SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Sono state presentate nella sala stampa dello stadio Via del Mare, le maglie del Lecce 2013-2014 per il campionato di Lega Pro.

La novità più eclatante non riguarda un dettaglio delle divise da gioco, ma il cambio di sponsor tecnico. La società salentina dopo 22 stagioni ha interrotto il matrimonio con Asics legandosi al marchio Legea per quattro anni.

Presentazione maglie Lecce 2013-2014

A illustrare le divise sono stati l’amministratore delegato del Lecce Antonio Tesoro ed i rappresentanti di Legea Ausilia Irace e Mattia Maddaluno.

La prima maglia è la classica a strisce verticali giallorosse con un colletto a polo aperto a V. Sul retro predomina il giallo, mentre le righe sono relegate sotto i numeri blu. I calzoncini ritornano rossi, lo stesso colore è utilizzato per i calzettoni.

Maglie Lecce 2013-2014 Legea

La seconda divisa è bianca con una striscia verticale gialla a sinistra, all’interno della quale troviamo lo stemma societario e una riga rossa. Dal collo bordato di giallo partono due ali rosse che terminano sull’attaccatura delle maniche. Il dettaglio più importante sbuca dal fianco destro, la testa di una lupa contornata di giallorosso. I calzoncini ed i calzettoni abbinati sono bianchi.

Nella trasferta di Coppa Italia contro la Ternana, i salentini sono stati obbligati dall’arbitro a utilizzare i pantaloncini rossi. “Non li porteremo più in trasferta, così non potrà più capitare” ha assicurato l’ad Tesoro.

Font numeri Lecce 2013-14

Lontano dal Salento il Lecce potrà giocare anche con la terza maglia blu navy, anch’essa impreziosita dalla sagoma della lupa disegnata però sul lato sinistro. I calzoncini ed i calzettoni sono in tinta con la casacca.

Lo sponsor tecnico Legea ha personalizzato tutte le maglie con la scritta in dialetto “cu lu sangu all’ecchi”, apposta sul retro del collo. Una scelta voluta fortemente dalla società per caricare i propri calciatori dopo le delusioni degli ultimi anni.

Divise Lecce ufficiali 2013-2014

I marchi Betitaly e Svicat hanno rinnovato il loro impegno rispettivamente come main e co-sponsor anche per la stagione 2013-2014.

Come si evince dalle immagini prelevate sul sito ufficiale del Lecce, sono state utilizzate tre ragazze come modelle per la presentazione. Tra taglie errate, pantaloncini fantasma e capelli che coprono i dettagli continuiamo a ribadire che non è la scelta più azzeccata.

Come giudicate l’esordio di Legea con la squadra leccese?

  • Swan

    Povero Lecce. Righe spezzate sulle maniche per far spazio all’omino in sforbiciata, rettangolone giallo sulla schiena per nomi e numeri quando in Lega Pro i nomi non sono contemplati e dismissione dei pantaloncini blu. La maglia away (bianca, che novità) ha degli inserti buttati li a caso, la banda gialla sulla sinistra con la righina centrale rossa che si interrompe è tremenda, la third è la stessa del Frosinone con l’inserto rosso a sostituire quello azzurro. Brutta la serigrafia della testa di lupo, sembra più un cane dobermann. Al contrario pantaloncini e calze di tutti e tre i kit sno spogli, privi di un minimo dettaglio: insomma, soliti kit dozzinali della Legea.

    • http://goalislife.blogspot.com FZ

      “rettangolone giallo sulla schiena per nomi e numeri quando in Lega Pro i nomi non sono contemplati e dismissione dei pantaloncini blu”

      Evidentemente si pensava che il “Purgatorio” della Lega Pro durasse solo la passata stagione…

      Concordo sulla serigrafia del lupo, appena l’ho visto ho subito pensato anch’io ad un dobermann.

