SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Minime novità sul fronte maglie per quel che riguarda il Modena 2015-2016, affiancato per la terza stagione consecutiva da Erreà.

L’azienda sportswear emiliana ha mantenuto inalterate le colorazioni dei tre kit che compongono la nuova collezione, lasciando al suo posto anche l’immagine della Ghirlandina, la torre campanaria del Duomo di Modena.

Presentazione maglie Modena 2015-2016

La collezione è composta da tre kit per i calciatori di movimento e due divise per i portieri. I colori scelti per vestire gli estremi difensori dei canarini sono il verde e l’arancione.

PRIMA MAGLIA MODENA 2015-2016

La prima maglia della squadra di Crespo presenta poche innovazioni rispetto alla versione precedente. Il classico giallo della maglia accompagnato dal blu scuro del colletto e dei bordo manica colora la casacca dei canarini, impreziosita da una doppia striscia ricurva che scorre su entrambi i fianchi. Questo inserto è riproposto anche sul pannello posteriore, caratterizzando il fianco della maglia con una singolare striatura verticale.

Divisa Modena home gialla 2015-2016

Un ulteriore dettaglio che decora la maglia dei canarini è l’immagine della Ghirlandina, disegnata in trasparenza sul fianco destro. I loghi Erreà sono applicati in blu su entrambe le spalle e sul petto, dove è cucito anche lo stemma societario.

Maglia Modena casa 2015-2016 Serie B

Le personalizzazioni, disegnate con un carattere rinnovato, sono blu navy. Le numerazioni sono arricchite dall’acronimo societario raffigurato su ogni cifra. L’interno del colletto è caratterizzato da una trama a righe diagonali tono su tono che ospita la frase “Noi siamo il Modena”.

La tonalità di blu utilizzata per gli inserti della maglia, decisamente molto scura, cozza con il blu royal dello stemma societario. Questa scelta potrebbe risultare poco azzeccata ma al contrario, a mio avviso, contribuisce a mettere in risalto l’emblema societario nel contesto della maglia.

Font Modena nomi numeri 2015-2016

La prima divisa del Modena si completa con pantaloncini blu navy, decorati dalle strisce parallele ricurve che completano l’effetto proposto sulla maglia. Sulla gamba sinistra troviamo i numeri, applicati in giallo assieme al logo Erreà, mentre sulla gamba opposta è cucito lo stemma della squadra emiliana. Curati anche i calzettoni blu, decorati da un orlo giallo e dall’acronimo societario cucito sulla parte frontale, assieme al logo Erreà.

Prima divisa Modena 2015-2016

SECONDA MAGLIA MODENA 2015-2016

Lo stesso modello, caratterizzato dal colletto a polo con scollo a Y e dai bordo manica in contrasto, è riproposto anche per le due divise da trasferta che completano la collezione 2015-2016. Per il kit away è stato confermato il colore blu navy con inserti gialli.

Nuove maglie Modena 2015-2016 Erreà

Nomi e numeri sono gialli come i loghi dello sponsor tecnico. La casacca da trasferta è abbinata a calzettoni e pantaloncini gialli con decorazioni blu. Anche in questo campionato i ragazzi di Crespo potranno scendere in campo sfoggiando un look total blue, a seconda dei colori della squadra avversaria.

TERZA MAGLIA MODENA 2015-2016

Completa la collezione una terza maglia bianca con colletto a polo e bordo manica blu navy. In questo caso le strisce parallele che corrono lungo i fianchi rappresentano entrambi i colori societari. Le personalizzazioni, come i loghi Erreà, sono applicate in blu navy. Il kit total white si completa con pantaloncini e calzettoni bianchi.

Seconda e terza maglia Modena 2015-2016

LA GHIRLANDINA COME CANGRANDE?

Dopo essere subentrato a Givova dalla stagione 2013-2014, il marchio di abbigliamento sportivo Erreà ha introdotto sulle maglie dei canarini l’immagine della Ghirlandina stampata  in trasparenza sul fianco. Il disegno della torre simbolo della città di Modena, riproposto per tre stagioni consecutive, sta caratterizzando l’epoca Erreà sulle divise dei modenesi e se mantenuto nei successivi campionati potrebbe rappresentare un elemento distintivo della casacca del Modena come l’effige di Cangrande della Scala sulla prima maglia del Chievo o come è stato nel recente passato il Carro dei Carraresi sulle maglie del Cittadella.

