SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dall’Inghilterra, fonte Dailymail, arriva la news che vedrebbe il colosso sportswear Nike vicino alla firma con la Football Association per vestire la nazionale inglese. La notizia è rilevante, ma non così sorprendente dopo l’annuncio degli americani di voler vendere il marchio Umbro entro il 2013.

Nike, infatti, ha già preso in consegna il Manchester City, altra squadra Umbro, per la stagione 2013-2014 e intende battere la concorrenza di adidas che ha vestito con successo il Team GB nelle recenti Olimpiadi di Londra.

Fotomontaggio maglia Inghilterra Nike

La FA non ha voluto rilasciare dichiarazioni, ma l’accordo è imminente. Non cambierà la prima maglia, se non con l’inserimento dello swoosh al posto del diamante Umbro. Nella primavera del 2013 dovrebbe invece arrivare una nuova casacca away, ma i piani di Nike non sono ancora chiari.

Il matrimonio tra Umbro e la nazionale inglese è uno dei più famosi nel mondo delle sponsorizzazioni, iniziato già negli anni ’50 e proseguito fino a oggi con le parentesi Bukta e Admiral. Ora è destinato a terminare in anticipo nonostante un contratto in scadenza nel 2018.

Quale sarà il destino di Umbro una volta che avrà perso le sue migliori squadre?

  • squaccio

    Credo che quel giorno sarà un bruttissimo giorno per il calcio.

    • TITO

      ESATTO.

    • Alessandro

      Un po’ come quando Puma prese l’Italia.. 🙁

  • Bigo

    Triste che un buon marchio come Umbro faccia questa fine.

  • Mario

    Mi sembra che la Nike abbia dapprima risollevato la Umbro, ridandole di nuovo grande lustro per poi cederla ottenendo un importante plusvalenza e acquisendo prima della sua cessione la sponsorizzazione tecnica di tutte le sue più importanti e storiche squadre.

    • DY

      Hai riassunto mirabilmente la faccenda.
      In questo caso la Nike ha agito come un normalissimo fondo d’investimento.

  • giangio87

    credo sia normale visto che umbro è in vendita

    • squaccio

      Mi domando e dico:
      come fà ad essere in vendita un brand che negli ultimi anni lanciando la linea tailor sta andando benissimo ?

      • GianGio87

        e chi se ne frega se lancia questa o quella linea. per nike si vede che ora umbro rappresenta solo un costo, quindi giustamente la mette in vendita. ma meglio essere un marchio a se stante piuttosto che una sussidiaria

    • TDX

      Sono curioso! la guerra adidas nike continua e la nike potrebbe segnare un punto pesante a suo favore!

      Nike sta rilevando tutte le migliori sponsorizzazioni umbro e poi vendera il marchio onestamente dopo l’annuncio del city me lo aspettavo.

      Staremo a vedere io sono un ottimista!

  • matteo18

    Non credo sia un dramma, la nike per le nazionali lavora discretamente secondo me(tranne qualche caso come quello dell’aquila polacca, poi però risolto). Forse la notizia è peggiore per il city che ha un caso del tutto analogo, e dovrà andare incontro alla stravaganza che utilizza nike per i club.

  • corry_32

    Purtroppo sapevo sarebbe arrivata!!! proprio l’altro giorno ci pensavo…peccato perchè oltre a lavorare in modo eccellente per l’inghilterra la Umbro oltre un marchio era anche un simbolo di indentificazione per gli inglesi!…detto ciò la nike giustamente per lei si è pappata le 2 sponsorizzazioni più importanti della umbro!!!

    • squaccio

      3 se ci aggiungi il Manchester Utd + di qualche anno fa……

  • bad

    bruttissima fine per umbro…

  • PeppeF95 SSCN

    Notizia tristissima…

  • Quelli dello Scalone -MICHELE

    Che tristezza …

  • http://sampdoria.forumcommunity.net/ Blue-Ringed

    L’avevo pronosticato, la Nike sta facendo terra bruciata su Umbro.

    Poveri tifosi inglesi e del City, dopo anni di grandi maglie e ottimi materiali si ritroveranno con gli scarti delle bottiglie…

    • DY

      Invece io dico che Nike si porterà via anche un bel po’ di ‘know-how’ di casa Umbro… nel 2014 prevedo una linea ad hoc ‘Tailored by Nike’, anche fosse solo per la Gran Bretagna.

  • Best

    Un fulmine a ciel sereno. Tre mesi fa scrivevo che (secondo fonti inglesi) la trattativa sarebbe stata difficile e invece ora sembriamo vicini all’accordo. Una vera tragedia per gli amanti delle collezioni Umbro e per una bella fetta di amanti delle maglie in generale.
    Mi viene da pensare che l’interessamento del magnate degli articoli sportivi sia reale e che la Nike stia spolpando la Umbro “intestandosi” tutte le squadre migliori (ormai mancano Athletic Club, Lille, Svezia, Irlanda, Perù e poca altra roba) così da abbassare il prezzo e liberarsi del marchio inglese, o peggio ancora cancellarlo dal calcio che conta, come accadde con Reebok.

