SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Arriva dall’Aterro do Flamengo, un parco ricreativo di Rio de Janeiro, la nuova maglia del Brasile per i Mondiali 2014.

Lo sponsor tecnico Nike l’ha presentata ufficialmente durante il “Festival dos Esportes”, una manifestazione sportiva che ha coinvolto migliaia di persone con una corsa podistica di 10 km, spettacoli, esibizioni di skateboard e un torneo 4vs4 di calcio.

Kit Brasile Mondiali 2014 Nike

All’evento hanno presenziato Luiz Gustavo, il centrocampista del Wolfsburg, e il ct Felipe Scolari. Proprio quest’ultimo ha subito trovato un “difetto” al lavoro di Nike, esclamando “manca solo un dettaglio, la sesta stella”. Alla faccia della scaramanzia!

Il design della nuova camisa rispecchia la tradizione della squadra verdeoro. “Il kit home del Brasile è come la bandiera nazionale, esso rappresenta il paese e il suo popolo” – ha detto Martin Lotti, Creative Director di Nike Football.

Divisa Brasile 2014 Nike

La novità principale è il colletto verde a “Y” con i lembi cuciti uno sull’altro. Tale forma è stata studiata dai designers Nike per garantire una maggiore comodità e un look innovativo. All’interno del collo ritroviamo la stampa del “Canarinho” – soprannome dei brasiliani – questa volta disegnato dall’artista locale Bruno Big in un triangolo verde.

Due cambiamenti anche per lo stemma della CBF (Confederação Brasileira de Futebol) sormontato dalle cinque stelle e con la scritta “Nascido para jogar futebol” sul retro. Il primo riguarda le dimensioni, infatti è leggermente più grande rispetto al recente passato; il secondo è costituito da un particolare effetto luccicante dato dal filo con cui è ricamato.

Maglia Brasile Mondiali 2014 Nike

Come di consueto Nike ha prodotto due versioni, l’Authentic e la Stadium, entrambe in poliestere ricavato in modo ecologico. Nella composizione del tessuto dell’Authentic è presente il cotone (5%) ed è più leggera del 16% rispetto a quella della Confederations Cup. La traspirazione è assicurata dai fori laterali al laser che formano delle frecce sui fianchi e dagli inserti in micromesh ripetuti sulla schiena.

Nike ha curato nei dettagli anche i nomi ed i numeri con un font più snello. Essi sono microforati per non trattenere il sudore e con un bordo fluorescente che migliora la visibilità.

Font nome numeri Brasile 2014

A differenza di adidas che ha messo a soqquadro le tradizioni con le ultime uscite, Nike ha scelto di mostrare i kit con gli abbinamenti classici. Se per la Francia abbiamo visto la divisa in blu-bianco-rosso, ecco che Neymar e compagni sono raffigurati in giallo-blu-bianco. Ciò non toglie che entrambe potrebbero giocare con combinazioni differenti, il ricordo del Brasile con pantaloncini e calzettoni bianchi durante la Confederations Cup 2013 è ancora vivo. Purtroppo.

Camisa Brasil 2014 Nike

Maglia Brasile 2014 Authentic

Maglia Brasile Stadium 2014

Brazil jacket N98 2014 Nike

Luis Gustavo maglia Brasile Mondiali 2014

Il debutto ufficiale si terrà il 5 Marzo 2014 a Johannesburg, quando la nazionale brasiliana affronterà il Sudafrica nell’ultimo test amichevole prima dei Mondiali casalinghi. Un campionato atteso da un paese intero che spera proprio di non rivivere quanto successe nel 1950. Il fantasma uruguaiano è dietro l’angolo.

Cosa ne pensate del nuovo look di Nike per i Pentacampeões?

  • Rodolfo

    Bella, ma aspetto l’articolo completo .

    • adb95

      personalmente col colletto si può far di meglio

      • Rodolfo

        Invece è proprio il colletto che mi piace molto .

        • Niccolò Nottingham Forest

          Bello il colletto a Y in stile Roma!

  • magliomane

    Pochi fronzoli e pantaloncini blu. E’ tutto quello che volevo vedere. Promossa.

    E se al mondiale vestiranno con le braghe bianche: bocciata.

    I tamarri in posa: bocciati.

