SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Sono state presentate nella sala stampa di Collecchio, per l’occasione aperta anche ai tifosi, le nuove maglie del Parma 2014-2015 griffate Erreà.

A indossarle sono stati il capitano Alessandro Lucarelli, Afriyie Acquah, Pedro Mendes e Alessandro Iacobucci.

Presentazione maglie Parma 2014-2015

Su tutte campeggia per la prima volta il nuovo stemma del Parma FC, che succede a quello speciale creato per il centenario. La forma riprende lo scudo degli anni Cinquanta, all’interno permangono la croce nera su fondo bianco e sette strisce gialloblù che riprendono i colori della città.

La prima maglia è nel solco della tradizione, bianca con la croce nera, su cui poggia il colletto a polo nero con scollatura bianca, arricchito dalla scritta “Parma F.C.” sul tergisudore interno e sul retro. La croce è stata ridotta rispetto allo scorso anno e non prosegue nella parte posteriore.

Maglia Parma crociata 2014-2015

Particolari le maniche bianche reversibili, risvoltandole il bordo diventa nero. Oltre allo stemma societario, la parte frontale è affollata dagli sponsor: Erreà, Folletto nella croce e il nuovo co-sponsor Energyti Group in rosso.

La vestibilità è maggiormente aderente grazie al tessuto elastico che sui fianchi presenta inserti in mesh traspirante. I pantaloncini sono neri con un fine bordo bianco, ma all’occorrenza è prevista la versione speculare. Curati anche i calzettoni, bianchi con risvolto e varie righe nere più l’acronimo PFC ricamato sul davanti.

Cambio di modello per la seconda maglia, blu con righe orizzontali tono su tono a impreziosirla e palo centrale giallo che scende dal colletto alla coreana. Sempre dal colletto partono due code di topo che terminano sotto le maniche, queste definite da un inserto giallo.

Seconda maglia Parma 2014-2015 blu

I calzoncini ed i calzettoni abbinati sono blu con dettagli gialli.

La terza maglia riprende esattamente quella casalinga, ma si colora di giallo con croce blu, una soluzione utilizzata più volte nella storia del Parma. È abbinata a pantaloncini e calze gialle.

Terza maglia Parma 2014-2015 gialla

Nella collezione Erreà c’è spazio anche per una quarta maglia speciale di colore verde, un omaggio al main sponsor Folletto. Anche qui sono presenti le strisce tono su tono, ma in verticale. Il colletto è a polo con un tassello bianco, mentre sull’orlo delle maniche compaiono il giallo a destra e il blu a sinistra.

Una casacca dedicata allo sponsor è pura eresia agli occhi dei tradizionalisti, forse non a torto, ma è apprezzabile la sincerità del club che non ha nascosto la scelta dietro improbabili spiegazioni.

Quarta maglia Parma verde 2014-15 Folletto

Infine le divise dei portieri, di cui vediamo solo quella gialla sulle spalle di Iacobucci. Il look è esattamente identico alle tre divise dei giocatori di movimento, l’unica differenza è il colletto a girocollo.

Dettagli kit Parma

Font divise Parma 2014-2015

Come giudicate il lavoro di Erreà per il Parma formato 2014-2015?

  • kesu

    Molto carine. Errea a quanto pare fa maglie brutte solo per la mia Bari… :/

    • lop

      A proposito di Bai, ieri l’abbiamo vista indossare una maglia contro la Lazio é la nuova maglia?
      Se no quando verrà presentata?

      • kesu

        Ha indossato la stessa maglia anche nella prima amichevole stagionale. In realtà non ci sono notizie ufficiali, quindi non si sa se quello è un kit provvisorio in attesa della presentazione della nuova maglia.

        • Eugenio

          Credo di si, avevo sentito parlare addirittura di un passaggio a Nike.. Ma così non è stato .. 🙁

        • GIGIO

          Gia, che sfiga…

        • kesu

          Hanno prorogato il contratto con Errea in extremis perchè non si è trovato un accordo con Nike prima dell’inizio del ritiro.
          Da queste parti girano voci che danno Macron come fornitore dal 2015. Ma sono solo voci…

          Scusate per l’off topic 🙂

    • Niccolò Nottingham Forest

      A me quelle dell’anno scorso piacevano tutte e tre, ho cercato quella blu per comprarla ma non l’ho trovata.

      Peccato per la toppa di San Nicola, era bruttissima…

  • Matteo1896

    hanno preso tutta l’originalità dell’anno scorso..
    poi il palo e non la croce ha un senso nella storia del Parma?

  • biuck

    fantasia portami via!

  • Pietro

    Bellissime sopratutto la seconda era meglio se anche l’Atalanta rimasse con Erreà visto che fa divise stupende
    Voti
    Prima-7
    Seconda-9
    Terza-7,5
    Errea-8

  • Claudio

    Da tifoso del Parma… Sono molto deluso da queste maglie, dopo quasi 9 anni di Erreà non sono mai riusciti a combinare qualcosa di buono, a questo punto preferisco le maglia da catalogo della Nike, prima con la croce in stile Boca Juniors, seconda gialla con le maniche blù e terza bianca con le maniche giallo-blù a righette… La quarta spero venga bruciata all’istante, sono davvero senza parole.

  • rudiger

    Nelle crociate, la fascia pettorale continua dietro?

    • Matteo Perri

      Non ci sono altre foto, ma no, non dovrebbe continuare.

    • ferro

      anche se le foto sono frontali si vede benissimo che non continua basta vedere sotto alle ascelle

  • lop

    Belle, fino a quanto visto fino ad ora macrone e erre al top

    Home: classica 7
    Away: era meglio il colletto blu: 6,5
    THIRD: stupenda 9

  • Mr74

    La crociata non mi ha mai convinto del tutto nemmeno per la bianca, per me le maglie più belle del Parma rimangono quelle umbro del primo storico salto in A. A parte questo, se fossi un tifoso del Parma, sarei veramente esausto di errea’ , sono anni e anni che propina la stessa solfa con impercettibili e noiosissimi dettagli nuovi, e basta!!! Forse era il caso già da quest’anno di affidarsi ad un marchio più ispirato.