    • http://fulgor2009.blogspot.it/ Diego

      la Svezia è passata ad Adidas……. 🙁

      • lorenzo70

        veramente?
        (scusa la mia euforia).

      • Facce

        Sempre meglio di Nike.

      • Best

        Non c’è l’ufficialità, tant’è che si focifera che Umbro abbia già prodotto la divisa da trasferta per gli svedesi.

  • Alberto

    La caduta di un mito.

  • Gianluca

    Magari un investitore realmente interessato lo trovano, ad esempio qualche azienda cinese che con liquidità ma mancanza di tecnica vuole fare il grande balzo in avanti…

  • FDV

    Prima o poi dovrà succedere.. e per me meglio Nike che Adidas per le maglie degli inglesi. Sarà comunque brutto veder cadere questo baluardo.

  • hangingjudge

    A questo punto temo che l’allontanamento di Umbro dal mondo del calcio sarà totale o quasi. è un vero peccato, soprattutto dal punto di vista simbolico. Poi non è detto che Nike non sappia fare delle belle maglie, ma va molto a fasi alterne, ed il fatto che fornisce così tante squadre dà un valore diverso al prodotto ed al brand.

    • Paninho Santos

      La Umbro fa solo apparel per il calcio, quindi un suo allontanamento dal mondo del calcio e’ impossibile (a meno che fallisca ovviamente). Non e’ un bel periodo per Umbro, ma non si sa mai cosa il futuro può’ riservare. Oggigiorno basta un fondo d’investimenti russo o arabo e subito le cose si rimettono per il verso giusto. Ci sono tanti estimatori della Umbro in questo sito, perché’ non apriamo un fondo insieme e ce la compriamo noi? 🙂

  • PLK

    Non e’ possibile, la mia vita non ha senso senza il leggendario diamante. Il giorno in cui l’Inghilterra non avrà’ più’ una maglia Umbro un pezzo di me cesserà’ di vivere…

    • Alvise

      e che diamine! se vuoi ti faccio una lista di cose per cui vivere 🙂

    • Alessandro

      Speriamo che non sia il… “pezzo” migliore, quello che cessera’ di vivere! 😉

  • FERT

    Peccato davvero….passo dopo passo perderemo tutti i capolavori del brand più elegante di tutti.
    Perdiamo l’unica marca che mischia storia e nuove tecnologie con risultati che sfiorano la perfezione……ciao Umbro ci mancherai..

  • Torto #13

    Povera Umbro…
    Che brutto non vedere più il diamante sulla casacca inglese 🙁

  • Jaco

    Scusate ma la domanda che mi sono sempre posto in questi anni è….perchè diamine la Nike non usi i graphic designer della Umbro considerato che la società le appartiene e che nella maggior parte dei casi essi si siano rivelati migliori di quelli della “casa madre”? Poi ovviamente sono pareri personali ma è anche vero che non sono l’unico a pensare che qualitativamente la Umbro posso insegnare molto allo swoosh…

  • MEFISTO

    Come per il City mossa prevedibile da parte di Nike.

    Il brand Umbro è in vendita e giustamente gli americani si “prendono” i contratti pagati in fin dei conti con i loro soldi.

    In questi anni Umbro è risalita molto nel panorama mondiale dei produttori di materiale tecnico (anche se solo legato al calcio) e spero nell’acquisto da parte di qualche fondo di investimento o azienda (magari cinese…) con conseguente immissione di denaro per continuare il lavoro intrapreso (un pò come successo per Volvo nel campo automobilistico).

    Vedremo.

  • William

    Nike ha agito con Umbro come facevo io quando da piccolino giocavo a Scudetto o PC Calcio.
    Inserivo un nuovo manager, lo mettevo ad allenare una squadra ricca, gli facevo fare unm’offerta per tutti i miei pipponi, glieli facevo acquistare a carissimo prezzo e poi facevo dimettere l’altro manager.

    • corry_32

      hahaahahahaha William penso lo abbiamo fatto un pò tutti almeno una volta nella vita!!!bei ricordi a pc calcio!!! 😀

  • Alessandro

    Ragazzi, tutti sotto a mettersi una England/Umbro in collezione prima che sia troppo tardi.. 😉

  • Marco

    Non oso neppure pensare la maglia dei tre leoni con il template della Francia di quest’anno e tre diverse tonalità di bianco…

  • Cris

    mah…capisco benissimo il discorso fatto da NIke ma essendo un amante della Umbro sono molto dispiaciuto

  • lorenzo70

    dopo danimarca e francia crolla un’altro mito.
    gia’ non seguo piu’ il calcio.
    gia’ sto rischiando di disamorarmi pure delle magliette.
    brutta notizia…

  • Paninho Santos

    Facciamo una petizione, compriamoci noi di PassioneMaglie la Umbro! 😀

  • Mhalko

    GRAVE ERRORE!!!!