      Anche la away (colori a parte, ovviamente) ricorda una maglia del Frosinone…

      Il Lecce meritava di meglio…

      • adb95

        assolutamente brutte tutte e tre, ma su tutte la bianca

    • TITO

      hai perfettamente ragione.

  • http://goalislife.blogspot.com FZ

    Il fatto che l’abbinamento calcio-gnocca sia ormai un dogma, non significa che la seconda vada spiattellata ovunque. Specie se questo porta a non vedere un tubo delle maglie e a nascondere i calzoncini.

    • passionemaglie.it

      Ho cancellato la seconda parte, evitiamo di criticare l’aspetto estetico delle ragazze.

      • TITO

        in effetti potevano far indossare alle ragazze le maglie della loro taglia…

      • http://goalislife.blogspot.com FZ

        Era per fare un po’ di ironia, lungi da me il voler offendere la sensibilità di queste ragazze.

        Comunque, per evitare equivoci, avete fatto bene ad editare.

  • sergioXVII

    Perlomeno quella in maglia away ha i capelli corti e si vedono bene i dettagli della maglia 😀

    scherzi a parte, da leccese ero veramente triste per l’abbandono di Asics, che ci ha sempre trattato con riguardo, e purtroppo avevo ragione.

    Saranno 4 lunghi anni…

  • ccc

    non mi piacciono proprio la home ha uno stile già visto qualche anno fa la away a parte il dettaglio del lupo è tremenda la banda gialla sul petto con il righino rosso che copre solo lo spazio dello stemma e i bordini bordini delle maniche biancorossi. La third tutto sommato è carina.
    da notare i pantaloncini: non mi piacciono rossi per la home e comunque nel caso in cui si dovesse affrontare con la away una squadra con i pantaloncini avremmo o un abbinamento improbabile con i pantaloncini blu scuro o ancora peggio con i pantaloncini rossi venendosi così a formare grazie anche ai bordini rossi delle maniche un perfetto completo biancorosso (colori del bari la squadra con cui la rivalità è più accesa).
    voti:
    home:7=
    away:5
    third:6,5

  • abcde

    Ma se quelle stampe erano state pompate da Legea come “la zampata del leone sulla maglia del Frosinone”, com’è che sono pure sulla terza maglia del Lecce?
    Oltretutto, la lupa è disegnata veramente male.

    • Tux

      zannate di lupa salentina

  • pongolein

    passo indietro…legea è da qualche stagione che non propone niente di nuovo, ma solo soluzioni caotiche e confusionarie. Soprattutto la away e la third sono cariche di pasticci inutili. L’unica sufficiente è la home che perlomeno non si discosta dalla tradizione, certo non si copre ne di lode ne di particolare infamia, ma la sensazione è che si poteva fare di più.
    Home 6-
    away e third 4,5
    Mi associo inoltra a chi sostiene che quello non sia un lupo bensì qualche sorta di incrocio tra un dobermann e il cane della storia infinita eheh =)

  • plan b

    e così finì la storia calcistica dell’ asics..

  • frenz

    Per me troppi commenti negativi solo perché sono legea. La terza è già stata vista… E allora? É una terza, quante altre marche usano i cataloghi? Sicuro non sono maglie che entreranno nella storia ma non sono neanche da buttare. Per me rimane un progetto dignitoso.

    • Niccolò Nottingham Forest

      Quoto e straquoto !

      Poi per tutti i Piero Angela dei poveri che dicono che la sagoma sul fianco non assomiglia ad un lupo ma a un cane. E che differenza ci sarebbe tra i due animali???

      Contestate anche che il torello rampante sulle maglie del Toro non è proprio un toro ma un manzo???

