SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il talentuoso Martin Ødegaard e Caroline Graham Hansen sono i modelli scelti da Nike per presentare le nuove maglie della Norvegia 2015-2016.

È la prima volta che Nike firma le divise della nazionale scandinava, in virtù dell’accordo sottoscritto lo scorso settembre.

Kit Norvegia 2015-2016 Nike

La prima maglia, rossa come da tradizione e con un semplice girocollo, si caratterizza per un’innovativa banda diagonale blu che parte dalla spalla destra e termina sfumata sul fianco sinistro. Sul petto è ricamato un nuovo stemma che ingloba la bandiera norvegese, il logo della NFF e i leoni dorati dell’emblema nazionale.

I pantaloncini ed i calzettoni abbinati sono rispettivamente bianchi e blu.

Maglia Norvegia 2015-2016 home

Più basica è invece la seconda divisa per le trasferte, il cui pezzo forte è il gioco tono su tono che forma un pattern a scacchi. Il resto prevede una scollatura a ‘V’, calzoncini e calzettoni interamente bianchi.

Seconda maglia Norvegia 2015-2016

Il kit bianco sarà il primo a debuttare nella difficile trasferta in Croazia il 28 marzo, gara valida per le qualificazioni agli Europei 2016.

Come giudicate l’esordio di Nike con la nazionale norvegese?

  • MEFISTO

    beh…per come intendo io le maglie per le nazionali…SPETTACOLO.
    Molto belle, pulite ma non semplici e con tocco di modernità.
    Bello il nuovo stemma, molto vintage.

  • sergius

    Molto ma molto belle entrambe, mai visto i norvegesi indossare fin qui maglie così apprezzabili. Gran lavoro Nike senza ombra di dubbio.

    • luca

      bravo belle davvero..fin ora sono stati tra le nazionali con le maglie sempre tra quelle piu miseria

  • iac88

    mi sa che ne vedremo tanti di quegli scacchi la prossima stagione…è uno dei template del catalogo nike
    http://goo.gl/bJYDNQ

    • Eugenio

      Sperando di non vedere maglie esclusivamente bianche… se no ciao Nike…

  • squaccio

    La prima molto bella, apprezzo il nuovo stemma.
    La seconda ce la potevano buttare una spennellata di blu e rosso…troppo anonima.

    • Geeno Lateeno

      Sì, infatti…. per la seconda non si sono certo spremuti le meningi fino in fondo.

    • sergius

      Si, però ci sono maglie bianche e maglie bianche, per fare un esempio quelle dello Spezia sono squallide, altre come questa sono eleganti e ben rifinite.

      • Geeno Lateeno

        Sì… anche questo è vero… però come diceva squaccio un minimo di richiamo al rosso ed al blu non sarebbe stato male, tanto per dare un po’ più di identità alla maglia e di collegamento alla nazione.

  • Stef

    Bella maglia per una grande nazione

  • Gian

    Probabilmente hanno dimenticato lo sfondo trasparente in Ps

    • Wonderkit

      Date una medaglia a quest’ uomo.

  • adb95

    Ma la sfumatura bassa sulla prima maglia della striscia blu è un effetto della foto oppure è la maglia così?

    Ditemi che è la prima sennò vado in america e do fuoco alla sede Nike

    Molto bello il nuovo stemma, la seconda maglia a me sinceramente ispira pena verso chi la indosserà

    • Matteo Perri

      Sesta riga dell’articolo 🙂

      • adb95

        Chiedo scusa…
        Ma quando vedo certe cose l’articolo mi sfugge _:(

      • Matteo Perri

        Cosa c’è di tanto grave? Odi le sfumature?

        • adb95

          detto così no, anzi spesso le gradisco. Ma in questo caso a mio parere è un elemento inutile, e peraltro antiestetico…
          Semplice parere personale

  • http://sampdoria.forumcommunity.net Blue-Ringed

    Prima maglia ottima, bello anche il nuovo stemma. Seconda, noiosa, una bella trama non giustifica una maglia solo bianca…

  • LORENZO 70

    finalmente la Norvegia ha uno stemma molto bello.
    apprezzo la semplicita’ di prima e seconda maglia, ma trovo fuori luogo l’accostamento diretto tra il rosso e il blu: un filino bianco a separarli sarebbe consono con la bandiera e anche molto piu’ elegante.
    ottimo il ritorno allo spezzato rosso-bianco-blu della home.
    anche se non amo particolarmente la nike, mi piacciono molto piu’ questi primi lavori che il quasi trentennio tra adidas e umbro. solo una scandinava come hummel sapeva fare meglio. secondo me.

  • Eugenio

    Bene, bene, altro buon lavoro di Nike.
    Prima maglia ottima : finalmente uno stemma degno per una Nazionale. Buona la banda diagonale, solitamente non mi piacciono le bande diagonali, ma questa va bene, tra l’altro con l’effetto sfumato.
    La seconda maglia cade nella banalità… Una trama a scacchi tono su tono non basta. Questa completamente bocciata.