    • ferro

      questo ragionamento forse vale per le away, ma per la home cé´poco da inventare…. ( vedi samp, brescia , genoa ecc…)

    • GIGIO

      Si, dai…
      Un “marchio più ispirato” per poi ritrovarci schifezze come la 1°maglia dell’Inter, che nulla hanno a che fare con la storia societaria.
      Alè!

      • Wasshasshu

        Non so perché ogni volta che si parla di maglie che cambiano poco si cita qualche disastro Nike in risposta. Estremizzare gli esempi non fa bene a nessuna discussione, e non vedo neanche perché si pensi impossibile rinnovare una maglia senza fare disastri.

    • salvopassa

      Può non convincerti, ma se la società e la tifoseria si sono espresse per la crociata c’è poco da discutere. E credo che di questi tempi sia un bellissimo segnale.

  • mannis

    io non capisco il doppio modello giallo..

    • Wasshasshu

      Una è del portiere 😀

  • sarvait

    mannis scrive:
    24 luglio 2014 alle 14:02

    io non capisco il doppio modello giallo..
    Rispondi

    la maglia gialla indossata da iacobucci e’ quella dei portieri

  • Luca M

    prima: semplice, come piace a me quindi 8
    seconda: poca fantasia, magari potevano mettere un blu più chiaro quindi 6.5
    terza: non mi pace, troppo scura e manca un segmento di croce quindi 5.5
    quarta: sebbene nasca per via dello sponsor è ben realizzata, mi piacciono le strisce con verdi di tonalità diversa quindi 7.25

  • Niccolò Mailli

    Il colletto ricorda molto quello dei modelli Joma dell’anno scorso (si veda per esempio il Pisa e il Novara), comunque le maglie mi piacciono.

    Bellissime la prima e la seconda, la terza è ben realizzata ma la trovo un pò inutile (i colori sono gli stessi della seconda), bella l’idea del verde però l’avrei elaborata un pò di più. Spero di vedere il secondo kit con i pantaloncini gialli, sarebbe una bellissima divisa.

    @ Per la crociata gialla senza lo scollo a polo aspetto di saperne di più…. Portiere? Ma è uguale alla prima, aspetto gli aggiornamenti per commentare….

    Home: 7,5
    Away:7,5
    Third 6 (avrei mantenuto il modello della prima)
    Quarta: 5 (innovativa ma andava curata di più, sempre che nuove foto non mi smentiscano)

  • F093

    Ma il Parma ed il Verona un tempo non erano giallo-azzurre?
    Perchè nell’utlimo periodo sono diventate entrambe giallo-blu scuro ???

    mah..ormai da un anno all’altro le squadre cambiano non solo le maglie ma i colori sociali, gli stemmi ufficiali….

    cosa è rimasto della (e nella) tradizione di una squadra? Solo il nome???
    Scusate l’OT ma ogni tanto ci vuole!

    F093
    old style

    • Pippo

      perdonami ma hai dimenticato l’inter: da nero-azzurri a nero-blu a nero-blu notte a nero-nera di quest’anno 🙂

    • giangio87

      I Verdi F.B.C. nacquero con una maglia a quadri giallo blu, nel 1913 ma dal dopoguerra adottarono la maglia crociata (anche se poi dopo hanno avuto altre divise dal colore sempre diverso fino al 1969).
      La Parmense nacque Rossoblu.
      Il Parma AC (la società che nacque tra la fusione della Parmense e i verdi nel 1970) come prima maglia fino agli inizi degli anni 80 ebbe come prima maglia quella bianca con croce nera.

  • rudiger

    Mah… con la fascia interrotta perde molto rispetto all’anno scorso. In generale non sono male ma tutti gli sponsor… e la scritta sulla croce… Le definirei maglie affollate, anzi “affollettate”.
    La quarta maglia/aspirapolvere poi… follia pura. Magari andava bene per i campi in terra battuta di una volta.

    • Matteo1896

      affollettate è geniale!

  • alecasy

    Mah, devo dire che sono un po deluso…nulla di veramente nuovo…addirittura a me piace più di tutti la verde che vedrei perfetta per i portieri (tra l’altro mi piacerebbe vedere le foto di panta e calze). Sempre per i portieri non capisco come mai presentino una maglia gialla quando potrebbero usare quelle dei giocatori di movimento…comunque aspetto di vedere altre foto dettagliate per avere un parere più completo

  • WhiteBlue

    Belle ma una cosa che non sopporto è quello sponsor sul petto a sinistra

  • ferro

    felicissimo per il ritorno della crociata gialloblu, ma la croce pare eccessivamente finina, me sfugge la presenza di una maglia da portiere uguale , ma con colletto differente….la away mi piace come idea e colori, ma il palo centrale mi pare anche qui estremamente sottile, il colletto qui mi pare uguale a quello della passata stagione, una coreana con bottone e lo preferisco a quello a polo di home e third, la quarta verde va bene solo da portiere,ricorda quelle che usavano gandini e dore nei primi ottanta, mancano i calzettoni neri, spero provvedano…. nel complesso non male sempre al netto dei vari sponsor che pataccano ormai sempre piu´…. sigh…

  • http://www.sportbloggers.it FZ

    Dunque, ricapitolando: alla away manca un pezzo di croce, la third è anche la maglia del portiere (o viceversa), semplicemente con colletto diverso (e un diverso abbinamento di pantaloncini), e la 4rd (utilissima per una squadra che, immeritatamente, non fa le coppe) è fatta di un colore “a caso” rispetto alla storia del club…e tra l’altro sembra anch’essa la maglia del portiere. Anzi, forse è quella più adatta per l’estremo difensore…

    Peccato, perché se mi avessero presentato solo la home e la third, avrei detto lavoro OK.