    • Gianluca

      Tre righe che esprimono tutto ciò che andava detto.

  • squaccio

    Non mi esalta il colletto, ma sulla maglia del Brasile c’è poco da innovare.
    Meglio così, aggiungerei…

  • M4Sr

    Perfetta.Con i pantaloncini blu.

  • GianGio87

    lungimiranti quelli della nike, presentano il completo spezzato… tanto al mondiale il Brasile giocherà con maglia gialla, pantaloncini e calzettoni bianchi. Ma in questo modo fanno decisamente più figura rispetto alla tedesca adidas.

  • CP9

    non mi piace particolarmente il colletto, per il resto non c’è molto da commentare, è semplice come è giusto che sia. comunque meglio quella della confederations, quasi insuperabile secondo me.

  • Maurizio

    Beh… niente male, con quel colletto che va tanto di moda adesso.
    Pantaloncini blu e calzettoni bianchi… anche se sanno già da adesso che non indosseranno mai quel completo. Al mondiale giocheranno o in giallo-blu-blu o in giallo-bianco-bianco a seconda dell’avversario…

  • Tux

    quantomeno mettono la patata rovente nelle mani della FIFA: che si assumano loro la responsabilità di far giocare il Brasile in giallo-bianco-bianco, la Francia in all bleu e via così.

  • broscky

    il brasile nel 1950 perse il mondiale in casa giocando “all white”… i calzettoni bianchi attuali ci sono prorpio perchè nella mentalità dei brasiliani, devono ricordare quell’evento… secondo me faranno gli scongiuri nel vedere così tanto bianco nella divisa (ammesso che poi la federazione brasiliana accetti questo “suggerimento)… la divisa, così com’è nelle foto, è perfetta…

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Dico che la maglia è valida, mi piace perché pulita e senza troppi fronzoli. È una maglia da Brasile, ci sta.
    Certo il passo indietro è notevole rispetto a quella utilizzata in Confederations Cup. Fossi stato in Nike non mi sarei bruciato la divisa del 2013 e l’avrei proposta per i mondiali 2014. Avrei invertito le due divise.

  • MR74

    Dozzinale come la Nike…..senza il baffo farebbe una pessima figura persino sulle bancarelle che vendono cianfrusaglie fuori dagli stadi.

  • ferro

    questo colletto ruba la scena e per me e´deludente, molto meglio l´attuale

  • FDV

    La forma del colletto in sé non mi piace, mi sembra un po’ modaiolo più che calcistico, ma in effetti è il dettaglio che più caratterizza la maglia, che con un semplice scollo a V sarebbe stata fin troppo rinunciataria.

    Molto bene lo stemma che mi sembra sensibilmente più grande del solito.

    Fortuna che i pantaloncini blu siano “sopravvissuti”.. almeno sulla carta!

    • William

      …qualcuno mi fa il piacere di postare un documento ufficiale FIFA in cui viene indicata questa regola assoluta delle divise monocolore?

      A me sembra che stia diventando una “leggenda metropolitana” su cui poi si appiattiscono commenti stucchevoli del tipo “stupida Adidas”, “furba Nike”.

      Io ritengo che quella della FIFA, se esiste, e’ un suggerimento…e come tale verra’ disatteso piu’ e piu’ volte.

      Che l’Italia giochi tutta in azzurro francamente non cambia niente…nella divisa di casa nostra conta davvero il colore della maglia (anche se io preferisco i pantaloncini bianchi).

      Ma che la federazione brasiliana, con un mondiale che si gioca in casa, di fronte al proprio pubblico iper-nazionalista, abbia accettato questa “regola”…beh, finche’ non lo vedo la cosa non mi convince.

      La divisa del Brasile e’ stata ideata proprio dopo il 1950, nella sua interezza (maglia, calzoncini e calzettoni)…e come tale, con tutti i colori della bandiera, e’ diventata un simbolo nazionale.

      Finche’ non vedo il Brasile giocare tutto in giallo (o giallo-bianco) al Maracana’, non ci credo.

  • MarioMet

    Dopo gli ottimi lavori di Nike sia a livello di club che per le Nazionali, sono rimasto molto deluso: si doveva fare di meglio per gli ospitanti del prossimo mondiale.

  • Eugenio

    Bella , ma non da mondiale.. Preferivo quella della confederations.