      • adb95

        Cavolo allora in casa ho una pantera e l ho scambiata per un gatto…

  • Tux

    La prima vorrei vederla bene (non è colpa della signorina ma non si capiscono bene le righe) anche se il retro non mi convince (della divisa, non della signorina). Una maledizione che colpisca chi ha avuto la pensata per l’abbandono dei tradizionali calzoncini blu (che rendevano il Lecce unico e inconfondibile) e una domanda che sorge spontanea, come diceva quello: ma se togli i calzoncini blu e per giunta metti anche il quadratone giallo per lo spazio dei numeri… per quale perversa ragione allora i numeri li fai blu e non rossi???
    Seconda da buttare letteralmente, mai visto un template così confusionario e antiestetico -bande, striscette, alette, colletto di un altro colore, testa di lupa (tra l’altro quella è una lupa solo per la Legea)- quando l’idea era semplicemente quella di farla bianca con richiami giallorossi.
    Si salva la terza, come detto sopra uguale a quella del Frosinone ma almeno passabile.

    Legea bocciatissima

  • Niccolò Nottingham Forest

    La home l’ho vista in campo e divo dire che fa un’ottima figura.
    Buon lavoro comunque, la home mi piace molto anche se il retro monocolore non è per nulla giustificato dal blu navy dei numeri. Non mi dispiace il ritorno al rosso per i pantaloncini anche se avrei mantenuto la possibilità del blu.
    La away è quella che mi convince meno. Come ha detto qualcuno il template è troppo confusionario e spreca il bell’effetto del lupo sul fianco. Avrei preferito la maglia senza la striscia verticale giallo-rossa. Sarebbe stato meglio anche utilizzare lo stesso template della terza in bianco.
    La terza è una bellissima maglia, non importa se il template si è già visto per altre squadre, è bello! Inoltre in queste colorazioni e con l’accattivante inserto del lupo costituisce una delle maglie più belle dei salentini degli ultimi anni.
    Peccato la toppa del secondo sponsor.
    Home 6,5
    Away 5
    Third 7,5

    • http://Yahoo Eugenio

      Sei di Lecce ?

      • Niccolò Nottingham Forest

        No, sono di Verona perchè?

        • Eugenio

          Siccome hai detto che l’avevi già vista in campo pensavo che fossi di Lecce. E inoltre perché abito da quelle parti.

        • Niccolò Nottingham Forest

          Intendevo che ho visto immagini della maglia utilizzata in campo, in Parma Lecce di Coppa Italia precisamente 🙂
          Un caro saluto alla Puglia 🙂

          http://u.goal.com/306600/306688_heroa.jpg

        • http://Yahoo Eugenio

          La divisa del portiere secondo me si poteva fare tutto blu come i pantaloni degli scorsi anni e le maniche giallorosse, sarebbe stata fantastica …

  • zagorakis

    Mi è sempre piaciuto l’abbinamento con i pantaloncini blu, ma dopo tanti anni il ritorno al rosso ci può anche stare. L’unico problema è quello che PM ha citato nell’articolo, ovvero mai abbinarli con la bianca. Ecco l’abbinamento che ha fatto arrabbiare i tifosi del lecce,mw-foto.tccstatic.com/storage/album/thumb1/b358608cb0fa4c3ef62c694bc30dbbad-54474-1376294523.jpeg praticamente da lontano sembrava il bari… Sulle maglie, tralasciando il discorso catalogo che tanto vale per tutti, la prima non è male, la seconda troppo pasticciata (il risvoltone rosso era da evitare), della terza non mi piace lo stemma al centro e così in basso. La serigrafia è stata realizzata in maniera davvero pessima

    • zagorakis
      • Tux

        Non vorrei fare il saputo, ma a me di primo acchito piuttosto ha ricordato il Messina 🙂 difficile pensare al biancorosso barese con questo abbinamento (e i numeri in blu scuro), anche se capisco che i tifosi non vorrebbero vedere mai l’accostamento di colori, a prescindere, anche se il Bari indossa pantaloncini bianchi e mai rossi

        • zagorakis

          il bari in poche occasioni abbina i pantaloncini rossi con la maglia bianca (ad esempio è successo a san siro con il milan), ma se consideri che a terni i tifosi si sono lamentati di un colletto bianco affiancato al rosso e gli interisti della maglia rossa che ricordava i colori del milan, quando quella maglia con il milan non aveva nulla a che fare, figuriamoci se i tifosi del lecce non si lamentavano per l’abbinamento della maglia bianca con i pantaloncini rossi:D

        • Daniele Costantini

          @zagorakis, a Terni la questione è un po’ diversa che a Milano.