  • gabber

    quando si decidono a rimettere la giallo-blu a righe orizzontali come prima maglia?! quando ero piccolo cel’avevamo tutti quella maglia anche se non tifavamo parma perchè era proprio bella. ste croci saranno più tradizionali ma non mi piacciono x niente

    • Matteo Perri

      Non la rimetteranno mai (si spera) perchè non è quella la maglia del Parma.
      La tradizione è già stata presa a calci troppe volte, per fortuna la nuova dirigenza da questo punto di vista ha capito come muoversi.

      • Andrea

        Puntualmente spuntano i contestatori della crociata. In linea di massima mi aspettavo qualcosina di meglio, viste le creazioni delle ultime 2 stagioni. Ed inoltre preferivo l’abbraccio della croce anche sul retro.
        Voto: 6

      • Niger

        A mio parere la maglia a righe orizzontali merita piu’ rispetto. La tradizione è chiara, ma è altrettanto chiaro che il top team anni 90 che ha fatto innamorare era bianco e soprattutto gialloblu orizzontale, non crociato. Senza quella squadra adesso un tifoso europeo esterno qualsiasi darebbe al parma la stessa valenza di un Modena o Piacenza qualsiasi…e all’estero il Parma E’, gialloblu a righe orizzontali. Che poi 90 anni di tradizione (in serie minori…) fossero state gettate al vento e che l’allora dirigenza fossero gangster, motivo per cui l’attuale vuole giustamente discostarsi, sono cose ineccepibili. Ma non sono motivi per attaccare sempre a priori chi difende quella maglia.

        • http://www.irelandshirts.com/assets/image/Crest%202.JPG out of mind

          L’ascesa del Parma nel grande calcio è avvenuta con la maglia bianca con inserti gialloblu senza croce. Gli anni del ridimensionamento sono coincisi con la maglia a strisce gialloblu. Sono dati di fatto.

      • Matteo Perri

        @Niger
        Per carità, non volevo attaccare nessuno, anzi, rispetto sempre il parere degli altri. Qui il problema non è il ritorno della gialloblù, che tra l’altro c’è già stato, ma quelli che la vogliono al posto della crociata perchè con questa non abbiamo vinto nulla. Anzi, questa ha calcato i campi di Serie B o C. Un disonore!

        Sei a conoscenza del martellamento mediatico che fece anni fa una singola persona facendo credere a mezza Italia che la tifoseria del Parma era in subbuglio per la questione? Devo dargli atto, fu molto bravo, ma il messaggio non era sincero. A Parma non ricordo un solo striscione in merito, una sola protesta reale, i Boys fecero invece un comunicato chiarissimo in materia: http://www.boysparma1977.it/nord/vita/0809/vita_0809_013009001.php

        La gialloblù a strisce fa parte della storia del club, per me assolutamente dopo la bianca con maniche gialloblù, la ritengo bellissima e la custodisco gelosamente. Non mi dispiacerebbe rivederla di tanto in tanto, ma… non è la prima maglia del Parma.

        Probabilmente riproporla spesso potrebbe creare altra confusione. Le nuove generazioni stanno crescendo con la crociata, quelle degli anni ’80-’90 (in cui sono incluso) possono comprendere il motivo di questo ritorno. Chi non riesce a farsene una ragione, accecato dai fasti di un tempo, forse dovrebbe valutare di cambiare squadra (se sotto sotto non l’ha già fatto).

        • rudiger

          Però è un peccato che le hoops gialloblu non siano una maglia “istituzionale” del Parma (seconda, terza, speciale, europea o del portiere), perché erano veramente uniche e lo sarebbero ancora senza alcun dubbio.
          Visto poi che un altro paio di squadre gialloblu stanno cercando un’identità di maglia, senza trovarla, fossi nel Parma me ne riapproprierei quanto prima. E se fossi un tifoso farei pressioni in tal senso.

        • Stavrogin

          Concordo.
          A quali squadre ti riferisci?

        • rudiger

          Quelle di Verona

        • salvopassa

          Ma infatti usare come seconda maglia la maglia hoops gialloblu non sarebbe per nulla una cattiva idea. Certo non la maglia dei primi anni 90, quella dell’era Scala, poiché troppo simile al crociato, per quanto bella.

        • Stavrogin

          Beh il Chievo un’identità ce l’ha, maglia gialla con maniche blu… non la ricordo con un design diverso da almeno 10 anni.
          Sul Verona concordo, anche dal punto di vista coloristico.

        • rudiger

          Si, è vero, mentre scrivevo pensavo più alle diverse soluzioni recenti del Chievo per le seconde maglie e l’ho messo nel conto. Da molti anni ha il torso giallo e le maniche blu. Bene così, tra l’altro.

  • Eugenio

    Come sempre , le maglie del Parma son fra le più belle .. Anche quando molte cose non vengono curate ..

    1) Molto bella, ma nel petto c’è troppo concentramento .. Se non ci fosse stato lo sponsor sul petto destro lo stemma erreà sarebbe stato nella posizione che deve .. Bello l’effetto del colletto sulla croce, mi ricorda quello del Novara dell’anno scorso .. Avrei preferito che la croce continuasse anche sul retro. 8+

    2) Bellissima, devo dire che mi piace un sacco .. Stessi problemi della home, ma mi piacciono molto i colori.. Sarebbe bello vederla con i pantaloni gialli. 8,5

    3) Non dico che sia inutile, ma è fatta male .. Quel colletto è troppo scontato, e poi non c’è la croce, ma solo la banda gialla .. Bleah .. Non va bene neanche ad un portiere. 6

    4) Interessante la trovata del verde, ma aspetto di vederla meglio.. Pare interessante, ci avrei visto bene una croce gialla o bianca .. 7,5

    • sergius

      Quella che tu commenti come terza dovrebbe essere la seconda e viceversa.

      • Eugenio

        Si, mi sono confuso .. Se è così, speriamo di non vedere mai la seconda in campo e al suo posto la terza.

