SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

In una giornata intensa e ricca di novità in Serie A sono state presentate anche le nuove maglie del Torino 2016-2017, ancora una volte griffate da Kappa, sponsor tecnico ormai storico dei granata.

Nella stagione che sta per iniziare il Toro celebrerà i 110 anni dalla fondazione, per questo motivo sul retro delle casacche è stampata l’iscrizione “1906-2016”.

Prima maglia Torino 2016-2017

Maglia Torino 2016-2017 Kappa

La maglia casalinga è granata come da tradizione, il colletto è bianco a girocollo ed è abbinato al bordo delle maniche in contrasto. Sul fianco sinistro fa capolino la sagoma del Toro.

Seconda maglia Torino 2016-2017

Torna la banda trasversale sulla casacca away bianca, un omaggio agli amici del River Plate. Al posto dello stemma societario c’è il torello rampante.

Seconda maglia Torino 2016-17 bianca

Terza maglia Torino 2016-2017

Come lo scorso anno il colore di base è il blu, stavolta in una tonalità più intensa. Anche qui ritroviamo il disegno del Toro sul fianco come visto sulla divisa casalinga.

Terza maglia Torino 2016-17

Maglia portiere Torino 2016-2017

Una delle divise da portiere che indosserà Joe Hart è verde, in omaggio a quella indossata 40 anni fa nella stagione dell’ultimo scudetto del Toro.

Maglia portiere Torino verde 2016-17

Cosa ne pensate del look del Torino per la stagione 2016-2017?

  • Paolo Mandelli

    STUPENDE. non aggiungo altro

  • Moa

    Mazza che noia questa Kappa. Per essere una maglia celebrativa potevano sbattersi un po’ di più. Bella la seconda con il Toro in bianco (soluzione che avrei adottato anche nella prima con le date 1906-2016 sotto di esso). Verrà per di più rovinata dai soliti sponsor patacconi.

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Ancora una volta farò la voce critica sulle maglie della mia squadra.
    Al netto del colore granata, che voglio vedere dal vivo (e che però presumo troppo chiaro), non mi piace il contrasto tra un collettino così fine ed un bordo manica così spesso. Giustissimo farli in bianco, ma di dimensioni intermedie. Questo è un difetto del template, proprio a livello di struttura.
    Per il mio gusto personale, avrei preferito un colletto a polo ben realizzato, o in alternativa uno scollo a V. Lo considero un dettaglio elegante, che avrebbe richiamato in pieno le maglie del 1976 che si vogliono omaggiare con la maglia verde (di Castellini).
    La più riuscita, probabilmente, è la maglia di ispirazione River Plate. Sicuramente non avrà la banda prolungata sul retro, nemmeno in basso, ma è quella che appare più elegante.

    Problema sponsor: spero che Suzuki mantenga il monocromo integrale, senza fronzoli gialli (purtroppo lo spunto è offerto dal bordo dello stemma) o blu, spero che nel caso ci sia ancora Beretta ci si limiti alla scritta e non all’intero pataccone rosso, spero che non ci sia il terzo sponsor sotto il numero anche se è stato predisposto lo spazio.
    Spero soprattutto che sia trovata una soluzione che rispetti il più possibile la banda sulla seconda.

    Il font continua a non piacermi, ma perlomeno non rovinerà maglie dal look classico.
    Continuo, en passant, a propormi a Kappa per qualche consiglio, la sede non è tanto lontana da casa…

  • bulabula

    qveste immagini non dicono niente poichè non ci sono gli sponsor che rovinano tutto

  • The Italian Job

    Bene la away stile River e il suo torello rampante.
    Interessante la stampa sublimatica del toro su prima e terza maglia.
    Male, come al solito, il posizionamento degli emblemi, altissimi rispetto alla posizione ideale (il cuore).
    E piuttosto tristi i colletti col girocollo ipersottile.

  • squaccio

    Di solito non sono un fan delle maglie kappa, ma almeno come template/colori/dettagli sono molto positive.
    Nella prima non apprezzo il colletto bianco, ma a girocollo e così sottile puo’ essere piacevole.
    Voto 7
    Seconda promossa sia per la traversale che per il toro rampante.
    Voto: 8
    Terza: 7, mi piace la tonalità del blu anche se sono curioso di vedere di che colore saranno i numeri; meglio bianchi ma con effetto Napoli o granata ma poco leggibili ?
    Maglia delportiere: 8, bellissima e particolare la tonalità del verde.

    Spero che le maglie non perdano punti per colpa di toppette/sponsor multicolori.

