SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La Svizzera si appresta ad affrontare il suo decimo mondiale e inizia il suo cammino verso la fase finale di Brasile 2014 presentando le nuove divise realizzate dal brand Puma.

Presentati nel corso di una conferenza stampa al Letzigrund Stadion di Zurigo, i nuovi kit che vestiranno i rossocrociati mantengono i colori tradizionali della nazionale svizzera alternando il bianco e il rosso a seconda della divisa home o away.

Kit Svizzera 2014 Puma presentazione

La prima maglia della Svizzera riprende il canonico rosso che domina su un template a girocollo segnato da un piccolissimo scollo a V.

A spiccare maggiormente ci pensano i dettagli in bianco che smorzano la tinta accesa del rosso. Innanzitutto, marchi e stemmi campeggiano sul petto della casacca e occupano una sequenza precisa: a sinistra troviamo il logo stilizzato della federazione calcistica svizzera che rappresenta gli acronimi italiano, francese e tedesco, ASF (Associazione Svizzera di Football, Association Suisse de Football) e SFV (Schweizerischer Fussballverband); al centro il marchio dello sponsor tecnico; a destra la bandiera crociata svizzera, la Schweizerfahne.

Svizzera maglia home 2014 Puma

Tuttavia, la bandiera elvetica non si esprime solo attraverso un richiamo sul petto: sul pannello frontale, infatti, è stato apposto un watermark della croce greca al centro della bandiera delimitata lateralmente da due inserti verticali bianchi che riprendono il bordo delle maniche e la scritta “Suisse” sul retro del collo. Sempre nel collo, ma all’interno, è impressa nella versione replica la frase “1 Squadra – 1 Obiettivo”, tradotta anche in tedesco, francese e inglese.

La sequenza cromatica del kit riprende l’alternanza dei due colori simbolo della svizzera: ai pantaloncini bianchi con dettagli grafici ed inserti laterali rossi, corrispondono i calzettoni rossi con rifiniture bianche.

Pantaloncini calzettoni Svizzera home 2014

Sequenza cromatica invertita per la divisa away degli elvetici che vede la dominanza del bianco sulla casacca sulla quale si stagliano i dettagli grafici in rosso: dallo stemma federale, al marchio Puma passando per gli inserti laterali e i bordi delle maniche. A cambiare colore questa volta è anche il colletto che non è più in tinta con la maglia bensì delinea meglio il suo disegno grazie al riempimento rosso.

Svizzera maglia away 2014 puma

Pantaloncini, quindi, in rosso con richiamo al bianco, nelle decorazioni laterali e nel riempimento dei marchi, che introduce ai calzettoni segnati da due linee verticali e dalla bandiera svizzera sul retro.

Svizzera calzoncini calzettoni away 2014

Uno sguardo, infine, al look degli estremi difensori che vestiranno una divisa con la stessa grafica dei nostri portieri azzurri. Nel caso degli svizzeri, sul nero della divisa spicca un’elaborazione grafica geometrica in verde richiamata dai bordi del colletto e dalle rifiniture di calzettoni e pantaloncini, mentre loghi e marchi sono bianchi.

Divise Svizzera 2014 Puma

Due kit, dunque, che non si discostano dalla sequenza cromatica che siamo abituati a vedere indosso agli svizzeri, mantenendo uno stile sobrio e non eccessivo. Puma ha investito sull’aspetto tecnologico dei kit impiegando la Puma PWR ACTV (solo nella versione Authentic) che contribuisce a massimizzare le prestazioni  attraverso l’inserimento di micro-fasce in silicone che mantengono più attivo il tono muscolare in fase di movimento. Inoltre, ad una maggiore garanzia di prestazione fisica corrisponde anche miglior comfort a livello di vestibilità e una maggiore traspirabilità ottenuta grazie ai fori tagliati a laser apposti nelle zone di massima sudorazione.

