SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Si è da poco conclusa la stagione regolare del campionato cadetto italiano, quest’anno come non mai avvincente fino alle ultime battute grazie alla rinnovata formula dei play off, che vedrà ben sei squadre contendersi la promozione in Serie A. L’ultima “sopravvissuta” tra Latina, Cesena, Modena, Crotone, Bari e Spezia, queste le sei squadre che si daranno battaglia nei play off, si guadagnerà il diritto ad accompagnare Palermo ed Empoli nella massima serie, rimpiazzando le retrocesse Livorno, Bologna e Catania.

Un campionato molto vivace anche sotto l’aspetto delle divise. I tredici marchi sportivi impegnati nel girone infatti hanno dato prova in numerose circostanze di grande creatività e attenzione al dettaglio, contribuendo ad un livello generale tutto sommato più che accettabile. Ripercorriamo la situazione delle 22 squadre impegnate nella Serie B 2013-2014 passando in rassegna tutte le maglie che sono scese in campo in questa stagione.

AVELLINO

Maglie Avellino 2013-2014

Legea punta sul classico per il ritorno in Serie B degli irpini e dopo le prime giornate di campionato giocate con una divisa provvisoria, ecco fare il suo esordio, alla tredicesima giornata del girone di andata, di un modello estremamente vintage, contraddistinto dal consistente utilizzo del bianco e da un ampio colletto a polo. Meno classico il completo da trasferta rappresentato da una maglia bianca con fettuccia verde sulla spalla richiamata da una striscia diagonale posta sull’addome. Utilizzata anche una terza divisa nera con inserti verdi in alcune gare di Coppa Italia.

BARI

Maglie Bari 2013-2014

Continua il matrimonio tra la squadra pugliese e il marchio italiano Erreà, che sforna in questa occasione un terzetto di divise molto personalizzate. I tre modelli sono accomunati dal colletto a polo a contrasto e da un fascio di righe parallele che formano una V al centro della maglia. La prima divisa, bianca come da tradizione, presenta gli elementi appena descritti in rosso; mentre la soluzione cromatica opposta è stata scelta per il completo da trasferta. Entrambi i modelli presentano la singolare caratteristica del soprannome della squadra, “Galletti” stampato in tono su tono su tutta la maglia. Molto particolare infine la terza divisa, proposta in un blu notte con colletto e bordo manica rossi. In questa versione la scritta “Galletti” risulta molto più visibile essendo stampata in rosso. Le righe parallele sul petto alternano i colori sociali bianco e rosso.

BRESCIA

Maglie Brescia 2013-2014

Tra le divise più attese alla vigilia del campionato troviamo senza dubbio quelle del brescia griffate Adidas, che hanno fatto registrare il pienone sul nostro sito al momento della presentazione. Come noto, le divise non sono ideate direttamente dal brand tedesco ma nascono da una collaborazione con Sport 3000, rivenditore sportivo lombardo partner di Adidas. La novità fondamentale riguarda la celebre V sul petto dei calciatori bresciani, più corta e stretta rispetto alle precedenti versioni ed accompagnata da una seconda V che circonda il colletto della maglia. La divisa è proposta in tre diverse varianti: nel tradizionale blu con V bianca per le partite casalinghe, nel classico bianco da trasferta per la seconda maglia e in un rosso con V bianca per la terza divisa.

CARPI

Maglie Carpi 2013-2014

Non molto arzigogolate o personalizzate le due divise del Carpi, prodotte da Sportika, un marchio che non ha fatto certamente parlare di sè per creazioni stravaganti o novità degne di nota dal punto di vista tecnico e dello stile. Come per i vicini nero-verdi del Sassuolo, impegnati nella massima serie, anche in questo caso assistiamo a divise piuttosto piatte che non saranno certamente ricordate a lungo a differenza dell’ottimo campionato della simpatica squadra emiliana, che da neopromossa ha conquistato una tranquilla salvezza. La divisa casalinga è rappresentata da un completo bianco con inserti rossi, ma ravvivata talvolta dall’utilizzo di pantaloncini e calzettoni rossi. Una divisa rossa con cuciture a vista è invece utilizzata nelle trasferte.

Curiosità: le maglie sono le stesse della stagione 2012-2013, l’unica differenza è la presenza del riquadro per lo sponsor.

CESENA

Divise Cesena 2013-2014 Erreà

Cambio di partnership in casa Cesena, con l’arrivo di Erreà che chiude la parentesi Adidas. Il brand emiliano ha deciso da subito di puntare sulla personalizzazione delle divise proponendo diversi modelli ai tifosi che hanno scelto la loro maglia preferita attraverso un sondaggio. La divisa casalinga è contraddistinta dal tradizionale bianco arricchito una doppia striscia verticale nera che fa da sfondo all’immagine dell’ippocampo, simbolo della formazione romagnola. Il colletto a girocollo nero è impreziosito da un sottile inserto rosa, volto a commemorare un tifoso speciale del Cesena: Marco Pantani. La versione away è rappresentata da un completo nero caratterizzato da un colletto a polo con bordino rosa in onore del Pirata, e dalla figura dell’ippocampo tono su tono presente sul fianco sinistro.

CITTADELLA

Maglie Cittadella 2013-2014

Un lavoro molto pulito e ordinato è quello riservato da Garman ai veneti del Cittadella. La collezione si compone di tre divise, tutte implementate sullo stesso modello segnato da una vestibilità piuttosto aderente e da un colletto a polo con doppio bordino a contrasto. Piacevole consuetudine la riproposizione sul fianco del carro, simbolo dei Carraresi, famiglia aristocratica del medioevo veneto e padovano. La divisa casalinga è rappresentata da un completo granata con inserti bianchi, mentre una divisa completamente bianca con inserti e carro di color granata costituiscono la versione away. Per la terza divisa è stato confermato il giallo con inserti e numerazioni granata. Il carro, disegnato sul fianco destro nel pannello frontale e sul fianco sinistro in quello posteriore, si sta confermando come elemento caratterizzante per le divise dei veneti, un pò come l’immagine di Cangrande della Scala per quel che riguarda le maglie del Chievo; una scelta che contribuisce ad infondere una precisa identità alla divisa, distinguendola dalle altre decine di divise granata che riempiono tutte le categorie del nostro calcio, partendo dal Torino in serie A, passando per il Trapani in serie B, la Reggiana in Lega Pro e finendo con il Cerea in Eccellenza, formazione veronese ultracentenaria soprannominata “Il piccolo Toro” per le fortune che ebbe diversi anni or sono.