    Una maglia con le maniche del Barça non mi dispiacerebbe, in fondo avrebbe dato un po’ di brio a questa maglia. In questo il brio lo da quella scollatura, bruttina, che nasce da un semplicissimo scollo a V .

    Lo stemma mi piace, molto più grande.

    E ,poi, la maglia è stata presentata in un bel Festival, minimo al torneo partecipavano quattro modelli con la maglia del Brasile.

    Voto 8

  • sasy

    b r a s i l sesto mondial con esta camiseta…

  • squaccio

    Bella la felpa.. 😉

  • Luca

    Per qualsiasi futura discussione sui regolamenti FIFA per le divise, ecco un link al pdf del regolamento per i mondiali 2014

    http://goo.gl/qP5Wo6

    A pagina 44, articolo 35, comma 2, il regolamento dice:

    “Each team shall inform FIFA of two different and contrasting colours (one predominately dark and one predominately light kit) for its official and reserve team kit (shirt, shorts and socks). In addition, each team shall select three contrasting colours for the goalkeepers. This information shall be sent to FIFA on the team colour form. Only these colours may be worn at the matches”.

    Quel “predominately” crea ambiguita’ secondo me. Come si fa a decidere oggettivamente se un colore e’ chiaro o scuro? Ad esempio, uno potrebbe dire che la tinta di giallo della maglia dell’Australia e’ in effetti scura, e per questo abbinabile alle tradizionali braghe verdi.

  • Luca

    Ad ogni modo, stando al regolamento, niente e nessuno impedisce ad esempio all’Inghilterra di dichiarare bianco-blu-bianco, o alla Francia blu-bianco-rosso come propri colori ufficiali. Sta poi all’arbitro e ufficiali di gara dare disposizioni in proposito.

    • riky nova

      Grazie Luca per esserti sorbito tutta la pappardella del regolamento fifa 😀

      Each team shall inform FIFA of two different and contrasting colours (one predominately dark and one predominately light kit)

      Direi che è chiaro…la Francia non può mettere pantaloncini bianchi con maglia blu, la Germania pantaloncini neri con maglia bianca ecc. ecc.

      Poi la Fifa, dopo essere stata “informata”, decide i completi che indosseranno giocatori e portieri, per ogni gara in calendario.

      Il caso dell’Australia è comunque interessante, visto che il giallo dell’Australia è abbastanza scuretto e potrebbe andare bene con i pantaloni verdi. Ma a quel punto il completo di riserva dovrebbe essere tutto bianco: il giallo e il bianco sarebbero sufficientemente contrastanti ?

      • Stavrogin

        In effetti non è una norma precisa.
        La Francia blu-bianco-rossa è comunque “predominantly dark”, visto che il blu e il rosso (scuri) sono predominanti (in termini di superficie) rispetto al bianco dei pantaloncini.
        Allo stesso modo il kit del Brasile è “predominantly light”, visto che i pantaloncini sono la minor parte del tutto.

  • 8gazza

    Un completo così, a mio parere molto bello, richiede dei font Old Style tipo Brasile 74.

  • Dukla

    Niente male, nel senso che si è lasciata la tradizione quasi tutta al suo posto, compresi gli irrinunciabili pantaloncini blu (e già questo per Nike è tanto!). Lo stemma lo trovo un pò troppo grande, bene invece la cucitura che ne risalta il perimetro. Il colletto a Y potrebbe funzionare. Infine, personalmente, spero proprio che non vi cuciano sopra la sesta stella, a dispetto di quello che dice Scolari!

  • 8gazza

    Suggerisco due font: “Corleone 2” oppure “Emmanuelle poi ristretto”

  • nevskji

    bella, semplice e coerente.
    come dovrebbe essere qualsiasi maglia di una nazionale…l’italia con questa divisa farebbe un figurone. molto bella la giacca della tuta

  • sergius

    Non male, semplice ed essenziale ma a mio modesto avviso rovinata da un colletto rivedibile e inelegante.

  • 8gazza

    La tuta è splendida e la forza di questa maglia sta nei colori utilizzati correttamente e, a mio avviso, nel colletto…

  • MARCO0890

    Bella la maglia. Anche se per me la migliore di tutti i tempi resta quella di Francia 98

  • Fely

    monotone

  • pongolein

    Maglia senza anima, un po’ piatta, con un colletto che francamente non mi dice niente e anzi, forse è proprio bruttino (visto che in molti condividono le mie perplessità circa questo particolare).

