SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Non si ferma l’espansione della camouflage-mania che sta particolarmente caratterizzando l’attuale stagione calcistica. Questa volta è il turno degli Urawa Red Diamonds, che hanno presentato le maglie per la J.League 2014.

Disegni maglie Urawa Red Diamonds 2014

La prima maglia è completamente rossa, fatta eccezione per i bordini neri di girocollo e maniche, ma dalla tinta movimentata da un pattern mimetico a quattro tonalità, all’interno del quale trovano spazio anche dei piccoli cuoricini con un numero 12 a sottolineare il forte legame con la propria tifoseria.

Maglia Urawa Red Diamonds 2014

Camouflage Urawa Red Diamonds 2014

Come nella scorsa stagione, sul retro della maglia in basso trovano spazio il motto “We are Reds!” impresso a caldo ed una patch che sottolinea l’adesione alla campagna “Sports For Peace!” promossa dalle Nazioni Unite. Curioso contrasto vedere quest’ultima su una maglia in stile militare.

Motto We Are Reds Urawa 2014

La divisa si completa con i classici pantaloncini bianchi e calzettoni neri con bordini biancorossi sul risvolto. La patch dello sponsor Dhl sui calzoncini accentua una certa affinità all’immagine del Manchester United, che a metà anni 2000 sembrava decisamente voluta.

Divisa Urawa Red Diamonds home 2014

Più semplice la seconda maglia, che si presenta con un rigoroso bianco con maniche nere e bordini rossi. Nero anche il colletto a polo, rifinito di rosso e con chiusura a triangolo rovesciato. Dietro le spalle campeggia lo sponsor Mitsubishi Motors, perfettamente integrato a livello cromatico con i suoi tre diamanti rossi che svelano un po’ dell’origine del club, nato come espressione sportiva della famosa industria nell’epoca pre-professionistica del calcio giapponese.

Seconda maglia Urawa Red Diamonds 2014

La terza maglia è strettamente imparentata con la prima, con la quale condivide la stessa fantasia mimetica ma sulle tonalità dell’antracite. La maglia casalinga riservata ai portieri è realizzata in una doppia tonalità di blu con una banda che scorre sulle spalle.

Terza maglia e kit portiere Urawa Red Diamonds 2014

Restando in Giappone ed in tema camouflage, ma tornando indietro con gli anni al periodo 1999-2001, vogliamo ricordare la maglia dello Shimizu S-Pulse, nella quale Puma ebbe l’ardire di sommare al già complesso elemento del globo terrestre, una fantasia mimetica di sfondo, con questo risultato.

Maglia Shimizu S-Pulse 1999-2001 con globo terrestre e fantasia mimetica

Vi piacciono le nuove divise Nike degli Urawa Red Diamonds 2014?

  • Jak Carate Brianza

    Belle

  • GW

    Un po’ meno United-oriented del solito la prima, ma mi piace. Più classica la away e mi piace ancora di più.
    Ho sempre avuto un debole per la J-League, per i Red Diamonds in particolare.

  • http://stefanosharpedo.wordpress.com/ Stefano

    Bel lavoro! Quello che fa Nike con le squadre giapponesi è sempre mirabile, perchè combina lo stile semplice e pulito dei suoi modelli con i colori e le fantasie più sfrenate delle squadre nipponiche.
    Nello specifico, apprezzo che abbiano scelto di discostarsi un pò di più dallo stile Manchester United come gli anni scorsi e abbiano intrapreso una strada più personalizzata.

  • Fakkio

    Cose belle: Pur non essendo un amante del mimetico utilizzato sulle maglie sportive devo dire che il lavoro di nike per gli Urawa è veramente ben fatto. La prima maglia acquista carattere ed originalità senza entrare nel mondo del pacchiano grazie alla trama mimetica tono su tono. belli anche il bordo colletto e il bordo manica con filettatura in nero. Buono l’uso del bianco per quanto riguarda gli sponsor,si fondono bene con la maglia. La seconda è semplice,pulita ben realizzata e con quel richiamo al baseball dato dalle maniche nere che i giapponesi apprezzano molto. Ottimo il colletto e i bordi manica con filettature rosse che riprendono i colori sociali.