CROTONE

Maglie Crotone 2013-2014 Zeus

Solita sfilata di moda in casa Crotone, che sfoggia ogni anno un numero esagerato di divise costringendo tifosi e collezionisti agli straordinari per riuscire a raccogliere tutte le creazioni di Zeus Sport nel corso del campionato. In questa stagione sono state ben cinque le maglie che hanno accompagnato la formazione calabrese alla conquista di uno storico piazzamento nei play off. La divisa casalinga è la stessa utilizzata per larga parte nella stagione scorsa, e presenta un template a strisce verticali rosse, interrotte da un doppio inserto blu all’altezza del petto nella parte frontale della divisa e da un grosso riquadro blu nel pannello posteriore. La divisa da trasferta utilizzata nella prima parte della stagione, che consisteva in una maglia bianca con una doppia striscia diagonale rosso-blu nella parte inferiore, è stata rimpiazzata a metà campionato da un modello diverso. Questa “seconda seconda maglia”, sempre bianca, presenta un grosso inserto rosso e blu sulle spalle, accompagnato da righe parallele diagonali che attraversano tutta la superficie della casacca. Utilizzata in qualche occasione anche un’improbabile terza divisa, che propone l’accostamento tra il blu navy e il giallo fluorescente. Senza dubbio la più bizzarra, e a parer mio la più riuscita, infine la quarta divisa dei calabresi, rappresentata da una maglia azzurra arricchita da inserti zebrati rossoblù.

EMPOLI

Maglie Empoli 2013-2014 Royal

Immutate rispetto alla passata stagione, eccezion fatta per il nuovo stemma societario, sono le divise firmate Royal Sport che hanno accompagnato l’Empoli nella sua cavalcata verso la Serie A. La prima divisa consiste in un completo azzurro arricchito da una X pennellata in prossimità dello stemma societario, che come abbiamo visto, ha subito un restyling. La seconda maglia è bianca, ornata con pinstripes orizzontali azzurre che riprendono il colore societario dell’Empoli, mentre una delle sottili righe è color vinaccia, colore originario della squadra. Lo stesso color vinaccia caratterizza la terza divisa, attraversata all’altezza del petto da una fascia orizzontale azzurra composta da numerosi quadratini che si interrompono in prossimità dello stemma societario, proposto in questo caso nella sua versione storica. Lo stesso stemma societario è impresso tono su tono sul pannello frontale della divisa.

JUVE STABIA

Maglie Juve Stabia 2013-2014

A vestire la formazione campana nella stagione che l’ha vista precipitare inesorabilmente in Lega Pro è lo sponsor tecnico Flyline. La prima divisa delle Vespe di Castellamare di Stabia è composta da una maglia palata gialloblù, creata su un apprezzabile disegno classico con le strisce verticali proposte anche sulle maniche, abbinata a pantaloncini e calzettoni blu. La seconda maglia utilizzata ad inizio campionato, caratterizzata da un’onda diagonale giallo-blu è stata sostituita da un modello più semplice interamente bianco con una doppia fascia gialloblù inserita sulle spalle e lungo i pantaloncini. Stesso disegno virato in blu navy con inserti gialli per la terza divisa della Juve Stabia.

LATINA

Maglie Latina 2013-2014 Macron

A dir poco entusiasmante è stato il campionato del Latina, che ha visto la formazione nero-azzurra riuscire nell’impresa di raggiungere, alla prima e storica partecipazione al campionato di Serie B, il terzo posto in classifica, che gli permetterà di giocare i play off. Forse meno esaltanti rispetto alla stagione calcistica dei laziali, le divise prodotte da Macron che consistono in tre kit forse un po’ avari di personalizzazione, vuoi anche per la mancanza di un contratto diretto con l’azienda bolognese. La prima maglia è caratterizzata da un modello a strisce verticali piuttosto larghe interrotte nel pannello posteriore da un grosso inserto blu che contiene le numerazioni bianche. Il kit si completa con pantaloncini e calzettoni neri con inserti blu. Bianca con inserti nero-azzurri su colletto e fianchi, è invece la divisa away: mentre il terzo kit consiste in un completo arancione con colletto e bordo manica bianchi e un inserto nero-azzurro posto in prossimità dello stemma societario.

MODENA

Maglie Modena 2013-2014 Erreà

Dopo la parentesi Givova riprende il sodalizio tra la formazione emiliana e il partner tecnico Erreà, che ha vestito il Modena nello strepitoso campionato che ha portato la squadra di Novellino alla conquista dei play off. Le tre divise sono accomunate dallo stesso modello, contraddistinto da una semplicità quasi eccessiva, in cui l’unica nota di colore è riservata al piccolo inserto presente sul colletto a girocollo e ai loghi del brand emiliano. Non manca comunque l’elemento caratterizzante, rappresentato in queste divise dalla figure della Ghirlandina, la torre del Duomo di Modena, impressa in tono su tono sul fianco sinistro. La prima divisa è come da tradizione gialla con pantaloncini e calzettoni blu, mentre il bianco e il blu sono i colori scelti per le partite fuori casa. Le divise da trasferta sono state composte in diversi abbinamenti tra maglia, pantaloncini e calzettoni nel corso della stagione.

NOVARA

Maglie Novara 2013-2014 Joma

Per celebrare il compleanno numero 105 del Novara, Joma ha proposto una collezione segnata da un taglio molto classico. Il modello scelto, il medesimo per tutte e tre le maglie proposte per la stagione, presenta un colletto a polo evidenziato da un ampio scollo a V e si distingue per la vestibilità piuttosto abbondante. Su tutte le maglie è presente lo stemma societario in trasparenza sull’intero pannello frontale, mentre lo stemma cucito sul petto è sormontato dall’iscrizione dorata, in un quanto mai inutile ed inopportuno inglese, “105th professional football history”. Altra scelta decisamente discutibile è quella della personalizzazioni dorate e con i nomi in stampatello minuscolo, davvero incomprensibili seguendo la partita dallo stadio e difficilmente leggibili anche davanti alla televisione. La divisa casalinga gioca con il classico abbinamento tra maglia azzurra e pantaloncini e calzettoni neri. In occasione del centenario della nascita del grande attaccante Silvio Piola, è stata prodotta una divisa speciale che sfoggiava lo stemma societario degli anni Trenta sormontato dall’iscrizione dorata “Silvio Piola 100”; una bella iniziativa ma che nulla ha da spartire con i lavori mozzafiato dedicati al calciatore azzurro da Lazio e Pro Vercelli. La divisa da trasferta è rappresentata da un completo bianco con inserti blu e numerazioni dorate; mentre la versione third è composta da una maglia gialla con inserti blu e pantaloncini e calzettoni blu.