        • sergius

          Condivido.

        • ferro

          tra l´altro la crociata giallo blu era usata molto spesso come variante alla bianco nera anche in casa…

  • sergius

    Doppio modello giallo inutile, third comunque migliore della away, home accettabile anche se non migliore di quella della passata stagione, personalmente apprezzo il fatto che la croce non dovrebbe proseguire orizzontalmente sul retro, cosa che francamente mi piaceva molto poco, quella verde andrebbe bene per il portiere. Un po’ troppa confusione in ogni caso, se si fossero limitati a tre maglie sarebbe stato meglio.

  • squaccio

    La errea è sempre stata attenta ai dettagli qua invece toppa un po’ non tanto sulla composizione ma sul numero delle maglie.

    Come detto da altri praticamente 3a e maglia da portiere sono identiche e forse la verde sarebbe stata + indicata per i portieri.

    La 2a la boccio perchè manca un pezzo della croce.

    Come detto l’anno scorso, croce stessa che perde tutto il suo fascino se spocata dallo sponsor.
    Però non vedo altro tipo di soluzioni…difficilmente il main sponsor accetterebbe di stare in un quadratino…

    Mi piace il fatto che la croce non continui dietro e promuovo alla grandissima il nuovo/vecchio stemma del parma con i bordi più acuminati.

    In definitiva:
    1a 7
    2a 5
    3a 7
    4a 7
    portieri 4 perchè ripetuta.

  • Stavrogin

    La maglia fatto apposta in onore dello sponsor è la morte di tutti i nostri principi. Amici, abbiamo perso.

    • giangio87

      Almeno stacca molto cromaticamente rispetto al resto del lotto.

      • italyone

        è rrea non lotto

    • Matteo Perri

      Sì, la maglia per lo sponsor è davvero troppo.
      Come ho scritto nel pezzo ho però apprezzato la sincerità, tanto da farmela quasi digerire, ma l’avrei utilizzata per i portieri.

      • rudiger

        Poveri portieri, si beccano sempre le maglie peggiori.

  • Luigi – TR

    mah…le maglie del Parma che ho preferito sono state quelle dell’era Tanzi
    queste proprio non mi piacciono…si salva solo la gialla

    voti ai completi

    home: 6
    away: 5
    third: 7
    quarta: 6

  • Roberto 85

    La migliore è sicuramente la gialla, la peggiore è la blu (lasciando stare la verde, che spero di vedere il meno possibile)… Voti:
    Home bianca 6
    Away blu 5
    Third gialla 7,5
    Quarta verde 4,5

  • http://fmita.m4d.it Simone

    Accettabile la prima, giusta la terza nel modello indossato da Acquah (anche se trovo il blu troppo scuro, sempre che non sia nero) che ricorda lo stemma comunale, fuori luogo la palata blu (come minimo lo sponsor Folletto doveva andare in giallo) che invece avrei sostituito volentieri con una maglia come questa – http://www.storiadelparmacalcio.com/collezione-parma/maglie/2002.03-Benarrivo-Home-fronte.jpg

    La quarta verde è semplicemente inutile.

  • giacomo-c

    Da tifoso del Parma nutro sensazioni abbastanza contrastanti:

    – molto deluso per la Home. Dopo che per la prima volta l’anno scorso Errea era riuscita a farne una veramente bella speravo si confermassero, invece sono tornati ai modelli scadenti delle annate precedenti. Innanzitutto i bracci della croce devono essere più larghi (oltretutto con una croce così sottile lo sponsor sembra ancora più ingombrante), poi trovo inguardabile l’interruzione del braccio orizzontale. Se non si vuole farlo continuare fino sul retro (come dovrebbe essere da tradizione) per lo meno lo si porti fin sotto le ascelle in modo da evitare quel bruttissimo effetto interrotto. Non mi piacciono nemmeno l’inserto bianco sul colletto e quelli neri sulle maniche. Voto 4

    – niente male la Away. Bello il motivo a righe blu tono su tono. Mi piace anche il “palo” verticale. Per fortuna hanno evitato di fare un’altra volta la maglia con croce gialla su sfondo blu, motivo che non c’entra assolutamente niente con la storia del Parma e di Parma (il vessillo della città è infatti a croce blu su sfondo giallo). Voto 7

    – discreta la 3rd. la croce presenta gli stessi difetti di quella della prima ma l’effetto complessivo risulta migliore. La tonalità di blu, stando alla tradizione, dovrebbe essere più chiara ma capisco che un blu scuro dia un effetto più elegante. Il tono di giallo invece è esattamente quello che dovrebbe essere. Voto 6

    – incommentabile la Quarta. Oltre ad essere molto brutta (sembra un camice da sala operatoria) non ne capisco affatto l’utilità. Voto 3

    Mi piace inoltre lo stile lineare dei pantaloncini, peccato che invece di calzoncini normali, tanti marchi abbiano questa inspiegabile fissa di voler realizzare dei bragoni oversize. Manca un pantaloncino bianco da abbinare alla home come alternativa al modello nero (e secondo me darebbe un effetto migliore alla divisa altrimente un po’ troppo cupa).

    • Matteo Perri

      Il pantaloncino bianco c’è, come ogni anno 😉

      • ferro

        spero anche il calzettone nero… 😀

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    la seconda mi rimanda immediatamente al Modena

  • Niccolò Mailli

    La maglia blu è il mio ideale di maglia per l’Udinese, con il bianco al posto del blu e il nero al posto del giallo con inserti grigi.

  • Marco Stacchiotti

    Anche a me piacerebbe tanto rivedere la gialloblu a strisce orizzontali. Ovvio non come prima maglia visto che è la crociata quella originale del Parma (anche se essendo stata accontanata nel periodo d’oro in molti della nuova generazione ignorano ciò). Ma come seconda maglia sarebbe ideale. Comunque pollice alto per Errea, bei lavori per il Parma.