Il difensore svizzero Stephan Lichtsteiner ha manifestato il suo entusiasmo verso la nuove divise sostenendo che soddisfano i suoi personali criteri di design, comfort e funzionalità sottolineando la curiosità per la tecnologia PWR ACTV che possono dare vantaggio alla squadra. A fare eco al giocatore juventino ci pensa il general manager Puma-DACH, Matthias Bäumer, che si è soffermato sul rapporto che da ormai 16 anni lega Puma alla nazionale elvetica e per questo l’impegno da parte del brand tedesco è volto ancora una volta a fornire ai rossocrociati le migliori tecnologie per favorirne le prestazioni.

Kit Svizzera 2014 Puma

Infine, un occhio al calendario: queste divise verranno utilizzate non solo per il mondiale brasiliano ma anche per le partite di qualificazione per il prossimo europeo del 2016 che si terrà in Francia. Ma restando nel futuro imminente, l’esordio per gli svizzeri, in vista dei Brasile 2014, è previsto per il 5 marzo nella partita amichevole contro la Croazia all’AFG Arena di San Gallo.

  • squaccio

    Bah…compitino…cmq belle maglie.
    La maglia da portiere è veramente brutta…

    • adb95

      ma falla in tono su tono, no?
      geometricamente era una bella idea. ma insomma mi cadono su queste cose

      • adb95

        altre due maglie da 6. lasciando perdere il monomodello puma

    • Geeno Lateeno

      Quella del portiere la definirei “ipnotica”
      Ci ho messo venti minuti per ridestarmi dopo averla fissata per un po’

      • Adriano

        La maglia del portiere ha un mirino per centrarlo meglio e’ una maglia tattica 🙂

  • riccardo

    Niente di trascendentale..

  • Renato

    Ci avrei giurato che aveva lo stesso Templete italiano .secondo me sarà così per tutte le divise puma

    • GianGio87

      è dal 2006 che tutte le nazionali Puma hanno il template identico, la nostra nazionale si differenzia per i dettagli nella prima maglia (colletto a polo, fregio tricolore e font diverso) nella seconda per la presenza del famoso “gessato”. l’italia ha avuto un template esclusivo solo per gli europei del 2004

  • rudiger

    C’era poco da inventare e quel poco è stato inventato male. Le righine sui fianchi che Puma applica a quasi tutti mostrano il loro principale difetto nella foto dei giocatori; in particolare sulla maglia del numero 7.
    Di suo la federazione svizzera ci aggiunge il logo scarabocchiato e invadente che sulla maglia rossa è una rovina (pare la toppa di un secondo sponsor), mentre nella secaonda si integra un po’ meglio. Altri geni che hanno pensato di accantonare un simbolo più che riconoscibile (la croce svizzera) per il capolavoro di un grafico che aveva digerito male.
    La seconda maglia è più accettabile della prima che, tra righine bianche, inserti rossi e cuciture marcate, sembra una maglia più volte rattoppata.
    Ps: Forse si è capito da dove viene il disegno di fondo della maglia di Buffon 🙂

  • Fakkio

    La prima è orrenda,sembra una maglietta della salute con dello scotch sui lati. Inguardabile il simbolo della federazione,ma come ti viene in mente di fare uno sfregio tale alla maglia di una nazionale. La seconda è passabile ma zero fantasia. Quella da portiere sembra l’insegna di una Farmacia.

  • cisky

    Io ricordo la maglia della Svizzera del 1990 e dopo quella bizzarria, direi che tutte le versioni successive le ho trovate buone, con preferenza per il periodo Lotto

  • pongolein

    francamente bruttine

  • CP9

    Le solite maglie che puma rifila alle nazionali europee diverse dall’Italia: template semplice, qualche dettaglio banale e bruttino appiccicato qua e là. Un plauso anche allo scarabocchio della federazione, l’unico più brutto del forchettone figc.

  • Giovanni

    Meglio di quelle dell’Italia

  • SuperFity

    non lo avevo notato sin’ora..ma a quanto pare anche il nuovo template PUMA ha la versione SMALL e NORMALE..tipo tech fit usato qualche anno fa da adidas…chiedo delucidazioni al buon MATTEO…Ho detto una castroneria?