  • lfc

    Caso esemplare di omicidio-suicidio. La povera Umbro fatta fuori dalla FA che si consegna nelle mani di nike, che in quanto a nazionali non mi sembra che brilli per originalità e pulizia (va un po’ meglio coi club). Speriamo sia un pesce d’aprile fuori stagione!

  • ciobi1984

    Nike s’è inserita nel mercato inglese da una decina di anni col rugby, con risultati altalenanti e un progressivo avvicinamento ai lavori di Umbro per il calcio (guardate l’ultima divisa inglese della nazionale di rugby, praticamente bianca immacolata). Forse non sarà così traumatico, ma dispiace sempre quando le grandi aziende finiscono per mangiare i piccoli ma succulenti pesci del mercato. Umbro da sola non avrà la forza per tornare ai fasti dei tempi recenti. Nike e Adidas monopolizzeranno il mercato, un pò come Puma in Africa. Aggrapperemo le nostre speranze a quei piccoli marchi locali (in Italia penso a Macron o Errea, visto che anche Kappa ormai fa solo cose standard…), confidando in qualche tocco geniale. Ma certo, non vedere più il binomio Umbro-Inghilterra fa stringere il cuore. E’ come se la Germania si dividesse da Adidas…

    • Alessandro

      La Germania aveva Umbro negli anni 60… 🙂

      • max 59

        Ed Erima negli anni ’70. Non si può non ricordare che Umbro viene prima di tutti! Di certo prima di questi americani spocchiosi che hanno deciso di farla sparire, prima di Adidas e Puma (almeno quanto a divise da gioco). Solo LeCoq può vantare una storia simile, quanto a tradizione e diffusione.

        • ciobi1984

          Si, ma se pensi alla Germania pensi ad Adidas. E’ da 40 anni che il binomio va avanti… un pò come lo era Francia-Adidas fino a due anni fa… o come fu Juventus-Kappa negli anni ’80-’90… qualcosa che va oltre la semplice sponsorizzazione, sono abbinamenti iconici…

        • Vito76

          sono d’accordo con ciobi1984,lo sponsor tecnico se fornisce divise per quella squadra dopo un certo numero di anni diventa parte integrante di quel club o nazionale sopratutto se sforna sempre belle divise rispettando in tutto e per tutto la tradizione della squadra che griffa.

  • Paninho Santos

    Coloro che criticano l’operazione di “smembramento” di Umbro da parte di Nike dovrebbero sapere che negli ultimi anni prima di essere acquisita dal colosso americano, la Umbro non faceva maglie “tailored” e di grande stile, anzi. Le maglie dell’Inghilterra di 6-8 anni fa non mi hanno mai entusiasmato.
    Il marchio “tailored” per il quale la Umbro e’ ora famosa e’ stato creato durante la gestione Nike, quindi molto credito bisognerebbe darlo all’azienda americana.

  • Lupi

    se questo accade poveri noi….ma non penso che la nazionale inglese e la FA facciano questo…

  • ferro

    secondo me e’ prematuro parlare di disastri futuri; quanti di noi avrebbero pensato che umbro si mantenesse all’avanguardia dopo l’acquisizione di nike? eppure e’ successo, invece di ammalgamarsi agli standard del marchio americano, ha mantenuto il proprio stile, creando poi il “tailored by…”, una vera filosofia di pensiero inimitabile che va oltre lo stile proprio delle maglie , dunque da qui ha pensare che sia la fine….le coq sportif, che qualcuno ha citato, nonostante non abbia grandi sponsorizzazioni continua a fare eccelsi lavori…. certo si ridimensioneranno, la visibilita’ che puo’ dare una nazionale come quella inglese non e’ poca cosa, ma del resto anche competere coi contratti attuali non e’ cosa per tutti…per la serie: i grandi sarti fanno lavori superbi, ma i divi alle serate di gala ci vanno con gli armani e i dolce e gabbana di turno….

  • Vito76

    E’ una cosa inconcepibile mettere nelle divise uno sponsor tecnico al posto di un’altro mantenendo le stesse divise con il designe ed il template fatte dal vecchio marchio.Non capisco proprio questa idea di mettere lo stemmino della NIKE sulla divisa UMBRO facendola spacciare per NIKE quando e’ una maglia UMBRO nel designe e nel tessuto.E’ come se un televisore fatto,costruito e ideato dalla Panasonic ha la gfiff della Telefunken.Non e’ una cosa normale questa e credo che la UMBRO non accetti di buon grado questa idea di vedere il proprio logo sostituito da un’altra azienda che non ha creato la disiva da gioco e non lo trovo affatto giusto e credo vada contro le reogole del merchanaising e dei diritti d’autore.La NIKE dovrebbe paziantare e far terminare il contratto che la Umbro ha con la nazionale inglese e poi creare di suo pugno una nuova divisa da gioco per i leoni di sua maesta’ invece di prendersi griff altrui di lavori non fatti da essa.

  • Francesco

    Se andate sul sito della FA troverete la notizia dell’accordo con la nike