  • sergio59

    Non mi entusiasmano per il semplice fatto che non mi ha mai entusiasmato chi le produce anche se va detto che Kappa ha fatto di peggio. Per me le maglie del Toro dovrebbero essere interamente granata senza bordature di bianco, per cui anche questa home non la promuovo. Molto ma molto meglio la away con banda trasversale. Non è da Torino quella blu ma ci può pure stare, promossa quella del portiere sempre che gliela faranno indossare al posto di quella dei giocatori di movimento.

  • Daniele Costantini

    Come avevo sottolineato pochi gioni fa in occasione del debutto delle nuove maglie sassolesi, il nuovo template Kombat è forse il migliore sfornato da Kappa nelle ultime stagioni, facendosi quindi (per me) apprezzare a priori. La cosa si riverbera quindi anche nelle casacche del Torino, che in linaa di massima si fanno tutte ben accogliere… chi più, chi meno.

    Parlando della home, siamo alle prese con una divisa storica dove meno si tocca, meno si rischia di far danni… una maglia quindi in linea con la tradizione granata, semplice e pulita, che magari non resterà nell’olimpo dei collezionisti ma che neanche può dirsi deludente. Affatto.

    Anche per la away, ecco un grande classico in casa torinista, che fa sempre piacere rivedere – anche per il profondo significato di quel gemellaggio che dal 4 maggio 1949 tiene legate Torino e Buenos Aires -; certo, ciò non toglie che è ormai qualche stagione, che in fatto di mute da trasferta il Toro non mostra guizzi di sorta… Discorso ancor più afferente la third (dove ancora una volta, ironicamente, trovo un nesso con il Sassuolo): è qualche anno, che questo celeste/blu la fa da padrone all’Olimpico… un po’ tanti, di anni… 😀

    Quanto alla muta del Giaguaro Castellini, forse l’omaggio poteva esser tirato fuori con una stagione di anticipo 🙂 . Aspetto di vederla in campo, per giudicare la tonalità di verde scelta; quanto alle personalizzazioni, invece, il torello dento lo scudetto era improponibile (per ovvi motivi!), ma avrei comunque tentato altre strade per caratterizzare ulteriormente una divisa che, altrimenti, rischia di essere fin troppo minimale – e, di conseguenza, ben poco “celebrativa” -: ad es. si poteva riproporre il “torello cerchiato” visto a Torino (e addosso a Castellini e compagni) nel campionato immediatamente precedente lo scudo del ’76…

    https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/89/fa/eb/89faeb949cdf2621cc9989512b26ecdb.jpg

  • Stefano Morganti

    Ma io mi chiedo: come si fa a fare ancora accordi di sponsorizzazione con kappa?
    Dalla mia maglia della nazionale del 2002 di strada se n’è fatta pochissima. 1 tessuto, 1 disegno, oltretutto vestibilità sempre e solo aderente. Quale tifoso andrebbe in giro con questa velina elasticizzata?
    Disegno al solito riciclato: è il toro di quella grigia dell’anno scorso.
    Stemma inguardabile sulla clavicola: altri 2 anni e si finisce sul trapezio.
    colletto angosciante che ne pregiudica la vestibilità nell’uso normale.

    Sarebbero anche belle, pulite, semplici, iconiche. Ma dico sarebbero, perché in realtà non sono indossabili e sono sempre uguali, senza un briciolo di fantasia. Le posso disegnare anch’io, 2 colori e un tono su tono.

    • aleste85

      Bravo , io quella dell’europeo del 2000 dell’italia che è stata la prima che fecero. Mi ricordo che era bellissima. Se tu prendi quella è identica a queste di oggi. Non puoi far passare 17 anni senza l’ombra di una innovazione

      • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

        Non sono d’accordo avendo più maglie Kappa dal 2000 in poi. Ci sono alcuni fattori in comune, ma dire che le maglie sono uguali da 17 anni non corrisponde al vero.

        • aleste85

          Puoi aver ragione ma il pubblico le percepisce come uguali, quindi hanno comunque torto

  • Magliomane

    Dite quel che volete, ma per me kappa fa sempre degli ottimi lavori, e questo non fa eccezione.
    Peccato verrà rovinato dai soliti 75495 sponsor.

    • aleste85

      Fa sempre la stessa maglia… Se te ne piace una ti piacciono tutte

  • birrinoferoce

    togliendo la fascia stile river, mi sembrano sempre le solite maglie di lycra dalla vestibilitá attillata che kappa ripropone da decenni…

  • marco089

    Secondo me non sono male.
    Anche io sono un detrattore di Kappa, ma queste divise mi piacciono.
    Nella home trovo interessante il girocollo bianco semplice e pulito.
    Nella Away è stupendo il torello rampante e anche su questa il girocollo la rende pulita.
    Per quanto riguarda la terza non mi pace molto il tono di blu, preferivo quello della scorsa stagione.