  • Niccolò Nottingham Forest

    Bellissime, mi piace il doppio utilizzo del logo della Federazione e della bandiera nazionale. Secondo me le maglie si sono mantenute sull’ottimo livello del 2010 per quanto riguarda la home mentre vedo un netto miglioramento per la away (il modello con colletto a stella del 2010 non si addiceva molto agli elvetici).
    In particolare mi piace molto l’idea della croce in tono su tono, riconfermata dal Mondiale sudafricano. Una delle poche maglie del Mondiale che comprerò.

    Domanda agli appassionati e a PM; ho acquistato la divisa della nazionale svizzera del 2010 (modello home) in Svizzera ma ovunque era venduta con lo sponsor sul petto, appena sotto lo stemma federale. (lo sponsor in questione è Credit Suisse.. e non viene via!)
    La maglia che voi sappiate è vendibile priva di sponsor oppure è la stessa situazione delle maglie dell’Irlanda? (in questo caso quando sono stato in Irlanda ho lasciato perdere perché il Tre gigantesco sulla maglia faceva proprio pena…)

  • giglio66

    Senza lode nè infamia….

  • ferro

    noto con dispiacere che puma si ostina nel cercare a tutti costi un marchio che la contraddistingui, tipo le tre strisce adidas, adesso si e´puntato alla striscia sui finachi, che a dire il vero lascia ben a desiderare, e pensare che ce l´avevano gia´nei settanta/ottanta, il fascione laterale era tipico di puma, ora se lo sono fatti fregare da nike ( sulle tute di rappresentanza…)per il resto al netto delle “stigmati” sul costato, non male anche se da vicino sul petto tra watermark,simboli vari e numero, fa un po´l´effetto generale dei carabinieri in pensione….

  • FERT

    Poco da riscontrare, e quel poco non mi piace. Basta con queste strisce sui fianchi !! Stucchevole il logo della federazione calcio svizzera, l’ottima bandiera era più che sufficiente. Troppe righe su pantaloncini e calzettoni.

    Non ho avuto modo di commentare il tricolore sulle maniche italiane, colgo l’occasione dato che nemmeno in queste divise mi piace l’inserto.

    La maglia da trasferta è più gradevole, trovo inoltre un’enorme differenza tra la versione attillata rispetto a quella classica più “larga”. Personalmente il confronto lo stravince la seconda opzione. Le versioni attillate (in particolare quelle attuali PUMA ) non mi piacciono per niente, notare il brutto effetto che fanno le strisce nella maglia bianca del calciatore n°7.

    • FERT

      Inoltre la maglia attillata non va proprio a braccetto con lo stile dei pantaloncini Puma, più da pugile che da Calciatore.
      L’effetto è abbastanza brutto.

  • LM

    Due modelli molto semplici, ma francamente ben riusciti nella loro semplicità. Bello il colletto e la croce sullo sfondo, mentre la vestibilità è troppo attillata, sembrano passati anni luce dai modelli larghi. Particolare lo stemma, sembra un intruglio. Spero che nella seconda quella scrittina sulla spalla non sia un presunto sponsor, dallo schermo non si legge. Il modello da portiere è da suicidio, con quella grafica da galera. In generale dei buoni kit, ovviamente tranne quello da portiere, ma nulla di più.

  • matteo

    Le maglie puma non mi hanno mai colpito, ma quella del portiere si é superata é veramente orribile.

  • Eugenio

    Va bene, ci puo’ stare che Puma riproponi una cosa molto simile a quella dell’Italia. Una maglia molto simile alla nostra, a parte il colletto e la croce in serigrafia, che pure contribuisce a renderla unica. In questo caso però il numero è al centro, quindi si ottiene una maggiore rendita della maglia.
    Lasciamo stare quella del portiere …

    Voti 8+ – 8+

  • sergius

    Mah, niente di che, senza infamia e senza lode. La maglia del portiere modello labrinto fa girare gli occhi, la home ha lo stesso template dell’Italia e non mi dice nulla mentre la away è la migliore.

  • Renzo

    Stesso discorso (negativo) fatto per le maglie dell’Italia dalla Puma. La semplicità poteva avere un senso se non fosse rovinata dalle righe bianche ai lati. Non mi convince nemmeno la croce in rilievo sul petto/ventre. Orrenda la maglia del portiere.

