SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike



Nel mese di Novembre era stata presentata la divisa home dell’Austria, prodotta dalla Puma, sponsor tecnico dal 1976.

Kit Austria 2012-2013 Puma Austria prima maglia 2012-2013 Puma

In questi giorni sono trapelate anche le immagini della nuova casacca da trasferta, che adotta il modello già visto per la Repubblica Ceca, con i colori tradizionali della nazionale austriaca: bianca con inserto irregolare nero sulla sinistra, nel quale si colloca il bellissimo scudo austriaco.

Austria seconda maglia Puma 2012
Si rinnova il mio personale rammarico nel vedere la storica divisa bianconera relegata ad essere indossata solo in trasferta. Il cambiamento sarebbe avvenuto nel 2004, sembra su volontà dell’allora ct Hans Krankl, già bomber della nazionale tra gli anni ’70 e ’80, che volle eleggere  a prima divisa quella tradizionalmente da trasferta: maglia rossa, pantaloncini bianchi e calzettoni rossi, secondo lo schema della bandiera.

Più o meno ciò che non riuscì a Jurgen Klinsmann con la divisa della Germania nel 2006.

Probabilmente fu proprio per distinguersi dai tedeschi che venne presa questa decisione, con il risultato però di essere quasi un doppione dei vicini della Svizzera. Imbarazzante in particolare la somiglianza tra le divise delle due nazionali all’Europeo del 2008.

Le due maglie prodotte entrambe da Puma differivano solo per il colore del colletto. In più, in quel biennio la maglia da trasferta era nera.
 

Per quanto mi riguarda l’unica vera prima divisa dell’Austria resterà sempre quella storica: maglia bianca, calzoncini neri e calzettoni neri con risvolto biancorosso. La stessa indossata dal Wunderteam del 1934 o le splendide divise a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, quando comparve il Puma sulle maglie, passando per i primi materiali lucidi degli anni ’90.

Austria 1934 Nazionale austriaca mondiali 1978 Nazionale Austriaca nel mondiale 1982
Pohaska nel 1982 Polster nel 1988 Nazionale austriaca ai mondiali nel 1990 Herzog Austria

Vi piacciono le nuove maglie Puma dell’Austria?
Preferite l’Austria con i colori della bandiera o con quelli della tradizione?

  • orikanu

    ovviamente bianca! quella rossa è da OUTRAGE!! rivoglio quella bianca, subito >:-(

    • Sandro

      Ma scusa devi volerla tu la maglia bianca? Invece non é male la rossa

  • Yagga

    La banda nera nella Away è TROPPO simile a quella usata da Nike, versione arancio, per la Away della compagine olandese, cambia solo la spalla su cui si “appoggia”. Potrebbero anche farsi venire idee più originali, soprattutto se si tratta di due marchi diversi.

    • ferro

      effettivamente….

    • Sandro

      Giusto!

  • Moa

    Bianca decisamente. Rossa assomiglia troppo a quella della Svizzera.

  • davide m._

    ciao scusate se faccio una domanda… ma nella foto della formazione della Svizzera come mai alcuni giocatori hanno maglie con il numero 27, 31, 34 ecc.. ho visto altre foto in cui giocatori della nazionale indossavano numeri come 35 ( mi pare jerome boateng della germania…) ma per le nazionali non bisogna indossare solo numeri tradizionali per le qualificazioni (dall 1 all 11 per i titolari e per la panchina dal 12 al 18) e mentre x i mondiali numeri soltanto dall’ 1 al 23, come mai qui ci sono questi numeri? grazie in anticipo x la risposta 🙂

    • squaccio

      In materia di numeri ora anche nelle qualificazioni non si è + rigidi:
      vedo numeri fissi non progressivi + nomi dietro;
      numeri progressivi senza nomi
      e numeri progressivi senza nomi.

      In effetti è una cosa che andrebbe regolamentata…

    • Valerio

      Mi sembra però che nelle qualificazioni ai mondiali sia in vigore la regola dei numeri dall’1 al 18 (panchina compresa, quindi). Se non erro, lo ha imposto la FIFA. Per gli Europei non lo so, ma credo che non ci siano vincoli.

      • Rado il Figo

        Per le qualifiche di Euro2012 i giocatori in lista dovevano avere solo numeri dall’1 al 23, mentre per quelle di Sudafrica2011 dall’1 al 18. Non necessariamente i titolari dovevano avere quelle dall’1 all’11, e, per i Mondiali, ci sono state varie eccezioni, specie quando si trattava di gironi ospitati da una sola federazione.