PADOVA

Maglie Padova Calcio 2013-2014 Joma

Ritroviamo Joma parlando delle divise del Padova, che dalla prossima stagione saranno prodotte da Macron. Oltre allo sponsor tecnico tuttavia, dalla prossima stagione cambierà anche la categoria della formazione veneta, condannata alla retrocessione in Lega Pro. La prima maglia resta immutata dalla passata stagione ed è caratterizzata dal colletto a polo rosso chiuso da affascinanti laccetti. Rossi anche i bordo manica, i loghi dello sponsor tecnico e le personalizzazioni. La divisa da trasferta mantiene le stesse caratteristiche della prima ma inverte l’accostamento cromatico. Più moderna la terza maglia, nera con doppie pinstripes orizzontali bianche.

PALERMO

Maglie Palermo 2013-2014 Puma

Nessuna novità per quel che riguarda le divise del Palermo prodotte da Puma, che rimangono le stesse dell’ultima stagione disputata in Serie A. I siciliani, che dopo un avvio con il freno a mano tirato hanno letteralmente ammazzato il campionato, hanno disputato le gare interne con la tradizionale maglia rosa, impreziosita da una trama a quadratini tono su tono che conferiscono un aspetto più lucido alla casacca. La maglia presenta un colletto alla coreana nero, con un doppio bordino rosa e due sottili bordo manica neri. A completare il kit pantaloncini e calzettoni neri con inserti rosa. La divisa away è invece rappresentata da un completo nero abbellito da una banda orizzontale rosa che attraversa la maglia all’altezza del petto. Rosa anche il colletto a girocollo, le personalizzazioni e i bordo manica. Completa la collezione la terza maglia, interamente bianca attraversata dalla spalla destra al fianco sinistro da una doppia banda diagonale rosa e nera. In questo caso le personalizzazioni sono nere mentre colletto e bordo-manica sono rosa. La maglia è stata abbinata alternativamente con pantaloncini e calzettoni bianchi oppure neri.

PESCARA

Maglie Pescara 2013-2014 Erreà

Molto personalizzate, e non è una novità in casa Erreà, le divise del Pescara prodotte anche in questa stagione dal brand emiliano. La prima divisa è contraddistinta dalle iconiche e pressoché uniche nel panorama calcistico italiano, strisce verticali bianco azzurre. Lo spessore scelto in questa versione è notevolmente maggiore rispetto alla passata stagione disputata in Serie A, e inoltre le strisce sono accompagnate da due sottili linee verticali a contrasto riprese anche sui calzettoni. Le personalizzazioni sono blu navy mentre i pantaloncini e i calzettoni sono bianchi con inserti azzurri. Lo stesso modello con colletto a polo contraddistingue anche la divisa da trasferta, colorata di un bel blu acceso. Il colletto e i bordo manica sono bianchi e la maglia è attraversata verticalmente, in prossimità dello stemma societario da una serie di sottili pinstripes bianco-azzurre che riprendono i colori societari. Il pannello posteriore, oltre alle personalizzazioni azzurre bordate di bianco, ospita la figura del delfino, simbolo del club, raffigurato per intero e purtroppo parzialmente coperto dallo sponsor di lega applicato sotto le numerazioni. Completano il kit pantaloncini blu con inserti bianco-azzurri e calzettoni blu navy. Molto curata infine, anche la terza divisa rossa, rispolverata dagli anni Novanta, arricchita da un riuscito colletto a polo bicolore bianco-azzurro. Presente anche in questa versione il delfino nella parte posteriore della maglia.

REGGINA

Maglie Reggina 2013-2014 Lotto

Firmate da Lotto le divise della Reggina, che ha “festeggiato” il centenario in una delle stagioni più tristi della sua storia, culminata con la retrocessione diretta in Lega Pro. Molto riuscita la prima maglia, contraddistinta dal tradizionale amaranto ed arricchita da quattro graffi bianchi sulla spalla; un motivo che richiama lo stemma del club. Il kit si completa con pantaloncini amaranto e calzettoni bianchi per quello che, al momento della presentazione, un commentatore del nostro sito definì felicemente “uno stile Chelsea” anche se va detto che in numerose occasioni sono stati utilizzati calzettoni neri, come possiamo notare nell’immagine. La divisa da trasferta è interamente bianca e presenta il motivo a graffio amaranto; in alcune occasioni la divisa è stata “spezzata” da pantaloncini neri. Molto bizzarra la terza divisa che propone un’insolita maglia azzurra (o meglio color Maldive come si evince dal sito ufficiale della Reggina), anch’essa “graffiata” in amaranto, abbinata con pantaloncini e calzettoni neri. Particolare e audace, anche se francamente inguardabile, la composizione utilizzata contro il Siena che prevedeva maglia azzurra, pantaloncini amaranto e calzettoni neri.

SIENA

Maglie Siena 2013-2014 Kappa

Continua il rapporto tra il Siena e Kappa, che ha dato vita nella stagione appena conclusa a ben quattro divise. La prima è rappresentata da una maglia bianconera a strisce verticali di medio spessore, interrotte nella parte posteriore della maglia e assenti sulle maniche, interamente nere. A caratterizzare la maglia è senza dubbio il colletto a polo bianco circondato da uno spesso girocollo. Il kit si completa con pantaloncini e calzettoni bianchi con inserti neri. Per le gare in trasferta, Kappa propone due modelli molto colorati, contraddistinti da un colletto a girocollo e doppia banda orizzontale bianconera sul petto. I due completi, utilizzati anche dai portieri, sono rispettivamente rosso magenta e verde menta. Prevista infine una quarta versione, utilizzata soprattutto in Coppa Italia e che personalmente vorrei vedere come prima divisa in pianta stabile. Il kit in questione è completamente nero con colletto a polo e numerazioni bianche e presenta una banda orizzontale bianca all’altezza del petto.