    Cose brutte: Lo stemma stampato fa perdere autenticità alle maglie. Gli sponsor sulle spalle, seppur cromaticamente ben messi con il resto delle divise, restano a mio avviso sempre brutti.La terza maglia entra nel pacchiano in scivolata diretta.

    Per concludere: Le prime due maglie sono ben fatte,la prima particolare quante basta e la seconda semplice ma curata. La terza meglio non vederla. Voti 7,7+ e 4

  • Swan

    Anche se questa maglia home ha una trama mimetica tono su tono per me rimane una pacchianata, mai a livello di Napoli e Bastia away ma pur sempre pessima. Idem per la third.
    La away invece mi piace, non è la solita maglia bianca anonima, le maniche nere ed i bordini rossi su colletto a polo e bordomanica la caratterizzano con un tocco di eleganza.

  • Eugenio

    Dopo mappamondi e simboli dei distretti, eccoci di fronte ad un altro tipo di eccentricità, ma per me accettabile solo in questi campionati così stravaganti : il mimetico.

    HOME: Ottimo in questa maglia l’uso del mimetico, una delle poche maglie da calcio mimetiche che mi piace. Bella anche l’idea dei quattro mimetici diversi. Ottima attenzione per i particolari, peccato che comunque è una maglia mimetica e la disposizione cromatica maglia-pantaloni-calze non sia delle migliori.

    AWAY: Bella maglia, molto semplice e curata , però non è ” da campionato giapponese ” , cioè è poco eccentrica per appartenere a questo campionato.

    THIRD: In questa maglia il mimetico non mi piace molto il mimetico, sembra che sporchi la maglia … Migliore quella rossa.

    Voti 8 – 7,5 – 7

  • Tux

    soffro io di effetto rorschach o nella trama mimetica ci sono delle volute forme di animali?

    • Eugenio

      L’ ho notato anch’io , molto strana come cosa .. Che l’abbiano fatto apposta ?

  • LM

    Belle, sicuramente meglio di quelle precedenti, veramente anonime. In questi modelli è stato usato veramente bene il mimetico, in particolare per quella antracite, mentre in quella rossa ci sta peggio. Bello il riferimento dell’ONU così come mi piace molto il motto appena sopra, cose particolari che quasi mai vedremo in Europa. Ottimi gli sponsor, che incidono poco sul giudizio.Bella la seconda, la mia preferita, per la sua semplicità e pre i colori e l’impatto con gli sponsor, davvero ottimi. In generale tre belle divise, che dimostrano che la Nike, seppur in altre parti del mondo, sa fare divise uniche e particolari per una determinata squadra.

  • andy

    belle o brutte, le maglie per le squadre giapponesi sono tutte personalizzate, al contrario di quello che si vede alle nostre latitudini

    a me piacciono, anche se non vedo come possano camuffarsi vestiti di rosso 🙂

  • CP9

    Non amo il mimetico ne sulle maglie da calcio ne altrove, anche se qui lo trovo più digeribile, molto meno pacchiano rispetto alla seconda maglia del Napoli. Trovo invece bellissima la seconda maglia, quello a polo chiuso da un triangolo è il tipo di colletto che preferisco.

  • raido

    La bianca è spettacolare.
    Sulle altre non mi pronuncio; per quanto in queste possa essere sobrio, il motivo mimetico sarà sempre qualcosa di profondamente inadeguato su una maglia da calcio.

  • MARCO0890

    Molto belle.
    questa squadra sarebbe lo United made in Japan!!!??

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Mimetico e cuoricini insieme. Cosa volere di più?
    Scherzi a parte, il mimetico sulle maglie da calcio mi sa di molto modaiolo e allo stesso tempo pesante e pacchiano. Comunque meglio la terza maglia in tonalità antracite/nero rispetto alla prima rossa.
    Bellissima invece è la seconda divisa.

  • rudiger

    Il motivo mimetico mi sembra sempre un escamotage per dare un tocco di originalità a maglie a tinta unita: una resa di fronte alla mancanza di fantasia e buone idee.