        Per le eliminatorie di Brasile2014 le regole di numerazione e convocazione saranno le medesime: numeri dall’1 al 23, 11 titolari e massimo 12 panchinari, 3 giocatori identificati come portieri e l’1 obbligatoriamente dato ad uno di questi.

  • MARCOPANTERONE

    Secondo me la fascia verticale sulle maniche delle maglie Puma è un classico come le tre strisce dell’Adidas, identificavano l’azienda al primo impatto, personalmente la rimpiango (ovviamente sulla maglia bianca!); così come (piccolo inciso) amo le tre strisce Adidas che mi auguro appaiano sempre a prescindere dal template

  • http://varesecalcio.forumfree.it/ Samu

    quelli della tradizione

  • ferro

    la bianca e’ molto bella anche se, come gia’ commentato, assomiglia un po’ a quella dell’olanda

  • ccc

    non male, un po’ troppo semplici

  • Roberto

    … questa rossa è già brutta di se, poi usarla come prima maglie è davvero un sacrilegio

  • MEFISTO

    Il kit è bello, in generale un buon lavoro.
    Certo è che l’Austria in bianco rosso come home non si può vedere…

    • MEFISTO

      bella anche la “seconda” maglia….

      Ribadisco, la home dell’austri dovrebbe essere bianca (meglio se con bordi neri e striscia nera sulle spalle) abbinata a pantaloncini neri e calzettoni neri con risvolto rosso-bianco-rosso (bellissimi)

  • squaccio

    L’Austria ha la maglia bianca con risvolti neri con calzoncini e calzettoni neri.
    Questa di usare la maglia rossa come prima è davvero un’oscenità.

    A parte questa discussione cromatica della maglia bianca non mi piace il logo in gola; la rossa fà davvero troppo Svizzera.

  • rudiger

    A prescindere dalla preferenza fra tradizione e maglia-bandiera, la prima divisa mi sembra abbastanza banale, simile a tante altre squadre di club e nazionali biancorosse che ci sono nel mondo. Se si vuole rompere una tradizione ne deve valere la pena e bisogna distinguersi.
    La seconda poi mi sembra listata a lutto, con quel bellissimo stemma, pure bello grande, che si perde nel buio.

  • Marcomanno

    se calcisticamente devo assomigliare alla svizzera o alla germania..bè, maglia bianca tutta la vita! 🙂

  • DY

    La home è ben fatta, ma non mi sembra nulla di così originale (sembra uno di quei template realizzati in serie); e mi unico anche io al coro che rivuole la “mitica” maglia bianca!

    La away non mi piace per niente: l’idea della banda tra collo e spalle (la stessa della Nike, che originalità!!!) è interessante, ma trovo PESSIMO il contrasto tra il nero e lo stemma bianco-rosso austriaco. In questo caso, avrei ridisegnato lo stemma con gli stessi colori della maglia, per rendere l’insieme uniforme cromaticamente (coma ad es. faceva la Galex con le seconde maglie del Perugia)
    [img]http://www.soccerstuff.it/immagini/PER33T98F.JPG[/img]

    * Home = 6,5

    * Away = 5

    • collezionista_34

      Quindi, anche come fa adidas talvolta…? Esteticamente posso darti ragione, ma per principio no: gli stemmi, siano di nazionali o di club, belli o brutti, identificano la squadra e perciò non ANDREBBERO toccati.
      Opinione mia ovviamente.

      • DY

        Teoricamente sono d’accordo con te.
        Io sono convinto che le PRIME MAGLIE, pur tra cicliche innovazioni, debbano avere delle caratteristiche imprescindibili, che non debbano essere MAI toccate; riguardo alle seconde maglie, invece, penso che si potrebbe osare molto di più, e in questo caso anche un intervento sui colori dello stemma non lo vedrei così malvagio (per inteso, vedo molto più terribile “violare” le maglie con l’inserimento di sponsor “alla c***o di cane, come ad es. quest’anno Atalanta e Novara).

  • Stavrogin

    Orrenda la prima, sembra quella di una squadra del torneo dell’oratorio.

    La seconda è bella, ovviamente il template è già usato (per esempio per la seconda dell’Uruguay) ma resta efficace. Forse lo stemma un po’ troppo alto.