          Quella dell’Inter 2012-13 era alla fine ‘solo’ una seconda maglia, mentre con la Ternana 2013-14 hanno proprio cambiato in toto la prima divisa, soprattutto sostituendo i classici pantaloncini neri coi nuovi bianchi.

          Se vuoi approfondire: http://www.soccerstyle24.it/2013/09/controversa-maglia-ternana-divide-tifosi-rossoverdi/

      • zagorakis

        @Daniele Costantini
        ero già a conoscenza del caso ternana,io non mi riferivo alle critiche perchè il troppo bianco non è in linea con la tradizione, ma mi riferivo solo al fatto che la nuova divisa “ricorda” il perugia perchè la parte alta rossa accostata al colletto bianco fa pensare alla maglia dei corregionali rivali, un pò come successo al lecce nell’accostare maglia bianca a calzoncini rossi dove, se mi permetti, è più evidente un richiamo ai colori sociali dei rivali del bari rispetto al richiamo della maglia della ternana ai colori del perugia. Solo che a lecce il problema è risolvibile non adottando più quell’abbinamento, a terni la maglia è quella e così dovranno tenersela

  • aldo

    La home non sarebbe male se non fosse per quel riquadro sulla schiena inutile nelle maglie di lega pro non ci sono i cognomi, mi piacciono i pantaloncini rossi, anche il colletto rosso lo trovo niente male. Peccato anche per le strisce che si interrompono sulle maniche, insomma una maglia con parecchi difetti . Quella bianca la preferivo con le maniche bordate di giallorosso e non solamente rosso (potrebbe sembrare la maglia del Bari). La blu è quella che mi piace meno. Non mi entusiasma molto il lupo stilizzato (disegno abbastanza banale) specialmente nella “blù”

    Home 6
    Away 6
    Third 5

  • Lord Balod

    A me i pantaloncini blu non sono mai piaciuti,quindi meno male che sono di nuovo rossi…comunque non sono male,trovo le critiche a Legea sempre preventive ed ingiustificate

  • NASTY

    complessivamente 3 kit vicini all’indecenza, soprattutto quello casalingo; del resto precipitare in c comporta anche questi effetti collaterali. apprezzabile il dettaglio della lupa non perché realizzato particolarmente bene ma perché costituisce l’unica personalizzazione presente sui tre kit, altrimenti di puro catalogo. i pantaloncini rossi, torno a dirlo, non sono una scelta legittimata dal largo utilizzo fattone in passato: sono un’eresia perché i colori sociali prevedono i pantaloncini blu. la scritta sul colletto io, da leccese, la trovo ridicola, ed è l’ennesima trovata “geniale” con cui la nuova proprietà sta cercando di arruffianarsi i tifosi. per tutto questo, comunque, sappiamo chi ringraziare.

  • delphic

    Numeri attaccai con il nastro adesivo, loghi pessimi e da mercato, il lupo buttato lì a caso per rendere originali kit da catalogo….che dire…beh quello che si dice sempre, la Legea non dovrebbe fare maglie da calcio.

  • squaccio

    Mi sembrano invece della buone maglie e a gusto mio mi piace il ritorno dei calzoncini rossi…

    certo che tra bet italy, Miccoli e le note vicende dell’anno scorso…perchè tutto il mondo sa come il Lecce ha perso lo scorso campionato, vero ?

