SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

In un paese conosciuto ai più per aver trasformato, nel corso degli anni, il gioco del calcio in una vera e propria arte, Nike ha pensato bene di celebrare lo stile di gioco brasiliano lanciando la campagna “Dare to be Brasilian”, che tradotto significa letteralmente “Il Coraggio di essere Brasiliani”.

Nike campagna "Dare to be Brasilian" Thiago Silva

Il prodotto finale dell’iniziativa di Nike vede Neymar, Thiago Silva, David Luiz, Paulinho, Bernard e il tecnico Luiz Felipe Scolari attori principali di un breve video, con un cameo del “Fenomeno” Ronaldo, che mette in mostra lo stile e l’atteggiamento in campo dei suoi protagonisti.

Il filmato si apre con tutta la Seleção che si stringe in cerchio per darsi la carica prima della palla al centro. La partita ha così inizio e il primo ad essere inquadrato è Thiago Silva: la scena si sposta su di una piazza in cui il difensore ex Milan gioca con altri ragazzi sotto gli occhi della cantante Ivete Sangalo, ma è così tanto forte che, in quel contesto come nella realtà, è considerato il Padrino dell’area di rigore, dove non passa nessuno. Tackle scivolato, dribbling e lancio lungo, et voilà tutto il repertorio di Thiago Silva è servito per lanciare Paulinho, che aggancia con maestria.

Il plot del filmato passa quindi al classico campetto di periferia, dove il giovane centrocampista è cresciuto nel mito di Ronaldo, presente nel video in questa scena a bordo campo mentre ammira divertito i numeri di Paulinho, che indossa la maglia del Brasile proprio del Fenomeno utilizzata a Francia ’98. Sul capovolgimento di fronte ecco entrare in scena Scolari e David Luiz: il primo impartisce indicazioni al difensore del Chelsea, che da piccolo bimbo diventa un cartoon gigante, per mano del disegnatore Rafael Grampá, con una presenza fisica impossibile da prevaricare.

La palla passa al folletto Bernard che si destreggia con maestria tra i “giganti” avversari, e con una magnifica rabona serve Neymar. La stella del Barcellona ricorda i momenti passati sulle spiagge di Santos, città dell’omonima squadra di calcio che fu anche di Pelé, dove Neymar è cresciuto tra finte e dribbling ubriacanti. Lo script segue questa cadenza tra finzione e realtà fino a che non si chiude sul gol di Neymar, festeggiato anche dal cantautore brasiliano Thiaguinho, chiudendo con lo slogan “Dare to be Brasilian”, come ad affermare: “Nessuno gioca come noi”.

Nike Brasile Campagna 2013-2014 Ronaldo

Lo spot guarda alle singole personalità e all’essenza degli stili di gioco di Neymar, Silva, Luiz, Paulinho e Bernard, per creare un forte impatto visivo attraverso il punto di vista di ogni protagonista. Nelle scene realizzate, vediamo il calcio con i loro occhi: Neymar gioca come un bambino, Luiz corre sulla concorrenza, Silva domina l’area di rigore, Bernard è il centrocampista agile in una terra di giganti e Paulinho è il primo responsabile di tutto il gruppo.

Nike Brasile Campagna 2013-2014 Paulinho

“Come la vittoria della scorsa estate (in Confederations Cup, ndr) ha ricordato al mondo intero, nessuno gioca come il Brasile” ha affermato Davide Grasso, Direttore Marketing di Nike. “Il loro marchio di calcio fenomenale è fonte di ispirazione per Nike e per gli atleti di tutto il mondo, e vogliamo celebrare questo unico stile di gioco con questa nuova campagna”.

Nike campagna "Dare to be Brasilian" Neymar

“In Brasile, il calciatore è quel giocatore che improvvisa, osa, innova” ha dichiarato Felipão, CT della nazionale brasiliana. “I nostri giocatori infondono il loro unico stile di gioco con il loro talento naturale, e ciò accade quando questi calciatori e la nazionale brasiliana diventano imbattibili”.

Nike Brasile Campagna 2013-2014 David Luiz

Per ritrarre al meglio lo stile fenomenale della Nazionale brasiliana, Nike ha collaborato con l’agenzia Wieden+Kennedy e con il regista inglese Daniel Kleinman.

“È stata una grossa responsabilità creare questo videoclip per la Nazionale brasiliana poiché contiene così tanto significato”, ha detto Kleinman. “Penso che siamo stati all’altezza di celebrare il Brasile e di creare un qualcosa che fosse degno della maglia della Seleção”.

Durante le riprese, Kleinman ha dovuto affrontare alcune sfide mai avute prima in carriera, come ad esempio la velocità di Bernard: “Ha corso tantissimo e la camera faticava a stargli dietro”, ha ammesso Kleinman. “Ogni scena rappresenta qualcosa di puro e di vero per ogni giocatore. Per esempio è chiaro che Felipão ha un rapporto padre-figlio con la squadra, quindi abbiamo giocato su quello per la sua scena”, ha aggiunto Kleinman.

Nel filmato i calciatori brasiliani indossano la nuova maglia del Brasile per i Mondiali 2014, presentata pochi giorni fa a Rio de Janeiro.