SPEZIA

Maglie Spezia 2013-2014 Lotto

Secondo club della scuderia Lotto in Serie B è lo Spezia, ambiziosa formazione ligure che è riuscita ad accaparrarsi un posticino in zona play off. La tradizionale maglia bianca casalinga è stata proposta in una versione molto pulita, senza inserti a contrasto. Sul petto campeggia lo stemma societario, sormontato dal volto di un’aquila, e l’ovale tricolore che celebra la vittoria del campionato Alta Italia 1944. Il settantesimo anniversario di questo traguardo sportivo, è stato celebrato con una divisa speciale, utilizzata in occasione degli ottavi di finale di Coppa Italia disputati a San Siro contro il Milan; in questa versione l’attuale stemma societario e la figura dell’aquila, lasciano il posto allo stemma ACS del 1944. La divisa da trasferta, che mantiene lo stile pulito della prima, è rappresentata da un completo nero, mentre la terza propone una maglia verde limone abbinata a pantaloncini e calzettoni neri. In questa versione l’aquila non appare sopra allo stemma societario ma è rappresentata sul fianco sinistro.

TERNANA

Maglie Ternana 2013-2014 Macron

Hanno fatto molto discutere le divise della Ternana firmate Macron. A generare la perplessità dei sostenitori della squadra umbra è stata la divisa casalinga, rea di utilizzare il bianco al posto del nero come terzo colore. In particolare a scatenare la “collera” dei tifosi è il “pericoloso” abbinamento tra il bianco del colletto a polo e il rosso che monopolizza la sezione superiore della maglia, ricordando la divisa dei rivali del Perugia. Da segnalare comunque che nella trasferta di Bari, i rossoverdi sono scesi in campo proponendo il tradizionale e iconico abbinamento con pantaloncini e calzettoni neri. Come maglia da trasferta, Macron propone una divisa bianca con inserti rossoverdi e numerazioni nere, mentre un completo grigio, anch’esso arricchito da inserti rosso e verdi rappresenta la versione third.

TRAPANI

Maglie Trapani 2013-2014 Macron

Terminata la parentesi Puma, il Trapani ha inseguito a lungo una posizione nei play off vestendo divise griffate Macron. La prima divisa consiste in un completo granata, arricchito da un colletto a polo bianco, e da una banda orizzontale dello stesso colore che attraversa la maglia in prossimità dello stemma societario. Lo stesso identico modello a colori invertiti rappresenta la divisa da trasferta della squadra siciliana. Come terza divisa è stato scelto un completo grigio con doppia banda orizzontale biancoceleste; colori privi di particolari significati ma che hanno il pregio di distinguersi cromaticamente dalle altre due divise.

VARESE

Maglie Varese 2013-2014 Zeus

Modalità “Chi volete libero? Gesù o Barabba?” per il sondaggio lanciato da Zeus Sport per la scelta delle nuove divise del Varese; le alternative sono state votate da una folla di tifosi per acclamazione. La modalità del sondaggio non è l’unica novità di queste nuove divise: il modello scelto come per le partite casalinghe si discosta infatti dai precedenti e consiste in una maglia bianca crociata in rosso. La divisa rossa, utilizzata in casa nelle ultime stagioni è nuovamente retrocessa a divisa da trasferta ed è caratterizzata da un inserto bianco presente sulle spalle e lungo i fianchi. Molto particolare infine la terza divisa, rappresentata da un completo nero attraversato da una grossa V rossa sul pannello frontale.

VIRTUS LANCIANO

Maglie Virtus Lanciano 2013-2014

A chiudere il gruppo, ma non la classifica finale che vede la Juve Stabia fanalino di coda, troviamo la Virtus Lanciano, vestita in questa stagione da Legea. La divisa casalinga degli abruzzesi è rappresentata da una maglia a strisce verticali rossonere arricchita da dettagli dorati. Dorate anche le personalizzazioni, mentre completano il kit pantaloncini neri con inserti rossi e calzettoni rossi con risvolto nero. La divisa da trasferta è completamente bianca e presenta un colletto a girocollo rosso sottolineato da un inserto appuntito nero che si sviluppa verso le spalle. La maglia è attraversata verticalmente da una striscia verticale rosso-nera che interseca lo stemma societario. In alcune occasioni il kit è stato completato con pantaloncini e calzettoni neri. Completa la collezione una divisa nera con banda diagonale bianca e numerazioni rosse.

Dal punto di vista degli appassionati di maglie, la stagione di Serie B 2013-14 non sarà dimenticata facilmente; questo campionato ha infatti segnato l’introduzione dello sponsor unico, posizionato sul retro delle divise, appena sotto al numero di maglia. L’iniziativa, certamente discutibile per chi ama i colori e le tradizioni dei nostri campionati, è stata bissata nel corso della stagione e anche i pantaloncini delle ventidue squadre sono stati invasi dal secondo sponsor unico.

Senza volersi addentrare in discorsi retorici che crollano miseramente di fronte alla cruda realtà fatta di un calcio che ha sempre più bisogno di attingere risorse in un contesto in cui le risorse stesse sono sempre più scarse, è doveroso prendere atto che grazie ad iniziative di questo tipo gli spazi a disposizione dei designer per poter personalizzare e caratterizzare le divise saranno sempre meno, come testimonia il delfino del Pescara, rimasto tristemente incagliato nella rete della sponsorizzazione; o il carro del Cittadella, impantanatosi nel terreno melmoso del toppone. Se questa marcia non si arresterà, o per lo meno non rallenterà, non passerà molto tempo prima di ritrovarci a commentare le pubblicità meno invasive e le divise belle soltanto “al netto degli sponsor” riprendendo il commento più ricorrente in calce agli articoli che parlano delle divise dei campionati scandinavi o sudamericani.

Sponsor NGM maglie Serie B 2013-2014

Ma la costellazione di nuovi sponsor non è l’unico aspetto che ha attirato l’attenzione degli appassionati di maglie in questa stagione di Serie B; anche un curioso episodio avvenuto nel corso della penultima giornata non sarà certamente sfuggito ai più attenti osservatori. Dopo pochi minuti dall’inizio dello scontro tra Crotone e Trapani, l’arbitro Di Paolo di Avezzano, a seguito delle lamentele da parte della panchina dei siciliani ha fatto cambiare le maglie rossoblù a tutti i giocatori del Crotone con la maglia bianca da trasferta, che meglio si distingueva dalle divise grigie del Trapani.

Terminata questa lunga panoramica sul campionato cadetto, non ci resta che attendere gli ultimi verdetti della stagione, che oltre l’ultima promossa in Serie A, decreteranno anche chi tra Varese e Novara, precipiterà in Lega Pro insieme a Juve Stabia, Padova e Reggina.

Quali sono le vostre impressioni sulle divise della Serie B 2013-2014? Quali divisa mettereste nella top 3 e quali nella flop 3?