  • fgsgs

    povero lecce,
    passi la prima dove è quasi impossibile sbagliare completamente ma le altre due sono di una pochezza assurda e sono il chiaro esempio di cosa succede quando ci si mette nella mani di un azienda di infima categoria come legea

  • Ulisse

    Vado controcorrente, a me piacciono la terza poi è proprio bella !

  • sergius

    Non vedo questa catastrofe come la stragrande maggioranza dei commentatori invece vedono. Certo non stiamo parlando di gran lavori, ma la sufficienza va data senz’altro a tutte e tre le nuove versioni. La prima poi davanti è più che dignitosa, buono il colletto, male sul retro con uno spazio che sarebbe stato buono per i nomi dei giocatori ma che in Lega Pro non c’entra nulla. Anche le righe interrotte sulle maniche se le potevano evitare. Le altre due non mi dicono molto ma nemmeno si possono definire brutte, abbiamo visto di peggio ed in categorie maggiori.

  • Daniele Costantini

    Al netto del doppio sponsor, la prima maglia mi sembra molto buona; generalmente, appare derivata sotto molti punti da quella dell’Udinese 2012-13 ( http://www.soccerstyle24.it/2012/08/udinese-legea-presentano-le-maglie-2012-2013/ ), pur se stiamo sempre parlando di Lega Pro, quindi era un po’ utopistico aspettarsi un lavoro ad hoc per questa categoria (salvo rare eccezioni).

    Riguardo al resto della prima divisa, non mi piace invece l’abbandono dei pantaloncini blu, che a mio avviso conferivano al Lecce una specificità unica nel panorama calcistico.

    Su seconda e terza divisa, non trovo molto da dire. Li vedo come dei lavori raffazzonati, non studiati, realizzati all’ultimo momento mettendo assieme più idee in maniera disorganizzata. Mi riferisco nello specifico alla testa del Lupo, un elemento che poteva essere decisamente caratterizzante, ma che invece qui risulta quasi ‘di troppo’, visto che le due casacche già sfoggiavano di per sé degli elementi iconici: la banda verticale giallorossa sulla away, e il ‘graffio’ sul petto della third.

    Per il resto, no comment sul doppio pataccone bianco degli sponsor presente sulla third, che svilisce completamente la maglietta.

    • Daniele Costantini

      P.S. – Dimenticavo, mi piace molto il font scelto, mi sa’ di Umbro anni ’90 🙂

  • aLeeeKaraliS

    strana la maglia del lecce con un altro brand…

  • Mattia

    Premetto che le maglie indossate da ragazze sono sempre un po’ difficile da analizzare, comunque:
    Prima: sarebbe meglio ovviamente con righe continue e senza spazio giallo per il logo legea 6-
    Seconda: bella idea, realizzata non altrettanto bene; toglierei quelli inserti rossi sulle spalle 6+
    Terza: l’avrei preferita senza inserti, ma va bene. E la serigrafia a me piace:) 6

    P.S. Nella prima foto il presidente in mezzo alle ragazze con quella faccia mi sembra un pervertito xD Scherzo ovviamente.

  • crazyce

    unica cosa da contestare per me è cone già detto sui colori… o pantaloncini blu… o numeri rossi… così è un ibrido mal riuscito…
    p.s. con tutto il rispetto per le belle ragazze leccesi… ma non era meglio vederle sul fisico di un calciatore della squadra? altrimenti chiedo che per le squadre di pallavolo femminile prendano qualche wrestler americano per presentare le maglie

  • alex85

    Vado controcorrente, non sono brutte, solo la seconda il cui unico fattore armonioso è la ragazza che la indossa. Troppi dettagli, sembra fatta come la maglia del perugia dell anno scorso con tutti i dettagli possibili. La prima è classica e l unica cosa che si puo dire è che il completo perde identità senza i calzoncini blu ma rimane una maglia classica. La terza è bella, con le duemstrisce orizzontali ed anche il lupo-dobermann. Nello stemmino anni 90 del lecce che a tutti piace neanche sembra un lupo, è stilizzato come qua. Sulla qualità non metto becco perchè legea nuove da due anni a questa parte non ne trovo. Inolre chiedo, quante maglie ha il crotone questo anno?

