SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Ogni anno le squadre di club -con i relativi sponsor tecnici- presentano più di una casacca seguendo i regolamenti di lega per evitare casi di confondibilità cromatica in campo. A volte però è capitato che una dimenticanza dello staff o un direttore di gara troppo fiscale abbiano fatto nascere casi molto curiosi.

Ajax-Glentoran 1975La maglia? È a casa

Iniziamo dagli anni ’70 quando il Glentoran FC, squadra dell’Irlanda del Nord, deve disputare la partita di ritorno del primo turno di Coppa Uefa contro l’Ajax. Per un caso fortuito le divise da trasferta restano a Belfast, costringendo il team a utilizzare la terza maglia dei lancieri di Amsterdam. Quella fu la prima e unica volta in cui il Glentoran indossò il colore blu, forse anche a causa del pesante punteggio maturato: 8-0.

GrifoMilan: i rossoneri dimenticano le maglie

14 Ottobre 1979, il Perugia di Paolo Rossi ospita il Milan campione d’Italia in carica. Tutti aspettano di vedere Bigon e compagni con la tenuta bianca, ma succede un imprevisto: il magazziniere dimentica le mute a Milanello. Recuperarle in tempo è impossibile così il Perugia presta la sua casacca blu. Quell’anno il Milan portava lo scudetto tricolore sul petto, sormontato per la prima volta dalla stella dei dieci titoli vinti. A Perugia l’unico ad averlo fu il portiere Albertosi.

Milan con la maglia blu del Perugia 1979

Vicenza-Bari si confondono

Facciamo un salto di quasi quindici anni e spostiamoci in Veneto. 12 Settembre 1993: è in programma la terza giornata della Serie B. Al Romeo Menti di Vicenza si affrontano la squadra locale e il Bari allenato da Giuseppe Materazzi. I galletti scendono in campo con un’inedita maglia verde fasciata di bianco, probabilmente perché le divise che avevano portato si confondevano con quelle dei vicentini. Il Bari, infatti, nel 1993-1994 aveva due casacche di colore bianco e rosso.
Maglia verde Bari-Vicenza 1993

Il Nissa diventa l’Italia per un giorno

Curioso anche quanto accaduto nel 1994 a Caltanissetta per la sfida tra le rappresentative under 21 di Italia e Croazia. La prima gaffe avviene all’arrivo del pullman croato, con la bandiera serba che sventola sul pennone più alto dello stadio. Un errore clamoroso di cui la Federcalcio si scusa subito, rischiando comunque l’incidente diplomatico. A cinque minuti dal via il secondo problema: entrambe le squadre hanno una divisa bianca. L’arbitro invita l’Italia a cambiare maglia, ma la muta azzurra non era stata portata.

Dopo una frenetica ricerca si decide di utilizzare quelle rosse del Nissa, compagine locale che all’epoca militava in Eccellenza. Cancellato lo stemma societario con un pennarello, la partita vide poi la vittoria delle ‘furie rosse’ italiane per 2-1 con i gol di Del Piero e Dionigi.

I pantaloncini comprati alle bancarelle

Parlando di cambi all’ultimo minuto, ricordiamo Milan-Perugia della stagione 1998-1999. Gli umbri furono costretti a sostituire i calzoncini bianchi poiché uguali a quelli del Milan, ma il magazziniere non aveva portato quelli neri. La soluzione venne in mente a un dirigente che andò a comprarli a una bancarella dello stadio. E dire che la giornata era già iniziata male, quando all’uscita dall’albergo i perugini trovarono due pneumatici del pullman tagliati, costringendo i calciatori a recarsi in taxi a San Siro.
Milan Perugia 1999 Nakata

Il portiere rattoppato

Alla rassegna partecipano anche i portieri, in questo caso Gigi Buffon ai tempi del Parma. Siamo a Glasgow, preliminari di Champions League, i gialloblù incontrano i Rangers per l’accesso alla fase a gironi. Il motivo è sconosciuto, ma Buffon indossa una strana maglia arancione con una pezza gialla sulla quale è apposto il main sponsor Parmalat.

Osservandola attentamente si nota che è una maglia da portiere dei Rangers con lo stemma del Parma e il logo Champion sovrapposti rispettivamente a quello dei padroni di casa e allo swoosh Nike. I ducali usciranno dall’Ibrox Stadium sconfitti per 2-0 e non riusciranno a ribaltare il risultato neanche al Tardini.

Maglia arancione Buffon in Rangers-Parma

Blucerchiato al contrario

Massimo Rossi, storico magazziniere della Sampdoria, racconta un episodio con protagonista Francesco Flachi:”Siena-Sampdoria del 2004, a Flachi capitò una maglia difettosa: il rosso e il nero erano invertiti. Non ne ho mai viste altre così. A fine gara Francesco la scambiò con Vergassola, ma quando gli dissi che maglia era, se la fece spedire indietro, mandandogliene un’altra in cambio. Quello era un pezzo unico”.

Maglia Flachi Siena-Sampdoria 2004

I numeri con il pennarello

Un disguido tra Venezia e Ternana fu un’altra occasione per vedere in campo una maglia particolare. Il 6 febbraio 2005 entrambe arrivano allo stadio con una divisa scura, costringendo l’arbitro a chiedere il cambio ai veneti. Questi ultimi rifiutarono (si dice per motivi scaramantici), così i giocatori della Ternana indossarono le maglie utilizzate per il riscaldamento, a strisce rosse e verdi orizzontali. Essendo sprovviste di numero, i dirigenti dovettero applicarlo alla buona con un pennarello. Le maglie furono poi vendute in un’asta di beneficenza.

Maglia Venezia-Ternana numeri pennarello

Marrone e celeste un pugno nell’occhio

Il mancato contrasto cromatico dei kit dell’Olympique Marsiglia 2007-2008 generò un curioso caso durante la trasferta contro l’Auxerre. L’arbitro ritenne confondibile, a ragione, la maglia palata biancazzurra dell’OM con quella bianca dei padroni di casa. L’Auxerre prestò la sua divisa away agli avversari che scesero in campo con discutibile abbinamento: marrone e celeste.

Un ritorno al passato per Cissè che si trovò a giocare per il Marsiglia con la maglia della sua ex squadra e davanti ai vecchi tifosi. Non andò bene, l’Auxerre A sconfisse “l’Auxerre B” per 2-0.

