SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Tradizione e richiami storici per le nuove divise del Vasco da Gama, che nella stagione 2012-2013 giocherà con i kit progettati da Penalty.

Kit Vasco da Gama 2012 Penalty

L’azienda di abbigliamento sportivo brasiliana, per la divisa principale, si è ispirata alla maglia con cui, nel 1998, il Gigante da colina vinse la sua prima e unica Copa Libertadores. Il colore di base è il nero, con una banda diagonale bianca in sublimatico che attraversa la maglia per intero, dalla spalla sinistra al bordo destro. La croce patente rossa, segno distintivo del club di Rio de Janeiro, è ricamata a sinistra, all’altezza del cuore e sopra la banda trasversale.

Le ormai celebri otto stelle – rappresentative di altrettante vittorie nella Coppa Campioni sudamericana del 1948, in Copa Libertadores, in Coppa Mercosur nel 2000, nel Campionato di Terra e Mare del 1945 e nel Campionato brasiliano del 1974, 1989, 1997 e 2000 – non sono posizionate al di sopra della croce ma nell’angolo basso sinistro della maglia, dove sono appplicate al centro di un bassorilievo.

Vasco da Gama maglia home 2012-2013

Il logo dello sponsor tecnico Penalty, in materiale flock, è termo-applicato in posizione centrale. Il lettering del main sponsor Eletrobras è in colore blu-mare con sfondo bianco, preceduto dal logo societario. A destra compare il logo del secondo sponsor BFG Brasil Foodservice Group.

Font numero Vasco da Gama 2012-13

Il colletto è a giro-collo chiuso da una V con bordo bianco, da cui partono due sottili strisce bianche che separano la parte frontale della maglia dalle spalle, dove compare il logo Penalty in bianco ripetuto per l’intera lunghezza del manica.

Anche sul retro della maglia compare la banda, che però è filigranata. Poco sotto il colletto sono raffigurati due cerchi con le bandiere di Brasile e Portogallo e la scritta: “No futebol és um traço de União Brasil-Portugal”. Ancora più in basso compare il logo del main sponsor e al centro è applicato il numero, in bianco, con bordi argentati e, all’interno, riporta i marchi di Penalty e Tim. Da vicino, si nota bene anche un motivo di sottili strisce diagonali.

Il kit casalingo è completato dai pantaloncini e dai calzettoni neri. La divisa è in poliestere, con inserti traspiranti sul retro e sulle braccia.

Vasco da Gama seconda maglia 2012-2013

Anche la camisa da trasferta strizza l’occhio alla tradizione e, nello specifico, come spiegano i responsabili di Penalty, si ispira alla maglia degli Anni ’50, periodo particolarmente felice per il Vasco. Il colore dominante è il bianco, mentre la banda trasversale è nera. Il colletto, nero, è a polo e i bordini delle maniche, su cui è presente il motivo creato dalla ripetizione del logo Penalty, sono neri, ben evidenti. Il marchio dello sponsor tecnico compare a destra, sotto al logo del secondo sponsor BFG. Il main sponsor campeggia al centro.

A sinistra, sono cucite la croce patente, evidenziata da uno stretto bordino bianco, e le otto stelle giallo-oro. Sul retro la banda è nera e non si interrompe all’altezza del numero, termo-applicato in rosso. I calzoncini sono bianchi con bordino nero e i calzettoni bianchi, con risvolto nero.

Non è stata presentata la terza maglia, è ipotizzabile che il Vasco continui a utilizzare la divisa blu-mare con croce bianca sul petto. La croce del club compare nello scudo disegnato al centro della croce grande bianca. A sinistra compare il logo Penalty Cavalera. Il colletto è a V con bordo bianco, mentre le maniche terminano con un doppio bordo, blu e bianco-nero a quadratini. Il logo del main sponsor è stampato in verticale, a fianco del lato lungo della croce. Il tessuto in poliestere è intervallato da strisce traspiranti che creano un motivo di fasce verticali alternate.