  • jc

    Per ovvie ragioni storico-geografiche-culturali ho sempre avuto una grande simpatia per questa nazionale. Purtroppo però l’Austria, non solo nello sport, ha spesso un deficit identitario nei confronti dei vicini svizzeri e tedeschi (o addirittura nei confronti dei tirolesi, identità regionale e culturale ben più sentita e concreta di quella austriaca). A questo va aggiunto che né il bianco né il rosso sono mai stati colori particolarmente evocativi per un Paese il cui unico collante lungo gran parte della sua storia era la figura della famiglia imperiale degli Habsburger (i cui colori sono giallo e nero).

    Breve parentesi su Puma: scandaloso il trattamento di Svizzera e Austria nel 2008: i Paesi ospitanti meriterebbero un minimo decente di attenzione.

  • collezionista_34

    Entrambe da catalogo.
    Non mi piace per niente la prima, davvero banale: voto 5.
    La away, non l’avessimo già vista su un migliaio di altre nazionali, non sarebbe male, e sulla nazionale austriaca premia molto il bello stemma. Peccato che sia l’away, e non la home, come n realtà dovrebbe essere. Fossi austriaco indirrei una petizione per il ritorno dello storico bianco sulla home. Voto: 6

  • delphic_

    tutta la vita bianca.

  • Torto #13

    Concordo con chi pensa che la maglia home della nazionale austriaca debba essere quella bianca abbinata a calzoncini e calzettoni neri.
    La maglia nuova maglia home realizzata da Puma non mi piace, colore a parte, mi da l’impressione di essere un modello da catalogo.
    La away invece la reputo azzeccatissima, con lo stemma della nazionale si inserisce alla grande nell’inserto nero. Bella davvero!

  • http://www.liveshow-nicolaprati.com 19Nick87

    Secondo me, la prima maglia deve essere bianca con finiture nere!
    Riguardo a queste divise, bocciate sia la prima (tristissima) che la seconda: non mi piace il modello con quella “mezza banda” nera per racchiudere lo scudetto… L’Austria è una nazionale che mi fa venire sempre in mente il calcio classico dei primi decenni del ‘900… avrei preferito una maglia piu vicina alla tradizione e non legata ai soliti template super-spremuti…

  • ThePickwickPub

    Ormai dobbiamo abituarci a tornare all’idea di un numero ristretto di templates adattati a più squadre, al principio quindi del “modello di catalogo”.

    Peraltro se confrontiamo anche i grandi brand fra loro, paiono proporre ciascuno riletture più o meno varie dei soliti schemi grafici, col risultato finale di presentare dei prodotti inconsuetamente simili fra loro.

    Riguardo l’articolo, personalmente preferisco di gran lunga la bianca alla rossa, sia come modello che come impatto visivo. Degustibus

  • William

    Mah… la prima maglia è da catalogo… la seconda non mi piace! Voto basso ad entrambe!

  • Gluko

    Se avessero invertito la home con l’away..forse forse…

  • lorenzo70

    beh, capirei la scaramanzia se nel 2004 ci avessero vinto gli europei e nel 2006 i mondiali…

  • Giuseppe

    A me mi sembra un’arancio più che un rosso (come dovrebbe essere) nella home.
    La away è tradizionale, Bianca e nera come sempre, quindi i voti sono: HOME 4, e AWAY 6

  • ENRICO

    Mi sono già espresso a tal proposito nell’ articolo sulla nuova home della Inghilterra e ribadisco, che pur se non male la rossa, anche per me il completo dell’ Austria resterà sempre quello con maglia bianca, pantaloni neri e calzettoni neri con risvolti bianco e rosso a riprodurre la bandiera!

  • luigi

    scusatemi la banda arancione sulla spalla, utilizzata nella maglia away dell’olanda,l’ho vista solo nell’olanda,mentre la puma aveva già il progetto della banda sulla spalla,infondo hanno fatto una maglia simile alla precedente,invertendo le angolazioni.comunque la home dell’austria non mi piace,molto bella la away.avrei optato nello stile cile,oppure svizzera.p.s. ma le maglie dei portiere sono proprio orrende,perchè la puma ha fatto una maglia così?quella africane con le sfumature sono superbe,ma il colletto a polo,e quelle banda orizzontale stile maglia del brasile,veramente brutta.ma poi se non sbaglio,la maglia del portiere della spagna è identica a quelle fatte dalla puma.sarà che sono 2 aziende tedesche,ma un po di fantasia,come quella precedente,tipo quella dell’italia,non guastava!