SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il Manchester City ha annunciato oggi il nuovo contratto di sponsorizzazione con Nike a partire dalla stagione 2013-2014. L’accordo è di sei anni fino al 2019.

Nike sponsor tecnico Manchester City

Umbro, che ricordiamo fa sempre parte del gruppo Nike, continuerà a vestire il City fino al termine del 2012-2013.

  • MEFISTO

    mossa prevedibile da parte di Nike

  • dario

    Passione Maglie mi hai rovinato la giornata 🙁

    • Altz

      Anche a me…

  • Michele

    Sempre più omologazione, anche nella scelta dello sponsor tecnico.
    Ancora rimpiango il passaggio dell’Everton alla Nike..

  • Paolo Monea

    Sono contento. Vedendo che nessuno critica mai Umbro, anche riguardo obbrobri come la seconda maglia del City (la rossonera, e “rossonera” va in piccolo perché non è quella del Milan XD), sono diventato un hater della Umbro. Non dico che faccia schifo, anzi è tra le migliori case produttrici secondo me, ma penso sia un pochino sopravvalutata. Poi non è che la Nike mi stia poi simpaticissima, però…

    • dario

      La rossonera del City io la trovo bellissima, oltre a far parte della tradizione del team. Forse se tu la vedessi di presenza cambieresti idea. Poi i gusti son gusti, ci mancherebbe.

      • Fly

        Sulle strisce rossonere non c’è un copyright da parte del Milan, eh! E non è la prima volta che la usano al City, è proprio tradizione per loro una maglia da trasferta così.

        E personalmente, da interista, se il Milan avesse la maglia rossonera della Umbro del City, invece di quella nuova dell’Adidas, ne guadagnerebbe.

        • William

          D’accordissimo!

  • Joey K.

    Che tristezza, la marca di Manchester per eccellenza che si fa da parte per far posto al colosso che sponsorizzerà le maglie di entrambe le squadre cittadine… davvero un peccato. Speriamo che l’anno prossimo alla Umbro chiudano alla grande!

    • SArvure

      Già, che tristezza! La Umbro di Manchester che non sponsorizza nessuna squadra cittadina. Mi chiedo, quale sarà il futuro di questo marchio? Sempre quello di sponsorizzare club “minori”? Oppure è l’inizio di una uscita progressiva dal mondo del calcio?

  • FDV

    Spiace, quasi quanto quando lo stesso passaggio lo fece il Man Utd, ma l’importante è che non si sognino di farlo anche per la nazionale inglese!

    • ferro

      …aspetta e spera….

    • Joey K.

      credo che basterà che l’Inghilterra vinca qualcosa per far compiere quel passo alla Nike…

    • Moa

      FDV preveggente o porta scarogna? 😛

  • geeno_collezionista_34

    Da Umbro a Nike, come dire:

    “dopo aver guidato un’alfa, la mia prossima macchina sarà una fiat” 😀

    Paragone (spiritoso, non voglio generare alcuna polemica né con chi ama umbro né con chi la disprezza: io tra l’altro mi metto in una categoria di mezzo), dicevo, paragone automobilistico a parte, era sì prevedibile. Il City potrebbe, e vorrebbe, diventare uno dei top-club al mondo e Nike certe occasioni, per di più se ce le ha già in casa, non se le fa sfuggire.

    • PeppeF95 SSCN

      Il paragone è quanto mai azzeccato… XD

    • Alvise

      beh, se magari passo da un 145 a un punto gt direi che vale la pena
      🙂

  • squaccio

    Dispiace perchè la maglia del City è sempre stata molto “umbro”:
    pochi fronzoli, colori rispettati e niente stravaganze.
    Temo i fulmini, le saette e tutte queste fesserie che ultimamente stanno caratterizzando la nike.

    Brutto colpo.

  • leghorn utd

    …na tragedia, dopo il coro serigrafato di quest’anno sulla maglia e la semplicità che umbro ha nel SUO stile inglese. Nike City proprio non ci combina una mazza!!!

  • lillysim

    L’Umbro era una caratteristica del City, e le sue maglie bellissime e uniche, davano un senso di fascino. Con Nike il city non avrà altro che una delle tantissime maglie con il baffo che hanno tutti, perdendo tutto il suo fascino. Spero che quest’anno la Umbro realizzi l’ennesima bellissima maglia per il City, che a giugno ho un viaggio a Edimburgo e devo riempire una valigia!!