  • lfc

    L’originalità di puma si riconosce lontano un chilometro, ma forse è meglio così… se il loro concetto di fantasia è quello della maglia del portiere potevamo ritrovarci la maglia azzurra invasa da pois fucsia e magenta

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Troppo grossa la croce in trasparenza sulla maglia home, è davvero pacchiana.
    E poi sembra proprio una maglia anonima, tutta rossa con qualche inserto bianco. Senza croce (e la preferirei) sembrerebbe una maglietta da squadra amatoriale. Righette bianche laterali inutili, come per la maglia della nostra nazionale.
    Anche la away non mi piace, ma è meglio della home (almeno qui la croce non c’è).

  • Fly

    [SARCASM MODE ON]

    Non vedo l’ora di vedere quelle dell’Austria e della Repubblica Ceca.

    [SARCASM MODE OFF]

    A parte gli scherzi, questo template Puma proprio non mi piace.

    Vedo che la croce in watermark differisce tra la divisa indossata e non. In una sembra a centro ventre, nell’altra più in alto, sul petto (prendendo anche come riferimento le linee bianche). Quindi, qual è quella esatta?

  • Swan

    Ennesima maglia da dimenticare per la Svizzera, non ne ricordo una degli Elvetici che mi sia mai piaciuta.
    Questa in questione è tra le peggiori tra colletto, le inutile righine laterali, il watermark ed il pasticcio stemma-bandiera.
    Come già detto da altri lo stemma della SFV è tra i più brutti del pianeta, un controsenso in un paese dove gli stemmi sono importanti e significativi, penso a quelli cantonali ma anche a quelli cittadini.
    Personalmente mi piacerebbe che la Croce Federale diventasse parte integrante al centro della maglia, in linea con la nazionale di hockey.

  • VIto76

    Maglia che e’ uguale a quella dell’Italia come designe in questa nuova linea Puma almeno per quel che concerne le nazionali europee aspettando quelle africane che sono griffate con il marchio tedesco dal felino rampante che per il momento ancora non sono state svelate.Maglia attillata come la nostra con bordi sulle maniche in questo caso solo bianche e striscioline lungo i fianchi.Che dire una maglia senza lode e senza infamia da 6 dove si denota un colletto dalla forma bruttina e c’e’ anche qui la mania che io non riusciro’ mai a concepire di inserire disegni o ornamenti serigrafati oppure appena accennati come hanno fatto anche per la nazionale elvetica con la croce sul petto di una tonalita’ leggermente diversa dal rosso del resto della casacca ma che come al solito addosso ai giocatori non si nota.Difatti nelle foto dei giocatori questa croce non si vede proprio ma pur aguzzando la vista,sembra non ci sia nulla.La Svizzera griffata Puma da anni non ha mai avuto maglie belle anzi spesso si e’ presentata a mondiali o europei con kit orribili e forse questa e’ la meno peggio ma comunque siamo sotto la sufficienza.Aldila’ che questo kit possa o non possa piacere a me non sono sfuggite delle cose notando i minimi dettagli dell’intero kit ovvero che in alcune zone quelli della Puma per la Svizzera sembra abbiano scopiazzato dalla Lotto per quanto concerne la Costa Rica o forse il contrario ma sta di fatto che questo kit dei rosso-crociati in alcuni dettagli somigli al completo della nazionale centro-americana.In primis il colletto che se pur in tinta con il resto della maglia ha forme uguali se non molto somiglianti a quelle del Costa Rica con i bordini un po sollevati,poi c’e’ da notare le strisce ai lati dei calzoncini che s’ingrandiscono nella parte finale come nel calzoncino della nazionale rosso-blu’.Alcuni nei commenti hanno parlato di riciclaggio nel designe ma qui spesso sembra che alcuni sponsor tecnici copiano da altri inserendo dettagli inserirli da altri e copiando l’idea inserendola nella divisa di una “sua” nazionale in maniera leggermente differente per non palesare troppo la scopiazzatura ma chi ha l’occhio attento non sfuggono queste cose.Forse e’ solo un’impressione mia e qui il designe e’ tutto farina del sacco della Puma ma a me sembra che alcuni ornamenti siano stati copiati dal kit della Costa Rica ma ripeto forse e’ un impressione mia e’ mi sbaglio.