  • Gluko

    Maglie ben fatte, tutte…compresa la verde tributo…quella che gradisco meno, forse è proprio la blu..quel palo giallo io lo avrei eliminato

  • Wasshasshu

    Calzettoni meravigliosi.

  • Riccardo

    Bel lavoro errea.
    La prima rimane la classica e tradizionale…fatta bene..
    Seconda molto bella..Terza bella..divise trasferta che non escono dalle righe e si arrangino ai colori sociali quindi bene..
    Quarta divisa inutile..rovina per gli amanti delle maglie

    Home: 6,5
    Away: 7,5
    Third: 7

  • gas27

    Premettendo che la home crociata del Parma non mi è mai piaciuta troppo, questa è una classica maglia da Parma, con un bel colletto e dettagli ben curati, quindi voto 6,5.
    La seconda mi piace anche se è un po confusionaria, cioè, perchè fare righe orizzontali blu tono su tono e poi infilarci in mezzo un palo verticale??? Però l’effetto è interessante, voto 6,5.
    La terza è l’alter ego della prima, quindi ancora 6,5…
    La quarta è quella che mi piace di più, poi trovo francamente geniale fare un omaggio al main sponsor, cioè quello che caccia i quattrini… Grande trovata di marketing e ottima realizzazione, voto 7,5!!!
    La maglia da portiere, uguale alla third solo col cambio di colletto invece è proprio una cosa che non capisco e che disprezzo… Voto 3.

  • TheChosefOne

    Sinceramente preferivo la forma ed il font del vecchio stemma, e trovo quel bordino bianco come outline osceno

    La prima non è male, anche se preferisco una croce più spessa che continui sul retro così va bene.

    Clash interessante, mi pare che errea volesse che l’asta orizzontale della croce si notasse perché l’hoops si interrompevano la, ma non ha funzionato. Apprezzo comunque il tentativo di innovare.

    Bella anche la terza, ma per variare un po’ io avrei proposto una crocie tono su tono o un modello tipo Serbia 2010: http://goo.gl/Tql1gC

    Quarta incommentabile per quello che rappresenta, ma tutto sommato non brutta. Sarebbe ottima per i portieri. Apprezzo molto la sincerità, almeno non l’hanno spiegato come un omaggio alla muffa sul parmigiano o cavolaie simili

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Molto bella e nel solco della tradizione la divisa home. Mi piace il colletto a polo a contrasto nello scollo. Belli anche i bordi delle maniche risvoltabili che divengono a contrasto.
    Di conseguenza bella anche la giallo crociata. Di questa divisa, o meglio di quella da portiere a girocollo, non comprendo l’utilità. Perché fare due maglie identiche che variano solo in piccolissimi particolari? Avrei piuttosto optato per far indossare ai portieri la maglia blu con palo giallo e la verde in onore a Folletto.
    Relativamente alla maglia away, la blu con palo giallo, non mi soddisfa: troppi stili messi insieme. L’avrei preferita senza palo giallo, semplicemente a righe orizzontali blu tono su tono.
    Riguardo la maglia verde è molto strana, ma non mi stuzzica. Non mi piace l’asimmetria che si crea nei bordi delle maniche, uno giallo e uno blu. Direi divisa da portiere.
    Il lavoro di erreà è comunque molto buono, totalmente ad hoc per il Parma.
    Bello il nuovo simbolo societario.

    • gargice

      Mi chiedevo perché nella away non hanno inserito una banda orizzontale chiara che contenesse lo sponsor, sarebbe stato peggio? Ciao.

  • Lord Balod

    Cambiare colletto per i portieri a mio avviso è una sciocchezza…a me la crociata del Parma non entusiasma per niente,mi mancano le strisce orizzontali

  • Magliomane

    Belle, carino anche il “nuovo” stemma.
    Peccato per i 732982379722 sponsor

  • dsg

    senza infamia e senza lode, gli sponsor sono molto invasivi come al solito, e quella verde “folletto” con i fondi delle maniche giallo blu non mi dispiace affatto

  • lop

    Della Sampdoria si sa nulla?

  • Andrea

    Parlo da tifoso , amante a priori della crociata , che per anni abbiamo invocato e ora non si discute ….

    Parto dal fondo , la maglia sponsor …. La trovo corretta nei confronti di vorwerk folletto , che non ha imposto pezze colorate ( il loro marketing punta molto sul verde) tipo lete con il napoli , rispettando di fatto la maglia …. L’operazione sarebbe riuscita meglio se quella fosse stata la maglia dei portieri ( che spesso a parma é stata verde) e a righe orizzontali ….

    Bella la third , speriamo di vederla spesso in campo , maglia storica e finalmente in un bel gialloparma e non limone ….

    Bella la seconda , anche se il palo é ingiustificato , la resa estetica c’é , ma i riferimenti sono deboli …. Le righe blu tono su tono ricordano una away fatta da lotto anni fa che restó nel cuore dei tifosi quindi piace , ma io avrei fatto senza palo .

    Bella la crociata anche se un pó troppo carica di sponsors … Ma quest’anno finalmente si vedono dei bei dettagli …. Mi piace da matti il colletto e l’innesto dello stesso sulla croce …

    Promuovo il lavoro di errea ..

  • Tux

    da esterno alla diatriba io “tifo” storicamente parlando per la crociata, tra l’altro maglia pressoché unica nel panorama mondiale. La gialloblu a strisce orizzontali mi piacque anche molto, all’epoca (anni 90) quando finalmente interruppe la per me triste serie di anni col Parma in maglia bianca via via sempre più minimal e anonima: di quelle maglie salvo solo quella classica con le righine gialloblu sulle maniche.
    Spero che il Parma vesta sempre crociato da qui all’eternità.
    Spero di rivedere spesso il gialloblu a strisce orizzontali come away (non vedo il motivo di replicare la croce anche sulla maglia da trasferta).
    Spero che per la terza ci si sbizzarrisca un po’ negli anni, magari recuperando qualche volta il rossoblu della Parmense (ricordo un Parma con una 4rd o una 4rd rossoblu con croce bianca qualche anno fa) o l’inquartata gialloblu dei primordi.
    Ah, e spero che ci riesce a concepire una maglia “dedicata allo sponsor” trascorra tutte le notti della sua vita in preda agli incubi.