La Ghirlandina sulle maglie del Modena

Ma se per le due squadre venete la scelta può essere in parte giustificata dall’assenza di una storia radicata e consolidata nelle categorie più prestigiose, il discorso per il Modena è in parte diverso. Una squadra ultracentenaria come quella emiliana, riconosciuta indubbiamente nel panorama calcistico nazionale per i suoi colori tanto da valere ai suoi calciatori il soprannome di “canarini” ha realmente bisogno di un ulteriore elemento di distinzione? In questo caso sarebbe interessante conoscere l’opinione dei tifosi modenesi.

Poche novità ma tanta personalizzazione, sembra essere questo il comandamento seguito da Erreà per le nuove divise del Modena. Come giudicate i tre kit dei canarini 2015-2016?

Photocredit parziale: Pasquale Bove – Foto Vignoli

  • MOSCA

    ..rispondendo alla domanda, direi che un ulteriore elemento a distinguere l’immagine del Modena, può starci quando questo è davvero leggero come appare nelle divise, fosse più evidente nei toni o invasivo nella posizione sarei per esprimere un parere negativo, ma qui davvero sulla gialla e la blu si fatica a vederlo.

    E’ un escamotage classico degli anni 90, che personalmente trovo sempre moderno quando appunto è così discreto, molto meno come nel caso del Frosinone dove di tono su tono non si può parlare, o del Chievo dove il risultato è molto più impattante.

    Sul kit, mi piace, Errea da anni produce lavori notevoli e non solo per i “canarini”, ci pensano poi in genere gli sponsor a dare la mazzata.
    Sugli inserti laterali, non mi fanno certo impazzire, ma non sono così drammatici.
    Molto belli i calzettoni.
    Sui motti all’interno dei colletti aspetto che si apra la raccolta firme per la petizione a bandirli.

    Promuovo il lavoro.

    • UnderUmbr

      Mi ritrovo nelle tue parole; ottimo lavoro, ben fatto. La Home mi piace moltissimo. Hai ragione anche sui calzettoni.

  • rudiger

    Comincio ad avvertire un certo fastidio nel vedere monumenti, statue, animali e geroglifici vari parcheggiati sulle maglie. Mi sembra un trucco ormai scontato per ricercare un’originalità che le maglie in se’ non hanno (non in questo caso ma in generale).
    Capisco che può piacere, a me no.

    • Mr.74

      Sono d’accordo, è un pò lo stesso discorso dei motti che appaiono sulle maglie, sempre più in voga, e che talvolta sono di una banalità che rasenta il ridicolo. Per quanto mi riguarda, direi che anche questa moda ormai trasversale tra moltissimi brand, dei fantomatici fori laser traspiranti, ha stufato! Vada per tutto…ma non c’è niente da fare, il troppo stroppia! 🙂

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    io comincio a provare lo stesso fastidio di rudiger per le scritte sul colletto.

    Lo sappiamo che voi siete il Modena, chi altri dovreste essere?

    • rudiger

      Quelle ormai neanche le commento più.


      Io sono un utente di Passione Maglie
      Since 2011

      • adb95

        Sapevo che avresti fatto qualcosa a proposito di Rüdiger alla Roma.

        Grande 🙂

        • Swan

          Mi sa che preferiva il Rudiger che vestiva la n.9 circa 25 anni fa.

      • Niccolò Mailli

        Aspettiamo i due puntini sulla U anche nel nome utente però….

        🙂

      • rudiger

        Ė stata una trattativa lunga. Ho aspettato di vedere le foto della maglia prima di cambiare avatar, per sicurezza… se ce l’avesse scippato la Lazio avrei dovuto cambiare nick!
        Sui due puntini della U ho provato in tutti i modi a spiegare che si scrive senza, ma non mi hanno ascoltato 🙂

  • Swan

    Ennesimo esempio, dal mio punto di vista, della netta differenza tra maglie e kits dei club inglesi rispetto ai medesimi dei club italiani.
    Erreà è un brand ben stabilizzato in UK, propone lavori curati che si diversificano nel corso delle stagioni.
    Al Modena stanno riciclando dei modelli banali ai quali viene aggiunta una stampa tono su tono ed una frase all’interno del colletto, panta e calze sempre uguali.
    Ah, dimenticavo la grande novità dell’inserto ondulato.