Terza divisa Vasco da Gama 2012

Sul retro si legge, sotto il colletto, il nome completo della squadra Club de Regatas Vasco da Gama e, al fondo, un basso-rilievo con lo stemma societario. Il numero è bianco, con font squadrato. I pantaloncini sono blu con fasce laterali larghe bianche. Anche i calzettoni sono blu con inserti bianchi, ma il risvolto è nero.

Il kit blu-mare, secondo i grafici di Penalty, è dedicato alle imprese dei grandi navigatori europei del passato – come il portoghese Vasco da Gama, a cui si è ispirata la società brasiliana -, mentre alcuni tifosi critici hanno giudicato la scelta, discutibile, della maglia blu-mare crociata come un favore al main sponsor Eletrobras, il cui marchio riporta proprio gli stessi colori scelti per la divisa.

Le nuove divise del Vasco da Gama entreranno a fare parte della vostra personale collezione?

Enrico Fonte per Passione Maglie

  • Torto #13

    Per niente male, anzi, belle. Buono davvero il lavoro di Penalty.
    Come sempre per le squadra brasiliane, però, peccato per i troppi sponsor invasivi che rovinano la divisa.

    • Torto #13

      …anche se qui, a dir la verità, con gli sponsor non è andata poi così male.

      • adb95

        macché in brasile gli sponsor sono come i conigli…

        Comunque 8 ad entrambe perché sono semplici e belle (stupendo il font dei numeri) mentre 7 alla seconda. non so ancora cosa non mi convinca come le altre 2, è difficilòe da spiegare…

  • tosto

    Niente male, peccato x gli sponsor…

  • DY

    Le maglie sarebbero belle, peccato per tutti quegli sponsor. Il font utilizzato per i numeri di maglia l’ha per caso scelto Willy Wonka? 😀

    Interessante quella terza maglia blu, non la conoscevo: finalmente lo sponsor è “costretto” ad adattarsi alla maglia, e non il contrario! 🙂

  • ccc

    belle, mi piace molto la third con la croce

  • Stavrogin

    Al netto degli sponsor, la seconda è molto bella. Meno la prima, a causa di: stelle nascoste, inserti bianchi e relativa interruzione della banda diagonale.

    • Stavrogin

      C’è da dire che il watermark di PassioneMaglie nasconde ulteriormente le stelle 😛

  • squaccio

    Meno terribile delle altre brasiliane……

  • fabimpara

    La terza è una meraviglia, le altre due non sono male ma sono rovinate dagli sponsor.

  • ferro

    mi unisco al coro: belle maglie brutti sponsor (quello col piatto e le posate poi…)

  • Blackandblue

    Bellissima la terza…

  • jojo

    Non male le prime due maglie, le bande calzano a pennello. Il colore della terza maglia non è male, ma mettere croce su croce secondo me è sbagliato.

  • lorenzo70

    qualcuno sa dirmi se e’ vero che la prima maglia, nera con la banda bianca, rappresenta la rotta di vasco da gama nell’ignoto dell’oceano?
    grazie.

  • lorenzo70

    sto riflettendo sugli innumerevoli significati reconditi che compaiono sulle e nelle magliette (come questa).
    mo’ ci vuole una laurea in archeologia con indirizzo crittografico per capire una maglia da calcio.
    le maglie da calcio sono simboli, sono storia etc., ma io le vedo soprattutto come gioia pura da indossare, allo stadio, a passeggio, a giocare a calcetto con gli amici…mica sono i rotoli del mar morto!
    chiedo scusa per lo sfogo, ma come in tutti i campi le esagerazioni mi fanno solo disinnamorare. brutto segno…

  • Gilberto

    La terza mi ricorda assai la prima maglia del Belenenses di Lisbona (2a divisione porthogese)

  • Gilberto

    Anzi portoghese…-))…

  • vespa

    ragazzi ma conoscete x caso qualche sito dove comprare le maglie del brasilerao?