Marsiglia gioca con maglia Auxerre 2007

La corsa in negozio e la doppia toppa

Un cambio al volo anche per il Vicenza nell’Ottobre 2008, prima della partita contro il Cittadella. Secondo l’arbitro Tozzi le tre mute dei vicentini (rossa, nera e biancorossa) erano incompatibili con la tenuta amaranto del Cittadella. Soluzione: una corsa in un negozio sportivo di Treviso per acquistare delle maglie gialle fluorescenti, con molti problemi per le taglie dei giocatori. Una pecetta nera sul petto a coprire la scritta Lotto, e ben due toppe di lega su entrambe le maniche per non mostrare il logo dello sponsor tecnico. Un gol di Botta a pochi minuti dalla fine fece però sorridere il Vicenza, nonostante l’imprevisto.

Maglia Vicenza-Cittadella gialla 2008-2009

Photocredit: museovicenzacalcio1902.net

L’alluvione e il mito della maglia rossa

Stagione 2008-09, il Cagliari di Allegri inizia male il campionato con cinque sconfitte, un pareggio e una sola vittoria. Nel capoluogo isolano si verifica un’alluvione che rovina il magazzino e le divise ufficiali, rimaneva a disposizione solo la terza maglia rossa.

Il Cagliari la indossa contro il Chievo vincendo la prima partita al Sant’Elia per 2-0 grazie ai gol di Acquafresca e Fini. Nacque il “mito” della casacca rossa portafortuna.

Cagliari Chievo 2008 maglia rossa

La maglia di Kaladze rubata

Nel Maggio 2008 il Milan si reca in visita al San Paolo per sfidare il Napoli. La maglia di Kaladze non si trova più, probabilmente era stata rubata. Il magazziniere rossonero si inventa un lavoro degno del miglior art-attack. Prese la casacca di Paloschi, coprì la personalizzazione con una pezza rossa e applicò quella del calciatore georgiano utilizzando nome e numero del Napoli.

Maglia Kaladze Napoli-Milan 2008

Photocredit: andreabs.com

Sponsor capovolto

In Germania dopo l’intervallo di Bayer Leverkusen-Bayern Monaco, Bastian Schweinsteiger torna sul terreno di gioco con lo sponsor sul petto stampato al contrario: probabilmente una svista del magazziniere.

Schweinsteiger Bayern Monaco sponsor al contrario

Chi sono quelli in campo?

In Premier League il protagonista è stato Darren Fletcher del Manchester United, rientrato in campo con una maglia senza nome e numero dopo un sanguinoso taglio al labbro. Nessuno ha protestato, e l’arbitro gli ha permesso di continuare fino alla fine. Successivamente, nella sfida contro il Blackpool, la stessa sorte è toccata ad Evra.

Per una volta si è tornati agli albori del calcio, quando tutti indossavano una divisa senza numerazione, spesso anche con disegni differenti a causa dell’impossibilità di confezionare tante maglie identiche.

Fletcher Evra maglia senza nome United

Balotelli si distingue sempre

All’Olimpico si disputa l’amichevole Italia-Uruguay con gli azzurri che vestono la nuova maglia Puma per Euro 2012. Nella ripresa accade un fatto piuttosto divertente e chi poteva essere l’attore se non Balotelli? Supermario rientra con la vecchia maglia dell’Italia, poi prontamente sostituita a partita in corso.

Balotelli vecchia maglia Italia-Uruguay

Nonostante le forniture milionarie è davvero bello vedere ancora oggi qualche caso curioso, con buona pace di sponsor e marchi tecnici.

Conoscete aneddoti che non abbiamo citato? Raccontateli nei commenti!

  • pongolein

    Bell’articolo, un caso te lo cito io…
    Nell’ottobre 2008 a cagliari ci fu un alluvione a dir poco devastante…in Sardegna non siamo abituati alle grandi piogge e quando un nubifragio ci sorprende i problemi che si creano sono infiniti: seminterrati allagati, garage pieni d’acqua, fiumi per la città e milioni di euro di danni (e non solo, purtroppo…).
    Nella tragedia c’è stato un evento significativo, gli spogliatoi del cagliari si sono completamente allagati, tutto lo stadio era uno stagno, e di conseguenza le prime e le seconde divise erano andate perse. Per l’imminente partita si crearono delle divise Rosse, realizzate in fretta e furia, per ovviare al problema…
    Il cagliari, che veniva dalla serie di 5 sconfitte e 1 pareggio (il primo allegri) iniziò a vincere e si comportò benissimo in campionato, sfiorando l’europa…
    Da allora la maglia rossa è stata vista come porta fortuna ed è stata utilizzata come seconda divisa in pianta stabile!

    • gian

      non è la stessa che c’è scritta solo con qualche particolare differente?

    • Manuel

      In realtà prima della vittoria col Chievo ci fu quella col Torino a Torino. Credo sia abbastanza farlocco anche che sia stata utilizzata come seconda divisa in pianta stabile quell’anno

  • PassioneMaglie4ever

    Bell’articolo

  • Fili

    nel 2004/2005 Francesco Flachi era sceso in campo durante Siena-Sampdoria con una maglia che aveva il rosso e il nero invertiti –>http://utenti.multimania.it/belinarossoblu/hpbimg/post-1871-1095711326.jpg

    fra l’altro avevi già citato questo caso in un altro tuo articolo

    • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

      http://utenti.multimania.it/belinarossoblu/hpbimg/post-1871-1095711326.jpg

      Questa maglia probabilmente è stata buttata via, ma ricordo l’intervista del magazziniere della Samp che disse che questa maglia poteva avere un valore incredibile negli anni 🙂

      • http://mk1893.jimdo.com/ mk

        a me risulta che ce lha un ragazzo che lavora in tnt a genova areoporto….gliel ha data lo stesso flachi…
        belin, se vale…..
        mk

        • A. G. Baronetto

          Beato lui!

        • http://mk1893.jimdo.com/ mk

          A. G. Baronetto
          ….puoi ben dirlo….non metterei MAI quella maglia nel mio armadio
          🙂 …ma chiusa in un cassetto si!!! 8-D

        • http://football-reporter.blogspot.com/ Abled

          Fermi tutti! A me risulta un’altra cosa! 🙂
          Avevo letto tempo fa che il padre di Flachi collezionava le maglie che Flachi scambiava con gli avversari. E anche in quel caso, Flachi (che non s’era accorto dell’errore della sua divida) la scambiò con un giocatore del Siena. Il padre di Flachi se ne accorse dalla tv e si mosse per riuscire a riprendersela, essendo quella una maglia troppo particolare per un collezionista. E da quel che avevo letto, ci riuscì!

        • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

          Io non posso che raccontare ciò che mi dice mio fratello.
          Lavora con lui, un ragazzo ( ma solo in pvt potre darti qlc informazione in piu ) che poi tanto ragazzo non è, ed essendo uno dei fondatori di un gruppo della gradinata sud, ha accesso a molte delle maglie conoscendo di persona i giocatori etc etc.
          E cosi, tra i vari discorsi, ha raccontato piu volte, che flachi gli ha dato quella maglia.
          Ho sollecitato mio fratello a farsi portare la maglia, o quantomeno una foto, vi farò sapere…..
          mk

    • passionemaglie.it

      Sul Secolo XIX avevano scritto che Flachi scambiò la maglia con Vergassola, salvo poi farsela rispedire indietro appena saputo della particolarità.

  • Ninho

    nel 1988/89 il Napoli indossò la stessa maglia dell’anno precedente, coprendo il vecchio sponsor “Buitoni” con il nuovo “Mars”. Purtroppo non so per quanto tempo è durata questa situazione. Linko le foto fronte/retro della maglia bianca (ma lo stesso discorso vale per quella azzurra e quella rossa):
    http://www.francescocammarota.it/images/25_03_2010/1988-89-n_15_buitoni_mars_bianca.jpg
    http://www.francescocammarota.it/images/25_03_2010/1988-89_buitoni_mars_bianca.JPG

    • MoA

      Succedeva molto spesso negli anni ’80 e inizio ’90 che i vecchi sponsor venissero ricoperti. Accadde all’Inter ad inizio anni ’90 con la maglia firmata Umbro, il primo anno aveva Fitgar come sponsor e l’anno successivo Fiorucci, la maglia era identica e se la si rivolatava si poteva, come quella del Napoli, vedere il vecchio sponsor!
      Io posseggo tale maglia nella mia collezione…dopo posterò le foto 🙂

      • mosca

        Vero, possiedo anch’io la home l’away, a sponsor Fiorucci, rivoltandole si legge la scritta fitgar. A sponsor fitgar ho anche la terza, incredile, gialla, ma questo è un’altra storia.

        Per l’Inter successe nuovamente due anni dopo quando Fiorucci cambiò il font. Io possiedo l’away del 93(?)con banda trasversale, sulla quella stessa maglia, l’anno dopo impresserò lo sponsor modificato.

        Era una pratica diffusa, la Lazio sfoggiò un “centrale del latte” (?, mi sembra) sopra banca di roma, ricordo l’episodio perchè ho la homa originale in collezione. Ma ricordo anche l’atalanta con tamoil

      • http://mk1893.jimdo.com/ mk

        http://mk1893.jimdo.com/le-mie-maglie-genoa-cfc-1893/trasferta-e-portiere/
        qua (in basso , maglia grigia) la maglia di gazzoli , che cliccandoci sopre e ingrandendola, si nota come hanno tolto la scritta Genoa cricket and football club usata a inizio campionato , e sopra ci han messo lo sponsor Compex….
        Siamo nel 2006….ma serie C……
        mk

        • http://mk1893.jimdo.com/ mk

          …nella stessa pagina, tra quelle bianche da trasferta, c’è appunto quella con la scritta Genoa cfc …..
          Indossata da Rimoldi.
          mk

        • mosca

          Da sempre, tutte queste pecche sono, inconcepibili, e si che nel calcio girano un sacco di soldi

  • Maurizio

    Tra le varie storie si può ricordare ciò che successe ai cugini transalpini durante il mondiale 1978 (giocato in Argentina).

    In occasione della partita contro l’Ungheria tutte e due le formazioni si presentarono con le divise bianche e quindi una delle due squadre avrebbe dovuto cambiarla (a quei tempi le televisioni di mezzo mondo trasmettevano in bianco e nero ed era facile confondersi). La squadra francese, così, dovette “prendere in prestito” la divisa del Club Atletico Kimberley di Mar del Plata.

    • Ivan

      Se ben ricordo, era a striscie verticali bianche e verdi.

  • passionemaglie.it

    @Maurizio
    Quell’episodio, assieme ad altri “mondiali”, lo citai nel precedente articolo: http://www.soccerstyle24.it/2010/11/le-maglie-curiose-apparse-durante-la-storia-dei-mondiali/

  • matteo18

    innanzitutto bell’articolo. Sul caso di Venezia-Ternana, mi sembra assurdo che i veneti si siano potuti rifiutare costringendo gli avversari a maglie con scritte a pennarello, solo per scaramanzia(l’arbitro o chi per lui avrebbe dovuto imporsi)…

  • alessandro

    Ieri ho visto la partita di Coppa Italia Sampdoria – Udinese, mi sembra di aver notato che molti giocatori, Pazzini, Palombo, Ziegler ecc… aveva la maglia con la schiena completamente blu, mentre, nel secondo tempo direi, quella di Tissone aveva le classiche righe blucerchiate !!! ho cercato foto ma non ho trovato nulla che mi confermi questa “visione”.

    • M23

      l ho notato anche io.avevano tutti la divisa della coppa senza righe dietro e con i simboli kappa grandi mentre tissone aveva la maglia campionato con le righe dietro e i kappa piccoli , poi alla fine del tempo l hanno sostituìta

    • http://www.marligure.altervista.org marligure

      Confermo la tua imopressione ; all’inizio Tissone ha usato una maglia classica di Campionato con tanto di toppa Campionato poi la maglia è stata sostituita con quella di Coppa Italia.

  • MARCOPANTERONE

    IO ricordo una copertina del Guerin Sportivo con Abel Balbo (allora all’udinese)… kit dell’ABM, calzettoni… REUSCH!!!

    • cisky

      Vero, confermo! Io ricordo che la Germania nella finale mondiale 82 aveva maglia adidas e pantaloncini di un altro sponsor. Ricordo, inoltre ai mondiali del 90, la partita tra Argentina e Jugoslavia in cui Maradona aveva i calzettoni bianchi della NR( forse del Napoli) e maglia e pantaloncini dell’adidas. Qualcuno può confermare?:)

      • ferro

        la germania ovest uso’ nella coppa ’82 maglie e calzettoni adidas e pantaloncini erima ( meno il portiere tutto adidas), c’e’ da dire pero’ che a quel tempo erima era di proprieta’ adidas e che gia’ nel 74 e 78 i due marchi si divisero nel vestire la nazionale tedescoccidentale ( divise erima, tute adidas), fu diciamo l’ultimo passaggio di consegne ,da li’ in poi erima spari’dalle divise per lasciare posto alla casa madre adidas.
        http://img687.imageshack.us/i/germaniaovest82.jpg/

  • Domenico

    ottimo articolo…mi è piaciuto un sacco!!!