  • prm

    Nel finale di stagione anche il trapani ha cambiato maglia…
    http://www.youtube.com/watch?v=IHzFdzo0DrM

    • adb95

      Le migliori collezioni:
      Cesena: i tifosi hanno scelto benissimo, fantastica se abbinata a pantaloncini neri
      Bari: sicuramente da apprezzare lo sforzo, l’effetto è tutto sommato non male
      Reggina: bello il graffio sicuramente, sull’azzurro è simpatico
      Modena: pulita si, ma io come al solito vado pazzo per il tono su tono
      Empoli: Sono quelle più “coerenti” in bellezza nel senso a me paiono discrete tutte e tre

  • giangio87

    Per me l’azienda che ha creato le divise da gioco migliori in serie B è stata l’emiliana ERREA divise personalizzate per tutti i suoi team e quasi tutte abbastanza gradevoli alla vista (fatta eccezione per la home del cesena dove la personalizzazione era coperta dallo sponsor)

  • AxxA

    La “quinta” maglia del Crotone, è una scopiazzatura di una maglia Adidas del Lione di qualche anno fa

  • Angus

    BENE
    1. Brescia (tutta la serie): interpreta l’identità societaria innovandola con garbo, cosa che non sempre riesce al brand tedesco qui aiutato da un azienda del territorio.
    2. Crotone (seconda maglia): tanta modernità a quella che rimane un classico, la seconda maglia bianca.
    3. Varese (terza maglia): esteticamente molto gradevole anche se fin troppo ispirata ai ‘vicini’ bresciani.
    Citazioni speciali per:
    . Trapani (tutta la serie): nella sua classicità si distingue dai soliti granata.
    . Siena (tutta la serie): scelte molto interessanti, in particolare terza e quarta maglia, per Kappa che però continua a non piacermi per modello e finiture troppo ‘minimal’.
    . Ternana (seconda e terza): semplicità al servizio dell’identità, mentre la prima poco personalizzata.
    . Empoli (tutta la serie): come altre innovazione e tradizione.
    . Palermo (tutta la serie): Puma, esclusi alcuni errori, dimostra anno dopo anno di non aver nulla da invidiare agli altri brand forse più daranosi.

    MALE
    . Carpi (tutta la serie): sono andati dal fornitore nella zona industriale, e hanno preso quello che c’era in magazzino.
    . Modena (tutta la serie): quello dovevano fare, nè più nè meno.
    . Avellino (tutta la serie): la possibilità di distinguersi c’era, per non azzardare hanno finito per sfociare nella banalità.

  • gabriele9

    finalmente quello che desideravo tanto!!!

    faccio notare che manca le teerza del cesena (blu, indossata nella gara d’andata contro lo spezia e la virtus lanciano nell’ultima giornatta ha cambiato la parte dietro della maglia).

    da tifoso cesenate dico

    top
    1° home cesena
    2° third spezia
    3° third novara

    flop

    1° third latina
    2° third crotone
    3° home siena

    si hanno qualche nptizia delle nuove maglia di serie b 2014/2015

  • Eloy F.

    da quando sneijder gioca nel brescia?? comunque la terza azzurra del crotone mi ricorda una del lione di qualche anno fa

    • gabriele9

      ma scusa dov è sneijder nel brescia? quello raffigurato con la terza maglia maglia è il num 23 freddi

      • vigne

        molto bene, l’amico sopra però era ironico…in effetti ci assomigliano molto

  • sancatte

    Pescara away siena quarta divisa ed empoli home

  • fede

    Le maglie del Brescia sono fantastiche

  • squaccio

    Bell’articolo…e stranamente moltissime maglie interessanti.

    Avellino, Bari, Empoli, Padova e Pescara hanno davvero delle belle maglie: considerando l’intero lotto, sono sull’8.

    Straboccio:
    Carpi (motivi facilmente visibili),
    Brescia (la bavetta fà a pugni con la V),
    Crotone (maglie scopiazzate e la terza propone addirittura numeri nomi rossi su tondo blu),
    Latina (troppo cupa la prima),
    Ternana (troppo bianco e rosso),
    e Varese (anche qui lavoraccio Zeus).

    Le altri abbastanza sufficienti.

    Se dovessi citarne solo una, la maglia interamente verde dell’Avellino senza inutili risvolti con collettone bianco ed abbinata a calzoncini bianchi e calzettoni verdi è stupenda.
    Anche lo sponsor si fà apprezzare. 😉

  • fede

    Non riesco a capire perche l Avelllino abbia svelato la prima divisa alla tredicesima giornat

  • Eugenio

    AVELLINO 7 + : Maglia iniziale pessima, le altre due più classiche e carine.
    BARI 8,5 : Davvero un gran lavoro di erreà. Peccato che ci siano troppe toppe.
    BRESCIA 8 : Mi piacciono la prima e la terza perché il bavaglio triangolare da un senso all’altro. peccato lo sponsor.
    CARPI 6 : SI cade nel puro anonimato. Magli che non danno di niente.
    CESENA 8,5 : Amo troppo queste maglie. Degne maglie da serie b o serie a.
    CITTADELLA 8,5 : Bel lavoro lineare, arricchito dal particolare sul fianco.
    CROTONE 7,5 : Poteva anche essere otto, ma la quarta e la quinta non si possono vedere.
    EMPOLI 8 : Anche qui lavoro piuttosto lineare, ma lo stemma non mi piace.
    JUVE STABIA 8 : A sorpresa, la Juve Stabia ha fatto davvero belle maglie.
    LATINA 7 : Non mi piacciono molto, troppo banali.
    MODENA 8,5 : Belle maglie, con il particolare della ghirlandina.
    NOVARA 7,5 : Belle, ma troppe toppe.
    PADOVA 8 : Peccato per la retrocessione .. Comunque maglie fatte bene.
    PALERMO 7,5 : Nessuna novità .. Piuttosto deluso.
    PESCARA 8 : Mi piacciono, ma non in maniera particolare.
    REGGINA 7 : Bella l’idea, ma brutto sponsor.
    LA SPEZIA 8,5 : Ottimo lavoro, Lotto dovrebbe lavorare di più in B.
    TERNANA 7+ : Carine, niente di che.
    SIENA 8 : Bel lavoro senza sponsor, ottime maglie.
    VARESE 7,5 : Sponsor troppo invadenti per delle maglie più o meno decenti.
    LANCIANO 7 : Non granchè , ma suffiicenti.

    • squaccio

      hai un concetto strano di voti e seguenti giudizi…mah…

      • Eugenio

        Per esempio ?