  • Magliomane

    Le maglie mi piacciono molto. Le versioni senza sponsor mi fanno sempre ritrovare la pace dei sensi.

    Mi unisco al coro dei contrari alle scritte o ancora peggio hashtag sopra/dentro/intorno al colletto: BASTA, per favore, BASTA!

  • Tux

    Ci sono squadre che hanno dei motti storici che le accompagnano e che sulle maglie (o meglio, dentro le maglie) ci stanno bene: chi troverebbe da ridire su una cucitura all’interno della casacca red con la scritta “you’ll never walk alone”?
    Altre volte questa trovata non ha assolutamente senso, specialmente quando si tenta di compattare la comunità intorno alla squadra -cosa lodevole in sé- con una roba tipo “NOI SIAMO…”, che tra l’altro sta diventando ahinoi gettonatissimo.
    NOI SIAMO IL MODENA…? Perché, scusate, qualcuno aveva dubbi?
    C’era bisogno di scrivere NOI SIAMO IL MODENA sulla maglia come promemoria o come dichiarazione d’intenti? Ma vi sembra un motto così poetico, così incisivo, così memorabile? Scritta per scritta, avrebbe avuto molto più senso una frase ad hoc tratta da una canzone di Guccini, ad esempio.

    Riguardo le maglie in sé, non mi convincono molto le striature laterali. O metti quelle o metti la Ghirlandina. Mi pare che cozzino parecchio…

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Non mi dispiacciono, tra le tre la migliore mi pare la maglia bianca. Gli inserti laterali ondulati mi ricordano quelli presenti sulla maglia del Palermo prodotta da Legea per la stagione 2011/12. Inoltre mi pare cozzino contro, o poco ci manca con la Torre della Ghirlandina; quest’anno visti gli inserti laterali l’avrei evitata. Nel complesso lavoro comunque buono ed in linea con la tradizione del club modenese.

  • daniele87r

    La bianca delle tre mi piace di più.
    Anche secondo me non ha senso mettere il motto siamo il Modena,che senso ha?

    Comunque come mai delle nuove maglie del Catania non se ne parla?

  • daddo

    a me a volte le scritte interne piacciono e mi piace anche un simbolo cittadino sulla maglia di una squadra che rappresenta cmq una città.. vedete l’empoli, quest’anno ha delle divise anonime mentre l’anno scorso erano troppo belle… le scritte invece sn belle quando ci sn frasi storiche, o parti di inno della squadra( come in quelle joma della fiorentina) o magari i nomi di calciatori storici cm nella terza del torino e concludo citando anche le maglie da portiere del genoa che sono fantastiche! Insomma w la storia nelle maglie e l’originalità! 😀

  • Aldo

    La maglia home non mi dispiace, semplice ma non banale, maglia con colletto a polo, anche se il colletto di dimensioni ridotte sta cominciando a circolare forse un pò troppo, comunque carino, belle anche le maniche col bordo blù.
    Tutto sommato anche le righe blù sui fianchi non disturbano più di tanto e spezzano un pò di monotonia, vivacizzando la maglia che è comunque di un solo colore.

    Voto home 7

  • Alessio

    Le strisce laterali mi paiono bruttissime e rovinano maglie che per il resto sono decisamente belle.
    La scritta interna “Noi siamo il Modena” è quanto di più inutile esista e sono d’accordo con chi non ne può più di tutte queste formule e formulette scialbe.
    C’è già il logo sul petto, basta e avanza

  • Eugenio

    Anche a me effettivamente tutte queste serigrafie cominciano a stancare… Non che siano passate di moda, ma diventano una scusa inutile per arricchire la maglia e sembrarla curata. Infatti le prime due sono molto belle, la terza di meno. E tra l’altro con quegli inserti è davvero inutile aggiungere la ghirlandina. Sono contro anche agli hashtag sulle maglie. Orrendi.

  • NelloStileLaForza

    Divise discrete.
    Ghirlandina passabile (benché invisibile in due kit su tre).
    “Noi siamo il Modena” provincialissimo.