SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Gigi Buffon in conferenza stampa

Gruppo A: Lo strafavorito Brasile se la vedrà con il già eliminato Camerun nella sua ultima giornata, e, anche se Eto’o vorrà chiudere il suo torneo con una bella prestazione, non crediamo che i “Pentacampioni” avranno particolari problemi a portare a casa i tre punti. Più interessante sarà la sfida tra Croazia e Messico, che si giocheranno il secondo posto valido per il passaggio del girone.

Gruppo B: Dopo la “debacle” spagnola, rimane solo da vedere chi tra Olanda e Cile passerà come prima del raggruppamento. Lo scontro diretto ci sarà il 23 Giugno. Pura formalità, invece, la partita tra le “Furie Rosse” e l’Australia.

Gruppo C: Complicata la situazione in questo girone, poichè, con la Colombia già qualificata, anche le altre tre squadre possono sperare nel passaggio del turno: serve, comunque un miracolo al Giappone contro l’11 di Cuadrado e J.Rodriguez. Così come ne serve uno alla Grecia contro la Costa d’Avorio di Didier Drogba.

Gruppo D: Dopo aver metabolizzato la “sorpresa” Costa Rica, resta da vedere cosa può succedere nel Big Match tra Italia e Uruguay. Di fatto i ragazzi di Prandelli, oltre a poter contare su due risultati su tre, possono anche sperare di qualificarsi come prima del girone, ma solo nel caso in cui ci sia una vittoria con due gol di scarto contro la formazione del ” Maestro” Tabarez e, contemporaneamente, l’Inghilterra, già fuori, vinca con lo stesso parziale contro i centroamericani. Tutto può succedere, ma dipende comunque tutto da Balotelli and co.

Gruppo E: Simile la situazione anche in questo raggruppamento. La Francia con un piede agli ottavi se la vedrà con l’Ecuador, mentre la Svizzera di Hitzfeld spera nel colpo di coda contro l’Honduras. Non sono escluse sorprese, girone da seguire attentamente.

Gruppo F: Scontro al vertice, con la non brillantissima Argentina che dovrà confermare la sua leadership nel girone con la Nigeria, mentre l’Iran cercherà il miracolo sportivo contro la già eliminata Bosnia di Dzeko.

Gruppo G: Dopo il mezzo passo falso nella seconda partita, la Germania dovrà difendere la qualificazione contro gli USA che, con il pareggio contro l’11 di CR7, si ritrovano primi a pari punti con i tedeschi. Rimane una flebile speranza per Portogallo e per i ragazzi del C.T. Appiah, che si giocheranno tutto nello scontro diretto.

Gruppo H: Il Belgio già qualificato, ma non ancora sicuro del primo posto, dovrà confermare quello che di buono ha fatto vedere nelle prime due partite contro la sorprendente Algeria. D’altra parte, Russia e Corea del Sud se la vedranno per sperare ancora nel secondo posto utile per il passaggio del raggruppamento.