    • http://www.soccerstyle24.it sergius

      Beh in effetti Eugenio, se metti otto anche a quelle che non ti piacciono per mettere un quattro di cosa si dove a trattare..di canottiere bucate? Scherzo….

  • http://www.soccerstyle24.it sergius

    Essendo abbonato del Palermo che poi è la mia squadra di sempre, ho visto dal vivo tutte le maglie, molte, ma non tutte, ovviamente in versione away essendo ospiti le squadre che giocavano da noi. Ho apprezzato molto la home del Pescara, quella dell’Avellino al netto del collettone, home e away del Padova e quella azzurro-granata della Reggina. Sarò di parte ma adoro quella rosanero della mia squadra che Puma ha riproposto pressocchè identica a quella della stagione precedente ma che resta davvero molto bella in tutte e tre le versioni. Francamente la maglia dello Spezia proposta dalla Lotto la trovo di una semplicità assimilabile ad una maglia della salute, le maglie secondarie del Crotone non si possono guardare, la home della Ternana priva di nero più che alla Ternana la vedrei bene per la Fluminense, la home del Brescia è bella ma il colletto a V sbatte vistosamente sulla tradizionale V del petto, mentre la serie indossata dal Carpi appare da oratorio. Nel complesso maglie discrete, più curate rispetto ai campionati precedenti.

    • Nonno Festa

      Da abbonato del Brescia ti dico che dallo stadio l’effetto è molto bello.
      Il colletto e la classica V bianca vanno come a formare una V blu un po’ più grande.

  • Riccardo

    Top 3

    1*quinta Crotone
    2*prima Brescia
    3*terza bari
    -Terza trapani

    Flop 3

    1*prima Cesena
    2*sexonda cittadella
    3*terza Avellino

    • Roberto 85

      La terza del Trapani (orrenda) nella Top 3 e la Home del Cesena come più brutta di tutte? Va bene che il mondo è bello perchè è vario, “de gustibus” eccetera, ma insomma… 😀

  • LM

    Avellino:brutta la prima usata a inizio stagione, modello davvero anonimo, la situazione migliora con quella attuale, semplice ma bella. Bruttino lo sponsor, bruttina anche la seconda, con un modello a mio parere non riuscito. Da segnalare che l’Avellino nella prima maglia ha dei calzettoni di un verde più chiaro di quello della maglia, cosa davvero vergognosa, ma dopotutto è Legea, quindi non mi stupisce, così come il font scopiazzato da quello Kappa di due anni fa;
    Bari: come già detto, belle le prime due, decisamente riuscite, pessima la terza, in stile Barça anni’90 e che ricorda un pigiama, visto il modello. Imbarazzanti gli sponsor, che deturpano la maglia in maniera spaventosa, mentre il font mi attira;
    Brescia: modelli semplici, belli ma nulla di più. In particolare gradisco la prima, semplice e pulita, e la bianca, particolare per le righe tono su tono. per il resto, V messa in modo inedito, visti gli ultimi modelli, ma comunque rovinata dagli sponsor, UBI in particolare, mentre Tescoma è piccolo ma vistoso col rosso in contrasto. Bello il font;
    Carpi: in stile Sassuolo, pure gli emiliani mantengono le maglie precedente, fortunata e vincente ma anche molto vecchie e anonime. Brutte entrambe, anche se la bianca mi sembra migliore di quella rossa, davvero disastrosa, così come gli sponsor, a toppa su una maglia limpida. Poco da dire sul font, scopiazzato ma che mi piace;
    Cesena: uno dei migliori lavori viene da questa squadra, ed è la prima maglia, bellissima e sopratutto scelta dai tifosi. Peccato dello sponsor aggiunto dopo, senza sponsor era davvero bella. Bella anche la seconda, davvero elegante e spettacolare. Qua lo sponsor ci sta bene. Bello il font, ma che non si addice bene alla maglia. Bene l’accostamento col nero, dato che tutto bianco il completo è penoso. Maglie da Serie A, poco da dire;
    Cittadella: davvero delle grandi divise, molto belle e particolari, oltre ad avere molta cura. Bruttino il font e lo sponsor in trasferta, ma per il resto sono tre grandi divise. Ottima la scelta del giallo con la terza, e bellissima la serigrafia sul fianco;
    Crotone: brutta la prima, vecchia e come detto, copiata dal Bayern e Chelsea 2010, buone le divise bianche, in particolare la prima, ma anche la seconda non mi dispiace, mi piace molto quella nera e giallo fluo, anche se sembra da portiere, mentre quella azzurra è da carcere, brutta brutta. Bello il nuovo sponsor, mentre il font non riesco proprio a farmelo piacere;
    Empoli: ero stato molto polemico, e lo ribadisco. Stemma totalmente rovinato e modello riciclato, malgrado sia bello. Nella seconda , vergognoso cambiare o stemma vintage con quello attuale, davvero vergognoso. Unica cosa che mi piace, il nuovo font, davvero carino, oltre alle tre divise, tutte molto belle, in particolare la prima;
    Juve Stabia; tutte molto belle, dalla prima, classica e semplice, alle seconde, pulite e lineari, e alla terza, elegante e ottima alternativa alla prima in casa. Peccato purtroppo per gli sponsor terribili, grandi e deturpanti, che rovinano tre grandi modelli, tanto belli quanto sfortunati. Bello anche il font. Complimenti a Fly Line;
    Latina: stagione travolgente, maglie semplici e riuscite. Poca cura in tutte e tre, ma il risultato è gradevole, sopratutto in prima e seconda, mentre la terza mi delude sopratutto per la riga interrotta in modo inutile e indecoroso. Puliti e poco invadenti gli sponsor, imbarazzante il font stra-usato, mi aspettavo qualcosa di più originale;
    Modena: tre belle divise, poco da dire. Semplici e pulite, come devono essere, e arricchite dall’inserto sul fianco. Ottimi gli sponsor, fra i migliori del campionato, oltre al font che bene si adatta Tutte promosse;
    Novara: sicuramente meglio di quelle precedenti, davvero anonime, ma anche qua ci sono di verde pecche, tipo il numero in oro, che rovina l’impatto estetico, malgrado il font sia elegante. Se il main sponsor principale si adatta perfettamente, il secondo è davvero deludente e brutto. Bella la maglia con lo stemma classico. Terza promossa per il colore;
    Padova: giudizio positivo, maglie vintage ed eleganti, peccato per quel misero secondo sposor, dato che il primo era davvero bello. Belle prima e seconda, terza pessima, font accettabile, stemma vintage perfetto. In generale due maglie su tre promosse;
    Palermo: maglie riciclate, ma come avevo detto, davvero belle. Peccato per lo sponsor in toppa nera, davvero brutto e sopratutto evitabile, Sigma fortunatamente è stato rimosso, e per il resto,tre divise davvero belle ed eleganti, in puro stile Puma. Ora vediamo cosa farà il brand tedesco per il prossimo anno;
    Pescara: Le prime due mi piacciono, sopratutto la seconda blu, bellissima, mentre la terza mi delude un pò. Bello il font, mentre gli sponsor sono imbarazzanti,uno peggio dell’altro, davvero;
    Reggina: maglie accettabili, ma non da centenario, evento importantissimo. Moderno e originale l’inserto sulla spalla, per il resto modello anonimo e triste, col colletto che la fa sembrare una magia intima. Brutti entrambi gli sponsor, il font è riciclato ma gradevole. Buono l’accostamento col bianco o nero nei calzettoni, giusto per staccare da un completo troppo monotono, quindi lo gradisco. Brutta la terza azzurra, colore che col granata ci sta davvero male;
    La Spezia: divise belle , ma il colletto scollato rovina un lavoro positivo. Bella l’aquila a ridosso dello stemma, bella anche nel fianco, ma meno visibile. Brutta la posizione di Lotto, buono lo sponsor e lo scudetto celebrativo. Brutto il completo tutto bianco, mentre con il nero guadagna moltissimo. Bella anche la seconda e la terza, dal colore vivace e allegro, accostato bene col nero;
    Molto brutta la prima, l’inserimento del bianco ha rovinato delle divise, stravolgendole con polemiche giuste. Oltre a ciò, bella la bianca, mentre quella antracite non mi convince per nulla, oltre alla prima he mi ha deluso tantissimo. Sponsor brutti, Insieme Protagonisti imbarazzante e la toppa bianca nel petto davvero antiestetica. Fon copiato e qua bisogna rassegnarsi. Deluso da Macron, nella prossima stagione si deve tornare alla classicità, ovvero col nero a dominare;
    Siena: molto bella la prima, peccato con lo sponsor che rovina un modello sinuoso e fatto bene. Brutta quella rosa/rossa, usata anche in casa e che non ho mai amato. bella invece quella verde acqua, ottima anche per il portiere. Per il resto, il valzer degli sponsor va accettato, ma l’impatto alla fine non è dei peggiori. Brutto il font, e per il resto il Siena ha delle divise dignitose;
    Trapani: tre bellissime divise, molto eleganti e piacevoli. Prima semplice, con una bellissima striscia orizzontale ad arricchire la maglia. Da segnare che nel finale di stagione hanno indossato una maglia simile, con il colletto a girocollo in tinta invece di quello bianco a polo. Bella anche la seconda, la terza mi fa impazzire: grigio perfetto e banda orizzontale dai colori elegantissimi. Bello il font, mentre gli sponsor deludono un pò, ma comunque fanno meno danno del previsto. Tutte promosse;
    Varese: tutte e tre molto belle, voglio però capire quale sia la prima maglia, dato che si alternano bianca e rossa. Brutto lo sponsor, gradevole il font, queste divise sono dei grandi lavori, ma da molta gente sono sottovalutate solo perchè sono Zeus. A me piacciono tutte, prima e terza in particolare, mentre quella rossa mi piace di meno, anche se la apprezzo comunque;
    Virtus Lanciano: a parte la prima, semplice, riciclata ma perfetta con questi colori, con sponsor e font accettabili, la seconda che mi delude un pò, ma la terza è un totale disastro, e mi delude che sia stata usata pure in casa qualche volta. Legea che si dimostra croce, con la terza, e delizia, con la prima. da segnalare anche qua che nell’ultima giornata gli abruzzesi hanno indossato una maglia rossonera di un altro tipo, esattamente quello che usa il Lecce, con l’interruzione dietro e nelle maniche;
    Top 3: Cesena home, Pescara away, Cittadella home;
    Flop 3: Virtus Lanciano third, Pescara third, Ternana home;
    Pessimi gli sponsor dietro, ma quello che mi dà maggiormente fastidio è quello sul calzoncino, brutto e a toppa, che sporca la divisa in generale. Le divise francesi, che prima deridevamo, ora non sono poi così lontane, attenzione.

