SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Era settembre quando il Melbourne Heart aveva lanciato il contest che permetteva ai tifosi di creare interamente la terza maglia del club.

La posta in palio era molto più di creare semplicemente una casacca: la third shirt, infatti, verrà indossata in occasione della partita numero 100 in A-League che il Merbourne Heart disputerà il prossimo 17 gennaio contro il Newcastle Jets. A distanza di poco più di tre mesi, il coach John Aloisi e la squadra hanno decretato il vincitore – si tratta del 28enne Domenic Stephen – e la maglia è stata quindi presentata in una conferenza stampa cui hanno partecipato il capitano degli Heart, Harry Kewell, e il difensore Patrick Kisnorbo.

Melbourne Heart Third Kit 2013-2014

I giocatori Harry Kewell e Patrick Kisnorbo indossano la terza maglia.

 

Realizzata insieme allo sponsor tecnico Kappa e all’organizzatore del concorso, MatchWorks, la nuova jersey degli australiani va ad aggiungersi alle altre due maglie che gli Heart hanno utilizzato fino ad ora. E non solo in questa stagione, dal momento che la home e la away shirt sono le stesse indossate nel campionato precedente (peraltro entrambe biancorosse cui contrastava la third in grigio antracite).

La terza maglia di quest’anno, invece, ritorna ai colori sociali del club, creando un’uniformità cromatica con le altre due che non conferisce eccessiva personalità alla casacca. L’idea di Domenic era quella di riprendere nuovamente i colori sociali senza utilizzare strisce, fusciacche e/o cerchi e trova spazio in un design “ricercato”. Ispirato a e da John van’t Schip (ex attaccante di Ajax e Genoa), il giovane “designer”, infatti, ha rielaborato la struttura della maglia combinando i colori della squadra olandese, l’Ajax appunto, e il disegno metà-e-metà della maglia del Genoa.

Un’idea che tuttavia viene riadattata in base alle esigenze di sponsorship dal momento che il quadro cromatico è stato interrotto da una fascia orizzontale che conferisce molta geometria alla casacca e rompe con le linee più morbide della maglia in sé.

Melbourne Hearts maglie 2013-2014

Le maglie del Melbourne Heart
In ordine: la home e la away (uguali a quelle della stagione precedente) e la nuova third shirt

 

La scelta di ricadere sui colori societari è stata giustificata da Stephen considerando la partita d’esordio durante la quale questa casacca verrà indossata. Il kit away del Newcastle Jets è, infatti, di colore scuro e dunque utilizzare colori chiari permettono agli Hearts di spiccare visivamente sul campo e di evitare confusione tra i giocatori. Nel bilancio cromatico, il bianco predomina sul rosso che occupa i bordi delle maniche ripresi dai quadranti opposti della maglia sia davanti che dietro.

Particolarmente interessante è l’inserimento dei nomi di oltre 5000 tifosi membri del club degli Heart (iscritti prima del 20 settembre 2013) sulla maglia  impressi nei quadranti rossi su entrambi i lati della maglia e nell’area che ospita il numero e il nome dei giocatori. È questo il modo del club di omaggiare i propri tifosi che scenderanno simbolicamente in campo con la squadra in un anniversario importante, quello della 100esima partita in A-League e magari possano portare fortuna alla squadra, ha sottolineato Patrick Kisnorbo.

Melbourne Hearts Third Shirt 13-14 dettagli

Il kit si chiude con un accenno all’asimmetria cromatica della maglia che viene riproposta anche nei pantaloncini grigio antracite, delimitati anteriormente da una bordatura bianca, mentre posteriormente prosegue fino al bordo. I calzettoni, invece, riprendono i colori sociali del club: rossi con bordi bianchi.

Melbourne Heart Third Kit 2013-2014 bozza

La maglia è stata prodotta in 150 esemplari e se non potrà accontentare tutti i tifosi, sicuramente rappresenta un grande sostegno alla squadra che ultimamente non passa un periodo roseo.

Melbourne Hearts Third kit competition 2013-2014

I quattro kit finalisti del concorso

 

Dal canto nostro, di seguito vi proponiamo anche le altre tre divise finaliste. Se foste stati voi a dover scegliere la maglia degli Heart, quale avreste preferito tra i quattro kit a disposizione? 

  • Lord Balod

    Il primo kit era figo,speriamo venga utilizzato in futuro…

  • Niccolò Nottingham Forest

    Se fossi stato un tifoso sarei stato tentato dal quarto modello per i calzettoni diversi uno con l’altro ma alla fine avrei scelto il modello vincitore. Troppo bello e ben accostato con i pantaloni scuri, peccato per i riadattamenti che sono stati fatti ma comunque mi piace. Ben giustificato l’utilizzo dei colori sociali, perchè la maglia sarà utilizzata in un’occasione speciale e l’altra sqaudra ha i colori scuri. Non conosco il campionato australiano ma spero che gli Hearts siano gli unici ad indossare i colori bianco e rosso, oppure dovranno giocare a petto nudo.

    P.s. quando inizieremo a vedere due calzettoni diversi?? Genoa??? Cagliari??? Guardate qua!

    http://www1.pictures.zimbio.com/gi/Real+Madrid+v+Racing+Santander+La+Liga+wZgBSFV-5yQl.jpg

    • rudiger

      Bellissimo.

    • Tux

      ho disegnato spesso divise completamente ammezzate, calzettoni compresi, per divertimento, ma non credevo che fosse regolamentare giocare con calzettoni di due colori diversi. Non vorrei sbagliare, ho visto una divisa simile a questa, virata in rossonero, qualche anno fa, per una squadra dilettantistica della provincia di Cosenza, forse il castrovillari.