    Ottimo “restyling” dello stemma, che viene esaltato dalle maggiori dimensioni.
    Per il resto una maglia semplice, forse troppo semplice, ma alla fine ha tutto quello che una maglia del brasile dovrebbe avere.
    Font dei numeri imbarazzante. Sui fianchi viene riproposto il traforato uguale a quello della francia, suppongo che per il prossimo biennio rivedremo questo motivetto in tutte le maglie nike, come è stato per i fori laser in linea che abbiamo osservato nelle maglie presentate fino all’estate 2013.

    Insomma la maglia del brasile non può essere brutta, quell’abbinamento di colori è semplicemente il calcio, è bella in qualsiasi modo la si concepisca, ma io sinceramente mi aspettavo qualcosina di più, anche alla luce di quanto di buono fatto vedere per i galletti.

  • nickfoto

    Inutile. Non aggiunge nulla e non toglie nulla. Anonima.

  • Stavrogin

    Vabbè, si parla del colletto. Non mi esalta.

  • Riccardo92100

    A me piace molto invece

  • salvatore

    mi aspetterei per le regole Fifa, se esiste una giustizia sportiva ma non credo, il completo giallo x il brasile come per le altre nazionali… altrimenti qui c’è qualcosa che non va. Ma figuriamoci poi se fanno valere questa regola per il brasile che per altro gioca anche in casa… e sono pure scaramantici.

  • http://goalislife.blogspot.com FZ

    Non impazzisco per il colletto “a Y”, ma ci può stare. Quello che proprio non mi piace è il font dei numeri sulle spalle…

  • hernam

    Molto bella, semplice, pulita, giuste tonalità di colori, curati i particolari che esaltano la maglia, stemma grande e ben visibile e pure il colletto ci sta bene. Carino anche il font.
    i calzettoni non potevano essere personalizzati almeno un po’??

    voto 8

  • Stavrogin

    Favorisco un recap delle maglie del Brasile, dal 1982 ad oggi.

    Mondiali ’82 e Copa America ’83 (Topper)
    http://sportal.bg/uploads/tinymce/1234/ofroud/fesroud/kuroud/120816064559831990.jpg

    La migliore di sempre imo: Mondiali ’86 e Copa America ’87 e ’89 (Topper)
    http://www.fifa.com/mm/photo/archivedtournament/summaries/1986_fra_bra_02_2943_full-prt.jpg

    da notare la divisa usata contro la Spagna in Messico 🙂
    http://img440.imageshack.us/img440/5111/o323.jpg

    Mondiali ’90 e Copa America ’91: Topper
    http://www.4dfoot.com/wp-content/uploads/2011/11/brazil-Argentina-1990.jpg
    (notare la divisa dell’Argentina…)

    Copa America ’93 (Umbro)
    http://3.bp.blogspot.com/-oIERELipAnA/ThJJRg_1UOI/AAAAAAAAMtw/c0na7_Mm8W4/s1600/Copa+America+93—–161+%25289%2529.jpg

    Mondiali ’94 e Copa America ’95: Umbro (non granché, eccessiva la serigrafia)
    http://soccerjerseyworld.files.wordpress.com/2013/04/brazil-1994-home-11.jpg

    Copa America ’97: inizia l’era Nike con una bella maglia
    http://p1.trrsf.com/image/fget/cf/619/464/images.terra.com/2013/06/17/17-america-97.jpg

    Stranota quella di Francia ’98 (e per me brutta: non posso vedere tre strisce sulle spalle anche con Nike!). Tenuta anche per la Copa America e la Confeds del ’99.
    http://www.v-brazil.com/world-cup/history/france-1998.jpg

    Confeds e Copa America 2001: molto bella
    http://www.calciosudamericano.it/wp-content/uploads/2011/06/denilson-206×300.jpg

    Mondiali 2002 con i triangolini (all’epoca funzionavano, oggi decisamente inguardabili). Tenuta per la Confeds 2003.
    http://media.web.britannica.com/eb-media/53/74853-004-4C4F7CA7.jpg

