SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

A margine della presentazione del nuovo tecnico Giuseppe Sannino sono state svelate le nuove maglie della Salernitana 2016-2017. Lo sponsor tecnico per l’ottava stagione consecutiva è sempre Givova.

A indossarle c’erano i calciatori Alfredo Donnarumma, Massimo Coda e Alessandro Tuia.

Prima maglia Salernitana 2016-2017

Colore granata, si presenta con un colletto a polo chiuso da un bottone e con una banda nera che scorre lungo le spalle e parzialmente sulle maniche.

Maglie Salernitana 2016-2017 Givova

Frontalmente abbiamo lo stemma societario ricamato a sinistra, il lettering Givova a destra e i due sponsor Caffè Motta ed Etè. Come lo scorso anno è abbinata ai pantaloncini neri.

Seconda maglia Salernitana 2016-2017

Confermato il bianco, la novità maggiore è la “S” stilizzata sul lato sinistro a richiamare l’iniziale di Salernitana e – come ha sottolineato in conferenza Massimo Carpino, responsabile marketing della Salernitana – il “Siberiano”, lo storico capo ultras Carmine Rinaldi della Curva Sud scomparso nel 2010.

Terza maglia Salernitana 2016-2017

Dal binomio celeste-granata si passa a una casacca grigia con un colletto a girocollo evidenziato dal granata. Sempre il granata è il colore dell’Ippocampo, ricamato in solitario senza lo scudo.

L’articolo sarà aggiornato appena saranno disponibili nuove immagini

  • squaccio

    Prima e seconda vanno bel oltre la sufficienza, 3a la vedo più da portiere.
    Ps: sponsor osceni.

  • Angelo Di Bello

    Ci può stare la seconda, passabile la prima. L’ippocampo forse sul grigio scuro della terza muore un po’

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Sull’ippocampo concordo, due toni scuri che non vanno neanche d’accordo.

      • Angelo Di Bello

        O forse ci vanno, ma non nel caso in cui uno dei due deve farsi notare più dell’altro, come in questo

  • af17

    Fanno schifo, oltre ai soliti patacconi che mette la givova che sono inguardabili pure gli sponsor ce ne mettono, template della prima non è male, comunque bocciate

  • Daniele Costantini

    Prime impressioni. Home abbastanza tradizionale, innovata dalle bande nere che corrono lungo le braccia – un dettaglio che pare andare molto di moda, quest’anno -: ho però qualche remora sull’uso proprio del nero, che se non erro non è molto apprezzato dalla tifoseria sopra la maglia granata (ricordo ad es. a maglia fasciata della stagione 1998-99, rigettata a campionato in corso perché considerata jellata dai tifosi…).

    Molto interessante la away, dove con una soluzione decisamente riuscita si è andati a rielaborare l’idea del classico palo laterale, restituendoci tuttavia una divisa assolutamente originale e, soprattutto, identitaria 😉

    Bocciata in toto, invece, la third: l’accostamento tra grigio e granata è davvero pessimo; prova ne é l’ippocampo che, nonostante sia stato “liberato” dallo scudo per poter esprimere tutta la sua forza grafica – per me è tra i migliori stemmi del calcio italiano -, non riesce a “uscire” visivamente, finendo intrappolato, affogato in quel mare di grigio. Davvero peccato 🙁

  • LucaM

    home classica, fa il suo lavoro senza pretendere di più: 7.
    away ottima, adoro il palo laterale a S: 8/
    third … ma non la potevano fare azzurra o stile argentina come qualche anno fa? il grigio tra tutti i colori è forse il peggiore: 2
    sponsor osceni, tolgono mezzo punto a tutte le maglie.

  • Magliomane

    Che bella la home!
    Pienamente apprezzabili anche le altre due, peccato per gli sponsor.

  • Geeno Lateeno

    Tutto sommato non male la prima (tradizionale) e la seconda (non banale). La third… mah, è un po’ un colore da pigiama di flanella.
    Il discorso “sponsor” sarebbe ampio e vale non solo in questo caso, e comunque mi pare che più o meno tutti si sia fortemente critici, in generale (detta così, in maniera elegante).
    Patacconi Givova sulle spalle semplicemente inguardabili causa dimensioni esagerate
    Voto:
    Prima: 8
    Away: 8
    Third: 6

  • Gaetano Apicella

    Salve, dovrei apportare alcune considerazioni che non possono esser note a chi non ha seguito la presentazione. La prima maglia sarà modificata poiché alla società, ed a parte dei tifosi, non è piaciuta la banda nera sulle maniche. La seconda, a detta dell’area marketing del club, ha una S stilizzata.Purtroppo le maglie rientrano nel cliché mediocre di GIVOVA. Saluti

    • Alessio Luzzi

      STA STORIA DELLE MODIFICHE NON è PER NULLA UFFICIALE! è una considerazione che fece il giornalista Franco Esposito e la suggeriva, fidati, resteranno queste e direi, meno male perchè sono belle così

  • The Italian Job

    È la prima volta che sento un fornitore tecnico sostenere che un dettaglio della maglia è “anche” un omaggio a uno storico capo ultrà.
    Forse sono malizioso, ma il fatto che la S sia anche l’iniziale del club non depone a favore della sincerità dell’omaggio.

    Già vista, invece, la scena delle maglie presentate e poi “corrette” a furor di popolo… Il nero a Salerno non piace proprio!

    Personalmente mi piacerebbe vedere sempre un po’ di azzurro su away e/o
    third della Salernitana, se non come colore principale almeno nei
    dettagli. D’istinto lo considero uno dei colori che concorrono a comporre l’identità del club.

  • Superfity

    quando vedo GIVOVA mi viene il mal di stomaco…

  • Renzo

    La prima bene, semplice ma decorosa (al netto degli sponsor). Per la seconda quel “palo” verticale che fa una curva non è che mi convinca molto, ma c’è di peggio. La terza…. concordo con chi sostiene che sia indicata come maglia da portiere.

  • aleste85

    quel simbolo givova sul braccio è inguardabile. troppo grande e troppo vistoso

  • Swan

    Purtroppo che questo sia un set di maglie mediocri lo si percepisce bene anche senza l’ausilio di immagini più dettagliate.