  • gualty

    Allora riguardo alla partita della samp ho trovato questa foto che chiarisce poco
    http://www.udine20.it/wp-content/uploads/2011/01/samp_udinese-8.jpg
    ricordo una partita in cui jonhathan biabiany aveva un otto invertito non sono riuscito a trovare foto percui ho fatto una ricostruzione
    http://i798.photobucket.com/albums/yy266/Gualty95/Immagine-3.jpg

    • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

      invece chiarisce molto, quella è la maglia da campionato 😀

      • M23

        si invece ke quella di coppa senza righe dietro hanno usato quella del campionato con le righe .poi a fine tempo l hanno cambiata .kissa ke si sono fumati i magazzinieri 🙂

      • Ninho

        e infatti ha il logo “serie a” invece di quello della coppa italia!

    • ale.co.

      si riconosce il logo della seria a tim diverso da quello della tim cup

  • fly

    complimenti per l’articolo, molto interessante, sono stranezze che fanno sorridere in uno sport che a volte nn fa sorridere per affatto per come viene gestito.

  • Seby

    Successe pure questo,nella stagione 98/99 il Catania e il Messina militavani in serie C2,il magazziniere “rossazzurro” portò a Messina 2 set di completini uguali (bianchi) tralasciando che la squadra di casa,pur avendo i colori sociali giallo-rossi in quegli anni giocava in maglia bianca con pantaloncini neri,colori indossati tutt’ora in casa,ma nel momento del bisosgno ci pensarono i tifosi etnei che diedero le loro maglie “rossazzurre” ai propri giocatori permettendo così di poter disputare l’incontro…da considerare che erano una diversa dall’altra con sponsor tecnici e commerciali più disparati e con dei numeri pazzeschi…quello si che fù amore per la squadra…

    • passionemaglie.it

      Che spettacolo, sarebbe carino trovare le foto di questa partita!

    • joachim8one

      ed i tifosi si sono pure ritrovati con una maglia “indossata”!!

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    Ecco Milan-Perugia del 99:

    http://www.youtube.com/watch?v=YfwMfDDakI8

  • squaccio

    Riposto l’episodio scritto sul topic delle maglie curiose della storia dei mondiali e ne aggiungo un altro:
    “..io ricordo una partita Ancona – Foggia giocata dai dorici in gialloblu perchè gli fregarono le maglie rosse e il Foggia portò solo la maglia bianca.
    Vedo di trovare le foto.”
    Foto che purtroppo non ho trovato.

    Ed inoltre ricordo un Foggia – Juventus con i bianconeri in campo con lo sponsor Danone mentre Torricelli giocò un tempo con la vecchia maglia Upim.
    Purtroppo anche di questo non ho foto.

  • Pingback: Tweets that mention Le maglie da calcio occasionali più curiose della storia -- Topsy.com()

  • Manuel Orabona

    io mi ricordo anche di una svista del bordoux contro la juventus qualche anno fà..

    • cavani7

      Che svista ebbe precisamente il Bordeaux?

  • Alessandro

    Articolo fantastico ma se non ricordo male in quel Venezia-Ternana i veneti non poterono cambiare le maglie perchè il magazzino della società non si trova al Penzo ma in un’altra isola della laguna pertanto per non ritardare troppo l’inizio del match si adottò la divisa da allenamento della Ternana..peraltro, per regolamento, era proprio il Venezia a dover cambiare muta…

  • http://www.maglieinrete.it Maglieinrete.it

    Gran bell’articolo, complimenti!
    Bellissimo l’episodio di Messina, con i tifosi del Catania che dal settore ospiti passano le proprie maglie ai giocatori per far giocare la partita!!

  • Mamo

    Bell’articolo 😉 Era già stato ricordato anche in quello sui mondiali, ma dovrebbe essere successo qualcosa di simile anche in un Catania-Palermo di inizio anni 2000 in cui, mi pare, i rosanero dovettero recuperare con delle maglie blu scuro recuperate alla bisogna ai quali fu aggiunto i numeri con lo scotch o qualcosa di simile.

    • totoo90

      si ricordi bene… hai proprio ragione…solo ke le maglie se nn erro erano qlle dell’allenamento…. penso grigie… con i numeri attaccati come hai detto tu col nastro adesivo 🙂

  • passionemaglie.it

    Vero Mamo, me l’ero segnato e l’ho cercato ovunque l’episodio del derby, non ho trovato niente di niente 🙁

    • Mamo

      Eh infatti. Ho cercato anche io prima di intervenire ma si trovano solo resoconti e testimonianze senza foto.

    • passionemaglie.it

      Io non ho trovato neanche quelle, sai darmi qualche link?

  • http://www.andreabs.com Andrea Ronchi

    Io in collezione ho la maglia che Kaladze usò a Napoli nel 2007-2008 con il carattere del numero e del nome non del Milan ma del Napoli.
    Usata cosi perchè rubarono la maglia a Kaladze.

    Fu utlizzata la maglia di Paloschi, fu messa sopra una pezza di plastica rossa e siccome i magazzinieri del Milan non avevano dietro i nomi e numeri fu chiesto aiuto a quelli del Napoli…
    http://www.andreabs.com/00_MILAN/FILECOLLEZIONE/ANNI/2007_08.html

    un saluto

    • loZio

      ma come fai ad avere tutte queste maglie del milan?conosci un magazziniere??

  • luca

    io mi ricordo che un giocatore spagnolo ai mondiali sudafricani è entrato con la maglia che usavano nelle amichevoli perche’ aveva lo stemma adidas sulle maniche in colere chiaro e non aveva la patch dei mondiali..

    • luca

      la paartita era portogallo spagna ed era marchena usava la maglia per le amichevolii..

  • grandeacci
  • MARCOPANTERONE

    Questo articolo ci fa capire come paradossalmente il mondo del marketing del calcio (ma anche delle regole federali) paradossalmente a volte concede soluzioni da “calcetto del venerdì’ sera”: squadre che scordano le maglie, giocatori con maglie spaiate o da allenamento, addirittura 22 giocatori con maglie della stessa squadra, numeri scritti a mano… E pensare che ci sono società che hanno 4/5 kit a stagione e che per presentarli a luglio bloccano il traffico di intere città; pensare che ci sono controlli stile scientifica su misure e proporzioni di loghi e stemmi… e invece guarda che figure che fanno

  • A. G. Baronetto

    Bellissimo quest’articolo! Sono d’accordo che agli albori del calcio le maglie erano più semplici e quindi avevano un loro fascino, ma la numerazione secondo me è necessaria, sennò come si fa a distinguere i giocatori? E poi per il significato dei ruoli, etc. Se fosse per me tornerei alla numerazione dall’1 all’11!

