SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nelle ultime settimane si sono susseguite le commemorazioni internazionali per il centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale. A tal proposito gli inglesi del Portsmouth hanno voluto onorare i propri caduti con la maglia home per il 2014-2015 prodotta dal marchio Sondico.

Presentazione Portsmouth kit 2014-2015

Il club non se la passa benissimo dopo la pesante crisi finanziaria che lo ha colpito, portandolo in pochi anni dai fasti della Premier League culminati con la vittoria in FA Cup nel 2008 all’attuale League Two, la quarta serie inglese.

La nuova maglia, nel tradizionale blu royal, presenta colletto a polo e bordi bianchi ed assume un aspetto vintage grazie all’ampio bavero con le punte rivolte verso il basso. Sul cuore campeggia la versione originaria dello stemma in uso a partire dal 1913, nonché primo a comparire sulle maglie del club.

Maglia Portsmouth 2014-2015

Nella trama sono riportati i nomi di tutti i caduti dei “Pompey Pals”, due battaglioni formati dagli abitanti della città arruolatisi per combattere per la propria nazione.

Il lancio della maglia è arrivato nel giorno del centesimo anniversario dell’ingresso del Regno Unito nella Grande Guerra. Per l’occasione è stata anche posta una targa commemorativa all’esterno del Fratton Park.

Omaggio Pompey Pals Portsmouth

La divisa si completa con i tradizionali pantaloncini bianchi rifiniti da un inserto blu sui lati ed i calzettoni interamente rossi.

Completo Sondico Portsmouth 2014-2015 home

La maglia da trasferta bianca ha un aspetto più moderno ed è caratterizzata da un palo blu sul lato sinistro, sul quale campeggia lo stemma del club nella versione attuale. Il colletto è ora a girocollo con un fine contorno blu.

Divisa trasferta Portsmouth 2014-2015

Il palo blu è bordato di un rosso molto acceso, che riporta alle origini del club, quando i suoi giocatori erano soprannominati “The Shrimps” (i gamberi) per il colore rossastro delle loro prime casacche. Sempre in blu sono i calzoncini ed i calzettoni abbinati.

Seconda maglia Portsmouth 2014-2015

Vi piace il lavoro svolto da Sondico per le maglie 2014-2015 del Portsmouth?

  • Swan

    Della home non dico nulla, va rispettata solo per il fatto di aver voluto rendere omaggio a persone meritevoli cadute per difendere la patria.
    La away è accettabile, la banda blu bordata di rosso è bella ma perde parte del suo fascino in quanto spezzata. Colletto e bordomanica avrebbero reso meglio con una sottile bordatura rossoblu, così in bianco fanno perdere punti alla maglia.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Entrambe le divise mi piacciono.
    Lascerei da parte i motivi bellici, che con il calcio non hanno molto a che fare. Come ha scritto Swan la scelta va comunque rispettata perché il Portsmouth riportando il nome dei caduti sulla maglia ha reso loro omaggio. Stilisticamente la divise è bella e semplice, i nomi riportati tono su tono non danno alcun fastidio.
    Anche il kit away è bello. Mi da solo fastidio il fatto che la banda verticale si interrompa in prossimità dello sponsor.

  • Mr74

    La home non è un capolavoro, ma mi piace molto, promossa abbondantemente, anche se spero di aver visto male…..e che non ci siano due bottoncini a costringere il colletto a polo(nel caso perderebbe qualche punto). Idem per la seconda, anche se i pali, che siano centrali, laterali…monocolori, spezzati….e quant’altro, non mi fanno impazzire.

  • Daniele Costantini

    Al di là del richiamo alla Grande Guerra, la home è assolutamente promossa. Nella sua semplicità, la fattura del colletto esalta una maglia che altrimenti rischierebbe di apparire un po’ spenta. Una casacca che non sfigurerebbe nella nostra Serie B, mentre invece stiamo parlando della quarta serie inglese…

    Di contro, non mi convince affatto la away, sia nel colletto che nel palo “spezzato”: una muta che, a mio avviso, tradisce poca cura e attenzione rispetto all’uniforme casalinga.

    • Djibril

      Purtroppo Daniele ti devo contraddire….
      io avrei scritto così:
      Una casacca che non sfigurerebbe nelle nostra (povera aggiungo io) serie A,mentre invece stiamo parlando della quarta serie inglese.