  • MARCOPANTERONE

    un minuto di silenzio

  • http://www.lucamoscariello.it mosca

    Altro marasma all’orizzonte.

    Un “buon modo” per smettere di vedere belle maglie.

  • AndreaDV7

    Brutta notiziae mi dispiace molto, siamo abituati a vedere le maglie umbro come ricerca della tradizione, ottimi materiali e design; Speriamo che per concludere facciano una bella maglia che rimanga nella storia! Poi del domani non c’è certezza e quindi scopriremo solo vivendo cosa farà nike….e speriamo che umbro non sparisca come marchio.

  • Tullio

    Mi sono sempre piaciuti i prodotti Umbro.
    Devo dire che il passaggio a Nike è stato finora “indolore”. Anzi c’è stata una certa rivitalizzazione del brand. Speriamo che a lungo termine non scompaia nell’universo Nike…

  • Torto #13

    Spero che Umbro non faccia la fine di Reebok con Adidas, andando pian piano ai margini fino quasi a sparire… mi auguro che non accada, ma alla fine non lo penso nemmeno visto il bacino di utenza che ha Umbro e vista la personalità di questo brand.
    Ad ogni modo mi spiace che il City passi a Nike e abbandoni Umbro.

  • FrankieRust

    ancora un anno, e poi potremo smettere di acquistare prodotti targati manchester city.

  • pongolein

    scontatissimo…arriva il magnate, e tempo 2-3 anni si passa al marchio globale che si sbizzarrirà nel fornire completi forse avulsi dalla storia city.
    Sapevo che era questione di tempo.
    Chissà cosa organizzerà lo sponsor per il derby di manchester…mah

  • Wario

    LA PREMIER HA 4 squadre NIKE e noi solo DUE… perchè

  • Wario

    scusate, io Amo molto Umbro, ma NIKE… nike è bellissima.
    DOMANDA!! ovviamente parlo per grandi linee… allora, spesso sento dire che un marchio come nike non fa buone maglie perchè nn ti “cura” abbastanza… poi invece quando si commentano maglie troppo accroccate sento dire ” ah ma non possono fare una bella maglia semplice e pulitA” beh ma scusate nn è quello che fa la nike dando spesso maglie semplici all’ennesima potenza??

  • Wario

    mi correggo 5 squadre… cmq giorni fa uno sulla vostra pagina facebook mi disse che il cacio inglese ha più visibilità e che quindi è per questo che una squadruccia di serie D abbia sponsor adidas e samsung… e ci sta… e allora il campionato francese?? il nostro è più importante e più seguito nel mondo di quello francese, eppure 5 nike… io nn ci credo… boh… secondo me in italia ci sono squadre che meriterebberò sponsor più internazionali e mi riferisco alla roma, al napoli (ma nn per discriminare macron che ha fatto davvero un lavoro eccellente, è che trovo strano che nessuno di questi marchi principali cerchi di accaparrarsi più squadre nel nostro campionato) all’udinese…

    • Alvise

      bisogna vedere che contratti hanno le squadre francesi griffate nike. a parte il psg, che sicuramente percepisce bei soldi, non credo le altre possano dire altrettanto. il montpellier ad esempio indossa modelli nike vecchi di due anni…

    • geeno_collezionista_34

      Penso che il discorso sia più che altro legato ai ritorni economici e pubblicitari che un marchio può ottenere sponsorizzando una squadra piuttosto che un’altra. Le sponsorizzazioni, specie se si parla di top-club, hanno cifre da capogiro, per cui un marchio dovrà sicuramente effettuare un’analisi approfondita prima di proporre la sua partnership ad una squadra: tant’è vero che nike e adidas, i due marchi più noti e potenti al mondo, in Italia sponsorizzano direttamente solo i tre club storicamente più forti, e quindi più seguiti.
      Tra Italia e il resto Europa c’è una differente cultura sportiva, una differente politica dei prezzi e mille altri fattori negativi per noi. Ne abbiamo parlato anche nell’articolo che affrontava la differenza di prezzo tra maglie in Italia e nel resto d’Europa.

      Quindi, in conclusione, penso che i grandi marchi investano “poco” in Italia per via di uno scarso ritorno economico.