  • Swan

    Mah, per me il livello delle maglie dei club di serie B è più o meno lo stesso di quelli di Lega Pro: tante maglie banali, alcune indegne e poche apprezzabili.
    Direi che complessivamente il tris di maglie migliori appartiene al Pescara, maglie decenti anche per Modena, Brescia, Trapani, Novara, apprezzabile la creatività del Crotone.
    Maglie da torneo del quartiere per il Carpi, scandalosa la legea con l’Avellino: maglia definitiva solo alla 13•giornata con template identico a quello osceno del Livorno.

  • vigne

    all’improvviso ho scoperto che cissoko da gennaio gioca con il crotone………….

    http://notiziario.calciomercato.it/wp-content/uploads/2011/03/109383193-e1299255279292.jpg

  • Lord Balod

    la terza dell’Avellino non c’è in foto,ma fa paura!

  • FERT

    Molte maglie gradevoli, altre molto discutibili.

    Nella mia top 3 entrano Spezia,Cittadella e Novara. Tutte maglie particolari ed eleganti.

    Buoni lavori per Bari,Brescia,Cesena,Empoli,Modena,Padova.

    Flop per la maglia delle FERE ternane,una divisa che mi fa letteralmente impazzire: Il pantaloncino deve essere nero !! E troppo rosso nel petto, la casacca deve essere rossoverde con pantaloncino nero !

    Carpi : Tutto troppo scontato

    • sergius

      Il bello di essere appassionati di maglie sta proprio nella diversa opinione su questo o quel lavoro, io francamente trovo la maglia dello Spezia che per te (e qualche altri utente) è addirittura particolare ed elegante, di una semplicità disarmante tanto da rasentare lo squallore. Cioè, vorrei capire dove starebbe la particolarità, forse nell’aquila a ridosso dello stemma (che mi piace meno che niente), o nell’ostentazione di uno scudetto vinto nel 1944 circoscritto ad una determinata zona, e che andava semmai esibito un solo anno e basta.
      Per il resto più, dopo un’intera stagione, continuo a guardarla più mi chiedo come il presidente della Ternana possa avere deturpato una maglia esclusiva come quella della Ternana con la genialata di una home che probabilmente piacerà solo a lui e manco a casa sua, visto che a Terni la destano tutti.