  • Oluja

    Che chicche!
    Grazie per queste gustose curiosità!

  • cris91

    complimenti per l’articolo, veramente bello!!! io ricordo vari casi analoghi: ad esempio nel 2006 durante la semifinale barcellona-milan, serginho giocò la partita con una maglia ke aveva lo stemma del milan cucito all’incontrario,oppure un catania-pescara di serie b in cui il pescara giocò con delle maglie”finte”, per non parlare di un bari-crotone di qualche anno fa in cui i giocatori calabresi indossavano una maglia rossoblu di diverso modello..

    • Lino

      Catania-Pescara? In quale stagione?

    • Lino

      Ho trovato, scusa, stagione 2005-06.

      • cris91

        ecco…nn mi ricordavo l’anno!!! 🙂

  • Gabriel

    Nella stagione 98/99 il Genoa gioco le prime partite di campionato con una riga bianca a dividere il rosso dal blu… La foto mostra Francioso con tale maglia! La maglia poi fu subito riportata alla normalità a causa dell’insurrezione dei tifosi Rossoblù… http://www.solocalcio.com/gallery/CAMPIONATO99/PHOTO/Francioso.jpg

    Invece nella stagione 99/00, sempre il Genoa scese al Castellani di Empoli con una inconsueta casacca Arancione da allenamento… Se nn ricordo male per un errore del magazziniere…

    Complimenti per il sito e per questo articolo…

    • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

      La riga bianca tra il rosso ed il blu, era un INVENZIONE dell’allora presidente Scerni, che l’aveva voluta, in quanto si rifaceva alla “storia”, nel senso che il Genoa, nel 1901 adotto il ROSSO ed il BLU, in onore della morte della Regina Vittoria.
      A “suo” dire, avendo adottato i colori dell’Union Jack (la bandiera britannica) , tra il rosso ed il blu, come sulla bandiera, dovesse comparire la riga bianca.
      Ci fu sollevazione popolare, come spesso accade da noi quando lo sponsor tecnico ci propina idee assurde sulla NOSTRA MAGLIA.

      Per ciò che riguarda l’orrenda maglia arancione.
      Non era da allenamento, ma bensì, doveva diventare la maglia da trasferta,andando a “copiare” la maglia del Barcellona, tipo quella che usarono nella finale di CoppaCampioni contro la samp.
      Anche per quella volta, ci fu subbuglio.
      La maglia da trasferta doveva essere, o meglio, dovrebbe essere bianca con banda rossoblu (ma viene accettata bene anche una completamente bianca….) e quell’arancione assurdo, venne “cestinato” da subito.
      …..
      Da notare che io vado disperatamente alla ricerca di quella maglia.
      ….disperatamente è anche “dir poco”…. 🙁

      http://mk1893.jimdo.com/

      • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

        ho trovato la foto che avevo salvato anni fa, dall’asta su e-bay, di quella di Francioso…
        L’ho inserita a fondo pagina qua :
        http://mk1893.jimdo.com/le-mie-maglie-genoa-cfc-1893/
        …ricordo che ero alla Snai a vedere la partita (penso ci fosse ancora Tele+ e a casa non l’avevo) …ricordo i commenti di “guerra” che ci furono…….
        🙂

  • Gabriel

    Guardando bene la foto di Venezia Ternana, mi sembra che oltre la maglia da allenamento, la squadra umbra indossi pantaloncini e calze bianche del Venezia!

  • udb

    un caso analogo a quello del manchester è successo all’arsenal quest’anno in trasferta con la maglia gialla!

  • Mike

    2 episodi un blackburn Wolves del 2007 dove Santa Cruz aveva il nume scritto male http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc3/hs518.snc3/27173_112582975432654_110293645661587_170333_2511238_n.jpg
    e durante il trofeo tim mi sembra dove yago (juventus) entro con la maglia di tiago modificata

  • riccardenburg

    La maglia adidas della roma, credo,ritiro estivo 92/93 e la maglia diadora sempre della roma 98/99 in cui sopra al numero il nome di daniele conti appariva Conti.D

    • riccardenburg

      la prima aveva il lupetto al rovescio

  • cp96

    da notare nella collezione di mk nelle maglie da trasferta indossate c’è n’è 1 che copia il template della germania a italia 90 cmq ben riuscita…però se non erro su quella della germania le righe sono 3 !
    ps: sono del 1996…

    • cisky

      Il template della Germania a Italia 90 ebbe molti estimatori. Ricordo che anche la seconda maglia di Atalanta inizio anni 90 della NR si ispirava palesemente a quel modello.

    • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

      si,3 perchè i colori della germania son 3..
      …la “nostra” è la mia preferita da trasferta…sarà che ero un figgeu…
      🙁 …(cmq, la maglia me lha data eranio….)
      mk

      • cp96

        mk cmq complimenti x la tua collezione…ne vorrei avere una così anch’io…purtroppo per ora ho solo 3 maglie…

        • http://mk1893.jimdo.com/ mk.1893

          🙂
          beh, non ci crederai eh….., ma io ho cominciato con “una”!!!! 😎

          …grazie cmq… 😉
          mk

  • riccardenburg

    in questo momento 25 gennaio 2011 ore 21 08, sul canale 243 di sky si sta giocando Blackpool-United in cui Evra sta giocando con una maglia senza numero e senza nome!

  • lorenzo

    Non mi sembra che qualcuno lo abbia scritto ma nel 1995/1996 il manchuster ando sotto 4-0 giocando per la prima volta con la maglia griga e durante l’intervallo gli inglesi cambiarono maglia e scesero in campo con la terza maglia dicendo a fine partita che la maglia si confondeva con lo stadio.

    http://www.asromaultras.org/manu1995.jpg

    • A. G. Baronetto

      Ahah buona questa!

  • gualty

    Ciao ti chiedo se puoi fare un post con tutte le patches, toppe, badges dei migliori campionati europei ho già caricato un album dove c’è ne sono un po’
    http://s798.photobucket.com/albums/yy266/Gualty95/Patches%20badges/

    • squaccio

      Sarebbe un articolo interessante !