    Del lotto attuale, salva la classicità della prima (come Genoa e Samp, puoi cambiare giusto qualche dettaglio qua e là ogni anno, inutile darle un voto), seconda e terza mi sembrano discrete.
    Ma da un po’ le maglie del Parma sono incommentabili per il numero di sponsor che le deturpa.

  • Alberto86

    La seconda con la croce al posto del palo era quasi da 10. peccato. nel complesso do un 7,5 a tutto. La verde la può usare trannquillamente Mirante

  • parmigiano romano

    pur apprezzando il tentativo di disegnare delle away con temi diversi, mi chiedo perchè Sampdoria e Brescia mantengano giustamente nelle loro away e third le caratteristiche sacre che contraddistinguono le loro iconiche maglie e invece per il Parma FC venga considerato eccessivo fare tre maglie crociate.
    A parte l’orrenda verde che oltretutto ricorda un completo da calcetto del dopolavoro e che purtroppo vedremo in campo per esigenze di sponsor, tra le due crociate, mi pare riuscita meglio la gialla, ma probabilmente perchè “nuova”, la biancocrociata è classica e va bene così anche se anche io avevo apprezzato la banda continuata sulla schiena

  • parmigiano romano

    per quanto riguarda la maglia da portiere gialla con il colletto diverso, una cosa simile accadde a Roma e Kappa qualche anno fa. Maglia rossa da portiere utilizzata in contrasto al completo bianco da movimento diversa nel colletto dalla rossa di movimento (quello del portiere rimaneva rosso in tono con la maglia) e lupetto al posto dello stemma con la lupa (in quanto la maglia bianca era “lupettata”)

  • matlar

    home 6
    away 6
    third 5,5

    sarà che io sono innamorato di questa maglia di fine anni ’90(ero piccolino)
    http://www.storiadelparmacalcio.com/collezione-parma/giocatori/1998.99-Chiesa-Home.jpg

  • Swan

    Direi che tutto il set di maglie del Parma sia in generale piuttosto ben fatto.
    Della home bello il colletto sia come foggia che come soluzione cromatica, direi che la pecca di questa maglia è il braccio orizzontale della croce troppo corto che da un brutto effetto. Mi fa piacere vedere che il kit prevede panta neri.
    Mi piace la trama ad hoops della away, spero che girino anche sul retro della maglia, ed il colletto alla coreana. Effettivamente qui il palo centrale stona un po’; deduco che lo sponsor abbia voluto la scritta in bianco su tutte le maglie quindi in questo senso la croce gialla era da escludere.
    A tal proposito avrei optato per delle sottili pinstripes orizzontali gialle tra i due toni di blu al posto del palo; non granché il piping giallo nel delimitare il raccordo delle maniche.
    La third è la versione gialloblù della home, quindi pregi e difetti della stessa.
    Per me la fourth verde è gradevole a prescindere, voluta dallo sponsor o meno, però quattro maglie sono eccessive.

    • Sante

      @Away
      Ottima idea, praticamente simile alla mitica della Lotto?!

  • Marioultra

    Io dico ma perché il parma usa la maglia biaco nera se i colori sono gialloblù i tifosi vestono giallo blu e lo stemma e gialloblù secondo me avrebbe più significato

  • FDV

    Nell’insieme snelle, carine e moderne pur nella loro dovuto rispetto della tradizione. Un signor risultato considerato che raccolgonol’ereditásempre difficile delle divise del centenario.

    Detto ciò qualche criticità c’é. La croce più stretta e che non abbraccia anche il retro era prevedibile, non mi piace però che si veda l’interruzione ai lati del braccio orizzontale anche vedendole frontalmente.

    Anche il colletto a polo delle prime due, che trovo gradevole nell’insieme, nel dettaglio della scollatura a contrasto crea una biforcazione della croce in alto, stile molletta da bucato che non convince in particolare per la forma.

    I risvolti dei bordi manica a contrasto mi piacciono, ma rischiano di essere poco valorizzati in campo.

    La blu con palo giallo è inevitabilmente debole tra le altre, così simile ma al tempo stesso incoerente. Avrei optato per altri formati piuttosto che per il palo, che passa inevitabilmente per una croce incompleta e senza che ce ne sia un particolare motivo. Vista da vicino i dettagli tono su tono la valorizzano, ma nel complesso resta troppo via di mezzo tra crociata e altro.

    La verde aspirapolvere è “simpatica”, ma ovvio che non è il massimo l’idea di una maglia dedicata ad uno sponsor.

  • paolo

    i gusti sono gusti e su questo non ci piove ma le maglie del parma e dell’errea in generale comprese quest’ultime sono tra le migliori al mondo senza dubbio

  • salvopassa

    Posto che la maglia del Parma E’ e DEVE ESSERE questa, perché così giustamente si è espresso chi di dovere, magari si possono fare delle variazioni eleganti sul tema.
    Questa dell’Olympique Marsiglia per esempio non potrebbe essere un bello spunto?
    http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/301/olympique-marseille-home-football-shirt-2000-2001-s_15048_1.jpg

  • salvopassa

    Delle altre, meglio la gialla, più dinamica e d’impatto, anche se meno funzionale al contrasto cromatico rispetto alla home.
    La quarta mi sta bene… a patto che i giocatori vadano a vendere porta a porta! 😀