  • Roberto 85

    Sarò breve. Top 3:
    1) Bari Third (la blu mi è sempre piaciuta, quando è stata proposta dai galletti)
    2) Reggina Home (molto bella e particolare, anche per l’abbinamento calzoncini amaranto-calzettoni neri)
    3) Cesena Home, a pari merito con la Trapani Home

    Flop 3:
    1) Ternana Home, e lo dico da tifoso delle Fere (come rovinare l’accostamento di colori più bello di tutta la serie B? Semplice: mettiamoci calzoncini e colletto bianchi!)
    2) Siena Third (ma che colore è? Acquamarina?)
    3) Ternana Third (Macron, basta con il grigio per favore! L’anno scorso avete rovinato anche la Third del Bologna…)

  • Matteo

    Top:
    1. home Cittadella (una sorpresa!)
    2. third Crotone
    3. home Trapani

    Flop:
    1. home Ternana (troppo rosso e il pantaloncino bianco è inguardabile)
    2. tutto il completo dell’Avellino
    3. third Pescara

  • Eugenio

    Diciamo che non ci sono kit molto migliori degli altri, ce ne sono diversi molto belli .. I miei preferiti sono Bari, Cesena, Cittadella, Modena, Spezia e Trapani.
    I peggiori sono Reggina, latina e Carpi.
    Del resto mi piacciono, ma non particolarmente.
    Mediamente, questo campionato è da 7,5 / 8.

  • http://fmita.m4d.it Simone

    Valuto il lotto completo e non la singola maglia.

    Top 3:
    – Pescara
    – Siena
    – Padova

    Flop 3:
    – Palermo
    – Carpi
    – Crotone

    Non si usano le vecchie divise, e non si cambiano 5 maglie in una stagione.

  • William

    Inizialmente la prima maglia del Pescara non mi convinceva.
    Ma poi rivedendola sempre sia sul campo che a casa mia, mi sono convinto che è molto bella e particolare.

    la seconda e la terza poi sono davvero delle chicche!!
    Ed il font è davvero ben realizzato!

    Erreà sta lavorando molto bene con il Pescara, lasciando alla dirigenza molta libertà d’azione (difatti hanno da poco rinnovato per altri 3 anni).

    i calzettoni delle tre divise di questa stagione sono PURA ARTE!!

    Erano anni che non ero così felice delle maglie della mia squadra! Credo che sarà quasi impossibile fare meglio l’anno prossimo!!!

    P.S.: io, che conosco il rivenditore Erreà di Pescara, ovviamente ho comprato le maglie ed i pantaloncini “al netto degli sponsor”: ho tutte e tre le divise! 🙂

  • kesu

    Che qualcuno ci salvi da Errea!!! Ve lo chiede un barese disperato 🙁

    PS: Solo per completezza, c’è da dire che il Bari in questo campionato non ha mai avuto una vera e propria prima maglia e una vera e propria away. Diciamo che nella prima parte della stagione in casa ha usato il completo bianco, nella seconda quello rosso.

    • Niccolò Nottingham Forest

      La prima divisa del Bari è quella bianca e la maglia da trasferta è quella rossa. Che poi vengano utilizzate a piacimento è un discorso diverso. Comunque secondo me il Bari ha tre divise ben realizzate ed esteticamente molto gradevoli, forse rovinate dall’inutile e pacchiano toppone con San Nicola.

      • kesu

        Mi devono anche spiegare il senso di quelle righe sul petto a formare quella V.

  • Gianluca

    Che belle le bianche del Crotone! Mi piace anche rivedere Erreà a Modena, un binomio storico che produce sempre ottime cose. La prima del Cesena è molto carina, meglio di Adidas. Un punto a sfavore di MAcron che per me è tra le migliori aziende in circolazione: la maglia della Ternana è davvero mal riuscita, nonostante i colori di base, i pali rossi e verdi, abbiano grandissime potenzialità.

  • aldo

    TOP

    Avellino (disegno vintage molto bello, non se ne vedono spesso)
    Pescara (Maglia semplice ma non banale, non male le strisce più larghe)
    Novara (Il colletto che la rende elegante senza strafare)

    FLOP

    Brescia (lo sponsor si sposa malissimo con la V, ma nemmeno la maglie è granchè)
    Reggina ( Non trovo tanto interessanti le strisce sulla spalla)
    Varese (Non mi sono mai piaciute le croci sulle maglie)

    Le maglie considerate sono tutte Home

  • Niccolò Nottingham Forest

    TOP HOME

    1- Cittadella
    2- Avellino (versione vintage)
    3- Pescara

    TOP AWAY

    1- Padova
    2- Trapani
    3- Pescara

    TOP THIRD

    1- Bari
    2- Siena (versione nera)
    3- Empoli

    TOP COLLEZIONE:

    1- Cittadella
    2- Bari
    3- Pescara

    FLOP HOME

    1- Ternana
    2- Spezia
    3- Carpi

    FLOP AWAY

    1- Brescia
    2- Carpi
    3- Varese

    FLOP COLLEZIONE:

    1- Carpi
    2- Brescia
    3- Crotone

    MAGLIA DELLA STAGIONE: Padova away

  • Antonio

    La maglia del Brescia se avesse avuto la V bianca sulla superficie di una delle V serigrafate sarebbe stata spettacolare..

  • Pietro

    Top
    1.Brescia
    2.Novara
    3.Juve Stabia
    Mi piacciono molto le divise di Spezia e Palermo ma non sono nella mia top 3

    Flop
    1.Varese
    2.Padova
    3.Crotone

  • Lore-Empoli

    Premetto che mi piacciono le maglie dotate di una certa eleganza e che le strisce mi piacciono poco.
    Per il mio gusto le più belle sono la Home del Padova, retrò e molto elegante e la Home del Varese, anche se lo sponsor la rovina un po’.
    Boccio tutta la collezione del Siena fuorchè la prima, stesso identico discorso per il Crotone.
    Per il resto tante maglie banali e riviste anche se non brutte, ad esempio la Home del Novara.
    Apprezzo anche:
    Home Pescara
    Away Cittadella
    Home e Away Bari.
    In quanto tifoso dell’Empoli non sono certo di dare un giudizio imparziale, ma le maglie della mia squadra mi piacciono tutte e tre, sono un bel mix di semplicità, eleganza e creatività.