  • Alessandro

    io ricordo durante un Modena-Frosinone (serie b 2008-2009) che il Frosinone indossò i pantaloncini ed i calzettoni bianchi del Modena. lo vidi sul corriere dello sport ed era evidente lo stemma sociale del Modena e l’allora sponsor tecnico Erreà, al posto del Legea del Frosinone

  • Fab

    Aggiungerei anche la maglia a strisce biancoverdi indossata dalla Francia in una partita dei Mondiali 1978, presa in prestito da una squadra locale, il Kimberley FC per la partita contro l’Ungheria.

  • passionemaglie.it

    Cio Fab, visto che citi quell’episodio sono sicuro che apprezzerai anche questo pezzo: http://www.soccerstyle24.it/2010/11/le-maglie-curiose-apparse-durante-la-storia-dei-mondiali/

    • actarus76

      Un episodio curioso accade anche in un Brindisi Cagliari del campionato di serie C1 1988-89 quando anche il Cagliari giocò con la maglia del Brindisi (con tanto di sponsor e logo dei pugliesi) ma non ricordo quale delle due squadre giocò con la maglia azzurra e quale con la maglia bianca nè il motivo per il quale al Cagliari non fu permesso di usare la maglia bianca da trasferta portata dal magazziniere.

  • Ninho

    forse ho trovato qualcosa di attinente: nella recentissima roma-napoli 0-2 cavani (autore della doppietta!!) indossa una maglia con una particolarità: a mezze maniche, ma senza il bordo bianco; credo sia semplicemente una maglia a maniche lunghe che sia stata tagliata (il logo macron è in posizione diversa rispetto al solito), però di solito quando accade questa cosa, il bordo tagliato si nota subito, stavolta invece sembra proprio cucito…sarà stato il magazziniere?? un errore di fabbrica (non credo..)?
    http://www.sscnapoli.it/client/render.aspx?root=707&fwd=3907&content=0
    queste sono le immagini dal sito del napoli, fatemi sapere cosa ne pensate…

    • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

      già mi sembra tagliata, succede spesso 😉

    • passionemaglie.it

      Sì, il bordo è irregolare. E’ una manica lunga tagliata.
      http://img84.imageshack.us/img84/2653/81901995.jpg

      • Ninho

        ok, da questa foto si vede che è tagliata, nelle altre non riuscivo a giudicare pur allargandole. in effetti mi sembrava strano, era molto più probabile questa ipotesi (che, come ci fa notare l’amico blue-ringed è abbastanza frequente 😉 ) Grazie per la prontezza!

        • @ndy92

          Tra l’altro quello di tagliare le maniche è un vizio di Abbiati.

        • AlessandroP

          quanto mi da fastidio vedere i giocatori con le maglie a maniche lunghe tagliate.

          Scusa passionemaglie, dovevo fare l’articolo al riguardo ma tra una cosa e l’altra l’ho scordato 🙁

        • passionemaglie.it

          Sei sempre in tempo 🙂

      • cavani7

        Io che ho visto tutta la partita non l’ho notato! O.o comunque molto particolare! Wow

  • musrot

    Mi ricordo un Cagliari-Juventus di qualche anno fa (l’anno preciso non me lo ricordo, forse il 98-99 o il 99-2000) in cui Alessio Scarpi fu costretto a cambiare la sua maglietta prima dell’inizio del secondo tempo perchè aveva un motivo a righe “Grigionere” confondibili con la maglia Juventina, purtroppo non trovo foto a riguardo.

  • http://CERCOMAGLIEDIPISA-FIORENTINA nicola

    articolo bellissimo.
    segnalo che nella finale di mitropa cup del 1986
    PISA-DEBRECEN
    giocata a pisa…il portiere del debrecen indossava la muta gialla CON SPONSOR EBANO del pisa…
    la sua squadra era invece senza sponsor

    —-segnalo inostre che domenica 20 2 2011…carrarese -chieti
    il chieti il primo tempo ha giocato CON MUTA BIANCA E TOPPA LEGA PRO…poi data pioggia e fango..il secondo è sceso con maglie neroverdi ( scolorite) e senza toppa lega pro

  • passionemaglie.it

    Grazie a tutti per le preziose testimonianze 🙂

  • A. G. Baronetto

    Scusate, forse sono off topic, ma volevo chiedere una cosa. Ho notato che sabato sera la Juve aveva una toppetta rossa sopra lo sponsor. Cos’era? Secondo sponsor?!?

    • squaccio

      Una patch celebrativa per i 150 anni del tricolore italiano.

      • A. G. Baronetto

        Certo che ce l’ha su con sto tricolore la Juve. Non bastava quello insensato dell’away…

  • cisky

    Confermo, ma visti i recenti risultati quel bollino rosso poteva far pensare ad un avviso del tipo:”Juve visibile solo da un pubblico adulto”, troppo oscena:)

  • rudy

    se non ricordo male anche in un perugia milan mi sembra fine anni 70 inizio anni 80 il milan giocò con la seconda maglia del perugia .

  • ferro

    nel preliminare di champions league coi rangers a glasgow nel ’99, buffon , allora nel parma dovette indossare una maglia arancione da portiere degli stessi rangers, a cui collocarono nome sulle spalle, stemma del parma e sponsor tecnico ( champion) a coprire quello degli scozzesi (nike), oltre cio’ incollarono una banda gialla con “parmalat” in blu a centro maglia che sull’arancione di base diede un effetto raccapricciante, tra l’altro non diede manco tanta sorte…. c’e’ un video su you tube dove con un fermo immagine si vede chiaramente l’obrobrio in primo piano.

    • AlessandroP

      http://www.youtube.com/watch?v=hq4DFkMI-kU

      dici questa? Mi sembra una maglia della Champion

      • AlessandroP
        • ferro

          sembrerebbe , ma non e’ , se vai avanti nello stesso filmato al min. 2:26, nella partita di ritorno a parma il portiere dei rangers sta usando la stessa maglia solo che nera con banda azzurra (nota il particolare della cucitura sulla spalla e il colletto bordato). tra l’altro il parma quella stagione non aveva in dotazione una maglia cosi’, ne aveva una azzurra con colletto e buffon usava spesso in alternanza le maglie di riserva della prima squadra (http://www.google.com/images?q=buffon+parma&rls=com.microsoft:it:IE-SearchBox&oe=UTF-8&rlz=1I7RNSN_it&um=1&ie=UTF-8&source=univ&sa=X&ei=b3eJTe-GCqWx0QG_xa3fDQ&ved=0CD0QsAQ&biw=816&bih=451): foto 1 e 3 della prima fila e foto 1 della terza). come ulteriore conferma ho trovato una foto dei rangers di quella stagione (http://www.footybits.co.uk/popup_image.php?pID=5266&osCsid=435b204a43bbb722e04111eb22333153)dove il portiere ne indossa una versione bianca con banda celeste, questa maglia e’ stata usata anche nelle stagioni successive in fatti ne ho trovata un’altra con sponsor differente del 2001/02(http://www.oldfootballshirts.com/en/teams/r/rangers/old-rangers-football-shirt-s14862.html) qui si puo’ vedere chiaramente che la maglia e’ la stessa, a parte i colori, inconfondibile il girocollo bordato e le cuciture sulla spalla. chissa’ che fine avra’ fatto la maglia arancio (tra l’altro senza coccarda tricolore della coppa italia usata dal resto della squadra come puoi vedere nel filmato al min 0:29)…