  • Vittorio

    Erreá fa calcio da molto tempo e di qualità. La prima maglia è bella ma lo scollo bianco mi lascia un po’ perplesso e preferisco di gran lunga quella dell’anno scorso. Tra le divise presentate la verde prato per me é la migliore da un punto di vista estetico ma i bordi manica giallo e blue li avrei evitati mentre il dettaglio del colletto lo trovo molto bello. La versione gialla rimane molto legata alle ultime collezioni ed è sempre bella mentre la blue é troppo piena di roba, giochi di colori tono su tono troppo impasticciati. Non mi convince.
    Prima 6,5
    Seconda 6,5
    Terza 5
    Quarta 7,5

  • forzataranto98

    Bel lavoro,secondo me errea è sottovalutata molto

  • http://www.irelandshirts.com/assets/image/Crest%202.JPG out of mind

    Maglie discrete anche se per il gialloblu parmense preferisco il blue royal anziché il blu navy. Viva la sincerità per la quarta maglia, più che un aspirapolvere mi fa venire in mente un’anguria ma non è così atroce. Poi meglio una quarta divisa dedicata totalmente allo sponsor che un pataccone verde sulla prima maglia.
    Restyling non traumatico dello stemma che ci può stare.

    Pur non essendo tifoso del Parma dico la mia sulla “questione prima maglia”.
    Punto primo: la maglia storica del Parma è bianca con croce nera, non perché lo dico io ma perché lo dice la storia. Non è una questione di gusti.
    La maglia strisce gialloblu è stata usata come home solo per sei stagioni e questo è un altro dato oggettivo. Inoltre l’ultima versione marchiata champion è una maglia a strisce giallo-bianco-blu. La divisa completamente bianca con inserti gialloblu è molto più storica dal punto di vista della durata: dal 1983 al 1998.
    Questione vittorie. Il Parma ha otto titoli in bacheca: 4 nazionali e 4 internazionali, 4 con maglia bianca e 4 con maglia a strisce gialloblu.
    Dei 4 titoli internazionali 3 li ha vinti con maglia bianca e solo uno con maglia gialloblu.
    Ognuno ha i suoi gusti ma la maglia a strisce (che non è assolutamente una brutta opzione come away) è oggettivamente la meno storica del Parma.

    • Stefano M.

      da tifoso del Parma apprezzo molto questa tua analisi attenta. Ovviamente è così. La nostra prima maglia è solo crociata. Ti dirò di più: purtroppo le vittorie internazionali ci hanno portato certi tifosi “esotici” da latitudini strane che ovviamente non sanno nulla della nostra storia e vogliono il ritorno alla gialloblu. La nostra maglia è solo per quella crociata disegnata da un giocatore, Ugo Betti, nel 1913

  • Gemide

    Io non disprezzo la maglia verde, la vedrei bene come maglia dei portieri!

  • http://passionemaglie lorenzo baroni

    per me sono bellissime,complimenti errea

  • derrida

    con tutto il rispetto per la tradizione questa mesta home crociata mi piacerebbe vederla accantonata a favore di una home bianca con rifiniture giallo/blu (come quella dei tempi di scala – umbro stagione 93-94..ma andrebbe bene anche una simile a quella del 92-93)

    • Stefano M.

      sei un tifoso del Parma? No, noi piace la crociata, questa è la nostra maglia. Per fortuna abbiamo uno sponsor tecnico che per noi è qualcosa di più di un semplice fornitore. Di sponsor tecnici ce ne sono tanti ma poi scegliendo a casa si rischiano delle schifezze come le maglie dell’atalanta by Nike che sono maglie da catalogo. L’erreà fa uno studio approfondito sulla storia, sulla qualità dei tessuti… Lunga vita all’erreà

      • derrida

        capisco – condivido il tuo/vostro punto di vista legittimissimo (ma l’errea non l’ho proprio tirata in ballo – determinate divise dell’errea degli anni 90 le trovo spettacolari a dirti il vero.) il punto è che se a voi tifosi piace giustamente la crociata ad altri può garbare più la bianca dei tempi di scala o la giallo/blu a righe orizzontali..per motivi estetici o affettivi

        • Stefano M.

          certamente uno ha la propria opinione e il gusto personale. Però quando si parla di prima maglia non possiamo considerare il gusto personale ma si deve guardare solo la Storia. La Storia ci dice che nel 1913 Ugo Betti, uno dei giocatori fondatori del Parma, disegnò la maglia ufficiale bianca con croce nera. Questa è la nostra maglia. Punto e basta. Per noi a Parma questo è un qualcosa di sacrale su cui non si deve nemmeno discutere. Negli anni di Tanzi sono state fatte delle maglie frutto delle perversione mentale dei dirigenti di allora e dei folli esperti del marketing. A Parma se ci toccano la prima maglia crociata ci arrabbiamo, perchè è come calpestare la nostra storia. Sono stati fatti referendum, iniziative e grazie a questa proprietà e ad Erreà, molto legata al nostro territorio, abbiamo ora una maglia rispettosa della nostra storia. Poi se te mi parli dell’estetica anche a me piace la maglia dell’Umbro bianca o la gialloblu della lotto. La gialloblu della Champions era inguardabile. Ma stiamo solo parlando ora di gusti estetici che non devono essere considerati. Pensa te che un anno all’epoca di Tanzi la perversione mentale dei dirigenti di allora fece un’iniziativa rivolta ai tifosi per disegnare la maglia del Parma. Io penso che l’attuale sponsor tecnico di inter e milan abbia profanato la maglia delle squadre milanesi. Per questo vado fiero di avere come sponsor Erreà, un’azienda che non è per noi solo un fornitore ma è un partner che collaborativo, che studia la nostra storia oltre che fare maglie di alta qualità nei tessuti, qualità decisamente migliore a Nike a tanto per dirne una.

  • Daniele Costantini

    Sinceramente, mi aspettavo di più.

    Per quanto concerne la home, è forse tra le meno riuscite del matrimonio tra Parma ed Erreà. Pur a fronte di un nuovo secondo sponsor, Energy T.I., che in qualche modo “pulisce” la maglia (a differenza della vecchia e “pesante” patch di Navigare), vedo la nuova casacca come un passo indietro rispetto all’anno passato, con un colletto troppo “invasivo” nella croce nera, a sua volta un po’ sminuita; soprattutto, perché non farla più proseguire nel retro?