  • chris734

    La home è la stessa dell’Udinese dell’anno scorso. Le altre non mi entusiasmano tanto.

  • Tux

    ieri sera all’esordio in campionato il Cosenza -che nei giorni scorsi ha rotto con ONZE trovando di fretta un accordo volante con Legea- ha giocato con queste stesse divise (quelle casalinghe, ovviamente virate in rossoblu); una giornalista ha parlato con il responsabile Legea presente allo stadio, il quale le avrebbe riferito che saranno quelle/queste le divise ufficiali del Cosenza di quest’anno.
    Roba da catalogo.
    Roba da catalogo Legea.
    Se non capite perché ho i brividi all’idea che quest’incubo possa essere vero, sappiate che quest’anno il Cosenza festeggia (si fa per dire, se indosserà davvero queste divise) il centenario…

    • sergius

      Catalogo meno, la home del Cesenza come quella del Lecce qui sopra, non la troverei affatto brutta…anzi! Francamente non capisco tutto questo disappunto…gustibus. Ribadisco che la home del Lecce poteva essere fatta meglio sul retro, senza quell’inutile spazio sulla parte alta, così come avrei ampiamente lasciato il blu per i pantaloncini, che era una caratteristica unica alla divisa del Lecce. Adesso il kit è tornato ad essere uno dei tanti giallorossi. Avrei volentieri fatto ameno delle teste di lupo nelle altre due maglie, ed è anche vero che il disegno del lupo è davvero fatto in modo approssimativo, quasi scolastico.

      • Tux

        il centenario con divise da catalogo sarebbe un insulto, specie per una squadra come il Cosenza che da ANNI ormai indossa divise create apposta per la società (e disegnate dall’agenzia che si occupa dell’immagine).
        Poi con questa… quadratone rosso sulla schiena, striscia centrale spezzata per metterci la scritta Legea, omini in sforbiciata sulle spalle (dove le strisce blu si spezzano ulteriormente)…

      • Niccolò Nottingham Forest

        Approssimativo e scolastico (a mio avviso) possono tranquillamente essere sostituiti dall’aggettivo stilizzato (che è una tecnica di rappresentazione). Ribadisco che il disegno del lupo non deve essere pubblicato su un’enciclopedia sulla natura, anche se devo dire che le rappresentazioni degli animali realistiche e per nulla stilizzate delle maglie Puma per le squadre africane del 2010 mi piacevano tantissimo (l’elefante per la Costa d’Avorio, l’antilope per l’Angola, il falco per la Tunisia, il leopardo per il Senegal, il leone per il Camerun, il fennec per l’Algeria), in tal senso un’immagine realistica di un lupo inferocito, magari tono su tono come faceva Puma, sarebbe stata una scelta altrettanto vincente (che mi aspettavo anche per la Lazio nella stagione Puma post-mondiali con un bel rapace sulla spalla della third bianca blu prodotta sul modello delle squadre africane).
        http://image.nanopress.it/ecodellosport/fotogallery/625X0/239/maglia-costa-davorio.jpg
        http://www.whatisthenext.com/25/-thickbox/251110408-2511104081-thickbox.jpg
        http://image.officinaidee.com/2363_L.jpg

  • alessio

    ma il lupo chi l’ha disegnato?? non è per fare critiche gratuite, ma è veramente fatto male! ma come si fa a disegnare un profilo di lupo così?! bastava andare in un liceo artistico e farlo fare al primo ragazzino che capitava a tiro per farne uno che assomigliasse a un lupo vero!