  • MOSCA

    L’effetto sfumato – che non apprezzo mai- era gis stato usata sulle maglie norvegesi da umbro che, tuttavia, l’applico con più senso sul template, sebbene anche quella era una maglia che non mi piaceva affatto.

    Non so, il templat e funziona, la diagonale va sempre bene un po per tutte le stagioni, ma non la vedo cosi adatta sui norvegesi.

    L’away è noiosissima.
    Senza la minima presenza di colori.
    Bah.

  • Vittorio

    Leggo che a molti sono piaciute. Io sinceramente non ho trovato nulla di interessante né nella prima tanto meno per la seconda. Il simbolo ridisegnato mi sembra davvero presuntuoso perché ricalcante i più classici senza averne una storia propria. Insomma scimmiotta gli scudi societari britannici e non ne vedo il nesso e la necessità.

  • http://darkgiovy.forumcommunity.net/ DarkNaples

    Sono entrambe maglie da catalogo. Il template della prima è il Nike Sash mentre quello della seconda è il Nike Energy III.

  • Swan

    Bello il nuovo stemma, forse un po’ eccessiva la doppia bordatura in oro ma il risultato finale è comunque notevole.
    Discreto il kit home, semplice ma non banale, anche se preferivo il lavoro precedete della Umbro.
    Maglia e kit away incommentabili.

  • Luca

    La maglia e’ molto bella ma la banda diagonale che va da destra a sinistra non andrebbe mai usata. In araldica indica il figlio illegittimo di un nobile.

    • Matteo Perri

      Direi che si possano lasciare queste cose all’araldica, per quanto sia “parente” con il calcio 🙂

      • LORENZO 70

        scusa, Matteo, ma questa volta non sono d’accordo con te:
        la parentela tra colori e stemmi del calcio con l’araldica e’ molto forte, quindi secondo me “siamo nel posto giusto”. (segnalo in proposito il bel libro “tutti i colori del calcio”; ineccepibile la parte sull’araldica, ma tante inesattezze per la parte calcistica).
        trattandosi della nazionale di una monarchia europea importante questa sbadataggine della nike mi sembra abbastanza rilevante. io credevo che la banda a salire verso destra fosse solo una questione di…”trend positivo”.

        🙂 🙂 🙂

      • Matteo Perri

        Ciao Lorenzo, metto da parte il fatto che le maglie non sono state create per la Norvegia, ma anche se così fosse, rimango dell’idea che non debbano rispettare nessuna “regola” araldica.

        Ho letto il libro che citi e non c’è dubbio che la parentela sia molto forte, ma nel 2015 non poter fare una banda che va da destra a sinistra perchè “in araldica indica il figlio illegittimo di un nobile”, mi sembra troppo.
        Non volevo sminuire il rapporto tra araldica e calcio.

        • LORENZO 70

          capito.
          hai altri titoli di libri, “enciclopedici” e non di una squadra o di una nazione in particolare, da segnalarci?

  • salvopassa

    Home passabile, non male la sfumatura ma niente di più.
    Per la away, ribadisco: beato chi la considera “pulita e elegante”, a me pare di vedere una divisa da cameriere. Senza lo stemma voglio vedere chi ci vede una maglia della Norvegia.
    Dice “eh ma ha gli scacchi”.
    http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2009/08/maglia-rangers-home-09-10.jpg
    I dettagli, signori, i dettagli…

    • tony

      Pienamente d’accordo,a parte che lo stemma richiama un po’ vintage, per un trascorso che pero’ non gli appartiene;
      meglio la vecchia bandiera scandinava,che identifica il vero passato della squadra;

      stilisticamente, carine durante i periodi caldi, ma cosi scollate, sicuramente i calciatori terranno ad indossare capi”dolce vita” per combattere il freddo.

      Domanda a Salvopassa: ma la bellissima maglia Celtic 1988 centenario,aveva il numero dietro o nei pantaloncini?
      Ciao.

      • salvopassa

        Rigorosamente sui pantaloncini, Tony!

        • tony

          Bene….avevo un piccolo dubbio.

          Penso che sino al 1996 abbiano avuto il privilegio di poter

          apporre il numeri sugli short.

          GRANDE MAGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Non ho mai amato le sfumature sulle maglie da calcio, ma in questo caso (come anche nella nera del Portogallo) mi strapiace. Divisa spettacolare la home, stemma compreso.
    La away è troppo bianca, mi piace la texture a scacchi di fondo, ma qualche dettaglio rosso e blu doveva esserci.
    Sono entrambe divise della linea “teamwear”, ma piacevoli. In particolare la home insegna come non serva chissà cosa per realizzare una bella divisa, anche con quelle da catalogo si possono fare ottimi kit.

