SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nel 1998 Nike lanciò la prima scarpa Mercurial, ispirata a uno dei calciatori più forti della storia, il “Fenomeno” Ronaldo Luìs Nazario de Lima.

Oggi, a distanza di 15 anni, la sua velocità e il suo stile sono rinati negli scarpini Mercurial IX Special Edition.

Le scarpe Mercurial nel 1998 e nel 2013

La scarpa utilizzata da Ronaldo durante i mondiali di Francia ’98 era disegnata nei colori argento, blu e giallo con lacci neri. Fu il mondiale dell’episodio shock prima della finale contro i padroni di casa, quando il Fenomeno accusò un malore e andò in campo nonostante una condizione fisica pietosa.

Ronaldo scarpe Mercurial 1998

Nike ha deciso di celebrare il Fenomeno e il traguardo dei 15 anni di una scarpa ormai iconica con una versione speciale prodotta in soli 1998 pezzi in tutto il mondo.

La tonalità del giallo è diventata fluorescente, molto vicina al verde lime, mentre l’argento è stato aggiornato con una finitura metallica.

Scarpini Mercurial IX 1998 Special Edition

La Mercurial IX Special Edition sarà disponibile dall’8 Maggio presso alcuni rivenditori selezionati.

  • Daniele Costantini

    Splendidi scarpini, e altrettanto splendida la maglia brasiliana di France ’98: a mio avviso, la migliore casacca mai realizzata da Nike per la Seleçao; e in generale, una delle migliori divise verdeoro in assoluto, dai tempi di Mexico ’70.

    • Joey K.

      Concordo. Mai vista una maglia del Brasile affascinante come quella!

      • Daniele Costantini

        A quella maglia, e a quelle scarpe, è legato inoltre uno degli spot più belli mai girati da Nike, “Airport ’98”: http://www.youtube.com/watch?v=munMGzeqCQE

        …che tuffo nel passato! 😉

  • FDV

    Raramente mi esalto per degli scarpini, ma questi erano bellissimi all’epoca ed è stupendo rivederli oggi in versione aggiornata. Bellissima operazione.

  • pongolein

    mercurial 98 r9, semplicemente le scarpe più belle della storia del calcio, indossate dal giocatore più forte al mondo dai tempi di maradona.
    Queste scarpe hanno un alone leggendario, chi le aveva le venerava, e devo dire che il restyling moderno non rende del tutto merito al suo antenato.
    Sono comunque molto belle e mi piace questa iniziativa, ma ogni cucitura, ogni particolare, e soprattutto la linguetta erano parte essenziale di quel capolavoro.
    Un tempo c’erano le nike di ronaldo, le adidas di beckham, di raul o zizou, le lotto di sheva o le mizuno di rivaldo…oggi invece lo stesso modello è condiviso da qualche dozzina di giocatori.

    • Daniele Costantini

      Tra i miei primi ricordi in questo senso, ci sono le Valsport bianche di Marco Simone: http://digilander.libero.it/marcosimone2001/album/Milan/images/IMG3bb1f4075cc70.jpg

      • pongolein

        Vero!!!
        Poco più tardi king george fece tendenza con le diadora rosse. Era l’inizio dell’evoluzione cromatica più bella ma se vogliamo anche dissacrante dell’intero mondo del calcio…mi ricordo mio padre che a quei tempi diceva sempre “ma che razza di scarpe hanno…devono essere nere!”

        Oggi un giocatore con le scarpe nere sarebbe considerato un anticonformista =P

        Ricordo anche le scarpe di guti, che aveva un paio di adidas dorate fantastiche ed esclusive.

        • Djibril

          Forse la tendenza l’avrà fatta Weah, ma le prime Diadora rosse indossate sono di Georges Grun e Scifo a USA 94

    • rudiger

      Ronaldo è stato un grande, un campione assoluto. Ma non lo metterei più in alto di altri suoi più o meno contemporanei come Zidane, Baggio o Van Basten.
      Maradona invece svettava incontrastato e incontrastabile.