  • andrea

    Contento che siano tornati i braghini rossi per la prima come una volta.. mi ricorda le figure panini con mazinho e virdis.. e apprezzo la terza blu salento

  • Torto #13

    Il kit home non è poi così male, mi piace il ritorno ai pantaloncini e ai calzettoni rossi.
    La maglia away e la third saranno anche ad hoc ma non mi piacciono.

  • Niger

    Mi spiace l’abbandono dei pantaloncini blu, soprattutto in virtù dello stemma societario e dei numeri che rimangono blu. Nella banalità dei colori sociali dei kit delle squadre italiane, specie se raffrontati con quelli esteri, il Lecce in giallorossoblu mi piaceva. Ora è ritornata una giallorossa come tante.

  • Alessio

    Decisamente mediocri, il Lecce meritava di più.

    Non criticate le ragazze, sono bellissime.

  • SimonX95

    “Cu lu sangu intra l’uecchi” direi che è un motto azzeccatissimo quest’anno. Ce cu te cciti l’uecchi cu iti sti magliette!!! seconda improponibile da dietro sembra quella del Bari, la lupa è un Doberman e il righino rosso che parte dal fondo dello stemma si ferma (misteriosamente, manco Adam Kadmon sa perchè)in un punto alla cazzo sulla maglia. E sopratutto, la cosa che non mia va proprio giù sono i pantaloncini della Home perchè quelli ci rendevano “diversi” dal Giulianova, Benevento e altre squadre giallorosse. La terza prende un 6=.

  • kamaki

    Povero il mio Lecce, provo una tristezza infinita.
    La prima ha lo stesso template di quella dell’Udinese dello scorso anno e di quella del Benevento di questa stagione. Maniche gialle per fare spazio agli omini, riquadro enorme non necessario. Sono assolutamente contrario al ritorno ai calzoncini rossi, per ragioni storiche e perché sono sempre stati l’elemento che ha distinto il Lecce, che così conciato sembra il Catanzaro.
    Divisa dozzinale, come nella migliore tradizione Legea.
    La seconda è un orrendo miscuglio di elementi eterogenei: linee, strisce, alette e cani lupo. A Terni, in Coppa Italia, è stata abbinata a calzoncini e calzettoni rossi, dando vita a un completo degno di campetti in terra battuta. Dopo le proteste dei tifosi per l’abbinamento con il rosso, a Salerno, nella prima di campionato, la squadra è scesa in campo con i calzoncini bianchi. Peccato fossero i calzoncini dello scorso anno, riconoscibili dall’elemento grafico della vecchia divisa bianca, con il logo Asics coperto dall’adesivo Legea. Se è stata una iniziativa concordata con il nuovo sponsor tecnico, è uno scandalo.
    La terza non la commento, non ne vale la pena.
    Saranno quattro lunghissimi anni.

    • Nasty

      Perché questi signori volevano DAVVERO abbinare la maglia bianca con i pantaloncini rossi (suppongo per risparmiare) e farci sembrare il bari. Per questo non ci sono i pantaloncini bianchi e usiamo quelli asics. Non commento, non ne ho più la forza.

  • kamaki

    Ecco i calzoncini Asics dello scorso anno…
    http://www.uslecce.it/photos/album/532176562941
    … che quest’anno diventano Legea…
    http://www.uslecce.it/photos/album/431244831485

  • Kamaki

    Rettifico: l’adesivo Legea che copre il marchio Asics non e’ comparso a Salerno. Si vede anche nell’ultima foto della presentazione, qui sopra. Chissa’ se i due esponenti di Legea presenti quel giorno lo hanno notato…

  • Giangio87

    dico la mia.
    prima maglia: Parte anteriore discreta, il posteriore… forse avrei fatto qualche striscia rossa un po più lunga. classico modello senza infamia e senza lode, con i pantaloncini blu, sarebbe stato comunque un lavoro più accettabile.
    seconda maglia: Siamo a carnevale? troppi elementi che non c’entrano una cippa.
    terza maglia: è un completo che deve comunque spezzare con la presenza dei colori chiari nelle prime 2 divise, il lavoro poteva essere fatto meglio con qualche modello a catalogo più recente.

    non sempre se una cosa è un elemento catalogo fa schifo, ma c’è catalogo e catalogo (anche nelle marche più piccole se sai abbinare esce un lavoro accettabile)

  • FDV

    La prima maglia non ha squilli particolari ma non mi dispiace. Il retro quasi completamente giallo non è il massimo ma ormai è prassi ed in fondo è migliore rispetto a quello dell’altr’anno in cui le strisce riprendevano sopra il numero interrompendosi per i nomi che non c’erano.