    • Passione Maglie

      Ribadendo che scrivere muri di testo si traduce in una percentuale vicina allo zero di persone che leggono il commento, ti dico che quella delle scopiazzature di un kit che esce nello stesso periodo è un’invenzione senza fondamento.

  • VIto76

    Sulla maglia del portiere stendiamo un velo pietoso e questo commento l’ho estendo alla divisa di Buffon.Da buon intenditori poche parole.

  • VIto76

    La Svizzera ha avuto maglie tutto sommato belline negli anni 90 quando era griffata Lotto con maglie rosse dal colletto a polo bianco e sollatura a V e con calzoncini semplici bianchi e senza altri ornamenti.Non a caso la Lotto negli anni 90 era forse una delle migliori aziende dell’abbigliamento sportivo nel designe sulle divise per il calcio sforando sempre bei kit sia per le nazionali che per i club dando ad una squadra di calcio la sua identita’ classica con maglie con il colletto e maniche a costina,non ho mai capito il perche’ si chiamassero cosi’ quel tipo di maniche,con bordini alle loro estremita’ e per squadre di club con le strisce inseriva sempre le strisce anche sulle maniche rendendo il kit sempilce e moderno per quel tempo conservando il fascino e la classicita’ di una divisa da calcio soprattutto nella maglia.Ricordo le maglie della Svizzera ad Usa 94 che come detto all’inizio del commento aveva queste maglie rosse dal colletto bianco a polo e scollo a V e si denotava una sobrita’ nella maglia con il bianco messo al posto giusto e senza essere invaviso.Quelli si che erano kit da gioco come si deve.

  • VIto76

    Maglia 6 stiracchiato,calzoncini 6-,calzettoni 5.

  • Lord Balod

    A me piacciono…quelle da portiere proprio no

  • cris

    Belle divise, ma quelle bande bianche sui fianchi (come per l’Italia) proprio non mi piacciono.

  • Maurizio

    Le bande sui fianchi, viste anche ieri sera dal vivo, rovinano un po’ questo template. Sono poste troppo centralmente ed intralciano l’idea di fondo del progetto. Andrebbero poste un po’ più di lato o proprio sul fianco per rendere meglio… e magari farle un po’ più curve e meno rette per dare un senso di dinamicità.

  • vittorio

    nello stile puma hanno una splendida aderenza al corpo e quindi molto tecniche. I tessuti sono molto gradevoli al tatto…non capisco la linea tratteggiata sui fianchi ma sembra il tormentone puma per questo anno. la croce in tono al centro non è male anche se fa un pò pronto soccorso….ma naturalmente ci auguriamo di no;)

  • led

    Entrambi da 7,5
    Quella del portiere veramente orribile:4

  • Filhendil

    La maglie è complessivamente accettabile, nel senso che la croce serigrafata in sottofondo la personalizza abbastanza e di quelle due righe parallele sulla pancia della Puma dovremo fare indigestione per ogni nuovo kit!

    I colori rendono bene su questi modelli, forse è questo il motivo percui mi colpiscono più l’occhio rispetto a quelle uruguagie che in realtà sono molto simili.

    Comunque voto più che sufficiente alla prima, sufficiente alla seconda.

  • Roberto

    Voto 6 ad entrambe, senza infamia e senza lode, ma sempre meglio di quelle di Algeria e Costa d’Avorio (tanto per restare in ambito Puma)…

  • Pingback: Maglie da calcio e business, fare affari con il patriottismo()

  • Pingback: Maglie da calcio e business: fare affari con il patriottismo | Il Blog di Bruno Togni()

  • Antonio

    Buongiorno a tutti! Qualcuno può indicarmi un sito dove poter acquistare maglia e pantaloncino?….introvabili…nemmeno sul sito puma

    • Matteo Perri

      Ciao Antonio, sul sito è vietato linkare negozi, mi dispiace.

      • Antonio

        Ok grazie

  • Pingback: Maglie da calcio e business: fare affari con il patriottismo | Un Personale Contenitore di Idee()