    Nel complesso 6-7-4

  • Pier Alberto Mascardo

    Banali la prima, la terza e quella del portiere.
    Stupenda la seconda, decisamente una delle migliori del Decennio tra tutti i massimi campionati.

  • LucaM

    niente da dire, divise classiche e belle, mi piace il bianco nella home del torino (senza esagerare), nonché la banda della away che accoppiata col toro rampante fa un figurone. altro classico è la third che ormai da molti anni veste di blu il torino. 8 tute e 3.

  • Lorenzo

    A me continuano a non piacere questi bordi delle maniche così importanti. Sembrano tutti capitani!! E non capisco la cattiva abitudine degli utlimi anni di modificare il logo societario sulle seconde e/o terze maglie… ma magari son io eh!

  • Andre

    Viste dal vivo al Granata Store fanno il loro effetto, soprattutto la seconda che finalmente riporta la banda obliqua in onor del River e il Torello rampante (a mio avviso questo dovrebbe lo stemma societario su tutte le maglie).
    La prima non raggiunge la bellezza di quella dello scorso anno, così come la terza.
    Quel blu cosi intenso a mio avviso non è il massimo, anzi…
    Lo stemma stampato con una patch in silicone ad alta densità non mi piace proprio però.
    Vada per gli stemmi dello sponsor tecnico, ma per quello societario proprio no.
    Lo stemma a mio avviso andrebbe sempre ricamato.

  • http://Unitalianoinsvezia.com/ Daniele Purrone

    Capisco il dovere lasciare spazio agli sponsor, ma lo stemma messo praticamente sulla spalla è ridicolo.

  • AlessandroP

    Ci sono maglie che con determinati template rendono bene o meglio, il Toro con Kappa non è fortunato,

  • Vittorio

    Sono un pò in imbarazzo quando debbo giudicare un lavoro di Kappa e spesso…troppo spesso debbo ripetermi. Vorrei allora evitare di parlare di Kombat e giudicare il lavoro per quello che è: la prima maglia ha due difetti evidenti collo e kappini. Raramente è capitato a kappa di pescare nella storia del club da vestire e troppo spesso è caduta nella propria storia. Ora, per quanto gloriosa temo che come nel caso dei kappini abbia davvero raschiato il fondo. La maglia così semplificata sembra pià una divisa da allenamento che una maglia ufficiale e sebbene la qualità dei tessuti è sempre molto buona all’occhio non soddisfa. La seconda maglia è la tipica maglia della pigrizia: risolvere tutto con la plurisfruttata banda diagonale non lascia dubbi. La sola classica maglia da portiere verde coi bordi granata merita il rispetto.

  • aleste85

    La kappa sono 15 anni abbondanti che fa la stessa maglia. Ho stappato una bottiglia quando c’è stato il divorzio dalla roma

  • Angelo Di Bello

    Fin troppo semplici, è il mio primo pensiero e non posso farci nulla.

    Non pretendo grafiche assurde, ma un po’ di cura sui dettagli, o perlomeno maniche e colletti

  • palpas

    Carina la prima, bella la seconda, discreta la terza. Ma non capisco il perchè di mettere lo stemma ad altezza clavicola…

  • AndreaBGO

    Mah a me quando vedo una Kappa tutti gli anni sembra la mitica Kombat Italia; ok la tradizione ma dopo qualche anni dovrebbero provare a rinnovarsi..(parere personale)

  • Swan

    Non puoi riciclare le stesse maglie per anni con micro modifiche al colletto od al bordomanica.
    Stando così le cose dovrebbero metterle in vendita a metà prezzo.

  • Baracca

    Non male ma il taglio attillato di Kappa e gli stemmi veramente troppo in alto le rovinano parzialmente secondo me.

  • Angus

    Penso smetterò di commentare le maglie griffate Kappa finchè non rinnoverà il modello.

  • Marco

    Quel pezzo di bordo manica così alto non mi convince ne nella prima, ne nella terza, nonostante questo sono comunque maglie molto belle. La seconda, invece, è veramente stupenda

  • Mario I/O

    Tutte molto belle però tutti quei loghi Kappa hanno veramente stancato.