      • Daniele Costantini

        Beh, ora non esageriamo col piangerci addosso… 🙂 …al di là della cura riservata alle maglie anche nelle serie minori inglesi, questa è una casacca bella e semplice ma nulla più: gli manca quel “guizzo” che possa renderla memorabile, e se non fosse per la particolare fattura del colletto – che mi dimenticai di scrivere, ne ricorda uno simile dell’Arsenal di metà anni ’90 ( http://www.gunnerstown.com/wp-content/uploads/2014/03/Bruce-Rioch-02.jpg ) – ritengo che il mio precedente giudizio sarebbe stato rivisto al ribasso.

        Nell’odierna Serie A, questa divisa blu royal la vedrei al massimo come maglia di cortesia per l’Udinese. Se il neopromosso Empoli – faccio questo paragone per assonanza cromatica – si fosse presentato al via del torneo con una casacca del genere, credo che i commenti d’insodddisfazione si sarebbero sprecati… Per me, questa è una buonissima uniforme per le serie minori, ma in massima categoria mi aspetto uno step in più.

  • NHT

    non mi piacciono granché, ma considerando che si tratta della quarta divisione direi proprio che vanno benone

    • Jascin

      Mi spiace ma non sono d’accordo. Una maglia può piacere o meno, essere riuscita meglio o peggio di quella della stagione precedente ma non dovrebbe essere valutata in base a quale categoria appartenga la squadra cui è destinata. Se così fosse i dilettanti di III^ Cat. sarebbero autorizzati a scendere in campo con le “magliette della salute” con stemma e numeri fatti col pennarello ? Chi ama un club vorrebbe vedere i propri giocatori con la divisa più bella del mondo a prescindere che giochi contro il Real Madrid o il Borgo Tripepi.

      • NHT

        senz’altro, ma è innegabile che l’impegno e le risorse che lo sponsor tecnico impiega per produrre le divise dipendono moltissimo dalla categoria – e quindi dalla visbilità mediatica ottenuta – in cui gioca il club

  • ThePickwickPub

    Sui kit nulla da obiettare, il riferimento ai caduti mi pare invece di cattivo gusto. Se fossero stati tutti giocatori/dirigenti del Club la cosa avrebbe avuto un minimo di contestualizzazione col discorso calcistico, ma si parla genericamente di “abitanti della città” che per quanto ne sappiamo potevano essere tifosi di chissà quale altra compagine dell’epoca. Aldilà della situazione specifica, una maglia da calcio non mi pare (a prescindere) la sede adatta a questo genere di celebrazioni.

    • Swan

      Rispetto il tuo punto di vista, ma io la penso in modo diametralmente opposto.
      Credo che la commemorazione ai caduti sia stato un atto di grande rispetto a prescindere da parte del Portsmouth.
      Ancora di più nel commemorare persone non ufficialmente collegate al club ma semplici abitanti della città che questo club rappresenta.
      Comunque il fatto che questi due battaglioni fossero chiamati Pompey Pals immagino derivi dal fatto che la stragrande maggioranza di chi ne faceva parte avessero nel tifo per il Portsmouth il loro comune denominatore.

  • alex 85

    la prima mi ricorda troppo nello stile le maglie da rugby erreà che usavo anni fà.

  • pep87

    iniziativa bellissima, ma dal punto di vista estetico nn mi piacciono molto, a me il colletto in quel modo sulla home nn mi piace, la away è meglio ma niente di che!
    HOME…..4
    AWAY…..6

  • Alessio

    Prima maglia più che riuscita.
    La seconda mi pare invece disarmonica.

  • LaBariAlé

    Home promossa a pieno titolo, bella nella sua semplicità, la vedrei molto bene come maglia per la francia, VOTO 8
    Away promossa anche se la banda che si interrompe per lo sponsor non è mai un belvedere e si poteva aggiungere qualche dettaglio in più di colletto e bordo manica… VOTO:6

  • rudiger

    Mah. Adesso le maglie servono anche come monumento ai caduti. Non so pensare due cose più distanti di una partita di calcio e una guerra di cent’anni fa.

  • Riccardo

    Bellina la prima per il modello e i colori tradizionali..
    Oltre al richiamo che può essere bello di suo..
    Seconda così così non mi convince troppo..troppo banale

    Home: 6
    Away: 5