        • FDV

          Wow che avete ripescato.
          Questa è 100% una maglia da portiere Nike, modello del 1999-2000. Quindi molto probabilmente era una maglia dei Rangers.
          [img]http://img21.imageshack.us/img21/2334/nikegk2000.jpg[/img]

        • passionemaglie.it

          Bellissima, questa me l’ero persa nonostante avessi visto pure la partita. Si vede che ero troppo preso dalla qualificazione Champions, poi fallita 🙁

          Non è una maglia del Parma quella. Tra l’altro anche i calciatori usarono una maglia gialloblù che poi fu cambiata dopo la prima giornata di campionato.

        • FDV

          Vero, venne aggiunta una striscia gialla nella parte alta del petto, e la scritta estesa Champion venne sostituita dal logo.

        • Pietro

          Tra l’altro al min 1.55 si nota che anche il numero e il nome della maglia non sono della champion ma del carattere della nike.Non sò se mi sono spiegato bene 🙂

      • AlessandroP

        mi avete convinto 😛

  • ferro

    esatto, quella maglia fu usata anche nella supercoppa italiana vinta contro il milan a san siro, tra l’altro la maglia bianco azzurra di buffon citata prima http://www.solocalcio.com/ritratti/buffon1parma9900.JPG

    e’ la stessa maglia con colori differenti e probabilmente e’ quella che si erano portati in scozia e han dovuto sostituire. Ma non e’ la prima volta che succede ai portieri ( sostituirne una o due di maglie e’ piu’ semplice che una muta intera….): nei mondiali del 74 leao , portiere del brasile, gioco’ tutta la coppa con divise azzurre o grigie( o verdi)con la scritta BRASIL sul petto a caratteri grandi e lo scudo della federazione ben in evidenza, ma nella partita persa con l’olanda gioco’ con una maglia adidas gialla senza scritte e sponsor tecnico , ma con le immancabili tre strisce sulle maniche di colore nero, la stessa maglia del portiere olandese con la sola unica differenza che quest’ultima aveva un leone rampante ( simbolo degli orange) cucito sul cuore: nei video dell’epoca ( tra l’altro gia’ a colori) si vede bene. cosa spinse leao a usare quella maglia non so,so che all’epoca la maggioranza dei televisori era in bianco e nero e si teneva conto anche di questo, le due squadre infatti giocarono con le maglie riserva( azzurro il brasile e bianco l’olanda) forse la divisa di leao si sarebbe confusa con quella dei compagni…..mah

    Commento modificato da passionemaglie.it

  • FDV

    Un delle maglie citate nell’articolo è transitata nello studio di Come una seconda pelle..
    http://img231.imageshack.us/img231/400/terna.jpg/

  • Daniele

    Anche in Lazio-Bari quest anno è successa una cosa curiosa. Dias, dopo essersi strappato la maglia per ben due volte, alla fine ne ha indossata una di un altro giocatore, però al contrario, per nascondere il numero!

    Nella foto allarga le braccia quando l’arbitro gli dice della maglia! 🙂

    http://www.corrieredellosport.it/images/88/C_3_Media_1216488_immagine_obig.jpg

    • passionemaglie.it

      Spettacolare, questa mi mancava!

  • Antonio

    Ieri in Marsala-Cosenza (serie D) il portiere del cosenza ha giocato con un fratino arancione sulla divisa poichè il colore azzurro della maglia era identico al Kit utilizzato dalla squadra di casa.

  • mr c

    Articolo e commenti gustosissimi! Io ne ho un’altra: nella stagione 2008/09 il Cagliari giocò a Bologna con i calzoncini della squadra di casa a cui era stato scucito in tempi record lo scudetto dei bolognesi per sostituirlo con quello del Cagliari.
    http://img46.imageshack.us/img46/3918/c27articolo21778groupar.jpg

    La motivazione è che il Cagliari andò a giocare a Bologna in completa tenuta bianca, di conseguenza aveva i calzoncini dello stesso colore di quelli del Bologna, ma gli emiliani (non so se per scaramanzia) preferirono offrire i loro calzoncini blu al Cagliari pittosto che indossarli. C’è da sottolineare che i calzoncini blu di Bologna e Cagliari erano in quella stagione uguali in tutto e per tutto se non per lo scudetto e per il front e il colore dei numeri (che erano gialli per il Bologna e Bianchi per il Cagliari)

    • mr c

      P.S. secondo me anche in Italia si dovrebbero adottare le stesse regole della Premier League: devono differenziarsi nettamente maglia e calzettoni, ma i calzoncini possono essere anche dello stesso colore tra le due squadre in campo. D’altra parte se la netta differenziazione serve soprattutto ad arbitro e guardalinee per individuare la posizione di fuorigioco, le parti del corpo a cui si fa riferimento sono il busto e la parte inferiore della gambe…Siete d’accordo? (Che poi si sta tanto attenti a queste cose e poi si fa giocare il Chievo a Cesena con la maglia celeste chiarissima…bah!!!)

  • Alessio

    Quest’anno nel secondo tempo di Italia-Uruguay Balotelli è rientrato nel secondo tempo in campo con la vecchia maglia proprio il giorno in cui l’italia usò per la prima volta la nuova divisa

    http://static.blogo.it/calcioblog/foto-balotelli-nel-secondo-tempo-di-italia-uruguay-indossa-per-errore-la-vecchia-maglia-della-nazionale/0002.jpg

  • http://acmilan.com Giuseppe

    Interessante questo articolo,segnala molti errori importanti.

  • Massimo

    Io ricordo un triangolare pre-campionato tra Juve, Deportivo La Coruna e Ajax a metà anni 90 credo. Per divise simili, l’arbitro fece giocare la Juve con le maglie del Depor se non ricordo male.

