SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nike ci ha da sempre abituati a veri e propri film nelle sue campagne pubblicitarie. Negli ultimi anni però i filmati sono diventati sempre di più dei cortometraggi e non degli spot brevi, volti solo a promuovere uno o più prodotti.

Questa volta però il “baffo” americano si è davvero superato. Quello che state per vedere oggi è il video più lungo di sempre (precedentemente il più lungo era un altro che ha raccolto dei risultati pazzeschi, The Last Game) e soprattutto l’input che si dà alla storia è molto, ma molto interessante.

Protagonista assoluto, e non poteva essere altrimenti, è Cristiano Ronaldo. Il sogno di tutti, piccoli ed anche meno piccoli è sicuramente quello di provare ad essere un campione come CR7 e poter vivere la sua realtà quotidiana, sia in campo che fuori. Ma prima di dirvi “la nostra” mettetevi comodi e gustatevi il nuovo filmato di Nike.

The Switch

La prima volta che abbiamo visto il video siamo davvero rimasti a bocca aperta; non tanto per la bellezza, o per tutto l’insieme della realizzazione, che è fantastica, ma perchè il messaggio che arriva è chiaro e forte: al di là del marketing, se vuoi essere Cristiano Ronaldo devi faticare ogni giorno della tua vita, fare sacrifici, non mollare un centimetro. E potrebbe comunque non bastare.

All’interno del video trovate un sacco di “comparse” che siete abituati a vedere nei campi di tutto il mondo dove di certo non fanno la parte dei comprimari: Mascherano, Barkley, Kane, Martial, Varane, Sergi Roberto, Hart, Quaresma e via discorrendo. Quello che piace che il film ci avvicina a questi grandi giocatori, mettendo in risalto i momenti dell’allenamento, facendo vedere Ronaldo nella sua vita quotidiana.

In tutto questo troviamo un protagonista d’eccezione; il fortunato è Gerson Correia Adua, il ragazzo che nello scambio di identità con CR7 finisce poi per ritrovarsi in nazionale grazie alla costanza del portoghese che si era ritrovato nel suo corpo. Non male, adesso chissà il povero Cristiano Ronaldo quanti tentativi di testata potrà subire nei prossimi mesi, nella speranza di accedere al suo garage…

nike-the-switch-cristiano

  • lorycala

    Grandissima evoluzione del concetto di spot, terminologia che adesso appare riduttivo usare. Si è passati dall’enfatizzare il prodotto attraverso giocate spettacolari, da una mera (ma geniale e brillante) promozione del brand e del gioco, fino alla necessità di lanciare un messaggio. Nike assoluta dominatrice ormai da decenni nel campo delle pubblicità, e anche questa è destinata a fare storia.

    • Saverio Biliotti “Borriellone”

      Se pensiamo alla pubblicità dell’Aeroporto con Cantona e brasiliani, a quello che vediamo oggi c’è un marchio di fabbrica ben preciso. Devo dire che la normalizzazione di CR7 mi è piaciuta molto, soprattutto sono convinto che sia davvero un ragazzo che ha fatto enormi sacrifici e che sia ad un livello di professionismo e professionalità, fuori da concetti umani. Bello bello.

    • Daniele Costantini

      E’ dai tempi di Good vs Evil (“Au revoir…”) che Nike, a mio avviso, in fatto di spot – calcistici e non – è decisamente qualche spanna sopra la concorrenza…

      • lorycala

        Ormai ho perso il conto degli spot nike che hanno semplicemente impressionato da metà anni 90 a oggi…a partire da quello che hai citato, passando per la missione segreta per recuperare il pallone o la serie della “gabbia” con l’epica colonna sonora di elvis vs jxl, ma fu un top assoluto anche la serie del next level che ripercorreva il cammino in prima persona di un calciatore dai campetti di periferia al calcio di punizione decisivo di un match fra nazionali. Bellissima anche quella per i mondiali 2014 anche se realizzata totalmente al pc. Comunque anche la adidas ogni tanto si è contraddistinta per alcune trovate geniali, su tutte la serie di josè+10…due ragazzini in un campo polveroso di chissà quale periferia del sudamerica iniziano a chiamare i loro idoli fino a poter contare sulle forze dei campioni del passato…zizou che parla con platini…trovata super! Va di sicuro nel podio delle pubblicità più belle.

        • Fabio Coimbra

          Quella di Jose+10 resta la mia preferita in assoluto, anche perche’ ci siamo trovati tutti da ragazzini a fare le squadre ed ad avere interrotta la partita dalla mamma che ti richiama a casa… ;-P
          Un altra che ripescava le memorie di bambino e che mi e’ piaciuta era quella dove ogni ragazzino immaginava di essere un calciatore famoso, il classico “io sono…” che abbiamo fatto tutti da ragazzini. Fino al finale vincente dell’unico che aveva deciso di rimanere se’ stesso!
          Mi piaceva anche quella dei calciatori che immaginavano il loro futuro nel bene o nel male a seconda di come sarebbe andata a finire la giocata… Ronney nella roulotte ce lo vedevo bene… ;-D

  • lordfootball

    Il video è molto carino. Si sa qualcosa sulle nuove maglie dell’inter?

    • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

      Bocche cucite fino alla presentazione ufficiale (della quale non sappiamo ancora la data).

      • Andrea27

        Bocche cucite?
        Che è, top secret? 😀

        • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

          No, ma da più di un anno rispettiamo i tempi dei club 🙂

        • Andrea27

          Quindi sapete ma non potete?
          Anche su seconda e terza maglia? 🙂