Banner scarpe settembre

Il contratto di sponsorizzazione tra Mario BalotelliNike scadrà a breve.

Non ci sono più dubbi, dopo che l’attaccante del Milan e della Nazionale è stato visto indossare scarpe chiaramente camuffate con l’applicazione del nastro adesivo sui marchi del produttore, un po’ come fu qualche anno fa per Francesco Totti nel passaggio dalla stessa azienda americana a Diadora.

Balotelli scarpe Nike baffo coperto

Si è quindi scatenata una vera e propria battaglia a tre tra i maggiori produttori di abbigliamento sportivo al mondo, vale a dire adidas, Puma e la stessa Nike, per accaparrarsi Balotelli nei prossimi anni.

Stando ai moltissimi rumors che circolano tra gli addetti ai lavori negli ultimi tempi, sembra che tutte e tre le aziende abbiano già presentato la loro offerta all’entourage dell’attaccante di origine ghanese. La prima mossa, pare, sia stata di adidas, forte anche del rinnovato accordo di sponsorizzazione tecnica con il Milan fino al 2023, che ha offerto a Balotelli un contratto da 5 milioni di euro all’anno per le prossime dieci stagioni. Puma non è stata a guardare i “cugini”, e ha pareggiato l’offerta, ponendo SuperMario nella posizione di poter giocare un’asta al rialzo, considerata anche la presenza di Nike.

Balotelli copre baffo scarpe Nike Italia-Nigeria

Già, Nike. Delle tre del lotto, pare quella meno favorita nella corsa a Balotelli. Vuoi perché il n.45 del Milan ha già provveduto a mascherare le proprie CTR360 durante gli ultimi match con Milan e Nazionale, segno probabile che ci sia già un preaccordo o comunque la volontà di chiudere con un altro brand; vuoi perché non avrebbe voluto, secondo le voci dei bene informati, passare alle nuove HyperVenom, nonostante le pressioni di Nike; vuoi perché sia adidas che Puma possono contare su un forte ascendente sulla scelta di “Balo”, visti i saldissimi rapporti intercorrenti rispettivamente con Milan e FIGC; per tutti questi motivi, ci sentiamo di affermare che probabilmente vedremo, nel prossimo futuro, Balotelli calciare il pallone indossando delle Predator LZ o delle evoPower.

Balotelli scarpe Nike CTR360 blackout

Di certo c’è che chiunque la spunti in questa gara, che ci sia uno swoosh, un felino o tre strisce sulle scarpette, a Balotelli poco importa, dato che si stima possa raddoppiare i propri introiti grazie agli sponsor fino a sfiorare i 10 milioni all’anno. Mica male, se ci si vuole continuare a divertire con i fuochi d’artificio come ai tempi di Manchester.

E voi, cosa pensate? Con chi firmerà Balotelli: rinnoverà con Nike o dira di sì alle sirene tedesche di adidas o Puma?

Liberamente tradotto da Soccerbible