  • Antonio

    Francia Ungheria ai mondiali 78. La Francia indossava la divisa di un club minore argentino per problemi di trasmissione tv in bianco e nero. Trovata all’ultimo nei magazzini dello stadio.

  • Claudio

    C’è stata anche una particolarità nella stagione 2010/2011,alcune divise del Bari,soprattutto quella indossata spesso da Gazzi,avevano il logo dello sponsor Errea di color Oro anzichè Rosso 😀

  • Gabriele

    Nel 1996 si svolse un torneo estivo fra Juve, Botafogo e Deportivo. I Brasiliani portarono solo la prima maglia bianconera e in occasione della gara con la Juve si fecero prestare le divise dagli spagnoli.

    Ho trovato questo filmato d’annata dove si può notare la cosa:
    http://www.youtube.com/watch?v=BeHT89Ihvz0

  • gabbibbo71

    Io citerei una “svista” che svista non è.
    Estebian Cambiasso dal 2004, ovvero da quando è in Italia e vesta Nike, per rappresaglia (e per piacere al proprio sponsor personale Adidas) mette i calzettoni al contrario.
    2007
    http://www.goalgoal.it/wp-content/uploads/2010/04/del-piero-cambiasso-inter-juve.jpg
    2008
    http://www.sonointerista.it/media/galeria/64/0/3/0/2/o_inter_esteban_matias_cambiasso_delau-1282030.jpg

    Vi assicuro che non troverete una foto nelle centinaia di partite giocate con l’Inter con i calzettoni in ordine, ma sempre con lo swoosh Nike al contrario …
    2005
    http://www.sonointerista.it/media/galeria/64/5/7/5/1/o_inter_esteban_matias_cambiasso_delau-1281575.jpg
    2009
    http://cdn.blogosfere.it/fantamania/images/estebancambiasso_195274.jpg
    2012
    http://www.inter.it/aas/img/161932.jpg

  • angelo85mk

    io invece sul guerin sportivo nel 2007 lessi un’altra “chicca”: in una partita del campionato inglese degli anni 70 una squadra schierò due giocatori con la maglia numero 2; l’arbitro se ne accorse solo per le risate del pubblico

  • Pingback: Lambrughi con la maglia al contrario in Spezia-Livorno()

  • Jack28

    è successo anche a Jelavic (everton)quest’anno di dover giocare con la maglia blu dell’everton senza nome e numero..

  • chris734

    Barletta – Siracusa 2011\2012. Il Siracusa scende in campo con due modelli di maglia: chi indossava quella della stagione corrente, chi quella della precedente stagione. Fu il principio di un dramma, tra albori di “non” iscrizione, casini con la rai per la diretta televisiva e lo sciagurato 3-2 in rimonta.

  • Andrea Claudio

    una situazione del genere si verificò anche in un Catania-Pescara del campionato di serie B 2005/2006, in cui il Pescara scese in campo con delle maglie improvvisate, nere, a maniche bianche e con i numeri di maglia realizzati con del nastro adesivo bianco 🙂

  • michele

    io mi ricordo un lodigiani-foggia a roma, partita della promozione in c1, dove a 1 minuto dalla fine del recupero l’arbitro fischio una punizione. Il pubblico foggiano pensava che fosse stata fischiata la fine e fece invasione di campo scippando una maglietta al giocatore antonio la porta che aveva il num 9. Ristabilito l’ordine in campo si riprese a giocare, ma al giocatore mancava la maglietta, e allora un tifoso gli presto la maglietta ke indossava del foggia ke era dell’anno prima, con la scritta di toro (un altro ex giocatore del foggia) e così fini la partita con quella maglietta

    • squaccio

      Forza Foggia !

  • Luca
  • Bresciaforever

    Un aneddoto potrebbe riguardare i mondiali del 1974 e riguadava Cruijff:
    Per primo aveva un eccezione, infatti le maglie andavano dalla 1 alla 11(numerazione fissa) mentre lui portava il 14 per scaramanzia.
    Ma la “notizia” vera era questa:
    L’olanda era sponsorizzata da adidas, ma lui era testimonial di puma, a quell’ era acerrima nemica dell’adidas.La puma non poteva sopportare questa situazione( che crujiff vestisse adidas al mondiale mentre era testimonial della puma)allora per tutto il mondiale solamente Cruijff giocò con DUE righe al posto che tre. La prova?:

    http://www.calcioalpallone.com/wp-content/uploads/2010/03/olanda-mondiali-1974.jpg

  • http://www.partycocktail.it Phoulvio

    In un pistoiese Napoli di circa 15 anni fa il Napoli va a Pistoia per giocarsi la promozione in serie A, quel match finisce 0 a 2 per i partenopei! Tutto normale se non fosse che durante il secondo goal ( e anche dopo) ci sono numerose invasioni di campo in una di queste viene spogliato il n.18 Giorgio lucenti costretto a giocare con una maglia a rovescio!

  • Pingback: Maglie Unione Venezia 2013-2014 firmate HS Football()

  • Ago

    Sembra che nei mondiali del ’34 l’Austria giocò a Napoli con la maglia dei partenopei.
    Qualcuno può confermare?

  • Roberto 85

    L’ultimo episodio è di ieri, 11 aprile 2015: il Pescara ha giocato a Frosinone con la maglia da allenamento Erreà blu scuro (numeri dorati incollati in extremis) ed i pantaloncini verde fluo del completo da trasferta! Frosinone ovviamente in completo giallo… Certo che gli abruzzesi potevano pensarci che andare a giocare al Matusa in verde fluo non sarebbe stata una grande idea!

  • Giampi

    La maglia della Juve di Iago Falque che in una amichevole utilizzò la maglia di Tiago alla quale cambiarono numero (il 30 diveno il 38) e tolsero la ‘T’ dal nome

  • Davide Mastronardi

    Io ho in mente due casi, a memoria: quello della mia lazio, nella stagione 1997-1998 in coppa UEFA, dove alcuni giocatori ad Auxerre, in semifinale, avevano la personalizzazione con la vecchia numerazione ed alcuni con quella della stagione in corso; altro caso che mi viene in mente, due anni fa in serie B in Frosinone-Pescara, con la maglia abruzzese troppo simile a quella ciociara e la
    Soluzione trovata nell’ufilizzare la maglia verde da riscaldamento con i numeri del Frosinone (con tanto di leone) in un discutibilissimo accostamento pantaloni blu, maglia verde limone, numeri dorati. Epica