    • FDV

      Ho quella maglia del Santander, ma i calzettoni di colore diverso sono un abominio. Già non mi piacciono quelli divisi a metà verticalmente, e né quelli che differiscono tra loro anche per un piccolo particolare come quelli della divisa viola-nero-bianca del Liverpool. http://cdn.bleacherreport.net/images_root/slides/photos/001/144/977/114496826_display_image.jpg?1312215473

  • out of mind

    Non capisco come una squadra possa avere tre maglie con gli stessi medesimi colori anche se in percentuali diverse. A questo punto mi viene da pensare che in Australia non esistano altre squadre biancorosse.
    Se ipoteticamente dovessero giocare contro l’Ajax o il Feyenoord quale maglia potrebbero usare?

  • aLeeeKaraliS

    onestamente più che l’ajax mi ricorda il feyenoord…

    • out of mind

      Esatto. Ispirarsi a un giocatore dell’Ajax e fare una maglia molto simile a quella Feyenoord sembra quasi una presa in giro.

  • Eugenio

    Io, onestamente, avrei optato verso la quarta opzione : un modello scuro che si distingue dalle prime due maglie, con gli stessi colori.
    Una maglia che, presa singolarmente, è piuttosto bella, anche con l’ aggiunta dei nomi sulle maglie che , però , dà molto di già visto con il parma l’ anno scorso. Questo grosso bandone si poteva anche evitare. Comunque il trio di divise è sbagliato: la prima sta bene , al posto della seconda avrei messo la quarta del contest e poi questa come terza, da usare in occasioni speciali. Vabbe’.

    Voto 7,5

  • elkan

    far disegnare per intero una maglia ad un tifoso sminuisce il lavoro professionale di migliaia di designer..del tipo “possono farlo tutti”..non sono d’accordo!

    • rudiger

      Se non fosse che il tifoso ha dato una pista al 90% dei creativi professionisti.

  • Swan

    Il disegno della maglia mi piace, peccato che gli sponsor siano troppo ingombranti e la maglia ne risenta.
    Una bella soddisfazione per questo tifoso vedere la sua squadra indossare una maglia da lui concepita.
    Cromaticamente parlando confermo che il Melbourne Heart è l’unica squadra biancorossa della Hyundai A League e che talvolta non c’è una netta distinzione tra i colori delle squadre in campo, un po’ come nel campionato argentino.

  • LM

    Davvero un bel completo, peccato per il mega sponsor che impatta sugli scacchi. Per il resto, semplice modello con girocollo e kapponi stile Cagliari 2012-2013, quindi dettagli riciclati in stile Kappa. Il modello quindi è bello, ma anche quasi inutile dato che cromaticamente è uguale alla seconda e troppo simile alla prima, quindi avrei scelto un altro modello, che non si confonda con le prime due, come la prima, quella che preferisco, o la quarta, particolare per i calzettoni diversi.Comunque, va detto che pure questo modello mi piace, mi ricorda molto il Rimini, almeno nella maglia. Peccato per gli sponsor, che rovinano gran parte della maglia, sopratutto quello frontale, eccessivamente grande, oltre al simbolo della A-League, che metterei nella manica e non davanti. Pure i calzoncini sono pieni di sponsor, ma almeno si vedono di meno. Davvero una bella divisa, particolare e fantasiosa, tutt’un’altra cosa ai modelli che propone in Italia.

    • Lord Balod

      Lo dico sempre anch’io,che per club italiani Kappa non si sforza minimamente di cercare originalità…forse la colpa è proprio dei club nostrani,troppo attaccati alla tradizione e poco inclini ai cambiamenti

  • rudiger

    Per me il tifoso ha fatto un capolavoro: l’asimmetria tra i due colori ha reso l’irrinunciabile sponsor un elemento di equilibrio invece che un’interruzione del disegno della maglia, come nel 99% delle maglie a disegno verticale. Certo il fatto che lo sponsor sia quasi una forma astratta, e non una scritta, aiuta molto.
    Bello anche il contrasto con i pantaloncini blu e bianchi, in cui le bande bianche legano per forma e colore le due metà della divisa.
    Chi toglie punti alla maglia creando squilibrio e disturbo all’armonia dei bianchi e dei rossi? La brutta toppa di lega, con annesso sponsor dedicato, e il ritorno dei kapponi viventi.

  • FDV

    Ci sono alcune soluzioni che gradisco molto. Bello l’impatto dei bordi rossi, buona fascia orizzontale bordata di grigio per lo sponsor ed ottimo che la stessa soluzione sia stata adottata sul retro per i numeri: esigenze di sfondo uniforme trattate come si deve, con continuità di stile tra fronte e retro.

    Di questa squadra poi mi piace molto il logo a cuore stilizzato formato dalle lettere M ed H. Certo home, away e special kit tutti con gli stessi colori è alquanto strano, ma coerente ad esempio con l’approccio molto diffuso nello sport australiano per eccellenza: http://bit.ly/18Hre65

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    L’idea che ha avuto il vincitore del concorso non è male, certo la fascia bianca in prossimità dello sponsor lascia molto a desiderare. Se lo sponsor fosse stato nero i grossi scacchi bianco rossi si sarebbero potuti “incontrare” creando un migliore effetto visivo.
    Avessi dovuto sceglire io il kit sarebbe stato il secondo, quello nero con righe bianco rosse verticali al centro.
    E poi, maglia home, away e third tutte con gli stessi colori. Che senso hanno?

  • tot

    per me é una bella maglia
    bella l´idea delle linee sui calzoncini e ci sta bene anche lo sponsor
    peró mi chiedo
    ma che senso ha avere 3 maglie bianco rosse??