      • pongolein

        io sono un milanista patologico e venero van basten come una semi divinità, stesso discorso per baggio che ritengo il più grande italiano di sempre, ma ronaldo…..destro, sinistro, dribbling, fantasia, potenza, senso del gol, tecnica, velocità. Mai viste tutte queste doti in un solo giocatore, e se non fosse stato letteralmente tormentato dagli infortuni (anche se pure van basten ha dovuto chiudere anzitempo la carriera per colpa dei vari bruno, vierchowod e di due caviglie di cristallo, ma anche roby ne ha passate tante) possiamo solo immaginare cosa avrebbe potuto combinare…questo ha vinto un mondiale da assoluto protagonista, ha mantenuto medie realizzative pazzesche in tornei equilibrati (non come fanno adesso quei “due” che fanno 100 gol a stagione in fotocopia).
        Insomma io dopo pelè e maradona metto il fenomeno….poi van basten e i vari crujff, zizou, baggio, platini.

    • Niccolò Nottingham Forest

      Non dimentichiamo le diadora rosse di Weah e quelle nere con il logo rosso di Van Badten, poiriprese da Pippi Inzaghi.

      http://ball72.com/data_images/george-weah/george-weah-04.jpg
      http://www.magliarossonera.it/img_misc/cartoline/69.jpg

  • LM

    Bellissime. La Nike quando si impegna fa davvero delle belle scarpe.

  • Torto #13

    Sono un tradizionalista anche sugli scarpini da calcio, li preferisco neri e non tutti colorati, ma giù il cappello per queste scarpe… anzi quelle scarpe, quelle del ’98.
    Ottima però la riproposizione, con una certa evoluzione, quindici anni (già così tanti ne sono passati?) dopo.
    Brava Nike.

  • Matteo18

    eccezionale, hanno riproposto lo scarpino del 98 adattandolo allo stile attuale cambiando il minimo indispensabile, un lavoro sublime a prescindere dai gusti personali sui colori fluo.

  • rudiger

    All’epoca non mi piacevano, perché per me l’argento, come l’oro, non dovrebbe trovare posto tra i colori del calcio. Oggi però, con le frittate viste in questi anni ai piedi dei calciatori, direi che non sono male.
    Finché ci sono stati, ho sempre odiato gli scarpini obbligatoriamente neri. Quelli di Marco Simone, bianchi, mi esaltarono. Da li in poi però si è presa una brutta piega, fatta di troppe pacchianate e poche eccezioni.
    Oggi siamo alla follia psichedelica, con i forti contrasti cromatici tra calzettoni e scarpini che sono molto fastidiosi.

    • Cigno di Utrecht

      Parole sante, le sottoscrivo dalla prima all’ultima.

  • Dado

    Degno tributo al più forte giocatore dell’ultimo ventennio. I vari Messi e CR7 possono solo lustrargli gli scarpini (edizione 1998).

    • pongolein

      straquoto

  • Cesc Lampo

    Io avevo la versione successiva… nere con le onde (quelle che adesso sono blu) nero lucido… non riesco a postare la foto ma erano veramente spettacolari!!! oltre che Ronaldo (idolo assoluto d’infanzia per un interista come me) le indossava anche un altro giocatore che qua a Milano ha lasciato grandi ricordi, il Cholo Diego Pablo Simeone!!! che scarpa ragazzi!!! Questo è un tuffo nel passato perfettamente riuscito!!!

  • sm1le

    Magnifiche

  • jack15

    bel tentativo…ma mi sa che le cuciture del 98 sono impareggiabili!!!

  • Ram

    Io mi ricordo benissimo le Kronos gialle di Stoichkov ai tempi del Parma… Comunque, vorrei condividere con voi questo articolo del Corriere della Sera del 1996 intitolato “La fantasia del pallone è finita nelle scarpe”, per dire come sono cambiati i tempi in meno di 10 anni.. oggi le scarpe, di qualsiasi colore siano, non fanno più notizia http://archiviostorico.corriere.it/1996/novembre/11/fantasia_del_pallone_finita_nelle_co_8_9611112632.shtml

  • Ram

    Scusate meno di 20 anni…

  • Luca

    Le scarpe non nere e non di pelle sono orrende. Non fanno nemmeno odore, e tolgono il piacere di pulirle e ingrassarle. Per fortuna che ci sono ancora le Pantofola d’oro…

  • MARCO0890

    Meglio le Mercurial del 98 che queste.
    Meglio la nike di quei tempi.
    Meglio Ronaldo di tutti i campioni di oggi

  • salvo

    scusate, ma sono in vendita ancora le scarpe di ronaldo ?