    Copa America 2004 e Confeds 2005 (vedi sopra)
    http://photocdn.sohu.com/20050630/Img226135990.jpg

    Mondiali 2006 e Copa America 2007 (bella ma forse troppo elegante per il Brasile)
    http://img59.imageshack.us/img59/2694/uil9.jpg

    Confeds 2009 e Mondiali 2010: scarsino il verde ma non male
    http://img268.imageshack.us/img268/1517/v7n1.jpg

    Copa America 2011: argh!
    http://nimg.sulekha.com/sports/original700/copa-america-brazil-venezuela-2011-7-3-17-1-40.jpg

    Confeds 2013: la migliore dal 2001 in qua.
    http://www.crowdobserver.com/wp-content/uploads/2013/06/Brazil-team-squad-for-confideration-cup-2013.jpg

    • squaccio

      Grazie per l’excursus !

    • Djibril

      Grandissimo lavoro complimenti!!!
      Complimenti anche per le belle foto che mi fanno tornare pischello per qualche minuto….
      Oltra la bella maglia dell’Argentina(in pantaloncino bianco però eh eh eh) riconosco lo splendido assist di Maradona a Caniggia a Italia 90.
      Mi piace moltissimo pure la maglia Umbro 93.
      Ma poi c’è lei….
      Scorgo la maglia del Messico 97/98….quella con decorazioni precolombiane che manda in acido, colui che la osserva per più di un minuto…..
      Grazie per il più bello degli off topic

    • Eugenio

      Da notare il Messico nella còpa america 1997 ..

    • TheChosefone

      Hai dimenticato quella dei mondiali 2010
      http://img23.imageshack.us/img23/1010/ys0q.jpg (non male)

      E quella del 2012
      http://cdn.caughtoffside.com/wp-content/uploads/2012/06/Hulk-Brazil.jpg
      (quelle maniche giusto su Hulk stavano bene)

      • pongolein

        entrambe finite del dimenticatoio…maglie dalla rara bruttezza (quella del mondiale sudafricano addirittura mortificata, come quasi tutte le maglie di quella kermesse, dalla presenza ingombrante della sottomaglia).

    • rudiger

      Un articolo nell’articolo. Complimenti. A me piace particolarmente quella con colletto coreano del 2006/7, anche se, come dici tu, fa poco “brasile”.

    • pongolein

      La mia preferita è la prima nike, ma è un modello stupendo anche quella del mondiale 2006, e ovviamente una menzione speciale va ai modelli topper degli anni 80.

      Umbro un è brand troppo “nordico”, era difficile che l’abbinamento con la terra del samba riuscisse, e infatti i modelli nati da questa accoppiata non furono memorabili. Anche se ovviamente la maglia del 94 è entrata nella memoria collettiva in quanto capace di conquistare la 4° stella. Un po’ come la nostra maglia del 2006, che era quasi oggettivamente brutta, ma ci piace a tutti…

      Il modello 2002 fece molta tendenza. A me non faceva impazzire, già da allora si intravedeva la tendenza all’uniformazione, tutte le nazionali nike avevano quella trama dei triangoli con la retina sul retro che si sostituiva al tessuto dopo la linea orizzontale, e così fu per tutte le squadre di club (o quasi) della stagione 2002/03. L’armonia della collezione total del biennio 04/05, con le sue linee curve e il cerchio a contenere il numero, era forse più adatta alla maglia del brasile. A me piaceva moltissimo l’intera collezione, ma anche quel modello fu tremendamente inflazionato. Cambiavano solo i colori e le fantasie erano sempre le medesime…per questo forse a posteriori quelle collezioni non sono giudicate benissimo.

      Ti faccio i complimenti per questo excursus che ci hai proposto. So che nonostante google non è sempre facile reperire le immagini per tutte le stagioni, soprattutto quelle che han disputato competizioni meno note o fortunate per i verdeoro.

    • Filippo

      grazie davvero, per giudicare bene una maglia spesso è utile avere come termine di paragoni la storia della stessa.
      Io dico che le 3 migliori sono quella del 2013, quella del 98 e quella del 2000.