    Sono deluso anche dalla third, che utilizza lo stesso template, am cnhe avrebbe a mio avviso guadagnato dall’uso di un vero azzurro – quello presente nello stemma comunale – invece di questo blu navy che non fa “uscire” la croce dalla maglia…. peccato, perché trovo la crociata gialloblù una delle migliori maglie da trasferta della storia parmense.

    Non so invece come rapportarmi circa la away. Premetto che, di base, non ho mai amato il Parma in blu navy… poteva comunque venir fuori una discreta casacca, solo che vedo il risultato finale di Erreà come un miscuglio di stili ed elementi molto poco armonizzati tra loro. Insomma, una maglia né carne né pesce, un’occasione persa.

    La fourth verde – simpatica la palatura tono su tono che rimanda a varie divise di metà anni ’90 – sarebba stata perfetta per i portieri… anche perché non capisco l’affidare agli estremi difensori la stessa crociata gialloblù dei giocatori di movimento, solo con un diverso colletto: mistero!

    Nelle ultime stagioni il binomio Parma-Erreà era stato tra i migliori della massima serie. Stavolta mi ha lasciato con un po’ d’amaro in bocca.

  • Aurelio Cirella

    su internet so che esiste un sito di tifosi del Parma sostenitori del ritorno della maglia a strisce gialloblu come divisa Home, quella che per intenderci ricorda gli anni d’oro del Parma in Europa…da non tifoso del Parma devo ammettere che l’idea suggestiona anche me, senza però abbandonare questa qui crociata…come fare due maglie HOME in un certo senso e alternarle durante tutto il campionato sia in casa che in trasferta…per il resto buon lavoro, anche se non mi piace il colletto e poi la terza maglia e quella del portiere sono quasi uguali, avrebbero potuto scegliere altri colori per distinguerle…

    • parmigiano romano

      Gli “anni d’oro” del Parma, quello di Nevio Scala vincitore in Europa e in Italia, erano quelli della maglia bianca con maniche gialloblu. La maglia del Rugby Parma sta bene al Rugby Parma.

      • derrida

        “Gli “anni d’oro” del Parma, quello di Nevio Scala vincitore in Europa e in Italia, erano quelli della maglia bianca”-> esattamente la home che mi piacerebbe rivedere. come 2nd/3rd ci sta la gialloblu stile champion…ma basta con sta deprimente home crociata cimiteriale per favore…o almeno la facessero bianca tono su tono con bordomanica gialloblù..la rivisitassero..

        • derrida

          bianca tono su tono la croce eh:)

        • parmigiano romano

          pur essendo quella la maglia del Parma di quando andavo a scuola, la crociata rimana LA maglia del Parma per quanto mi riguarda

    • Daniele Costantini

      @Aurelio Cirella, su questo blog è già stato sfatato da anni il “mito” di del sito di (presunti) tifosi parmensi, volto a un fantomatico ritorno della fasciata gialloblù…

      Dagli anni novanta a oggi, sia in città che al Tardini i sostenitori ducali si sono più volte mossi in senso opposto, dapprima con un referendum per chiedere all’allora proprietà Tanzi il ritorno della storica crociata, e poi arrivando perfino a donare ai giocatori delle maglie acquistate di loro pugno; ri-raccontammo tutto pochi mesi fa, nel lungo racconto dedicato al secolo di maglie parmensi ( http://www.soccerstyle24.it/2013/12/cento-anni-di-calcio-parma-tutte-le-maglie-leggendarie/ ).

    • Stefano M.

      Purtroppo le vittorie in Europa quando alzavamo le coppe hanno avuto come drammatica conseguenza quella di portarci dei tifosi “esotici” che sono saliti sul carro senza sapere nulla di noi, hanno fatto comitati strani per riproporre una maglia frutto della perversione mentale dei dirigenti di allora. Oggi abbiamo una proprietà che sa ascoltare, si informa e uno sponsor tecnico rispettoso della nostra storia. Per fortuna ci sono anche tifosi non di Parma che con umiltà e rispetto si sono informati e vogliono come noi la maglia crociata come prima divisa.

      • parmigiano romano

        sarò strano io ma, pur avendo vissuto pochi anni a Parma dopo esservi nato, ricordo quelle maglie crociate come una delle cose più belle di quando ero bambino, belle perchè diverse, uniche, che mi ricordano quando sulle figurine eravamo solo una foto squadra nelle pagine della serie C. Forse proprio per la fortuna avuta nell’averle potute “vivere” non ho mai compreso che cosa non piaccia ai tifosi non di Parma della maglia crociata.

  • anthony

    da tifoso del Parma, nella divisa blue utilizzata ieri sera spero vivamente non utilizzino mai più quel font: IMBARAZZANTE sia nella tipologia che nel colore!

    poi..
    sarebbe opportuno nella divisa gialla mantenere la stessa cromia di giallo anche nei calzettoni.

    Erreà hai fatto 30, fai anche 31!

  • Sante

    Sto leggendo molti commenti contrastanti sulla maglia del parma preferita.
    Mi sono studiato le varie divise e direi che le maglie migliori sono:
    CROCIATE: Champion 2004-05, Erreà 2012-13;
    GIALLOBLU: Lotto 1998-99, Champion 2003-04 e 2004-05, Erreà 2011-12 (la quarta) e 2009-10;
    BIANCHE: Erreà 2009-2010, Champion 2004-05 e 2002-03, Umbro 1993-94 e 1992-93.
    Siete d’accordo? 🙂

  • V

    domanda: ma la maglia verde in onore allo sponsor ha una sua logica legata al colore? ho provato a capirci qualcosa nei commenti ma sono davvero troppi…
    è bella, per il portiere sarebbe il top.

    • Matteo Perri

      Il verde è il colore della Folletto