    Per anni ho desiderato il ritorno dei pantaloncini blu nella prima divisa del Lecce, ora che li rivedo rossi tutto sommato mi fa piacere. L’accostamento del giallorosso al blu, seppur giusto, forse era un po’ “faticoso”.

    Fa piacere che nelle maglie da trasferta sia rimasta la personalizzazione del profilo della lupa, ma entrambe i modelli non mi piacciono molto.

    In particolare la maglia bianca vista da dietro con i bordi rossi spessi non può che far pensare al Bari. Il rosso non andrebbe mai separato giallo nella maglia bianca del Lecce.

  • http://Yahoo Eugenio

    La home non mi fa esplodere di felicità ma è piuttosto carina, quei topponi però fanno sembrare la maglia pesante.
    La away è quella più brutta delle tre : il disegno della lupa ripreso male e poi il retro che assomiglia a quello del Bari, anche se è la maglia più pulita, forse perché è bianca e quindi non ci sono toppe.
    Bella la terza : bella la personalizzazione della lupa, stemma che nonostante le difficoltà che poteva avere la maglia si trova benissimo e non è per niente intasato come quella del Frosinone, peccato per i topponi. Buon lavoro.

    Voti 7,5 – 5 – 7,5

  • LM

    La prima maglia, che sa di Udinese, nonostante ciò sta bene con questi colori, ma non digerisco il fatto del retro monocolore per una squadra che non deve avere cognome e che con il nero trova il numero nettamente leggibile, e a riguardo di ciò il font, ormai vecchio, va cambiato, dato che ci sta malissimo. La seconda mi piace, almeno la Legea non ha fatto a “catalogo”,e dimostra di avere, seppur poco, riguardo per le sue squadre. La terza dimostra che le “zampate del leone del Frosinone le può avere pure la Lupa del lecce, e magari in futuro anche l’ Avellino, chissà. Buono il ritorno all’ uso dei calzoncini rossi, ogni tanto qualche ritorno al passato non guasta mai. Infine, gli sponsor, con Betitaly che può essere apprezzato, ma con Svicat che non lo tollero proprio, dato che mi sa di toppa a copertura di qualcosa. Ad ogni modo, i lavori di Asics penso che verranno rimpianti per i prossimi quattro anni, almeno da queste divise di inizio contratto con Legea.

    • Niccolò Nottingham Forest

      Non in futuro, ma nel presente! L’Avellino utilizza già il template divenuto famoso su questo sito come quello “delle zampate del leone del Frosinone” (polemica davvero sterile a mio avviso visto che parliamo di squadre di lega pro e di serie b, e ritengo normalissimo, nonchè fisiologico il fatto di proporre lo stesso template a diverse squadre “minori”).

      http://www.sportavellino.it/wp-content/gallery/coppa-italia-avellino-cesena/_mg_0445_sportav.jpg

  • Ernesto

    Salve,

    Sono ormai anni che mi sono trasferito in svizzera, ma come tifoso e appassionato del lecce non ho potuto fare a meno di prenderle tutte e tre da un sito legea “legealecco.it” (nel mio caso, molto disponibili)… ma devo proprio dire che, da vicino, rendono molto di più che da queste foto. per me sono proprio belle… per le ragazze, poi, lasciamo perdere… è solo marketing!.. che siano legea o altro, a me non interessa…