    • Stavrogin

      Lieto che il post sia stato apprezzato: per la maglia del Brasile, che ritengo la più iconica della storia di questo sport, valeva la pena di spulciare un po’ gli annali e google images 🙂

      Tra l’altro ho commesso l’errore, giustamente rilevato da The Chosefone, di attribuire la maglia della Confederations 2009 anche ai Mondiali 2010: ricordavo proprio male!
      (Peraltro quella dei Mondiali era anche migliore rispetto alla precedente).
      Non ho invece considerato la versione 2012 perché non utilizzata in competizioni ufficiali (fasi finali).

  • MEFISTO

    Mi verrebbe da dire “per fortuna che Nike c’è”

    Questo è Il kit del Brasile, maglia gialla dettagli verdi, pantaloncini blu con riga bianca, calzettoni bianchi. What else?

    Nike continua con la linea classica per le nazionali che approvo in pieno.

    Ad oggi il confronto con Adidas pende dalla parte degli americani.

  • Fely

    scusate l’ignoranza…
    ma quando affermate che una maglia è “da catalogo” cosa intendete?

    • rudiger

      Eh eh, caro Fely hai fatto una domanda che qui vale quanto “di che sesso sono gli angeli”. Per amor di patria dico che dovrebbe risponderti PassioneMaglie in persona. Per garantire un minimo di imparzialità 🙂

    • Passione Maglie

      Bella domanda, ognuno attribuisce a quella parola il significato che desidera ormai.

      In teoria le maglie “da catalogo” sono quelle presenti nei cataloghi teamwear delle aziende, ossia quelle che chiunque può acquistare e personalizzare presso un rivenditore. Esempio: http://img513.imageshack.us/img513/2590/14z6.jpg

      Per questo motivo “da catalogo” è diventato sinonimo di “pessime”. A priori. La considero una sciocchezza.

      • Niccolò Nottingham Forest

        Il Verona ha comprato IBRA????????????

      • rudiger

        La metà di quelle maglie “da catalogo” è preferibile a quelle indossate attualmente dalle squadre da cui sono ispirate.

  • NHT

    non è certo un capolavoro, ma la trovo migliore rispetto a quella dello scorso anno. promossa sicuramente, e anche il font tutto sommato è gradevole.
    bellissima la giacca. del resto con quei colori è difficile sbagliare

  • LM

    Allora, come divisa è davvero bella, molto semplice, pulita e classica, come deve essere una divisa del Brasile. Solo che quella precedente vince a mani basse, per il suo fascino. Bella pure questa, s’intende, solo che mi sembra una maglia senza particolar dettagli che la rendono riconoscibile sopratutto per il mondiale che si giocherà in casa. Ad ogni modo, il colletto mi piace, particolare e giovanile, così come i calzoncini e i calzettoni, c purtroppo vederemo n questo abbinamento solo per la presentazione. Particolare il font, che mi piace molto, mentre non mi piace il fatto che sia stato tolta la scritta Brasil sotto lo stemma, che a mio parere stava bene e rendeva quel logo pi iconico e rappresentativo, invece di questo,che sembra più anonimo e meno riconoscibile, spero di vederlo al più presto.In generale un bel kit, semplice e rappresentativo, mi dispiace solo sapere che giocherà con l’abbinamento stravolto dalla Fifa, il qual rovinerà l’impatto estetico della divisa, ma ad ogni modo altro ottimo lavoro di Nike dopo quello fatto per la Francia, il che dimostra che il colosso americano abbia a cuore questa competizione e non voglia far sfigurare le sue squadre.

  • raido

    Non sfigurerebbe addosso a Pelè.
    Mi basta questo.

  • Daniele Costantini

    Pur aspettandomi un approccio più ‘old style’ da parte dei brasiliani per questo mondiale casalingo, è una divisa che promuovo. Lo stile è moderno ma pulito, senza inutili fronzoli, con l’insolito colletto a ‘Y’ a fare da unico elemento fuori dall’ordinario (ma ciònonostante ben integrato nel contesto della maglia)

    Secondo me, quest’approccio rappresenta l’esempio perfetto di come si dovrebbe lavorare con la Seleçao. Di fronte a quella che è probabilmente la più iconica casacca da calcio del pianeta, non c’è bisogno d’inventarsi nulla, limitandosi semplicemente a lavorare ciclicamente su dettagli come colletto e bordini.

