallo-arancione sul colletto – chiuso dai laccetti – e lungo le maniche dove era replicato il logo Asics.

Sul petto c’era lo stemma con il lupetto che sovrastava la scritta “AS Roma”, più in basso il main sponsor Nuova Tirrena che sostituiva lo storico Barilla in uso dal 1981-82 . Molto elaborata era la trama sullo sfondo che riproduceva un reticolato con un pallone. I numeri sul retro erano arancioni con il lettering Asics alla base, i nomi sono assenti perchè arriveranno solo nella stagione successiva.

Curiosità per collezionisti, nel corso del campionato è stata usata anche una maglia con il colletto chiuso dai bottoni.

Fonseca maglia Roma 1994-1995

Maglia Inter 1994-1995 Umbro

Umbro firmava per l’Inter una maglia classica a strisce verticali, tre nere e quattro azzurre, con un colletto a polo che virava verso il celeste. Da sottolineare la tonalità dell’azzurro, molto più chiara rispetto ai tempi odierni griffati Nike.

Incastonato in un rettangolo nero c’era lo sponsor Fiorucci, l’ultimo marchio prima dell’arrivo di Pirelli che tuttora sponsorizza il club meneghino. Il tocco di Umbro si notava anche nella trama dove era riprodotto in serie il logo con il doppio diamante.

Sul retro era applicato il numero bianco, talvolta con il logo Umbro alla base. I pantaloncini erano neri con il bordo inferiore azzurro, la medesima fantasia era usata sui calzettoni.

Bergkamp maglia Inter 1994-95

Come giudicate le divise di Inter e Roma nel 1994-95? Vi piacerebbe rivedere un azzurro più chiaro sulle maglie dell’Inter?

Photocredit: asromaultras.orgasromashirt.itintermuseum.it