    • GianGio87

      nessuno ti dice che il mercato del falso fuori dall’Italia è minore? da noi il mercato del falso fa si che si hanno minori introiti dalla vendita di maglie, e ciò incide nella scelta dei produttori di materiale tecnico.

  • 1908

    peccato!!Speriamo che umbro non faccia la fine della reebook

  • W.J.LEE

    in inghilterra e in giro in europa continuano a passare a nike, qua in italia passano a givova..mah!

    • ciobi1984

      Ahahahahah! Parole sante!

  • Bastian

    Dunque il City passerà da essere il fiore all’occhiello della Umbro (dopo l’Inghilterra) ad una delle tante squadre Nike. Pessima notizia per noi appassionati (in virtù delle varie collezioni che Umbro ha dedicato negli ultimi anni) ma naturale conseguenza delle ambizioni della dirigenza.

    • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

      Mah, più che altro della dirigenza del colosso americano che sapendo che ben presto il City finirà in una probabile fase finale della CL vuole massima visibilità dello swoosh Nike.

      • Bastian

        Si anche questo è vero. Siamo sulla falsariga del cambio Reebok-Adidas avvenuto a Liverpool qualche anno fa.

        • Alvise

          già

  • ciobi1984

    Umbro e Nike sono la stessa azienda… per chi non lo sapesse… un cambio commerciale dettato unicamente dai $…

    • nickfoto

      Bravissimo, mi hai anticipato nei tempi. Il “brand” M. City sta diventando riconoscibile nel mondo, quindi più vendibile. Ed, effettivamente, mi è molto più semplice reperire materialmente una maglia Nike piuttosto che una Umbro. Detto questo, oggi, il mio cuore di appassionato di maglie di qualità e tradizionaliste, piange.

  • elkan

    goodbye umbro

  • Giuseppe Milan

    Per me quelle della Nike sono le maglie più brutte, per questo dico che è stata una pessima trattativa

  • max59

    Forse era meglio per Umbro che Mancini non fosse arrivato, perchè non bisogna dimenticare che l’operazione fatta nel 2009 era fatta anche per rivitalizzare il marchio, caduto dopo la perdita del Man UTD, Chelsea e Celtic. Dieci anni di contratto con la squadra da sempre citata come fornita fin dal 1934 finale FA Cup avevano un significato simbolico. E ora Umbro da dove ricomincia? Il panorama è chiuso, l’unica possibilità sarebbe quella di uno switch al contrario di una squadra un po’ in disgrazia ma con un passato Umbro forte, tipo l’Arsenal. Il Liverpool ha comunque un contratto miliardario (peccato: rivedere il LIverpool in Umbro sarebbe il vero ritorno alla grande), e lo stesso il Tottenham. Sono molto preoccupato per il futuro del marchio, e in fondo sono stufo degli oligopoli, in tutto e per tutto.

  • dario

    Ma qualcuno sa dirmi perchè Umbro non esiste più in Italia?

    • Francis

      La controllata italiana è fallita.
      Se mi sbalio mi corigerete (cit. supervip)

  • http://info@alansport.ch gagio71

    Umbro dopo diversi anni di litigi in tribunale, è riusciata a far chiudere al Gruppo Moretti di Roma che deteneva la licenza per l’Italia ma che evidentemente con il suo modo di lavorare, aveva fatto arrabbiare diversa gente (inadempienze contrattuali, vedi Cagliari e Siena, le ultime fornite che si sono “sganciate” appena possibile).
    Non è previsto a breve una nuova ripartenza e se ci sarà, avverrà stile Spagna, Francia, Svizzera, Germania e Austria, club limitati di prima o seconda fascia.

  • jack15

    poveretti…..

  • William

    Pessima notizia… Niente da aggiungere…

  • Pingback: Manchester City maglia 2012-2013, l'ultimo lavoro sky blue di Umbro()

  • Pingback: Nike annuncia l'intenzione di vendere Umbro entro il 2013()

  • Massimiliano

    Amche se e’ lo united mi consolo con le maglie british style del City of Manchester!

  • Cris

    Ma che tristezza…

  • Spronz

    Peccato che la Umbro non sia piu Nike ma della iconix brand group, quindi la Nike non ha fatto altro che riprendersi uno sponsor che gia gli apparteneva