    Nota di merito per lo stemma in versione ‘XL’, esaltato dalle belle cinque stelle messe ora ancor più in risalto. Nulla a che vedere con quanto accade sulla maglia azzurra, dove l’oggettiva bruttezza del “forchettone” FIGC è seconda solo all’opera di “mascheramento” attuata nei confronti delle quattro stelle iridate.

    Riguardo alla possibilità di rivedere in campo i pantaloncini bianchi invece di quelli blu, sinceramente non faccio drammi come nel caso di altre nazionali. Negli ultimi tretn’anni, non è stato certo inusuale vedere i brasiliani ricorrere talvolta a quest’abbinamento giallo/bianco, e lo preferisco nettamente all’ipotesi d’un completo canarino. E, al di là del noto “fantasma del ’50”, il bianco fa parte della loro storia.

    • rudiger

      Il bianco fa parte della storia di tutti.

  • biuck

    la maglia del brasile più è semplice e meglio è! il colletto ha un effetto molto bello, per una volta brava nike, finora il kit migliore!

    8 1/2

  • Fakkio

    Cose belle: Lo stemma,mi piace,grosso con le stelle a fargli da corona e no stampato ma in rilievo,molto bello. La maglia questa volta al contrario di quella della Francia è fatta per giocarci e non per uscirci.

    Cose brutte: Troppo semplice. Classicissima ma senza anima. Troppa voglia di guardare al passato per Nike. Il colletto non convince, su una maglia del genere a questo punto ci stava meglio o un girocollo o un colletto polo.

    In conclusione una maglia per me noiosa,ma quelle del brasile per me lo sono sempre state. Nike di base le fa tutte uguali,cambia il colletto e via. Va bene la pulizia,il rispetto dei colori ecc.. ma tanto vale passare a comperare uno stock di magliette colorate della fruit of the loom e metterci uno scudetto sopra.

    Cosi per intenderci http://www.fruitoftheloom.it/imprint2013/it/products/mens/t-shirts/61-212-0

  • iguo

    Bello il post con le divise dall’82 in poi. Ma secondo me quella del ’70 è bellissima nella sua semplicità. Realizzata con materiali attuali IMO andrebbe benissimo anche oggi, basterebbe metterci lo swoosh…

    http://www.storiedicalcio.altervista.org/images/1970-HOME.jpg

  • TheChosefone

    Mi piacciono molto, il Brasile non ha bisogno di fronzoli. Il colletto, anche se inusuale, è un tocco di innovazione necessaria molto gradevole. Bello lo stemma più grande, anche se serve il BRASIL sotto. Il font inspirato dai poster non è male, ma rimpiangerò sempre il bellissimo font che ha usato il Brasile fino a adesso

  • rudiger

    Il risultato delle “guerre dei colori” è che il Brasile DELLA NIKE sarà l’unica nazionale immediatamente riconoscibile in tv ai mondiali… del Brasile.
    Per il resto: – ”che partita stai guardando? chi sono i blu?” – “aspetta che appare il tabellino”.

  • Andrea

    Si trova gia online? Se si, dove?

  • biuck

    non me ne ero accorto, ma un appunto da fare c’è: sui calzettoni manca un po’ di verdeoro, giuste due righette sarebbero bastate!

  • rudiger

    Al netto del sollievo per il mancato scempio della divisa, mi sembra un lavoro senza infamia (appunto) e senza eccessiva lode. Il collo a Y non mi ha mai entesiasmato, ma qui è accettabile.
    Questa divisa, che sarà sotto gli occhi del mondo la prossima estate, potrebbe essere la base della prossima maglia della Roma. Non mi dispiacerebbe, sempre che azzecchino i colori.
    Bello lo stemma più grande e senza scritta “Brasile”. Come scrivo spesso, bastano i colori e le 5 stelle a ffar capire di chi è la maglia. Quando lo capirà la FIGC sarà sempre tardi.
    Un’altra pratica inutilmente brutta, di cui dovremmo parlare di più, è l’applicazione del numero sul petto. Una cosa mutuata, credo, dalla pallavolo, che “sporca” inutilmente le divise delle nazionali. Probabilmente, comunque, i numeri davanti spariranno quando anche le nazionali cederanno al main sponsor.

    • Stavrogin

      Preferiresti per la Roma questo template o quello della Francia?