  • Aurelio Cirella

    Niente…proprio non ci riesco a farmi piacere le maglie targate Kappa…la maglia del Toro a mio avviso è una delle più leggendarie della storia del nostro calcio…è una maglia che ha un grandissimo potenziale…ma che ogni anno presenta sempre gli stessi difetti….innanzitutto i modelli Kombat (o simil tali) extra aderenti che ormai propongono da anni e che proprio non riesco a farmi andare giù, male i “kapponi” sulle spalle, malissimo il lettering e il logo societario altezza spalla, (anche perchè preferisco il logo kappa al lettering, come anni fa…) e poi ci vorrebbe lo scollo a V…secondo me con queste migliorie sarebbe una maglia perfetta…

  • Amedeo Marconi

    Ogni anno sempre uguale la prima, ben fatta la seconda, la terza troppo semplice, si poteva osare di più, idem dicasi per quella del portiere
    Voti 6; 7; 5,5; 5,5

  • Stefano

    Tutte molto belle, qualla verde del portiere poi mi ricorda castellini o terraneo. Ma quella testa di toro serigrafata sul granata era proprio indispensabile????

  • Renzo

    A me piacciono tutte (in attesa della deturpazione degli sponsor), ma quei loghi su tutta la manica erano proprio necessari?

  • rudiger

    La seconda è molto affascinante ed è stata risparmiata dell’infestazione dei kappini, che invece rovina un po’ la pulizia della prima.
    Sarebbe stato bello vederle indossate prima dell’apertura del centro commerciale.

  • Stavrogin

    Non mi piace per nulla la diversità di spessore dei bordi del colletto e delle maniche. Avrei apprezzato molto, molto di più la stessa maglia con bordino sottile anche sulle maniche.

    Promossissima la away, su quello mi pare siamo tutti d’accordo, a testimonianza dell’efficacia non solo del riferimento al “mas grande” ma anche dell’assenza dei loghi kappa.

  • Eugenio

    Tre maglie degne del Toro. Decisamente.
    Kappa (escluso il Napoli) non ne sbaglia una.
    La prima non passerà alla storia, ma stiamo parlando di una maglia essenziale e tradizionale. L’unico difetto, per me, sono quei bordomanica troppo spessi.
    La banda diagonale nella seconda mi è sempre piaciuta nel Toro, bellissima maglia.
    Il colore della terza è migliore rispetto a quello dello scorso anno. Presenta lo stesso problema della home.

  • Paul Lebeau

    Parto dal presupposto che, dopo una decina d’anni di Kombat declinate in tutti i modi, sarebbe ora che in Kappa tirassero fuori qualcosa di nuovo e di più vestibile anche da chi non fa il calciatore professionista.
    Le maglie sono belle, finalmente torna la banda diagonale sulla seconda, impreziosita dal Torello “nudo e crudo”, che sarebbe stato bene anche sulla divisa del portiere.
    Continuo a non capire perchè ci si ostini ad usare i toni del blu per la terza divisa, quando si potrebbe attingere alla tradizione targata FC Torinese e sfoderare un bel completo nero e oro.
    Detto ciò: qualcuno vada a spiegare alla Kappa che con questi stemmi sulle scapole hanno decisamente rotto i co….comeri. Inspiegabile, insopportabile, antiestetica tendenza che conservano solo loro e – in tono leggermente minore – i grafici della Macron.
    Dulcis in fundo: inspiegabile che sia stata messa in commercio solo la replica della prima maglia, una versione “low cost” della seconda avrebbe fatto stragi…

  • Antonio

    Sono un fan accanito della Kappa. È vero che il template e il materiale sono sempre più o meno gli stessi, ma io li riproporrei tutta la vita. Prima maglia bellissima, accattivante il toro tono su tono. Il collo a U sottile perde qualcosa rispetto a quello molto elegante dell’anno scorso e contrasta un po’ troppo con lo spessore dei bordi manica, ma nel complesso non dispiace. Non mi attrae particolarmente la seconda maglia perché non sono un fan della fascia diagonale, ma ne comprendo il senso storico e sentimentale del gemellaggio col River Plate. Il punto vincente in questo caso è il torello bianco, che sarebbe stato bello anche sulla home. Terza maglia: è bella, anche se non riesco ad abituarmi al blu (che pure amo) per una maglia del Torino. Maglia verde da portiere: riesce a farsi apprezzare, per la sua tonalità, anche da me che non sono un fan di questo colore nelle divise da calcio. È anche un colore classico per le maglie degli estremi difensori. Riguardo al posizionamento alto di stemma societario e logo Kappa: a me piacciono molto, è un’innovazione degli ultimi anni dettata, credo, dalle esigenze dei main sponsor che si fa paradossalmente apprezzare di più laddove lo sponsor non c’è. Che altro aggiungere? La home, come quella dell’anno scorso e di due anni fa, sarà sicuramente mia. Ottimo lavoro della Kappa che per me non ha nulla da invidiare ad altri marchi più blasonati. Voto complessivo: 9.