  • http://sampdoria.forumcommunity.net Blue-Ringed
    • Tony

      Tranquillo, Nike dira’ che la fascia diagonale e’ un omaggio alla lettera Ø dell’ alfabeto norvegese e che il pattern a scacchi e’ in onore di Magnus Carlsen (campione mondiale di scacchi)

  • Stavrogin

    Bello lo stemma!
    La prima mi piace, anche se non amo l’uso della banda diagonale per squadre il cui stemma contiene una croce. Inoltre l’effetto sfumato lo trovo innecessario, l’avrei apprezzata di più senza.

    La seconda è del tutto inappropriata imo. L’all white e il pattern a scacchi? Mah.

  • Daniele Kanchelskis

    A me non piacciono affatto, assolutamente prive di identità, due maglie da catalogo con l’aggiunta del sash a gradiente (a mio avviso inguardabile). C’è da dire che già in passato Umbro s’era inventata un gradiente ma era molto più creativo (http://www.marte.com/wp-content/uploads/2014/09/Norway-97-home-umbro.jpg) e inserito in una croce scandinava comunque.
    La away è di una tristezza infinita.

    Molto molto bello il nuovo stemma invece.

  • Erry

    Entrambe le maglie sono insipide e prive di identità.
    Lo stemma mi ricorda i vecchi adesivi da attaccare ai bauli o alle valigie di cartone.
    Un passo indietro su tutta la linea.

  • Renzo

    Peccato per la banda che nel finale diventa sfumata. Un’occasione persa

  • Gianluca

    Belle le maglie, bellissimo lo stemma, tradizionale e moderno allo stesso tempo.

  • Roberto 85

    Molto bella la Home (compreso lo scudo), come al solito troppo sciatta la Away, completamente priva di segni distintivi. Voti:
    Home 7,5
    Away 5

    • fio fiodor

      quella da trasferta mi ricorda la transparenza in photoshop…

  • gabbo

    COATTA LA PRIMA…. CROATA LA SECONDA 🙂

  • uccioweb

    Per carità, bel lavoro, ma sicuramente ci sono due cose da dire.

    1. A parer mio, le sfumature danno lustro a una maglia soltanto quando realizzate tra toni simili (ad esempio, dall’azzurro al blu). Dal blu notte al rosso c’è una bella differenza, e mi sa molto di anni Novanta… la parte peggiore degli anni Novanta, ovviamente.

    2. La seconda maglia è anonima, mancano le rifiniture coi colori nazionali. Sarà il logo Nike e la scacchiera tono su tono, ma ho subito pensato alla Croazia… nazionale con cui questa maglia esordirà. Coincidenze? 😀

  • NelloStileLaForza

    Si è finalmente risolta la annosa dipendenza dei tifosi norvegesi dal goffo badge con la bandiera nazionale? O protesteranno anche questa volta imponendone il reintegro? (A me, che norvegese non sono, questo stemma non dispiace.
    Emblemi a parte, onorevole la home – più riuscita di quelle della Umbro con croce scandinava, a mio avviso, che funzionerebbe solo se centrata in stile Parma o Inter away – mentre trovo pessima la seconda maglia bianca… A scacchi bianchi.

  • Fely

    Home: Stupenda!
    Away: così così…

  • Giuseppe

    Quindi 2 maglie da catalogo dal valore di 30€ + il marchio cucito et voilà…
    http://i.imgur.com/Q0CqKX5.jpg

  • Daniele Costantini

    Molto interessante la home, soprattutto nella variazione sfumata riservata al blu, inserito stavolta su di un’innovativa banda che tuttavia trovo molto appropriata nonché intrigante: cambiamento forte ma non contro la storia, d’altronde già in passato la Norvegia ha accolto sulla propria maglia degli inserti longitudinali.

    Di contro, away un po’ sciatta per i miei gusti, nonostante quella scaccatura tono su tono. Una divisa, per i miei gusti, cromaticamente troppo affine all’Inghilterra.

    Capitolo stemma. Preso unicamente dal punto di vista grafico, non mi dispiace. Certo, faccio fatica a vedere la casacca norvegese senza la storica bandierina nel bollo bianco… già nel 2008 la federazione provò a cambiare lo stemma sul petto ( http://static.vg.no/uploaded/image/bilderigg/2008/05/20/1211283745572_73.jpg ), ma la sommossa popolare subito scattata portò all’immediato dietrofront. Sono curioso di vedere cosa accadrà stavolta.

  • Niccolò Mailli

    Per altro molto più d’impatto la versione dello stemma del 2008 richiamata da Daniele. Il drago vichingo era molto accattivante ed azzeccato come simbolo.

  • FDV

    Uhm, esteticamente non male la home, ma già immagino vagonate di squadre con lo stesso modello. Poi personalmente non riuscirò mai a digerire una striscia blu su campo rosso su una maglia della Norvegia senza i contorni bianchi come nella bandiera.

    Il nuovo stemma è un’ottimo modern-classic, spiace un po’ per la storica bandiera all’interno del cerchio, ma (questa volta) è stata sostituita nel miglior modo possibile.