      • rudiger

        Difficile rispondere. Se dovessero colorare de giallo l’intero scollo verticale che si vede nella maglia francese, preferirei questo colletto brasiliano. Con le sole alette gialle, sarebbe una bella lotta.

    • biuck

      non mi ricordo su quale articolo, forse quello sulla francia, ma anche io mi ponevo questa domanda: perché i numeri sul petto?!? a che minchia servono?!?

      • rudiger

        Horror vacui.

  • Code

    Il bello di questo (e non solo) sito è che ognuno può dire la sua… E a me sinceramente questa maglia non piace.
    Nike poteva fare di meglio, anche perché con la Francia ha realizzato secondo me una delle più belle maglie che vedremo al Mondiale. Poteva fare meglio, sì, perché ricordiamoci che il Brasile questo Mondiale se lo gioca in casa, un avvenimento che il popolo verde-oro aspetta da molto, troppo tempo, e quindi si poteva fabbricare una maglia molto più “storica” e vintage.

    Ognuno la pensa come vuole, come ripeto.

    E io avrei scelto di disputare i Mondiali con la stessa maglia con cui si era giocato la Confederation Cup.

  • Cris

    Molto bella ed elegante. Promossa. Spero solo di non vedere ai mondiali i calzoncini color oro. Sarebbe uno scandalo

  • LM

    Dimenticavo il giacchino, che mi piace, anche se va ammesso che quasi tutti gli anni sono uguali, se non qualche dettaglio. Unica cosa che non mi convince è la scritta Brasil, che con quel carattere non mi piace, è troppo sottile, mentre invece per i numeri rende decisamente meglio. Comunque ottimo giacchino e ora aspettiamo la seconda, che spero sia uguale a quella della Confederations o comunque con quello stile e modello, dato che non è stato mai usato ed è davvero una bella divisa sprecata.

  • tcen
  • Alessandro M.

    Bella la maglia, semplice e tradizionale. La “nostra” Puma dovrebbe capire che si possono fare (e vendere) maglie belle e moderne anche senza il tour-de-force di dettagli, righine, bordini, pallini, striscette, sudori, ombrette ecc, ecc.

    Se permettete vorrei poi intervenire per chiarire la faccenda delle regole FIFA ecc. “Predominately ecc.” significa molto semplicemente che una maglia deve essere scura e una chiara, nel senso che non si puo’ andare con una prima maglia bianca e la seconda gialla, o con la prima blu e la seconda verde per intenderci. Qui non si parla affatto di “monocolore”.
    Tuttavia e’ l’arbitro che deve decidere se le due tenute possono confondersi ed e’ a causa di questo che si vede quasi sempre il monocolore: non perche’ le due squadre si confondano tra loro in senso stretto, ma perche’ da quando nel calcio moderno e’ diventato cosi’ fondamentale il fuorigioco, i guardalinee devono sempre avere una visione istantanea perfettamente contrastata: se vedo bianco avanti devo essere sicuro che e’ la maglia dell’attaccante, e non un pantaloncino del difensore, per intenderci.

  • marco

    Secondo me sono anni che usano dei gialli troppo forti e dei blu troppo scuri.

    Io preferisco le maglie del brasile color pastello degli anni 70-80 a dire il vero.

    Non mi fa impazzire, la trovo un po’ noioso e quel colletto non mi piace. Pulita e’ pulita.

  • Gluko

    Ma è vera la polemica che questa maglia ai brasilani non piace perché manca sotto lo stemma la scritta brasil?

  • Markus

    A me questa maglia fa impazzire! Mi piace molto il colletto, molto semplice ma, a mio avviso, elegante. Spero che la Nike la faccia uguale per la Roma!

  • Pingback: La terza maglia del Brasile 2014 di Nike in total look verde scuro()

  • rudiger

    I brasiliani hanno giocato con i calzettoni blu. La divisa gialla sopra e blu sotto, per me, è meno affascinante della variante con i calzettoni bianchi che vediamo qui.
    Il tutto blu indossato nel secondo tempo (“per esigenze di sponsor tecnico” come dice il video del corsport) è proprio anonimo: in sede di mondiale risulterà simile al giappone e, temo, alla nostra nazionale.

  • Pingback: Maglie Sporting Lisbona 2014-2015 targate Macron()